Coffee Break






 
 
 

Icone del design: Taraxacum 88 di Flos

Pubblicato da blog ospite in Coffee Break
https://amzn.to/2Nprbpv

Taraxacum 88 è l’omonima della Taraxacum disegnata nel 1960, che si libera dal suo bozzolo per rivelarsi una sospensione luminosa molto diversa nel concetto e nella struttura

Con Taraxacum 88 Achille Castiglioni rinnova la tradizionale sospensione mutuando nel mondo dell’arredo la concezione del design tipicamente industriale;
la lampada è realizzata con fogli di lamiera piegata simili a quelli utilizzati nei lavori stradali, 20 triangoli equilateri di alluminio cromato formano un solido platonico, l’icosaedro regolare su cui sono montate lampadine globolux originariamente a incandescenza, oggi a LED, che formano una bolla trasparente e luminosa conferendo alla Taraxacum un effetto di grande leggerezza nonostante le dimensioni importanti, infatti, a seconda del modello, Taraxacum di Flos monta 60, 120 fino a 200 lampade.

Clicca qui per acquistare Taraxacum su Amazon

Italian design icons: Taraxacum 88 by Flos

Taraxacum 88 is the homonym of Taraxacum designed in 1960, which frees itself from its cocoon to reveal a very different light suspension in the concept and structure

With Taraxacum 88 Achille Castiglioni renews the traditional suspension by borrowing the concept of typically industrial design in the world of furniture;
the lamp is made of folded sheet metal similar to those used in road works, 20 equilateral triangles of chromed aluminum form a platonic solid, the regular icosahedron on which are mounted globolux bulbs originally incandescent, now LED, which form a bubble transparent and luminous giving the Taraxacum an effect of great lightness despite the important dimensions, in fact, depending on the model, Flos Taraxacum mounts 60, 120 up to 200 lamps.

click here to buy Taraxacum on Amazon

immagini VIA

_________________________
CAFElab | studio di architettura


 
 

Autunno in Marocco

Pubblicato da blog ospite in Coffee Break
L’estate sta per finire ma la voglia di viaggiare e scoprire nuove realtà e nuovi posti affascinanti c’è sempre… oggi, almeno virtualmente, andiamo a Marrakesh, in Marocco, a scoprire il Riad Wow, un Riad davvero affascinante!

Autumn in Morocco

Summer is coming to an end but the desire to travel and discover new realities and new fascinating places is always … today, at least virtually, we go to Marrakesh, Morocco, to discover the Riad Wow, a truly fascinating Riad!

 

Immagini via

_________________________
CAFElab | studio di architettura

Tags: ,

 
 

Icone del design: Sonora di Oluce

Pubblicato da blog ospite in Coffee Break, Design
Sonora su Amazon

Sonora è una lampada a sospensione, una semisfera simbolo degli anni ’70, frutto della ricerca della semplicità e della geometria pura Vico Magistretti.

Ancora in produzione dal 1976, negli anni si sono moltiplicate le varianti:
dal modello in vetro soffiato di Murano acidato opale, a quelli in metacrilato opalino, bianco coprente, nero, trasparente, colorato o con interno decorato in foglia d’oro di vari diametri: 38, 50 e 90 cm;
fino al maestoso modello in opalino o bianco coprente di 130 centimetri di diametro

Nel 2016, in occasione della celebrazione dei 40 anni di Sonora di Vico Magistretti, Oluce ha presentato ulteriori nuove versioni con finiture in bronzo e ghiaccio effetto craquelé

Per acquistarla subito su Amazon >>> Sonora di Oluce

Design icons: Sonora by Oluce

A semisphere symbol of the 70s, Sonora is the result of the search for simplicity and pure geometry pursued by Vico Magistretti.

Still in production since 1976, over the years the variants have multiplied:
from the model in blown Murano glass opal opal, to those in opal methacrylate, opaque white, black, transparent, colored or with interior decorated in gold leaf of various diameters: 38, 50 and 90 cm;
up to the majestic model in opal or white covering of 130 cm in diameter

In 2016, on the occasion of the celebration of the 40th anniversary of Sonora by Vico Magistretti, Oluce presented further new versions with bronze and ice craquelé finishing.

Shop now on Amazon >>> Sonora by Oluce

Immagini: Oluce

_________________________
CAFElab | studio di architettura

Tags:

 
 

Tappeti berberi, fra tradizione millenaria e interior design moderno

Pubblicato da blog ospite in Coffee Break, Decor

Nei nostri progetti di interni spesso scegliamo di usare tappeti berberi, elementi di arredo affascinanti, realizzati a mano con tecniche antiche, tramandate da generazione in generazione ma dal design minimale e contemporaneo che li rende versatili: possono avere palette di colori neutri con semplici trame geometriche decorative come i tappeti Beni Ourain o essere delle vere esplosioni di colore come tappeti Boucherouite adattandosi molto bene a più diversi stili.

I grandi architetti del modernismo: Le Corbusier, Marcel Breuer, Alvar Aalto, Arne Jacobsen, F.L. Wright hanno usatoi tappeti Beni Ourain regolarmente nei loro interni, il che non sorprende.
La loro inusuale combinazione di minimalismo e dettaglio fatto a mano, tradizione e inventiva si sposa bene con l’estetica del modernismo, facendo eco sia alla geometria astratta dell’architettura, sia controbilanciando quella austerità con una certa morbidezza.

I tappeti Beni Ourain, dal nome dell’omonima tribù berbera della zona montuosa del Medio Atlante in Marocco, hanno solitamente fondo a tinta unita, del colore avorio della lana naturale decorata con elementi geometrici di marrone scuro, quasi nero e sono interamente annodati a mano dalle donne berbere su una trama abbastanza larga per rendere il tappeto molto morbido.
Si dice che siano i tappeti più morbidi su cui camminare scalzi.

Sono realizzati in pura lana di pecore “Marmoucha”, una razza di animali di piccole dimensioni.
La vita sulle montagne dell’Atlante può essere molto dura e la produzione artigianale è una fonte importante di reddito, acquistando un tappeto Beni Ourani si ha la consapevolezza di stare aiutando le popolazioni locali a vivere dei frutti della loro tradizione
Ogni tappeto Beni Ourain è unico, le tessitrici creano i tappeti dalle loro esperienze di vita: spesso sono presenti nel tappeto, oltre ai disegni geometrici tipicamente a diamante si trovano simboli che rimandano alla natura, all’amore, al parto, alla fede e alla femminilità.

Molto simili ma con risultati estetici all’opposto, i tappeti Boucherouite;
sono tappeti dai colori estremamente brillanti, realizzati con scampoli dei materiali più diversi, cotone e fibre sintetiche, talvolta anche lana.

Sono creazioni artigianali spontanee, le donne berbere annodano i tappeti senza seguire disegni predefiniti, così ogni tappeto Boucherouite racconta una storia, una creazione artistica unica che con i suoi colori brillanti e i motivi astratti è capace di portare un meravigliosa esplosione di colori negli interni

Su Etno-chic.com, ecommerce italiano dedicato alla vendita dei migliori tappeti e arredi etnici, troverai una selezione di tappeti molto eleganti e dal costo abbordabile.

Berber carpets, between ancient tradition and modern interior design


In our interior design projects we often choose to use berber rugs, these fascinating furnishing elements are still handcrafted with ancient techniques handed down from generation to generation and have a minimal and contemporary design that makes them very versatile: they can have neutral color palettes with simple decorative geometric textures such as the Beni Ourain rugs or be real explosions of color like Boucherouite rugs, adapting very well to different styles.


The great architects of modernism: Le Corbusier, Marcel Breuer, Alvar Aalto, Arne Jacobsen, F.L. Wright used the Ourain rugs regularly in their interior, which is not surprising.
Their unusual combination of minimalism and handmade detail, tradition and inventiveness fits well with the aesthetics of modernism, echoing both the abstract geometry of architecture and counterbalancing that austerity with a certain softness.

The Beni Ourain rugs, named after the homonymous Berber tribe of the mountainous area of the Middle Atlas in Morocco, usually have solid-colored background, the ivory color of natural wool decorated with dark brown, almost black geometric elements and are entirely hand-knotted from the Berber women on a fairly wide plot to make the carpet very soft.
It is said that they are the softest rugs on which to walk barefoot.

They are made of pure “Marmoucha” sheep wool
The life of the Atlas Mountains can be very hard and craft production is an important source of income, by buying a Beni Ourani rug you are aware of helping the local populations to live thanks to their traditions;
Each Beni Ourain rug is unique, the weavers create the rugs from their life experiences: often, in addition to the typically diamond-like geometric designs, symbols are found that refer to nature, love, childbirth, faith and femininity.

Very similar but with aesthetic results to the opposite, the Boucherouite carpets;
they are extremely bright colored carpets, made with remnants of the most diverse materials, cotton and synthetic fibers, sometimes even wool.
They are spontaneous handmade creations, Berber women knot rugs without following predefined designs, so every Boucherouite rug tells a story, a unique artistic creation that with its bright colors and abstract motifs is able to bring a wonderful explosion of colors in the interior.

Visiting Etno-chic.com, an Italian ecommerce dedicated to selling the best carpets and ethnic furniture, you will find a selection of very elegant and affordable rugs.

Immagini VIA

* post sponsorizzato *
_________________________
CAFElab | studio di architettura

Tags:

 
 

Un piccolo appartamento nel sottotetto

Pubblicato da blog ospite in Coffee Break, Interiors

Vivere in un appartamento di dimensioni ridotte e forma particolare non è necessariamente un male; date un’occhiata a questo delizioso miniappartamento a Posnan, in Polonia. Altezze ridotte e soffitti particolari sono sfruttate al massimo, la struttura in legno caratterizza ed è il punto di forza di questi spazi, gli arredi minimal ed un pò retro completano gli ambienti con successo.

A small apartment in the attic

Living in a small apartment with a particular shape is not necessarily bad; take a look at this delightful studio in Posnan, Poland. Reduced heights and special ceilings are exploited to the maximum, the wooden structure characterizes and is the strong point of these spaces, the minimal and a little retro furnishings complete the rooms successfully.

Via

_________________________
CAFElab | studio di architettura

Tags:

 
 

Un appartamento in bianco e nero a Breslavia

Pubblicato da blog ospite in Coffee Break, Interiors
Questo stiloso appartamento realizzato interamente nei toni del bianco puro e del nero, si trova a Breslavia, in Polonia. I colori e i decori che lo contraddistinguono e caratterizzano gli conferiscono un’aria moderna, minimale e forse anche un pò mascolina. E’ possibile affittarlo per visitare la città QUI!

A black and white apartment in Wroclaw

This stylish apartment made entirely in shades of pure white and black, is located in Wroclaw, Poland. The colors and decorations that distinguish it and characterize it give it a modern, minimal and perhaps even a little masculine air. It is possible to rent it to visit the city HERE!

Vuoi prenotare su Booking e risparmiare 15€? Clicca QUI! 
Do you want to book on Booking and save € 15? Click here!

_________________________
CAFElab | studio di architettura

Tags:

 
 

Cuboled, icona luminosa di Cini & Nils

Pubblicato da blog ospite in Coffee Break, Design
Cuboled di Cini & Nils nasce come rivisitazione della storica lampada Cuboluce, già progettata nel 1972. Cuboled, come Cuboluce allora, incarna un’immagine di assoluta modernità, grazie alla forma semplice (un cubo) ed alle linee essenziali che la contraddistinguono; inoltre è caratterizzata dalla semplicità e immediatezza del suo meccanismo, alzando il coperchio si accende, abbassandolo si spegne, come una vera e propria scatola di luce, evitando così la ricerca dell’interruttore. In più, oggi  si avvale del meglio della tecnologia LED.
Per acquistarla subito su Amazon >>> Cuboled di Cini & Nils

Cuboled by Cini & Nils was born as a revisitation of the historic Cuboluce lamp, already designed in 1972. Cuboled, like Cuboluce then, embodies an image of absolute modernity, thanks to the simple form (a cube) and the essential lines that distinguish it; moreover, it is characterized by the simplicity and immediacy of its mechanism, by raising the lid it lights up, turning it off, like a real light box, thus avoiding the search for the switch. In addition, today it makes use of the best of LED technology.

Shop now on Amazon >>> Cuboled di Cini & Nils

_________________________
CAFElab | studio di architettura

Tags:

 
 

Una Hacienda di lusso nello Yucatan

Pubblicato da blog ospite in Coffee Break, Interiors
La Hacienda Tamchen è una antica azienda agricola, oggi trasformata in hotel di lusso, che mischia con sapiente eleganza vecchio e nuovo, per creare suggestioni e atmosfere affascinanti. Situata nello Yucatan, si trova a ridosso della giungla vicino alla città di Izamal.

A luxury Hacienda in the Yucatan

The Hacienda Tamchen is an ancient farm, now transformed into a luxury hotel, mixing with old and new elegance, to create fascinating suggestions and atmospheres. Located in the Yucatan, it is close to the jungle near the city of Izamal.

Le vacanze non sono ancora finite; prenota ora su Airbnb e risparmia 25€! * Holidays are not over yet; book now on Airbnb and save 25€!

Via

_________________________
CAFElab | studio di architettura

Tags:

 
 

Un hotel di charme a Matera

Pubblicato da blog ospite in Coffee Break, Interiors

Prosegue in nostro tour tra le più belle case e gli hotel più suggestivi su Booking! Situata nell’area dei Sassi di Matera, sito dichiarato Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO, la Locanda Di San Martino è caratterizzata da suggestivi alloggi che richiamano quelli tradizionali scavati nella roccia; particolarmente affascinante una piscina coperta con idromassaggio. Le camera, presentano caratteri costruttivi tradizionali, come volte a crociera, muri in pietra a vista o scavati nella roccia.

A charming hotel in Matera

Continue on our tour of the most beautiful houses and the most charming hotels on Booking!

Located in the area of the Sassi di Matera, a UNESCO World Heritage Site, the Locanda Di San Martino is characterized by picturesque accommodations that recall the traditional ones carved into the rock; an indoor pool with whirlpool is particularly charming. The rooms have traditional construction features, such as cross vaults, exposed stone walls or carved into the rock.

Vuoi prenotare su Booking e risparmiare 15€? Clicca QUI! Do you want to book on Booking and save € 15? Click here!

_________________________
CAFElab | studio di architettura

Tags:

 
 

Quando interno ed esterno si fondono

Pubblicato da blog ospite in Coffee Break, Interiors
Interno ed esterno convergono e si fondono perfettamente in questa luminosissima casa a Los Angeles, progettata e realizzata dallo studio di architettura Kim Gordon Designs. Particolarmente suggestivo il bagno, un ambiente pensato aperto verso l’esterno e la natura che lo circonda.

When internal and external merge

Interior and exterior converge and blend perfectly in this bright home in Los Angeles, designed and built by the architectural firm Kim Gordon Designs. Particularly striking is the bathroom, an environment designed open to the outside and the nature that surrounds it.

  

 

Via

_________________________
CAFElab | studio di architettura

Tags:

 
 




Torna su