1 Ottobre 2019 / / Interiors

cameretta in stile industriale
cameretta in stile industriale

Proposta 1 cameretta in stile industriale per due bambine arredata con mobili ikea e Maison du Monde

cameretta in stile industriale
cameretta in stile industriale
cameretta in stile industriale

Proposta 2 cameretta in stile industriale per due bambine arredata con arredi su misura

Una cameretta rock

E dopo tante principesse finalmente una coppia di sorelle rock, con la passione per le balene, per le cartine geografiche e per i viaggi.

Mi ha
contattato Anna per realizzare la nuova cameretta delle sue due bambine, ancora
piccola ma già con le idee precise e con un carattere da guerriere, niente
rosa, niente colori pastello, stile industrial e amore per la natura.

Queste erano
le caratteristiche decorative che avrebbe dovuto avere la nuova stanza che
doveva accoglierle, mentre a livello funzionale c’era bisogna di tanto, tanto
spazio per contenere.

Come di
solito faccio ho realizzato due proposte, una con arredi di produzione
industriale e una con arredi realizzati artigianalmente che è stata poi quella
prescelta.

PRIMA
PROPOSTA

Mobili di produzione industriale

La prima
proposta vedeva impiegati due blocchi a ponte della collezione Stuva di Ikea, che
prevedono letto soppalco e area studio al di sotto, il blocco comprende anche
scaffali e un armadio, che andrà integrato da altri due moduli per ogni
bambina, in questo modo ognuna delle sorelle avrà il suo spazio personale.

I colori
scelti si distinguono dai soliti e accanto al bianco ho proposto di abbinare
delle ante rosse e nere effetto lavagna, con la possibilità di disegnarci sopra
come una vera e propria lavagna.

La struttura
viene inoltre decorata con stickers cargo style, decorazioni che imitano le
scritte e i bolli postali poste sui grandi container in viaggio per mare.

Completa
l’arredamento una cassettiera di maison du monde che si rifà sempre allo stile
cargo e che piaceva molto alla committente, in legno e metallo, il metallo nero
riprende le finiture lavagna degli armadi mentre il legno riscalda e viene
richiamato dalla targa Factory di maison du monde.

cameretta in stile industriale

La sedia Tolix potete trovarla anche QUI, e QUI e QUI dei piccoli stickers che riproducono timbri postali e etichette “fragile” con cui decorare in stile cargo!

cameretta in stile industriale
cameretta in stile industriale

Per decorare
una delle due pareti ho scelto una meravigliosa carta da parati con megattere,
che immerge l’intero ambiente in un sogno; una volta entrati nella cameretta
sembrerà davvero di partire all’avventura per un viaggio fantastico.

In tutte e due
le proposte ho scelto sempre come sedie il modello Tolix versione rossa…cosa potrebbe
esserci di più industrial? Io le adoro!

Anche se
ormai potrebbero ritenersi inflazionate ritengo che si tratti di un vero
classico del design industriale che va sempre benissimo, anche per il
lampadario e le lampade da lettura e scrivania stile industriale minimal con la
serie Skurup di ikea.

cameretta in stile industriale
Carta da parati di Mr Perwall
cameretta in stile industriale

Il modello Tolix è un classico del design industriale, progetto dell’architetto e designer Jean Prouve. La riproduzione in rosso e altri colori potete trovarla disponibile anche QUI,

cameretta in stile industriale

La serie di lampade Skurup di Ikea è di marcato stile industriale e comprende sospensioni, lampade da tavolo e da terra.

SECONDA
PROPOSTA

Struttura realizzata artigianalmente su misura

Per la
seconda proposta ho realizzato un progetto su misura che prevede un blocco con uno
dei due letti posizionato sul soppalco e l’altro a pavimento.

Lo spazio
sotto al soppalco è occupato da un’ampia cabina armadio, vi sono poi due
scalette contenitore, di cui una funge anche da comodino per il letto al piano terra,
per accedere al soppalco.

Il soppalco
prevede un piccolo corridoio/ballatoio che permette di servirsi facilmente dell’ampia
parete attrezzata con libreria e pensili contenitori che arrivano fin sopra
alla porta e di rifare con semplicità il letto, comodità non indifferente.

Un unico
grande armadio alto fino al soffitto, con terminale a libreria aperta per non
bloccare la visuale appena entrati nella stanza, si occuperà di contenere tutto
il guardaroba delle bambine, anche la scrivania per le due sorelle è un unico
piano in legno davanti alla finestra, che può essere completato con mensole e
cassettiere a seconda delle esigenze.

Un progetto da completare con complemento d’arredo vezzosi come i cuscini a stelle o righe Chevron, sempre nella palette dei grigi, che trovate QUI e QUI e contenitori in perfetto stile cargo come i bauli disponibili QUI

Accessori per completare la zona studio in stile industrial come l’orologio di Maison du Monde che riprende il rosso delle sedie e il bellissimo scaffale vintage in Ferro

Oppure lo scaffale realizzato con assi di legno e tubi di ferro che trovate QUI abinato all’ orologio in metallo rosso e nero con la scritta loft disponibile QUI

Variante alla seconda proposta

La carta da
parati con la balena, che era molto piaciuta alla committenza, con il grande
armadio sulla parete a questo punto potrebbe essere un po’ sacrificata, quindi
ho suggerito la possibilità di decorare con la stessa immagine il fronte dell’armadio,
per mezzo di un disegno eseguito dalla decoratrice a regola d’arte mentre
ritroviamo carta a cartina geografica sulle pareti delle finestre più libere.

Per rompere
la monotonia del color legno alcune parti della struttura sono dipinte color
petrolio, con vernice all’acqua che lascia intravedere tutte le venature del
legno, perfetta in questo caso la scelta di un’essenza rustica e dall’aspetto
un po’ industriale come ad esempio il pino
Arauco, molto resistente ed economico. Le maniglie dell’armadio potrebbero
essere realizzate in metallo nero o dei semplici fori in cui infilare il dito
per l’apertura.

cameretta in stile industriale
cameretta in stile industriale
cameretta in stile industriale
Carta da parati di Muralwallpaper
cameretta in stile industriale
Maniglione in ferro nero

Il centro della stanza viene in ogni caso lasciato libero per permettere alle bambine di giocare e muoversi agevolmente magari con l’aggiunta di un soffice tappeto sul quare giocare e immaginare di salpare per fantastiche avventure.

Un tappeto è sempre un complemento d’arredo molto apprezzabile nella camera dei ragazzi, arreda, crea un’area comoda e morbida su cui giocare e rilassarsi e riscalda, permettendo di camminare a piedi scalsi piacevolmente, cosa che i più piccoli amano fare. In alto a sinistra tappeto rotonda con fantasia astratta nei toni del blu disponibileQUI in diversi diametri, di seguito tappeto gioco, color blu, raffigurante la campana, che trovate QUI e in basso tappeto rotondo grigio disponibile QUI anche in altri colori

L’articolo Cameretta in stile industriale proviene da Architettura e design a Roma.

20 Settembre 2019 / / Clever

Prima o poi arriva il momento in cui per le ragazze la stanza diventa un piccolo grande rifugio. Il luogo magico dove riposare, studiare, crescere, confidarsi con le amiche e fantasticare sul futuro.

Non ancora adulta ma non più bambina, l’adolescente di casa ha già iniziato a manifestare gusti, stili e preferenze partendo proprio dal suo regno, la cameretta (proprio come i coetanei maschi!).

E allora perché non assecondarla con un arredamento su misura per lei? Ma attenzione a non definirlo “da femmina”: qualcuno potrebbe offendersi…

Trova la giusta ispirazione con queste 15 idee originali per arredare la cameretta di una ragazza: foto, immagini e consigli per decorare una stanza da sogno tutta al femminile!

Cameretta per ragazze di 10 anni

L’arredamento: cameretta con soppalco, armadio e secondo letto a scomparsa

La soluzione
Dai 10 anni in su, le bambine sono donnine in miniatura frizzanti e piene di vita, scisse tra compiti, pigiama party e primi pomeriggi di shopping con la mamma. A quell’età, la cameretta dev’essere bellissima, dar loro un senso di protezione e allo stesso tempo un sentore di indipendenza.

La stanza perfetta per una ragazza di 10 anni si posiziona a metà strada tra i ricordi d’infanzia e l’ingresso nell’adolescenza. Combina sfumature di rosa e toni pastello, un letto sopraelevato con accesso quasi segreto e un grande armadio bicolore dove appendere gonnelle, vestitini e la divisa della pallavolo.

Un letto in più per l’amica del cuore
Disposta su due muri, questa bella cameretta ad angolo prevede l’inserimento di un secondo letto, a scomparsa, proprio sotto il soppalco.
In pochi secondi, la cameretta singola si trasforma nella stanzetta per due ragazze con letti a sbalzo, la soluzione perfetta per ospitare la migliore amica di tua figlia.

Cameretta per una ragazza di 12 anni

L’arredamento: cameretta con armadio a ponte, libreria integrata e scrivania

La soluzione
Tua figlia è una ragazzina di 12 anni? Questa cameretta a ponte con cabina armadio rispecchia alla perfezione l’universo di un’adolescente di quell’età. Un’età delicatissima, certo, in cui la stanza deve diventare uno spazio privato invalicabile, dove sentirsi al sicuro e a proprio agio.

La camera ideale per una dodicenne dovrebbe contenere, oltre ad un comodo letto, una scrivania con un grande piano di lavoro e un bel guardaroba. Se la stanza è piccola ma ti piace l’idea che tua figlia abbia a disposizione la sua libreria, la soluzione consiste nell’integrarla nell’armadio, proprio come vedi nell’immagine.

L’arredamento, che porta con sé qualche ricordo d’infanzia, combina decorazione e funzionalità. Qualche esempio? La mensola colorata con fianco laterale evita la caduta dei libri, mentre la boiserie imbottita protegge il muro e decora la parete.

Colori e abbinamenti
Toni neutri e delicati come grigio chiaro o tortora sono i colori scelti per questa cameretta. Sono perfetti ad ogni età (anche quando la piccola di casa sarà cresciuta) e si abbinano facilmente a sfumature femminili come il glicine, il malva, il lilla o il rosa cipria.

Cameretta per ragazze adolescenti

L’arredamento: armadio a ponte con letto sotto, libreria con scrivania integrata

La soluzione
A prima vista, questa camera per una ragazza di 14 anni ha ben poco di femminile. Niente rosa, né glicine o fucsia, ma grigio, color avio e legno scuro che, abbinati, arredano alla perfezione una stanza per ragazze alternative e di carattere.

Oltre ai colori principalmente maschili, l’originalità di questa cameretta per teenager sta nella disposizione dell’arredamento. Benché collocati su tre pareti, i mobili della composizione sono stati studiati e scelti in un’ottica salvaspazio.

La scrivania è integrata nella libreria, il letto può nascondere un secondo materasso e gli armadi sfruttano i centimetri in altezza. Dalla zona compiti al guardaroba, in questa stanza (da femmine, sì!) tutto è alla portata di un’adolescente.

Per le fashion victim
Teenager, adolescente, quattordicenne. Dillo come vuoi, la storia non cambia: il guardaroba di una figlia in età adolescenziale è un vero arsenale di guerra. Accessori, abiti e capispalla di tutti i tipi tappezzano la stanza, malgrado lo slogan mattutino (“…non ho niente da mettere!“) risuoni forte in casa.
Ecco perché, per organizzare al meglio i vestiti, l’arredo di questa cameretta prevede uno speciale appendiabiti fissato a lato dell’armadio e una cassettiera proprio sotto l’anta.

Cameretta per una ragazza di 18 anni

L’arredamento: cameretta a ponte con letto e scrivania

La soluzione
Per la camera di una ragazza diciottenne, non ci sono dubbi. Lo stile si fa sobrio, i colori scuri e l’arredamento diventa funzionale per assecondare impegni scolastici e hobby. È il caso di questa cameretta stretta e lunga, arredata occupando una sola parete della stanza.

La scelta è ricaduta su mobili pratici e funzionali, capaci di moltiplicare al bisogno lo spazio contenitivo. All’armadio a ponte con ante battenti fa seguito un letto con sotto cassetti grandi e capienti, indispensabili per accogliere gli innumerevoli accessori di una giovane donna. In un’ottica salvaspazio, testiera del letto e scrivania coincidono, un’ottima soluzione per sfruttare la lunghezza riducendo l’ingombro in profondità.

Scuola = molti libri? Nessun problema. Bastano delle mensole contenitore dalla forma irregolare dove sistemare quaderni, appunti e dispense.

Il tocco femminile
Colori neutri sì, ma senza esagerare. L’idea è di aggiungere un tocco di verde acqua o color tiffany alla cameretta per sdrammatizzare la serietà del grigio.

Cameretta bianca e rosa

L’arredamento: cameretta componibile con letto a terra, armadio e scrivania

La soluzione
Chiedete ad una bambina qual è il suo colore preferito: probabilmente vi risponderà rosa. E non è detto che crescendo i suoi gusti cambino. Classico dei classici, questa cameretta da ragazza bianca e rosa ne è la prova.

Pensata per una bimba in età scolare, questa stanzetta femminile può incontrare anche i gusti di una preadolescente o di una ragazzina più grande. Il punto di forza sta nell’arredamento compatto, completo di tutto il necessario per organizzare zona riposo, guardaroba e spazio compiti.

L’ingombro? Limitato: basta un muro di 4 metri per posizionare armadio, lettino, scrivania, mensole e pensili a giorno. Lo stile? Evergreen, con colori d’accento come il viola equilibrati da mobili in legno chiaro.

Quando la cameretta è bella e pratica
Originale, particolare, bellissima: la camera di una ragazza deve rispecchiare tutte queste caratteristiche, senza rinunciare alla praticità. Integrare un letto con ruote è un’idea vincente per pulire a fondo la cameretta o cambiare l’assetto della stanza in base alle esigenze.

Cameretta per ragazze di 16 anni

L’arredamento: composizione con letto, scrivania e guardaroba

La soluzione
Ah, i 16 anni… un fiume in piena difficile da ostacolare. E la cameretta ne è la prova: decorazioni estrose, accessori originali e tinte vivacissime trasformano il luogo del riposo in un universo spumeggiante e dallo stile unico.

La camera da letto di una ragazza di 16 anni è una pura esplosione di personalità. Partiamo dagli arredi: i mobili assumono un aspetto più adulto, essenziale e minimalista. Nella foto di questa cameretta, la ricerca della leggerezza (il letto è sospeso su piedi alti, i cassetti della scrivania non toccano terra) va di pari passo con l’affermazione di uno stile personale e deciso.

Ed ecco i colori: le delicate sfumature pastello dell’infanzia lasciano il posto ad un meraviglioso rosso acceso negli accessori e sulle pareti. Almeno fino all’annuncio del prossimo color Pantone.

Nella cameretta: rosso sì o rosso no?

Secondo la cromoterapia, nella cameretta sarebbe meglio escludere le tinte energizzanti come il rosso. Per integrarlo, ma senza esagerare, l’idea è di tinteggiare solo una porzione di muro o scegliere una bella carta da parati per decorare la parete più corta, creando un effetto bicolore equilibrato e originale.

Camera per una ragazza moderna

L’arredamento: camera con letto imbottito, armadio bianco e zona studio

La soluzione
Non servono un letto color cipria e un tappeto rosa confetto per essere una principessa moderna. Lo dimostra questa cameretta tutta al femminile, ideale per una teenager che ama stare al passo con i tempi.

In questa stanza di 12 mq, ogni dettaglio è pensato affinché una giovanissima donna possa studiare, rilassarsi e dedicarsi ai propri hobby. Il letto è imbottito, l’armadio è molto spazioso e la scrivania è corredata di una cassettiera su cui appoggiare zaino e borsa e di mensole con reggilibri integrati.

Come arredare una cameretta per ragazze in perfetto stile pink rock? Osando con pareti e mobili colorati di viola, lilla, color lavanda e fucsia, tipiche sfumature femminili da accompagnare a mobili dal design super contemporaneo.

Un comodino alternativo
Chi dice cameretta alternativa, dice comodino originale. Tra le tante idee, puoi pensare di posizionare un paio di tavolini al lato del letto. Comodi per appoggiare sveglia, cellulare o qualche libro, potranno essere spostati ovunque nella stanza a seconda delle esigenze.

Cameretta arredata con colori neutri

L’arredamento: cameretta completa con letto, armadio e scrivania

La soluzione
Se stai considerando il colore predominante della camera di tua figlia, due sono le opzioni: essere travolto dall’uragano lilla-fucsia-violetto, oppure abbandonarti all’idea che, scegliendo fin da ora tinte neutre, tra qualche anno non sarai costretto a ritinteggiare le pareti.

Premessa fatta, ecco un’idea alternativa alla solita stanzetta rosa. Questa cameretta color tortora non ha proprio nulla da invidiare alle classiche camere color confetto. Sfumature neutre, bianco e legno di rovere sono magistralmente abbinati tra loro per evocare un’atmosfera rilassante e accogliente. Il guizzo cromatico è dato dal lettino rosso che, rivestito in tessuto pied de poule, assume già un aspetto… da grandi.

Design a prova di ragazzina
Il moderno design si mette al servizio dei genitori progettando soluzioni d’arredo che risolvano, almeno in parte, un proverbiale problema: il disordine. Qualche esempio? Testiere portaoggetti per cellulare e riviste, scrivanie con cassetti integrati per cancelleria, quaderni e accessori.

Cameretta per ragazza salvaspazio

L’arredamento: cameretta compatta con 2 letti, ponte e scrivania

La soluzione
Chi l’ha detto che una cameretta piccola non possa essere tanto pratica e funzionale come una grande? In una camera da ragazza con poco spazio, le idee sono chiare: se i centimetri sono pochi, sprecarli è davvero un peccato.

La forza di questa cameretta sono le sue dimensioni: 390 cm sono tutto ciò che serve per inserire un armadio a ponte, due lettini sotto e una scrivania con sedia coordinata. Posizionare l’armadio in altezza ha numerosi vantaggi: si riduce l’ingombro a terra, si sfrutta la parete nella sua interezza e si dà alla camera un aspetto ordinato e organizzato.

Anche la scelta dei lettini è dettata da motivazioni pratiche. Nello spazio di un solo letto ce ne stanno due, uno sotto l’altro, e il posizionamento in orizzontale contro il muro permette di risparmiare preziosi centimetri in profondità.

La scrivania in una cameretta lunga e stretta
Se la camera è stretta, o strettissima, posiziona la scrivania contro il muro, sulla parete più lunga. Puoi anche utilizzare la pediera del letto come punto di ancoraggio del piano di lavoro. Ricorda di sfruttare la luce naturale di una finestra, se ti è possibile. In caso contrario, illumina la scrivania con una buona lampada da tavolo, orientabile e regolabile.

Cameretta a ponte lilla e beige

L’arredamento: armadio a ponte con letto e divanetto

La soluzione
Casa nuova, cameretta nuova! Benché cresciuta, la piccola di casa non vuole rinunciare ad uno spazio tutto per sé (Virginia Woolf docet) in cui poter tornare bambina. Per lei, il rosa confetto è un po’ infantile, il color melanzana è troppo acceso… insomma, ci vuole una giusta via di mezzo che ne rifletta la femminilità. L’alternativa esiste e può prendere la forma di una bella cameretta da ragazza lilla e bianca.

Nulla è lasciato al caso in questa camera da letto per ragazza grande. In meno di 9 mq sono stati inseriti un grande armadio con moduli a ponte, un letto su pedana, un divanetto da utilizzare come secondo posto letto e delle mensole. L’idea in più? Integrare quanti più cassetti nella struttura dei letti per risparmiare preziosi centimetri e lasciare libero il centro della stanza.

Sfruttare gli angoli
Non tutte le camerette hanno piantine regolari: ci sono camere strette, camere lunghe, camere mansardate… L’importante è saper trarre vantaggio dei pochi metri quadri trasformando angoli persi in potenziali soluzioni salvaspazio. I letti ad L, posizionati in direzione perpendicolare su due muri vicini, lavorano proprio in questa direzione.

Cameretta in colori pastello

L’arredamento: cameretta completa con armadio scorrevole

La soluzione
Travolto dalla tendenza, anche l’universo delle camerette ha sposato lo stile e la filosofia della tendenza nordica. Ideale per una bambina grande, questa camera da ragazza in legno chiaro ha tutte le carte in regola per essere definita scandinava.

Essenze chiare, linee geometriche e colori pastello sono i protagonisti indiscussi dell’ambientazione. La semplicità formale degli arredi nordici si ritrova nel letto con piedini alti, nella scrivania a parete, nell’armadio scorrevole decentrato e negli elementi color azzurro cielo.

Non mancano le soluzioni salvaspazio: la testiera è sottile per limitare l’ingombro in profondità, gli elementi contenitivi sono fissati in altezza per non occupare il pavimento. In altre parole, più spazio per decorare la camera con tappeti, pouf, tavoli e altri accessori.

I vantaggi dell’azzurro nella cameretta
La cromoterapia lo afferma con forza: blu e azzurro sono i colori ideali per la decorazione della cameretta. Erroneamente definiti da maschi, ceruleo, ciano e celeste riscuotono un certo successo anche tra le femminucce, al punto che molte camere da ragazza integrano azzurro chiaro e scuro nei propri arredi. Il motivo? Il suo proverbiale potere rilassante.

Cameretta per ragazza con soppalco

L’arredamento: cameretta a soppalco con letti sfalsati

La soluzione
Speciale: camere per due adolescenti. Arredare una cameretta condivisa tra sorelle può sembrare un’impresa titanica. Due letti, un guardaroba infinito, un angolo per fare i compiti… e lo spazio sembra non bastare mai.

Ma questa camera per due ragazze ha la soluzione: il letto a soppalco. Posizionati ad altezze diverse, i due materassi rendono la camera funzionale e dinamica. La sensazione di movimento è data non solo dalla posizione dei letti sfalsati e perpendicolari tra loro, ma anche dalla possibilità di far scorrere il soppalco avanti e indietro.

Quando il soppalco è aperto, la scaletta è accessibile; quando il soppalco è chiuso, la scaletta rimane nascosta nella struttura. A questo si aggiunge la praticità di uno scrittoio sospeso e di un armadio a ponte con sotto un comodo letto singolo.

Piccoli trucchi salvaspazio
Anche le camerette più piccole possono nascondere grandi idee d’arredo. Se la scelta dovesse ricadere su una camera da ragazza con soppalco come questa, sfrutta ogni centimetro! Opta per una scaletta contenitore con cassetti e cestoni integrati.

Cameretta per ragazza con letto una piazza e mezza

L’arredamento: cameretta con letto una piazza e mezza, scrivania angolare, armadio

La soluzione
Lo dicono i medici e lo ripetono gli psicologi: per gli adolescenti, il sonno è fondamentale. Soprattutto il buon sonno, ovvero quello che permette al cervello di staccare la spina, ai ricordi di fissarsi nella mente e al corpo di godere di ottima salute.

Per questo, quando si parla della stanza di una ragazza adolescente, il letto gioca un ruolo di primaria importanza. La camera ideale dovrebbe contenere un letto comodo e confortevole, ma anche spazioso e accogliente. Non ci sono particolari vincoli di taglia, ma a ben vedere un letto ad una piazza e mezza è migliore di un letto singolo se si parla di comodità e di spazio utile per rotolarsi tra le lenzuola!

Uno spazio sotto il letto
Letto comodo e pratico? Sì, se possiede un contenitore. I piani di riposo con box sono perfetti se la cameretta è piccola e se si vuole razionalizzare lo spazio a disposizione. Il vano sotto la rete risulterà indispensabile per sistemare biancheria, coperte, cuscini, borse e zaini. E addio disordine!

Cameretta di una teenager romantica

L’arredamento: letto singolo, cassettiera, armadio con libreria e scrittoio

La soluzione
Ama scrivere, perdersi tra le pagine di un romanzo rosa per teenager e riempire il diario con i suoi pensieri. Tua figlia è una sognatrice, e il suo angolo di paradiso non potrà che essere una bella cameretta romantica.

Più moderno che classico, l’arredamento di una camera da teen combina delicatissimi colori femminili (rosa antico, lilla, lavanda) e legni chiari, gioca con le forme ma non perde mai di vista la funzionalità. In questa stanza, ad esempio, i mobili sono multifunzionali. Il comodino è integrato nella testiera del letto, a sua volta attrezzato con pratici scomparti; la cassettiera è dotata di appendiabiti e all’armadio è combinata una libreria con scrittoio a scomparsa.

Accessori che fanno la differenza
Basta poco per decorare una cameretta da femmine: mensole asimmetriche per i libri d’amore, maniglie originali laccate in colori pastello, pannelli di boiserie con angoli arrotondati per incorniciare il letto.

Cameretta da ragazza con un grande armadio

L’arredamento: cameretta con armadio a ponte, letto singolo e scrivania scorrevole

La soluzione
Piccola camera, grande guardaroba? Niente di più possibile. L’idea è realizzabile, e le soluzioni sono davvero sorprendenti, se si rispetta una semplice raccomandazione: sfruttare gli angoli e le altezze.

In poco più di 8 metri quadrati, questa cameretta per ragazze con armadio ad angolo mostra come poter inserire in poco spazio un guardaroba enorme, combinando ante a tutta altezza e moduli a ponte. Maglioni, magliette, pantaloni, gonne, vestiti, cappotti, sciarpe: tutto risulta perfettamente ordinato e a portata di mano. Per la superficie rimanente, non si è lesinato sulle idee geniali: l’originale scrittoio scorrevole può essere spostato vicino alla finestra in base alle esigenze.

Più spazio con i colori chiari
È una delle leggi sacre dell’arredamento e del design: è meglio usare tinte chiare per ingrandire visivamente gli spazi piccoli. Non serve limitarsi ai classici bianco o panna: puoi optare per colori vivaci come il giallo, tipico colore unisex, a patto però di scegliere sfumature tenui per non saturare l’ambiente.

Da non perdere:

Clicca qui per chiedere un progetto personalizzato dal rivenditore Clever più vicino a te.

30 Agosto 2019 / / Clever

Si ritorna a scuola! Le vacanze estive sono ormai finite e sta per cominciare il conto alla rovescia in vista della prima campanella di settembre. Abbandonati ombrellone e costume, il rientro scolastico risulta sempre un po’ traumatico, qualunque sia l’età degli studenti. E allora, perché non renderlo più dolce creando, nella cameretta dei ragazzi, un angolo studio accogliente, super funzionale e di tendenza?

In questo articolo ci occupiamo di un mobile indispensabile per la camera dei piccoli di casa: la scrivania. Dove posizionarla per organizzare al meglio la zona studio? Ecco qualche consiglio e una selezione di immagini per farti ispirare.

Dove mettere la scrivania: 4 soluzioni

Contro il muro, in centro stanza, in un angolo… Non esistono regole precise per stabilire quale sia la posizione corretta per la scrivania dei ragazzi. Tuttavia, se volete organizzare un angolo studio luminoso ed accogliente, considerate almeno questi due elementi: la superficie della cameretta e la fonte di luce naturale.

Va da sé, la dimensione della camera dei ragazzi è determinante per il posizionamento di un piano di lavoro. In altre parole, evitate di scegliere una scrivania troppo grande se la cameretta è piccola! Prima di effettuare una scelta, misurate lo spazio a disposizione senza dimenticare l’ingombro della seduta. Questa accortezza vi aiuterà ad optare per un modello proporzionato alla stanza e vi permetterà di mantenere libero un spazio di passaggio tra letto e scrivania.

Scrivania proporzionata ad una stanza piccola

Per una zona studio armoniosa, la scrivania deve essere ben proporzionata: né troppo grande, né troppo piccola

Non meno importante, la luce naturale. Una scrivania ben illuminata è fondamentale per svolgere attività ricreative, fare i compiti e studiare (meglio) senza affaticare gli occhi. Ecco perché la posizione migliore per la scrivania è vicino alla finestra.

Scrivania posizionata davanti alla finestra per sfruttare la luce naturale

Con una scrivania davanti alla finestra puoi sfruttare la luce naturale per illuminare il piano di lavoro

Se non c’è abbastanza spazio di fronte al vetro, puoi scegliere di sistemare la scrivania davanti al muro mantenendo il lato corto in direzione della fonte luminosa. La luce deve provenire da destra se tuo figlio è mancino e da sinistra se è destrorso, ma mai da dietro la seduta: così eviterai di creare ombre durante la scrittura a mano o fastidiosi riflessi su schermi e monitor.

Scrivania posizionata accanto alla finestra

Se posizioni la scrivania accanto alla finestra, ricorda che per i mancini la luce deve arrivare da destra

Scrivania contro il muro, il grande classico

Puoi scegliere di posizionare la scrivania contro una parete, se lo spazio lo consente. Questa soluzione è perfetta se la camera dei ragazzi è ampia e presenta una superficie regolare, senza particolari vincoli architettonici. Puoi sfruttare il lato lungo se la cameretta è lunga e stretta, o se preferisci lasciare libero il centro della stanza. Al contrario, se decidi di posizionare il lato corto contro la parete darai un tocco di dinamicità all’arredamento senza sacrificare la funzionalità.

Cameretta con scrivania contro la parete

Esempio di cameretta con scrivania posizionata contro il muro

Scrivania incorporata: mobile 2 in 1 nella camera dei ragazzi

La scrivania integrata nella libreria, nell’armadio o nel letto (persino nella testiera!) è geniale, poiché forma un tutt’uno con gli arredi della cameretta. Questa soluzione permette di ottimizzare al massimo gli spazi, sia che la stanza sia piccola o che si desideri trasformare il centro della camera in un’area giochi o lettura.

Cameretta con libreria e scrivania insieme

Cameretta completa con scrivania integrata alla libreria

Cameretta con scrittoio a ribalta nell'armadio

Cameretta per un’adolescente con scrivania incorporata nell’armadio

Cameretta con letto e scrittoio incorporato

Scrivania integrata nel letto: lo scrittoio si alza e si abbassa per essere utilizzato al bisogno

Sospesa al muro, la scrivania è senza gambe

La cameretta è davvero piccola e lo spazio a terra è già occupato? Non c’è niente di meglio che inserire nella stanza uno scrittoio sospeso. Dimentica gambe a slitta, piedini e rotelle: in questo caso, la scrivania altro non è che una mensola spessa, lineare, fissata alla parete.
Tra i suoi vantaggi, la scrivania-scrittoio offre la massima libertà compositiva, poiché può essere utilizzata da sola o in una piccola composizione. E non da meno, può essere completata con pannelli posteriori, utilissimi per proteggere il muro dalle macchie, fianchi laterali, mensole e cubi da fissare sopra la scrivania a seconda delle esigenze.

Zona studio con mensola-scrivania sospesa

<!–

Angolo studio moderno con scrivania sospesa al muro

–>

Scrittoio sospeso con pensili e contenitori

Lo scrittoio sospeso permette di creare funzionali pareti attrezzate per la cameretta

Scrivania a scomparsa, la salvaspazio per eccellenza

Vero e proprio mobile trasformabile, la scrivania a ribalta è la soluzione ideale per arredare un angolo studio da usare al bisogno, durante lo studio quotidiano o in vista di intense sessioni d’esame. È particolarmente indicata nella stanza di ragazzi liceali o universitari, per cui trasformare lo spazio a seconda dei momenti della giornata diventa un’esigenza. Il meccanismo che ne regola l’apertura è brevettato e sicuro, e il piano di lavoro garantisce spazio a sufficienza per posizionare libri, dizionari, appunti, tablet e computer.

Scrivania a ribalta integrata in un armadio con libreria

Se la camera è piccola scegli uno scrittoio a ribalta salvaspazio

Scrivania richiudibile a muro aperta

Il tavolo ribaltabile a parete è l’alleato dei piccoli spazi

5 consigli per organizzare la zona studio nella cameretta

Dopo aver scelto dove posizionare la scrivania, non resta che seguire qualche piccolo consiglio per organizzare al meglio l’angolo studio nella camera dei ragazzi.

Scrivania e accessori: opta per quelli giusti

Per studiare al meglio è indispensabile che la scrivania sia ben organizzata. L’ideale sarebbe mantenere il piano di lavoro libero e in ordine, ma qualche accessorio è comunque consentito! Tra gli oggetti da mettere sulla scrivania, fai scegliere a tuo figlio un portapenne colorato e una piccola scatola con scomparti dove riporre gli accessori più piccoli.

Esempio degli accessori da mettere sulla scrivania

Piccoli oggetti bastano per organizzare questa scrivania con piedi a slitta

Sfrutta anche lo spazio sotto la scrivania: incorpora cassetti sospesi e cassettiere su ruote, perfetti per riporre libri, quaderni e cancelleria ed avere il materiale scolastico sempre a portata di mano. Prevedi una boccola passacavi e un supporto per pc se i ragazzi usano spesso il computer.

Scrivania con cassetti integrati sotto il piano di lavoro

Esempio di una cameretta con scrivania con cassetti sospesi

Illumina correttamente la scrivania

La luce naturale, benché fondamentale per illuminare la stanza dei ragazzi, presenta qualche limite: è mutevole, non è sempre disponibile e non diffonde una chiarore diretto. Per questo motivo, è buona norma posizionare sulla scrivania una fonte luminosa artificiale, capace di assicurare il miglior comfort visivo e di non affaticare gli occhi dei piccoli studenti nel corso delle attività.

Per questo è sufficiente scegliere una lampada da tavolo regolabile e poco ingombrante, che non porti via spazio prezioso al piano di lavoro e che permetta di orientare liberamente il fascio luminoso. Proprio come per la luce naturale, anche per le lampade da scrivania valgono piccoli consigli di posizionamento: a destra per i mancini, viceversa per i non mancini e dietro allo schermo del pc, sopra di esso, per evitare bagliori e riflessi indesiderati.

Scrivania illuminata da una lampada da tavolo regolabile

Usa anche la luce artificiale per illuminare la scrivania per la cameretta di un ragazzo

Le dimensioni ideali della scrivania

Quali sono le dimensioni giuste per le scrivanie per ragazzi? Lo standard prevede che il piano di lavoro si trovi a 70/80 cm di altezza per poter appoggiare gli avambracci e creare con il piano un angolo retto. La profondità non dovrebbe essere inferiore a 55 cm, ma è bene preferire una scrivania profonda almeno 60 cm per posizionare monitor e tastiera alla distanza corretta.
La larghezza, invece, è compresa tra 80 e 100 cm per le scrivanie singole o da bambini, e arriva a 140 cm nel caso delle scrivanie per ragazzi grandi. Per le doppie postazioni, meglio optare per modelli di dimensioni maggiori, spazio permettendo.

Esempio di scrivania larga 120 cm

Esempio di una scrivania per cameretta di 120 cm

Abbina alla scrivania una sedia ergonomica

Per rendere l’angolo studio dei ragazzi davvero confortevole, accompagna alla scrivania una sedia comoda e resistente, se possibile regolabile in altezza. Puoi scegliere anche modelli ergonomici, che stimolino il movimento e aiutino i ragazzi a mantenere una postura corretta durante lo studio e i compiti. Uno spazio fisico ben organizzato, la sedia giusta e qualche pausa ogni tanto favoriscono la concentrazione e la produttività.

Scrivania con ruote e sedia a rotelle leggermente imbottita

L’ergonomia dell’angolo studio passa anche per una sedia da scrivania imbottita

Scrivanie eco-friendly… e kid-friendly

Ultimo consiglio, ma non meno importante. Se sei alle prese con la scelta della scrivania, informati sui materiali utilizzati durante la produzione. Molti piani di lavoro sono prodotti con tecnologie rispettose dell’ambiente e laccati con vernici ad acqua atossiche, adatte a bambini e ragazzi di tutte le età.
E per i più piccoli, attenzione agli spigoli! La zona studio diventa più sicura grazie ad una scrivania con angoli arrotondati.

Scrivania con angoli arrotondati

Le scrivanie con angoli arrotondati sono ideali per arredare la stanza dei più piccoli

Vuoi scoprire altri consigli per arredare la cameretta dei ragazzi o dei bambini? Non perdere questi articoli:

Clicca qui per richiedere un progetto personalizzato dal rivenditore Clever più vicino a te.

8 Agosto 2019 / / Dettagli Home Decor

materasso per letto singolo

Il peggiore incubo dei più giovani? Il famigerato “back to school! Il rientro alla solita routine scolastica dopo tre mesi di vacanze, relax e divertimento è, infatti, sempre traumatico: i genitori spesso si ritrovano, così, a fare i conti con figli che faticano a ritrovare il ritmo giusto del sonno e che non più abituati ad alzarsi presto. Per affrontare al meglio il ritorno sui banchi di scuola, un riposo profondo e rigenerante è, dunque, di primaria importanza.

Dorelan presenta la linea FORyoung, progettata per bambini e ragazzi

Per garantire la migliore qualità del sonno dei più giovani, Dorelan, azienda 100% Made in Italy da oltre 50 anni punto di riferimento nel settore del Bedding, ha progettato la specifica linea di materassi FORyoung, espressamente rivolta agli under 14. Il progetto è frutto di un’intesa attività sul fronte della ricerca e sviluppo e della collaborazione con un’equipe di pediatri con cui Dorelan ha definito le linee guida sulle modalità realizzative dei materassi e dei materiali più idonei per accompagnare i più piccoli in tutte le fasi della crescita.

Specifico per i bambini dai 3 ai 14 anni anni, il materasso Flip della linea FORyoung che accompagna i junior nelle 4 fasi della crescita grazie alle 4 modalità di utilizzo: ogni fase corrisponde al momento in cui scatta il “flip”, ovvero quando è necessario girare il materasso, in base allo sviluppo del bambino: da 90 a 110 cm, da 111 a 130 cm, da 131 a 150 cm, da 151 a 170 cm. Proprio come avere 4 materassi in 1.

Il modo di dormire di un bambino determina le abitudini e la postura di quando sarà grande: per questo Flip fornisce un supporto differenziato con tecnologia Myform che assicura un adeguamento al cambiamento fisico e dell’altezza dei ragazzi, adattando tipologia e dinamiche di sostegno ad ogni step di crescita: una soluzione innovativa per prevenire eventuali posture scorrette che possono influenzare la struttura della colonna vertebrale.

materasso per ragazzi

Prezzo al pubblico: materasso 80×190 a partire da € 537,00 (IVA inclusa)

Per ciascuna delle 4 fasi di crescita del bambino, Flip prevede una divisione delle parti del corpo definita in relazione all’altezza e ogni parte del corpo è calcolata in base alla proporzione delle diverse zone anatomiche in modo da assicurare un supporto “ad hoc”. Il corpo viene quindi diviso in due aree: zona differenziata testa e spalle, che vede un sostegno più deciso per la testa in modo da mantenere una corretta posizione della colonna vertebrale; zona differenziata reni e bacino, con un sostegno più deciso a livello dei reni e mediamente accogliente nella zona del bacino, permettendo al corpo di rilassare il sistema muscolare del tronco.

L’interno del materasso è composto da una lastra a 3 strati: al centro Myform Extension, per garantire sostegno ed elasticità, e ai due lati Myform Air, per una costante traspirazione e freschezza. Il tessuto della fodera è in Viscosa e Poliestere con trattamento anallergico sono garanzia di igiene e sicurezza.

L’imbottitura in Bamboo e Poliestere assicura alla struttura freschezza e resistenza, mentre il Sistema di movimentazione con 4 maniglie laterali permette la massima praticità.

In abbinamento al materasso, il Guanciale Flip realizzato in Myform Air che garantisce il corretto allineamento tra testa e colonna vertebrale e favorisce il rilassamento dei muscoli del collo.

Fanno parte della linea FORyoung anche My Baby, in Myform Extension, e Cico in Fibersan, con un molleggio solido e resistente, per i lettini da 0 a 3 anni.

culla con materasso dorelan

Per maggiori informazioni vai su www.dorelan.it

L’articolo Per il back to school… basta un Flip! proviene da Dettagli Home Decor.

9 Luglio 2019 / / Design

mobile contenitore con libreria USM Haller bianca nella cameretta

Per una cameretta funzionale e colorata capace di adattarsi alle mutate esigenze dei figli che crescono, USM Haller è la scelta ideale.

Sono queste le settimane in cui una precisa categoria di mamme, approfittando dell’assenza dei propri figli, già in vacanza dai nonni, o partiti per le prime avventure lontano da casa, fa irruzione nelle loro camerette con la missione urgente di fare ordine, svuotare cassetti, liberare mensole, frugare tra fogli e quaderni e intanto scoprire che nel tempo di un anno i loro bambini sono diventati ragazzi e che quindi la cameretta risulta non più adeguata alle loro mutate esigenze.

È questo il momento nel quale nelle case si riconsidera il layout degli spazi e ci si chiede se non esistano arredi capaci di evolversi di essere ri-configurati e personalizzati in maniera da continuare ad offrire la giusta risposta alle nuove necessità abitative dei vari componenti del nucleo famigliare.

La risposta, affermativa, arriva da USM Modular Furniture che più che semplici arredi offre un concept globale di soluzioni colorate, pensate in ogni dettaglio, adatte a ogni ambiente della casa e adattabili alle esigenze di tutti i membri della famiglia, dai più piccioli ai più grandi.

mobile contenitore USM Haller bianco nella stanza dei bambini

scaffale basse e contenitore con rotelle USM Haller per la cameretta

I sistemi modulari USM HALLER hanno la capacità di conferire carattere e armonia agli spazi abitativi contemporanei contribuendo a creare ambienti luminosi e vivaci restituendo un’esperienza precisa di funzionalità, pulizia estetica e durevolezza.

arredo cameretta con mobile basso USM Haller di colore blublu

angolo studio in cameretta arredato con sistema USM HAller di colore giallo

La gamma cromatica con la quale il sistema USM HALLER è riconosciuto e identificato in tutto il mondo consente di realizzare camerette colorate dove le caratteristiche funzionali dei mobili contenitori facilitano in modo ideale le esigenze di organizzazione e contenimento di materiali scolastici, libri, attrezzature sportive, giochi e ricordi.

cameretta con mobile USM Haller bianco

cameretta con angolo studio arredato con USM Haller nel colore rosso

Per maggiori informazioni visita www.usm.com

L’articolo I sistemi modulari USM HALLER per camerette in continua evoluzione proviene da Dettagli Home Decor.

13 Giugno 2019 / / Clever

LA PROMO RELAX 2019 È STATA PROROGATA SENZA VARIAZIONI

Arriva l’estate… e continuano le promozioni! Dal 15 giugno al 20 luglio 2019 potrai ricevere in omaggio un materasso extra comfort con l’acquisto di una cameretta Clever.

PROMO A
Acquista una cameretta del valore minimo di € 2.290,00 e ricevi in omaggio un materasso singolo extra comfort del valore commerciale di € 300 (IVA inclusa).

PROMO B
Acquista una cameretta del valore minimo di € 3.490,00 e ricevei un omaggio a scelta tra:
– un materasso matrimoniale extra comfort,
– due materassi singoli extra comfort.

INFORMAZIONI UTILI

  • La promozione è valida presso i Rivenditori Partner autorizzati e aderenti all’iniziativa.
  • La promozione è valida fino ad esaurimento scorte.

Per trovare il negozio più vicino a te e prenotare un appuntamento consulta la pagina Rivenditori Partner.

13 Giugno 2019 / / Decor

Decorare la stanza dei tuoi bimbi può essere un’attività divertente, ma anche mandarti in confusione, soprattutto se non sai che cosa scegliere. Tra colori, stickers e decorazioni di tutti i tipi, ci sono davvero tante idee per rendere unica e personalizzata la camera dei tuoi bambini e per fare in modo che sia uno spazio davvero tutto loro in cui sentirsi accolti.

Scopri in questa guida le idee più originali per decorare la camera dei bimbi.

La parete di lavagna

Per realizzare una lavagna sul muro, esistono delle vernici apposta nei negozi specializzati che si applicano su tutta la parete, e che una volta asciutte permettono di scrivere di cancellare con i gessetti, proprio come su di una lavagna. È un’idea davvero carina e originale, e se vuoi realizzarla anche se hai poco spazio ti basterà semplicemente lasciare una parte della parete libera. Dopo aver realizzato questa parete compra gessetti colorati e spugnette per cancellare, i tuoi bimbi si divertiranno un mondo potendo disegnare scrivere sul muro!

parete lavagna cameretta bimbi

Gli adesivi in vinile da parete

Nei negozi, e anche online, esistono tantissimi tipi di adesivi da parete, di tutte le forme e di tutte le dimensioni. Potrai scegliere i colori e i simboli o gli animali che più piacciono ai tuoi bimbi, e potrei per vedere anche tue zone separate se hai bimbi con gusti diversi, di modo che ciascuno abbia il suo angolo personalizzato. Gli adesivi possono essere personalizzati anche online, scegliendo ad esempio colore oppure il nome da inserire. Potrei davvero sbizzarrirti con la fantasia e, dagli animaletti, supereroi fino a Dolci cuoricini per le femminucce più romantiche. Sono pratici e si possono rimuovere e quindi puoi utilizzare ogni volta che voi anche in punti diversi.

adesivi in vinile decorazione parete cameretta

I disegni dei tuoi bimbi

L’arte è creatività, espressione pura e gioia. Forse non esiste un modo più bello per personalizzare la camera dei tuoi bimbi che applicando proprio i disegni che hanno fatto con le loro mani. Potrai scegliere se assortirli, se lasciarli senza cornice o prevedere per ciascuno una cornice personalizzata, e divertirti con loro a scegliere la forma e la posizione per la galleria d’arte personalizzata. Sono ricordi belli, che danno fiducia e autostima e bimbe che decorano soprattutto a costo zero!

disegni bambini appesi a parete

Il murales

Anche se non sei particolarmente bravo a dipingere, puoi comunque prevedere un murales in una parete libera della camera dei tuoi bambini. Tutto ciò che ti serve e una parete dal fondo omogeneo e della pittura, poi dei pennelli e tutta la fantasia tu e quella dei tuoi bimbi. Se vuoi avere un risultato finale è più sicuro, puoi fare un disegno con la matita. Le idee sono tante, puoi realizzare un albero grande con degli uccelli e delle foglie, un arcobaleno, o degli animali disegnati in modo semplice. Fatti aiutare dai tuoi bimbi e poi colorate insieme per un pomeriggio in allegria!

murales parete cameretta

Mensole e portaoggetti

Una decorazione davvero utile e soprattutto molto funzionale sono le mensole. Potrai scegliere, se vuoi dare un po’ di movimento tanti tipi diversi di materiale di colore. Ad esempio potrai abbinare delle simpatiche mensole di legno di forma esagonale con semplici ripiani bianchi, oppure colorati da assortire decorando quindi un’intera parete e soprattutto liberando tanto spazio sui tavoli perché questo modo i bambini potranno sistemare libri oggettini, e peluche.

mensole fai da te per la cameretta

Decorazioni di carta

Se i tuoi bimbi si sentono particolarmente creativi, puoi realizzare con loro dei simpatici lavoretti di carta o di cartoncino, con i quali poi potrei decorare una intera parete o una sola parte. Ti basterà del cartoncino, delle forbici e delle colla stick e poi dei pennarelli per decorare. Via libera alla fantasia! Potrai realizzare nuvole, cuoricini, fiorellini, animali e poi colorarli insieme a loro applicandoli poi con del semplice nastro biadesivo sulla parete.

decorazioni di carta realizzate dai bambini

La giraffa misura altezza

Nella stanza dei bimbi non può mancare un metro per misurare i loro progressi​ e la loro crescita​. Di solito ci si limita a segnare un punto sul muro con la matita, Ma tu puoi dedicare una parete o una parte di questa per segnare modo davvero creativo la crescita dei tuoi bimbi, preparando con il cartoncino o  anche dipingendo sul muro una simpatica giraffa con il collo lungo. Questa giraffa potrà essere alta all’incirca 2 m, e sul collo potrai inserire la scala con i centimetri per segnare i progressi dei tuoi pargoli.

giraffa misura altezza fai da te

A cura di Anna Short

Circa l’autore: Anna Short è una scrittrice e una sarta con oltre 7 anni di esperienza. Adora il fai da te e sogna di avviare un’azienda online dedicata all’artigianato. Annabelle è una mamma e ama cucire e realizzare le proprie creazioni con i suoi due bimbi, Leo (9 anni) e Michelle (11 anni).

L’articolo 7 Idee per la decorazione della parete della stanza dei bambini proviene da Dettagli Home Decor.

12 Maggio 2019 / / ArtigianaMente

Finalmente questa settimana abbiamo definito il progetto della nuova cameretta di Nicolò, scegliendo i colori, la disposizione dei mobili, le finiture… Credo sarà una bella cameretta, divertente ma anche attuale per quando sarà più grandicello. Pensando al progetto mi viene da dire che ciò che lo caratterizza sono il design e la qualità dei materiali. Non vediamo l’ora che si concretizzi, tra 2 mesetti. Ahimé, dovremmo armarci di pazienza. Nel frattempo però ti mostro alcuni particolari.

La cameretta di Nicolò

Ormai la camera di Nicolò ha fatto il suo corso: sta crescendo, i mobili e lo spazio vanno ripensati perché non corrispondono più alle sue esigenze. Così a 10 anni Nicolò avrà una cameretta tutta nuova, con mobili salva spazio, una scrivania come si deve, delle mensole per riporre i libri.

Attualmente sono i mobili Ikea ad arredare la camera da letto.

Il progetto e le nuove finiture

Il progetto è opera dell’architetto Elena di TollotandC. Elena è una persona deliziosa, piena di pazienza e super professionale. Devo dire che grazie a lei questo progetto è davvero un’avventura divertente e stimolante.

Per la nuova stanza abbiamo sfruttato la tutta la geometria della stanza, per esempio, la nicchia creata dall’attiguo box doccia che ospiterà un letto in alto. Sotto il letto abbiamo deciso di inserire l’armadio per liberare la stanza dagli ingombri dei mobili che rimpiccioliscono ulteriormente la stanza.

La scrivania riceverà tutta la luce della finestra e unirà gli spigoli del letto alla parete opposta, su cui correrà {più in alto, a livello dello stipide della porta} una lunga mensola. In questo modo lo spazio sembrerà più grande e comodo da vivere.

Abbiamo optato dei mobili seriali. Nonostante le misure standard essi hanno risposto alle nostre esigenze: si tratta di mobili in legno, laccati e spazzolati, prodotti da Callesella. L’azienda lavora artigianalmente per cui risulta flessibile e soddisfa molte richieste che si scostano dal catalogo.

A noi sono piaciute le finiture color bianco, carta da zucchero e petrolio: il bianco dominerà, mentre gli altri due colori serviranno per alcuni dettagli {… non posso svelarti tutto }. Purtroppo le immagini non rispecchiano fedelmente le cromie.

La testiera del letto è stato un dilemma. Inizialmente avevamo scelto la collezione Outwall di Dominique Kieffer by Rubelli, ma i colori non ci hanno convinti appieno e preferito la linea Lin Bombé.

Non mancheranno i tocchi di design… la lampada Tolomeo di Artemide, l’appendiabiti Hang it all di Vitra e la sedia Trip Trap di Stokke che zia Mari ha regalato a Nicolò in occasione del battesimo.

Speriamo che il risultato sia soddisfacente, soprattutto per Nicolò… ora non ci resta che aspettare.

Che ne dici?

The post La nuova cameretta per Nicolò appeared first on Artigianamente Blog – artigianato, stile & design.

3 Maggio 2019 / / Clever

Sistemare l’armadio della cameretta può essere una vera impresa… se non viene affrontata nel modo giusto! Bambini, adolescenti e ragazzi hanno esigenze diverse, certo, ma quando si tratta di abiti e biancheria la missione è uguale per tutti: tenere in ordine il guardaroba e, di riflesso, la camera da letto.

In questo articolo facciamo il punto sui metodi per organizzare l’armadio dei bambini e dei ragazzi: dai un’occhiata alle nostre idee, agli accessori giusti e ai consigli da mettere in pratica subito.

Sistemare l’armadio: cosa fare prima

Il segreto di un armadio perfetto e in ordine? L’organizzazione. Prima di avere a che fare con grucce, scatole e vestiti di tutti i tipi, pianifica l’attività e chiediti quali sono le esigenze dei tuoi figli.

Uno dei fattori chiave è, senza dubbio, l’età di chi occupa la cameretta: gli armadi per bimbi differiscono da quelli degli adolescenti per l’accessibilità e la disposizione degli elementi interni, oltre che per la tipologia dei vestiti da riporre. A questo si aggiungono il tipo di guardaroba (è per maschio o femmina?) e la “proprietà dell’armadio” (soprattutto se è condiviso tra fratelli o sorelle).

Dopo queste riflessioni, procedi con un preciso piano d’azione: munisciti di cesti dove riporre gli abiti, stracci per spolverare i ripiani, sacchetti sottovuoto e scatole non troppo profonde. Se non ami fare le pulizie, suddividi le attività in più momenti, ma cerca di portare a termine quello che hai iniziato entro la fine della giornata *.

* Secondo il metodo della giapponese Marie Kondo, è ottimale completare il decluttering in una volta sola. Ma si sa, le giornate di mamma e papà sono così impegnate che fare uno strappo alla regola è d’obbligo!

Armadio capiente per cameretta piccola Corner

Armadio capiente per una cameretta piccola Corner

Fare ordine nel guardaroba

Quanti vestiti servono nell’armadio? C’è chi dice 33, chi azzarda con un 12 e chi rilancia puntando su 22. Se questo vale per gli adulti, non si può dire lo stesso dei bambini e dei ragazzi, per cui stime simili risultano sopraelevate, riduttive o difficilmente applicabili.

Per organizzare l’armadio di una bambina o di un bambino bisogna, in primis, scegliere cosa tenere, cosa buttare, cosa regalare e cosa conservare per i fratelli più piccoli. Libera i ripiani, sgombera i tubi appendiabiti e svuota completamente i cassetti, posizionando gli indumenti su una superficie orizzontale.

Dividi gli indumenti in base alla loro sorte, avendo cura di insacchettare quelli che pensi di gettare o di riciclare. Dedica una o più scatole agli abiti che passeranno ai fratelli minori. Per riconoscerle ti basterà applicare un’etichetta con il nome del bambino, la taglia, l’età e, se può servirti, il tipo di indumenti contenuti (magliette, pantaloni, pigiami).

Discorso diverso per gli adolescenti, per cui la cernita dei vestiti è spesso dettata dalle mode e dalle tendenze. Per loro, sistemare il guardaroba può addirittura far riemergere tesori nascosti: chissà quante magliette ritroverebbero, sepolte nei meandri della loro cabina armadio!

Se la cameretta non è molto grande e l’armadio deve contenere anche salviette e completi per il letto, il consiglio è di usare i sacchetti sottovuoto. Ideali per proteggere la biancheria dalla polvere, permettono di ridurre notevolmente lo spazio occupato da capi ingombranti come i piumoni e le coperte.

Armadio a 2 ante per cameretta Maxy

Armadio a due ante per la camera di una ragazza Maxy

Organizzare l’interno dell’armadio

Per avere (e mantenere) in ordine l’armadio dei bambini, gli accessori fanno la differenza. Scegliere le attrezzature giuste non solo aiuterà a razionalizzare lo spazio, ma renderà il cambio di stagione molto più rapido e organizzato.

Ecco alcuni degli accessori per tenere in ordine l’armadio che non possono mancare nella stanza dei ragazzi.

Le barre appendiabiti
Sono indispensabili per appendere completini, pantaloncini e camicette, e conferiscono al guardaroba un senso di ordine quando si aprono le ante. Se l’armadio è di un bimbo o di una bimba, posiziona in basso gli abiti che indosserà quotidianamente, compresi il grembiule per la scuola e la tuta per il calcetto. Così facendo stimolerai la sua autonomia e la sua intraprendenza.
Lo stesso discorso vale per gli adolescenti: meglio privilegiare la sistemazione degli abiti ordinari verso il basso, appendendo in alto indumenti eleganti o fuori stagione.

L’idea in più: le barre LED permettono di illuminare dall’interno l’appenderia, un dettaglio pratico e utile che conferisce un tocco di modernità alla cameretta.

Allestimenti e attrezzature per armadi dei bambini

Allestimenti per gli armadi Clever

Le cassettiere
Versatili e funzionali, i cassetti sono perfetti per sistemare e ordinare capi poco ingombranti e sottili. Se l’armadio integra una bella cassettiera, fai in modo che ogni cassetto contenga una specifica tipologia di vestiti: magliette nel primo cassetto, maglioncini nel secondo, e così via. Il metodo della divisione per categoria è funzionale ed efficace, poiché permette ai piccini (ma anche ai grandicelli) di trovare facilmente il capo che desiderano.

Il cassetto della biancheria merita un’attenzione speciale. Raggruppa slip, calze e canottiere in un unico vano, utilizza separatori per cassetti e suddividi gli indumenti per categoria. In questo modo, persino un figlio adolescente potrà dire addio ai calzini spaiati!

L’idea in più: se ne hai la possibilità, scegli cassetti ad estrazione totale affinché i tuoi figli abbiano una visione completa del contenuto. I modelli più moderni prevedono meccanismi di chiusura ammortizzata che evitano lo schiacciamento delle dita.
In linea di massima, puoi organizzare i cassetti posizionando davanti la biancheria della stagione in cui ti trovi (magliette a maniche corte in primavera, maglie a maniche lunghe in inverno) e, quando le temperature cambiano, variarne in blocco la disposizione.

Cassetti per organizzare l'armadio o la cabina armadio

Cabina armadio aperta con cassetti Naked

I ripiani aggiuntivi
Prevedi mensole e piani dove appoggiare scatole e contenitori, soprattutto per organizzare un armadio senza cassetti. Nelle scatole potrai sistemare, a seconda delle stagioni, costumi o sciarpe di lana, e riporle nella parte più alta dell’armadio. I ripiani a mezza altezza aiutano i bambini a raggiungere facilmente maglioni o felpe, e permettono ai ragazzi di appoggiare borsoni, zaini o il casco della moto.

L’idea in più: tra i ripiani disponibili in commercio, ne esistono alcuni dedicati alle calzature. I ripiani porta-scarpe, perfetti per integrare nell’armadio sneakers, ballerine e stivaletti, permettono di non ricorrere all’utilizzo di scarpiere aggiuntive. Tua figlia è un’adolescente con un debole per sandali e décolleté? Quale miglior occasione per farla sentire una diva di Hollywood!

Ripiani aggiuntivi, utili anche come libreria

Cabina armadio per cameretta con libreria laterale Lite

7 trucchi per tenere in ordine l’armadio dei bambini

Ecco un breve ma utilissimo vademecum per mettere in ordine l’armadio dei tuoi bambini. Inizia subito seguendo questi semplici consigli!

  1. Acquista solo lo stretto necessario. Non farti prendere la mano mentre passeggi per vetrine o fai un salto per i negozi del centro. Acquista ciò che davvero serve al tuo bambino, o chiedi a tuo figlio adolescente di fare ordine nell’armadio prima di comprare un nuovo paio di jeans.
    Nulla vieta di approfittare dei saldi per rinnovare il guardaroba: in questo caso, però, controlla che nell’armadio ci sia abbastanza spazio per riporre il bottino.
  2. Diversifica un armadio condiviso: se fratello e sorella dividono la stessa cabina armadio, non è il caso di farne un dramma! Fai in modo che ognuno abbia il suo spazio o, in alternativa, usa grucce di colore diverso per differenziare il guardaroba.
  3. Sfrutta il potenziale dei cassetti, usando separatori e divisori. Sono facili da reperire e da realizzare.
  4. Usa etichette adesive per le scatole, i contenitori e i sacchetti sottovuoto: dai un’identità a quello che ordini, che si tratti dei sacchetti del negozio o dei contenitori in plastica trasparente. Riporta sulle etichette tutte le informazioni necessarie per identificare immediatamente ciò che hai sistemato.
  5. Scegli gli accessori giusti (…per tuo figlio!): studia le esigenze dei tuoi figli e scegli l’attrezzatura dell’armadio in base alle loro attività. Se opti per un armadio completo di cassetti, ripiani e appenderia, eviterai l’acquisto di altri mobili, ridurrai il disordine nella cameretta e garantirai ai tuoi figli più spazio per giocare e svagarsi.
  6. Pianifica delle scadenze per riordinare l’armadio. Al cambio di stagione, dopo i saldi, durante le ferie estive, quando i bambini sono dai nonni… trova il momento ideale per sistemare guardaroba e cassetti. Se insegni ai tuoi figli a tenere in ordine l’armadio, non dovrai intervenire di frequente, e il caos non sarà mai fuori controllo.
  7. Ultimo ma non meno importante, coinvolgi tuo figlio! Fallo partecipare senza stress o pressione fin dalla prima infanzia, dedicando al riordino il giusto tempo. Un bambino è in grado di capire che esiste un posto per ogni cosa e sarà incentivato nel ritrovare i suoi abiti preferiti proprio dove devono stare. In fondo, sistemare l’armadio può diventare un gioco educativo e costruttivo.
    Per gli adolescenti… beh, si sa, lo scontro può essere dietro l’angolo. I ragazzi vivono il disordine come sinonimo di creatività ed espressione del sé, anche quando si tratta del guardaroba. Perciò non imporre compulsivamente ad un figlio adolescente di fare ordine nell’armadio. Con tutta probabilità, inizierà a farlo quando smetterai di chiederglielo!

Clicca qui per richiedere un progetto personalizzato dal rivenditore Clever più vicino a te.

Da non perdere:

22 Febbraio 2019 / / Clever

Mamme e papà di tutto il mondo, unitevi! Abbiamo raccolto 11 soluzioni per arredare una cameretta doppia, condivisa tra due fratelli, sorelle o gemelli.

Sì, questa guida e queste idee si rivolgono proprio a voi: se siete genitori di due splendidi bambini, adorabili ragazze o adolescenti ribelli, vi sarà capitato almeno una volta di dover affrontare l’organizzazione di una cameretta con 2 letti… Ma non temete. Se non sapete come fare o da dove partire, prendete spunto dai nostri esempi.

Partiremo da soluzioni lineari (la cameretta doppia con letti a terra è una delle più facili da realizzare), passando per camerette con 2 letti a ponte, soppalco, angolari e salvaspazio. E tutto questo senza dimenticare un principio fondamentale: garantire ad ogni bambino o ragazzo uno spazio tutto suo, dove riposare, studiare o giocare in totale serenità.

Soluzione per arredare la cameretta di due bambini

 

Fratello e sorella condividono la stessa stanza: come fare?

Seppur molto legati, due figli maschio e femmina potrebbero, crescendo, chiedervi di non condividere più la stessa stanza. E, se la casa non è molto grande, questo può diventare un vero grattacapo.

Fortunatamente, le camerette a due letti separati offrono una soluzione pratica e funzionale al problema. Sconsigliate per chi ha problemi di spazio, risultano particolarmente vincenti qualora si decidesse di dividere la camera in due camerette. Il motivo? Generalmente, i due letti singoli sono indipendenti dal resto dell’arredamento, e per questo godono di una certa libertà di posizionamento (geniali queste camerette componibili, vero?).

Consiglio #1: non abbiate timore di coinvolgere i ragazzi durante la progettazione della loro stanza. Avendo bene in mente i loro desideri e le loro esigenze, potrete facilmente arredare una stanza doppia a misura di fratelli.

Consiglio #2: non buttatevi nella progettazione di una cameretta con 2 letti a terra se prima non avete una chiara idea delle dimensioni dei posti letto. Opterete per due lettini singoli, perfetti per dei bambini, o sceglierete dei letti 1 piazza e mezza per accontentare due adolescenti?

Soluzione 1

Idea di cameretta con due letti separati

La cameretta per ragazzi con due letti a centro stanza permette di sfruttare lo spazio perimetrale per posizionare armadi, mensole o librerie. Sistemando un tappeto in mezzo alla camera, potrete creare una piccola area giochi in cui i bambini potranno svagarsi senza essere a diretto contatto con il pavimento. Un’altra (ottima) idea consiste nello scegliere dei letti sommier, a cui poi aggiungere boiserie decorativa o pannelli imbottiti da utilizzare a mo’ di testiera.

Idea bonus: utilizzate una libreria bifacciale per dividere una cameretta condivisa tra maschio e femmina adolescenti. Usata come separatore in mezzo alla stanza, segnalerà visivamente il confine tra una metà della camera e l’altra, garantendo ad ogni fratello il suo spazio privato.

Soluzione 2

Idea di cameretta con ponte ad angolo e due letti

Se preferite mantenere libero il centro della stanza, o utilizzare muri adiacenti, scegliete di posizionare i due letti ad elle. Questa configurazione, che sfrutta un angolo disponendo i posti letto lungo le pareti, è perfetta per la cameretta di due bambini o due bambine. Il motivo? In fratelli di età simile o uguale, che condividono gli stessi orari e le stesse attività, dormire in due letti singoli ad angolo vicini tra loro non può che rafforzarne il legame e… la complicità! Se cambierete idea, potrete sempre intervenire sull’organizzazione della camera modificando il posizionamento dei letti singoli.

Arredare la cameretta dei gemelli: risparmiare spazio con il letto a soppalco

Quando si tratta di arredare una cameretta doppia per gemelli, il vantaggio è dato dal fatto che i bambini hanno la stessa età e le medesime esigenze, anche in fatto di mobili. Ma come fare se la cameretta non ha spazio per posizionare due letti a terra, uno accanto all’altro, con due comodini e magari due armadi? In questo caso, le camerette con letto a soppalco offrono una soluzione davvero pratica e funzionale, perché permettono di razionalizzare lo spazio risparmiando centimetri in profondità.

Da sapere: i soppalchi nascono dall’esigenza di sopraelevare il letto per adibire la superficie sottostante ad angolo studio o piccola zona giorno. Le soluzioni più moderne, però, prevedono l’inserimento di un secondo letto per sfruttare a pieno lo spazio in altezza.

Soluzione 3

Soluzione per cameretta a soppalco con due letti

Bello e funzionale, il letto a soppalco è il sogno di tutti i piccoli! Questa soluzione per la cameretta di due bambini prevede il posizionamento della composizione lungo un muro di almeno 4 metri, con conseguente disimpegno del centro stanza. I lettini singoli sono posizionati l’uno sopra l’altro, e il superiore è raggiungibile tramite una scala contenitore. I gradini sono posizionati dietro la struttura, un piccolo plus che permette di risparmiare spazio in profondità. Il fratellino o la sorellina che dormirà nel letto che si trova in alto sarà protetto da una spalliera imbottita e potrà dormire sonni tranquilli e in totale sicurezza.

Soluzione 4

Soluzione di cameretta con letto a castello per 2 ragazzi

È finito il tempo in cui, per inserire due letti in cameretta, bisognava fare i salti mortali! Pensata per una stanza non molto grande, questa soluzione divide nettamente la zona notte da quella contenitiva. Indiscusso protagonista, il letto a soppalco è costituito da un doppio piano di riposo, in cui le due reti sono posizionate in direzione parallela. Il letto singolo inferiore è scorrevole, e può essere facilmente spostato a centro stanza per facilitare le operazioni di pulizia o di rifacimento del letto stesso. Al lettino singolo superiore, invece, si accede tramite una scaletta laterale dotata di gradini con contenitore. Il punto di forza di questo doppio letto sta nelle sue dimensioni ridotte, che lo rendono adatto ad arredare una cameretta con una parete di 3 metri circa.

Come arredare la camera di due ragazzi o due ragazze?

Gli adolescenti, si sa, esigono la propria indipendenza e il loro spazio. Se i più fortunati possono contare su una camera tutta loro, molti fratelli e sorelle condividono la stanza fino a quando uno non lascerà la casa natale. Anche in questo caso, l’ideale sarebbe creare due camerette in una, posizionando i letti lungo pareti diverse e scegliendo arredi funzionali per separare l’ambiente.

Ma cosa fare se la camera si sviluppa in lunghezza? Invece di sfruttare la profondità, è meglio puntare sull’altezza posizionando un letto a castello lungo il muro principale. Proprio come il letto a soppalco, la struttura a castello nasce dall’esigenza di ottimizzare al meglio lo spazio. A differenza del primo, però, il secondo tipo prevede sempre la coesistenza di due letti, generalmente di ugual misura.

Le camerette per due con letto a castello si rivolgono ad un pubblico più grande, che comprende anche gli adolescenti o i giovani adulti. Il carattere infantile dato dai gradoni delle camerette con soppalco, però, si perde a favore dell’iconica scaletta a pioli in metallo (che, detto tra noi, evoca anche una certa atmosfera da ostello della gioventù!). Fedeli alla loro missione salvaspazio, le composizioni più moderne rispondono alle esigenze dei ragazzi più grandi e prevedono, tra l’altro, l’inserimento di scrivanie e mensole per creare un angolo studio a prova di studente.

Soluzione 5

Idea di cameretta con due letti ad elle

Chi l’ha detto che il letto a castello è una cosa da bambini? Provate a pensare alle moderne camerette per ragazzi con due letti che, pur rivolgendosi ad un pubblico cresciuto, non rinunciano ad un pizzico di estro. L’originalità compositiva può essere data, per esempio, dal posizionamento perpendicolare dei materassi. A questo proposito, il letto a castello ad “elle” è una delle soluzioni più amate dai ragazzi che condividono la stessa stanza. In questa particolare cameretta doppia, i letti ad angolo sono posizionati in modo da ricreare la forma della lettera L (ecco perché sono conosciuti con questo nome!).

Soluzione 6

Idea di cameretta con 2 letti a sbalzo

Ecco un altro esempio di cameretta a castello. I due letti, sfalsati, sono posizionati lungo la stessa parete ed occupano una lunghezza di circa 300 cm. Ideale per due ragazze, questa stanza è completa di tutto ciò che serve a due sorelle adolescenti. Oltre alla zona studio, sempre utile nella camera di bambini e ragazzi in età scolare, è prevista una cabina armadio spaziosa e ben organizzata. Ma non è tutto: la struttura a castello con letti a sbalzo ottimizza gli spazi fino all’ultimo centimetro, integrando un pratico armadio sotto il letto. Così, ognuna delle due fanciulle potrà godere di uno spazio guardaroba tutto per lei (ma scambiarsi i vestiti rimarrà comunque una pratica lecita!).

Idea bonus: a seconda dei modelli, una cameretta ad angolo con due letti può essere la soluzione vincente per integrare nella composizione una piccola zona studio. Le scrivanie lunghe e strette, posizionate perpendicolarmente rispetto al letto, sono ideali per ridurre lo spazio occupato in larghezza.

Soluzione 7

Soluzione per la cameretta per due bambini

Lo abbiamo visto, le idee di camerette per due fratelli o due sorelle sono davvero tante! Se lo spazio è poco, è bene disporre di un bel letto a castello, proprio come nei casi precedenti. A differenza delle altre, però, questa soluzione mostra come arredare al meglio una cameretta per due sfruttando un angolo. La scelta può ricadere su una camera per ragazzi con grande cabina armadio, l’opzione vincente per sistemare, in un solo punto della stanza, tutti i loro abiti. In questo modo, sarà possibile utilizzare lo spazio rimanente come area svago o relax, da corredare di contenitori o mensole per i libri.

Idee per la cameretta di due bambini: il letto a ponte

Le camerette con armadio a ponte sono state la vera rivoluzione nel campo dell’arredamento per bambini. Ne esistono di tipi diversi, alcuni più particolari di altri, ma tutti volti a migliorare l’organizzazione nella camera dei piccoli. Si distinguono dai letti a soppalco per via dell’armadio posto sopra il letto (o è il letto che si trova sotto l’armadio, dipende dai punti di vista), ma come loro possono essere muniti di due lettini. Nelle camerette doppie, il ponte può declinarsi in vari modelli: doppio, unico, lineare o angolare.

Soluzione 8

Soluzioni per la cameretta con due letti ad angolo

Site alla ricerca di una cameretta angolare con due letti, che raddoppi anche lo spazio contenitivo? Questa soluzione, perfetta per una stanza grande, concentra in due pareti tutto l’arredo dei ragazzi. Protagonista della composizione, l’armadio a ponte si trova sopra uno dei due letti ad elle. La scelta di posizionare i piani di riposo su livelli diversi non è solo estetica, ma anche funzionale. Dalla differenza in altezza è stato possibile ricavare uno spazio contenitivo supplementare, costituito da pratici cassetti dove riporre biancheria per il letto, magliette ed accessori. Questa configurazione può rivelarsi particolarmente adatta alla cameretta di due bambini di età diversa: il letto più alto per il fratello maggiore, il letto più basso per quello minore.

Soluzione 9

Idea di cameretta con due letti scorrevoli

Avete due figli e la loro cameretta è lunga e stretta? Optate per una soluzione che concentri tutti gli arredi in lunghezza e in altezza, principalmente contro la stessa parete. Scegliete un armadio a ponte che sovrasti entrambi i letti, e optate per una soluzione salvaspazio come i letti scorrevoli. Infatti, nello spazio di un solo letto ce ne sono due, posizionati uno sopra all’altro. Geniale, vero? Il letto estraibile, dotato di ruote, può rimanere nascosto fino al suo utilizzo, per ridurre al minimo lo spazio occupato in profondità.

Idea bonus: la cameretta è doppia ma potreste avere bisogno di tre letti? Scegliete una soluzione che contempli la possibilità di aggiungere un terzo lettino con rete estraibile.

Due letti in una stanza piccola: è davvero possibile?

Non sempre “cameretta doppia” rima con “cameretta grande”. A molti sarà capitato di dover far fronte alla mancanza di spazio nella camera dei ragazzi, soprattutto quando a viverci sono in due. In questi casi, non serve a nulla perdersi d’animo! La soluzione è una sola: scegliere camerette doppie salvaspazio dotate di arredi multifunzionali che permettano di risparmiare preziosi centimetri in larghezza e/o profondità.

Soluzione 10

Soluzione di cameretta con 2 letti a scomparsa

Iniziamo con il dire che le moderne camerette salvaspazio con 2 letti mettono il design al servizio della funzionalità. In questa soluzione, adatta ad una camera per ragazzi di circa 10 mq, i due lettini singoli sono letteralmente nascosti negli arredi. Il letto verticale è integrato in un armadio a ponte, mentre quello ad apertura orizzontale funge da letto con scrivania incorporata. Nello specifico, questa cameretta trasformabile si rivolge sia a due bambini che a due adolescenti. Per quanto riguarda la fruibilità, il sistema di apertura assistita del letto ne evita l’apertura accidentale, garantendo quindi il massimo della sicurezza. Al contempo, gli arredi salvaspazio offrono ai 2 ragazzi tutto ciò di cui hanno bisogno: un’ampia scrivania a profondità ridotta, un grande armadio, mensole e contenitori per tutti i loro accessori.

Soluzione 11

Soluzione per la cameretta con due letti a scomparsa

Ecco l’ultima idea che aiuterà a progettare una cameretta con due letti in poco spazio. Ancora più ingegnosa della precedente, questa camera trasformabile integra non uno, ma ben due letti orizzontali a scomparsa! Ideale per una cameretta di circa 9 mq, questa soluzione integra un sistema di reti letto davvero intelligente. Simile in tutto e per tutto ad un letto a castello, ogni piano di riposo è indipendente e può essere aperto e richiuso a seconda delle esigenze dei ragazzi. In questo modo, i bambini potranno giocare, divertirsi e svagarsi nello spazio libero a centro stanza… fino all’ora di andare a dormire!

 

Riassumendo

Come abbiamo visto, arredare una cameretta con 2 letti non è poi così difficile! Le idee in pista sono davvero numerose, e le soluzioni possibili non sono da meno. Per organizzare al meglio la cameretta doppia dei vostri ragazzi, scoprite ancora qualche piccolo suggerimento!

1. Scegliere degli arredi conformi all’età

  • come arredare la cameretta di due bambini: innanzitutto, è indispensabile trovare il giusto equilibrio tra design, funzionalità e sicurezza. Se i bambini sono piccoli, è meglio disporre di mobili con angoli smussati e facilmente accessibili. Qualche esempio? Potete optare per armadi con maniglie grandi, sedie con rotelle regolabili in altezza e un bel letto a castello con scalini contenitore e protezioni imbottite.
  • come arredare la camera di due ragazzi: non più bambini, non ancora adulti, gli adolescenti hanno bisogno di uno spazio su misura per loro, soprattutto se questo è condiviso. Nella stanza per due teenager non può mancare un angolo studio con una scrivania ampia, una libreria dove riporre i libri di scuola e una cabina armadio grande abbastanza per accogliere i vestiti di entrambi. Un piccolo lusso? Aggiungere nella camera un piccolo divano letto.

2. Scegliere i colori giusti

  • i colori per la camera di due bimbi: principio sempre valido, i colori per la camera da letto devono conciliare il sonno e infondere un senso di tranquillità. Spazio quindi ai colori pastello, al posto di tonalità cupe o troppo accese. Nel caso di una cameretta per due maschietti, le nuance intramontabili restano l’azzurro e il verde, ma anche il giallo e l’arancione sono piuttosto quotati.
  • i colori per la cameretta di due bambine: abituati come siamo all’idea che il rosa sia il colore d’elezione per la camera delle femminucce, non facciamo che alimentare lo stereotipo! Lilla e violetto offrono alternative interessanti: usati con moderazione, accanto a bianco, panna o avorio, saranno perfetti anche quando le bambine saranno cresciute.
  • i colori per la stanza di due ragazzi: in virtù della loro età, gli adolescenti usano la propria camera per affermare uno stile che li rappresenti. Lasciati alle spalle i colori pastello, nella camera dei teen si può osare con tinte più cariche o accostamenti di materiali. Grigio, nero, marrone e blu sono colori tipicamente maschili che, ben dosati, convivono alla perfezione. Quanto alle finiture, giocate con l’effetto legno e il metallo per riprodurre un ambiente industriale o urban molto suggestivo.
  • i colori per la camera di due ragazze: romantiche, sognatrici, rivoluzionarie… Ogni ragazza ha il suo carattere e, proprio come i coetanei maschi, lascia che la cameretta parli per lei. Coinvolgete le vostre figlie nella scelta dei colori e dell’arredo della loro stanza. Tra le tinte più gettonate spiccano il grigio perla, il tortora e il beige, ravvivati da punte di lavanda chiaro, glicine o corallo, in omaggio al Colore Pantone 2019.
  • i colori per la cameretta di due bambini / ragazzi maschio e femmina: se la camera è condivisa tra fratello e sorella, due sono le strade percorribili. La prima opzione è facilmente percorribile (per la felicità di mamma e papà): si tratta di optare per tinte neutre o unisex come il verde e l’arancione. La seconda opzione, invece, è un filo più complessa, ma non impossibile, e consiste nel differenziare gli arredi e i loro colori, dando un chiaro segno di divisione all’interno della stanza. In questo caso, lasciate che ognuno dei vostri figli esprima le sue preferenze, e cercate di accontentarli di conseguenza. Se non è pensabile scegliere mobili da cameretta personalizzati per ogni figlio, puntate sugli accessori!

 

Da non perdere: 9 soluzioni per arredare una cameretta piccola

Clicca qui per richiedere un progetto personalizzato dal rivenditore Clever più vicino a te.