A pranzo nella serra De Kas tra vetro, mattoni e natura

Pubblicato da blog ospite in Architettura, News, VDR Home Design

Facciamo un salto ad Amsterdam per ammirare un progetto stupendo e nel frattempo andare a pranzo nella serra De Kas. Tra mattoni e natura.


Sono anni che c’è una città europea che continua a sfuggirci, per tanti fattori (soprattutto quello economico, sono sincera): Amsterdam. La immagino cosmopolita ma intima, romantica ma anche un po’ matta.

Con i suoi colorati edifici sui canali e la contemporaneità che abbraccia la storia. Ogni tanto mi capita di vedere qualche progetto mirabolante e la frustrazione sale ancora di più. Come in questo caso, a cui si aggiunge il fatto che si parla di cibo (molto buono), un edificio di inizio ‘900 ed un progetto di riqualificazione straordinario.

Sto parlando del ristorante De Kas, gestito, sognato e fortemente voluto dallo chef Michelin Gert-Jan Hageman e progettato dallo studio di Piet Boon.

A pranzo nella serra De Kas, un sogno ad occhi aperti

Il ristorante sorge in quella che era una serra municipale del 1920, caratterizzata da un imponente camino di mattoni rossi che giace placido a fianco di edifici vetrati.

esterno del ristorante De Kas con struttura vetrata e camino di mattoni

Il sogno dello chef era di avere un ristorante in una serra vetrata che ruotasse intorno alle sue coltivazioni e così è stato. Nel ristorante tutto è all’insegna del rapporto tra uomo e natura: le enormi vetrate che fanno fare un bagno di cielo e sole agli ospiti, mentre fuori la natura segue il suo ciclo. I piatti sono a chilometro zero, utilizzando verdure, spezie e fiori che arrivano direttamente dagli orti esterni.

interno del ristorante De Kas con dettaglio dei tavoli e delle sedie

Anche gli arredi rafforzano questa visione, in particolare le sedie fornite da KennethCoponbue. Le poltroncine modello Linea sono in rattan intrecciato a mano che con le sue irregolarità, fa pensare alla mano di un artigiano esperto all’opera in una delle arti tradizionali del sud-est asiatico.

Da solo questo ristorante meriterebbe un viaggio ad Amsterdam, che dite?

a pranzo nel ristorante De Kas ex serra municipale

L’articolo A pranzo nella serra De Kas tra vetro, mattoni e natura sembra essere il primo su Benvenuti sul mio blog dove l’interior design è reso facile.

Tags:

 
 

Glass Resort, vacanze di lusso tra i boschi innevati della Lapponia

Pubblicato da blog ospite in Architettura, Dettagli Home Decor

Un resort invernale composto da case in legno, grandi superfici vetrate e ampi spazi interni concepito per far sì che l’esperienza dell’ospite sia ricca di comfort e stupore.

È il progetto di VOID Architecture a Rovaniemi, Finlandia. Il team di progettisti si sono ispirati all’idea di re-interpretare la tipica casa vacanze lappone. Punto di partenza: concepire gli appartamenti in cui il comfort, la generosità dello spazio e le viste panoramiche verso la foresta e il cielo circostanti sarebbero stati i temi centrali del design.

Il resort è composto da 24 unità abitative su due livelli il cui design, per mezzo delle ampie vetrate, sottolinea l’importanza della connessione con il paesaggio circostante e, in modo sorprendente, dà l’opportunità di scorgere cieli stellati e luci del nord da un ambiente caldo e confortevole.


Il resort rappresenta un’evoluzione dell’igloo, la tipologia tradizionale locale di alloggio per le vacanze invernali. Gli appartamenti hanno un sviluppo verticale, ben visibile in facciata, completamente vetrata, e sul tetto, realizzato interamente in vetro. L’effetto crea un’atmosfera completamente immersiva, che estende lo spazio interno a doppia altezza verso il paesaggio e verso il cielo.

Ogni “igloo” contiene due unità abitative di 40 mq. I servizi includono una zona soggiorno a doppia altezza, un balcone con tetto in vetro, cucina, sauna privata e terrazza con vasca idromassaggio all’aperto. Le superfici vetrate vengono riscaldate per consentire la visione all’esterno anche in presenza di neve. Le finiture in legno contribuiscono a creare uno spazio piacevolmente accogliente.

L’edificio principale del resort sviluppa ulteriormente il tema formale, con la combinazione di due semplici volumi interconnessi che si trovano l’uno sull’altro. Il blocco principale ospita una sala ristorante a tutta altezza con facciata completamente vetrata e balcone panoramico. Il secondo blocco, caratterizzato da un prospetto anteriore lungo e inclinato, ospita reception, uffici e locali tecnici di servizio.

 

L’articolo Glass Resort, vacanze di lusso tra i boschi innevati della Lapponia proviene da Dettagli Home Decor.

Tags: ,

 
 

Uno dei più entusiasmanti hotel in Scozia

Pubblicato da blog ospite in +deco, Interiors, Interni

L’hotel Fife Arms ha mille sorprese.

La prima cosa che ho notato e mi ha colpito è stato la tappezzeria murale di Aramita Campbell (Aramita, che nome meraviglioso!) nei salotti e corridoi.

Come probabilmente avete capito, sono un amante del tartan, sia nella moda che nella decorazione d’interni.

La seconda cosa che mi è saltata agli occhi sono le opere d’arte che arredano questo bellissimo hotel: che siano del Settecento o che siano pezzi d’arte contemporanea, completano ed evidenziano lo spirito di questo magico posto.

Il Fife Arms è senza dubbio uno dei più interessanti hotel nelle Highlands, Scozia. In epoca vittoriana, la proprietà era una stazione di posta; adesso conta 46 camere e suite, un bar, un ristorante ed un parco progettato da Jinny Blom, vincitrice del Chelsea Flower Show nel 2007.

Il progetto è stato firmato da Russel Stage e Moxon Architects ma chiara è la visione di Manuela e Iwan Wirth, collezionisti d’arte svizzeri al loro secondo hotel e proprietari di molte gallerie d’arte.

Manuela and Iwan Wirth, fife arms hotel scotland, fife arms, best hotels in scotlands, plusdeco blog, art hotels scotland, best hotels scoltland, interior design, plusdeco blog, tartan upholstery, tartan wallpaper. cool hotels scoltland
Manuela and Iwan Wirth, fife arms hotel scotland, fife arms, best hotels in scotlands, plusdeco blog, art hotels scotland, best hotels scoltland, interior design, plusdeco blog, tartan upholstery, tartan wallpaper, cool hotels scotland

Fotografie di Sim Cannetty-Clarke

The post Uno dei più entusiasmanti hotel in Scozia appeared first on Plus Deco – Interior Design Blog.

Tags: ,

 
 

In vacanza con l’Architettura, Six Senses Residences Courchevel

Pubblicato da admin in Architettura, Design Ur Life, Idee

Oggi con la rubrica, ”In vacanza con l’Architettura” andiamo in Francia Nel bellissimo resort Six Senses Residences Courchevel.

Nel cuore delle Alpi C’è questo resort iconico, Six Senses Residences Courchevel, che è una delle località sciistiche più famose al mondo. Six Senses Residences Courchevel

Six Senses Residences Courchevel

Six Senses Residences Courchevel dispone di 53 appartamenti arredati con molto gusto. Attici da sogno con sensazionali viste panoramiche sulle montagne e i balconi che si affacciano sulle piste. Tutti gli interni di questo resort sono stati progettati dal famoso architetto locale Alain Foeillet. Lui ha arredato mischiando lo stile contemporaneo con lo stile tradizionale della montagna utilizzando una palette di tonalità talpa, marrone.  In particolare le pareti in legno e i pavimenti in pietra e argilla e i mobili su misura con l’influenze alpine tradizionali e naturali. I mobili su misura sono state realizzate con influenza dallo stile scandinavo. L’eleganza semplice e la bellezza essenziale, sinonimo di design scandinavo, che si presta molto bene a questo ambiente alpino.975x660_SSRC_Club Lounge_1_20170925_140x87

Six Senses Residences Courchevel

Un tono sofisticato realizzato con i tessuti e finiture di lusso nella palette di colori tenui, raffinati e rilassanti neutre, come color sabbia e tortora e un tocco di colori caldi come l’arancione e verde oliva. Infatti, l’artigianato di qualità e le forme snelle degli arredi evocano la bellezza del design nordico scandinavo.975x660_SSCHL_Bedroom_4_140x87_20180917

Six senses Spa offre una piscina coperta, sauna, bagno turco, una sala relax, una palestra e uno studio per i corsi di benessere. Inoltre, ci sono cinque sale per trattamenti e i massaggi esclusivi e anche un juice bar. Six Senses Residences Courchevel

Six Senses Residences Courchevel

Prenota il tuo soggiorno sul tripadvisor

Stai cercando case vacanze progettate da architetti noti per vivere queste atmosfere uniche? Allora clicca qui  qui per scoprire alcune case vacanze d’autore più belle.

Ti è piaciuto questo articolo? scriviti al mio blog per non perderti i miei post. Puoi anche seguirmi su Instagram e facebook per rimanere aggiornato.

Credits:sixsenses.com

 

 

 

 

L’articolo In vacanza con l’Architettura, Six Senses Residences Courchevel proviene da Design ur life blog.

Tags: ,

 
 

Un Urban Hotel a prova di Millennials: G Hotel, PESCARA

Pubblicato da blog ospite in Architettura, Dettagli Home Decor

Eccentrico ed esclusivo, il G Hotel di Pescara è un perfetto esempio di Urban hotel, categoria sempre più diffusa e richiesta da parte della nuova generazione di viaggiatori alla ricerca di soluzioni raffinate e accessibili, in grado di assecondare il gusto dei Millennials.  

Ex-ferrohotel, l’edificio è stato completamente rinnovato sulla scia di uno storytelling basato sul GENIUS LOCI, facendo rivivere la storia e il passato della struttura, un tempo albergo dei ferrovieri.

Il G hotel vanta una forte personalità che rispecchia la volontà dello studio di dare vita a uno spazio non convenzionale, in cui gli ospiti possono riconoscersi.

All’ingresso divertenti carte da parati e icone personalizzate contribuiscono a creare un’atmosfera che parla di viaggi e di treni che sfrecciano veloci: i passeggeri e le loro valigie, il capotreno e il suo cappello e persino un monitor che ricorda le partenze e gli arrivi.

Il desk principale accoglie il cliente con giochi di volumi e lo invita ad entrare nella  zona relax, uno spazio  dal sapore retrò e  finemente trattato, in cui sono stati inseriti pezzi di design accuratamente scelti.

Proseguendo nella zona bar e colazione si incontra un tavolo che crea un’atmosfera conviviale e un’area co-working per venire incontro alle nuove esigenze della clientela sempre più social.

All’interno del G Hotel gli spazi rivoluzionano il tradizionale concept di hotel e le aree comuni diventano così veri e propri living spaces: gli spazi non sono più catalogabili in modo convenzionale, ma diventano un susseguirsi di ambienti fluidi che evolvono continuamente durante la giornata generando una “città nella citttà”.

Le silhouette di turisti seguono l’ospite fino alle camere, personalizzate a loro volta con altre icone che conferiscono alle camere una propria identità.

Ad ogni piano, una grande stampa raffigurante un viso femminile indica la direzione giusta da  seguire. Le stanze rivoluzionano completamente la classica idea di camera d’hotel dando la massima importanza al letto e al riposo: confortevoli letti King e Queen Size, insonorizzazione, oscuramento totale e ampi bagni dotati di docce extra large con rainforest.

L’intera  camera è studiata per  migliorare la comodità e la facilità dei movimenti; l’armadiatura aperta e lo studio degli arredi rendono lo spazio estremamente fruibile e permettono una pulizia veloce e semplice da gestire.

L’accostamento di superfici opache e lucide dona luminosità e un tocco prezioso agli arredi, dove la cura del dettaglio mette in risalto i materiali e i colori: dal legno fino alle texture scelte per i tessuti, dai colori del ferro alle nuances del verde e del beige, CaberlonCaroppi accompagna il visitatore in un viaggio sospeso tra passato e presente.

Il G Hotel è stato progettato e realizzato da CaberlonCaroppi per offrire un soggiorno ricco di personalità a chi sceglie Pescara per un viaggio di piacere o per lavoro, dando vita a un city hotel di tendenza in cui lusso e funzionalità si sposano perfettamente.

 

L’articolo Un Urban Hotel a prova di Millennials: G Hotel, PESCARA proviene da Dettagli Home Decor.

Tags: ,

 
 

Una villa da sogno sull’isola di Santorini

Pubblicato da blog ospite in Architettura, Coffee Break

Questa villa da sogno, Hyperion Oia Suites, si trova a Oia, isola di Santorini; realizzata nello stile internazionale delle isole greche, è infatti caratterizzata dal bianco accecante di ogni sua superficie, da una vista spettacolare sulla caldera dell’isola e da una piscina, in parte coperta e in parte scoperta, sicuramente oggetto del desiderio di chi la osserva!

A dream villa in Oia, Santorini Island

This dream villa, Hyperion Oia Suites, is located in Oia, Santorini Island; made in the international style of the Greek islands, it is in fact characterized by the blinding white of every surface, from a spectacular view of the island’s caldera and a swimming pool, partly covered and partly uncovered, certainly object of the desire of the observer!

 

 

Via

_________________________
CAFElab | studio di architettura

Tags: ,

 
 

Vacanza di coppia all’insegna del relax: Arbatax e dintorni

Pubblicato da blog ospite in ArtigianaMente, Idee

Di tanto in tanto è bello fermarsi e sognare le vacanze estive. Mi capita spesso a questo punto dell’inverno di desiderare il mare e il sole caldo di fine giugno che mi riscalda le ossa. Il mio ideale è quasi sempre una vacanza lontana il più possibile dal turismo di massa. La Sardegna potrebbe essere una meta appetibile, nei mesi di giugno o settembre, per trascorrere una vacanza rilassante e rigenerante insieme al partner.

Vade retro, stress!

Se rientri nella tipologia di persone che non hanno intenzione di immergersi nel caos e nei locali festaioli e rumorosi, credo che Arbatrax potrebbe essere una località della Sardegna in grado di soddisfare le nostre esigenze. Arbatax, e in genere la Sardegna, è una meta perfetta per regalarci un bel viaggio da sogno in due.

Situata lungo la costa meridionale dell’isola, Arbatax offre ai visitatori un panorama a dir poco meraviglioso: il porto ai piedi del paese è incastrato fra le caratteristiche rocce di porfido rosso, che emergono dal mare dando un effetto davvero unico, insieme a spiagge da sogno.

Naturalmente per una vacanza di questo tipo non sarà importante solo la destinazione: anche la struttura ricettiva dovrà avere standard che soddisfino le esigenze della coppia, coccolandola e viziandola; per orientarsi al meglio tra gli hotel romantici presenti in Sardegna ho provato a visitare siti specializzati.

Cosa fare ad Arbatax

Tutta la Sardegna è contornata da spiagge spettacolari. Ne ho viste di rose, a ciotoli, di grigie, di sabbia color oro. Ad Arbatax troviamo la bella e tranquilla Cala Moresca, che non necessita di spostamenti, perché si trova nel centro abitato, ed è delimitata proprio dalle Rocce Rosse, creando uno spettacolo cromatico unico.

Un’altra meta è Porto Frailis, a est di Tortolì, una caletta delimitata da alcune scogliere con sabbia candida e leggerissima e acqua cristallina. Anche la Baia di San Gemiliano merita una visita, grazie alla sua bellissima distesa di sabbia chiara.

Arbatax non offre solo bellissimi litorali: è infatti possibile ammirare i nuraghi di Barisardo, un piccolo centro abitato dell’Ogliastra, zona ideale per chi è in coppia grazie alla possibilità di fare lunghe passeggiate ed escursioni in mezzo alla natura.

Chi vuole scoprire l’entroterra, che consiglio vivamente {a me è piaciuto tantissimo} può visitare la Tomba dei giganti di Pradu su Chiai, quella di Sa Carcaredda e il Parco di Santa Barbara. Oppure paesi relativamente vicini – un’ora circa – come quello di Mamoiada, famoso per l’ancestrale carnevale.

Arbatax è una meta che sembra essere stata disegnata appositamente per le coppie: offre la possibilità di vivere una vacanza all’insegna del romanticismo e del relax,
per ricaricare le batterie e trascorrere momenti indimenticabili con il proprio partner.

Artigianato sardo

Nelle mie vacanze a due non manca mai la scoperta dell’artigianato. Con mio marito ci divertiamo molto a girovagare alla ricerca di piccoli tesori italiani. Lo facciamo sempre. La Sardegna è scrigno di maestranze artigiane come il resto d’Italia.

Vicino Ad Arbatax ho trovato tre indirizzi che non vorrei perdere:
– quello di Anna Guiso, orafa che realizza gioielli della tradizione sarda servendosi in particolare della tecnica della filigrana molto diffusa in Sardegna;
– quello del laboratorio “Tessile d’autore” della famiglia Mariotti, che creano trama magiche, adoro i loro arazzi;
– quello di Marongiu Pinuccio, artigiano falegname di cui apprezzo molto i complementi d’arredo semplici;
– quello di Franco Maritato che produce favolose maschere di legno, giuste giuste per decorare le nostre pareti di casa

 

 

Franco Maritato

Pinuccio Marongiu

 

 

… che dici, partiamo?

The post Vacanza di coppia all’insegna del relax: Arbatax e dintorni appeared first on Artigianamente Blog – artigianato, stile & design.

Tags:

 
 

Vipp Loft Hotel a Copenaghen

Pubblicato da blog ospite in Design, Dettagli Home Decor

All’ultimo piano di un ex fabbrica tipografica, nella zona portuale di Copenaghen, si sviluppa un appartamento di 400 metri quadrati che rappresenta il nuovo concept di ospitalità ideato dalla nota azienda danese Vipp.

Il progetto porta la firma dell’architetto danese David Thustrup, che ha realizzato uno spazio unico e suggestivo in perfetto stile nordico, che trasmette una forte sensazione di calore.

Ma ciò che più caratterizza questo loft è la struttura portante originaria in legno Douglas dal colore naturale e gli arredi di design dove spiccano molti prodotti Vipp.

La palette cromatica neutra e l’uso del bianco rendono gli ambienti particolarmente luminosi.

Protagonista della zona giorno è indubbiamente la Vipp Kitchen,  inserita con l’obiettivo di far testare ai propri ospiti una cucina di alto design in un luogo che non è casa, ma con le stesse comodità della propria casa.

Al primo piano si trova anche una camera da letto con vasca freestanding inserita all’interno della stanza.

La scala a chiocciola porta alla mansarda che ospita una seconda camera da letto, uno studio e una biblioteca.

Il progetto Vipp Hotel è in continua evoluzione e non ci resta che aspettare di scoprire quale sarà la prossima destinazione.

 

L’articolo Vipp Loft Hotel a Copenaghen proviene da Dettagli Home Decor.

Tags: ,

 
 

Chalet con vista mozzafiato sulle Dolomiti

Pubblicato da admin in Charme and More, Interiors, Interni

Questo chalet di Cortina d’Ampezzo, la Regina delle Dolomiti,ha una vista mozzafiato sulle Dolomiti, dichiarate patrimonio mondiale dell’umanità dall’UNESCO.

Incastonato in uno scenario di bellezza paesaggistica è stato progettato dall’architetto e designer Stefano Dorata.

Legno e contemporaneità; la tradizione alpina, viene rispettata e  si sposa con il design moderno creando un’atmosfera accogliente e confortevole.

Le piccole finestre della tradizione alpina hanno lasciato il posto a grandi vetrate panoramiche, che offrono luminosità e regalano viste spettacolari.

Lasciatevi ispirare dalle immagini di questa accogliente dimora dove l’eleganza dello stile alpino è coniugata a tocchi contemporanei e ad elementi di design.

chalet-cortina-stefano-dorata-3

chalet-cortina-stefano-dorata-7

chalet-cortina-stefano-dorata-8

chalet-cortina-stefano-dorata-2

chalet-cortina-stefano-dorata-9

chalet-cortina-stefano-dorata-4

chalet-cortina-stefano-dorata-5

chalet-cortina-stefano-dorata-6

chalet-cortina-stefano-dorata-10

chalet-cortina-stefano-dorata-11

chalet-cortina-stefano-dorata-12

“Quanto monotona sarebbe la faccia della terra senza le montagne “
~ Immanuel Kant

FirmaFellinSMALL

 

L’articolo Chalet con vista mozzafiato sulle Dolomiti proviene da Charme and More.

Tags: ,

 
 

Design e tradizione nelle grotte di Sextantio a Matera

Pubblicato da blog ospite in Coffee Break, News
 
L’hotel diffuso Sextantio si trova in stanze ricavate dalle grotte dell’antica città di Matera, patrimoio dell’Unesco. Ambienti carichi atmosfera, sono stati restaurati ed arredati con minimalismo e tocchi di neorustico; sicuramente possono essere la destinazione di un soggiorno da sogno.

Design and tradition in the caves of Sextantio in Matera

The popular hotel Sextantio is located in rooms obtained from the caves of the ancient city of Matera, a UNESCO heritage site. Rooms loaded with atmosphere, have been restored and furnished with minimalism and touches of neo-rustic; surely they can be the destination of a dream stay.

Via – Info

_________________________
CAFElab | studio di architettura

Tags:

 
 




Torna su