19 Luglio 2019 / / Design

Adrenalina: sedute che rompono gli schemi, capaci di conferire unicità al luogo che le ospita senza mai rinunciare al comfort.

Per Adrenalina, noto marchio di imbottiti dalle forme iconiche e non convenzionali, il contract è una delle aree di maggiore sviluppo. Con il loro forte segno distintivo, le sedute del brand, caratterizzano gli spazi di lavoro e di svago, i ristoranti e le hall degli alberghi internazionali. La collaborazione con una squadra di designer eterogenei che provengono da tutto il mondo, la cura artigianale dei prodotti con finiture impeccabili e la possibilità di customizzazione anche di un singolo prodotto, hanno permesso un importante crescita in questo settore. Adrenalina è libertà di esprimersi, di fantasticare ad alta voce, di dare colore all’immaginazione, che prende forma in sedute iconiche e all’avanguardia. La cura per il dettaglio tecnico, la grande attenzione alle morbidezze e una strizzatina d’occhio ai trend del mondo fashion.

Quest’anno Adrenalina celebra il suo ventennale, e condivide questa pietra miliare con il cinquantesimo anniversario del primo allunaggio. Così al Salone del Mobile 2019 ha presentato un allestimento ispirato allo spazio.

Collezione BIGALA

Design Roberto Giacomucci per Adrenalina

La collezione Bigala è composta dal divano e dalla poltrona. La seduta è avvolgente e contraddistinta dal volume deciso ma morbido. La struttura portante disegna la forma avvolgente, caratterizzata da due ali che sembrano racchiudere e proteggere per facilitare la privacy del singolo o creare un angolo conversazione riservato. Bigala nasce da una riflessione sul confine tra interno ed esterno, tra funzione ed evasione, tra riservatezza ed esteriorità, ed esalta il ruolo delle sedute negli ambienti domestici e pubblici come elementi sempre più mutevoli e destinati ad accogliere universi di relazione contrapposti. Solitudine o compagnia, permanenza veloce o relax prolungato, Bigala può anche essere attrezzato con spine di ricarica per i dispositivi mobili e con un tavolino sul quale appoggiarsi per lavorare.

ADRENALINAADRENALINA

Collezione SIR-PENT

Design Andrea Stramigioli per Adrenalina

Sir-Pent è un’isola imbottita componibile ed estremamente flessibile che sinuosa si allunga e si riduce, si snoda e si dirama. Sir-Pent è un sistema di pouf modulari più un jolly che “fluidifica” gli snodi, consente infinite possibilità formali, lineari o articolate. Creando un gioco divertente e stimolante, il sistema si adatta agli ambienti con flessibilità estendendosi nello spazio silenziosamente, senza invaderlo troppo. Sir-pent è dotato di accessori smart: punti di ricarica USB o Schuko, dispositivi di ricarica Wi-Fi nascosti, accessori portariviste o porta tablet e una pianta tecnologica collegata a ItAir, un sistema brevettato di purificazione dell’aria.

 

ADRENALINA


Collezione MAJI system

Design: Setsu & Shinobu Ito per Adrenalina

Maji è un originale sistema modulare per il contract, l’ufficio o i luoghi d’attesa, versatile e adattabile a qualsiasi spazio. È composto da una parete imbottita, modulabile all’infinito, che può avvolgere, come un guscio protettivo, i più svariati elementi quali, poltroncine, divani, mensole, appendiabiti. Il nome Maji deriva dal giapponese e significa “Davvero?”, un’esclamazione di sorpresa, di stupore. Come se ci si chiedesse “davvero ci si può sedere in quel guscio? Davvero è possibile combinare così tanti elementi all’infinito?”

 





Se l’articolo ti è piaciuto, è stato utile e hai trovato le informazioni che stavi cercando, allora condividilo utilizzando uno dei tasti qui sotto. Puoi anche iscriverti con la tua e-mail al blog per non perderti i post e seguirmi su Instagram e facebook per rimanere sempre aggiornato.


L’articolo ADRENALINA, Sedute ad hoc per il Contract proviene da Design ur life blog.

8 Luglio 2019 / / Decor

Il mondo di lavoro si è trasformato e il telelavoro si diffonde sempre di più. Quindi, per le nuove necessità lavorative ci sono soluzioni spaziali nuovi come creare il proprio home office.

freelance e le mamme lavoratrici come me, che hanno la ulteriore necessità di conciliare lavoro e famiglia devono ritagliare uno spazio ad hoc all’interno di casa e creare il proprio home office. Quindi, ho pensato di fare un restyling del mio angolo studio cosi a settembre quando ritorno alla routine di tutti giorni, tra il lavoro e le faccende domestiche, trovo il mio studio organizzato e pronto per il nuovo anno lavorativo.

Quando ho ricevuto la proposta di collaborazione da parte Evergreen Orangeche è un negozio online con una vasta gamma di adesivi murali fatti a mano, ho subito accettato. Ho scelto una mappa del mondo color nero, un classico senza tempo che è perfetto per la mia parete in sughero.

Dopo aver attaccato l’adesivo murale ho posizionato la scrivania con il pc, la tastiera e il mouse. Per completare ho sistemato alcuni oggetti da ufficio, porta penne e block notes. Oltre alla scrivania, ho scelto un mobile contenitore basso per poter realizzare un ambiente funzionale e anche ordinato.

Home office

Ho pubblicato un video sul mio IGTV dove potete vedere come ho applicato l’adesivo murale e poi ho creato il mio angolo studio.

Parete in sughero per L’angolo studio a casa

Io utilizzo la parete in sughero molto spesso come una bacheca per creare una moodboard ( in questo articolo spiego che cosa è una moodboard e a cosa serve). Per me è indispensabile per poter dare inizio ai miei progetti d’interior design oppure una creazione. I colori e le nuance più belle, gli accostamenti dei tessuti e tanti altri dettagli. Infatti, le moodboard sono veri strumenti di lavoro per i creativi da non trascurare e dare importanza quando si crea uno spazio home office.

Home office


Se l’articolo ti è piaciuto, è stato utile e hai trovato le informazioni che stavi cercando, allora condividilo utilizzando uno dei tasti qui sotto. Puoi anche iscriverti con la tua e-mail al blog per non perderti i post e seguirmi su Instagram e facebook per rimanere sempre aggiornato.


L’articolo Home office, Angolo studio a casa proviene da Design ur life blog.

6 Luglio 2019 / / Design Ur Life

La stagione dei saldi estivi è ufficialmente iniziata e forse non sanno tutti che è il momento adatto per acquistare anche i mobili in saldi e a prezzi scontati.

Se siete alla ricerca di un monile di design e particolare oppure complementi d’arredo a prezzi convenienti, questo articolo vi può aiutare. Infatti, è proprio il momento migliore per fare acquisti e questa guida può aiutarvi nella vostra ricerca dei mobili in saldi nei negozi online. Su siti dove con pochi click è possibile comprare a prezzi scontati fino a 80%. Dovete solo fare attenzione alle spese di spedizione e ai tempi di consegna.

Dove Acquistare online i mobili e complementi d’arredo in promozione

Sul sito  made in design ci sono saldi fino al 60%.

I saldi su Smallable fino al -60% sui marchi di moda e design.

Potete trovare anche sul sito home24 fino al 60% di sconto.

Sul sito lampade.it fino al 50% con i saldi estivi e la spedizione gratuita in tutta Italia per acquisti superiori a 150Euro. Promozione valida dal 6 Luglio al 18 agosto 2019.

Su miliboo Saldi fino al 50% su tutto l’arredo fino il 30 agosto 2019.

Sul sito euronova sconti fino al 50% più spese di spedizione ed è valida fino al 14 Luglio 2019.

Fino al 50% di sconto anche sul sito di Kave Home, dal 6 Luglio al 30 agosto 2019.

Saldi fino al 40% sul sito ibs.it

Sul sito media shopping c’è lo sconto su alcuni prodotti top seller, promo valida dall’8 al 10 Luglio 2019.

5% di sconto sul primo ordine fino il 29 Luglio 2019 sul sito FloraQueen.

Sul sito di Ventis per i nuovi iscritti c’è uno sconto di 5 Euro.

10 euro in regalo sul sito Photosi riservato sul primo ordine.

Anche su Amazon potete acquistare i mobili a prezzi molto convenienti. Inoltre il 15 e il 16 Luglio c’è il prime day e ci sono fino al 20% di sconto sui mobili a marchio Amazon. Qui di seguito alcuni suggerimenti da Amazon:

Parete da Soggiorno con biocamino a bioetanolo

mobili in saldi

Divano trapuntata stile mid-century

mobili in saldi


Se l’articolo ti è piaciuto, è stato utile e hai trovato le informazioni che stavi cercando, allora condividilo utilizzando uno dei tasti qui sotto. Puoi anche iscriverti con la tua e-mail al blog per non perderti i post e seguirmi su Instagram e facebook per rimanere sempre aggiornato.


IN QUESTO ARTICOLO CI SONO I LINK AFFILIATI

L’articolo Mobili in saldi, Consigli per l’acquisto proviene da Design ur life blog.

4 Luglio 2019 / / Architettura

Loft Go e Loft Jo a Milano – il progetto di Federico Delrosso per due fratelli

Non è la prima volta che Federico Delrosso si cimenta in un progetto di loft metropolitani, nati dal recupero di un unico complesso industriale, di pari superficie e personalizzati per ognuno dei due committenti che nel caso di Loft Go e Loft Jo a Milano, sono due giovani fratelli.

Loft Go e Loft Jo
Federico Delrosso – Loft GO
Loft Go e Loft Jo
Federico Delrosso – Loft JO

Il primo progetto di questo tipo è stato il noto Twin Loft; ovvero la sua abitazione e quella del suo amico Alessandro Sartori, direttore artistico di Zegna.

Il progetto di Loft Go e Loft Jo

Nel progetto di Loft Go e Loft Jo la richiesta specifica, da parte dei genitori, è stata di ricavare due unità possibilmente di uguale superficie e caratteristiche. Il progetto quindi si sviluppa lungo l’asse longitudinale del corpo di fabbrica, impostando una nuova struttura metallica assiale, che sostiene autonomamente il nuovo piano soppalco, staccata dalle murature perimetrali. Connessi alla struttura vengono realizzati ex novo i blocchi che contengono i servizi, in modo da lasciare sempre molto percepibili le diverse aree di intervento.

Il soppalco viene chiuso parzialmente dai puntelli verticali di irrigidimento del solaio, che idealmente sono la prosecuzione dell’orditura del solaio a vista, come se il soppalco fosse sospeso. Un gioco illusorio che diventa il fulcro del progetto, una sorta di spina dorsale che gestisce spazi e funzioni.

Sul pavimento del soppalco, in prossimità delle colonne in pietra e degli appoggi strutturali assiali, sono stati creati tagli in vetro, per dare verticalità alla zona sottostante e valorizzare la struttura esistente.

I muri perimetrali originari sono a vista, mentre la parte nuova è intonacata e tinteggiata, per evidenziare la coesione tra i due interventi, conservativo e contemporaneo.


Loft Go e Loft Jo
Loft Go e Loft Jo

Federico Delrosso – Loft JO






Loft Go e Loft Jo

Federico Delrosso – Loft GO


SE L’ARTICOLO TI È PIACIUTO, È STATO UTILE E HAI TROVATO LE INFORMAZIONI CHE STAVI CERCANDO, ALLORA CONDIVIDILO UTILIZZANDO UNO DEI TASTI QUI SOTTO. PUOI ANCHE ISCRIVERTI CON LA TUA E-MAIL AL BLOG PER NON PERDERTI I POST E SEGUIRMI SU INSTAGRAM E FACEBOOK PER RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO.

Guest post

L’articolo Loft Go e Loft Jo a Milano proviene da Design ur life blog.

28 Giugno 2019 / / Design Ur Life

Classico chic è una versione rivisitata e attuale dello stile classico. I colori caldi, bianchi, beige, caramello e legni moderni come il mango nero, sono gli elementi per comporre un interno classico chic.

Non è facile creare un mood di questo stile classico chic e basta poco per fallire. Quello che però il nuovo classico propone è la capacità di osare con i mix inediti che alleggeriscono l’insieme. Ad esempio aggiungere un tocco contemporaneo come una lampada che è l’evoluzione del candeliere a otto bracci. Nella moodboard di oggi il paralume in vetro trasparente, ideale per mettere in risalto una graziosa lampadina a filamento, aggiunge quel tocco in più al sapore autentico di questa lampada a sospensione.

La poltrona crea un’atmosfera cosy e accogliente e attira tutti gli sguardi per la sua singolarità. Montata su gambe e struttura in mango massello nero, questa poltrona ti sedurrà con il suo rivestimento orlato da motivi grafici. L’ideale per modernizzare un salotto classico conferendogli un’impronta contemporanea.

Per una casa dallo stile classico chic, la consolle nero in legno invecchiato dalla facciata graziosa regala il fascino delle antiche e grandi dimore reali. I due vasi dalle linee moderne ed essenziali, posati sulla consolle, riscaldano l’atmosfera della stanza. Infine, la dolcezza e l’eleganza sprigionata di questi due quadri incantano. Creano un’atmosfera chic e romantica appendendo queste 2 tele alle pareti del salotto magari proprio sopra la consolle.

classico chic è il tema per la moodboard di questa settimana

Poltrona jacquard e legno massello di mango nero//Lampada a sospensione in vetro 39 cm//Cassettone nero in acacia e mango//2 tele dipinte ritratti, 60×75 cm//2 vasi in metallo color bronzo

Poltrona jacquard e legno massello di mango nero//Lampada a sospensione in vetro 39 cm//Cassettone nero in acacia e mango//2 tele dipinte ritratti, 60×75 cm//2 vasi in metallo color bronzo

Vuoi conoscere i vari stili di design interni? Di seguito un elenco di tutti i post dove ho trattato i vari stili negli interni:

Arredare in stile Art Dèco / Arredare in stile Nordico / Arredare in stile viaggiatore/ Arredare in stile Boho Chic/ Arredare in stile Industriale/ Arredare in stile Contemporaneo


Se l’articolo ti è piaciuto, è stato utile e hai trovato le informazioni che stavi cercando, allora condividilo utilizzando uno dei tasti qui sotto. Puoi anche iscriverti con la tua e-mail al blog per non perderti i post e seguirmi su Instagram e facebook per rimanere sempre aggiornato.


IN QUESTO ARTICOLO CI SONO I LINK AFFILIATI

L’articolo Classico Chic, Weekly Moodboard proviene da Design ur life blog.

27 Giugno 2019 / / Design Ur Life

I campi di lavanda nella Provenza sono famosi in tutto il mondo, ma anche in Italia ci sono i campi molto belli. Ad esempio in provincia di cuneo potete trovare una piccola Provenza italiana che non è niente male.

In questo post vi racconto della mia Domenica a spasso nella piccola Provenza italiana. Bellissimi emozioni color lilla e dal profumo delicato di lavanda, fuori dal tempo. Ho passato una Domenica in questo paese magico conosciuto come la piccola Provenza italiana di nome Sale San Giovanni.

Provenza italiana

Dove e Quando trovare la fioritura di lavanda

A poco più di un’ora di auto da Torino ci sono campi di lavanda più spettacolari d’Italia. Di sicuro un viaggio in Provenza, Almeno una volta nella vita, va  comunque fatto, ma nel frattempo la piccola Provenza italiana mi ha fatto vivere un’esperienza sensoriale da non dimenticare.

In Piemonte troverete i campi di lavanda in Valle Grana, Valle Maira, Valle Gesso, Demonte e Sale San Giovanni.

Potete visitare i campi di lavanda nel loro colore più bello, da metà giugno a metà luglio. Ma il mio consiglio è andare verso metà giugno perché è il periodo ideale di fioritura.

Provenza italiana

Come fotografare i campi di lavanda

Prima di partire ho pensato tanto a come vestirmi perché avevo deciso di stampare alcune foto fatte nei campi di lavanda insieme alla mia famiglia. Poco prima di andare nell’Alta Langa, ho ricevuto un buono sconto da spendere sul sito saal-digital per stampare i fotoquadri. Quindi, ho scelto un abito lungo e svolazzante di colore giallo perché il giallo va a braccetto con lilla ed è molto di tendenza, l’ho abbinato ad un cappello di paglia et voilà.

Invece, l’ora perfetta per fotografare i campi di lavanda, come consiglia la fotografa che si è occupata di fare le foto a noi, sono al sorgere il sole oppure al tramonto. Quando ci sono meno api che ronzano intorno alla lavanda e c’è una luce bassa e adatta per fotografare i campi.



Se l’articolo ti è piaciuto, è stato utile e hai trovato le informazioni che stavi cercando, allora condividilo utilizzando uno dei tasti qui sotto. Puoi anche iscriverti con la tua e-mail al blog per non perderti i post e seguirmi su Instagram e facebook per rimanere sempre aggiornato.


L’articolo Piccola Provenza italiana con emozioni color lilla proviene da Design ur life blog.

21 Giugno 2019 / / Decor

Lo stile maiolica ci fa venire in mente le atmosfere marittime, il sole e il profumo dell’estate. All’interno di questa moodboard troverai accessori e arredi dai colori accesi e caldi che riprendono i disegni delle ceramiche artistiche tipiche del sud.

Lo stile maiolica è la scelta perfetta per un tocco di colori nel tuo spazio esterno, un vero must-have dell’estate. Lasciati ispirare e dai vita, sole e gioia, tipica delle terre del sud alla tua casa. Anche il relax è molto importante, sopratutto quando siamo all’aperto. Gustare piatti freschi ed estivi, con stile e praticità è possibile con la weekly moodboard di oggi. Puoi crearti un’atmosfera magica e unica che hai sempre desiderato e un tuo angolo felice per leggere un libro preferito oppure gustare un drink fresco.

Se replichi il look di questa moodboard, mandami la tua foto oppure usa il mio hashtag #happycornerathome su Instagram e pubblicherò sulle stories.

Poltrona sospesa antigua marrone con cuscino turchese/ /Lanterna corda La baia, blu/  /Set 6 sottopiatti Marea/ /Set 6 piatti fondi Sicily/ Disponibili solo fino il 25/06/2019

/Bottiglia lt.1decoro maioliche/ /Cuscino digitale 40×40, multicolore/  /Cuscino arredo Lisbona (Disponibili solo fino il 23/06/2019, Inoltre nel shop online Ventis, con il codice VENTISUMMER10 avete 10% di sconto + Free shipping sotto i 5Kg con una spesa minima di 149 Euro)

/Set di 2 sedie e tavolino da caffè in alluminio azzurro /

Poltrona sospesa antigua marrone con cuscino turchese//Bottiglia lt.1decoro maioliche//Set 6 piatti fondi Sicily//Lanterna corda La baia, blu//Set di 2 sedie e tavolino da caffè in alluminio azzurro Fiori//Cuscino digitale 40×40, multicolore//Set 6 sottopiatti Marea//Cuscino arredo Lisbona


Se l’articolo ti è piaciuto, è stato utile e hai trovato le informazioni che stavi cercando, allora condividilo utilizzando uno dei tasti qui sotto. Puoi anche iscriverti con la tua e-mail al blog per non perderti i post e seguirmi su Instagram e facebook per rimanere sempre aggiornato.


L’articolo Stile Maiolica, Weekly Moodboard #17 proviene da Design ur life blog.

19 Giugno 2019 / / Decor

La rubrica “Artista del mese” ha lo scopo di presentare e far conoscere il lavoro di un’artista o più artisti una volta al mese.

Artista del mese giugno si chiama Francesco Del Re ed è un illustratore di Bologna. Ho chiesto a lui di raccontarsi:

“Mi sono trasferito a Padova da bambino, dove mi sono laureato in Lettere Moderne e ho studiato Illustrazione presso la Scuola Internazionale di Comics. Ora vivo e lavoro a Bologna. Mi piace mischiare tecniche tradizionali e digitali, e distorcere le figure attraverso segni dinamici. Ho illustrato articoli di giornale, libri, poster e merchandise; ho lavorato come sketcher per festival musicali e ho collaborato con riviste indipendenti. Le mie illustrazioni sono state esposte in tutta Italia.”

Parlami della tua opera PESCI DEL MEDITERRANEO

“La selezione proposta vuole esporre la varietà della fauna ittica del Mar Mediterraneo, dando particolare rilievo alle varietà di interesse alimentare. Altri caratteri di preferenza sono la maggior diffusione e la peculiarità di alcune specie. La tecnica usata sono delle matite acquerellabili poi elaborate in digitale. Le fonti, al di là dello studio e della visione diretta, sono le seguenti:

Giovanni Nikiforos, “Fauna del Mediterraneo”, Giunti, Firenze, 2002;

Egidio Trainito, Rossella Baldacconi, “Atlante di Flora e Fauna del Mediterraneo”, il castello, quinta edizione, 2014;

fishbase.de / colapisci.it / wikipedia.org.”

Artista del mese

button_etsy

Disponibile su Etsy 

PORTE DI BOLOGNA

Oltre ai pesci del mediterraneo, tra  le sue opere quella che mi ha colpito di più è “porte di Bologna”. Porte della terza cinta muraria della città di Bologna, risalente al XIII secolo. Ordinate per prossimità, procedendo in senso orario a partire da Nord-Ovest. Disegnate a partire da sketch fatti dal vivo. La tecnica usata sono delle matite acquerellabili poi elaborate in digitale.

Artista del mese


Se l’articolo ti è piaciuto, è stato utile e hai trovato le informazioni che stavi cercando, allora condividilo utilizzando uno dei tasti qui sotto. Puoi anche iscriverti con la tua e-mail al blog per non perderti i post e seguirmi su Instagram e facebook per rimanere sempre aggiornato.


IN QUESTO ARTICOLO CI SONO I LINK AFFILIATI

L’articolo Artista del mese #01 proviene da Design ur life blog.

14 Giugno 2019 / / Colori

La tendenza casa estate 2019 sono ispirati dai colori schiariti dell’oceano e delle materie naturali.

I colori pastello sbiaditi e i mobili patinati che sembrano lavati dall’oceano, per poter vivere a casa l’aria di mare, la sabbia e le vacanze. Una tendenza casa estate 2019 da non perdere, per anticipare quell’atmosfera di pace e freschezza all’interno della nostra dimora.

Lo stile bohémien è la tendenza estate 2019 e per crearlo in casa basta utilizzare le macramè, il velluto, il cotone, il legno naturale o sbiancato. Le piante giganti che ricordano la riva del mare e i tappeti in juta o in cotone, anche i cactus di ogni forma sul tavolino.

Vediamo di seguito i prodotti selezionati dallo spirito bohémian

Questa poltrona in velluto rosa ti invita di sederti e goderti di un drink dal sapore esotico. Il mio consiglio è di abbinarlo con il tavolino basso Manilal un pezzo di artigianato indiano. Infatti, crea un’atmosfera esotica di successo. Poi c’è la poltrona in rattan intrecciato che abbinato ad un tappeto kilim  è perfetto per rendere confortevole i tuoi momenti di relax.

Poltrona in rattan intrecciato//Tavolino da salotto rotondo in legno massello di mango scolpito//Poltrona in velluto rosa

Clicca sui prodotti in foto per maggiori informazioni


Se l’articolo ti è piaciuto, è stato utile e hai trovato le informazioni che stavi cercando, allora condividilo utilizzando uno dei tasti qui sotto. Puoi anche iscriverti con la tua e-mail al blog per non perderti i post e seguirmi su Instagram e facebook per rimanere sempre aggiornato.


IN QUESTO ARTICOLO CI SONO I LINK AFFILIATI

L’articolo Tendenza Casa Estate 2019, Weekly Moodboard #16 proviene da Design ur life blog.

13 Giugno 2019 / / Design Ur Life

ME Milan Il Duca presenta Lodola Hotel: un “concerto” di icone della musica anima l’estate milanese.

ME Milan Il Duca presenta Lodola Hotel: un “concerto” di icone della musica anima l’estate milanese. L’hotel 5 stelle lusso nel cuore di MilanoME Milan Il Ducasi anima nel periodo estivo con un virtuale e suggestivo “concerto” di icone della musica, a cura di Avangart, rappresentato dalle sculture luminose realizzate dall’artista di fama internazionaleMarco Lodola, protagonista del nuovo Futurismo benvenuti a “Lodola Hotel”.

Luci e colori danno vita ad un percorso affascinante, coreografico, fatto da numerosi soggetti tutti rigorosamente “splendenti”. L’artista, non a caso, si definisce “elettricista”: senza la luce non potrebbe infatti creare le sue opere, in per spex e neon.

f4ESGdjA

Leitmotiv delle sue creazioni sono i colori vivaci e i soggetti“pop” come Pin-Up, auto e scooter dell’immaginario collettivo e personaggi famosi della storia della musica; un mondo che Marco Lodola conosce bene non solo per le sue opere, ma anche per avere collaborato con musicisti come Max Pezzali, i Timoria, Omar Pedrini e Jovanotti.

E proprio i musicisti, dai Beatles a David Bowie, da Michael Jackson a Freddie Mercury, sono i protagonisti del virtuale “concerto” estivo che ME Milan Il Duca offre ai suoi visitatori, da metà giugno ad inizio settembre, nella lobby dell’hotel. La mostra fa parte del programma culturaleThe Culture Collective di ME Milan Il Duca; un’iniziativa del brand di hotel di lusso e lifestyle ME by Melia che sostiene i creatori locali, per generare potenti sinergie con la città.

L’artista è presente inoltre alla58a Esposizione della Biennale d’arte di Venezia, con una scultura luminosa alta 7 metri. dal titolo “Hello Goodbye”presso l’Arsenale.

Lodola Hotel
Lodola Hotel

 

Lodola HotelME Milan Il Ducapiazza della Repubblica 13 – Milanodal
14 giugno al 4 settembre
Ingresso Libero

Se l’articolo ti è piaciuto, è stato utile e hai trovato le informazioni che stavi cercando, allora condividilo utilizzando uno dei tasti qui sotto. Puoi anche iscriverti con la tua e-mail al blog per non perderti i post e seguirmi su Instagram e facebook per rimanere sempre aggiornato.

Guest post

L’articolo Lodola Hotel: un “concerto” di icone della musica anima l’estate milanese proviene da Design ur life blog.