11 Ottobre 2019 / / Dettagli Home Decor

Materiali naturali e toni neutri sono la scelta di MUDA Home Design per la decorazione del soggiorno e della camera da letto di questa abitazione.

Situato in una città così affollata, i progettisti desideravano creare un’atmosfera più tranquilla all’interno dell’appartamento e rendere i due ambienti più accoglienti e confortevoli.

Nel soggiorno, dove erano già presenti il divano e il mobile TV, è stato creato un raffinato mix di toni neutri combinati a tocchi di nero, grigio e oro. La scelta ha creato un piacevole gioco di contrasti e aggiunto fascino allo spazio.

Per dare continuità stilistica, la camera da letto è stata decorata accostando i toni neutri con alcune note di verde e corallo, rendendo la stanza più calda e naturale. Inoltre, per conferire una personalità unica alla camera, è stata aggiunta una testiera del letto in legno riciclato.

Grazie alla presenza di un bellissimo pavimento di legno, per entrambe le stanze sono stati inseriti complementi d’arredo e nuovi tessili naturali che regalano un’esperienza sensoriale autentica e dalla chiara ispirazione nordica.

Progetto e immagini di MUDA Home Design

L’articolo Ispirazione nordica per un appartamento a Lisbona proviene da Dettagli Home Decor.

9 Ottobre 2019 / / Colori

palette colori pitture MaxMeyer

Il colore è emozione e in quanto tale non è un fattore oggettivo ma qualcosa di intimo e personale. MaxMeyer lancia ColorEmotion System, la nuova visione del colore basata proprio sulle sue caratteristiche emozionali e percettive.

Ognuno di noi vive il colore secondo i propri gusti, la propria sensibilità ed esperienza. Il colore è protagonista dei nostri ricordi e ci accompagna durante le varie fasi della vita. Di questo ha tenuto conto il Color Design Center MaxMeyer nello sviluppo del nuovo sistema colore: non solo una proposta per la decorazione degli interni bensì uno strumento per esprimere la propria personalità o interpretare quella del proprio cliente, progettare ambienti unici, creare uno stile e determinare atmosfere che influiscono sul comfort, sul benessere psico-fisico del quotidiano, sull’accoglienza e sulla vivibilità.

ColorEmotion System rende possibile tutto ciò grazie all’organizzazione del colore basata sulle caratteristiche emozionali e percettive, con l’obiettivo di rendere semplice e piacevole l’esperienza della scelta colore, operazione che risulta generalmente molto difficile. ColorEmotion System si articola sulla base di diverse tipologie di strumenti, ideati e creati da MaxMeyer per raggiungere le differenti tipologie di fruitori:

  • ColorEmotion Collection: una collezione di 1.428 tinte
  • ColorEmotion Mood: ispirazioni dedicate ai privati
  • ColorEmotion Palette: ispirazioni dedicate ai progettisti

ColorEmotion Collection

ColorEmotion Collection è la nuova collezione colore MaxMeyer. Una collezione che descrive l’unicità di ogni colore attraverso l’istantanea di una sensazione, composta da 1.428 nuovi colori, ciascuno dei quali è identificato in modo univoco da un codice, a cui si affianca un nome emozionale che rimanda alle caratteristiche proprie di ciascun colore e alle sensazioni che può trasmettere, completando così la suggestione ispirazionale che il colore può generare. I 1.428 colori sono stati accuratamente studiati e selezionati per offrire un’ampia gamma di possibilità cromatiche per gli interni, che rispecchiano le attuali tendenze, in sintonia con il mondo architettonico che stiamo vivendo e che andremo a vivere nei prossimi anni.

Per facilitare l’individuazione e la selezione, i colori sono suddivisi in tre aree: I Chiari, I Cromatici e I Neutri.

Nell’area denominata I Chiari si possono immediatamente individuare i colori chiarissimi e i bianchi cromatici, nell’area I Cromatici troviamo tutte le scale di colore – i più cromatici e saturi – a creare un effetto arcobaleno e infine nell’area I Neutri sono state inserite tutte le nuance neutre che rispecchiano le tendenze del periodo architettonico che stiamo vivendo.

ColorEmotion Mood

Questo strumento è stato pensato per rivolgersi all’utente finale, che deve effettuare la scelta del colore da utilizzare nella propria abitazione, ma può essere al contempo un valido supporto per la consulenza dell’applicatore. ColorEmotion Mood si divide in tre differenti sezioni:

  • Ispirazione: idee dell’ambiente che il cliente potrebbe creare sulla base di differenti aree cromatiche
  • Scelta colore: regole di base per una corretta applicazione del colore in base alle caratteristiche dell’ambiente e all’effetto finale desiderato
  • Invenzione e creatività: applicazione e utilizzi del colore per interni altamente personalizzati, con scelte creative fortemente connotate

ColorEmotion Palette

Cristina Boeri – docente del Politecnico di Milano – ha redatto una pubblicazione scientifica che dona autorevolezza a MaxMeyer nei confronti di architetti e progettisti. ColorEmotion Palette è uno strumento pensato appositamente per gli specialisti e offre suggestioni cromatiche. Le immagini selezionate e inserite all’interno di questa pubblicazione permettono al progettista di prendere spunti da riproporre nei suoi progetti. Non si tratta di soluzioni finali – come nel caso di ColorEmotion Mood – ma di suggestioni, trampolini di lancio verso possibili risultati progettuali.

moodboard rosa

moodboard celeste

moodboard cipria

moodboard verde

L’articolo ColorEmotion: la nuova proposta colore MaxMeyer che prende vita dalle emozioni proviene da Dettagli Home Decor.

8 Ottobre 2019 / / Dettagli Home Decor

ferro da stiro che genera vapore

Stirare è tra le faccende domestiche più odiate dalle casalinghe italiane. Del resto richiede molto tempo, soprattutto se la famiglia è numerosa, e una certa abilità, specialmente per rimuovere le pieghe da alcuni capi, come le camicie, che presentano diversi punti critici. Tuttavia, è bene non disperare, poiché con qualche consiglio è possibile rendere le sessioni di stiratura meno impegnative.

Prima di tutto, se si vuole ridurre il tempo da trascorrere davanti all’asse da stiro, è bene stabilire esattamente che cosa è necessario stirare e che cosa può essere riposto senza passare prima sotto il ferro. Sicuramente è possibile evitare la stiratura di parte dell’intimo femminile, come i reggiseni, nonché i calzini, le calze ed anche tutti i capi realizzati con materiali tecnici.

Il lavaggio: le regole che fanno la differenza

Per evitare di avere capi eccessivamente stropicciati è bene ridurre i giri della centrifuga: 600-800 giri sono sufficienti per non avere un bucato grondante di acqua e nemmeno troppo pieno di pieghe. Al termine del lavaggio è importante stendere immediatamente, in modo da non consolidare eventuali grinze che si sono formate all’interno della lavatrice.

Coloro che possiedono un’asciugatrice sono avvantaggiati, poiché i vestiti escono più morbidi ed anche meno spiegazzati. Si consiglia anche di utilizzare l’ammorbidente in fase di lavaggio, in modo da rendere i panni meno secchi.

La stesura dei panni: i segreti per non sbagliare

Anche il modo di stendere i panni influisce sulla stiratura. Prima di tutto è bene fare attenzione all’utilizzo delle mollette, poiché possono lasciare spiacevoli segni sui tessuti, spesso difficili da rimuovere anche con un buon ferro da stiro. Inoltre, è importante lisciare con le mani i capi prima di posizionarli sui fili, in modo che non assumano pieghe nei posti più critici da trattare.

Si consiglia di stendere le magliette con il collo verso il basso, agganciandole con le mollette solo in corrispondenza del bordo inferiore e non a metà. Da tirare con le mani sono le lenzuola e le tovaglie, ma la stessa operazione può essere attuata anche con i pantaloni.

mollette per stendere colorate

La scelta del ferro da stiro: consigli pratici

Tutti gli accorgimenti finora elencati tendono a risultare nulli se non si dispone di un ferro da stiro performante. Infatti, è bene tenere a mente che non tutti i modelli disponibili sono effettivamente validi. Per ridurre i tempi di stiratura e per stirare in maniera confortevole, si consiglia di puntare ad un ferro da stiro con serbatoio esterno, ma senza caldaia, ovvero di propendere per un generatore di vapore.

Questi apparecchi, infatti, permettono di eliminare anche le pieghe più persistenti con una sola passata, poiché emettono una quantità di vapore maggiore rispetto ai ferri da stiro con serbatoio interno. Inoltre la capienza del serbatoio è elevata, il che vuol dire che non è necessario continuare a ricaricare d’acqua il vano. Tuttavia è bene sottolineare che non tutti ferri da stiro di questo tipo disponibili in commercio sono in grado di garantire performance di eccellenza.

Dunque, come fare a scegliere? La cosa migliore è affidarsi ai brand che si sono sempre dimostrati seri ed attenti alla qualità. Tra tutti spicca Philips, che continua ad innovare i propri prodotti per garantire il meglio a tutti i consumatori che sono alla ricerca di un ferro da stiro a vapore in grado di assicurare prestazioni elevate e di durare nel tempo.

ferro da stiro a vapore colorato

Le tipologie di tessuto: i trucchi per evitare spiacevoli sorprese

Non tutti i tessuti devono essere stirati allo stesso modo. Di fatto esistono alcuni materiali ostici che possono complicare le operazioni di stiratura. É importante, quindi, sapere come muoversi al meglio ed evitare spiacevoli situazioni. La lana, ad esempio, deve essere stirata da rovescio e da asciutta. La cosa migliore è evitare il contatto diretto con il ferro, interponendo tra il capo e la piastra un panno.

Il ferro deve essere impostato 150° o sul programma apposito. Ostico è anche il velluto, che non vuole il contatto diretto con il ferro e deve essere stirato da rovescio. Il rischio che si corre è quello di schiacciare le fibre e di rovinarle in maniera permanente. Anche in questo caso, quindi, è consigliata l’interposizione di un panno, però umido. Le due vere note dolenti sono la seta ed il raso.

Sicuramente è bene evitare di utilizzare l’appretto, poiché il rischio di creare delle macchie è assai elevato. Bisogna mantenere i capi dritti e possibilmente intervenire quando sono ancora umidi. In questo caso è bene utilizzare un foglio di carta velina tra il tessuto ed il ferro e procedere con movimenti delicati.

Post in collaborazione con Philips

L’articolo Come rendere la stiratura più semplice e confortevole proviene da Dettagli Home Decor.

7 Ottobre 2019 / / Architettura

casa modulare prefabbricata

Lo studio di architettura Precht insieme alla start-up Baumban, hanno progettato Bert, una casa modulare dall’aspetto bizzarro ma perfettamente integrata nella foresta.

Grazie alla collaborazione di Baumbam, start-up specializzata nella costruzione di piccole case prefabbricate e case sull’albero, è stato possibile realizzare una struttura in legno dalla pianta circolare interamente coperta da tegole a foglia dai toni del marrone chiaro, proprio come se fosse un tronco d’albero.

Bert invita le persone a sperimentare l’architettura e la natura attraverso gli occhi dei bambini. Gli architetti Chris e Fei Tang Precht, fondatori dello studio, hanno spiegato il motivo di una casa a forma di albero così particolare e insolita: “Per questo progetto, abbiamo guardato all’arte per trarre spunto e riferimento, ma non a Michelangelo o Dali, ma piuttosto ai personaggi dei cartoni animati di Sesame Street o ai Minion. Abbiamo progettato con sguardo giocoso e abbiamo voluto creare un edificio anticonvenzionale, che assomigliasse ad un personaggio unico. Un personaggio dall’aspetto stravagante che possa diventare parte integrante di una foresta. Pensiamo che questa bizzarria possa creare sentimenti ed emozioni. Forse sono attributi che mancano nell’architettura di questi tempi”.

Essendo composta da diversi moduli costruiti singolarmente e assemblati direttamente sul posto, Bert,  può essere facilmente costruita in qualsiasi parte del mondo e in qualsiasi condizione, può essere concepita come un casa unifamiliare,  come un condominio o diventare un complesso residenziale.

La versione base comprende quattro piani: al primo ci sono l’entrata e il soggiorno; al secondo una camera da letto e una sala; al terzo una cucina con sala da pranzo e una seconda camera da letto; un bagno al quarto piano.

casa prefabbricata a forma di albero

L’articolo Bert, la casa modulare a forma di albero ispirata dai Minions proviene da Dettagli Home Decor.

4 Ottobre 2019 / / Architettura

stufa a legna bianca

Pratiche, ad alta efficienza e dalle dimensioni compatte, i modelli più attuali possono riscaldare anche tutta la casa e sono capaci di garantire nel tempo rendimenti elevati e basse emissioni in atmosfera.

Caratteristiche e Vantaggi

Dal design moderno o in stile più classico, le stufe a legna e pellet moderne rappresentano un sistema di riscaldamento pulito ed efficiente. I modelli di ultima generazione, sono spesso dotate di tecnologia a doppia e post combustione, che permette di recuperare il calore dei fumi di combustione, ottenendo rendimenti più elevati. Le stufe a pellet, così come le più innovative a legna, offrono anche il vantaggio di essere automatiche. Questo comporta una maggiore autonomia di funzionamento, inoltre è possibile programmare l’accensione e lo spegnimento attraverso display digitali e telecomandi, persino dal proprio smartphone.

In fase di scelta è opportuno sapere che la stufa deve avere la potenza adeguata alle dimensioni dell’ambiente che deve riscaldare. In caso contrario, l’apparecchio non sarà in grado di bruciare in modo ottimale. Alcuni modelli sono anche in grado di riscaldare tutta la casa e possono sostituire la caldaia.

I plus unici delle stufe a pellet Ecofire® Palazzetti

stufa a pellet in soggiorno

Ecofire® Miriam di Palazzetti disponibile da 9 e 12 Kw

Le stufe a pellet Ecofire® Palazzetti rispondono a diverse esigenze. Oggi gli spazi abitativi e le abitudini delle persone richiedono funzioni mirate: ecco perché l’Azienda ha creato differenti sistemi di distribuzione del calore.

La gamma di stufe canalizzabili permette di scaldare velocemente più ambienti, senza importanti lavori di muratura. È una soluzione perfetta per chi vuole ridurre i costi del riscaldamento tradizionale, senza rinunciare alla comodità della programmabilità di funzionamento.

Air Pro System permette di soddisfare anche le canalizzazioni d’aria più esigenti dato che consente di scaldare intere abitazioni. Questa tecnologia prevede che nelle stufe ci siano due o tre ventilatori distinti (a seconda della potenza della stufa), gestibili indipendentemente, per consentire una canalizzazione dell’aria calda in più ambienti.

Le stufe Palazzetti di nuova generazione che hanno una potenza di 9 e 12 kW prevedono rispettivamente la versione APS2 (Air Pro System 2) ed APS3 (Air Pro System 3).

Air Pro System 2

Due ventilatori, uno in ambiente e uno per la canalizzazione posteriore: consentono la distribuzione di calore fino a 14 metri lineari (con diametro da 8 cm).

La gestione della potenza del ventilatore posteriore può avvenire direttamente dal display digitale con comandi a sfioramento.

Air Pro System 3

Tre ventilatori, uno in ambiente e due per la canalizzazione posteriore: consentono la distribuzione di calore fino a 28 metri lineari – 14 metri per ciascun canale (con diametro da 8 cm). In questa versione è possibile variare la potenza dei ventilatori posteriori attraverso due manopoline che comandano i due rami di canalizzazione in modo indipendente.

In entrambe le versioni, si può collegare a ciascun ventilatore posteriore un termostato esterno che, in funzione della temperatura rilevata nell’ambiente da riscaldare, è in grado di attivare o disattivare la ventilazione su ciascun ramo, in modo indipendente.

Le stufe dotate di questa tecnologia sono particolarmente flessibili dal punto di vista della diffusione e distribuzione del calore. Se da una parte possono consentire canalizzazioni spinte, che non hanno pari nel panorama delle stufe a pellet, dall’altra sono tutte implementate con lo Zero Speed Fan: una funzione che permette di escludere completamente la ventilazione a favore del riscaldamento per convezione naturale. In questo modo la stufa risulterà più silenziosa e non ci sarà una movimentazione forzata di aria nell’ambiente.

Palazzetti Elsa Star con accumulo: la nuova dimensione della legna

stufa a legna nel soggiorno

Elsa di Palazzetti è l’innovativa stufa a legna in cui tradizione e tecnologia si incontrano e danno vita a una proposta senza tempo, affidabile e ad alte prestazioni.

Il fuoco della legna che, nell’immaginario comune, è  legato alla memoria del focolare domestico, assume nella stufa Elsa anche il significato di massima efficienza grazie alla tecnologia del suo focolare interno.  Elsa esprime un’estetica tradizionale: la forma squadrata e rassicurante, i solidi piedini in ghisa e la preziosa ceramica che richiama le sensazioni di calore e comfort.

L’armoniosità di Elsa si combina con un cuore ad alta tecnologia che offre alla legna una dimensione inedita: all’interno, infatti, il focolare Ecopalex 66 T Glass si contraddistingue per le innovative caratteristiche tecnologiche e funzionali. Una speciale valvola automatica aumenta il tiraggio all’apertura della porta per evitare eventuali sbuffi di fumo e alla chiusura lo riduce, ottimizzando l’efficienza del focolare. Il focolare è in Thermofix di elevato spessore: un cemento refrattario chiaro ad alte prestazioni che ottimizza l’irraggiamento, migliora la combustione ed enfatizza la luminosità della fiamma.

A garanzia di rendimenti elevati, Elsa gode della possibilità di canalizzare l’ingresso dell’aria di post combustione che può anche essere regolata con un dimmer.

La versione Elsa Star è fornita di O2ring per l’abbattimento delle emissioni e di un particolare sistema di accumulo per prolungare la cessione di calore per irraggiamento.

O2ring è il dispositivo composto da elementi attivi che, a contatto con i fumi della combustione, innescano una reazione chimica controllata che neutralizza le polveri e il co mediamente fino all’80%.

Elsa può scaldare più ambienti grazie alla possibilità di essere canalizzata: consente la distribuzione di calore fino a 20 metri lineari – 10 metri per ciascun canale (con diametro da 8 cm).

Palazzetti ha racchiuso in Elsa bellezza,  efficienza  e affidabilità, consapevole che la suggestione della legna possa incontrare alta tecnologia e massime prestazioni.

Per maggiori informazioni visita www.palazzetti.it 

L’articolo Stufe a pellet e legna: stile, compattezza e alte prestazioni proviene da Dettagli Home Decor.

4 Ottobre 2019 / / Dettagli Home Decor

Nell’anniversario dei 500 anni dalla morte di Leonardo da Vinci, alla cui figura Milano è legata a doppio filo, Stefano Epis è lieto di annunciare il nuovo appuntamento dal 22 al 26 ottobre, con la mostra di Creativi !n Sciopero durante la Milano Fall Design City 2019.

Giunta alla terza edizione, la mostra sarà ospitata dall’Architetto Andrea Angelini, Interior Designer di fama Internazionale, nella sua prestigiosa location Curiosità Home di via Marghera 31 a Milano. Per celebrare il grande ed eclettico genio del Rinascimento, sono state selezionate dal team di Creativi !n Sciopero e dall’architetto Andrea Angelini una decina di designer / artisti italiani dotati di particolari capacità  inventive  ed espressive, ma  contemporaneamente  attenti  all’ambiente e alla cultura green.

Molte le proposte. Dalla lampada Tipiqa GLO creata riconvertendo un pezzo industriale utilizzato come isolante nelle linee elettriche a Iconic Lamp Ita di Riccardo Grancini, una lampada geometrica in movimento simile ad una scultura che crea giochi di colore, alla rivoluzionaria cassa armonica Bluetooth® di Rippotai, su cui ci si può sedere grazie al cartone super resistente e riciclabile con cui è costruita.

Non mancano le creazioni che trasportano in dimensioni fantastiche, dalle sculture con materiali naturali di Daniela Moretti, in arte Daz, con personaggi usciti da una favola di Tolkien, alla luna materica di Luca Ballestra che trasforma il giorno in notte e proietta direttamente sull’astro, alle ceramiche di Fabio Taramasco che fanno raccontare storie a chi le osserva.

La tavola da pranzo è invece reinterpretata da Teburu con il suo originale servizio di piatti decorato con gli insetti, mentre le luci ovattate di Art Frigò create con vecchie copertine di libri rappresentano inconsuete piccole lampade per la casa, e il servo muto di Microstudio diventa un elemento di arredo utile, raffinato e gestibile contemporaneamente da due persone grazie ad una originale rivisitazione. Infine completano la mostra il mondo fantastico di Myoopia con le sue opere create con collage di grande eleganza e i lavori di Stefano Epis che regala messaggi subliminali ironici e curiosi.

Creativi !n Sciopero, la mostra, nasce in occasione del Milano Fall Design Week 2017 con l’obiettivo di dare risalto all’ecletticità di ogni creativo. Il punto di forza degli artisti coinvolti è uscire da dinamiche routinarie e progettare creazioni inusuali  spesso non in diretto collegamento con quella che è la professione quotidiana  del creatore.

Creativi !n Sciopero è un grande momento di condivisione durante il quale la grafica contemporanea, il design e l’arte si fondono fra loro ed è l’occasione durante la quale gli autori possono raccontare la storia e gli aneddoti che sono all’origine della nascita dei loro  progetti e delle loro idee creative.

Infine, una spiegazione del nome ‘Creativi !n Sciopero’: la parola ‘sciopero’ serve a  rimarcare il concetto che per una persona creativa è impossibile frenare o addirittura fermare lo sviluppo di un’idea, di un progetto.

L’immaginazione del creativo non dorme mai è sempre al lavoro! Essere Creativi non si diventa… sì è.

Main Sponsor Curiosità Home04

Nel cuore di Via Marghera, per la precisione, al civico 31, troverete Curiosità Home, uno showroom insolito dedicato al mondo dell’arredo in ogni sua forma.

Nato negli anni ‘60 dall’estro e dalla passione di Anna Prosperi, arredatrice per vocazione, lo spazio si è evoluto nel tempo sino a divenire, sotto la direzione di Andrea Angelini, un luogo dalle mille sfaccettature.

Varcare la soglia del Curiosità Home è come intraprendere un viaggio attraverso il tempo: percorso il suggestivo cortile di una casa di ringhiera di fine ‘800, vi ritroverete in un loft caratterizzato da una cupola in vetro dalla quale si scorge il cuore dell’edificio entro cui è ospitato. Curiosità Home non è semplicemente uno showroom, bensì uno luogo dove la progettazione delle abitazioni prende forma.

Creativi !n Sciopero. La Mostra 

Dal 22 al 26 ottobre 2019

Curiosità Home Milano, Via Marghera 31

Orario: M > S: 10,00 > 14,00 / 15,00 > 19,00 / Ingresso libero.

www.creativiinsciopero.com

L’articolo Creativi !n Sciopero. La Mostra a Milano proviene da Dettagli Home Decor.

2 Ottobre 2019 / / Decor

letto con biancheria color ottanio

Il mondo Society vive di suggestioni, di visioni, di gusto, di colore, di tatto. Ogni collezione è il frutto del confronto tra gusto ed esperienza. Natura, arte, poesia dei colori e dei materiali si fondono e giocano tra loro.

La collezione Unexpected Visions di Society Limonta Autunno/Inverno 19―20 può contare su un lessico cromatico ampio che lavora con tonalità polverose accanto ad altre più sature.

La nuova palette cromatica propone un inedito color Cacao in una declinazione morbida, tendente al rosa, un intenso e speziato giallo Curcuma, un verde Bottle, profondo e brillante ed un Porpora caldo e acceso. I due toni più freddi, Iceberg e Ocean, nascono come reinterpretazione di due continuativi già esistenti, il primo vira il color Perla in un azzurro più deciso ed il secondo diventa una versione più blu dell’Ottanio.

Collezione Letto

Il letto invernale è un rifugio sensoriale in cui bellezza e benessere convivono, dove i tessuti si stratificano e si mescolano offrendo nuove emozioni tattili, nuove visioni. La collezione è ricca di proposte, di nuovi volumi e stampe.

tessile letto color porpora

Sul letto arriva il tartan disegnato con tecnica jacquard sul doppio voile di cotone, poi sovratinto in capo, realizzando due pattern diversi: Tart piu rigoroso, quasi classico e Cech, uno scozzese moderno dalle linee più morbide. La geometria esatta dello scozzese interagisce con la spontaneità di colori dal sapore speziato, con la morbidezza del tessuto e con pattern floreali o grafici.

tessile letto per l'autunno inverno

La rivitalizzazione di un classico della tradizione diventa parte integrante del mix senza prevaricare, cosi il Tartan si mescola al lenzuolo Peach in raso di cotone smerigliato che aggiunge una sensazione ‘vellutata’ sia al tatto che alla vista. Le federe in ramie stampato permettono di giocare con fiori, foglie o disegni astratti e concettuali, Nap Mon e Nap Leaf richiamano sul letto la natura floreale più o meno astratta, le federe Nap Cross riprendono il motivo dei tartan, ma con linee pittoriche, quasi acquarellate, mentre le federe Nap Fog interpretano un piccolo motivo affollato e multicolor.

Tre i nuovi plaid, ognuno con la propria particolare identità, Tel è un plaid in lana con un intreccio oversize, molto caldo e materico, Fin è un plaid in lana con effetto trapunta, mentre Ted è un morbidissimo telo ultra leggero in alpaca.

Collezione Tavola

Anche sulla tavola l’approccio è sensibile, sempre alla ricerca di armonia ed equilibrio, ma mai senza un tocco inaspettato, sperimentale, creativo. La tavola autunnale ha un grande impatto visivo con un disegno a maxi rose combinate ad un graffito dalle linee irregolari.

tavola autunnale

La tovaglia Match in abaca stampata è disponibile in due varianti di colore, una più dark e invernale, che mescola i toni del bosco e della terra, mentre la seconda, più femminile, tinge le rose in un tenero color verbena. Entrambe le varianti cromatiche si abbinano alle ceramiche handmade disegnate da Beatrice Rossetti, arricchite per questa stagione, dalla collezione di Tazze e Mug, disponibili in bianco, sable e nel caldo grigio fumo.

Torna una versione nuova della tovaglietta trasparente in crystal pvc.  All è realizzata con un disegno floreale deco, ricavato da un ‘documento in seta’ dipinto a mano, trovato nello storico archivio tessile di Limonta. Il disegno, piazzato in modo casuale, rende ogni tovaglietta americana un pezzo unico da usare direttamente sul piano del tavolo o da appoggiare su una tovaglia in tinta unita, per esaltare il prezioso motivo di fiori.

La collezione di tovaglioli stampati in ramie riprende come sempre i disegni delle federe, per dare un senso di continuità cromatica e stilistica alla casa.

Collezione Bagno

Intimità, bellezza nascosta nel quotidiano, spontanea armonia. Nell’ambiente del bagno la ricerca continua e la novità è rappresentata da due geometrie disegnate con lavorazione jacquard su un soffice cotone goffrato.

WALL è un macro pied de poule che apre il disegno fino quasi a sgranarlo, mentre PAT rinnova lo stile del bagno con un pattern stilizzato molto simmetrico e regolare. I due nuovi morbidi asciugamani jacquard invitano alla sperimentazione mixando le texture e i disegni alle tinte unite, per aggiungere alla visione stilistica una nuova contaminazione fatta di contrasti armonici.

Anche in questa stanza della casa Society conferma la sua natura elegantemente trasgressiva capace di unire con sobrietà immaginari, materiali e concetti diversi.

www.societylimonta.com

L’articolo Unexpected visions di Society Limonta proviene da Dettagli Home Decor.

1 Ottobre 2019 / / Dettagli Home Decor

In questa casa di 250 m2 con una grande terrazza all’aperto situata nel centro di Barcellona, è stato realizzato un progetto integrale di Interior Design, decorazione e styling. Punto di partenza un nuovo lay out studiato per adattarsi alle diverse esigenze dei proprietari.

I requisiti principali erano l’ampliamento delle aree comuni, l’apertura delle diverse zone creando distinzioni tra loro attraverso la decorazione. Lo studio di architettura catalano, The Room Studio Architecture, ha cercato di creare una casa accogliente da vivere in famiglia godendo di ogni suo angolo.

La scelta dei materiali è stata studiata nel dettaglio per creare un ambiente caldo e raffinato. I mobili recuperati sono stati mixati con altri elementi d’arredo dal gusto più contemporaneo.

Nella zona giorno si distingue l’ampio soggiorno, che comprende un’area relax e una seconda zona per lavorare con il computer. Inoltre, c’è la grande cucina con una penisola, un’area per la colazione e il soggiorno per guardare la TV insieme. Grazie al nuovo lay out è stata ricavata una lavanderia e un bagno per gli ospiti.

La zona notte è situata sull’ala opposta della casa, dove l’atmosfera è più intima e tranquilla. Ogni camera è stata creata e progettata secondo le richieste dei proprietari e dotata di elementi confortevoli ed ergonomici. L’integrazione di diversi pezzi di antiquariato ha permesso di esaltare l’architettura originale della casa. Per completare la decorazione sono state inserite anche delle opere d’arte, che aggiungono valore agli interni.

 

L’articolo Una casa accogliente da vivere in famiglia proviene da Dettagli Home Decor.

30 Settembre 2019 / / Design

radiatore elettrico con purificatore d'aria

Per riscaldarsi nelle mezze stagioni senza accendere la caldaia, o per chi non ha un impianto autonomo, Tubes offre una valida soluzione con la collezione Plug&Play ad alimentazione elettrica.

Primavere che tardano ad arrivare o autunni caldi caratterizzando sempre più il clima a livello globale. Tubes Plug&Play va incontro alle esigenze di calore supplementare in questi periodi dell’anno, caratterizzati da instabilità del meteo e temperature non in linea con le medie stagionali.

Collezione Plug&Play Tubes: comfort termico di design e doppia funzionalità tutto l’anno, anche nelle mezze stagioni

Oggetti scaldanti che non necessitano di installazione, Astro, Eve, Scaletta, Square Bench, Milano Free-standing e Origami hanno inaugurato una nuova concezione di calore personale: un comfort termico che si avvicina al corpo umano e lo segue nei diversi ambienti domestici. Oltre a scaldare e ad avere un valore arredativo grazie al design ricercato, i modelli della collezione Plug&Play Tubes vantano una doppia funzionalità.

EVE

Da una parte Eve, disegnato da Ludovica+Roberto Palomba, riscalda ed è al tempo stesso una sorgente luminosa dimmerabile. Calore e luce, due elementi vitali ed essenziali per l’equilibrio del corpo e della mente, si uniscono in un oggetto inedito, che regala energia e serenità nell’uso quotidiano.

radiatore elettrico con luce incorporata

ASTRO

Astro invece, progettato da Luca Nichetto, igienizza l’aria e cattura gli odori, purificando l’ambiente quasi totalmente da pollini, batteri, muffe e spore.

radiatore elettrico rosso

Ambedue sono attivabili attraverso l’utilizzo di un’applicazione per smartphone che si collega al wi-fi di casa, una comodità in più per chi desidera predisporre da remoto l’accensione ed entrare in un ambiente riscaldato alla temperatura ottimale e/o programmata.

SQUARE BENCH e SCALETTA

Square Bench, design Ludovica+Roberto Palomba, può costituire un comodo piano di appoggio o riscaldare le salviette o gli abiti, così come Scaletta, firmato Elisa Giovannoni, iconico prodotto Tubes nonché uno dei best seller a catalogo.

panca con funzione di radiatore

radiatore elettrico a forma di scaletta

ORIGAMI

Infine Origami, progettato da Alberto Meda e vincitore del Compasso d’Oro, riscalda e garantisce privacy separando gli ambienti.

radiatore elettrico a forma di paravento

MILANO FREE-STANDING

Milano Free-standing, di Antonia Astori e Nicola De Ponti, ha una notevole forza arredativa ed una personalità unica grazie all’aspetto scultoreo da cui è caratterizzato.

radiatore elettrico di design

Con la collezione Plug&Play, Tubes si candida ancora una volta ad essere un punto di riferimento tra i più innovativi del settore sia in termini di ricerca tecnologica che di declinazione della “forma” del calore, un calore che si adatta al costante movimento dell’uomo, seguendolo ovunque e adattandosi ad ogni spazio.

L’articolo Riscaldarsi nelle mezze stagioni senza accendere la caldaia proviene da Dettagli Home Decor.

28 Settembre 2019 / / Design

barra portatutto appesa a parete

PROGETTO GROUP per il terzo anno consecutivo al CERSAIE di Bologna con la nuovissima collezione HANG

Confermando la fiducia riposta nella fiera emiliana, vetrina internazionale per il mondo del bagno e della piastrella, PROGETTO GROUP continua il suo cammino vincendo nuove sfide. Si presenta, infatti, con le ultime collezioni tra le quali HANG disegnata da Bruna Rapisarda e un catalogo inedito: X-TRA.

La particolarità di HANG sta nella sua flessibilità: si sviluppa da una semplice ed elegante struttura tubolare e potenzialmente può diventare la più complessa delle composizioni.

barra porta accessori da bagno

Dal sapore moderno e leggero rimane flessibile in ogni sua versione. I componenti utili ad appendere, contenere, specchiare, appoggiare, possono essere messi e tolti a piacimento in ogni momento oppure spostati con estrema con facilità.

In questo modo non sono necessarie opere murarie o scomodi incollaggi per installare gli accessori alla parete ma ognuno è libero di creare la propria versione di HANG. Solo per quanto riguarda il fissaggio dell’asta di supporto è stato studiato sia un sistema tradizionale con viti (a scomparsa) sia uno ad incollo per mantenere intatta la parete.

barra porta specchio appeso a parete

Il design di HANG è adatto a ogni parte della casa: bagno, cucina, ingresso, lavanderia, insomma ovunque!

Materiali e Colori di Hang

Realizzata in alluminio la base è composta da due parti fisse: una, quella centrale, disponibile solo in bianco e nero opaco (come gli accessori); l’altra, quella agli estremi, disponibile in cinque colori (salvia, celeste, cappuccino, bianco e nero) o legno (mogano e tiglio) per aumentare la capacità già alta di personalizzazione della collezione.

Hang di Progetto Group

Hang di Progetto Group nuovi colori

Hang di Progetto Group

Per maggiori informazioni visita www.progetto-group.it

 

L’articolo Una bacchetta magica con cui comporre il bagno (e non solo) come vuoi proviene da Dettagli Home Decor.