15 Ottobre 2019 / / Design Ur Life

Quali sono gli interventi imprescindibili per aumentare valore dell’immobile? In questo post vediamo insieme come fare.

Per aumentare valore dell’immobile è necessario partire dalle caratteristiche del nostro immobile stesso prima di voler iniziare qualsiasi lavoro di ristrutturazione e rinnovamento. Infatti, ci sono vari componenti che partecipano per la determinazione del valore di una casa. Tra le quali la sua posizione, le pertinenze, le condizioni strutturali, impiantistiche, illuminotecnica e di sicurezza.

Aumentare valore dell'immobile

Partire dalla pianificazione e il progetto

Bisogna partire dalla pianificazione degli interventi e tutti i possibili lavori che possono aumentare il valore dell’immobile e poi agire per gradi. Chi ristruttura una casa vuole  sempre il maggiore risultato rispettando il proprio budget e senza sprechi inutili. Dopodiché progettare lo spazio funzionale e gli spazi su misura. Una buona divisione razionale in zone e progettare lo spazio in previsione degli arredi che dovrà ospitare, sono fattori fondamentali per crescere il valore dell’immobile.

Aumentare valore dell'immobile

Introdurre la tecnologia per aumentare il valore dell’immobile

Una casa moderna è una casa che produce e controlla ciò che consuma. Infatti, è importante fare le migliorie con l’aiuto di specifici incentivi, per poi allinearsi ad una fascia medio – alta del mercato immobiliare. Un impianto fotovoltaico e solare termico comporta tanti vantaggi economici e aumenta il valore dell’immobile. Naturalmente, per poter integrare questi dispositivi con lo spazio, è sempre bene prevedere il loro inserimento in fase preliminare.

riscaldare una casa

Materiali autentici

l’autenticità della materia rappresenta un valore, anche se vissuto, distingue uno stile e la sensazione che si vuole creare. Se nella ristrutturazione di una casa si attiene a uno stile e l’utilizzo di materiali autentici, è difficile perdere il valore negli anni.

arrangement-color-colors-159045

Illuminazione giusta

La luce giusta modella, valorizza e anima uno spazio. La qualità dell’illuminazione di un’immobile aumenta il suo valore. Lo studio delle fonti luminose e il rapporto con il contesto è un lavoro che può dare plusvalore ad una casa. Valorizzare uno spazio significa scegliere la luce giusta e sapere quali superfici risaltare e migliorare il suo valore con una attenta ristrutturazione.

nikbaspar-office-awe-studio-tehran-iran_dezeen_2364_5

Quanto aumenta il valore dell’immobile

Per capire quali sono i costi per la ristrutturazione della casa confronta sempre più preventivi e considera che una buona ristrutturazione aumenta il valore dell’immobile pari o addirittura maggiore all’intero costo di ristrutturazione.

Aumentare valore dell'immobile


Se l’articolo ti è piaciuto, è stato utile e hai trovato le informazioni che stavi cercando, allora condividilo utilizzando uno dei tasti qui sotto. Puoi anche iscriverti con la tua e-mail al blog per non perderti i post e seguirmi su Instagram , facebook e Pinterest per rimanere sempre aggiornato.


 

L’articolo Aumentare valore dell’immobile proviene da Design ur life blog.

8 Ottobre 2019 / / Design Ur Life

Trasformare sottotetto in mansarda e renderlo abitabile fa guadagnare spazio. Si devono però rispettare delle regole. In questo post lo scopriamo insieme.

Trasformare sottotetto

Trasformare un sottotetto in mansarda non è un lavoro complicato e rientra nei lavori di riqualificazione edilizia. piccolo o grande che sia, si tratta di uno spazio utile da sfruttare in varie maniere. Ovviamente è necessario seguire delle procedure per ottenere dal Catasto il cambio di destinazione d’uso del locale. Inoltre, esistono delle leggi regionali e bisogna anche richiedere un preciso permesso al comune per procedere l’inizio dei lavori.

Trasformare sottotetto

Per sapere se il piano regolatore della vostra zona permette questo genere di lavori, rivolgetevi sempre ai professionisti qualificati e imprese edili, i quali sapranno come orientarvi nei confronti delle varie burocrazie.

Quali sono i requisiti per trasformare sottotetto in mansarda?

Un sottotetto deve rispettare dei requisiti di altezza e luminosità minimi che può cambiare da un regione all’altra. A seconda della regione, la misura minima fissata a 2,7 metri dalla legge nazionale, può scendere dai 2,4 ai 2 metri. Se si tratta di locali come il bagno, i corridoi oppure abitazioni montane, si potrebbe scendere ancora di più con l’altezza minima. Gran parte delle regioni seguono delle regole sulle proporzioni tra le finestre che danno luce e aria e la superficie della stanza.

homes-for-sale-326991_1920

Come risparmiare

Dopo aver ottenuto tutti i premessi necessari, non è cosi semplice proseguire con i lavori di edilizia con l’arte del “fai da te“. Infatti, è bene contattare diversi professionisti del settore per confrontare alcuni preventivi. Cosi facendo riuscirete a ottenere indicazioni sulle varie procedure e infine scegliere il migliore impresa risparmiando.


Se l’articolo ti è piaciuto, è stato utile e hai trovato le informazioni che stavi cercando, allora condividilo utilizzando uno dei tasti qui sotto. Puoi anche iscriverti con la tua e-mail al blog per non perderti i post e seguirmi su Instagram , facebook e Pinterest per rimanere sempre aggiornato.


 

L’articolo Trasformare sottotetto in mansarda proviene da Design ur life blog.

7 Ottobre 2019 / / Design Ur Life

Milano DesignDays 2019 “La Poesia della Materia”

A Milano design days un talk di Federico Delrosso e Henrytimi. 

L’architetto Federico Delrosso e il designer e imprenditore Henrytimi si incontrano per un confronto sul tema del progetto dal titolo ”La Poesia della Materia”. Sarà condotto da Walter Mariotti, direttore editoriale della rivista Domus.

Milano design days
045

I due progettisti, legati da rapporti professionali e da una lunga amicizia, condividono tratti comuni nei loro progetti; in primo luogo sono entrambi autodidatti e, forse proprio per questo, dimostrano una passione e un rispetto per la materia, per le superfici naturali, per la qualità della luce e la purezza degli spazi. Rispettoso dei contesti circostanti naturali o urbani e dello spirito dei luoghi, inteso come energia e coscienza impressa nella memoria degli spazi, Federico Delrosso concepisce progetti dalla raffinata leggerezza caratterizzati da un approccio minimal-naturalista.

Twin_Loft_Delrosso1

L’omogeneità dei materiali spesso lasciati all’aspetto naturale e grezzo e lo studio della luce, avvertita come componente emozionale e tangibile di ogni progetto, rappresentano gli elementi essenziali della sua ricerca stilistica e dell’idea stessa di architettura. Quest’ultima viene infatti concepita come portatrice di“un’anima propria da ricercare in ogni dettaglio tra luce e ombra fino a raggiungere quel delicato equilibrio che la rende indipendente da chi l’ha creata, la vive o la vivrà”FD.

Milano design days

La visione minimalista e raffinata della casa di Henrytimi si concretizza in collezioni di arredi dallo stile essenziale, dalle linee rigorose e dalle forme pure. I colori e i materiali sono naturali: i legni, le pietre, i metalli. Gli elementi monocromatici e mono materici sono senza tempo, come i suoi imponenti e noti”monoliti cucina”,vere e proprie opere “sartoriali”.

Milano design days

Lunedì 7 ottobre Ore 18 presso la Galleria Henrytimi, Foro Bonaparte 52.


Se l’articolo ti è piaciuto, è stato utile e hai trovato le informazioni che stavi cercando, allora condividilo utilizzando uno dei tasti qui sotto. Puoi anche iscriverti con la tua e-mail al blog per non perderti i post e seguirmi su Instagram , facebook e Pinterest per rimanere sempre aggiornato.


 

L’articolo Milano Design Days 2019 “La Poesia della Materia” proviene da Design ur life blog.

4 Ottobre 2019 / / Architettura

Una villa in stile americano nell’entroterra veneziano progettato dall’architetto Roberto Driusso (Driusso Associati).

Questa villa stile americano luminoso e bianco, con grandi vetrate a tutta altezza e una struttura deliberatamente semplice. Questo edificio ricorda i progetti di case unifamiliari disegnati da Richard Meier.

Al momento dell’acquisto era stato realizzato solo l’involucro esterno e il proprietario ha potuto personalizzare giardino e interni con un obiettivo principale: ricreare un’oasi di relax e benessere, dove sentirsi sempre in vacanza, in ogni stagione.

Lo spazio esterno, circa 1.000 metri quadri, ospita una piscina di 12 metri per 4, che sacrifica una parte del giardino ma è usatissima d’estate da tutti i membri della famiglia.

Villa stile americanoVilla stile americano

Gli interni della villa stile americano sono strutturati su tre livelli per un totale di 300 metri quadri

Il piano interrato, che è lo spazio informale deputato alla ricreazione e al tempo libero, ospita una zona TV, una sala da pranzo, le stanze per gli ospiti e un garage.

mcz_venice_project_11

In taverna un cavedio riempie di luce naturale uno spazio che altrimenti sarebbe rimasto piuttosto buio.

mcz_venice_project_12

Il piano terra, un vasto open space di circa 110 metri quadri, comprende zona living, pranzo e cucina.

mcz_venice_project_2

mcz_venice_project_5

Il primo piano, al quale si accede da una scala in acciaio e vetro, è dedicato alla zona notte. Una progettazione molto attenta della luce naturale caratterizza fortemente l’ambiente. Nel piano terra e nel primo piano ampie vetrate a doppia altezza si aprono sulla piscina, creando un unicum con gli spazi esterni e ampliando gli interni.

mcz_venice_project_15

Un ruolo di particolare rilevanza per la creazione dell’atmosfera è svolto dai camini a legna. Infatti, il proprietario ha fortemente voluto per motivi più estetici che legati al riscaldamento. I camini sono collezione Plasma di MCZ. Questi camini sono stati destinati alle due zone della casa maggiormente destinate alla socialità, come la taverna e il living.

Villa stile americano a Veneziamcz_venice_project_1


Se l’articolo ti è piaciuto, è stato utile e hai trovato le informazioni che stavi cercando, allora condividilo utilizzando uno dei tasti qui sotto. Puoi anche iscriverti con la tua e-mail al blog per non perderti i post e seguirmi su Instagram , facebook e Pinterest per rimanere sempre aggiornato.


L’articolo Una villa stile americano a Venezia: Home Tour proviene da Design ur life blog.

2 Ottobre 2019 / / Architettura

Risparmiare energia e contenere i costi senza rinunciare al nostro standard di vita ed evitare il più possibile gli sprechi di calore, è possibile. Vediamo nel dettaglio alcuni sistemi per riscaldare una casa ecosostenibile molto efficaci.

Per riscaldare una casa ci sono tanti soluzioni, ma bisogna tenere in conto la necessità di ridurre al minimo l’impatto ambientale. Un impianto di riscaldamento ecosostenibile, infatti, non solo consuma di meno e fa risparmiare, ma riduce anche l’inquinamento grazie alle tecnologie e l’utilizzo di fonti rinnovabili.

Impianto con caldaia a condensazione

Un impianto di riscaldamento a condensazione funziona grazie ad una caldaia in grado di recuperare il calore dei fumi di combustione per riutilizzarlo nella produzione di calore. Infatti, questo impianto ha consumi minori di gas, dal 15 al 20 % di meno rispetto a quelli tradizionali. Inoltre, possono essere installate in qualsiasi ambiente e hanno bisogno soltanto di un tubo di scarico per l’acqua di condensa. Il costo per l’installazione della caldaia di solito di aggira dai  200 ai 300 Euro a caldaia.

riscaldare una casa con caldaia a condensazione

Termostato intelligente o smart

Il termostato smart utilizza informazioni aggiuntive in modo da rendere personalizzato il riscaldamento della casa, permettendo allo stesso tempo un buon risparmio energetico. Si connettono alla rete Wi-Fi di casa, che a sua volta si connette ad un’app per smartphone, con il quale si può controllare a distanza.

riscaldare una casa

Impianto a pompa di calore

Le pompe di calore sono generatori che operano tra una sorgente fredda e una calda. Può essere installato ad un impianto di riscaldamento a pavimento. Quando la temperatura dell’acqua è intorno ai 35 °C, che è la temperatura media per far funzionare l’impianto, la pompa di calore funziona a costi zero.

riscaldare una casa

Caldaia a biomassa

Le caldaie alimentate a biomassa sfruttano combustibili di origine vegetale e che non hanno subito alcun processo di fossilizzazione. Come ad esempio, la legna, il pellet oppure il cippato. Questa tipologia di caldaia è dotato di efficienti sistemi automatici che generano il calore per riscaldare casa oppure l’acqua sanitaria. Hanno costi di installazione più elevati rispetto altre caldaie tradizionali, ma bassi costi di gestione.

biomassa

I pannelli solari

I pannelli solari per acqua calda sanitaria e riscaldare una casa, si stanno diffondendo negli ultimi anni. Da una parte permettono un notevole risparmio sulle bollette dell’energia e dall’atra sostengono il concetto di casa ecosostenibile, sfruttando la fonte di energia naturale e rinnovabile come il sole.

pannelli fotovoltaici


Se l’articolo ti è piaciuto, è stato utile e hai trovato le informazioni che stavi cercando, allora condividilo utilizzando uno dei tasti qui sotto. Puoi anche iscriverti con la tua e-mail al blog per non perderti i post e seguirmi su Instagram , facebook e Pinterest per rimanere sempre aggiornato.


 

 

 

 

 

L’articolo Come riscaldare una casa ecosostenibile proviene da Design ur life blog.

30 Settembre 2019 / / Design Ur Life

Come traslocare risparmiando con i 5 consigli pratici

Traslocare da una casa all’altra oggi è più frequente del passato, sopratutto tra i giovani. Quindi diventa utile sapere come traslocare risparmiando e senza avere le spese inutili, oltre che in maniera meno stressante come spiego in questa guida.

traslocare risparmiando

Pianificare tutto in anticipo

Pianificare il trasloco in anticipo rende tutto il procedimento più ordinato e questo consente anche di spendere di meno. Perché se le ditte di traslochi sono contattate all’ultimo, quasi sempre aggiungono un costo extra per l’urgenza.

Cosa fare da soli e cosa delegare alla ditta

Bisogna distinguere cosa si può fare da soli e cosa dovrà essere delegato alla ditta di traslochi. Infatti se vi rivolgete alla ditta di traslochi, dovete tenere in mente che più materiale c’è da trasportare, tanto maggiore saranno le spese del trasporto. Quindi un consiglio è lasciare solo gli oggetti pesanti e ingombranti da trasportare tramite l’impresa di traslochi. Le scatole più piccole e meno pesanti le potete trasportare da soli.

moving-312082_1280

Trasferirsi in settimana e non nei weekend

Tante persone per mancanza di tempo scelgono di traslocare nei weekend, per questo i costi possono essere più alti. Se invece potete prendervi due o tre giorni di ferie durante la settimana potete risparmiare sul costo del trasloco. Se siete in una grande città, dovete anche considerare la viabilità che possono agevolare il carico e lo scarico della merce, come ad esempio traslocare a Roma.

traslocare risparmiando

Traslocare in bassa stagione

Il periodo più richiesto per i traslochi è tra giugno e ottobre, perciò se organizzate il vostro trasloco nel periodo invernale, potete risparmiare sul costo del trasferimento. Perché nel periodo del basso stagione l’imprese di traslochi applicano gli sconti e offrono i prezzi ridotti.

Confrontare i preventivi

Nella scelta dell’impresa di traslochi, è importante confrontare più preventivi, come per tante altre spese da affrontare. Un consiglio, andate sempre a controllare su internet se hanno un sito web e le loro recensioni per poter valutare meglio. chiedi almeno 4 o 5 preventivi prima di fare la tua scelta.


Se l’articolo ti è piaciuto, è stato utile e hai trovato le informazioni che stavi cercando, allora condividilo utilizzando uno dei tasti qui sotto. Puoi anche iscriverti con la tua e-mail al blog per non perderti i post e seguirmi su Instagram , facebook e Pinterest per rimanere sempre aggiornato.


 

 

 

 

 

L’articolo 5 Consigli pratici per traslocare risparmiando proviene da Design ur life blog.

25 Settembre 2019 / / Architettura

I pannelli solari fotovoltaici oppure panelli solari termici?

I pannelli solari, o più precisamente, i collettori solari, sono una valida alternativa alle fonti tradizionali per la produzione dell’energia. Possono contribuire all’efficienza energetica e il rispetto per l’ambiente. Si distinguono in tre tipologie: pannelli solari fotovoltaici, pannelli solari termici, pannelli solari termodinamici o a concentrazione

Ora vediamo insieme le caratteristiche di queste tre tipologie per capire meglio le differenze:

I pannelli solari fotovoltaici per convertire il calore del sole in elettricità, usano le celle solari. Infatti, le celle solari sono composte dal silicio che permette l’avvenimento di questo processo, producendo energia elettrica quando irraggiato dal sole. Invece, per quanto riguarda l’installazione di un impianto di pannelli fotovoltaici sul tetto della propria abitazione può costare in circa 10.000 Euro Può sembrare un costo elevato considerando anni necessari per ammortizzare l’investimento, ma questo periodo potrebbe ridursi. Se i singoli impianti vengono collegati alla rete elettrica nazionale, generando ricavi per il possessore dell’impianto. Qui ho scritto su come un impianto fotovoltaico ci fa guadagnare.

pannelli fotovoltaici

I pannelli solari termici sono realizzati per convertire l’energia solare in energia termica (calore) e non producono l’energia elettrica. Quindi, l’obbiettivo del pannello solare termico è quello di produrre l’acqua calda sanitaria. Questa acqua può essere utilizzata anche per riscaldare l’ambiente, facendo scorrere in tubazioni disposte nei muri o a pavimento. Il costo di realizzazione di un impianto di pannelli solari termici varia dai 3.000 ai 9.000 Euro con un periodo di ammortamento che varia tra i cinque e i dieci anni.

I pannelli solari termodinamici producono energia all’interni di un impianto solare a concentrazione. Questi pannelli sono in sostanza specchi parabolici capaci di concentrare l’energia del sole verso un collettore dove all’interno scorre un liquido termo vettore. Infatti, la temperatura di questo liquido può arrivare fino a 600 gradi permettendo di generare vapore ed energia adatta anche all’utilizzo industriale. per produrre energia con questa sistema è necessaria una superficie ampia su cui installare i pannelli solari termodinamici.

electricity-energy-pollution-236060

Per avere un’idea sui prezzi dei pannelli solari conviene confrontare i preventivi e trovare l’esperto con le tariffe e il servizio migliore.

Gli incentivi per i pannelli solari

Il Decreto Ministeriale 16-02-2016 “Conto Termico 2.0” e le incentivazioni di detrazione IRPEF 50% e 65% consentono ai Soggetti Privati (persone fisiche o aziende) di recuperare buona parte della spesa sostenuta per interventi di riqualificazione energetica su immobili esistenti (es. sostituzione infissi, nuovi impianti termici, caldaia a condensazione, sistemi a pompa di calore,  sostituzione, integrazione o nuova installazione di generatori a biomassa, pannelli solari, ed altri) mediante un rimborso ottenibile con varie modalità.


Se l’articolo ti è piaciuto, è stato utile e hai trovato le informazioni che stavi cercando, allora condividilo utilizzando uno dei tasti qui sotto. Puoi anche iscriverti con la tua e-mail al blog per non perderti i post e seguirmi su Instagram , facebook e Pinterest per rimanere sempre aggiornato.


 

L’articolo Pannelli fotovoltaici o pannelli solari termici proviene da Design ur life blog.

24 Settembre 2019 / / Architettura

Il Genoma Umano ispira la nuova collezione in Pietra Piasentina di Julia Marmi tra le novità rivestimenti Cersaie 2019.

Julia Marmi, azienda specializzata nella produzione e lavorazione di Pietra Piasentina, presenta al Cersaie 2019 Genoma, un progetto firmato da Spagnulo & Partnerispirato ad un patrimonio prezioso e fondamentale, quell’insieme di informazioni che costituiscono il genoma umano che qui assume la forma di una decorazione da parete.

L’installazione Genoma – che ha debuttato al Fuorisalone di Milano 2019 alla mostra sulla decorazione strutturale Hoper Aperta – sarà presente al Cersaie, all’interno della mostra tematica Famous Bathrooms, bagni ispirati a personaggi famosi. L’azienda Julia Marmi si è ispirata per il proprio ambiente bagno alla scienziata Rosalind Franklin (1920 – 1958), chimica, biochimica e cristallografa, che con i suoi studi ha contribuito alla scoperta della doppia elica del DNA.

Novità rivestimenti Cersaie 2019

Dalla mano di Vercelli proviene anche Centrino, un elemento decorativo circolare a parete – con un diametro di 80 cm e uno spessore di 1 cm – che presenta un decoro traforato che “alleggerisce” la superficie spazzolata della pietra.

Novità rivestimenti Cersaie 2019

La collezione RITORNI – RETURN

Caratterizzata da decori grafici su pietra spazzolata, proposta con un nuovo formato, e la Piasentina Consolle – presentata nel 2018 –con struttura e gambe in metallo e il piano in Pietra Piasentina micro decorata e lucidata, entrambe di Tideo design.

Non mancherà il lavabo Fifty di Luca Maci, vincitore dell’omonimo concorso, indetto lo scorso anno in occasione dell’anniversario dei 50 anni dell’azienda.

Lavabo cersaie 2019

Infine, due progetti di successo: la fontanella abbeveratoio da outdoor Milli, per umani e animali in legno massello di castagno e Pietra Piasentina spuntata a mano e spazzolata e il tavolino ROCK’O, in massello di castagno e lastre in Pietra Piasentina fiammata, entrambi disegnati da AngeloDall’Aglio e Davide Vercelli.


Se l’articolo ti è piaciuto, è stato utile e hai trovato le informazioni che stavi cercando, allora condividilo utilizzando uno dei tasti qui sotto. Puoi anche iscriverti con la tua e-mail al blog per non perderti i post e seguirmi su Instagram , facebook e Pinterest per rimanere sempre aggiornato.


Photo credit Julia Marmi

L’articolo Novità rivestimenti Cersaie 2019 proviene da Design ur life blog.

24 Settembre 2019 / / Design Ur Life

Mostra tematica FAMOUS BATHROOMS a Cersaie 2019. Bagni d’autore ispirati a grandi personaggi che hanno fatto la storia, dove ogni set diventa un racconto in cui spiccano le eccellenze dell’Italian Style.

keyvisual_visualizzazione

Famous Bathrooms è il titolo della mostra tematica di Cersaie 2019, il Salone Internazionale della Ceramica per l’Architettura e dell’Arredobagno, in scena a Bologna dal 23 al 27 settembre 2019. Allestita all’interno del Padiglione 30 della Fiera, la mostra, con la sua vocazione trasversale sia per tipologia di prodotti sia per mood espositivo, arricchisce ulteriormente l’offerta culturale di Cersaie e giunge quest’anno alla sesta edizione segnando anche un nuovo corso all’interno dello stesso format. I due curatori, Angelo Dall’Aglio e Davide Vercelli, hanno scelto un modello espositivo inedito, a metà tra la galleria d’arte – per cui ogni set ha pochi pezzi selezionati e ben esibiti – e la classica fiera.

Cersaie 2019 famous bathroom


A inaugurare la mostra è Philippe Daverio. I visitatori di Famous Bathrooms sono accolti in uno spazio suggestivo, in cui ogni allestimento diventa un luogo intimo e a sé stante, un racconto emozionante in cui spiccano le eccellenze e le innovazioni dell’Italian Style e non solo. Nell’area centrale c’è invece uno spazio dedicato ai talks in programma e una zona lounge dove si tengono incontri, dibattiti, premiazioni e degustazioni di vini. Come per l’edizione passata si rinnova la collaborazione con la Bologna Design Week: in centro città, nel Quadrivio di Galleria Cavour è presente un “portale” che richiama la mostra in fiera.

SLV_CERSAIE_2019_FAMOUS_BATHROOMS_016SLV_CERSAIE_2019_FAMOUS_BATHROOMS_027SLV_CERSAIE_2019_FAMOUS_BATHROOMS_031

Gli eventi in programma

Lunedì 23/9 h. 14,30 – Inaugurazione della mostra con Philippe Daverio e Emilio Mussini.

Martedì 24/9 h 14,00 – Matrix4Design presenta “Il nuovo orizzonte del contract design” con Pierattelli Architetture e Spagnulo&Partners.

Mercoledì 25/9 h 14,30 – Premiazione ADI Ceramics & Bathroom Design Award 2019 h. 19,00 – Inaugurazione mostra Famous Bathrooms in Galleria Cavour, in centro a Bologna.

Giovedì 26/9 h. 10.00 – intervento dell’architetto Stefano Parancola “L’armonia del colore in architettura secondo la visione Feng Shui”




 


Se l’articolo ti è piaciuto, è stato utile e hai trovato le informazioni che stavi cercando, allora condividilo utilizzando uno dei tasti qui sotto. Puoi anche iscriverti con la tua e-mail al blog per non perderti i post e seguirmi su Instagram , facebook e Pinterest per rimanere sempre aggiornato.


PHOTOCREDIT CERSAIE

L’articolo Cersaie 2019 FAMOUS BATHROOMS proviene da Design ur life blog.

23 Settembre 2019 / / Colori

Dipingere e rinnovare le pareti ti permette di donare un look fresco al tuo ambiente. Ma la scelta del colore giusto è sempre molto complicato. Qui di seguito vi parlo delle tendenze colori 2020 nell’interior design.

Di sicuro il colore è un grande alleato del progetto architettonico degli interni e dell’interior designer. Infatti, la domanda più frequente che ricevo qui e sui social riguarda spesso i colori delle pareti. Per tanti di voi questa è una scelta complicata e con tanti dubbi sul risultato finale. Un modo per semplificare questa scelta è di prendere ispirazioni dalle tendenze colori 2020.

Tendenze colori 2020

Secondo l’agenzia di tendenze WGSN il colore dell’anno 2020 sarà il Neo Mint. Insieme al neo mint ci sono altri quattro colori nelle previsioni WGSN per l’anno 2020, Purist Blue (azzurro chiaro), Cantalupo, Cassis (Viola) e Mellow Yellow (giallo mostarda)

Dipingere le pareti con i colori 2020

Neo mint è un colore gender free, rilassante e futuristico sulle pareti crea un’atmosfera rilassante, dando l’impressione di allargare visivamente gli spazi. Se hai intenzione di cambiare il look alle pareti consiglio di affidarti a imbianchini professionisti per avere un ottimo risultato in meno tempo e con i prodotti di qualità.

 

tendenze colori 2020tendenza colori 2020

Il colore azzurro chiaro per le pareti

Il purist blue oppure baby blue è un colore azzurro chiaro che è sinonimo di tranquillità, stabilità e ottimismo adatto per tutti ambienti. Ad esempio, puoi dipingere le pareti in cucina, in bagno, in soggiorno oppure utilizzarlo nei dettagli come un divano, tappeto e i cuscini. Se vuoi approfondire il colore blu nell’interior design leggi questo articolo.

tendenze colori 2020

Studio Sofatendenze colori 2020

Giallo mostarda

Il giallo mostarda è un colore creativo fresco e allegro. Il colore giallo è una tendenza che sembra un tuffo nel passato ed è adatto per dipingere le pareti di un ufficio, una cucina oppure un ingresso. Può sembrare un colore difficile, invece, è facile da abbinare con altri colori come il blu, i verdi, il grigio e il nero.

giallo mostarda ingresso.jpg

tendenze colori 2020

Il Cantalupo e Cassis

Tra i trend 2020 c’è il colore Cantalupo che è il sinonimo d’incoraggiamento e il motivazione. E’ un colore che ci ispira ad essere attivi aumentando il senso di competizione. Grazie alla sua atmosfera brillante e spiritosa viene associato spesso alla primavera. è un ottimo modo di portare la sensazione di calore e benessere all’interno dei nostri spazi tutto l’anno. Infine, c’è il colore Cassis che è simile a un viola lampone. una fusione tra millennial pink e viola, un colore molto femminile e romantico.

Autumn Vibes _ Cantaloupe Moodboard for a Colourful Summer HolidayAutumn Feelings _ Cassis Moodboard

Realizzare un progetto di imbiancatura è importante per cambiare o migliorare i propri spazi. Per questo motivo, è importante selezionare l’esperto migliore e avere le idee chiare su come funziona il preventivo di imbianchino. Prima di scegliere una professionista richiedi almeno tre preventivi per poter confrontare.


Se l’articolo ti è piaciuto, è stato utile e hai trovato le informazioni che stavi cercando, allora condividilo utilizzando uno dei tasti qui sotto. Puoi anche iscriverti con la tua e-mail al blog per non perderti i post e seguirmi su Instagram , facebook e Pinterest per rimanere sempre aggiornato.


Photocredit: Pinterest

L’articolo Tendenze colori 2020 per dipingere le pareti proviene da Design ur life blog.