ChiccaCasa






 
 
 

Pillole di design democratico: YPPERLIG di IKEA+HAY

Pubblicato da blog ospite in ChiccaCasa

Ottobre è finalmente arrivato ed ora non lo dico solo perché lo aspettavo per una serie di buoni motivi, bensì perché, finalmente, la collezione YPPERLIG di IKEA è arrivata nei negozi ed è acquistabile anche online!

Aspettavo con ansia questo momento, per poter spulciare nell’intera collezione e conoscere i dettagli di ogni articolo. 

YPPERLIG è la collezione che IKEA ha disegnato e prodotto in collaborazione con il colosso danese HAY, uno dei brand di design scandinavo più noti.


Le peculiarità di entrambi i marchi si sono manifestate in ben 72 pezzi che rispondono al concetto di “democratic design” e sono derivanti da un processo produttivo costituito da tecniche innovative.




 Ancora una volta IKEA ha fatto centro. Questa collezione rappresenta la possibilità di acquistare prodotti di alto design a prezzi accessibili. Sono articoli ricercati ed intelligenti per i quali tutti gli amanti degli interni scandi hanno già perso la testa.

Le novità che hanno fatto più scalpore sono di certo il restyling della borsa blu, le sedie impilabili e la panca-daybed.


La shoppig bag è stata reinterpretata nelle textures e nei colori da HAY, ma la forma e le dimensioni sono sempre le stesse. Pronte da riempire, ecco le nuove borse, acquistabili a 0,99€ ciascuna. La mia preferita è la prima


Le sedie YPPERLIG sono state realizzate iniettando plastica fusa in uno stampo. Sono ideali sia per l’outdoor sia per l’indoor. Possono essere impilate, quindi sono perfette come sedie extra per le serate con gli ospiti o per le attività di ristorazione.


Il divano letto ha un aspetto simile ad una panca da esterni, per via dello schienale. Tuttavia, è rivestito da un tessutou lavabile grigio ed è dotato di una comoda seduta realizzata con la stessa struttura di un materasso a molle.





Questi sono solo assaggi  caratteristici della collezione, che mostra chiari accenti tipici dello stile minimal e geometrico di HAY, insieme alla bellezza della semplicità  riconducibile ad IKEA.



I prodotti che mi hanno fatto esclamare: “Era ora!” sono la lampada da terra ed il tavolo con il piano a listoni.

 La lampada da terra ha una struttura ultrasottile ed un aspetto sofisticato seppur minimal. Adoro il modo in cui aggiunge eleganza ad un ambiente.



Per quanto riguarda il tavolo (che ha panca, sgabelli e tavolini coordinati), quel piano è il più in voga in assoluto in ambito “nordic”. Spazioso e comodo, aspetta solo di essere riepito con mise en place sorprendenti, cene numerose e tutte le attività hygge che ci vogliamo godere a pieno in compagnia..


I pezzi che voglio portarmi a casa senza se e senza ma sono il vassoio quadrettato, lo specchio bianco con contenitore e lo scaffale da parete ultrasottile.



Si può dire che l’attesa è ufficialmente finita. Non ci resta che darci allo shopping più sfrenato!

Immagini appartenenti ad IKEA, salvo ove indicata altra appartenenza
http://chiccacasa.blogspot.com/feeds/posts/default?alt=rss

 
 

Start, again! – Casetta Prep

Pubblicato da blog ospite in ChiccaCasa

Qualche giorno fa ti ho svelato la prima novità del mio autunno: il restyling del blog. Ora è più semplice da usare per te ed ha il design che ho sempre sognato! Mi sento ancora più motivata a parlarti di cosine interessanti che possono aiutarti a rendere la tua casa funzionale ed accogliente.
Sabato, in una lettera virtuale, ti ho spedito in anteprima la seconda notizia bomba (a proposito, se non sei ancora iscritto alla newsletter, puoi farlo compilando il form a destra!)


Si tratta della Casetta. A partire da questa settimana, sarà sotto i ferri!


I lavori che abbiamo (sì, “abbiamo” <3)  programmato, sono stati pensati per migliorare l’aspetto della casa e non solo: finalmente installeremo i termosifoni! Una ola per la Casetta, please! 

La ristrutturazione c’è stata cinque anni fa. Il solo pensiero di vedere calcinacci e polvere in giro – di nuovo – mi spaventa un po’, tuttavia, sono sicura che ne varrà davvero la pena!

Ecco, nel dettagli,o le zone in cui interverremo.

– Al piano di sotto (quello che ti mostro più spesso) daremo al caminetto un look super scandinavo e stravolgeremo l’aspetto del bagno degli ospiti. Probabilmente non ti ho mai mostrato il bagno al piano di sotto, e, di certo, un motivo c’è. Non è bello né funzionale. Il nostro obiettivo è di renderlo diametralmente opposto. 

– Al piano di sopra, invece rinnoveremo il bagno padronale cambiando i rivestimenti ed installando un box doccia. Dulcis in fundo, io mi occuperò del mobile del lavabo, modificandone il colore e sostituendo le maniglie. 

In questo periodo continueremo a vivere qui, con il “cantiere” aperto. 
So che non sarà facile, ma sono superentusiasta! Sono certa che mi divertirò un sacco!

Mentre i lavori di muratura saranno in corso, io mi dedicherò a rinnovare mobili e fotografare il più possibile, così da mostrarti il before and after di ogni angolino rinnovato.

In attesa del nuovo inizio, ho inscatolato l’home decòr, portato le piantine all’aperto e smontato qualche mensola.
Ci sono zone totalmente svuotate ed un po’ tristi ora.
Tuttavia, l’assenza dei complementi d’arredo e delle decorazioni rende le scelte stilistiche molto più intuitive.


Ora non ci resta che girovagare per negozi e valutare rivestimenti e tinte, finché non giungeremo alla fatidica scelta. Sono sicura che Pinterest, mi terrà compagnia più del solito in questo periodo.

Resta connesso e segui i progressi della Casetta sui social e nei post etichettati con il tag “Casetta Prep”.


http://chiccacasa.blogspot.com/feeds/posts/default?alt=rss

 
 

Tre buoni motivi per imparare a goderti l’autunno

Pubblicato da blog ospite in ChiccaCasa

Aspettavo sempre con ansia il mio compleanno quando ero bambina, ma non mi sono mai piaciute feste e ricorrenze. Io ero in attesa delle sere fresche di fine estate, perchè proprio  intorno al 29 agosto le temperature estive iniziavano a scendere.


No, non mi è mai piaciuta l’estate, gli schizzi d’acqua in spiaggia, i castelli di sabbia, i ventilatori accesi anche di notte e le giornate lunghe.
Preferisco le mezze stagioni, ma la mia preferita è senz’altro l’autunno.
E se a te proprio non va giù, ecco 3 buoni motivi per imparare a goderti l’autunno.
1. Giornate brevi ed intense

Vivere intensamente tutte le ore di luce: è questo uno dei miei must per l’autunno.
Se i tuoi impegni lo permettono, concentra le faccende, il lavoro e i doveri quotidiani durante il giorno. Dopo una colazione rigenerante, lavora sodo, poniti degli obiettivi personali e pensa positivo. Puoi aiutarti con un planning giornaliero, che programmi ed organizzi i tuoi impegni e che funga da promemoria. Se sai che hai dato il 100% durante il giorno, arriverai serena e spensierata alla sera.
Quando cala il sole, stacca la spina e rallenta.
Impara a cucinare divertendoti: chiudi gli occhi e soffermati a percepire gli ingredienti con tutti e cinque i sensi. Sperimenta, assapora e non avere fretta. 
Rilassati e fai tesoro dei momenti che trascorri insieme ai tuoi cari.

2. Fresco fuori, morbido dentro


La ventata d’aria fresca porta via l’afa e la spensieratezza.
Torniamo d’un tratto a pensare ai progetti imminenti, alle ambizioni, alla casa ed alla famiglia.
è il momento giusto per scaldare l’ambiente domestico con candele, tisane e profumo di torte appena sfornate. 
è tempo di godersi i film sul divano insieme alle persone che ami, con i calzini lunghi e la copertina.
Sì, la copertina, quella che ti abbraccia anche quando sei sola e che ti consola la sera, quando sei stanca ed è già quasi domani.
Non può mancare lei, piegata alla buona sul divano.
Crea un angolo relax, ricco di tutti i comfort: la tua rivista preferita, i cuscini extra ed il tablet.

3. Respirare le luci e i colori della natura

Le tinte e le luci dell’autunno sono tenui, ma hanno carattere. Pensa al marrone aranciato di un letto di foglie, o al viola intenso dei fichi.
La luce diventa fioca in qualche momento della giornata inducendo calma e tranquillità.
Prendi ispirazione dalla natura per entrare nel giusto mood che ti porti la forza per lavorare e la serenità di goderti ogni istante.
Quando hai tempo, passeggia nel parco, in spiaggia (in autunno è splendida!) o in montagna. Fotografa luci e colori e se vuoi, crea una moodboard motivazionale con le foto che hai raccolto. Esponila nella tua area di lavoro affinchè ti sproni e ti trasmetta vibrazioni positive.

Ora accendi la modalità autunno e, se ti va, metti in pratica i miei tre suggerimenti! 


Pics by Federica Del Borrello
Chiccacasa




http://chiccacasa.blogspot.com/feeds/posts/default?alt=rss

 
 

Il rattan è di moda e sta bene con l’urban jungle

Pubblicato da blog ospite in ChiccaCasa, Decor

I mobili in rattan sono utilizzati sia per arredare la zona outdoor che per completare quella indoor.

Non hanno tempo e non rispettano tendenze: sono elementi eterni. 
Il rattan è un materiale leggero e robusto. Gli intrecci e le lavorazioni che ne derivano sono perfette per aggiungere texture ad un ambiente.
Hai mai visto una sedia da esterni con lo schienale a coda di pavone in un mercatino dell’usato? Quei disegni tridimensionali sono resi possibili dall’alta malleabilità di questa fibra naturale.

Non è mai passato di moda grazie alle sue qualità. Puoi lasciarlo all’esterno senza preoccuparti delle temperature o dell’umidità, puoi spostarlo senza sforzi ed utilizzarlo per anni di fila, non si scheggerà né subirà altre grosse alterazioni.

Se hai dei mobili in rattan in terrazzo o in cantina, corri a recuperarli! Sono tornati in voga, tanto da essere anche nella nuova collezione IKEA!
Puoi sistemarli indoor e renderli attuali semplicemente collocandoli in un mood urban jungle.

Cos’è l’urban jungle? L’urban jungle è uno stile di vita che consiste nel condividere gli spazi abitativi urbani con molte piante (da qui il termine jungle), di diverse specie e varietà. Ne deriva un contrasto tra luoghi antropici e atmosfera selvatica che si rivela esso stesso la chiave vincente di questo stile.

Il rattan dà il meglio di sé quando accostato al green.
Otterrai un ambiente fresco e naturale con un tocco boho-etnic.

Puoi usare un sacco di piante di piccole e medie dimensioni o due o tre piante grandi e scenografiche a contorno del tuo complemento in rattan. Crea un bel display, avendo cura di scegliere con criterio i vasi e di disporre le piante in modo armonioso.

Se non hai il pollice verde puoi inserire solo poche piantine, facili da coltivare (puoi consultare questa guida per coltivare le piante più trendy del momento) e fare di poster, tessuti e carte da parati a tema botanico il punto focale del tuo styling.

Vedrai, non ti pentirai di aver conservato il tuo mobile in rattan!
http://chiccacasa.blogspot.com/feeds/posts/default?alt=rss
Tags:

 
 

CASETTA PREP: restyling di uina vecchia madia

Pubblicato da blog ospite in ChiccaCasa, Decor

La Casetta è in “PAUSE”. I lavori, quello grandi,  inizieranno tra un mese circa.
Io però, frenetica, mi sto portando avanti con il lavoro. 
Nella cantina delle meraviglie ho trovato uno degli ultimi superstiti sfuggiti al mio pennello.
Si tratta di una madia di formica color mogano, con un fondo rosso scuro.

Io ricordo perfettamente dov’era, quando i miei nonni abitavano la Casetta.
Conteneva ancora tanti oggetti pieni di dolci ricordi. Non era nei miei piani riutilizzarla, ma ora che abbiamo pianificato i cambiamenti in casa, ero proprio alla ricerca di un mobile che avesse questo aspetto e questa capienza.


I piedi erano stati rovinati dall’acqua (eh si, la cantina delle meraviglie ha bisogno di tegole nuove!) ed avevano davvero un brutto aspetto.
Ho fatto il possibile per renderli più solidi ed adesso la madia è stabile!
Quello sfondo rosso era davvero elegante. Non era un rosso qualsiasi, aveva l’aspetto di un sontuoso sipario di velluto. Per un attimo ho pensato di lasciarlo così, ma era davvero rovinato.
Il rosso non è affatto tra i miei colori preferiti, ma quella tonalità, devo ammetterlo, mi piaceva.

Ho optato per il mio adorato verde eucalipto per il fondo. Ho utilizzato SINGLE BLADE 1069 di Wilson&Morris che avevo usato anche per la parete all’ingresso.
Per la struttura invece, ho usato la chalk paint: un grigio leggero e tenue.

è davvero incredibile quanto un mobile possa cambiare con qualche mano di colore. Ho sistemato a vista piatti e tazze di ceramica, originali della Casetta. C’è anche il cosiddetto “servizio buono”!


Ha mantenuto il suo fascino d’altri tempi. Dov’è ora? Al suo posto. Era esattamente lì l’ultima volta che l’ho visto nella Casetta. Dopo i lavori sarà qualche metro più in là, ma resterà comunque in questa stanza.
Al suo posto finora c’è stato il mobile azzurro che avevo reinventato. Ti avevo mostrato il makeover qui, L’azzurro mi aveva un po’ annoiata. 

Allora, che ne pensi di questo restyling? 

http://chiccacasa.blogspot.com/feeds/posts/default?alt=rss
Tags:

 
 

Heartwood, colore dell’anno 2018

Pubblicato da blog ospite in ChiccaCasa, Decor

Akzo Nobel ha appena decretato il colore del 2018. 

Una tinta tenue chiamata Heartwood.
Per il quindicesimo anno gli esperti del colore si sono dedicati alla ColorFutures: la ricerca che ha l’obiettivo di stilare ogni anno una lista di top-colors in base ai trend ed alle esigenze dei consumatori.



La scelta di Heartwood come colore dell’anno 2018 deriva dall’esigenza di mettere in pausa la frenesia delle nostre vite tornando a casa.
La casa dovrebbe essere un ambiente rilassante e caldo, che ci faccia sentire al sicuro. 
In un mondo imprevedibile che si aspetta da noi sempre di più, c’è bisogno di un rifugio, un luogo in cui ritrovare energia e vitalità insieme alle persone che amiamo.


Heartwood è la versione femminile del tortora. Nonostante abbia una chiara nota di rosa, risulta molto neutrale, quindi semplice da abbinare.

Si armonizza perfettamente con tante tonalità! A tal proposito, Akzo Nobel ha pensato a 4 palette abbinando materiali e tinte seguendo quattro mood emozionali.

In combinazione con colori caldi come il terracotta, il cuoio o le sfumature violacee ha un effetto sofisticato e molto chic.
Abbinato alle tonalità più fredde, invece, risulta easy, ma allo stesso tempo molto intrigante.






Heartwood sarà di certo il protagonista indiscusso delle pareti di Pinterest per tutto il 2018. Ci piace già! 

E tu, in che veste lo preferisci?

Pics via AkzoNobel

http://chiccacasa.blogspot.com/feeds/posts/default?alt=rss
Tags: ,

 
 

Tavoli tondi bianchi allungabili sotto i 500€

Pubblicato da blog ospite in ChiccaCasa, Idee

Il tavolo da pranzo è uno dei primi arredi che devi acquistare se stai arredando casa. Accoglierà i tuoi ospiti, caratterizzerà il volto della tua casa e ti accompagnerà per lungo tempo.


La scelta, quindi, deve essere attenta ed oculata.
Se verrà collocato in un open space, è bene che non sia troppo ingombrante, mentre se la sala da pranzo è separata dalle altre stanze, è d’obbligo che sia di bell’aspetto, perchè sarà il protagonista di quell’ambiente.
Le dimensioni sono molto importanti. Anche se ami fare feste e cene con amici e parenti, il tavolo deve essere proporzionato al resto della stanza, perciò, se il tuo spazio è piccolo, meglio optare per una soluzione estensibile.

Se per il tuo tavolo….

– hai riservato un’area non troppo grande
– hai un budget al di sotto dei 500€ 
– non sai quale colore scegliere
– vuoi che ospiti fino a 6 commensali
…questo è il post che fa per te!

Ho selezionato quattro tavoli bianchi estensibili adatti ad un ambiente classico oppure moderno, bianchi e acquistabili online a meno di 500€.

Retrò: è Ingatorp di IKEA. Ha una linea classica con un tocco retrò, ma sta benissimo anche con le sedie più moderne. Il bianco caldo accentua il suo fascino d’altri tempi. Misura 110 cm e si estende fino ad 155 cm. Una prolunga nascosta sotto il piano gli permette di ospitare fino a 6 persone. Esiste anche la versione nera! 279€

Scandi: in stile scandinavo, Leena di Miliboo si distingue per le caratteristiche gambe oblique che sono in legno di Hevea. Il top, invece, è bianco opaco. Il diametro del tavolo chiuso è 120cm. Una prolunga di 30 cm permette a Leena di raggiungere il metro e mezzo.
Può ospitare fino a sei persone ed è acquistabile anche in color quercia. 297,85€

Moderno: Kaori di Connubia Calligaris è la scelta più azzeccata se hai una casa in stile contemporaneo. La struttura è in faggio ed il piano in vetro. La sua peculiarità è nelle gambe, che si toccano tutte in un punto come se fossero un piedistallo. Si allunga tramite un meccanismo a libro e passa dai 130 ai 175 cm di diametro. 495,78 su MobilClick.

Shabby: Louis di Maisons du Monde è ideale per una casa in stile provenzale, ma anche per un mood antico ed elegante. Realizzato in rovere, è verniciato di bianco con finitura anticata.
Si estende da 120 fino a 200cm grazie ad una prolunga. Disponibile anche in versione più grande. 470€

Puoi cliccare sul nome del tavolo per essere indirizzato direttamente al link per l’acquisto online!


http://chiccacasa.blogspot.com/feeds/posts/default?alt=rss
Tags:

 
 

Coltivare le piante più trendy del momento

Pubblicato da blog ospite in ChiccaCasa, Decor
sources 1. 2. 3. 4. 5. 6.


Sono belle e facili da coltivare. Le piante più pinnate del momento sono un trucchetto economico e green per rendere le nostre case super trendy!
Anche se non hai il pollice verde, non preoccuparti. Impegnati e segui questa mini guida. Coltivarle indoor sarà un gioco da ragazzi.

Tre delle star che ho selezionato per te sono piante da frutto, mentre le altre tre sono tipiche piante decorative.

– IL FICUS CARICA

Partiamo da ficus carica, o meglio, l’albero del fico. Una pianta da frutto che non è affatto difficile da trovare nella nostra bella Italia. Chiaramente, ne è più comune l’utilizzo outdoor, ma le sue foglie sinuosamente frastagliate, sono ben accette anche idoor.
La pianta del fico necessita di un vaso ampio sin da piccola. Puoi sistemarla fin da subito in un vaso dal diametro di 60 cm, che andrà a riempire crescendo. 
Sistema dell’argilla espansa sul fondo del vaso, rigorosamente forato. Prepara un suolo con un misto di torba e sabbia in rapporto 2/1.
Se necessario, puoi rinvasare il tuo fico in primavera.
I fichi, non spuntano facilmente all’interno, ma se sarai fortunato, ne vedrai qualcuno in estate.
Colloca il tuo alberello in un luogo assolato. Il fico è una pianta forte e resistente, ma è meglio tenerla al riparo dal freddo d’inverno. D’estate, invece, è bene annaffiarla spesso.

– IL BANANO


Piuttosto esigente invece, la pianta del banano, abituata a climi torridi.
Tuttavia le sue foglie sono davvero irresistibili. Creano un immediato effetto tropical e sono ottime alleate degli ambienti boho. 
C’è innanzitutto da sapere che il banano cresce molto in altezza. In commercio, però, esiste anche la varietà “banano nano”, più adatto per questo motivo ad essere impiegato indoor.
Disponi sul fondo del vaso della sabbia, assicurati che l’acqua possa facilmente drenare ed aggiungi un terreno ricco di hummus e ben fertilizzato. 
Nelle stagioni calde, irriga spesso il terreno, mentre in quelle più fredde, annaffia solo quando la terra si asciuga.
Le grandi foglie vanno pulite dalla polvere regolarmente, mentre quelle ingiallite devono essere asportate.
Il banano predilige un ambiente soleggiato, ma lontano dagli spifferi.
Se seguirai queste semplici regole, probabilmente vedrai spuntare delle  banane rosa altamente istangrammabili!

– LA PILEA


Diametralmente opposta al banano è la Pilea peperomoides, una “nuova” (scoperta da poco) pianta di origine asiatica. Chiamata anche pianta delle monete, questo tipo di Pilea è contraddistinta proprio dalla forma circolare delle foglie. 
Coltivarla è super-facile perché questa piantina non necessita di grandi attenzioni.
Deve essere innaffiata solo quando il terreno si asciuga. Quindi è particolarmente adatta a te se (come me) tendi a dimenticarti di innaffiare le piante.
Ama la luce, ma non i raggi diretti del sole e non deve essere posizionata vicino a fonti dirette di calore.
Se sei riuscita a procurartene un rametto, basterà  piantarlo in un terreno di buona qualità e ben presto metterà le sue radici e si moltiplicherà.
La pilea peperomoides può vivere anche in acqua!

– LA MONSTERA


La Monstera Deliciosa è la pianta del 2017. Le sue foto hanno invaso il web a tal punto che ill mondo dell’handmade l’ha utilizzata come icona da riprodurre artigianalmente.
Quello che piace è la foglia a forma di cuore che, crescendo, si rompe creando delle aperture sui lati. È proprio questa la peculiarità della Monstera. 
In natura cresce fino a venti metri ostentando enormi fogli ed un vero e proprio tronco.
Puoi piantarla in un mix di terra e torba e sistemarla in un luogo luminoso, ma non troppo esposto al sole.
Pulisci le foglie dalla polvere e nebulizzale periodicamente. La Monstera richiede più acqua in estate che in inverno e può essere rinvasata ogni 3 anni.
In appartamento è raro che fiorisca, ma questa pianta è in grado di produrre dei bellissimi fiori in primavera. Sono simili a quelli della calla. In realtà la Monstera produce anche dei frutti, che diventano commestibili dopo i primi anni di vita della pianta. Si dice abbiano  un sapore simile a quello dell’ananas.

– LA “RUBBER PLANT”


La pianta della gomma è una comune pianta d’arredamento, piuttosto facile da trovare in qualsiasi negozio di fiori e piante. La sua forma essenziale è davvero incantevole.
Può raggiungere i 3 metri d’altezza, ma è bene sostenerne il fusto con un tutore, in modo che cresca “nella giusta direzione”.
La pianta della gomma ha bisogno di tanta luce, anche di sole diretto. Il suolo più adatto è composto di torba e sabbia. 
Annaffiala spesso in estate e limitati ad un’irrigazione a settimana in inverno.
Questa pianta piace a tutti per la sua semplicità: ha delle foglie rigide e consistenti di forma ovale che è bene tenere sempre pulite e libere dalla polvere.

– L’OLIVO


Altro protagonista degli styling di tutto il mondo è l’ulivo. La nostra cara Olea Europaea ha conquistato tutti con il verde tenue della sua chioma.
È abiuato al clima del Mediterraneo, quindi necessita di almeno mezza giornata in pieno sole.
Sistemalo lontano dai radiatori, ed irrigalo regolarmente. 
Scegli un vaso di una taglia in più: il fusto deve distare dal bordo almeno 5 cm.

E tu? Hai mai provato a coltivare una di queste piante?

http://chiccacasa.blogspot.com/feeds/posts/default?alt=rss
Tags:

 
 

B-day new collection wishlist

Pubblicato da blog ospite in ChiccaCasa, Decor

Domani è il mio compleanno e. come ogni anno, pubblico la mia wishlist.Quest’anno però questa è solo la scusa per mostrarti alcune chicche delle nuove collezioni IKEA, Ferm Living e Maisons du Monde. Questo di certo non ti impedisce di regalarmi uno degli articoli che trovi nella moodboard (se sei lontano tranquillo, puoi spedire il mio pacchetto regalo)! LOL 
  
 Ferm Living nella collezione LIVING AW 2017 si è dimostrato come sempre impeccabile, estremamente elegante e sofisticato, ma allo stesso tempo young. L’obiettivo della collezione è far sì che la nostra casa diventi lo specchio di ciò che realmente siamo. 
Ho scelto il Pouf Round Large nella tinta Dark Green (8). Ha una struttura circolare composta dalla sovrapposizione di dischi di legno rivestiti in un tessuto vellutato.Sarà acquistabile a partire dal 19 ottobre 2017 (quindi non me lo puoi ancora regalare, ti sei salvato!). 1079 € 
Abbinato al pouf, nella stessa tinta, ho selezionato il Quilt Cushion (1), un cuscino che misura 80×50, adatto, tra gli altri usi, ad essere trasformato in testata del letto. Soffice e ben imbottito, è rivestito da una fodera in misto lana e poliammide. Un motivo geometrico trapuntato le conferisce una texture 3D. Sono disponibili anche altre versioni ed altri straordinari colori (tutti ricercati e mai banali). 159€ 
In testa alle nuove tendenze d’arredo Maisons du Monde colloca il Nordic – Ethnik. Come dargli torto? Lo scandi-boho ha preso piede nel 2017 e secondo il mio trend radar sarà al top anche nel 2018, insieme a tanti materiali naturali. Tuttavia, nella mia moodboard c’è solo un elemento della collezione Nordic – Ethnik: il magnifico cestino in fibra vegetale nero (2).Realizzato in Bangladesh, è grande abbastanza per essere usato come coprivaso. Mi piace il fatto che sia nerò solo fino a metà altezza e adoro i manici che mi aiuteranno a spostare la piantina per pulire al di sotto del cesto. 42,99€ 
Perchè solo un elemento scandi-bohoPerchè la collezione che davvero mi ha fatta saltare di gioia (lo ammetto, più di quella Nordic – Ethnik) è la tendenza green addict “Esplorazione del cortile”. Di quella collezione non c’è davvero nulla che non mi piaccia, ma sono stata costretta a fare una cernita, così ho deciso che ciò a cui proprio non rinuncerei è Eucalyptus, il quadro con stampe acquarello (7) che ritrae un ramo di eucalipto.  Mi piace il contrasto del legno chiaro con lo sfondo bianco ed adoro i quadretti a soggetto botanico, soprattutto se hanno tratti tanto delicati. 9,99€ 
Della stessa serie il tavolino da divano in fili di metallo nero. Può essere utilizzato sia come coffee table che come contenitore. La struttura è di metallo, mentre il piano è di laminato. Mi piace molto il design open e leggero. 
Si sposa bene con il cestino non è vero? 


 Il colosso svedese ha appena sfornato un catalogo da urlo carico di novità hot. Tra le tante, la collaborazione con il brand danese HAY, per la gioia di tutti gli assuefatti di design nordico. Tra le novità, da notare i pomelli e le maniglie in pelle, utilissime per dare un tocco scandinavo ad un mobile da rinnovare. La linea si chiama ÖSTERNÄS (6). Nella mia wishlist ci sono i pomelli.  10€ 2 pezzi (come vedi ho pensato a tutte le tasche!). 
Da amante delle venature in evidenza, non potevo non aggiungere SKUGGIS (5), il gancio in bambù dalla struttura spigolosa e minimalista. Dato che IKEA ne approva l’utilizzo nel bagno, ho deciso di affiancarne tre nel bagno degli ospiti. 4,99€/pz 
ODGER (3) è la sedia che ho scelto per la mia zona ufficio. La seduta monoscocca è pensata per essere confortevole ed il materiale che la compone è una combinazione di legno rinnovabile e plastica riciclata. 69,99€ 
 
Queste sono solo alcune delle novità per l’autunno. Ti consiglio di dare un’occhiata a tutto il resto, cliccando sui nomi dei brand! 

http://chiccacasa.blogspot.com/feeds/posts/default?alt=rss
Tags:

 
 

Masculine + feminine: home tour

Pubblicato da blog ospite in ChiccaCasa, Interiors

Giorno di home tour è giorno di ispirazione. Ci sono spunti interessanti in ognuna delle case che scelgo di pubblicare qui. Sono dettagli che rendono unica quell’abitazione e che anche tu puoi riproporre interpretandole nella tua chiave più personale.


Quello che mi ha colpito di questa casa è che, nonostante sia stata fotografata prima di essere venduta, sembra essere pensata per entrambi i sessi.
Ci sono caratteri fortemente maschili, misti ad elementi più morbidi, romantici e femminili.

Ma procediamo per gradi. 
L’ingresso è un corridoio tropicale, reso accogliente dalla carta da parati e dalle sedie vintage da cinema. Davanti alla porta le piastrelle esagonali in cemento abbracciano il parquet in legno sbiancato. 



Una finestrella profilata di nero si affaccia sulla cucina illuminata dal caldo bianco degli armadietti in stile shabby. Graziosi e delicati, sono riconducibili alla femminilità.
 L’open space comprende cucina e zona pranzo, separate concettualmente l’una dall’altra da due tappeti nei toni del porpora che delimitano le due aree. 
Una credenza custodisce ceramiche preziose; si respirano pace ed armonia.




Piuttosto maschile invece è il salotto: un ambiente spazioso, ma intimo, circoscritto da pareti grige. Nella stessa tinta è stata dipinta la mensolatura che ospita i libri organizzati in un finto (ma sensato) disordine.
Qui il vintage fa da padrone grazie alla cassettiera da tipografia che è protagonista indiscussa di tutto l’ambiente.
Le tinte, la posizione dei libri e delle lucine sotto la mensola, la bandiera e il decor sono tutti elementi di denotazione maschile. 
In contrasto, le illustrazioni faunistiche e la modanatura che sfiora il soffitto, addolciscono il mood e fanno apparire tutto più sofisticato.






Alla camera da letto si accede proprio tramite il salone. In un angolo, ben visibile entrando si trova una di quelle meravigliose stufe cilindriche di ceramica tipiche dei paesi scandinavi (quanto mi piacerebbe averne una!). Qui lo sfondo è grigio blu e gli arredi sono blu, noce e menta. Una combinazione rilassante e soft, adatta alle funzioni della stanza: riposare e lavorare.
La zona studio infatti è di fronte al letto al quale da le spalle (per non cadere nella tentazione di un pisolino rigenerante). È composta da pezzi vintage ed affiancata da una cassettiera da ufficio. Questa soluzione è stata resa possibile anche grazie alla capacità contenitiva del grande armadio a muro, che tuttavia, occupa poco spazio visivo, perché ricopre interamente la parete.
Qui i colori maschili si fondono con le linee sinuose degli elementi d’arredo in un connubio affascinante.


 

Anche in bagno i contrasti non mancano. Il pavimento nero è l’antitesi del rivestimento della parete. 
Sul lavabo, da un lato un portasapone in vetro marrone, dall’altro un vaso di ceramica decorato con disegni floreali.

E dulcis in fundo, l’affaccio. Un piccolo delizioso balconcino dal quale ammirare la città. Ma non farti illusioni, la casa non è più in vendita! 


Questa casa mette d’accordo i gusti più esigenti di uomini e donne. E tu, cosa ne pensi dello stile di questo appartamento?

Pics source: Entrance

http://chiccacasa.blogspot.com/feeds/posts/default?alt=rss
Tags:

 
 




Torna su