Dettagli Home Decor






 
 
 

Corona dell’Avvento fai da te in stile nordico

Pubblicato da blog ospite in Dettagli Home Decor

Oggi vi proponiamo un facile tutorial per realizzare fai da te una corona dell’Avvento che vi accompagnerà verso il Natale.


Una corona dell’Avvento dallo stile semplice e minimal, in perfetto stile nordico, completa di candele e decorazioni natalizie che si possono facilmente rimuovere per utilizzarla a capodanno, Pasqua, per un compleanno, insomma una corona per tutte le occasioni speciali!



Materiale:
cerchio di legno multistrato – spessore 1mm, diametro esterno 270mm, diametro interno 210mm
bastoncino rotondo, diametro 12 mm
decorazioni natalizie in legno, carta o simili
nastro adesivo
trapano e punta da trapano, diametro mm 12
visto e mitra scatola
carta vetrata
matita




Tutorial

Segnate la posizione delle candele sull’anello di legno e forate con una punta piccola. Ora realizzate i fori per le candele utilizzando il trapano per legno. 


Segate alcuni piccoli pezzi di legno con la sega. La lunghezza o l’altezza devono corrispondere alla profondità dei fori delle candele, per evitare errori mettete il bastoncino rotondo nel foro di una candela e segnate l’altezza con la matita.

Passate la carta vetrata sui bordi per renderli lisci e poi rimuovete la polvere. A questo punto incollate le decorazioni natalizie sui piccoli pezzi di legno rotondi e lasciate asciugare bene la colla.



Ecco fatto, ora la vostra corona dell’Avvento è pronta per essere accesa e accompagnarvi verso il Natale!


 
 

Corona dell’Avvento fai da te in stile nordico

Pubblicato da blog ospite in Dettagli Home Decor

Oggi vi proponiamo un facile tutorial per realizzare fai da te una corona dell’Avvento che vi accompagnerà verso il Natale.


Una corona dell’Avvento dallo stile semplice e minimal, in perfetto stile nordico, completa di candele e decorazioni natalizie che si possono facilmente rimuovere per utilizzarla a capodanno, Pasqua, per un compleanno, insomma una corona per tutte le occasioni speciali!



Materiale:
cerchio di legno multistrato – spessore 1mm, diametro esterno 270mm, diametro interno 210mm
bastoncino rotondo, diametro 12 mm
decorazioni natalizie in legno, carta o simili
nastro adesivo
trapano e punta da trapano, diametro mm 12
visto e mitra scatola
carta vetrata
matita




Tutorial

Segnate la posizione delle candele sull’anello di legno e forate con una punta piccola. Ora realizzate i fori per le candele utilizzando il trapano per legno. 


Segate alcuni piccoli pezzi di legno con la sega. La lunghezza o l’altezza devono corrispondere alla profondità dei fori delle candele, per evitare errori mettete il bastoncino rotondo nel foro di una candela e segnate l’altezza con la matita.

Passate la carta vetrata sui bordi per renderli lisci e poi rimuovete la polvere. A questo punto incollate le decorazioni natalizie sui piccoli pezzi di legno rotondi e lasciate asciugare bene la colla.



Ecco fatto, ora la vostra corona dell’Avvento è pronta per essere accesa e accompagnarvi verso il Natale!


 
 

La vita dei nostri alberi di Natale

Pubblicato da blog ospite in Dettagli Home Decor
Tutto quello che occorre sapere prima di acquistare un albero di Natale

Con il ponte dell’Immacolata il periodo natalizio è ufficialmente iniziato, e come da tradizione questi giorni di festa sono dedicati alla preparazione dell’albero di Natale.

Se state ancora pensando se acquistare un albero vero oppure artificiale, oggi ritorniamo sull’argomento, ma questa volta attraverso un’interessante infogragrafica che illustra tutto quello che occorre sapere per fare una scelta consapevole.


Shopalike ha raccolto i fatti più interessanti dal punto di visto storico, folcloristico ed ecologico sia sugli alberi veri sia artificiali, per dare un’idea a chi ne avesse bisogno su quale sia la scelta più eco sostenibile e giusta da fare.

infografica

Fatti e curiosità:

  Il Guinness dei primati per il più grande albero di Natale è tenuto da un abete Douglasdecorato a Seattle (USA), nel 1950.

  Le mele sono una delle più antiche e più tradizionali decorazioni per l’albero di Natale, dato che simboleggiano la mela dell’albero della conoscenza.

 In alcuni paesi del centro ed est Europa si usa appendere l’albero al contrario dal soffitto, per simboleggiare la Santa Trinità.

  In Brasile gli alberi di Natale sono decorati con piccoli pezzi di cotone per dare l’effetto della neve.

  La prima persona ad avere l’idea di un albero di Natale con luci elettriche fu Edward Johnson, assistente di Thomas Edison, nel 1882.




 
 

Living Divani per i.Lab Matematica

Pubblicato da blog ospite in Dettagli Home Decor
divano Bubble Rock di Piero Lissoni

Living Divani, punto di riferimento nel panorama dell’arredo di design per la perfezione, l’armonia nelle proporzioni e il sapore di lusso understated dei propri arredi, si riconferma sponsor tecnico esclusivo del Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia Leonardo da Vinci. In occasione dell’apertura al pubblico del nuovo spazio permanente i.lab Matematica, la prestigiosa istituzione milanese rinnova la partnership con l’azienda, che ha fornito l’iconico divano Bubble Rock di Piero Lissoni ed elementi di seduta realizzati ad hoc per questa nuova area.

Lo spazio educativo, pensato per esplorare il mondo ragionando come matematici, è funzionale ma lontano dall’idea di laboratorio o classe scolastica, privilegiando l’atmosfera rilassata di un bar in cui confrontarsi, divertirsi e lasciarsi coinvolgere da nuovi stimoli.

allestimento  nei toni del blu petrolio
Sfruttando la componente estetica e giocosa della geometria, il progetto allestitivo nei toni del blu petrolio sceglie le forme avvolgenti e scanzonate del divano Bubble Rock per un’area relax e lettura, e dispone attorno ai tavoli sedute imbottite su misura dall’originale forma trapezoidale, che al termine dell’utilizzo spariscono incastrandosi perfettamente nella parete.
sedute imbottite su misura dall’originale forma trapezoidale
Il loro disegno iniziale, progettato dal museo, è diventato realtà grazie all’expertise di Living Divani, che ha messo a disposizione la propria esperienza e capacità di sviluppare soluzioni innovative in termini di ricerca formale e materica, sempre nel segno dell’eccellenza del design che contraddistingue ogni creazione del marchio.
Per festeggiare il nuovo laboratorio, il museo propone per il mese di novembre tre weekend speciali (sabato e domenica 11 e 12, 18 e 19, 25 e 26) dedicati alla matematica, con attività sperimentali e performance adatte a un pubblico di tutte le età. 

allestimento Living Divani
Con questa iniziativa si consolida ulteriormente il rapporto tra Living Divani e una delle istituzioni più prestigiose del territorio milanese; l’azienda, inoltre, dimostra nuovamente il proprio dinamismo e la disponibilità nell’intrecciare relazioni virtuose, confermando come l’apertura a mondi attigui appartenga sempre più al proprio DNA.


 
 

Le proposte Gebrüder Thonet Vienna dal catalogo 2017-2018

Pubblicato da blog ospite in Dettagli Home Decor
Stile raffinato ed estetiche differenti caratterizzano le proposte dello storico marchio GTV

Stile raffinato ed estetiche differenti caratterizzano le proposte dello storico marchio GTV, dove protagonista indiscusso resta sempre e comunque il legno curvato.


Gebrüder Thonet Vienna, o GTV, sperimenta nuovi percorsi e prospettive estetiche mantenendo il legme con la storia attraverso i classici della collezione e nel codice di espressione che segue con la massima passione e fedeltà.   
L’azienda studia nuovi utilizzi e nuovi progetti per i due elementi chiave dello stile viennese, il legno curvatoe la paglia di Vienna, attraverso una visione più contemporanea che gioca con nuove cromie, texture e materiali. 
La contemporaneità delle linee e delle forme viene esplorata attraverso una rinnovata ed estesa concezione dei prodotti GTV, con lo scopo di creare proposte accoglienti ed originali per i diversi ambienti della casa e non solo.


Waltz Design Gamfratesi, 2016
Waltz Design Gamfratesi, 2016


dondolo in faggio Schaukelstuhl Design Gebrüder Thonet, 1885 - Arch Coffee Table Design Front, 2014

dondolo in faggio Schaukelstuhl Design Gebrüder Thonet, 1885 – 

Arch Coffee Table Design Front, 2014


N. 811 Design Josef Hoffmann, 1930

N. 811 Design Josef Hoffmann, 1930


N. 0  Design Front, 2017
N. 0  Design Front, 2017


Targa Design Gamfratesi, 2015

Targa Design Gamfratesi, 2015


Wagasa By Servomuto Design Gebrüder Thonet Vienna Gmbh (Gtv), 2017 - appendiabiti Kleiderständer Design Gebrüder Thonet, 1905

Wagasa By Servomuto Design Gebrüder Thonet Vienna Gmbh (Gtv), 2017 – appendiabiti 

Kleiderständer Design Gebrüder Thonet, 1905


Czech  Design Hermann Czech, 1994

Czech  Design Hermann Czech, 1994

imbottiti Promenade Design Philippe Nigro, 2017

imbottiti Promenade Design Philippe Nigro, 2017


Eyeshine Mirrors Design Anki Gneib, 2015 - Arch Clothes Valet Design Front, 2014

Eyeshine Mirrors Design Anki Gneib, 2015 – 

Arch Clothes Valet Design Front, 2014


Per maggiori informazioni, visionare l’intera collezione e scaricare il catalogo Gebrüder Thonet Vienna 2017-2018, vai su www.gebruederthonetvienna.com



 
 

Un piccolo appartamento che si adatta alle diverse esigenze di una coppia

Pubblicato da blog ospite in Dettagli Home Decor
un piccolo loft open space

Quando si progettano gli interni di un piccolo appartamento è importante ottimizzare al meglio lo spazio a disposizione attraverso scelte progettuali che siano in grado di rispondere alle diverse esigenze di chi lo abita.


In questo appartamento di soli 36 mq, il team di progettazione di The Goort,  ha valutato con attenzione le richieste dei committenti, una giovane coppia,  creando uno spazio versatile, funzionale  ed elegante.

Situato a Mariupol, in Ucraina, l’abitazione offre una superficie limitata ma grazie agli arredi e le soluzioni contenitive inserite, la coppia può facilmente modificare il lay out a seconda delle necessità del momento. L’appartamento, infatti, offre lo spazio necessario  per organizzare cene in compagnia di amici, serate dedicate al cinema e persino per accogliere ospiti per la notte.
Grazie all’altezza dei soffitti è stato possibile progettare l’appartamento come un piccolo loft open space, massimizzando così lo spazio a disposizione.
La camera da letto, situata nel soppalco per creare la giusta privacy, è aperta e luminosa ed è collegata alla zona giorno da una scala semplice e funzionale.


un piccolo loft open space
un piccolo loft open space

Le pareti di mattoni a vista mantengono vivo lo spirito industrialedell’edificio, mentre i nuovi pavimenti in legno conferiscono allo spazio un tocco moderno. 

La TV a volte può risultare un fastidioso elemento di design, quindi i progettisti hanno scelto di installare un sistema di video proiezione. In questo modo lo schermo può essere facilmente arrotolato scomparendo alla vista.


un piccolo loft open space
un piccolo loft open space
un piccolo loft open space

La cucina, situata alle spalle del living proprio sotto il soppalco, è scandita da un design semplice e minimale. I mobili nascondono al loro interno tutto ciò che occorre, dalla cappa aspirante al frigorifero, oltre alla lavastoviglie, lavatrice e forno. 

un piccolo loft open space
un piccolo loft open space
un piccolo loft open space

Gli arredi della zona giorno, progettati e realizzati su misura, custodiscono i segreti delle altre configurazioni dell’appartamento. I mobili più grandi si aprono per dare spazio a un grande tavolo da pranzo pieghevole con le rispettive sedie, oppure si può liberare l’ambiente per organizzare una serata danzante o per un pigiama party.


un piccolo loft open space
un piccolo loft open space
Il bagno è ampio e caratterizzato dal medesimo stile industriale con un tocco moderno, con pareti di mattoni a vista, pavimenti in legno, sanitari sospesi e una bella doccia.

un piccolo loft open space


 
 

Aumenta i metri quadrati di casa tua con meno di 1000 euro

Pubblicato da blog ospite in Dettagli Home Decor
quattro soluzioni per rendere più ampia e luminosa una casa piccola

La mancanza di spazio è il problema principale delle case moderne: monolocali, bilocali e piccoli open space. Secondo un sondaggio promosso da Habitissimo, piattaforma online leader per i lavori di ristrutturazione casa, la mancanza di spazio in casa è il principale problema irrisolto per gli italiani (27,20%), seguito dalla distribuzione degli spazi (25,20%) e dall’insicurezza dell’abitazione domestica (21,90%). Al terzo e quarto posto troviamo invece, rispettivamente il rumore esterno (18,50 %)  e i problemi legati alla climatizzazione (18%).

Da una parte quando si sceglie casa gli aspetti più importanti sono lo spazio e la luminosità. <<In molti vecchi appartamenti, il layout originale partiva da un lungo corridoio buio e da piccole stanze collegate tra loro, il che rende impossibile la sensazione di spaziosità. D’altra parte, gli appartamenti di nuova costruzione tendono ad essere più piccoli, quindi non sorprende che la mancanza di spazio sia uno dei maggiori problemi per gli italiani nelle loro case>>, affermano i professionisti registrati su Habitissimo. Pertanto, Habitissimo, propone una serie di piccoli ristrutturazioni o miglioramenti, con meno di 1.000 euro, che aumenteranno la metratura di casa    per     ​​renderla        più    ​​spaziosa       e luminosa. 

Una delle ristrutturazioni più efficaci per dare un senso di spazio, secondo Habitissimo, è quella di creare ambienti aperti eliminando muri e partizioni inutili. <<Quando si decide di demolire dei muri o delle colonne senza dubbio la stanza ne guadagna in illuminazione naturale e si facilita la ventilazione di tutti gli angoli della casa.>>, dichiarano i professionisti di Habitissimo. Per questi tipi di lavoro è necessario avere un parere di un professionista e prevedere uno studio preliminare per evitare danni strutturali. Il costo medio dei lavori registrati su Habitissimo è di 720 euro e il tempo medio di completamento del lavoro è di 1 giorno.     


quattro soluzioni per rendere più ampia e luminosa una casa piccola
Un altro modo pratico per guadagnare qualche metro in più consiste nella possibilità di installare una porta scorrevole interna. Alcuni interior design di Habitissimo per esempio consigliano porte filo muro di vetro, utilizzabili con facilità anche in spazi angolari. Quando si ha a che fare infatti con una planimetria dalle linee irregolari, la cosa migliore da fare èeliminare gli angoli di apertura necessari alle porte battenti. Il prezzo medio registrato su Habitissimo per installare una porta scorrevole è di 600 euro e il tempo di installazione è inferiore a 1 giorno.


quattro soluzioni per rendere più ampia e luminosa una casa piccola

Uno degli spazi più ridotti nelle case è il bagno. Per guadagnare più spazio in questa stanza è possibile scegliere di sostituire la vasca da bagno con la doccia. Per questo tipo di lavoro si parte da circa 750 euro​​  optando per piatti​​  doccia minimali in ceramica .

quattro soluzioni per rendere più ampia e luminosa una casa piccola
Infine, per ottenere una maggiore ampiezza, possiamo utilizzare mobili con molta capacità di stoccaggio che arrivano fino al soffitto e integrare sistemi organizzativi come scatole o cesti. Il cartongesso è un materiale facile da installare, economico e pulito, perfetto per semplificare spazi difficili come pilastri o angoli.  



 
 

Gruppo C14 per la nuova apertura MISCUSI a Milano

Pubblicato da blog ospite in Dettagli Home Decor
Il format innovativo nella ristorazione raddoppia e rinnova la collaborazione con Gruppo C14

Il format innovativo nella ristorazione raddoppia e rinnova la collaborazione con Gruppo C14, studio di architettura di Alexander Bellman, per il progetto della seconda sede milanese

Un ristorante che è anche pastificio, in cui la tradizione della preparazione artigianale della pasta viene resa protagonista e incorniciata da grandi vetrate, che riprendono il disegno dei telai di un tempo. Dalla molitura del grano alla trafilatura della pasta, fino alla cottura, al condimento e al piatto finito, tutte le fasi della preparazione rimangono a vista.


Nuovo format ristorativo ideato da Alberto Cartasegna e Filippo Mottolese e definito “la start up della pasta”, Miscusi parte da un concept innovativo e di successo nel settore della ristorazione. Obiettivo è portare la pasta, protagonista della dieta mediterranea, alla velocità odierna, nei confini ristretti di una pausa pranzo o di un momento ritagliato nei frenetici ritmi quotidiani, ma senza comprometterne la qualità, sempre con grande ricercatezza, attenzione e ironia. Conciliando vocazione all’internazionalizzazione e genius loci, mantenendo l’artigianalità della produzione e garantendo la stagionalità delle materie prime, Miscusi propone un format semplice e di grande effetto, con la forza di una catena che conserva la sua unicità e il suo calore.

Dopo il progetto per il locale di lancio – inaugurato nel marzo di quest’anno in via Pompeo Litta, a pochi passi da piazza Cinque Giornate – Gruppo C14 ha lavorato alla seconda location milanese di Miscusi, in piazza San Camillo De Lellis.

Il progetto parte ancora una volta dall’ascolto e dall’interpretazione dell’innovativa idea di ristorazione proposta dal cliente, per declinarsi in un attento gioco di soluzioni differenziate ed armonicamente coesistenti.




L’attenzione è subito attratta dalle due insegne in metallo che identificano gli spazi dedicati alla cucina e al laboratorio e contribuiscono a definire il tono accogliente dell’ambiente. Il bancone in noce con piano in marmo gioia in questa nuova sede sarà anche adibito all’aperitivo, il sistema di illuminazione è integrato ad una maglia di tubolari che si snoda a soffitto e i caldi toni dei mattoncini recuperati a vista sono accostati al verde intenso delle pareti.




Il pavimento alterna diversi materiali tra cui la resina con inserti in metallo ed il parquet in rovere sbiancato che richiamano la tradizione degli antichi laboratori di produzione alimentare. Il grande tavolo in noce naturale, la water station con lavabo in marmo ritmata dal verde esposto sulle mensole, la cura nel dettaglio di piccoli particolari come i laccetti in cuoio impunturati che sostengono gli schienali delle panche e le sospensioni in ferro grezzo ai tubolari contribuiscono ad una differenziazione tipologica e materica per soluzioni inaspettate.




Miscusi
Via Pompeo Litta, 6
20122 Milano
www.miscusi.com


 
 

Da Shanghai a Miami, INTERNI presenta “ICON MAKERS”

Pubblicato da blog ospite in Dettagli Home Decor
copertina del numero speciale della Serie Oro di INTERNI

Che cosa fa di tanti protagonisti del design italiano dei veri e propri Icon Makers? Difficile dirlo. La ricetta si basa su un fortunato mix che trova il suo legante nella lunga storia manifatturiera del nostro Paese e in un vitale tessuto produttivo alimentato da tante e diverse figure professionali. E proprio a 100 protagonisti del ‘dietro le quinte’ del progetto, selezionati tra imprenditori, fotografi, grafici e comunicatori, e alle loro iconiche creazioni è dedicato Icon Makers, il numero speciale della Serie Oro di INTERNI che idealmente prosegue il racconto del design italiano proposto nel 2014 con il volume celebrativo per i primi 60 anni della rivista.


A introdurli sono i testi di noti critici internazionali, come Domitilla Dardi, Deyan Sudjic, Leonardo Sonnoli, che raccontano le radici e le peculiarità del progetto contemporaneo. Il contributo di Cristina Morozzi e Christoph Radl permette invece di focalizzare lo sguardo sul lavoro di fotografi e art directors, con l’intento di fare il punto sull’evoluzione dei ruoli e delle competenze coinvolte.


Dopo l’anteprima al Salone del Mobile Milano Shanghai, Icon Makers verrà presentato anche a Miami in una location speciale: il Miami Ironside, il vivace urban center creato da Ofer Mizrahi. Per l’occasione si terrà una conversazione con Gilda Bojardi, direttore di INTERNI, Ofer Mizrahi (Miami Ironside Founder), Giulio Cappellini (Cappellini Art director e Talent scout), Piero Lissoni (Lissoni Associati), Rene Gonzalez (Rene Gonzalez Architects), Carola Hinojosa (Hinojosa Design Studio) e Nasir Kassamali (Luminaire CEO).


copertina del numero speciale della Serie Oro di INTERNI

Il volume sarà inoltre distribuito nei principali showroom di design di Miami e di Milano.
Con 216 pagine, Icon Makers sarà disponibile da oggi, martedì 5 dicembre, in tutte le edicole allegato al nuovo numero del giornale al prezzo di 10 euro (rivista inclusa).




 
 

Din – Design In 2018

Pubblicato da blog ospite in Dettagli Home Decor
CALL FOR ENTRIES now open - Join the Milan Design Week 2018!

CALL FOR ENTRIES now open – Join the Milan Design Week 2018!

Lambrate reaffirms itself this year as a cult location for the design lovers from all over the world. It is an unmissable destination for all the enthusiasts and design experts that are going to visit theFuorisalone: 120,000 people have indeed visited the north-east area of the
metropolitan city of Milan. Promotedesign.it is now organizing a successfull event that will take place in the whole district!

CALL FOR ENTRIES now open - Join the Milan Design Week 2018!
The Milan Design Week 2018 will take place from the 17th until the 22nd of April.


Every year Promotedesign.it organizes exhibitions for the top players of the design field.

In the area of Lambrate there are locations for a total of over 10,000 sq, with several typologies of exhibitions: 
Individual 
Collective 
Internal 
External

The goal of Promotedesign.it is to find for each exhibitor the right position and the best location that will grant the optimum visibility to get the maximum outcome. Each type of exhibitor will have a dedicated space: companies, self producing designers, schools and galleriesThere will be a path that will guide the visitor through the district.

CALL FOR ENTRIES now open - Join the Milan Design Week 2018!
Every exhibitor will be guaranteed a high visibility that is converted into real commercial contacts, strategic partnerships, working collaborations and media relations.


During the Design Week, the city of Milan is the key point for the top players of the field homefurniture.

Fuorisalone is really a not-to-miss event!


CALL FOR ENTRIES now open - Join the Milan Design Week 2018!
The events will not be over at 8pm when the gates of the hangar will be closed:

WEating, located in the inner yard of Din – Design In, will give us a wide selection of Food Trucks.

The great dynamism of these events makes the heart of the Lambrate Design District pulsating and involving.


What are you waiting for?

Write an email to fuorisalone@promotedesign.it

or give us a call +39 0236580208

***

Follow on our social media! Facebook / Instagram


CALL FOR ENTRIES now open - Join the Milan Design Week 2018!

Via Sansovino, 6 – 20133, Milan – Italy




 
 




Torna su