30 Novembre 2017 / / +deco

Chez Georges a Rio De Janeiro è la villa perfetta per una vacanza a mio avviso, la trovo bellissima.

L’edificio è stato costruito negli anni settanta da Wladimir Alves De Souza, un architetto brasiliano, famoso anche per le sue opere brutaliste.

E’ stato recentemente ristrutturato dentro e fuori. Mi domando come fossero gli interni originarialmente; adesso sono scaldati e amalgamati dalla presenza diffusa del legno e di varie tonalità di pelle.

Gli arredi sono prevalentemente vintage, di periodi e aree geografiche differenti (prevelentemente degli anni 50 e 60).

Le finestre incorniciano una vegetazione lussureggiante e rendono superfluo decorare le pareti con quadri.

Persiane, porte di armadi e porte sono bellissimi esempi di come il legno può essere declinato diversamente, intarsiandolo, usandolo a pannelli o facendone assi.

Questo per quanto riguarda la villa Chez Georges, poi ovviamente fuori c’è l’affascinante Rio De Janeiro, che io non ho ancora visto ma che deve essere voluttuosa come un nettare.

La casa si trova in affitto su Airbnb.

Abbiamo parlato in precedenza di un’altra bellissimo spazio arredato con elementi vintage e tanto legno, la casa vicino a Goa della disegnatrice di gioielli Nishu Karimjee che puoi vedere qui.

The post La perfetta villa per una vacanza a Rio de Janeiro appeared first on Plus Deco – Interior Design Blog.

30 Novembre 2017 / / Dettagli Home Decor

Idee e consigli per decorare la casa d'inverno

Ogni cambio di stagione ci regala sempre nuove ispirazioni per la decorazione della casa. Con l’arrivo dell’inverno nasce in tutti noi il desiderio di rendere la nostra casa più calda e accogliente.

Per decorare casa in inverno non occorre apportare grossi cambiamenti o spendere molti soldi, con un po’ di fantasia e gli accessori giusti, possiamo rinnovare il look a qualsiasi ambiente domestico in base alla stagione e, naturalmente, le tendenze.

Il freddo è arrivato e le festività natalizie si avvicinano, è il momento di apportare  qualche modifica ai nostri interni, ecco per voi alcuni consigli e idee su come decorare casa in inverno per renderla calda e accogliente.

Iniziamo subito  con i tessili per la casa: cuscini, coperte, plaid e tappeti in lana e pelliccia sono un must per vestire la casa d’inverno.  Il tessile d’arredo gioca da sempre un ruolo importantissimo nella decorazione degli interni e per la stagione invernale non c’è niente di meglio che aggiungere qualche accessorio in morbida pelliccia o lana.

Per chi desidera aggiungere un accento scandinavo all’ambiente, la pelliccia, sintetica o naturale, è l’ideale. In commercio si trovano facilmente morbidi cuscini, plaid e tappeti di pelliccia, proposti in diversi colori, dal bianco candido al nero, realizzati in diverse dimensioni e per tutte le tasche!  Per riscaldare gli ambienti e aggiungere un tocco di stile, possiamo coprire di pelliccia le sedie del tavolo da pranzo, oppure il divano, le poltrone, magari optando anche per un bel tappeto in coordinato. Per la camera da letto possiamo scegliere un raffinato plaid di pelliccia da posizionare sopra il letto, magari abbinandolo a qualche cuscino d’arredo nel medesimo materiale.
In alternativa alla pelliccia, possiamo optare per la lana, una soluzione certamente più pratica e perfetta per riscaldarci durante l’inverno. Morbide coperte, plaid e cuscini di lana disposti su divani, poltrone, ma anche originali pouff rivestiti in lana, regaleranno all’ambiente un’atmosfera calda e avvolgente.


Il tappeto è un altro complemento indispensabile per completare l’arredamento di casa, utile non solo per delimitare gli spazi ma anche per isolare dal freddo.  Tappeti di lana, pelliccia, persiani, kilim, berberi, le proposte sono tante e pensate per qualsiasi stile, disponibili in diverse dimensione e forma, anche su misura per adattarsi a qualsiasi esigenza di spazio.


Se avete la fortuna di avere un bel camino a legna o pellet, è il massimo per scaldare l’ambiente nelle fredde sere d’inverno! Create un confortevole angolo relax vicino al camino dove trascorrere piacevoli momenti davanti ad un bel fuoco, magari utilizzando due grandi cuscini di lana!


Infine, per decorare casa in inverno non possono certo mancare le candeleProfumate o non, a stelo o di qualsiasi altra forma e dimensione, le candele sono un accessorio utilissimo per regalare all’ambiente un’atmosfera intima, calda e accogliente

Ecco per voi tante idee da copiare per decorare casa in inverno.

Idee e consigli per decorare la casa d'inverno
Idee e consigli per decorare la casa d'inverno
Idee e consigli per decorare la casa d'inverno
Idee e consigli per decorare la casa d'inverno
Idee e consigli per decorare la casa d'inverno
Idee e consigli per decorare la casa d'inverno
Idee e consigli per decorare la casa d'inverno
Idee e consigli per decorare la casa d'inverno
Idee e consigli per decorare la casa d'inverno
Idee e consigli per decorare la casa d'inverno

30 Novembre 2017 / / VDR Home Design

Qual è il pezzo forte di Natale? No, non il cibo. L’albero! Si, ma non il solito finto pino carico di decorazioni. Ne facciamo uno un po’ strano?

……….

Lo so, ne parlano tutti, tutti dicono le stesse cose e propongono le stesse idee. Però alla fine il periodo è quello che è e gli argomenti principali sono questi. In fondo, l’albero è o non è il vero protagonista (a pari merito col cibo) del Natale? Vi avevo già fatto vedere qualche idea per degli alberi un po’ diversi dal solito, perché è vero, è bello fare l’albero, però non deve essere per forza il finto pino.

Anche perché chi ha la casa piccola non può sempre permettersi una bestia del genere. Ci sono tante idee alternative molto carine, che non sfigurano per nulla a confronto coi finti pini. Anzi. Vi va di vederne qualcuna insieme?

ALBERO DI NATALE: #5 TIPI PROPRIO CARINI

Quindi, assodato che non parleremo ne vi farò vedere pini, cominciamo. Avete qualche mensola che vi avanza? Ordinatele in ordine crescente, a formare il fusto dell’albero. Come tronco? Un porta ombrelli cilindrico. Le decorazioni saranno i vostri accessori, organizzati in gruppi dispari e in grandezze differenti. Carina come idea, no?

albero

Image credits: Maison du Monde

albero

Photo credits: Maison du Monde

albero

PC: Maison du Monde

Che ne dite degli alberi a piedistallo? Rigorosamente in color oro, sono piccoli e occupano poco spazio. Ma cosa ancor più bella: sono già fatti!! Non dovete star li a montarli e smontarli e non dovete trovargli un posto per i restanti 345 giorni (perché si infilano ovunque).

Avete una casa oltre il piccolo, che non vi permette neanche gli alberi a piedistallo? Va be, allora dovete passare a quelli micro. Micro del tipo che stanno in un angolo di una mensola, che si vedono ma che non vi occupano mezza stanza. Di legno o ad effetto terrario: un piccolo pino all’interno di una campana di vetro, con magari un po’ di neve finta intorno. Super romantico.

albero

PC: Maison du Monde

albero

Maison du Monde

Insomma, di idee ce ne sono tantissime anche per chi ha la casa piccola. Dovete solo scegliere quello che più vi piace.

L’articolo Albero di Natale? 5 tipi originali, a cui non avreste pensato sembra essere il primo su VHD.

30 Novembre 2017 / / Non Ditelo all'Architetto

A tutti quanti sarà capitato o capiterà almeno una volta nella vita di dover arredare casa.

Che si parta da una casa vuota o che si abbia voglia di rinnovare gli ambienti domestici, può sembrare un lavoro abbastanza semplice da svolgere, ma non è così, specialmente se il risultato che si vuole ottenere è quello di avere ambienti in armonia tra loro, ma soprattutto funzionali.

Il primo passo da fare è quello di stabilire un budget. Non è detto che per avere un arredamento moderno o che rispecchia i propri gusti si debba dare fondo ai propri risparmi, fortunatamente al giorno d’oggi è possibile optare per soluzioni più economiche senza rinunciare alla qualità e poi sono sempre le idee quelle contano.

come progettare l'arredamento per la casa come progettare l'arredamento per la casa

come progettare l'arredamento per la casa come progettare l'arredamento per la casa come progettare l'arredamento per la casa

La scelta dello stile

Una volta stabilito quanto si vuole spendere si passa alla scelta dello stile che più rispecchia la nostra personalità e il nostro carattere. Che sia classico, shabby chic, etnico o moderno, il mondo dell’arredamento ci offre centinaia di soluzioni: basta trovare quella che più si adatta a noi, senza mai rinunciare alle proprie comodità ed alle proprie consuetudini. Spesso ci si potrà trovare disorientati nella scelta dello stile, specialmente quando bisogna cercare di far convivere le diverse idee degli abitanti della casa. Se vostra figlia potrà scegliere tranquillamente il design della propria cameretta e vostro marito deciderà come arredare lo studio, diverso sarà il discorso per il salotto o la cucina, ambienti comuni che dovranno soddisfare tutta la famiglia. Per trovare un accordo spesso in questi casi si punta sulle riviste di arredamento che, sfogliate insieme, daranno certamente qualche spunto in più.

come progettare l'arredamento per la casacome progettare l'arredamento per la casa come progettare l'arredamento per la casa come progettare l'arredamento per la casa come progettare l'arredamento per la casa come progettare l'arredamento per la casa

Passare al progetto

Talvolta per mancanza voglia, ma più che altro di tempo, ci si affida a mani esperte e si lavora insieme ad un interior designer. Spesso, invece, si preferisce far da sé: e qui vengono in aiuto molti programmi in 3D, alcuni molto semplici da utilizzare, altri forse più per i professionisti del settore. Il sito Casafacile.it propone in un articolo i programmi per progettare casa più conosciuti e più semplici da utilizzare per arredare la propria casa in piena autonomia:

Tutti questi software offrono la simulazione in rendering 3D, ovvero la possibilità di vedere effettivamente come appariranno le stanze una volta ammobiliate. Funzione molto utile, specialmente quando si crede di avere degli spazi contenuti, ma in realtà una volta arredati appaiono molto più spaziosi di quanto si poteva immaginare. Alcuni di questi software si possono scaricare gratuitamente da internet e sarà certamente divertente arredare insieme alla propria famiglia ogni stanza di casa.

come progettare l'arredamentodi casa come progettare l'arredamento per la casa come progettare l'arredamento per la casa come progettare l'arredamento per la casa come progettare l'arredamento per la casa

Il colore

È vero che lo stile è personale e a qualcuno può certamente piacere una stanza piena di colori, ma bisogna fare molta attenzione e ricordare quel famoso detto “il troppo stroppia”. Quando si progetta l’arredamento di casa un altro punto da cui partire è il colore delle pareti. I colori dei muri sono la prima personalizzazione che si fa ad una stanza, ma procedendo con il progetto bisogna far sì che i mobili si sposino bene con le pareti, senza rendere l’ambiente troppo simile a un circo o troppo freddo.

Anche in questo caso dipende molto dalla stanza: la cameretta dei bambini può essere un’esplosione di colori, deve essere allegra e confortevole; una sala da pranzo o un bagno richiederanno sicuramente una gamma di colori non troppo diversi tra loro, si può scegliere un solo colore nelle diverse sfumature per rendere l’ambiente accogliente.

come progettare l'arredamento per la casa come progettare l'arredamento per la casa

come progettare l'arredamento per la casa

come progettare l'arredamento per la casa come progettare l'arredamento per la casa come progettare l'arredamento per la casa

La praticità

Altro punto da non sottovalutare è la praticità degli spazi. Un ambiente pratico rende più agevole la vita in casa. Si può sognare una casa a prova di rivista, ma bisogna tenere conto delle proprie passioni e delle priorità.  Se si ama cucinare sicuramente una grande cucina con molti elettrodomestici all’avanguardia sarà la realizzazione del nostro più grande sogno; allo stesso modo se amiamo passare del tempo con la famiglia e gli amici un ampio salotto con divani e poltrone comodo è sicuramente la soluzione ideale. Non bisogna dimenticare che gli spazi, ove possibile, vanno sfruttati anche in altezza, pertanto ci si può sbizzarrire con mensole e ripiani.

come progettare l'arredamento per la casa

come progettare l'arredamento per la casa come progettare l'arredamento per la casa come progettare l'arredamento per la casa come progettare l'arredamento per la casa come progettare l'arredamento per la casa

Ora che avete tutti gli strumenti, cosa aspettate per iniziare a progettare la vostra la casa?!

 

L’articolo Come progettare l’arredamento della tua casa proviene da Architettura e design a Roma.

30 Novembre 2017 / / Dettagli Home Decor

Shockino Mix Experince

Dal 2 al 4 dicembre a Roma Golosa sarà possibile degustare Shockino, la pralina personalizzabile e componibile di tre elementi. Per i tre giorni della manifestazione infatti vi sarà uno stand dedicato per  provare e mixare i diciotto gusti che lo compongono e acquistare le tre differenti tipologie di confezioni. La sua formula originale rimane invariata. Un’esperienza su misura che permette di combinare a proprio piacimento gusti e aromi differenti, unendo così il design italiano all’arte del cioccolato artigianale e alla qualità delle materie prime.

La pralina pesa circa 14 gr ed è composta da tre elementi, un cuore centrale caratterizzato da una serie di granelle come pinoli, noci e nocciole, un anello esterno e una base ripieni, realizzati con la tecnica della ganache o con confetture di altissima qualità.


Il cioccolato, sia al latte che fondente al 72%, si compone di diciotto gusti che richiamano le specialità territoriali italiane. La loro qualità è garantita da prodotti biologici, senza glutine, IGP e DOP. Fra questi c’è la Tintilia realizzata in gelatina di composta, utilizzando direttamente il prodotto del vitigno, senza conservanti né solfiti. Le nocciole IGP dal Piemonte, da Sorrento e da Giffoni, fornite direttamente dalle aziende agricole, così come le arance di Sicilia IGP, con confettura che arriva dalla provincia di Catania, dove vengono coltivate e trasformate a KM zero. Vi sono inoltre alcune note internazionali come la cannella del Madagascar e il caffè monorigine del Guatemala.

quattro combinazioni di Shockino

Oltre a mixare a proprio piacimento i gusti di Shockino, si può seguire qualche suggerimento sugli abbinamenti, con nomi che rimandano a degli stati mentali: Equilibrio con pistacchio di Bronte IGP, cioccolato al latte e nocciole di Giffoni IGP; Passione con liquirizia di Atri, menta di Pancalieri IGP e peperoncino di Calabria; Relax con nocciole del Piemonte IGP, fondente e arance di Sicilia IGP; Energia con caffè monorigine del Guatemala, gianduja e nocciole di Giffoni IGP.

Shockino è proposto in tre tipologie di confezioni, la scatola da 216 mix disponibile sia nel formato da 168gr (quattro vassoi) che da 84gr (da due vassoi) infine il formato da 42gr con un vassoio per comporre 27mix. Ogni confezione è studiata ad hoc per contenere i singoli elementi. La più grande, un box a più piani, contiene al suo interno 19 card che raccontanoo la storia e le curiosità di ogni gusto e la provenienza del brand del cioccolato. Inoltre due mappe consentono di identificare i singoli gusti all’interno di ogni vassoio.


Shockino è proposto in tre diverse confezioni

Attualmente in vendita su www.shockino.it, a breve sarà commercializzato su tutto il territorio nazionale attraverso negozi specializzati, inoltre sarà possibile degustare Shockino al prossimo Salone del Mobile di Milano visto lo stretto legame con il design. Nei prossimi mesi Shockino tornerà alla ribalta con un’importante novità: un nuovo laboratorio artigianale di oltre 200mq per la sua produzione in Molise.


i designer Piergiorgio Carozza e Gabriele Cossu
immagini di Carlo Fico

Gli ideatori di Shockino sono i designer Piergiorgio Carozza e Gabriele Cossu che lo hanno lanciato sul mercato a fine 2014 e dopo solo un anno, nel dicembre 2015, ha ricevuto la menzione d’onore ADI Compasso d’Oro Internazionale come prodotto innovativo nella categoria food design.
ROMA GOLOSA | Guido Reni District | Via Guido Reni 7| Roma

Box Shockino

Sabato 2 dicembre | 12:00 – 21:00

Domenica 3 dicembre | 11:00 – 20:00

Lunedì 4 dicembre | 10:00 – 17:00

SHOCKINO – MIX EXPERIENCE

29 Novembre 2017 / / Dettagli Home Decor

Ristrutturazione totale di un antico casale in Provenza

Ristrutturato e progettato come una grande casa per le vacanze, un antico casale in pietra coniuga tradizione e modernità con uno stile semplice ma elegante.

Situata in Provenza, questa grande casa di famiglia è circondata da un ampio giardino con cipressi, ulivi e querce.  In fase di ristrutturazione è stato necessario rivisitare gli spazi abitativi con nuovi volumi, per poter accogliere tutta la famiglia e gli amici durante le vacanze estive e le feste di Natale.

Le piccole stanze al piano terra, disposte in fila, sono state completamente aperte per ricavare un’ampia zona giorno che ospita la cucina aperta alla sala da pranzo e il soggiorno, diventando il fulcro della casa. Le aperture verso il giardino sono state ampliate il più possibile per godere della meravigliosa vista.

Sempre al piano terra, in posizione privilegiata e di assoluta calma, si trovano l’ufficioe la camera da letto padronale con bagno privato e accesso diretto al giardino.


Al piano superiore, esposte verso sud, quattro camere da letto con il proprio bagno. Alcune delle camere sono state attrezzate con un soppalco al fine di poter ospitare anche alcuni amici.
Ogni stanza della casa è caratterizzata da bellissime tonalità calde e avvolgenti che richiamano i colori della natura circostante, mentre l’arredamento è un connubio di mobili e complementi di design con pezzi realizzati artigianalmente.

Immagini Nicolas Mathéus – via Coté Maison – Progetto di Marie-Laure Helmkampf interior designer

29 Novembre 2017 / / Dettagli Home Decor

Alla scoperta della serigrafia

Chi fa da sé fa per tre, recita il proverbio. Il vecchio detto ha un fondo di verità anche nel mondo del design, specialmente quando si tratta di decorare gli interni dell’abitazione o del proprio spazio lavorativo. Trattandosi di uno spazio personale, infatti, può essere un’ottima idea quella di realizzare un arredamento fai da te utile per dar vita ad un accattivante design, donando al salotto o alla camera da letto l’atmosfera e lo stile desiderato.

Alla scoperta della serigrafia

Una tecnica che può risultare estremamente pratica per la creazione amatoriale di oggetti personalizzati è quella della stampa serigrafica.

La serigrafia non è altro che un sistema di stampa che consente l’applicazione di colori e disegni su superfici che vanno dai tessuti al legno, passando per la plastica e la pietra o il cemento. Sebbene la tecnica sia estremamente popolare, soprattutto per la creazione di magliette personalizzate, con le giuste competenze e un po’ di pratica è possibile realizzare stampe di ottimo livello sugli oggetti e per le funzioni di arredo e design più diverse; dalle fodere dei cuscini, ai pannelli da applicare sulle pareti della casa, ottenendo sempre un ottimo risultato. La soluzione ideale per dare libero sfogo alla creatività senza essere limitati dalle offerte di un catalogo o di un negozio.


Accessori casa personalizzati con la serigrafia
Le possibilità di espressione offerte da questa tecnica sono davvero illimitate, grazie anche alla versatilità della serigrafia, unita alla capacità dei designer più abili. Con la serigrafia è infatti possibile scegliere lo stile e le palette colori per arredare il bagno di casa, stampando alla perfezione e con coerenza visiva gli asciugamani, il beauty case, le decorazioni per lo specchio, e persino singoli accessori neutri come portapillole e spazzolini da denti.

Con un po’ di pratica si può decorare la casa con la serigrafia e si possono ottenere risultati esteticamente piacevoli e accattivanti.

Il giusto equipaggiamento per mettere in moto la creatività

Ma di che equipaggiamento abbiamo bisogno per ottenere stampe di qualità professionale sui nostri pezzi d’arredamento?

I ‘ferri del mestiere’ sono un telaio su cui viene applicata la pellicola con il disegno da realizzare, gli inchiostri, un ‘banco’ manuale o automatico, ovvero la struttura su cui si posiziona il telaio una volta che viene preparato con la grafica, e gli oggetti neutri che vogliamo personalizzare per decorare la casa con la serigrafia.

Nonostante la qualità professionale, oggi il mercato offre soluzioni anche a chi semplicemente vuole provare a sperimentare con la serigrafia senza spendere un budget eccessivo.

Piccole regole e accorgimenti


tovagliolo stampa serigrafica

Per chi intende cimentarsi nella serigrafia, le regole basilari da rispettare riguardano soprattutto il tipo di inchiostro da utilizzare, che deve essere compatibile con la superficie su cui stampare. Il resto è una questione di pratica, che verrà sicuramente ripagata dal design eccellente delle nostre stampe. Che si tratti di una grafica accattivante sui cuscini del divano, un particolare quadro stampato su legno per arredare una parete o un simpatico benvenuto sullo zerbino, la scelta di decorare la casa con la serigrafia non è mai da escludere per una personalizzazione efficace e totale di tutti gli spazi.
Si ringrazia il sito web CPL Fabbrikaper la consulenza nella realizzazione dell’articolo.



29 Novembre 2017 / / Blogger Ospiti

Scegliere un regalo non è mai semplice e la cosa potrebbe essere ancora più evidente se volete regalare qualcosa per la casa. Per non avere problemi però basta evitare cose esagerate o troppo impegnative, perché anche se avete buon gusto e vi sentite degli arredatori nati è meglio non intervenire troppo nelle case altrui. Almeno con elementi a sorpresa, perché se sono gli amici e i parenti a chiedervi una mano allora potete anche proporre cambiamenti drastici.
Con i regali però è sempre meglio volare bassi, almeno per quanto riguarda la tipologia di prodotti, perché nella scelta di gadget e piccoli elementi di arredo potete davvero sbizzarrirvi.
Visto che ormai Natale alle porte potreste approfittarne per fare qualche dono pensato per la casa, e nel caso vi occorra un aiuto per trovare delle idee regalo per Natale potete chiederlo a DottorGadget.
DottorGadget è lo specialista delle idee regalo e ha tante proposte molto interessanti anche inerenti all’arredo, senza contare tutti i gadget e i prodotti per la casa utili e dal design molto particolare.
Con le sue idee trovare i regali di Natale per la casa di amici e parenti diventa molto più semplice, cosa che potreste apprezzare doppiamente visto che – con tutti i doni che dovete fare in questo periodo – ogni aiuto è sempre ben accetto. Soprattutto se efficace come quello del Dottore.
Il sito è veramente ricco di proposte e tra le idee più creative per la casa vanno messe senza dubbio le lampade, delle proposte molto originali e curiose per rendere ogni stanza di casa più bella.

Il primo modello che ha attirato le mie attenzioni è la Lampada 3D, un modello strano fin dal nome visto che è una delle poche lampade al mondo a non essere tridimensionale. Difatti la lampada simula solo la terza dimensione, in realtà è piatta, incluso il paralume che non è altro che un pannello in acrilico trasparente attraversato da dei solchi. Questi solchi creano un reticolato in prospettiva che serve proprio per simulare un paraluce tridimensionale, e quando si accende la luce i solchi si illuminano come se fossero delle fibre ottiche, per un effetto ancora più sorprendente.

Dagli effetti ottici passiamo alle illusioni ottiche con la Lampada Liquida, un elemento di arredo per nulla fluido ma che crea un effetto scenico davvero particolare. La lampada stupisce perché sembra un barattolo di vernice fluttuante che sta riversando della vernice sul piano d’appoggio. In realtà la vernice è solida e sostituisce la base e l’asta di sostegno della lampada, il barattolo invece è il paralume che cela anche la lampadina. La Lampada Liquida è una proposta davvero incredibile, un elemento in grado di lasciare a bocca aperta con il suo design davvero ispirato. Inoltre è possibile scegliere tra tre differenti colori di vernice: rossa, azzurra o verde.


Passiamo ora alla Lampada Faretto, un elemento di arredo che può essere collocato sulla scrivania come appeso a una parete. Come lascia intendere il nome la forma della lampada è quella di un faretto e la cosa più bella è il design anni 60 reso ancora più bello dalla scocca metallica colorata di rosso. Ad aggiungere ulteriore colore ci pensa il cavo dell’alimentazione in corda, il quale non prova minimamente a passare inosservato e spicca grazie al colore giallo pastello. Se vi piace lo stile retrò senza finire nell’antiquariato la Lampada Faretto è una bellissima proposta, per aggiungere una luce direzionabile di design ovunque vi serva.


Per rimanere in tema vintage c’è anche la Lampada Insegna del Cinema retrò, una bella proposta che all’elemento di arredo luminoso aggiunge la possibilità di personalizzarla a piacere. Il gadget prende ispirazione dalle vecchie insegne dei cinema, quelle strisce bianche personalizzabili con dei grossi caratteri neri per segnalare il film in programmazione. In questo caso lo spazio è organizzato su tre file e inclusi con la lampada trovate tanti caratteri con lettere, numeri e simboli per aggiungere il vostro tocco personale. La Lampada Insegna del Cinema retrò è disponibile in due formati: Grande che misura 30 x 5 x 22 cm e Piccola, la quale misura 10 x 15 e dispone anche di attacco magnetico.

L’ultima proposta invece riguarda un altro avvenimento importantissimo di Dicembre: l’uscita del nuovo film di Star Wars (siamo all’Episodio VIII). Per i fan di lunga data, quelli che seguono Star Wars dalle origini – o quasi – c’è la bellissima Luminart di Star Wars, un elemento di arredo luminoso che mostra la storica locandina del primo film Guerre Stellari. Il film, uscito nel 1977, celebra quest’anno il suo 40° anniversario, un motivo in più per usarlo come regalo di Natale per un fan della saga e andare a colpo sicuro.

29 Novembre 2017 / / La Gatta Sul Tetto

Illuminare casa con stile strisce e profili led per un effetto Wow

Il led è la nuova frontiera dell’illuminazione: più economico, a miglior resa e più funzionale.

Una tecnologia che non ha vantaggi solo di tipo economico, ma anche al punto di vista estetico. Le lampade led infatti permettono di diffondere la luce in modo più omogeneo, contribuendo a creare atmosfere più confortevoli ed accattivanti.

Strisce al led: la funzionalità al servizio del design

Una tipologia di illuminazione a led che ultimamente sta prendendo molto piede è quella delle strisce. Si tratta di strisce illuminanti e flessibili, che possono essere adattate ed inserite nell’arredamento, diventando così parte integrante del contesto, pur mantenendo tutte le funzioni e le caratteristiche necessarie a garantire una corretta e piacevole illuminazione. La striscia al led diventa un complemento d’arredo di alto design, oltre a valorizzare una particolare zona della stanza e a personalizzare l’atmosfera, per ricalcare al meglio la personalità, il carattere e l’emozionalità del padrone di casa.

Dove utilizzare le strisce per ottenere un effetto Wow!

Una delle applicazioni più originali, raffinate e sofisticate in cui le strisce led si rendono protagoniste è la rampa delle scale. Le strisce montate a terra, che seguono il profilo del battiscopa ed accompagnano la salita o la discesa, diffondendo luce dal basso verso l’alto, creano un’atmosfera scenografica da film, soprattutto grazie ai riverberi che si vengono a creare nell’area vuota della tromba delle scale.

Illuminare casa con stile strisce e profili led per un effetto WowIlluminare casa con stile strisce e profili led per un effetto Wow

Altra applicazione di grande effetto è attorno alle cornici degli specchi moderni, perché donano la giusta illuminazione senza mortificarne le linee minimaliste e svelte.

Illuminare casa con stile strisce e profili led per un effetto Wow

Norm Architects

Illuminare casa con stile strisce e profili led per un effetto Wow

Ph Justin Alexander

Un’idea davvero simpatica per la camera dei ragazzi è l’utilizzo di strisce al led colorate (rgb) applicate a parete in alto, per donare ai più giovani, una luce originale e colorata, per un’atmosfera fiabesca o da fantascienza. Per creare invece un’atmosfera rilassata in camera da letto, l’idea vincente consiste nell’applicare le strisce led dietro la testiera del letto.

Consiglio tecnico: nell’utilizzare le strisce led come fonte di illuminazione secondaria, è consigliato non scegliere prodotti con valori di potenza (W) e luminosità (lumen) troppo elevata. Una buona opzione è quella di scegliere prodotti dimmerabili, cioè regolabili nell’intensità di emissione luminosa.

Illuminare casa con stile strisce e profili led per un effetto Wow

Norman Architects

Illuminare casa con stile strisce e profili led per un effetto Wow

I profili led per una resa professionale

Molto spesso, a seconda del contesto applicativo, le strisce led richiedono un supporto per il montaggio. Ed ecco che ci vengono i soccorso i profili in alluminio per strisce led, accessori studiati appositamente per garantirne una corretta applicazione. Si tratta infatti di barre in alluminio, all’interno delle quali vanno allocate le strisce led.  Nel caso delle scale ad esempio, i profili che vanno montati sul gradino garantiscono maggiore protezione alla striscia stessa. Molti profili al led, infatti, sono calpestabili: i gradini illuminati, soprattutto quelli dell’ingresso, che segnano il dislivello tra casa e giardino, avranno così un impatto visivo molto suggestivo, senza contare che il profilo led minimizza l’effetto “puntinato” tipico delle strisce. Se, invece, si vuole ottenere l’effetto “Wow!” anche dal profilo metallico al led, occorre installarlo sul bordo dei gradini.

Aménagement paysager moderne: 104 idées de jardin design


Dove utilizzare i profili al led per massimizzarne i vantaggi

L’effetto che si ottiene è sicuramente molto professionale e sobrio. Sono la soluzione ideale in tutti quei contesti in cui occorre ottimizzare gli spazi ed arredare con un piglio estetico che dia l’idea dell’efficienza. L’uso ideale del profilo led è in cucina. La barra metallica trova grandissimo consenso nell’applicazione come sottopensile, riuscendo così a garantire una corretta illuminazione del piano cottura o del piano di lavoro. 

Illuminare casa con stile strisce e profili led per un effetto Wow

E2 Architecture +Interiors

Un’altra stanza in cui il profilo al led trova la sua perfetta applicazione è la cabina armadio, dove può anche fungere da solido supporto per le grucce appendiabiti. 

Illuminare casa con stile strisce e profili led per un effetto Wow

Home designing

 

The post Illuminare casa con stile: strisce e profili led per un effetto Wow! appeared first on La gatta sul tetto.

29 Novembre 2017 / / Baliz Room

I collage architettonici creati da Valerio Recchioni sovrappongono edifici dei nostri giorni con opere d’arte del passato, per ragionare sulla relazione tra l’architettura e il suo contesto.

balizroom-interior-blog-valeriorecchioni-geniusdisloci-aldorossi

La serie, ironicamente chiamata “Genius Disloci”, fa dell’immagine una vera e propria forma di sperimentazione. Attraverso la tecnica del collage,  il rapporto tra architetture contemporanee e contesto viene sconvolto, portando a riflettere sulla vera essenza degli edifici, e sul loro significato una volta sradicati dal loro “locus”.

balizroom-interior-blog-valeriorecchioni-geniusdisloci-fuksas

 

Le combinazioni prodotte sono sorprendenti, ma allo stesso tempo definite in maniera così accurata e sapiente da creare una bellissima illusione. Sembra quasi che  lo Shard di Renzo Piano sia stato dipinto dallo stesso Friedrich, immerso nella nebbia. O che la Nuvola di Fuksas fosse davvero stata immaginata da Piranesi nei suoi disegni. Queste e tante altre architetture della serie appaiono ai nostri occhi familiari, ma diverse. Immerse in questi contesti surreali, pare vi appartengano da sempre.

Può, dunque, un’architettura esistere senza il suo contesto? O appartenere a più contesti? E’ proprio in questi interrogativi che si innesta tutto il lavoro di Valerio Recchioni, che ci invita ad approfondire, attraverso contrasti e somiglianze, sulle direzioni dell’architettura contemporanea e al suo legame con i luoghi cui appartiene.

 






 

Profilo Instagram: Valerio Recchioni