ChiccaCasa






 
 
 

Save the budget ep. 7 – Accessori per la cameretta (bimbo) sotto i 500€

Pubblicato da blog ospite in ChiccaCasa, Decor

Non vedevo l’ora che una mamma mi scrivesse per una cameretta! 

Per fortuna una mamma-lettrice ha esaudito il mio desiderio e mi ha scritto, per chiedermi di scovare per la cameretta del suo bimbo di 3 anni accessori e decorazioni per completare il look della sua prima stanza “da grande”.
La nuova cameretta è composta da mobili blu e betulla che comprendono un sistema di due letti a castello (il sogno di ogni bambino!), un’armadiatura completa ed una scrivania angolare.
Insomma, gli elementi fondamentali ci sono!
Ora manca personalizzare l’ambiente rendendolo accogliente, pratico ed allegro, affinché il piccolo inquilino possa sentirvisi a proprio agio.
Le pareti della stanza sono ampie, tuttavia ho scelto elementi non troppo grandi, per ottenere un equilibrio tra spazi vuoti e spazi pieni.
La cameretta è una struttura a parete, pertanto è necessario mantenere ariosa la composizione del resto degli arredi.

Per la prima proposta ho scelto due colori per nutrire le tinte di base della cameretta. Si tratta del giallo e del blu anatra. Insieme al legno chiaro ed il blu (colori del mobilio già in possesso della lettrice) compongono una palette vincente. Le nuance del blu hanno un effetto rilassante, al contrario, il giallo è un colore energizzante. La libreria potrà contenere la collezione di macchinine del “padrone della stanza” e i suoi libri di favole. La poltroncina è un ricovero comodo sia per il bimbo, che per la mamma e può diventare la postazione delle storie della buonanotte.

1. Portagiochi Orso – Fabelab – Smallable Una pratica sacca in cui riporre i giochi. Realizzata in cotone organico, rappresenta un simpatico orsacchiotto. Può essere pulita semplicemente servendosi di un panno umido. 48 €
2. Ghirlanda multicolore – Smallable. Un festone è sempre ben accetto da grandi e piccini in una cameretta. Crea subito un’atmosfera leggera e gioiosa. Questa misura 150 cm ed è perfetta per attraversare la stanza da un angolo all’altro. Le bandierine sono in cotone organico. 25€
3. Poster New Beetle – Petrol Head Print – Etsy Un poster, grande come un foglio A4, in due tinte di azzurro. Il soggetto? Un carinissimo maggiolino retrò! 9,45€
4. Lampadario origami Shiro – Metrocuadro design Oltre l’originale design che lo fa sembrare un origami, si nasconde una magia! Di giorno la parte esterna è bianca mentre l’interno è tappezzato da pois neri. Di notte però, quando la lampadina si accende, la supeficie esterna diventa tutta a pois mentre l’interno si tinge di giallo, verde e blu! 67,80€ 
5. Tappeto grigio e senape con frange – Ferm Living – Smallable. Si tratta di un tappeto tessuto artigianalmente, interamente in cotone. Un rettangolo grigio, delimitato da due fasce esterne color senape. Le frange sono la ciliegina sulla torta! Aggiungono un tocco di brio e rendono questo prodotto, pensato per la stanza da bagno, adatto anche ad una stanza da letto. 60×100 cm, 40€
6. Scaffale contemporaneo – Mobili Rebecca. Pensato come mobile da ufficio, questo scaffale è alto solo 110 cm, quindi è la perfetta libreria per la camera di un bambino (purché sia fissato alla parete). 59,98€
7. Poltrona scandinava Alice – Miliboo. Super imbottita e morbida. La seduta è bassa e facile da raggiungere anche per i più piccoli. Il rivestimento è in un delizioso blu anatra. 227,30
8. Tenda gialla – Douceur d’Intèrieur Essentiel. I pratici passanti rendono l’installazione facile e veloce. In poliestere, misura 140×240 cm. 16,55€


La seconda proposta è basata sul ton sur ton. Le tonalità del blu si intrecciano l’una con l’altra a creare un mood tranquillo e sereno.
Al posto della seduta, un capiente baule portagiochi su cui sedersi semplicemente appoggiando due cuscini sul coperchio. La libreria è tanto grande da poter ospitare macchinine e libri in quantità!

1. Poster orsetto – Kiftika – Etsy Un tenero orsetto che spicca su uno sfondo blu. In basso la scritta “You are beautiful, tell yourself every day”. Il vantaggio di questo poster è che puoi stamparlo da sola, senza dover pagare le spese di spedizione. Inoltre, puoi anche scegliere la taglia. 5,48€
2. Poster Follow your dreams – Mamzelle Jules “Segui i tuoi sogni”, invita il poster scaricabile e stampabile direttamente a casa tua. Lo sfondo? Un motivo su una base azzurro polvere. 6,10 €
3. Poster insegne – Bow design sltd – Etsy Le insegne indicano che direzione prendere per arrivare in posti meravigliosi! Simpatico no? 9,41€
4. Tappeto zig zag denim – Liv Interior – Smallable. Un pattern a zig zag su un tappeto 100% cotone. 55×120 cm,  34 €
 5. Tenda a quadretti – Le petit Lucas du Tertre – Smallable. Un motivo a quadrett blu su sfondo bianco contraddistingue questa tenda artigianale in cotone Shibori. 60€
6. Fodere blu per cuscini decorativi – Italian Bed Linen – Amazon. Due semplici cuscini blu, da usare per decorare il letto oppure come seduta. 40×40 cm, 14,92€
7. Baule in pino – Leroy Merlin. Un grande e capiente baule in legno grezzo di pino. Misura 80x40x50 cm ed ha una capacità di ben 135 litri! Può essere usato anche come seduta extra. 49,90 €
8. Ghirlanda bandierine natural – Numero 74 – Smallable. Un festone di tela realizzato a mano. Interamente in cotone, ha un colore naturale e grezzo. 250 cm, 17 €
9. Libreria in legno grezzo – Leroy Merlin. Semplice e capiente la libreria in legno grezzo di Leroy Merlin alta ben 180 cm. 49,90€


http://chiccacasa.blogspot.com/feeds/posts/default?alt=rss
Tags: ,

 
 

Bye bye pattumiere brutte, ora ci sono quelle di Brabantia!

Pubblicato da blog ospite in ChiccaCasa, Design, Idee

Per una cucina al top, ogni dettaglio deve essere curato. Anche gli oggetti più comuni possono trasformarsi in bellissimi elementi di decor, contribuendo a creare l'”effetto wow”.

A tal proposito, nella mia vita ho cercato millemila soluzioni per la raccolta dei rifiuti in cucina. Prima ho sistemato dei cestini brutti in un armadietto, ma erano troppo ingombranti lì e mi serviva spazio, allora li ho nascosti nel camino (?), coperti da una tendina. Infine ne ho comprati tre, piuttosto carini, ma troppo piccoli. Insomma, una lunga e delirante serie di esperimenti, che non hanno ancora portato ad una soluzione esteticamente piacevole e funzionale.

La notizia è che la soluzione ESISTE! 

Sei pronto per una gallery di pattumiere favolose perfette per la cucina? Sono seria quando dico che potresti innamorartene! Geniale l’artefice di questi adorabili prodotti: è il brand Brabantia. Ecco le mie preferite, ovvero le pattumiere papabili per la cucina della Casetta! 

GO PINK
Se vuoi aggiungere un tocco glam alla tua cucina questa è la scelta che fa per te! Puoi scegliere la stessa tinta per tazzine, contenitori e canovacci, oppure abbinarla a colori pastello. Non è deliziosa? Per aprirla basta un tocco leggero sul coperchio, così non è necessario liberarsi le mani, il che è un grande vantaggio. Pensa a quando stai preparando la pasta fatta in casa ed hai le mani tutte infarinate o a quando devi far cadere degli scarti dal tagliere! Comodo no?



DIFFERENZIA(TI) CON STILE
Una pattumiera che sembra una mini madia? È un sogno che si realizza. Una semplice struttura con i piedini, dal design young e molto diversa dal concetto estetico classico di pattumiera. Si integra alla perfezione con il mobilio di ogni cucina, come un vero e proprio complemento d’arredo. Al suo interno ci sono tre cestini, grazie ai quali puoi differenziare i rifiuti senza costellare la cucina di pattumiere qua e là.

CLEAN OCEAN 
Una delle tinte più sofisticate e di tendenza degli ultimi due-tre anni è il blu balena. Una tinta tra il grigio ed il blu più puro, intensa ed elegantissima. A proposito di balene, questa pattumiera blu è loro amica! Sì, perché se ne acquisti una, l’azienda aiuterà gli oceani con una donazione, affinché siano liberi dalla plastica. Questo modello è discreto e funzionale, grazie all’apertura a pedale, ma non risulterà mai banale

New Icon Pedal Bin 30l – Mineral Reflective Blue – Brabantia

SPACEFUL
Una grande pattumiera bianca ideale per i rifiuti più ingombranti, come quelli di plastica. Il coperchio presenta un grande maniglione, che, oltre ad essere la caratteristica più spiccata della pattumiera, è anche un pratico appiglio utile ad aprirla confortevolmente. Se fai spesso decluttering, la sua capienza ti darà grandi soddisfazioni! Il suo design si abbina bene anche con gli stili più particolari, come l’industriale e lo shabby.
C’è ancora una chicca che devo assolutamente svelarti! Ognuna di queste pattumiere è pensata per tenere nascosto il bordo del sacchetto interno! Così, quello che vedrai, sarà soltanto la pattumiera, così com’è. Sono tutte così carine!

Sullo shop online di Brabantia ce ne sono tante altre, anche per il bagno e per l’ufficio. Il sito è uno di quei posti in cui non ti annoi mai a sfogliare le pagine e a scoprire prodotti da gustare con gli occhi!
http://chiccacasa.blogspot.com/feeds/posts/default?alt=rss
Tags: , ,

 
 

Save the budget ep. 6 – Vetrinette sotto i 200 €

Pubblicato da blog ospite in ChiccaCasa, Decor, Idee

Immagina una casa in campagna, con un grande prato fuori ed una quercia al centro del giardino. I fortunati proprietari sono una coppia di lettori, genitori di quattro figli e otto nipoti. Nella loro casa non manca un lunghissimo tavolo per ospitare la famiglia al completo ogni domenica. 

La villa, all’interno, è vestita di colori neutri e mobili in arte povera. Le pareti sono di un grigio chiarissimo in soggiorno, mentre alle spalle del divano, c’è una carta da parati in stile retrò.
No, non me lo sono inventato: questo posto esiste davvero e non è la casa del Mulino Bianco!

L’orgogliosa padrona di casa ha una passione per i piccoli oggetti di ceramica, Ne porta sempre uno a casa di ritorno da un viaggio o da un giro ai mercatini.

Vorrebbe un piccolo spazio tutto per loro, dove esporle e custodirle. In una zona di transito tra la cucina e la sala da pranzo c’è una piccola parete libera che potrebbe essere riempita con una vetrina. Il budget? Non più di 200 euro.

Ecco la mia selezione di vetrinette al di sotto dei 200 euro, combinabili con uno stile classico ed con un ambiente dalla palette neutra.
1. BILLY, IKEA – La libreria Billy è stata declinata in tutte le salse dal momento del suo lancio (1979!) senza mai toppare. Sta bene anche nella veste di credenza. Il modello beige è pensato sia per un arredamento contemporneo sia per un mood e tradizionale. 80x30x202 cm, 149,90€
2. FABRIKOR, IKEA – Discreta, ma di carattere la nuova vetrinetta di Ikea in metallo. Può essere fissata alla parete per acquisire maggiore stabilità. I ripiani sono in vetro e possono essere regolati. 81x113cm, 149,90 €
3. LAKOLK, JYSK – Una credenza semplice, dalle linee pulite. Oltre allo spazio espositivo, presenta due comodi cassetti che rappresentano un prezioso spazio contenitivo. 96x45x180 cm, 199,95€
4. PENSILE PICCOLO, BIANCHINI E CAPPONI – Una vetrina in miniatura in legno massello. Può essere usato come pensile oppure appoggiato su un altro mobile. L’antina si chiude grazie ad un gancio, un metodo antico e affascinante. Sotto le ante, un cassettino per custodire documenti o piccoli oggetti. 40×13,50×80 cm, 95 €
5. PARIS, JYSK – Questa è l’alzata di una credenza, che può diventare più divertente se “scombinata” dalla sua base originale, oppure se usata come pensile. In pino massiccio e MDF. Il contrasto tra il colore del fondo ed il candore esterno le conferiscono un tocco di carattere in più. 105x38x110 cm, 199,95 €
6. FABRIKOR, IKEA – Nella nuova tinta blu, questo classico Ikea è ancora più simpatico! Io credo che questa nuance sia perfettamente abbinabile ai mobili in arte povera e che possa smorzare i toni e diventare un punto focale.. 57×150 cm, 149,90€


Scopri qui come richiedere una shopping list gratuita per arredare – rinnovare uno dei tuoi ambienti!

Leggi anche…

http://chiccacasa.blogspot.com/feeds/posts/default?alt=rss
Tags: , ,

 
 

Un mini appartamento dai toni neutri a Stoccolma

Pubblicato da blog ospite in ChiccaCasa, Interiors

Ho un’incurabile dipendenza per le abitazioni scandinave! L’ultima scovata si trova a Stoccolma. Mi ha colpito la palette neutra e la disposizione strategica degli arredi che fa sembrare gli ambienti più spaziosi. Non avrei mai detto che tutto questo bel design fosse racchiuso in soli 45 metri quadri. 
Il parquet a lisca di pesce riscalda l’ambiente e si interrompe solo in cucina, dove è stata scelta della resina nera come rivestimento del pavimento.
Dal divano la vista è molto graziosa. Si vede il tavolo da pranzo composto sa un asse di legno su due cavalletti neri e la cucina, con il frigo nero SMEG in primo piano.
La chiave vincente che rende questa casa così bella è la semplicità. Niente fronzoli nè pensate architettoniche complicate. Solo un mirato abbinamento di tinte. L’uso del nero attribuisce personalità e connette visivamente soggiorno e cucina. Il bianco, invece, amplifica la luce.
Una vetrata è stata sostituita alla porta dell’open space nel 2015. Ora anche la camera da letto riceve la luce delle grandi finestre!
Il bagno è tutto bianco, rivestito da piastrelle quadrate. In questo mini spazio c’è persino una meravigliosa vasca con i piedini!

Goditi l’home tour!

pics via historiskahem
LEGGI ANCHE…

METRO TILES IN VERSIONE “SQUARED”

http://chiccacasa.blogspot.com/feeds/posts/default?alt=rss
Tags:

 
 

Save the budget ep. 5 – Credenze basse (sideboards) a meno di 300 euro

Pubblicato da blog ospite in ChiccaCasa, Idee

Se ami lo stile vintage o quello scandinavo, di certo nella tua lista dei desideri c’è una sideboard, ovvero una di quelle credenze basse con i piedini obliqui dal design essenziale (niente pomelli, niente maniglie, nè serrature. Solo cassetti o ante a battente o scorrevoli).
Puoi contare su un mobile del genere per contenere ed organizzare oggetti nascondendoli dietro le antine.
Non è solo un mobile da sala da pranzo!
Negli anni ’50 le sideboards erano usate come mobili da cucina. Oggi sono permesse in ogni stanza! Il loro design pulito e lineare le rende piacevoli e funzionali negli ambienti di passaggio, all’ingresso, nello studio e, perché no, in bagno, come sotto-lavello!

Il vantaggio di avere una sideboard è quindi sia pratico che estetico, ma come abbinarla?
Scegli uno stile anni ’50 – ’60 oppure orientati sul look minimal. Abbina con cura la tinta della tua credenza bassa con nuances che ne evidenzino le finiture.
Questi contenitori si prestano bene ai tuoi esperimenti di decòr. Puoi creare uno styling simmetrico usando lampade di design o elementi decorativi sul piano, oppure allestire una piccola galleria d’arte sulla porzione di parete al di sopra del mobile.

Questi meravigliosi pezzi sono realizzati in legno massello oppure rivestiti da formica. Ne esistono di tutte le dimensioni e persino con tocchi colorati.

Un mobile del genere può arrivare a costare anche più di un migliaio di euro, soprattutto se si tratta di un pezzo vintage.

Come si fa se non possiamo farne a meno, ma non siamo disposti a spendere tanto?

Puoi realizzare il tuo sogno! Ecco una selezione di sideboards sotto i 300 euro!

1. MILK, MAISONS DU MONDE. Un delizioso bocconcino che sembra arrivare direttamente dagli anni ’70, rivestito da pannelli in effetto rovere. La finitura è di una deliziosa tinta chiara. Quattro cassetti ed un antina divisa in due scomparti da una mensola centrale. Super organizzato, nonostante sia lungo solo un metro! 249€
2. LINDHOLM III, HOME 24. La credenza bassa interpretata in chiave contemporanea. La struttura è in massello di quercia mentre il corpo è in MDF. I piedi risaltano molto grazie al contrasto con il bianco. Oltre alla capienza, questo mobile ha il vantaggio di essere semplice da abbinare sia con pezzi d’altri tempi che con prodotti moderni. 249,99€
3. MADIA TV NAAN FURNITURE, ETSY. L’evoluzione della sideboard. Un mobile fatto a mano in legno di pino, con un’anta dal dinamico motivo forato. Puoi sfruttare metà mobile per creare un display con gli oggetti più belli e nascondere il resto dietro l’anta scorrevole. Il legno è volutamente lasciato grezzo per mantenere un aspetto naturale ed autentico. 120x35x65cm, 269€
4. FJORD, MAISONS DU MONDE. Un pezzo classico rinnovato con tocchi di colore. Ai lati dei tre cassetti due ante per niente scontate! Una è color petrolio, l’altra senape. Due colori particolari, che ben si prestano ad un ambiente retrò. Dietro ogni anta si celano due scomparti capienti. 75x145x45cm, 299€.
5. MADIA TV DANESE, ETSY. Piccola ma piena di carattere ed eleganza. Realizzata a mano in legno di rovere, e impiallacciatura di rovere. Una sola anta ed uno scomparto aperto. Il fondo è forato per facilitare il passaggio dei cavi. Una vera chicca lunga solo un metro! 290€
6. MADIA DANESE VINTAGE ANNI ’60, ROSTEAK MOEBEL, ETSY Questo è un vero articolo vintage. Un pezzo unico risalente agli anni ’60 in buone condizioni nonostante abbia più di mezzo secolo sulle spalle. Le piccole imperfezioni non fanno altro che far risaltare il valore della sua età. Questa è una tipica sideboard danese, super richiesta e molto in voga negli ultimi anni. 299€

Leggi anche…

SAVE THE BUDGET EP. 4 – SEDUTE SINGOLE FiNO A 250€

http://chiccacasa.blogspot.com/feeds/posts/default?alt=rss
Tags:

 
 

Cose fantastiche delle case giapponesi

Pubblicato da blog ospite in ChiccaCasa, Design, Idee

Ultimamente provo grande curiosità nei confronti delle abitudini domestiche di terre lontane. É interessante sapere come vivono le persone nel mondo. Cosa bevono al posto del caffè, dove dormono o quali sono i loro modi di condividere un pasto o una pausa relax. 

In particolare, mi sono documentata sulle abitazioni giapponesi, anche in occasione della stesura del post sullo stile Japandi.

Ho scoperto un sacco di cose super interessanti, che mi hanno fatto esclamare “Lo voglio anche’io!” e “Perché non ci ho mai pensato?”.
Alcune idee mi hanno lasciata letteralmente a bocca aperta, per questo ho sentito il bisogno di condividerle con te!

Ecco una serie di soluzioni geniali che i giapponesi usano in casa. Ne vedrai delle belle!


NOREN

I noren sono tende divisorie utilizzate per separare gli ambienti interni oppure appese sulla porta d’ingresso. Sono composte da due o più strisce di tessuto per facilitarne l’attraversamento.
Spesso vengono usate davanti ai negozi, provviste del logo dell’attività commerciale oppure di ideogrammi.
Originariamente erano in canapa e lino, dipinte a mano.
Ora ne esistono anche in materiali sintetici o in cotone e nella maggior parte dei casi sono stampati meccanicamente.
La tessitura delle stoffe è ben visibile ed i disegni sono illustrazioni anzichè asettici loghi. Io le trovo meravigliose! Sarei molto tentata di entrare in un negozio se ad attendermi ci fosse un noren.



KOTATSU
Un’invenzione geniale per la pennichella di fine pasto Il kotatsu è un tavolo basso coperto da una tovaglia di tessuto pesante. La base del tavolo è riscaldata! Questo vuol dire che puoi mangiare con le gambe al calduccio e che puoi schiacciare un pisolino dopo pranzo senza neanche allontanarti da tavola. La tovaglia si trasforma in copertina e tu, puoi infilarti sotto il tavolo per restare al caldo.



FUROSHIKI

I furoshiki sono dei contenitori ottenuti annodando una porzione di stoffa. Hanno la stessa funzione dei sacchetti, ma sono molto più trendy e molto meno inquinanti.
Possono essere usati per trasportare cibi, vestiti e molto altro. Spesso equivalgono ad un pacchetto regalo, altre volte sono impiegati come porta pranzo. Possono essere decorati con rami, fiori e ninnoli per garantire l’effetto wow a chi li riceve. A seconda della forma di ciò che deve contenere esistono pattern per realizzare furoshiki. Non sono bellissimi?




ZAFU E ZABUTON
Lo zabuton, come lo zafu, è un cuscino basso utilizzato per sedersi sui pavimenti in tatami oppure per la meditazione Zen. Ne esistono di diverse forme. Lo zabuton è rettangolare o quadrato, mentre lo zafu è tondo. Viene utilizzato anche per sedersi attorno all’irori.



IRORI
Immagina un camino orizzontale. Sembra strano, ma in Giappone è possibile, anche se è raro da trovare ormai. Un irori è costituito da una nicchia quadrata incassata nel pavimento. Una lastra di pietra la riveste e su di essa viene acceso un fuoco per scaldare l’ambiente oppure per cucinare. In quest’ultimo caso, in corrispondenza dell’irori c’è un gancio sospeso che pende dal soffitto e sorregge una pentola sul fuoco. Ci si siede tutti intorno all‘irori su zafu e zabuton.


KAMIDANA
Un kamidana è un tempio in miniatura che ha la funzione di altare religioso.
Va posizionato su una mensola per celebrare gli dei, pregare ed offrire loro doni quali acqua, riso, sakè e sale. Il suo aspetto è visivamente impeccabile. Nessun elemento barocco, solo una discreta riproduzione in legno chiaro circondata da elementi minimal.
La tradizione vuole che ogni mattina sia acceso dell’incenso davanti al kamidana.



Questi sono solo alcune delle cose inusuali (per noi occidentali) che si trovano nelle case giapponesi. Io le trovo a dir poco geniali!

Leggi anche…

SCANDI + JAPANESE: JAPANDI STYLE


http://chiccacasa.blogspot.com/feeds/posts/default?alt=rss
Tags:

 
 

Save the budget ep. 4 – Sedute singole fno a 250€

Pubblicato da blog ospite in ChiccaCasa, Idee

Una simpatica lettrice mi ha scritto dicendo che ha appena arredato il salotto della sua casa al mare. Si tratta di un appartamento arredato in stile moderno, con molti richiami al mood scandinavo.
La chicca che conferisce carattere alla sua dimora estiva è rappresentata dai tocchi di blu, declinato in tutte le sue sfumature.
Manca ancora qualche dettaglio finale. Per esempio una seduta singola da affiancare all’ampio divano. Il colore? Qualsiasi, purché sia blu!

Il budget che la padrona di casa ha prefissato per la sua seduta extra è 250 €.
Ecco le proposte che ho pensato per lei. Magari puoi trovare anche tu quella che fa per te!


1. Pouf rotondo blu navy, Eglooh, Etsy. Un pouf elegante dall’aspetto ricercato in tessuto morbido e scamosciato, effetto velluto. Il bordo della seduta tonda è delimitato da un nervo bianco che contrasta con il meraviglioso blu navy di fondo. Il tessuto è sfoderabile e antimacchia, due caratteristiche che faranno felici le famiglie con cani e bambini! Questo è un pezzo made in Italy, o meglio, made in Treviso! 137€

2. Pouf nodo blu elettrico, KNOTSTUDIO, Etsy. L’ormai celebre brand handmade KNOTSTUDIO, realizza sedute e cuscini dal design intrecciato, ispirandosi ai nodi nautici. Questo pouf  ha una circonferenza di 60 cm. Il nodo del lungo cilindro imbottito è assicurato da anelli di legno. Questo pouf non passerà di certo in secondo piano neanche accanto ad un lungo divano! 230,72€

3. Pouf Flot jeans, SKLUM. Sembra in equilibrio precario, invece si regge da solo, grazie alla pressione dell’aria. Il polietilene è rivestito in tessuto effetto jeans. Comodo e curioso, è un pezzo che non passa inosservato! 149,69€

4. Strandmon turchese chiaro, IKEA. Nuovo colore, stesso stile da sessant’anni. Uno dei classici IKEA, tutto da sfruttare per rilassarsi, sferruzzare, guardare un film o sfogliare una rivista. Il design tradizionale consente di creare un’atmosfera familiare e accogliente. 199€

5. Sedia a dondolo Balance, PRIVATE FLOOR. Cosa c’è di meglio di lasciarsi cullare da una bella sedia a dondolo in una fresca sera d’estate? Il design è modern-scandinavian e la seduta monoscocca è rivestita in cachemire! La base è robusta e composta da materiali di qualità. I braccioli non faranno altro che rendere più comoda la tua permanenza. 134,90€

6. Poltrona COSMOS blu anatra, MAISONS DU MONDE. Dal gusto nordico mescolato con il retrò, questa poltroncina ha tutta l’aria di essere nata per durare nel tempo. Il suo design, d’altronde è facile da combinare ed è sempreverde. La sfumatura blu anatra gli conferisce carattere e raffinatezza. 139€


Quale ti ha colpito di più?

Scopri qui come richiedere una shopping list gratuita per arredare – rinnovare uno dei tuoi ambienti!

Leggi anche…

http://chiccacasa.blogspot.com/feeds/posts/default?alt=rss
Tags:

 
 

CASETTA PREP: home tour e aggiornamenti sui lavori

Pubblicato da blog ospite in ChiccaCasa, Idee

La casa in cui sono vissuti tutti i miei antenati è di nuovo in ristrutturazione, come sai. 

è una casa rurale del 1800 o forse, di qualche anno prima. Qui hanno abitato mio padre, i miei nonni, i genitori di mio nonno ed i suoi nonni. 

Una volta il piano di sotto era un negozio, che all’occorrenza si trasformava in ristorante ed accoglieva commercianti in viaggio con carro e cavallo, contadini e persino briganti.

La Casetta è stata ristrutturata moltissime volte nel corso del tempo. Di sicuro non aveva gli impianti in origine e neanche i bagni. Le scale non erano dove sono adesso, ma dal lato opposto e i soffitti erano tutti altissimi.

Questo è il nostro turno. Io e la mia dolce metà abiteremo la Casetta in nome di quella che ormai è una tradizione di famiglia.

Curioso di sapere come vanno i lavori?
Stanno procedendo “con calma”, ma noi già immaginiamo come apparirà ogni singola stanza!

IN CUCINA
Tutto era intonacato e pitturato di un bianco candido. Un bravo professionista è riuscito a riportare alla luce un vecchio arco, proprio sulla parete su cui sarà montata la cucina. 
Ha tolto l’intonaco anche su una porzione della parete laterale.
Un’altra chicca è il soffitto ad archi, anch’esso venuto a galla durante questi lavori.
Non avevamo idea di avere tanta bellezza in casa!
Alla cucina si accede attraverso un arco.







LA SALA DA PRANZO E LE SCALE
Entrando a casa ci si trova in una stanza con un divano a due posti e la zona pranzo. Da qui si può salire al piano di sopra. Prima l’accesso alle scale era delimitato da una porta. Abbiamo fatto realizzare un arco, come quello della cucina.  
Ora l’ambiente è molto più aperto e si vede la scalinata rivestita di marmo, che mi piace tanto.

La scalinata è sovrastata da un soffitto super altissimo! Troverò sicuramente il modo per valorizzare lo spazio verticale una volta che la Casetta sarà pronta. Adoro il marmo, è molto elegante ed il color avorio sarà facile da includere nella nuova palette di colori della casa.



IL SALOTTO
Al piano di sopra c’è una grande stanza luminosa che sarà zona tv e studio. Per coerenza con il piano di sotto abbiamo deciso di scoprire anche qui una porzione di muro di pietra. Non è bellissimo? 
La stufa a pellet si appoggerà proprio su questa parete.
C’è una nicchia nella parte alta della parete. La riempirò di quadretti e tillandsie! 
Non so con sicurezza il motivo per cui quella nicchia esista, ma qualcuno in famiglia ricorda che un tempo, sulla parte di soffitto in corrispondenza dell’incavo c’era una botola.

Ti chiederai il perché di quelle pietre scure. Beh, quella è una storia che merita un post a parte e presto te la racconterò.




 


I BAGNI
Relooking in corso anche nei due bagni. Rivestiremo le pareti con della resina e faremo lo stesso con il pavimento. 
Quello al piano di sotto è stato ricavato dal sottoscala, mentre l’altro è luminosissimo e sarà il bagno padronale. Nell’ultima foto c’è una piccola preview del nuovo aspetto del mobile sottolavabo!


L’IMPIANTO DI RISCALDAMENTO
Abbiamo scelto di istallare una stufa a pellet da collegare a dei radiatori. 
Fino ad oggi avevamo il camino ed i condizionatori come fonti di riscaldamento, ma una casa di pietra d’inverno può riscaldarsi a fatica, quindi abbiamo deciso di incrementare.
I tubi attraversano tutte le stanze e convogliano nella caldaia. Quando accenderemo la stufa, il calore si diffonderà in tutte le stanze attraverso i radiatori.





I deliziosi pelosetti che compaiono in questi scatti si chiamano Ciro e Zoe e sono stati molto pazienti durante lo shooting! Ecco un “fuori onda”… 


Leggi anche…

HYGGE LIVING: 3 MUST PER SENTIRMI A CASA

LAVORI IN CORSO: PREVIEW CUCINA

http://chiccacasa.blogspot.com/feeds/posts/default?alt=rss
Tags:

 
 

SAVE THE BUDGET EP. 3 – 3 HOME OFFICE SCANDINAVI FINO A 650 EURO

Pubblicato da blog ospite in ChiccaCasa, Idee

Lo studio è uno spazio fondamentale per chi lavora da casa, o per chi, semplicemente ha bisogno di uno spazio dedicato alla contabilità domestica, allo studio o all’archiviazione di documenti ed uso del pc.


Può essere inglobato in salotto, in camera o può essere concentrato in una stanza esclusivamente dedicata alle sue funzioni.

Spesso, l’home office, è uno degli ultimi spazi che si vanno ad arredare in una casa, quindi il budget ad esso riservato può essere piuttosto striminzito.

Qui di seguito trovi una serie di opzioni al di sotto dei 650 euro (ma ci sono opzioni molto più economiche di questo limite) da copiare per realizzare il tuo home office. Ho scelto arredi non troppo ingombranti così che tu possa trovare facilmente tra queste la proposta di shopping che più si addice ai tuoi spazi abitativi o lavorativi.

Lo stile è il mio! Una base di ispirazione nordica contaminata da vintage, correnti orientali e stile industriale. 
Divertiti a scegliere!

Soft ed essenziale, caratterizzato dal delicato contrasto tra legno e grigio chiaro. Non c’è bisogno di uno spazio troppo grande per fare tua questa shopping list, e nemmeno di un grande budget. Costa solo 358,90 euro!

La scrivania: LISABO, IKEA 129,90€. Per montarla basta avvitare le gambe oblique ed inserire il cassettino. Ha un design minimalista ed è in legno di frassino. Lisabo è un buon investimento se vuoi una scrivania che possa farti compagnia per lungo tempo! In più è facile da spostare in caso di trasloco.
La sedia: ANGIE, KAVE HOME, 130€. Il legno chiaro è rivestito da un tessuto che dallo schienale scende sulla seduta e sui braccioli. La stoffa rende la sedia confortevole e la caratterizza con il suo motivo ad esagoni delineato dalle cuciture.
Lo scaffale: YPPERLIG, IKEA, 99€. Nato dalla collaborazione di IKEA ed HAY, questo scaffale è costituito da colonnine in betulla massiccia contrapposte a mensole d’acciaio composte da tre assi ciascuna. Per maggiore sicurezza, puoi fissarlo alla parete. è perfetto per una nicchia o per un ambiente stretto: è profondo solo 35 cm!


Se hai bisogno di spazio e comodità questo home office potrebbe fare per te. Ho inserito un tenue tocco di rosa per dargli carattere e femminilità. 
In questo studio c’è tutto il comfort che il tuo spazio lavorativo dovrebbe darti: arredi belli, un piano bianco da usare anche come base per le foto di Instagram e una pratica seduta con le rotelline per spostarsi senza doversi alzare (e per giocare a girare durante le pause!)

La scrivania: ARCOS, MILIBOO, 258,59€. Nei 178 cm del piano entreranno tutti tuoi quaderni, le agende, le penne ed il pc, senza stare troppo stretti tra loro. Tu non lo sai ancora, ma questa scrivania nasconde un segreto! Se giri i cassetti, potrai trasformarli! Dal lato opposto rispetto alla maniglia con il foro, infatti, c’è un pannellino con i pomelli! Quindi, quando vorrai, potrai cambiare il look dei cassetti semplicemente girandoli (non devi neanche svuotarli!). 

La sedia: LÅNGFJÄLL,  IKEA, 119,99€La versione rosa antico (da catalogo Gunnared marrone chiaro – rosa) è la mia preferita, perchè rompe il luogo comune che vuole le sedie da ufficio comode, ma dall’aspetto piuttosto monotono. Lo schienale è studiato per sostenere il busto ed incastrarsi perfettamanere alla schiena.
Lo scaffale: ENETRI, IKEA 79,90€. Ha un sistema simile al nordicissimo String Stystem, costituito da due scale a pioli di metallo che sostengono le mensole e permettono di personalizzare il design dello scaffale. Puoi regolare la posizione delle mensole a seconda di ciò che devono contenere! Un vantaggio non da poco se hai l’ossessione dell’ordine e dell’organizzazione.





Un trend del 2018 è la fusione di scandi e japanese: lo stile japandi. In questo studio convivono oriente e design scandinavo per un ambiente all’insegna dell’essenzialità.
Ogni arredo ha un design accurato e fresco. Il contrasto tra bianco e legno è stimolante. Trovo questo mood young e ben bilanciato. Credo che mi sentirei perfettamente a mio agio in un home office come questo.

La scrivania: JAPANISK, MILIBOO 224,15€. Fa parte di una collezione Japandi che la designer Maureen Romeas ha disegnato per Miliboo. Il piano è rivestito di impiallacciatura di quercia. Ha un pratico ripiano per le carte da tenere sempre a disposizione, pur tenendo in ordine il piano di lavoro. Il bordo esterno impedisce a penne e documenti di scivolare giù e, in più. nello spazio tra le due scocche, possono passare i cavi del pc.
La sedia: YAREN, KAVE HOME, 68€. Ha un aspetto super fresco grazie ai due bottoni collocati sulla parte inferiore dello schienale. La seduta è sinuosa e rivestita in tessuto lavabile; è più robusta di quanto tu possa credere! Le gambe, infatti, sono in metallo!
Lo scaffale: STOKA, MILIBOO, 326,99€. Mensole e contenitori, insieme fanno la combinazione perfetta per uno scaffale sempre impeccabile. Puoi nascondere oggetti e carte nello scomparto ed esporre libri, riviste e portadocumenti sui ripiani. La chicca? Le antine scorrevoli che si aprono grazie al foro laterale. 


Io mi sono divertita un sacco a creare queste tre soluzioni! Fammi sapere cosa ne pensi in un commentino!



http://chiccacasa.blogspot.com/feeds/posts/default?alt=rss
Tags:

 
 

Un’appartamento intimo ed accogliente in Svezia

Pubblicato da blog ospite in ChiccaCasa, Interiors

Quando ho visto questa casa ho sentito un colpo al cuore. La sento molto “mia” e le scelte d’arredo sono molto vicine a quelle che avrei fatto io stessa.
Si tratta di un’appartamento non distante da Stoccolma, sito in un condominio del 1926.
64 metri quadri di dettagli curati e colori naturali, arredato con l’inconfondibile gusto scandinavo.

Il salotto
Un divano angolare di tessuto grigio  è il protagonista del soggiorno. Il tavolino da caffè è una vecchia cassa usata per i trasporti,  in legno grezzo, sul quale è sospesa una lampada vintage verde bottiglia. Il salotto è un ambiente molto intimo, anche grazie alla disposizione circolare delle sedute. Il divano, infatti, è accompagnato da due sedute complementari collocate di fronte al suo lato più corto. Il salotto è separato dall’altro lato dell’open space, in cui si trovano la zona pranzo e la cucina, da due adorabili scaffali danesi.



La zona pranzo
Essenziale ed accogliente, la zona pranzo, costituita da un tavolo con il piano fatto di assi di legno (tipico delle case svedesi!), abbinato a due lunghe panche tutte da riempire con amici e parenti. Da qui, si possono ammirare frontalmente gli scaffali, che fanno da divisorio tra salotto e sala da pranzo, ma lasciano passare la luce grazie alla loro struttura aperta.
La cucina
Considerando la metratura complessiva della casa, lo spazio dedicato alla cucina è ampio e ben progettato. La struttura è ariosa e piena di armadietti in cui organizzare tutto il necessario per cucinare in comodità. La laccatura grigio scuro è molto sofisticata ed elegante e sta meravigliosamente bene con il piano bianco! 


La stanza da letto
Il blu incornicia la camera da letto, minimal e semplice. Un posticino rilassante da vivere a fine giornata, leggere un libro e riposare.
Nessuna testata per il letto, ma un paio di lampade in stile vintage, attaccate a parete. I fili sono nascosti da un tubo di rame, che contrasta con il blu della parete e diventa elemento d’arredo. L’armadio è bianco, con le ante a battente lucide. La luce si riflette sullo specchio, posto su un lato del letto, e sull’armadio così la camera mantiene una buona luminosità.





Questa casa emana energia positiva. Un piccolo nido in cui ogni spazio è stato sfruttato magistralmente sia visivamente che funzionalmente. Questa sì che è una vera chicca!

Pics via historiskahem

 LEGGI ANCHE…

http://chiccacasa.blogspot.com/feeds/posts/default?alt=rss
Tags:

 
 




Torna su