ArredaClick






 
 
 

Il progetto di Flavia: una parete attrezzata ad angolo con armadio e libreria

Pubblicato da blog ospite in ArredaClick, BlogArredamento Aziende

Vorrei un progetto per realizzare una parete attrezzata ad angolo con armadio, libreria e cassetti. Le dimensioni da considerare sono le seguenti: altezza massima soffitto cm 180, larghezza parete A 385 cm, larghezza parete B 265 cm, ingombro massimo sulla parete C 186 cm. Ho dato un’occhiata alle vostre pareti attrezzate e alle soluzioni armadi battenti e librerie componibili e ho preparato delle piantine indicative. Potete valutare la fattibilità del progetto ed eventualmente propormi miglioramenti o alternative?

Progetto realizzato dal Cliente - mobile ad angolo per soggiorno

 

Parete A: lunga cm 385, da attrezzare con vani a giorno ad uso libreria

 

Parete B: lunga cm 245, da attrezzare con armadio ad ante battenti e armadio battente ad angolo

 

Parete C: lunga cm 186, da attrezzare con armadio battente e cassettiera a 3 cassetti

 

Il Cliente ha le idee chiare e sa perfettamente come deve essere il suo mobile ad angolo con ripiani libreria, ante battenti e cassetti. Progetto e bozze alla mano, Flavia si è concentrata sui prodotti che permettono tale configurazione e sulle dimensioni effettivamente disponibili.

 

Libreria

Nel progetto è inclusa una libreria a 3 colonne e 21 ripiani con profondità cm 36 e altezza cm 178. Di seguito le considerazione fatte da Flavia del Servizio Clienti.

Per progettare una libreria simile è necessario far riferimento ad Almond, libreria componibile e realizzabile praticamente su misura.

Configurazione
La libreria Almond può essere composta da elementi lineari cm 30, 45 o 90. Non è possibile prevedere moduli da cm 95 e 100 come previsto dal Cliente. Per questo motivo, e per mantenere equilibrio e simmetria nel mobile, tutte e tre le colonne avranno una larghezza di cm 90.

Profondità
La richiesta del Cliente è quella di avere un mobile profondo cm 36, la libreria Almond può avere profondità cm 32,8 o cm 45,6. Le soluzioni possibili sono due: la prima prevede la scelta del modulo p.45,6 e una riduzione su misura che comporta un sovrapprezzo; la seconda consiste nel scegliere direttamente una libreria di profondità minore, in questo caso p.32,8 cm.

Altezza
Il Cliente ha previsto una libreria alta cm 178 con soffitto h.180 cm, la libreria deve avere 7 ripiani per colonna. Questa configurazione è possibile solo adottando tagli su misura e aggiungendo dei ripiani. Spieghiamo meglio: la libreria Almond prevede diverse misure standard e quella che più si avvicina alla configurazione desiderata è cm 186 con 5 ripiani per colonna. Flavia consiglia quindi al Cliente una riduzione in altezza e l’aggiunta di 2 ripiani per colonna.
In questo caso specifico non è possibile progettare una libreria alta 178 cm poichè durante le operazioni di montaggio è necessario uno spazio libero di almeno 3,5 cm per inserire facilmente il ripiano superiore sullo schienale. La soluzione migliore è una libreria con altezza pari a cm 176.

 

Armadio Battente

Per progettare un armadio simile a quello inserito dal Cliente nel suo progetto per soggiorno è necessario far riferimento a Tilt, armadio componibile e realizzabile praticamente su misura.

Armadiatura su parete B
È stato necessario rivedere le dimensioni fino ad arrivare a cm 96 + 48 + 105. Flavia ha consigliato la scelta di questi moduli per sfruttare interamente la parete e soprattutto per evitare tagli su misura che avrebbero comportato ulteriori costi.

Il modulo su cui poggia la libreria ha un’anta fissa ed una apribile, quest’ultima ed è dotata di apertura a destra con cerniere a destra. La libreria prevista sulla parete A verrà quindi posta contro l’anta fissa dell’armadio previsto per la parete B. Questa soluzione con frontale fisso di raccordo è stata progettata e realizzata espressamente per il Cliente.
L’armadiatura continua con un secondo modulo con anta verso destra con cerniere a destra. Nell’angolo un modulo angolare dotato internamente di 1 ripiano e 4 tubi appendiabiti con foratura a grappolo ogni cm 36,8.

Armadiatura su parete C
Anche in questo caso le dimensioni sono state modificate: cm 102 + 48
Il modulo angolare continua su questo lato, affiancato da un modulo con ante e cassetti dotato nella parte superiore di anta battente verso destra con cerniere a destra e in quella inferiore di 4 cassetti a vista. Per nascondere la cassettiera all’interno dell’armadio è sufficiente prevedere un’anta unica.

Lavorazioni su misura
Tutti i moduli dell’armadio Tilt possono essere modificati con lavorazioni su misura. In questo caso specifico tutti i moduli hanno un’altezza ridotta su misura. La dimensione standard è di cm 186, la riduzione ha portato l’intero mobile da soggiorno ad un’altezza di cm 176. Il ragionamento è il medesimo fatto per la libreria: è necessario uno spazio superiore libero di cm 3,5 per garantire le corrette opere di montaggio. La larghezza di alcuni moduli è invece stata modificata tenendo conto delle richieste del Cliente e dell’effettiva fattibilità.

L’immagine che segue mostra il progetto finale, rivisto da Flavia e approvato dal Cliente.
Le misure sono indicative, per un approfondimento completo è necessario valutare anche ulteriori dettagli.

 

Le potenzialità della libreria Almond e dell’armadio Tilt sono illimitate e se si decide di includerli nello stesso progetto i risultati possono davvero essere numerosi. Queste immagini rappresentano un esempio di cosa è possibile realizzare abbinando la libreria Almond e l’armadio battente Tilt.

Armadio battente Tilt e libreria Almond

Armadio Tilt con liberia Almond, soluzione ad angolo

Libreria Almond soluzione ad angolo

 

Il nostro Servizio Clienti è a vostra completa disposizione per qualsiasi emergenza arredativa. Contattateci per progetti personalizzati e per consulenza sulle potenzialità di tutti i nostri mobili componibili.

 


 
 

Tappeto bouclè: occhielli e nodi in rilievo

Pubblicato da blog ospite in ArredaClick, BlogArredamento Aziende, Decor

Leggiamo su un blog dedicato al mondo dei tessuti(*): bouclè [buclè] è un termine francese che deriva dal verbo “boucler” che tra i molti significati ha quello di “arricciato“. Da questa definizione deriva l’associazione del termine con un particolare modello di tappeto.
Il tappeto bouclè è un tappeto con occhielli, anellini, riccioli, nodi in rilievo.

 

Il tappeto bouclè è caratterizzato da piccoli anellini e nodini arricchiati

Quest’immagine rappresenta un dettaglio del tappeto Bristol di HomePlaneur. La foto è stata scattata da una distanza molto ridotta e permette di vedere nitidamente come è fatta la superficie di un tappeto bouclè.

 

Scopriamo ora nel dettaglio le caratteristiche del tappeto bouclè Bristol in vendita online su ArredaClick.

Forma e Dimensioni: rettangolare cm 170 x 240, rettangolare cm 200 x 300
Colori: bronzo, argento, antracite
Materiali: poliestere
Tecnica di lavorazione: tessitura a telaio
Segni particolari: peso consistente

 

Per maggiori informazioni:
- i tappeti bouclè con anelli di dimensioni molto piccole si chiamano Frisè;
- i tappeti bouclè con anelli tagliati si chiamano Wilton.

Chi è interessato ad altri modelli di tappeto per la casa può dare un’occhiata al nostro catalogo Complementi > Tappeti.

 

(*)fonte: Trama e ordito – il blog della moda

Tags:

 
 

Come arredare un soggiorno con colonne e pilastri

Pubblicato da blog ospite in ArredaClick, BlogArredamento Aziende, Design, Idee

Questo articolo è dedicato a chi si trova a dover arredare un soggiorno con colonne e pilastri portanti al centro e desidera ricevere idee e consigli per trasformare l’ostacolo in un punto di forza. A seconda dell’effettiva posizione dell’elemento all’interno della zona living è possibile escogitare soluzioni differenti. In questo articolo troverete 4 progetti che il nostro team di architetti ha realizzato per 4 nostri Clienti, da questi potete prendere spunto ed arredare il vostro soggiorno con pilastro.

Caso #1: pilastro nel muro – progetto 18654

- Richiesta: arredare il salotto nascondendo il pilastro che sporge dal muro.
- Parole d’ordine: mimetizzare e nascondere.
- Analisi dell’ambiente: il soggiorno è grande 28 mq, il pilastro in questione sporge dalla parete di circa 45 cm, il pilastro divide la parete in due parti non uguali.
- Soluzione: nello spazio a sinistra del pilastro abbiamo previsto una libreria componibile con ripiani a giorno ed ante battenti disposte in modo irregolare. Abbiamo poi posizionato sul pilastro un pannello di copertura dello stesso colore e della stessa finitura delle ante della libreria. In questo modo abbiamo coperto la colonna mascherandola totalmente e facendola sembrare parte integrante della libreria.

Il pilastro nel muro è nascosto da un pannello di copertura.

Caso #2: pilastro a centro stanza – progetto 1854

- Richiesta: scegliere e disporre l’arredamento del salotto tenendo conto della posizione del pilastro.
- Parole d’ordine: circondare l’ostacolo.
- Analisi dell’ambiente: il soggiorno misura circa 40 mq, il pilastro è portante e si presenta come un vincolo strutturale di grande presenza.
- Soluzione: abbiamo cercato di “aggirare” il volume del pilastro inserendo un divano angolare con panchetta di raccordo nell’angolo. ll modello di divano scelto prevede una panchetta ad uso tavolino realizzabile in diverse dimensioni; dettaglio da non sottovalutare per sfruttare lo spazio in modo intelligente e funzionale.

Il volume del pilastro diventato un punto di forza grazie alla disposizione dei divani.

Caso #3: pilastro decentrato – progetto 13681

- Richiesta: arredare il salotto mettendo in risalto il pilastro e facendolo diventare un punto di forza.
- Parole d’ordine: importanza e valore
- Analisi dell’ambiente: il salotto misura 70 mq, la colonna è decentrata ma è messa in risalto da un ribassamento parziale del soffitto in cartongesso.
- Soluzione: in questo progetto il pilastro è stato sfruttato per dividere idealmente l’ambiente. La sua posizione ha infatti permesso di creare uno spazio raccolto in cui trionfano una libreria con scala scorrevole su binario e una poltroncina in tessuto. Complice di questo effetto l’alto porta tv bifacciale girevole ed orientabile che contribuisce a delimitare l’ambiente. La colonna e gli arredi inseriti in questo spazio si integrano perfettamente con i restanti arredi presenti nel salotto.

La disposizione del pilastro non ostacola la percorribilità dell'ambiente.

Caso #4: due colonne portanti a centro stanza – progetto 8426

- Richiesta: realizzare il progetto per arredare un salotto con due colonne portanti.
- Parole d’ordine: dividere senza separare
- Analisi dell’ambiente: la stanza è grande circa 40 mq, ci sono due pilastri portanti identici.
- Soluzione: i pilastri dividono idealmente l’ambiente in due zone d’utilizzo: da una parte zona pranzo, dall’altra zona relax. Nella pratica abbiamo scelto di inserire da una parte tavolo con sedie, dall’altra divano, tavolino e parete attrezzata. Nonostante si tratti di un unico open space è stato facile individuare diversi spazi d’interesse da destinare a diversi impieghi e utilizzi.

Le due colonne portanti divisono idealmente l'ambiente in due zone d'utilizzo.

 

Se anche il vostro salotto è caratterizzato da pilastri e colonne e desiderate ricevere un progetto personalizzato contattate il nostro team di esperti architetti ed arredatori. Sviluppiamo progetti su misura per tutti gli ambienti della casa e forniamo il modello 3D originale del progetto, navigabile e modificabile.

 

Tags: , ,

 
 

Le migliori librerie per la casa di un lettore accanito

Pubblicato da blog ospite in ArredaClick, BlogArredamento Aziende, Design

Accumulatori seriali di libri, bibliofili convinti, lettori accaniti, collezionisti di romanzi di ogni genere… conosciamo i vostri segreti!
Siete affetti da bibliofilia: la passione che nutrite per la lettura è talmente grande da farvi amare incondizionatamente i libri e da spingervi ad acquistarne in modo compulsivo una quantità quasi infinita.
Siete affetti da tsundoku: parola di origine giapponese che può essere spiegata come la frenesia di alcune persone nell’acquistare libri, accumularli ed impilarli, spesso senza nemmeno leggerli.

Ma dove archiviate tutti i libri? Vi servono delle librerie!
Date un’occhiata al nostro ampio catalogo e trovate la libreria che fa al caso vostro. Non tutti i libri sono per tutti e nemmeno tutte le librerie posso andar bene per tutti e per tutte le case. (Concedetemi il gioco di parole.)
Chi invece preferisce continuare nella lettura di questo articolo troverà tante foto di mobili libreria.

Tu che tipo di lettore sei?

1. Se vai in libreria torni a casa con decine di libri nuovi …la tua libreria è FUN

Tanto spazio per mettere in bella mostra i tuoi ultimi acquisti; grande massimo 120 cm in larghezza e fino a 2 metri in altezza. Da non sottovalutare l’effetto dinamico e stravagante che crea il gioco di “pieni e vuoti”.

Libreria bianca grande Fun

2. Ami leggere a letto prima di addormentarti …la tua libreria è TROLLEY

Una piccola, bassa e compatta colonna libreria a due ripiani con base circolare girevole. Occupa poco spazio, è ideale vicino al divano e al letto ed è perfetta per ospitare il libro che stai leggendo in questo periodo.

Libreria piccola bassa Trolley

3. Sei solo al primo capitolo ma già ti immagini come sarà il finale …la tua libreria è ALMOND

Hai un animo creativo, la tua fantasia non ha limiti, ti piace progettare qualsiasi cosa. Puoi comporre questa libreria come meglio preferisci, scegli tu l’intera configurazione, dalle dimensioni ai materiali e i colori, dalla disposizione delle antine all’aggiunta di eventuali cestoni e cassetti.

Libreria componibile e personalizzabile Almond

4. Sei geloso dei tuoi libri e non vuoi prestarli a nessuno …la tua libreria è PIQUANT

È più sicuro nasconderli, fidati! Scegli una libreria con ante battenti o scorrevoli e appoggia li i tuoi libri intoccabili. Tutti gli altri possono essere lasciati in bella vista, ricorda che anche i libri possono essere usati come oggetti d’arredamento.

libreria con ante Piquant

5. Preferisci “andare sul sicuro” e leggere i libri che ti consigliano amici e parenti …la tua libreria è BOOKWORM

Progettata dal designer Ron Arad per Kartell, è famosa e conosciuta. È inoltre altamente flessibile e personalizzabile: è formata infatti da tanti reggilibri affiancati e appesi al muro.

Libreria di design componibile Bookworm di Kartell

6. Appena finisci il libro vuoi guardare il film …la tua libreria è TREE

Non guardi il film prima di aver finito il libro perchè non vuoi rovinarti la magia e le sensazioni che solo la lettura sa dare. Sei talmente preciso ed ordinato che vuoi posizionare il libro vicino al dvd corrispondente.

Libreria a forma di albero Tree

7. Vorresti spargere libri in tutti gli angoli di casa …la tua libreria è EXPANSION

Il modulo più piccolo misura cm 20 p.16 h.22 e sta bene ovunque: all’ingresso vicino al citofono, in camera da letto di fianco all’abat-jour, in soggiorno dietro il tavolo e anche in bagno sopra il gancio portasciugamano. Se hai più spazio a disposizione affianca più moduli.

Libreria componibile a parete Expansion

8. Quando inizi a leggere non riesci più a smettere …la tua libreria è DNA

Alcuni libri ti ipnotizzano e ti tengono incollati alle pagine, un po’ come questa libreria free-standing. Più la guardi più non riesci a capire come è fatta e come fanno i libri a non cadere.

Libreria di design autoportante Dna

9. Sei un amante dei libri ma anche un appassionato di design …la tua libreria è CURVY

Le tue due passioni sono lettura e arredamento e se trovi il modo per unirle sei la persona più felice di questo mondo. Questa libreria è esclusiva, pregiata e di grande qualità; i cubi girevoli sono il vero dettaglio di classe e sono perfetti per contenere i tuoi libri preferiti.

Libreria bifacciale di design in noce canaletto Curvy

 

10. Ti innamori di un libro solo guardando la copertina…

…scopri il nostro catalogo di librerie e lasciati conquistare dalle immagini. Tra le oltre 90 proposte troverai sicuramente la libreria dei tuoi sogni!

 

Il 23 aprile si celebra la “giornata mondiale del libro e del diritto d’autore”, approfittane per farti un regalo e scegliere una nuova libreria. Assicurati di avere lo spazio sufficiente per tutti i tuoi libri.

Tags: ,

 
 

2 idee per arredare una camera lunga e stretta

Pubblicato da blog ospite in ArredaClick, BlogArredamento Aziende, Idee

Un armadio capiente per una camera da letto lunga e stretta, dotato di vano tv e alto quasi 3 metri per sfruttare al meglio l’altezza della stanza.
Un letto king size.
Come far convivere questi due mega arredi nella stessa stanza, lasciando lo spazio per spostarsi agevolmente?

E cosa succede quando la camera è stretta e lunga ma bisogna farci entrare un armadio angolare, con una cabina spogliatoio?

Nessuna richiesta è impossibile, basta aguzzare l’ingegno, sapere come sfruttare lo spazio e approfittare dell’ampia libertà di personalizzazione offerta dalle nostre collezioni. In entrambi i casi è bastato unire moduli armadio a moduli libreria dotati di ante, ma meno profondi.

Qui sotto vi spiego come abbiamo creato questi due armadi a profondità variabile e arredato le due camere matrimoniali.

Caso #1: camera lunga e stretta + armadio con vano tv + letto king size

MISURE DELLA CAMERA
La parete più lunga, fronte ingresso, misura 450 cm
La parete della finestra misura 340 cm
La parete a destra della porta misura 330 cm
Altezza: 310 cm

Pianta dell'abitazione della cliente

ESIGENZE
Un letto king size da 190 x 200 cm
Un armadio largo quanto tutta la parete fronte porta, il più alto possibile, con spazi contenitivi e con un vano per il televisore

SOLUZIONE
La soluzione è molto semplice, rimane solo da decidere come far convivere un armadio di grandi dimensioni con un letto king size, consentendo un agevole passaggio da un lato all’altro della stanza.
Vi avevamo già parlato delle potenzialità dell’armadio Tilt e della libreria Almond. Anche in questo caso abbiamo sfruttato la compatibilità tra questi due sistemi, trasformando la libreria in una porzione di armadio, semplicemente aggiungendo le ante.

Il vantaggio di questa operazione è che la libreria ha una profondità minore rispetto all’armadio. Basta collocare questi moduli meno profondi di fronte al letto king size per creare lo spazio di passaggio necessario, senza sacrificare in alcun modo i moduli contenitivi di cui la cliente ha bisogno.

LE MISURE DI ARMADIO E LIBRERIA CON ANTE e VANO TV
L’armadio battente scelto per questa composizione ha un profondità di 60,6 cm ed un’altezza di cm 296,4 che la cliente ha selezionato per poter sfruttare al meglio tutta la parete a disposizione.

Il blocco porta TV (cm 45+ cm 117+ cm 45 escluso i fianchi) si compone di due colonne libreria con ante e un modulo a ponte centrale. Sotto questo elemento inseriamo un modulo con ante che servirà per appoggiare il televisore.

L'armadio con vano tv progettato per la camera da letto della cliente

Caso #2: camera lunga e stretta + armadio angolare con cabina

MISURE DELLA CAMERA
La parete più lunga misura 435 cm
La parete più stretta misura 305 cm
La parete a disposizione a destra della porta misura cm 210
Altezza: 270 cm

ESIGENZE
La cliente vuole collocare un grande armadio ad angolo con cabina spogliatoio nella sua camera lunga e stretta.

SOLUZIONE
La configurazione della stanza permette di progettare un armadio con un angolo molto capiente, ma anche in questo caso è necessario predisporre un cambio di profondità per consentire di spostarsi con facilità tra letto e armadio, senza però sprecare lo spazio a disposizione. Anche qui vediamo l’accoppiata dell’armadio con angolo spogliatoio Tilt e della libreria Almond con ante e vano per il televisore, proprio di fronte al letto.

LE MISURE DI ARMADIO CON ANGOLO SPOGLIATOIO E LIBRERIA CON ANTE e VANO TV
La collezione Tilt mette a disposizione numerosi elementi che consentono di creare composizioni per qualsiasi esigenza. Per realizzare un armadio angolare sono disponibili due moduli: un armadietto ad angolo a due ante e un piccolo armadio spogliatoio.
Gli elementi lineari con ante battenti hanno un profondità di 60,6 cm ed un’altezza di cm 259,6. L’angolo spogliatoio misura cm 105,1 x 102,1. Per rendere la composizione più “ergonomica” e per dare respiro alla stanza, l’elemento che si trova subito a fianco della porta è stato realizzato con un terminale obliquo. In questo modo si occupano cm 203,3 sulla parete da cm 210.
Il blocco porta TV è come quello del primo caso illustrato qui sopra (cm 45+ cm 117+ cm 45 escluso i fianchi).

Link utili e mini guida all’armadio componibile Tilt

Tilt è è un prodotto HomePlaneur, un’esclusiva collezione acquistabile solo online e che permette di personalizzare ogni suo arredo nei minimi dettagli.
L’armadio è disponibile in altezza a scelta fra cm 186 / 222,8 / 241,2 / 259,6 / 296,4 e in profondità cm 35, 47,8 o 60,6..
Le larghezze disponibili sono numerose e sono visualizzabili nel configuratore dell’armadio. Qui sotto trovate tutti i link utili per la creazione del vostro armadio su misura, cliccate sugli elementi che vi interessano per configurarli e aggiungete poi ogni elemento al preventivo (basta cliccare sul bottone verde Visualizza il Prezzo):

Tags: ,

 
 

Letti sospesi: illusioni ottiche in camera da letto

Pubblicato da blog ospite in ArredaClick, BlogArredamento Aziende, Design

Se per la vostra casa avete in mente una camera da letto moderna, non vi saranno di certo sfuggiti i cosiddetti “letti sospesi“.
Fermi tutti: non stiamo parlando di letti appesi al soffitto, quindi se state cercando questi letti esotici non li troverete qui.

Se invece il modello che avevate in mente per la vostra camera è un letto costruito in modo tale da creare l’illusione di essere privo di piedini, dando l’impressione di un giroletto sospeso al di sopra del pavimento…allora siete capitati nel posto giusto!

Questa artistica sfida alla forza di gravità può esprimersi in vari modi ed in altrettanti modelli di letto. Vediamo i principali espedienti con cui viene creata questa illusione.

Letti sospesi senza piedini

…o meglio: i piedini ci sono ma non si vedono. Un letto sospeso con piedi nascosti è una scelta davvero unica e originale per una camera da letto dal design ricercato e contemporaneo. Potete scegliere un letto sospeso imbottito oppure un letto sospeso con struttura in legno.

Letto sospeso Dylan disponibile in pelle, ecopelle e tessuto

Letto Breeze con giroletto in rovere termotrattato

Letti sospesi con piedi trasparenti

Un’ottima alternativa al piedino nascosto è un letto con 4 piedi trasparenti. Ci sono inoltre modelli che poggiano su due piedini in plexiglas e sulla testiera.

Letto imbottito Quinn con piedi in plexiglass trasparente

Letto con testiera illuminata e piedi trasparenti Nica

Letti sospesi con supporto centrale

L’effetto scenografico è garantito: un letto con supporto centrale è protagonista assoluto di qualsiasi camera da letto in cui viene inserito. Perfetto a centro stanza, questo modello nasconde un meccanismo girevole a 360°. Se non vi piace così, c’è anche il modello con piedi in plexiglass trasparente.

Letto sospeso con supporto centrale girevole Giotto

Avete bisogno di altre idee per il vostro letto sospeso da sogno? Vi lascio con una mini gallery di foto!

Tags:

 
 

Bagno piccolo: 6 idee per scegliere il mobile bagno

Pubblicato da blog ospite in ArredaClick, BlogArredamento Aziende, Design, Idee

Devi arredare un bagno piccolo, di cosa non potresti fare a meno? Io di un mobile bagno.
Sono convinta che un bagno che si rispetti (oltre agli imprescindibili water e bidet) debba necessariamente essere dotato di lavandino e mobiletto contenitore.

Le soluzioni per arredare il bagno proposte su ArredaClick offrono l’imbarazzo della scelta per configurazioni, materiali e colori. Dall’ampio catalogo ho selezionato 6 foto di mobili bagno che raggiungono massimo 1 metro e 50 cm di larghezza. Per “bagno piccolo” ho infatti considerato un ambiente di piccole dimensioni in cui lo spazio destinato al mobile varia da un minimo di 50 cm ad un massimo di 1,50 cm.

MOBILE BAGNO SOTTO I 50 CM

 

 

N20 – ATLANTIC

Il mobile bagno ha le seguenti dimensioni: cm 35 p.20,8 h.50.
A queste misure vanno aggiunte quelle del lavabo Zetta.

N20 – Atlantic è un piccolo mobile bagno di dimensioni davvero ridotte con lavabo (forse meglio chiamarlo lavamani) e contenitore sottolavabo ad un’anta con maniglia rotonda centrale. Chi lo desidera può completare questa soluzione con un fianchetto dotato di mensola e portasalviette.
Chi ha più spazio a disposizione può completare il mobile con una specchiera, dei pensili contenitore e una barra porta asciugamano.

È una soluzione salvaspazio per bagnetti di servizio, difficile da sfruttare come unico mobile bagno della casa.

 

 

NICE

Il mobile bagno ha le seguenti dimensioni: cm 49 p.25 h.48
A queste misure vanno aggiunte quelle del lavabo Nice.

Nice è un mobile bagno compatto e sospeso che occupa poco meno di 50 cm. È dotato di contenitore ad anta battente con maniglia quadrata centrale e di ripiano interno in vetro.
Chi ha più spazio a disposizione o chi vuole rendere il bagno più funzionale può completare questo mobiletto con mensole e specchio. La soluzione in foto mostra come è possibile occupare poco spazio sfruttando la parete in altezza e affiancando i singoli elementi.

Questa proposta è pensata per arredare bagni di servizio ma se completata ad hoc può diventare il mobile bagno di un monolocale o di una casa piccola.

 

MOBILE BAGNO DA 50 CM A 1 METRO

 

ATLANTIC CONSOLLE

Il mobile bagno ha le seguenti dimensioni: cm 70 p.37 h.75
A queste misure vanno aggiunte quelle del lavabo, a scelta tra diversi modelli, e quelle dello zoccolo o dei piedini d’appoggio.

Atlantic Consolle è un mobile bagno dalle molteplici possibilità compositive, qui fotografato nel modello in appoggio a terra con lavabo in ceramica modello Splash, dotato di un cestone e un cassetto ad apertura push-pull.
Chi preferisce soluzioni differenti può stravolgere il look di questo mobile bagno modificando il posizionamento, le dimensioni, le finiture, il modello di lavabo e di maniglie. Chi invece desidera completare questo mobile con altri elementi come una specchiera, dei pensili o delle mensole, può considerare le proposte presenti nell’omonima collezione.

Le dimensioni di Atlantic Consolle sono perfette sia per il bagno padronale di casa sia per ambienti più piccoli e di servizio.

ATLANTIC TUTTO FUORI

Il mobile bagno ha le seguenti dimensioni: cm 85 p.51
Per conoscere l’altezza è necessario valutare le misure di top, lavabo e piedini d’appoggio.

Nell’immagine qui di lato il mobile bagno Atlantic è proposto con base a 2 cassetti e lavabo tutto fuori in ceramica bianco lucido modello Den, il tutto in appoggio su quattro piedini in nichel satinato.
Questa è solamente una delle numerose configurazioni possibili, la base portalavabo è in realtà estremamente personalizzabile e il lavabo può essere scelto tra 15 modelli diversi. Chi lo desidera può completare la composizione con pensili contenitore, specchiere o mensole.

Questo mobile bagno largo cm 85 è perfetto per qualsiasi bagno di casa, dal quello principale a quello destinato agli ospiti.

 

MOBILE BAGNO FINO A 1 METRO E 50 CM

 

BLIZZARD APPOGGIO

Il mobile bagno ha le seguenti dimensioni: cm 135 p.51 / 37,5 h.49,2
La doppia profondità è dovuta alla diverse misure dei due contenitori sospesi.
A queste dimensioni vanno aggiunte quelle del lavabo in appoggio.

Blizzard Appoggio è un mobile bagno senza maniglie con unghiatura integrata. La base è formata da un cassettone push-pull affiancato da un altro contenitore con cassettone e cassetto interno. Le diverse dimensioni di questi due mobiletti determinano il cambio di profondità che caratterizza questo mobile bagno, dotato di piano unico sagomato. A completare la composizione il lavabo in appoggio in resina bianco opaco Icon.

Questo mobile bagno di cm 135 è elegante, di qualità, durevole nel tempo e sufficientemente grande per arredare il bagno principale.

 

BLIZZARD LAVATRICE

Il mobile bagno ha le seguenti dimensioni: cm 140 p.51 h.90,5
Dimensioni utili all’interno della base lavatrice: cm 62 p.45 h.85

Blizzard Lavatrice racchiude il massimo della funzionalità in uno spazio davvero ridotto. In soli 140 cm di larghezza vi è lo spazio per il lavandino, un mobiletto contenitore e la base portalavatrice con due ante battenti. Il lavabo è integrato nel piano e la composizione è completata da uno specchio rettangolare e un pensile con un’anta e un vano a giorno.

Questo mobile bagno con lavatrice integrata è ideale in case con un unico bagno, sprovviste di zona lavanderia. La possibilità di integrare perfettamente l’elettrodomestico all’interno della composizione e di poterlo nascondere con delle antine è un dettaglio estetico da non sottovalutare.

 

Come arredare un bagno piccolo – consigli generali

  • SANITARI: scegli sanitari dalle forme essenziali e non troppo lavorati, privilegia le forme arrotondate, preferisci modelli sospesi. Seguendo questi piccoli accorgimenti lo spazio occupato si riduce drasticamente e l’ambiente non viene appesantito inutilmente.
  • DOCCIA: preferisci modelli a filo pavimento che non necessitano di gradini per accedervi e non creano stacchi visivi all’interno dell’ambiente. Pavimento e doccia sembrano essere uno il proseguimento dell’altro.
  • PIASTRELLE: un trucchetto che potrebbe far sembrare il bagno più grande è quello di scegliere piastrelle di grandi dimensioni riducendo al minimo il numero e la grandezza delle fughe
  • SPECCHI: è risaputo che le superfici riflettenti aumentano visivamente le dimensioni dell’ambiente, sfrutta a tuo favore questa caratteristica e inserisci un grande specchio.
  • CONTENITORI: guadagna centimetri preziosi sfruttando gli angoli e posizionando una cesta per la biancheria. Scegli specchiere contenitore, prediligi colonne bagno o, se lo spazio lo consente, opta per una colonna porta lavatrice e asciugatrice.
  • ILLUMINAZIONE: gioca un ruolo fondamentale e va scelta con un particolare occhio di riguardo. A seconda dell’ambiente preferisci faretti da incasso o lampade a sospensione, valuta se acquistare una specchiera con luce integrata.
  • PARETI: sfrutta le pareti in altezza, appendi mensole e pensili contenitore, prevedi gancetti per accappatoio e barre appendiabiti.
  • COLORI: opta per tonalità chiari e tenui, punta su tinte leggere e sfumate, non utilizzare nuance forti o troppo accese. L’ambiente apparirà più luminoso e grande.

 

Tags: ,

 
 

Tendenza Urban Jungle: sfumature di verde in casa

Pubblicato da blog ospite in ArredaClick, BlogArredamento Aziende, Decor, Idee

“Strega comanda color… verde!”
In primavera la casa si colora di questa nuance, spesso proposta con piante e fiori che tornano a sbocciare grazie ai primi raggi caldi del sole e alle temperature che si fanno più gradevoli. In questo articolo tuttavia non vi daremo consigli su come aiutare le piante a fiorire o come arredare con le piante da interni ma vi suggeriremo un piccolo trucco per portare un po’ di verde dentro casa senza fiori recisi e piante d’appartamento. La lettura è fortemente consigliata a chi non ha il pollice verde e a chi ama questo colore.

La tendenza Urban Jungle è una vera moda del momento. Consiste nell’arredare casa con piante tropicali floride e rigogliose che spesso invadono gli spazi destinati ad altro risultando ingombranti e poco gestibili. Consiste nel portare la natura esotica in casa fino a ricreare una piccola oasi verde, un piccolo paradiso tropicale.

Chi non è un provetto giardiniere, chi trova faticoso o impossibile gestire tali piante e fiori, chi non riuscirebbe a vivere in un ambiente con vasi e vasetti sparsi ovunque o chi semplicemente non ha lo spazio necessario deve assolutamente leggere i nostri consigli. È possibile non rinunciare a questa tendenza “aggirando l’ostacolo” anche se, dobbiamo ammetterlo, l’effetto non sarà certo lo stesso. I segreti si chiamano mobili e complementi verdi, stampe esotiche, fibre vegetali, materiali naturali.

Eccezione: chi vive in una casa con grandi vetrate che danno su un florido parco o un rigoglioso giardino è avvantaggiato e privilegiato.

Divano Zenzero
Tavolo Octa
Letto Globe

Mobili e Complementi Verdi

Scegli il mobile che desideri e che fa al caso tuo e poi concentrati sul colore. La maggior parte dei nostri arredi sono totalmente personalizzabili anche per materiali, finiture e tonalità. Consultando i nostri campionari avrai l’imbarazzo della scelta.

Di seguito una piccolissima galleria di immagini di arredi verdi in vendita online sul nostro portale.

Madia Fast
Cabina armadio Easy
Pouf Cherie
Cassettoni Camden
Cuscino HomePlaneur
Contenitore BeFree Open

Colore alle Pareti

Non siamo specializzati in carta da parati e adesivi murali ma riconosciamo il loro grande valore estetico e la loro utilità. Stampe esotiche, disegni di grandi dimensioni, quadri e tappezzerie possono aiutare a ricreare macchie di verde tropicale e suggestive ambientazioni. Chi non vuole osare troppo può semplicemente tingere una o più pareti di verde.

Divano Structure Sofa
Tavolino Kadou Coffee
Madia Arrow

Materiali Naturali

Chi è rimasto talmente affascinato da questa tendenza da voler spingersi oltre può giocare anche con i materiali, rigorosamente naturali. Via libera a legno, pietra e fibre, a soluzioni grezze e perchè no, anche a mobili dall’aspetto vissuto.

Nelle immagini, in ordine: una consolle in marmo di Carrara Calacatta Oro, un tavolino il cui piano è realizzato con una sezione di un tronco di noce, e infine un tappeto-stuoia in fibra naturale Abaca ricavata da piante di banane.

Consolle Bark
Tavolino Rio
Tappeto Jumbo

Tessuti d’Arredo

Potere al colore anche nei dettagli. Porta in casa il verde scegliendo tessuti d’arredo tinta unita o a fantasia, realizzati in cotone, lino o lana, in filati misti o velluto e microfibra. Cambia il tessuto dei tuoi imbottiti e dona un nuovo look a divani, letti, cuscini, sedie e poltrone.

Tessuto Izumi Rigato
Tessuto Seika Naturale
Tessuto Nathan Naturale

Ammettiamo che le soluzioni proposte sono una scappatoia un po’ forzata ma possono rappresentare una valida alternativa a chi non può o non vuole circondarsi di grandi piante tropicali. Per chi si accontenta la tendenza Urban Jungle è a portata di click…
… è sufficiente cliccare qui –> ArredaClick <— scegliere il proprio mobile e personalizzarlo nel colore verde.

Tags: ,

 
 

La camera dei ragazzi: organizzare studio, relax e divertimento

Pubblicato da blog ospite in ArredaClick, BlogArredamento Aziende, Idee

Prima o poi crescono, e quando crescono le esigenze cambiano: stiamo parlando dei figli e dei loro bisogni in fatto di spazi privati in cui poter studiare, rilassarsi e invitare gli amici. La cameretta perde quel suo infantile “-etta” e diventa la camera dei ragazzi, da organizzare al meglio per permettere loro di sfruttarne tutti gli spazi e di avere il giusto spazio per viverla quotidianamente.

Vediamo insieme come arredare e organizzare la camera dei ragazzi.

Il letto per la camera dei ragazzi più grandi

Ricordatevi che il letto dei ragazzi li ospiterà fino a ben dopo il liceo, un piccolo consiglio è quello di scegliere un materiale come il legno o il ferro battuto (evitando il rosa shocking o l’azzurro puffo) oppure un letto singolo imbottito con rivestimenti in colori non prettamente infantili.

Ecco tre alternative:

    • letto singolo con contenitore: o anche senza, ma volete davvero rinunciare alla comodità di un contenitore? Di spazi per riordinare non se ne hanno mai abbastanza, soprattutto nella stanza di ragazze e ragazzi. Il consiglio è inoltre quello di scegliere un letto che vi permetta di personalizzare rivestimenti e dimensioni: i ragazzi crescono in un batter d’occhio, meglio scegliere un letto singolo più profondo rispetto allo standard per non doverlo poi cambiare quando vostro figlio supererà in altezza anche il papà!
    •  

    • letto a una piazza e mezza: i vostri figli apprezzeranno sicuramente un letto più grande di un normale singolo. Complici le serie americane in cui le camere da letto dei ragazzi sono veri e propri monolocali attrezzati, i letti ad una piazza e mezza (larghezza 120 cm) sono comodi e segnano il definitivo distacco dal lettino singolo. Anche in questo caso sceglietelo con contenitore per recuperare spazio
    •  

    • divano letto singolo con seconda rete: un divano letto è la soluzione ideale per la camera dei ragazzi che durante il giorno potranno avere a disposizione un divano su cui leggere, guardare la tv o giocare con la loro consolle preferita. Inoltre, un divano fa sembrare la camera una vera e propria stanza da vivere con gli amici durante il giorno
    •  

Una camera con zona studio

A seconda della grandezza della camera la scrivania sarà più o meno piccola, a parete, ad angolo o a penisola, anche se ormai le soluzioni per aggirare la mancanza di spazio sono molteplici. Vediamo alcune scrivanie ideali per arredare le camere dei ragazzi, dalle più spaziose a quelle più piccole o in condivisione tra fratelli.

    • libreria con scrivania: la scelta perfetta per chi vuole creare in camera una vera e propria zona studio attrezzata. La libreria componibile permette di ideare composizioni flessibili, anche a ponte con scrivania parallela alla parete o a L. Una scrivania a penisola è la scelta giusta se la stanza è occupata da due o più fratelli che potranno disporsi uno di fronte all’altro e posizionare entrambi i loro pc sul piano scrittoio
    •  

    • scrivania sospesa a parete: una soluzione per camere di piccole dimensioni in cui sfruttare lo spazio in verticale senza ingombrare il pavimento diventa fondamentale (anche per facilitare le pulizie!)
    •  

    • scrittoio allungabile: ve l’avevo detto che ormai le soluzioni per le stanze più piccole spopolano! Uno scrittoio come Kosmos può essere allungato a seconda delle esigenze, per ospitare fino a 3 persone e permettere ai ragazzi di studiare insieme
    •  

L’armadio: capiente e multifunzionale

L’armadio per la camera dei ragazzi deve essere capiente e se le dimensioni della stanza lo richiedono, deve anche essere multifunzionale: armadi con libreria, vano tv o a ponte sotto cui mettere un divano o una scrivania, sono la soluzione perfetta per ottimizzare al massimo lo spazio occupato da questo importante arredo.

La camera da letto dei ragazzi si trasforma in un luogo sempre più personale, in cui è fondamentale per poter avere spazi da dedicare ai propri hobby, un angolo per studiare e un’area per chiacchierare con gli amici (sì, per un po’ non parleranno più in salotto sotto i vostri occhi e soprattutto vicino alle vostre orecchie!).

Tags: , ,

 
 

Progetto a Londra Kensington: arredare casa in bianco e beige

Pubblicato da blog ospite in ArredaClick, BlogArredamento Aziende, Design

Arredare casa in bianco e beige: questa la richiesta del nostro cliente londinese per il suo nuovo modernissimo appartamento di Kensington.
Oltre alla preferenza personale del cliente per questi toni neutri, la scelta è dettata dall’esigenza di illuminare gli ambienti che si trovano al piano terra (un ground floor flat inglese, che spesso si trova in posizione leggermente ribassata rispetto alla strada), senza però puntare su un freddo total white ma scaldando la palette colori con le tinte del beige.

Le stanze da arredare

  • ingresso con guardaroba a specchio
  • un soggiorno con divano a penisola per godersi il caminetto di design
  • tre camere da letto in bianco e beige complete di letto matrimoniale imbottito e contenitori (armadio per le stanze padronali, cassettiera per la stanza degli ospiti)

Beige, marrone, ecrù e tortora sapientemente bilanciati danno un tocco accogliente alla casa, abbinandosi perfettamente al parquet in legno chiaro scelto per le stanze e perfino per il bagno, rivestito in gres effetto rovere sbiancato. L’amore per i materiali naturali traspare anche dalla scelta di rivestire la parete del caminetto in scaglie di pietra bianca.

Un grande guardaroba per un piccolo ingresso

Primo consiglio: se l’ingresso è piccolo e si vuole utilizzare al meglio lo spazio disponibile, meglio puntare su un vero e proprio guardaroba. Per questo motivo Elisabetta, la nostra arredatrice che segue i clienti UK, ha subito consigliato un armadio componibile a due ante con ante a specchio. Lo spazio a disposizione in questo caso ha permesso di scegliere un armadio da 93 cm e dell’altezza di cm 259,6, da inserire in un’apposita nicchia. A fianco dell’armadio è stata posizionata una scarpiera con tre ante a ribalta.

L’alternativa: nel caso in cui non ci fosse stata la nicchia, l’armadio componibile Tilt poteva essere completato da un fianco realizzato a libreria: un’ottima soluzione per arredare la parete a lato della porta di ingresso, mettendo in bella mostra foto e oggetti.

Soggiorno all’insegna del relax tra bianco, beige, legno e pietra

Pareti bianche, scaglie decorative in pietra bianca e pavimento in legno chiaro: a scaldare l’ambiente ci pensa il caminetto minimal, ma anche il divano a penisola con poggiareni gioca un ruolo da protagonista creando una postazione relax che permette di godere appieno del camino.
Per il divano è stato scelto un tessuto morbido e naturale color beige (60% cotone e 40% lino). Note d’accento: i cuscini giallo senape.

Tre camere da letto in bianco e beige

Per arredare le tre camere da letto in bianco e beige, ma per dare a ciascuna stanza la sua personalità, Elisabetta ha consigliato di puntare su nuance dalle gradazioni differenti: il beige viene così declinato in ecrù e in una tinta decisamente simile al tortora. Vediamole tutte e tre.

1. La camera padronale: il letto imbottito in tessuto bianco Sofy spicca sulle pareti grigio-scuro alleggerendo l’ambiente e dando un tocco accogliente alla stanza ultra moderna. La cabina armadio a moduli è stata attrezzata con elementi a parete spostabili a piacere e cassettiere.

2. La seconda camera matrimoniale: torna il letto matrimoniale Sofy, ma in versione beige. L’elemento bianco stavolta è il comodino con originali maniglie verticali integrate della collezione Trendy.

3. La camera per gli ospiti: questa stanza gioca sul beige Sahara caldo della cassettiera a 4 cassetti Harrow e il beige chiaro del letto imbottito con testiera con bottoni Marianne.

Arredare in bianco e beige non fa per voi e volete poter abbinare il beige con altri colori, magari più vivaci?

Don’t worry, vi lascio con una gallery di palette colori!

Tags: , ,

 
 




Torna su