Skip to content
17 Luglio 2020 / / Design Ur Life

Le belle case su Instagram sono davvero tante e attraverso questi home tour cerco di esplorare, trovare ispirazione e idee di design nelle case costruite da designer, architetti oppure semplice appassionati di Interior.

Con la rubrica “Case su Instagram” oggi facciamo Home Tour da Manuela (su Instagram @ designtherapy. La sua casa è una nuova costruzione che Manuela ha seguito personalmente il progetto e i lavori.

Home Tour

La zona giorno come un arioso open space che si apre sul giardino esterno grazie a grandi vetrate scorrevoli.

DSCF6544

La parete è stato tinto in una rilassante tonalità desaturata di verde, combinato con il bianco. Il pavimento è un parquet in rovere spazzolato e piallato a mano, dal caratteristico effetto vissuto che scalda l’atmosfera.

DSCF7827

A dividere la zona pranzo dalla cucina c’è una grande vetrata fissa con fioriera sul lato cucina. La porta è scorrevole in vetro millerighe di Lualdi; tutte le altre porte sono sempre di Lualdi con telaio in acciaio e vetro nero.

Home Tour

Per illuminazione della zona giorno sono state scelte delle scenografiche sospensioni Caboche di Foscarini in due differenti misure.

DSCF7792

Una soluzione molto bella è l’utilizzo delle nicchie ricavate nei vari punti del soggiorno. Servono per rianimare la parete e renderla viva attraverso l’uso di luci mirate , come spazio espositivo per i vasi e le piante.

DSCF6540

Il carrello di Normann Copenhagen e le vecchie damigiane recuperate sono delle idee da prendere spunto per decorare la casa.

DSCF7814

DSCF3322

Angoli e pareti decorati con gli oggetti decorativi del brand danese design letters, donano uno stile scandinavo alla casa.


Zona Notte

Anche in camera da letto sopra la testata è stato ricavato una nicchia decorata con delle piante e il poster dell’azienda Posterlounge. La parete color verde dietro il letto dona un aspetto rilassante alla camera da letto.



La casa di Manuela è una dimora curata nei minimi dettagli e arredata con gusto e personalità. Fammi sapere nei commenti se sei d’accordo con me.

Home Tour






Video Home tour sul mio Instagram

Oggi non ci sarà la diretta ma un video IGTV per fare l’home tour in questa bella casa. Passa a trovarmi e lasciami un commento.

Vuoi vedere la tua casa sul mio blog? Puoi contattarmi e inviarmi le foto.


Se l’articolo ti è piaciuto, è stato utile e hai trovato le informazioni che stavi cercando, allora condividilo utilizzando uno dei tasti qui sotto. Puoi anche iscriverti con la tua e-mail al blog per non perderti i post e seguirmi su Instagram , facebook e Pinterest per rimanere sempre aggiornato.


 

L’articolo Home Tour #11, Case su Instagram proviene da Design ur life blog.

15 Luglio 2020 / / Design Ur Life

L’estate è la stagione di viaggi e le vacanze e non siamo stati mai cosi consapevoli come oggi del bisogno di adottare uno stile di vita più sostenibile. Questo è un guest post scritto da Susan (su Instagram la trovate con il nome @ l_irisverde), che ci parla di sostenibilità, in particolar modo di viaggi sostenibili.
VIAGGI SOSTENIBILI

Alcuni piccoli consigli per vivere in modo green l’estate e le vacanze

Il turismo è al quarto posto nella triste classifica delle emissioni di CO2 in Europa e la sua impronta ecologica è destinata a crescere con l’aumento dei turisti in tutto il mondo.
Una grossa parte del problema riguarda i mezzi di trasporto utilizzati per viaggiare, alcuni dei quali sono molto inquinanti e dannosi per il pianeta, ad esempio i voli aerei e le navi da crociera.

Ma come fare per non rinunciare ai viaggi e renderli più sostenibili?

Innanzitutto è preferibile favorire il turismo locale, scegliere mete vicine o facilmente raggiungibili con mezzi come treni ed autobus. 
Ci sono sicuramente luoghi meravigliosi immersi nella natura poco distanti da dove viviamo.
Parchi, laghi, città d’arte sono luoghi da valorizzare, luoghi autentici e ricchi di tradizioni da scoprire.
viaggi sostenibili
Preferire viaggi un po’ più lunghi rispetto ai soli weekend è un’altra soluzione green.
La CO2 prodotta durante gli spostamenti si può compensare in maniera migliore con un soggiorno di più giorni rispetto a brevi fine settimana.
È importante alloggiare in strutture che rispettano il territorio: via libera ai b&b eco-friendly, agli alberghi (magari a conduzione familiare) che utilizzano fonti di energia rinnovabili, arredi eco-compatibili, elettrodomestici in classe A, che propongono cibi biologici a km 0, che abbiano eliminato completamente l’usa e getta e che differenziano in maniera corretta i rifiuti.
Meglio ancora se possono fornire anche e-bike per spostarsi nei dintorni.
Le buone abitudini sostenibili vanno conservate in vacanza, perciò è opportuno privilegiare l’acquisto di prodotti locali. Anche quando si tratta di souvenir; meglio un piccolo oggetto di artigianato proveniente da una bottega del posto piuttosto che un oggetto fatto in serie che finirà a fare da soprammobile in casa per un po’ di tempo e poi inevitabilmente andrà in pattumiera.
image4
Un oggetto artigianale racconta una storia, ci parla di chi l’ha ideato, delle tradizioni del posto e ci permette di conservare un bel ricordo del luogo dove l’abbiamo acquistato, non trovate?

VIAGGI SOSTENIBILI con plastic free

Non dobbiamo dimenticarci l‘impatto dei rifiuti di plastica quando siamo fuori casa.
Anziché plastica monouso, è bene utilizzare contenitori riutilizzabili per il pranzo in spiaggia o durante una gita.  Portare con sé sempre una borraccia evitando di comprare bottigliette di plastica.
VIAGGI SOSTENIBILI
Per la spesa, è opportuno munirsi di una borsa da ripiegare e avere sempre con sé, in modo da non dover accettare i sacchetti (anche se biodegradabili, rappresentano un rifiuto, dovremmo perciò cercare di diminuirne l’uso dove possiamo).
Assolutamente banditi piatti, posate e bicchieri monouso, meglio utilizzare i piatti di ceramica.
viaggi sostenibili
Parte del piacere di una vacanza è cenare in un buon ristorante.
Possiamo essere sostenibili anche su quest’aspetto, prediligendo ristoranti di piccole dimensioni e scegliendo menù a base di ortaggi coltivati localmente.
Non voglio annoiarvi ricordandovi l’impatto della carne e degli allevamenti, io stessa non sono né vegana né vegetariana; scelgo però di limitarne il consumo per alleggerire la mia impronta ecologica.
Anche il bagaglio può essere ecofriendly se all’interno mettiamo detergenti plastic free, cosmetici biologici e dischetti struccanti riutilizzabili.
viaggi sostenibili
Possiamo limitare anche l’uso della carta, evitando di stampare i nostri biglietti di treno e autobus e tenendone copia digitale sul nostro cellulare.

Viaggio con il rispetto

L’ultima cosa da ricordare è non gettare mai i rifiuti dove capita.
Siamo in vacanza ma non siamo maleducati, rispettiamo i luoghi che visitiamo, rispettando così la Terra e noi stessi!
Non serve cambiare del tutto le proprie abitudini, basta cominciare con uno di questi consigli. Dopodiché vi accorgerete che non è così difficile alleggerire il proprio impatto sul pianeta.

Se l’articolo ti è piaciuto, è stato utile e hai trovato le informazioni che stavi cercando, allora condividilo utilizzando uno dei tasti qui sotto. Puoi anche iscriverti con la tua e-mail al blog per non perderti i post e seguirmi su Instagram , facebook e Pinterest per rimanere sempre aggiornato.


L’articolo Viaggi sostenibili, consigli per un estate ecosostenibile proviene da Design ur life blog.

3 Luglio 2020 / / Design Ur Life

Le belle case su Instagram sono davvero tante e attraverso questi home tour cerco di esplorare, trovare ispirazione e idee di design nelle case costruite da designer, architetti oppure semplice appassionati di Interior.

Con la rubrica “Case su Instagram” oggi facciamo Home Tour da Eva (su Instagram @penny.rogers.home). Ho chiesto a lei di raccontarci la storia della ricerca della sua casa:

Ero alla ricerca di casa da circa un anno e mezzo e una sera rientrando a casa dei miei, noto il disegno di una faccina sorridente sulla nostra cassetta delle lettere. Anni prima avevo avuto un esperienza di vita di un anno in Australia e quella faccina mi appariva spesso (nella tazzina del caffè o con la schiuma dei  piatti mentre li insaponavo) e ti sembrerà assurdo ma il giorno dopo mi capitava sempre qualcosa di bello. Quel giorno l’ho letta come un segno e difatti la mattina seguente ho aperto per caso l’annuncio di quella che sarebbe diventata casa mia.

Appena entrata ne ho percepito il potenziale (anche perché l’arredamento è il pavimento era davvero brutto) il prezzo era decisamente in linea con il mio budget e così ho fatto il passo.

Dopo diverse valutazioni con alcune imprese, mi sono avvalsa di architetti esperti che, con l’aiuto di alcuni render, hanno saputo esaltare tutte le potenzialità della casa al massimo, sfruttando gli spazi e rendendola spaziosa e pratica proprio come lo sognavo. L’abbattimento della parete della sala (che prima ospitava una cameretta angusta) e della cucina ha fatto si che si creasse un grande open space più arioso e con moltissime porte finestre che regalano luce alle  piante che ho in casa, dato che amo molto le piante e credo arredino bene qualsiasi stanza.

Home Tour

L’appartamento su due piani è di circa 160 mq all’ultimo piano di una palazzina di 7 unità dell’anno 84. Ristrutturata esternamente e con giardino condominiale. Il pavimento è un grès effetto legno rettificato color rovere Venice di Atlas Concorde, che imita anche le dimensioni delle doghe, lasciando sempre il dubbio a tutti che sia parquet, ma con la praticità di pulizia di un grès.

In zona giorno vicino al divano c’è una colonna portante che hanno integrato alla struttura con dei faretti, creando uno spazio sfruttabile. Una nicchia sopra il divano e un’apertura che regala luce all’ingresso in precedenza poco illuminato.

IMG_9810

La scala a chiocciola era già presente (in origine blu scuro con corrimano in mogano)  è stata rinnovata.

07e94526-7db4-4e89-bda8-8b9ede3c8310

L’accostamento del bianco e del legno ricorda lo stile nordico che ama tantissimo Eva.

FullSizeRender

Il colore d’accento in questa casa è rosa che aggiunge una nota romantica, elegante e raffinata. I colori principali della casa invece sono sui toni neutri in modo da poter giocare con la scelta dei complementi e abbinare qualsiasi colore.

Eva racconta la sua passione per l’arredamento e la sua casa:

Mi piace rinnovare gli ambienti e ho la passione per arredare con gusto ma senza spendere cifre folli. Perché mi hanno insegnato il valore dei soldi e la casa l’ho comprata da sola con impegno e sacrificio. Per il divano ho scelto un modello comodissimo di Poltrone sofà color grigio seta, mentre molti pezzi presenti in casa sono di Ikea, come il tavolo bianco allungabile e il mobile tv modello besta, progettato da me tra mille combinazioni disponibili.

IMG_7807
Anche le sedie rispecchiano lo stile nordico

La cucina bianca opaca è di Veneta cucine, gole e zoccoli sono bianchi, come il lavello in granitek e il forno. I pensili a giorno sono stati fatti su richiesta. Anche il piano snack, appoggiato su un muretto che hanno mantenuto per non spostare l’attacco del calorifero della cucina.

IMG_0233IMG_6572

Zona notte

In camera da letto è stato mantenuto il parquet dell’epoca. Un dettaglio molto interessante sono i componibili di Kartell, icona di design senza tempo.

Nel bagno invece c’è il rivestimento in grès effetto marmo di calacatta, con doccia 110×80 dai profili minimal del brand Megius e sanitari sospesi.

D8A27860-AF07-4DAF-8FC4-5D8DC7ACB5BC

IMG_0946

Salendo le scale a chiocciola si arriva a una mansarda alta 2.70 mt , grande come tutto il piano inferiore, con travi a vista. Ci sono anche un camino, un secondo bagno e una piccola cabina armadio, ma attualmente è un work in progress.

case su Instagram in diretta sul mio Instagram

Se volete vedere in diretta questa bella casa oggi venerdì 3 Luglio alle 11:30 sulla mia pagina Instagram , Home tour con Eva, vi aspetto in live.

Vuoi vedere la tua casa sul mio blog puoi contattarmi e inviarmi le foto. Oppure usa il mio hashtag su Instagram #happycornerathome e le case più belle verranno pubblicate qui.


Se l’articolo ti è piaciuto, è stato utile e hai trovato le informazioni che stavi cercando, allora condividilo utilizzando uno dei tasti qui sotto. Puoi anche iscriverti con la tua e-mail al blog per non perderti i post e seguirmi su Instagram , facebook e Pinterest per rimanere sempre aggiornato.


L’articolo Home Tour #10, Case su Instagram proviene da Design ur life blog.

30 Giugno 2020 / / Design Ur Life

Una tecnica di marketing che ha lo scopo di migliorare la presentazione di un immobile, si chiama Home staging.

Hai presente quando hai un appuntamento romantico o di lavoro? Bene! Sicuramente anche tu, in base al tipo di appuntamento, pensi a come pettinarti, cosa metterti e come truccarti in modo da presentarti all’incontro al meglio. Allo stesso modo, se decidi di vendere l’auto, la prima cosa che fai è lavarne gli interni e gli esterni e poi fare delle belle foto per metterle online, in modo da catturare l’attenzione dei futuri acquirenti. Ebbene, l’home staging funziona proprio allo stesso modo per le case.

Si pensa a quale possano essere le persone interessate a quel tipo di appartamento e le si prepara in modo da poterle fotografare quando sono al top della loro forma. Il che non significa assolutamente che se ne nascondono i difetti, solo si allestiscono in modo tale che possano emergere tutti i lati positivi, creando un’atmosfera tale che già dalle foto una persona possa pensare “Wow! Che bella casa!”

Fai clic qui per vedere lo slideshow.

Oggi come oggi si cerca sempre più spesso casa navigando prima nei vari siti online e basta un click per passare alla casa successiva. Le foto sono tutte uguali: brutte, scure, storte, magari con una panoramica distorta (fish eye) che fa sembrare le pareti rotonde. Spesso ci sono stendini a vista con le mutande stese ad asciugare, bollette da pagare sulla tavola, disordine e roba ammassata ovunque. Insomma, sei lì che cerchi casa e ti trovi a navigare vedendo foto che trasmettono tutto fuor che sensazioni positive e rasserenanti.

Ecco perché l’home staging fa la differenza:

Una casa bella, pulita, allestita con attenzione e fotografata in maniera più professionale emerge in mezzo a tutte le altre case in vendita e fa venir voglia di andare a vederla dal vivo. Durante la visita, tutto quello che si è visto nelle foto online c’è e aiuta a capire quali sono i reali spazi della casa e a immaginare la propria vita lì.

Fai clic qui per vedere lo slideshow.

Si tratta di una strategia di marketing immobiliare

Ancora non molto in uso in Italia, ma che all’estero è una realtà già diversi anni e lì non esistono quasi più agenzie immobiliari che mettono online appartamenti e case senza che prima siano state allestite da delle home stager. Perché? Perché una casa allestita viene venduta più velocemente, al giusto prezzo e il costo dell’allestimento è di gran lunga inferiore al primo ribasso che l’agente immobiliare italiano ti proporrà di fare, se rimane sul mercato senza visite per qualche mese.

Home staging
Home staging

L’home staging è perfetto sia per case già abitate che per case nuove finite ma vuote, che al grezzo (senza finiture e con pavimenti ancora senza piastrelle, per capirci). La sua versatilità lo rende uno strumento davvero prezioso, perché nulla è lasciato al caso e alla base c’è una strategia ben studiata e ragionata.

Prova a fare un giro sui siti immobiliari e fai caso a quante case hanno belle foto e quante invece no: quali ti saltano all’occhio e ti fanno dire “io qui ci andrei!”?

Come arredare una casa al mare e affittarla in poco tempo

Guest post by Elsa lacasaimperfetta.com

L’articolo Home staging, vendere casa con allestimenti temporanei; Guest Post proviene da Design ur life blog.

29 Giugno 2020 / / Design Ur Life

celebrare il meraviglioso potere del design per la vita di tutti i giorni. Questo è il tema che la World Design Organization (WDO)™ ha scelto per la Giornata Mondiale del Design Industriale. Si tiene oggi 29 giugno il World Industrial Design Day. MCZ Group ha colto l’invito degli organizzatori e ha deciso di celebrare questo evento con le riflessioni dei suoi designer. Le interviste, che saranno pubblicate nel canale Instagram dell’azienda nel corso della giornata di oggi (https://www.instagram.com/mcz_group/).

PATRICIA URQUIOLA

Designer di indiscussa fama internazionale, nel 2019 ha disegnato per MCZ la stufa a pellet Wall. Da sempre attenta ai contenuti di sostenibilità degli oggetti della vita di tutti i giorni, nel corso dell’evento di MCZ Group “All Souls of Fire” (31 marzo 2019) ha sottolineato come molte aziende italiane siano già molto avanti su questo tema, in maniera quasi istintiva. Ma i passi da fare sono ancora tanti. Sostenibilità non deve essere soltanto uno slogan, perché “occorre ripensare completamente il modo in cui ci riscaldiamo, utilizziamo l’acqua, l’energia, tutto”.

PAOLA NAVONE
Architetto, designer, art director, interior designer. Nella sua anima convivono sapori e colori del sud del mondo, conosciuto, amato, frequentato, unite al gusto e alle forme dell’Occidente ricco di tradizioni, aperto, in movimento. Per MCZ ha disegnato nel 2019 il rivestimento per camino Sahara, ispirato al Nordafrica.
Per Navone il tema degli oggetti della vita di tutti i giorni è centrale da sempre. Grande viaggiatrice, Paola Navone ama definire la sua cifra stilistica con una parola thailandese, “tham ma da”, che significa “ogni giorno”. La sua creatività nasce infatti dal quotidiano, da oggetti apparentemente banali, che messi insieme diventano qualcosa di straordinario. Nelle piccole cose della vita quotidiana c’è la bellezza. “È dal semplice, dall’ordinario che nasce lo straordinario”.

MICHAEL GELDMACHER
Partendo da un background multidisciplinare, si occupa di design di prodotto dal 2000. I suoi lavori si sono aggiudicati prestigiosi premi (Elle Deco design Award, Wallpaper* Design Award, Good Design Award, Interior Innovation Design Award “Best of the best“, German Design Award, iF Design Award, Nominee al Compasso D‘Oro e molti altri). Per MCZ nel 2019 ha ideato la stufa Reflex, nata da un’interpretazione poetica e filosofica del fuoco.
Secondo Geldmacher, quando parliamo di design pensiamo istintivamente a oggetti materiali, ma durante il lockdown non abbiamo sentito la mancanza di nessun prodotto: “Ciò che mi è mancato sono stati i sorrisi e le relazioni”. Il momento di crisi economica che stiamo attraversando deve farci riflettere sul tipo di sistema che abbiamo generato, un sistema in cui le persone non comprano ciò di cui hanno veramente bisogno, un sistema che sopravvive e prospera grazie al consumo eccessivo di prodotti e merci. Secondo Geldmacher, lo slogan “Design per la vita quotidiana” dovrebbe essere cambiato in “Design della vita quotidiana”, perché durante il lockdown ciò che ci è mancato di più è stata proprio la vera vita di tutti i giorni, e nella vita quotidiana un sorriso può contare molto più di qualsiasi prodotto.

FRANCESCO FORNASIER (EMO DESIGN)
È senior designer per EMO design, con cui collabora dal 2015. Emo design è un team di designer e specialisti che opera nell’ambito dell’industrial ed interaction design per diversi settori. Ha disegnato prodotti nei settori dell’arredo bagno, del riscaldamento, degli elettrodomestici, della mobilità e dell’arredo urbano per aziende provenienti da tutto il mondo, ricevendo diversi premi di design internazionali quali German Design Award, Design Plus, iF Product Design Award, Red Dot Design Award, Good Design, ADA Design Award, Iconic Design Award. MCZ Group collabora con lo Studio fin dalla sua fondazione e negli anni gli ha affidato progetti sempre più importanti. Tra le ultime nate, le stufe Regina e Costanza (novità 2020) che EMO design ha disegnato per il brand Sergio Leoni.
Secondo Francesco Fornasier, questo periodo di quarantena ha sicuramente fatto capire a tutti quali siano le cose importanti a livello di abitudini, di esperienze, ma anche di oggetti, spesso inutili, che acquistiamo e di cui poi ci circondiamo. Da oggi sarà fondamentale andare oltre, disegnare prodotti senza tempo, che riescano a far sentire speciali le persone che li utilizzano e facendo anche nascere il desiderio di non sostituirli mai.

ANDREA LAZZARI
Si occupa di design industriale e ha lavorato in particolare nel settore illuminazione. Ha disegnato per MCZ la stufa a pellet Groove, novità 2020. Dal suo punto di vista nel prossimo futuro i progettisti dovranno saper cogliere il cambiamento dell’epoca in cui viviamo e convertirlo in oggetti ed idee. Sarà fondamentale da oggi la trasparenza, raccontare alle persone con sincerità come è stato realizzato in tutta la sua filiera ogni prodotto, che dovrà essere sempre più sostenibile e naturale per preservare l’ambiente. L’inutile scomparirà, mentre saranno sempre più ricercati prodotti che hanno una funzione e che risolvono un problema.

L’AZIENDA
MCZ Group, azienda leader nella produzione di stufe e caminetti, già da qualche anno collabora con designer di fama nazionale e internazionale con l’obiettivo di reinterpretare il tema “fuoco” e darne una nuova visione, il tutto sempre in correlazione con uno degli elementi imprescindibili della filosofia del Brand: attenzione all’ambiente per migliorare la vita delle persone.
Il fuoco, per MCZ, racconta la sua bellezza, oltre che con la sua estetica evocativa, anche con la capacità di creare connessioni tra le persone e con l’innovazione continua sia in termini di tecnologia che di sostenibilità ambientale. Grazie a questa filosofia, oggi il Brand è tra i marchi leader nel settore casa.

L’articolo World Industrial Design Day – 29 GIUGNO 2020 proviene da Design ur life blog.

26 Giugno 2020 / / Design Ur Life

Le belle case su Instagram sono davvero tante e attraverso questi home tour cerco di esplorare, trovare ispirazione e idee di design nelle case costruite da designer, architetti oppure semplice appassionati di Interior.

Con la rubrica “Case su Instagram” oggi facciamo Home Tour da Martina (su Instagram @hedonism.bohome). Insieme a suo marito hanno acquistato la casa circa un anno fa. Non hanno fatto i lavori di ristrutturazione perché è una casa di nuova costruzione, ma Martina ha cercato di stravolgere ogni angolo e personalizzare al meglio. Una casa arredata in stile Boho Chic, Lo stile Boho Chic è un mix di stili diversi come etnico, hippy, far west, orientale, nordico e cosi via.

Home Tour

Ho chiesto a Martina di raccontarmi di lei e la sua casa

Insegno lettere alle scuole medie e ho una passione viscerale per tutte le forme d’arte e per l’arredamento, un amore che riesco ad esprimere e palesare attraverso la mia pagina instagram. Il mio stile d’arredamento è prevalentemente Boho e il colore predominante è il bianco. Perchè ho scelto questo stile? Beh è la conseguenza di un viaggio nelle terre dei Navajo, in California, volevo riportare a casa quell’esperienza per renderla tangibile ed eterna, quindi gli acchiappasogni, le teste di bufalo, i macramè, i toni neutri e caldi che ricordano il deserto, i cactus, le piume.

Home Tour da Martina inizia dalla cucina

La cucina prima era di colore noce, ma Martina ha pensato bene di rivoluzionarla donandola più freschezza. Quindi ha fatto tinteggiare tutto in bianco e ha aggiunto un’isola.

Home Tour

La cucina è separata dal salone con una porta scorrevole stile inglese, una porta fatta su misura e disegnata da lei stessa.

image-18-06-20-08-39-2

Living

La zona living è arredata da un divano acquistato da Conforama, una credenza di Maisons du Monde e il tappeto di H&M Home.

Home Tour

Home Tour

In questa casa si vedono decorazioni con coperte e cuscini rigorosamente Westwing oppure H&M home e le stampe di Poster store.

Home Tour

la libreria sotto le scale è stata disegnata da Martina e realizzata su misura dal falegname di fiducia.

Zona notte

In camera degli ospiti un comodissimo divano letto di Ikea modello Hemnes. Questo divano è molto funzionale perché si trasforma in un letto matrimoniale e si possono riporre le lenzuola, coperte e cuscini negli sportelli sottostanti. Un tappeto geometrico dallo stile berbero lavabile in lavatrice di Lorena Canals che dona un look esotico alla stanza.

Home Tour

Home Tour

In camera matrimoniale, sono stati scelti colori molto caldi come il mattone in contrasto con il bianco.

Outdoor

La veranda e il giardino sono angoli felici di Martina e rispecchiano totalmente lo stile della casa, come l’amaca Westwing appesa all’albero di fico che solo a guardarla trasmette relax estremo.

Garden design

outdoor designHome Tour #09

Tutti gli angoli di questa casa rispecchiano perfettamente la filosofia del mio hashtag  che ho creato diversi mesi fa su Instagram #happycornerathome

case su Instagram in diretta sul mio Instagram

Se volete vedere in diretta questa bella casa oggi venerdì 26 Giugno alle 18:00 facciamo una diretta Instagram e l’Home tour con Martina, vi aspetto in live.

Vuoi vedere la tua casa sul mio blog puoi contattarmi e inviarmi le foto.


Se l’articolo ti è piaciuto, è stato utile e hai trovato le informazioni che stavi cercando, allora condividilo utilizzando uno dei tasti qui sotto. Puoi anche iscriverti con la tua e-mail al blog per non perderti i post e seguirmi su Instagram , facebook e Pinterest per rimanere sempre aggiornato.


L’articolo Home Tour #09, Case su Instagram proviene da Design ur life blog.

19 Giugno 2020 / / Design Ur Life

Le belle case su Instagram sono davvero tante e attraverso questi home tour cerco di esplorare, trovare ispirazione e idee di design da condividere con voi.

Con la rubrica “Case su Instagram” oggi facciamo Home Tour da Jenny (su Instagram @homeshots_), dalla bellissima Sicilia. Insieme alla sua famiglia ha costruito la sua casa nel 2016. Da un terreno è sorto la loro dimora su tre piani, dove per il momento hanno completato il primo e secondo piano.

image1 (1)

Al primo piano si trova la zona giorno e nel secondo piano la zona notte, mentre piano terreno è un garage e l’ultimo e terzo piano è una mansarda. Una casa con una palette di colori neutri, accogliente ed elegante. la zona giorno è un open space con una Cucina in legno bianca del marchio Lube.

image3

Uno spazioso living con un divano colore scuro acquistato da divani e divani by Natuzzi. Jenny ha pensato di scegliere un colore scuro per il divano perché voleva spezzare un po’ il total white. Lei ha comprato tutto il mobilio in uno show-room locale che si chiama Lc mobili.

Home Tour

Home Tour

Ci sono due consolle ai lati del living, uno vicino all’ingresso con sopra una lampada da Maisons du monde e sull’altro consolle c’è una lampada Kartell. Le sedie belle Epoque un vero passepartout creato da Dal Segno Design, brand che propone una linea di prodotti basati sulla reinterpretazione dei classici dell’arredamento.

image4 (2)

Una sedia da una forma di eleganza indistruttibile. Jenny ha acquistato queste sedie da Westwing.

Home Tour

Ad unire il primo piano al secondo c’è una scala in pietra con una ringhiera in ferro.

Home Tour

Al secondo piano si trovano la camera matrimoniale, la cameretta, il bagno e uno spazioso cabina d’armadio e un’altra stanza dedicata alle scarpe. Insomma, il sogno di tutte le donne avere una stanza con solo le scarpe e poi a collegare tutto un corridoio a curve.



Nel bagno si fa notare una vasca con piedini stile retrò ma molto attuale. Si tratta di una vasca free standing che ha creato un’atmosfera molto relax in bagno.

Home Tour

Video Home tour sul mio Instagram

Oggi non ci sarà la diretta ma un video IGTV per fare l’home tour in questa bella casa di Jenny. Passa a trovarmi e lasciami un commento.

Vuoi vedere la tua casa sul mio blog? Puoi contattarmi e inviarmi le foto.


Se l’articolo ti è piaciuto, è stato utile e hai trovato le informazioni che stavi cercando, allora condividilo utilizzando uno dei tasti qui sotto. Puoi anche iscriverti con la tua e-mail al blog per non perderti i post e seguirmi su Instagram , facebook e Pinterest per rimanere sempre aggiornato.


 

L’articolo Home Tour #08, Case su Instagram proviene da Design ur life blog.

17 Giugno 2020 / / Design Ur Life

Arredare in stile Urban jungle è una tendenza degli ultimi anni che si sta diffondendo sempre di più. In questo post ho selezionato alcuni prodotti per creare questa urban jungle moodboard per un outdoor perfetto.

Arredare in stile urban jungle consiste nell’utilizzo di piante rigogliose e a volte ingombranti. Il tipo delle piante che vengono spesso utilizzate sono le piante tropicali. Esistono brand che hanno dedicato intere collezioni a questo stile. Infatti, ho selezionato alcuni prodotti per creare questa urban jungle moodboard, per chi ama arredare un outdoor perfetto in questo stile dal sapore tropicale.

Urban Jungle Moodboard

1. Palm Tree Mural Removable Wallpaper, $25 | 2. Palm Tree Mural Removable Wallpaper, $25 | 3. 20 Globe Festoon String Lights Finish: Opal, $51.95 | 4. Set of 2 Artificial Dracena in Pot, $129 | 5. Potted Artificial Monstera Plant, 122cm, $149 | 6. Potted Artificial Banana Tree, 135cm, $149 | 7. Grey Verity 3 Seater Outdoor Sofa, $1,449 | 8. Lombok Armchair Size W 95cm x D 81cm x H 70cm in Charcoal Freedom, $399 | 9. Spun Metal Round Mirrored Coffee Table Black, $690 | 10. Cockatoo Jungle Cushion, $59.99 | 11. Natural Banana Leaf Piped Outdoor Cushion, $69.95 |

12. Horseradish Throw Blanket, $52.95 | 13. Boston Fern Giant Size W 100cm x D 100cm x H 122cm in Green Plastic/Wire Freedom, $43.61 | 14. Lalique – Languedoc Vase – Green – Large, $27,234 | 15. Cheeky Monkey Candleholder in Gold | 16. COSMO Fire Table, $4,495 | 17. Gumnut Babies Fine China Travel Mug, $18.95 | 18. Sunlight Outdoor Glass Bell Lamp Size: 20 x 13.7 x 13.7cm, $225 | 19. Banana Palms Wallpaper, $89 | 20. Tranquil Green | 21. Green Paw Paw |

Consigli per creare un ambiente Urban jungle

Puoi farti aiutare dalle decorazioni d’interni come ad esempio le carte da parati con texture tropicali. E’ importante anche la scelta dei accessori, qualche cuscino, un copriletto, qualche stampa et voilà il gioco è fatto.


Se l’articolo ti è piaciuto, è stato utile e hai trovato le informazioni che stavi cercando, allora condividilo utilizzando uno dei tasti qui sotto. Puoi anche iscriverti con la tua e-mail al blog per non perderti i post e seguirmi su Instagram , facebook e Pinterest per rimanere sempre aggiornato.


 

 

 

 

 

 

L’articolo Urban Jungle Moodboard, stile perfetto per un Outdoor proviene da Design ur life blog.

16 Giugno 2020 / / Design Ur Life

Per rendere magica l’atmosfera di una serata estiva non c’è niente di meglio che illuminare il giardino con le luci da esterno a energia solare. Le lampade solari sono ecologiche ed economiche, scopriamo insieme tutti i pro e i contro in questo post.

La soluzione ideale per illuminare il giardino in maniera eco-sostenibile sono Le lampade solari. Questo tipo di Illuminazione oltre ad essere ecologiche, fanno risparmiare in bolletta e sono molto pratiche.

Outdoor Lighting Garden & Outdoors Solar Lights DeepDream Outdoor ...

Le caratteristiche delle lampade solari

L’energia fotovoltaica proviene da una fonte rinnovabile e la sua produzione non implica alcun inquinamento ambientale. Quindi, solo questa caratteristica dovrebbe convincere ad utilizzare le lampade  solari per illuminare il giardino e gli esterni. Dopodiché, sono autonome e si alimentano da sole e possono essere posizionate ovunque. E’ importante però che non siano posizionate all’ombra. Un’altra caratteristica non da sottovalutare è che si accende da sola senza doverti ricordare di attivarla.

La durata delle lampade solari

 Queste lampade sono dotate di una batteria che si carica grazie all’energia solare assorbita dai pannelli. Dunque, in una giornata assolata garantirebbe sei ore di luce continuata di notte.

Quali sono gli svantaggi di queste lampade ad energia solare?

Queste lampade hanno un unico svantaggio! Nelle giornate non soleggiate oppure nelle zone in cui il sole non batte sempre, non riescono ad accumulare abbastanza energia da alimentare le lampade. Ma si può rimediare acquistando lampade dotate di timer e sensori di movimento.

Idee per decorare con le lampade solari negli spazi outdoor

L’illuminazione di un terrazzo, al contrario di quella domestica, non dovrà essere troppo invasiva e forte. Anzi, avrà una luce soft e calda, in sintonia con l’ambiente notturno circostante. Qui di seguito, condivido un’idea DIY molto interessante e facile da replicare.

View this post on Instagram

Werbung . unbeauftragt Hallo ihr Lieben 🤍☀ Hier ist mein IGTV zum Thema gemütlicher Sommerabend von @ein.richtungs.stil @monefaktur @malus_bilder und @julis_home für den #sommerdiy2020 🌱🌿. Eine Outdoor Solarlampe für ein dezentes und gemütliches Stimmungslicht gehört für mich zu einem gemütlichen Sommerabend. ☀🤍 Für die DIY Outdoor Solarlampe braucht ihr: 1 Ast, 5 Solarbirnen (Depot), Seil, Blumendraht, Schere und Eukalyptus. Viel Spaß beim nachbasteln. 🤍😘 Teilt sehr gerne eure eigenen Sommer DIYs unter dem #sommerdiy2020. Die schönsten DIYs posten wir in unseren Stories. 🤍☀🌿 Lizenzfreie Musik von @terrasound.gemafreie.musik . ……………………………………. #outdoordiy #diy #diyhomedecor #windlicht #windlichter #solarlights #solarleuchten #blauestunde #bluehour #gartenbeleuchtung #sommerabend #gemütlich #gedecktertisch #tischdeko #tischdekoration #igtv #eukalyptus #depot #depot_online #diyproject #diydecor #diyideas #diyidea #diyoutdoor #exterior #gartengestaltung #gartenliebe #gartendiy @depot_online

A post shared by MiCHELE (@julis_home) on

Shop here

Illuminare con le luci soffuse e creare un’atmosfera magica con le lampade a forma di sassi o sferiche è davvero facile e di grande impatto visivo.

lampade soalri

Replica questo look e ricordati di inviarmi le tue foto, se la foto è bella posso condividere sul mio blog oppure sui social.

Shop here

Shop here

Shop here

Shop here

Shop here

Shop here


Se l’articolo ti è piaciuto, è stato utile e hai trovato le informazioni che stavi cercando, allora condividilo utilizzando uno dei tasti qui sotto. Puoi anche iscriverti con la tua e-mail al blog per non perderti i post e seguirmi su Instagram , facebook e Pinterest per rimanere sempre aggiornato.


Questo post contiene affiliate link

L’articolo Lampade solari in giardino senza corrente e in modo sostenibile proviene da Design ur life blog.

12 Giugno 2020 / / Design Ur Life

Le belle case su Instagram sono davvero tante e attraverso questi home tour cerco di esplorare, trovare ispirazione e idee di design da condividere con voi.

Con la rubrica “Case su Instagram” oggi andiamo a casa di Giulia (su Instagram @_hollyandherworld), dove insieme al suo compagno vive dal 2014. Lei è un’appassionata di arredamento, bassotti (ne ha tre) e le piante. Infatti, la sua passione per l’arredamento si nota dal fatto che le piace cambiare il look della casa e rinnovare spesso. Solo sei anni fa, la casa aveva un aspetto totalmente diverso, stile shabby e colori sui toni del beige e tortora.

case su Instagram

Il suo appartamento fa parte di una villa anni 70 dove Giulia è cresciuta. Nel 2013 hanno ristrutturato, ampliato e diviso in tre unità. L’appartamento è composto da una zona living open space spaziosa, due bagni e due camere. Mentre nel seminterrato c’è un ampio garage e lavanderia che però non sono stati ancora ristrutturati.  In tutta la casa hanno deciso di mettere Il pavimento in parquet a doghe toscane. Doghe Toscane è un tavolato di grandi dimensioni dal fascino classico e con un’enorme duttilità che lo rende adatto ad ogni ambiente. Mentre in uno dei bagni c’è una ceramica simile alla pietra di ardesia (detta anche pietra di Lavagna).

case su Instagram
Giulia è un’appassionata di arredamento, bassotti, piante e oggetti vintage. Mischiare gli elementi vecchi a quelli più moderni è quasi un divertimento.

La cucina

Cucina Essebi modello azimut con il top in granito nero opaco. Gli sgabelli sono di Colico con la seduta dalla forma semplice ed accogliente è realizzata in polipropilene soft touch. Il tavolo é in legno ed è fatto da un parente artigiano, le sedie invece in stile scandivano sono di Westwing.

case su Instagram

Il camino a legna incassato nel cartongesso divide un pò la zona living dalla cucina.

case su InstagramSempre nella zona soggiorno c’è un divano Semeraro color nero e il mobile tv Ikea. A completare la zona giorno c’è un tavolino realizzato artigianalmente con il granito nero e il ferro.

case su Instagram

case su Instagram in diretta sul mio Instagram

Se volete vedere in diretta questa bella casa oggi venerdì 12 giugno alle 15:30 facciamo una diretta Instagram e l’Home tour insieme a Giulia.

Vuoi vedere la tua casa sul mio blog? Puoi contattarmi e inviarmi le foto.


Se l’articolo ti è piaciuto, è stato utile e hai trovato le informazioni che stavi cercando, allora condividilo utilizzando uno dei tasti qui sotto. Puoi anche iscriverti con la tua e-mail al blog per non perderti i post e seguirmi su Instagram , facebook e Pinterest per rimanere sempre aggiornato.


L’articolo Case su Instagram, Home Tour #07 proviene da Design ur life blog.