Dettagli Home Decor






 
 
 

Villa Lotus, relax a Essaouira

Pubblicato da blog ospite in Dettagli Home Decor
lussuosa casa vacanze in Marocco

Villa Lotus è una lussuosa casa vacanze in Marocco dallo stile raffinato e dettagli ricercati, che si può affittare sul sito Le Collectionist  per un costo di circa mille euro a notte. Situata a Essaouira, città atlantica a nord di Agadir, Villa Lotus sorge su una collina, in posizione isolata e una splendida vista sull’oceano.

Il progetto di Villa Lotus porta la firma del noto studio francese KOPer integrarla nel contesto arido e roccioso della zona, i progettisti hanno creato un involucro in pietra, vetro e cemento
All’esterno una grande piscina a sfioro richiama l’azzurro del cielo, mentre i lettini intorno, di colore giallo sole, invogliano al relax.

Vicino alla piscina un pergolato in ferro crea una zona d’ombra che ospita il grande tavolo da pranzo.


lussuosa casa vacanze in Marocco
lussuosa casa vacanze in Marocco
lussuosa casa vacanze in Marocco

Internamente ritroviamo la pietra e il cemento. Un grande open space ospita la cucina e il living, vi sono inoltre tre camere da letto e un hammam. Ogni ambiente si apre verso l’esterno, lasciando entrare luce e aria.

Poco distante da Villa Lotus si trova anche una dependance, nella quale è stata ricavata una stanza extra.

Villa Lotus è una casa dallo stile eclettico che coniuga tradizione e design contemporaneo, ricca di forti contrasti in armonia tra loro.


lussuosa casa vacanze in Marocco
lussuosa casa vacanze in Marocco
lussuosa casa vacanze in Marocco
lussuosa casa vacanze in Marocco
lussuosa casa vacanze in Marocco
lussuosa casa vacanze in Marocco
lussuosa casa vacanze in Marocco



 
 

Eurocucina 2018: Faber presenta Galileo, il sistema di cottura con cappa integrata

Pubblicato da blog ospite in Dettagli Home Decor
Galileo di Faber

Faber, l’azienda che ha inventato la cappa da cucina, presenta Galileo, il sistema di cottura con cappa integrata. Questo prodotto, dal design elegante e unico nel suo genere, nasconde un cuore davvero all’avanguardia: un motore salvaspazio e waterproof.

Classe energetica A+++, in linea con la filosofia di Faber volta a ridurre i consumi e operare in modo sostenibile e rispettoso dell’ambiente, e un motore davvero sorprendente, perché waterproof e salvaspazio: queste sono le caratteristiche principali di Galileo.

Galileo infatti è dotato di un contenitore di grande capacità che, unito all’esclusivo motore waterproof, offre una sicurezza in più ai consumatori garantendo il funzionamento anche nel caso in cui si dovessero rovesciare inavvertitamente una cospicua quantità di liquidi. Resistente e di piccole dimensioni, Galileo è studiato per minimizzare lo spazio occupato all’interno del mobile nel quale è contenuto. Il corpo del prodotto infatti, si concentra solo nella parte centrale del mobile in cui è incassato permettendo così l’utilizzo di un cassetto ideale per contenere utensili e alimenti.


Galileo di Faber

Faber è sempre molto attenta al consumatore e cerca sempre di soddisfare le sue esigenze. Questo prodotto offre infatti la possibilità di scegliere il sistema preferito per eliminare l’aria: oltre alla classica soluzione aspirante, l’azienda propone anche un kit filtrante, con altezza di 100 e 60 mm, adeguato alle diverse altezze dello zoccolo del mobile. Galileo rappresenta una soluzione comoda anche per il ricambio dei filtri antiodore a carboni attivi, i quali, in alcuni casi, si possono sostituire direttamente dallo zoccolo del mobile senza dover rimuovere i cassetti che rivestono la cappa.

La cappa inoltre, si accende automaticamente alla velocità più idonea, adattando la capacità di aspirazione al massimo livello di cottura. È sufficiente premere solo un taso per disattivare o riattivare la funzione.


Galileo di Faber

Galileo è l’incontro perfetto tra tecnologia e design: la griglia in ghisa completamente flush sul vetro consente di spostare le pentole bollenti da una parte all’altra del piano senza difficoltà. Il tocco finale è dato dai comandi touch slidere dalla cappa integrata nel piano cottura, caratterizzata da linee che si intersecano tra loro fino a richiamare e formare il logo Faber posto al centro del modello.


 
 

SCIROCCO H lancia Donut il nuovo termoarredo in due versioni

Pubblicato da blog ospite in Dettagli Home Decor
Donut termoarredo

Ispirandosi al celebre dolce dai mille colori che fa impazzire milioni di americani, Scirocco H lancia Donut, il nuovo termoarredodallo stile essenziale, nato dalla mano degli architetti Franca Lucarelli e Bruna Rapisarda.

Radiatore in cui estetica, design e progettazione si fondono in un prodotto unico dalla forma geometrica perfetta, Donut fa della semplicità e pulizia delle linee il suo “ingrediente” principale, elementi fondamentali per ogni “ricetta” di design Scirocco H.
Donut è un corpo scaldante a parete in acciao ad alta resistenza, formato da un cerchio esterno del diametro di 700 mm, realizzato con un tubo circolare di importante dimensione (42 mm) e da uno più interno da 18 mm. Ne completano l’aspetto, per la versione idraulica, le due valvole idrauliche tonde, e per quella elettrica, lo speciale sistema di avvolgimento del cavo denominato Hoop.
Non solo per l’aspetto ma anche, e soprattutto, per l’alto grado di personalizzazione che il suo nome non poteva essere più appropriato. Con Donut, infatti, non solo si può scegliere il colore dei due cerchi in acciaio (solo per versione elettrica) che compongono il termoarredo, combinando tra loro le 67 tonalità della gamma Scirocco H, ma anche quello delle valvole idrauliche e del sistema Hoop, in cui è possibile abbinare anche la finitura del tessuto che ricopre i cavi elettrici, ordinabili in sette varianti, scegliendo tra liscio, lino e intrecciato.
Donut termoarredo

DONUT BAG il primo radiatore portatile e free-standing

Evoluzione del modello con installazione a parete, Donut BAG è il termoarredo elettrico portatile e free-standing dalla forma geometrica perfetta.

Donut BAG termoarredo elettrico portatile e free-standing

Questo speciale modello è totalmente in acciaio, formato da un cerchio esterno del diametro di 620 mm, realizzato con un tubo circolare di 35 mm e da uno più piccolo da 15 mm al cui interno è stata inserita una sinuosa serpentina che ne aumenta la resa termica, unendo praticità e funzionalità all’esigenza di portare calore ovunque ce ne sia bisogno.
Il suo design esclusivo è completato dal piedistallo in acciaio e arricchito dallo speciale sistema di avvolgimento del cavo elettrico Hoop, formato da due anelli in acciaio su cui si avvolge il cavo elettrico ricoperto in tessuto.
La facilità di trasporto è garantita dal peso ridottoe dall’esclusivo packaging ergonomico creato appositamente da Scirocco H per adattarsi al suo design, che ne agevola gli spostamenti e al contempo lo protegge.

Donut BAG termoarredo elettrico portatile e free-standing

Donut BAG diventa protagonista di ogni ambiente grazie alla personalizzazione totale del suo design in cui non solo si può scegliere il colore del cerchio esterno e di quello interno con la serpentina, combinando tra loro le 67 tonalità della gamma Scirocco H, ma anche quello di Hoop, con la possibilità di installarlo in qualsiasi punto del radiatore, abbinando i sette colori disponibili del tessuto che ricopre i cavi elettrici, ordinabili in tre varianti liscio, lino e intrecciato.




 
 

Al Salone Del Mobile Fiora presenta il bagno a 360 gradi

Pubblicato da blog ospite in Dettagli Home Decor
collezione mobili MAKING cappuccino

Continua il percorso di FIORA alla ricerca di innovazione e design con personalità. Di recente entrata a far parte del gruppo internazionale Royo, primo operatore in Spagna e uno dei principali punti di riferimento in Europa, FIORA mantiene la sua identità con il sostegno dei partner e lo dimostra ancora una volta partecipando al Salone Internazionale del Mobile di Milano con importanti novità nell’ambito del design.

TRACE. Il piatto doccia “nudo”


All’interno dello spazio espositivo ideato da Michela Benaglia e Valentina Pedretti, si respira aria di sartoria, artigianalità e innovazione: il piatto doccia TRACE è la grande novità che nasconde completamente la piletta di scarico grazie ad una canalina – una sola e semplice fessura – che contribuisce a creare un effetto di solida compattezza e naturalezza del materiale.


piatto doccia TRACE
Non solo un’esperienza esteticamente piacevole, ma anche pratica, poiché la piletta è facilmente ispezionabile, alta solo 6 cm e con una portata d’acqua di 60 litri al minuto, doppia rispetto agli attuali sifoni in commercio; il piatto doccia ha inoltre una resistenza al calore testata fino a 60°.


piatto doccia TRACE ardesia

Fiora ha investito e creato nuovi colori e finiture per arredare l’ambiente: 9 nuances a tinta unita e 6 colori nature. 3 le texture disponibili: Ardesia, Venezia e Saco. Oltre alle caratteristiche standard in catalogo, TRACE può essere realizzato in tutte le tinte RAL, su misura e in tempi rapidissimi.

MAKING Collezione di mobili

Importante anche la linea di mobili MAKING, nata dalla collaborazione con lo studio di design di Barcellona, – The Robot Design Studio– e caratterizzata da un effetto materico decisamente interessante, continuo e senza alcuna interruzione, come se fosse scolpito in un unico frammento naturale.

Nelle tinte rosa e cappuccino, tra i trend annunciati dagli esperti per il 2018/2019, MAKING raggiunge un livello estetico unico.


collezione mobili MAKING rosa

I cassetti hanno il fondo antiscivolo di serie e gli interni sono personalizzati. Sono inoltre disponibili accessori divertenti come contenitori portaoggetti da inserire all’interno dei cassetti. Le strutture dei mobili sono in DMF, materiale in grado di assicurare una capacità di assorbimento praticamente nulla. Angoli smussati, primer antiumidità e lacche con base poliuretanica conferisco una maggiore durata di vita ai prodotti Fiora.

CELSIUS è il nuovo radiatore ecosensibile di FIORA, che può arrivare a una resa calorifica superiore del doppio rispetto ad un tradizionale scaldasalviette, con una immagine perfettamente compatibile con il design della casa. 

radiatore CELSIUS ardesia

E’ dotato di doppio rubinetto con sistema di regolazione e apertura che consente di mantenere la temperatura delle stanze senza disperdere energia e limitando i consumi energetici. L’ingresso e l’uscita dei radiatori sono, in tutti i casi da ¾.Il radiatore di FIORA, grazie alla compattezza e alla versatilità della copertura in Silexpool®, è perfetto anche in fase di ristrutturazione perché non costringe i progettisti a scomodi vincoli.

radiatore CELSIUS


 
 

La rubinetteria in acciaio inox di Mina nel progetto Himalayan Birch House

Pubblicato da blog ospite in Dettagli Home Decor
Himalayan Birch House

Una casa ispirata all’architettura giapponese contemporanea

L’idea centrale di Himalayan Birch Houseè quella di giocare sull’interazione tra luce ed ombra, raccontando un modo profondo di interpretare l’architettura come arte. Il progetto è incentrato sui 60 alberi di betulle Himalayani posizionati sulla terrazza e in giardino. Gli elementi strutturali attirano l’attenzione sugli alberi e sulle loro ombre. Le finestre incorniciano gli alberi come dei quadri in una galleria d’arte. La trasparenza e la traslucenza dei materiali fanno penetrare la luce attraverso la rete producendo l’effetto moiré così come attraverso le tende in tessuto bianco, le quali producono l’effetto ombra shoji.


Himalayan Birch House
Himalayan Birch House

Anche la natura è protagonista degli interni; la luce sfiora delicatamente le forme passando attraverso gli spazi dominati dal colore bianco e integra tutti gli elementi in legno.
I rubinetti Mina in acciaio inossidabilesono stati scelti per sottolineare la semplicità della forma. Per la cucina è stata scelta la nuova proposta Three con doccetta esterna estraibile 

Himalayan Birch House

I miscelatori a parete della serie Stiriana sono stati installati nel bagno principale e nel bagno degli ospiti. I prodotti della serie Stiriana sono stati utilizzati anche nelle docce. 
Infine una canna da terra Giotto si combina perfettamente con la vasca freestanding esaltandone le sinuose forme, per poi trovare posto anche negli spazi esterni con la versione lavabo da terra.

 Himalayan Birch House
 Himalayan Birch House
Himalayan Birch House
Himalayan Birch House

Architetto: Stéphane Herrgott Architecte


 
 

MGS alla Milano Design Week 2018

Pubblicato da blog ospite in Dettagli Home Decor
Rubinetto SPIN D di MGS

Sono molte le aziende che hanno scelto le soluzioni bagno, cucina e outdoor proposte da MGS per stand e showroom appositamente allestiti per la settimana del design milanese: da Riva1920 a Modulnova, da Abimis a Xera e Isabagno.

Ma è nel prestigioso Showroom di via Durini, nel cuore della Milano Design Week, che l’azienda attende clienti ed architetti. Qui  le esclusive collezioni di rubinetteria in acciaio inox MGS completano le cucine Binova, insieme ad un team di partner d’eccezione. Ed è qui che l’azienda propone le tante novità che a breve andranno a catalogo.

Tra le cucine c’è Vela SD, un miscelatore dalle dimensioni importanti e la canna più alta rispetto agli altri prodotti della collezione.

Vela SD ha un profilo lineare e slanciato, completato da una doccetta estraibile particolarmente maneggevole. Viene proposto con le finiture in PVD già da tempo disponibili in MGS: oro lucido e oro rosa che affiancano il nero e il titanio, nelle rispettive versioni lucide o spazzolate. Un’esperienza acquisita nel tempo sul trattamento delle superfici in acciaio inox che si coglie al primo sguardo,  per l’estrema qualità estetica, la pulizia e l’esclusiva uniformità dei prodotti finali.

Invece Spin HC è un’assoluta novità per il catalogo MGS: un rubinetto per acqua filtrata e acqua bollente. Spin HC si può affiancare alle collezioni di miscelatori Spin e Vela, ed è proposto in tutte le finiture per creare una perfetta sintonia in cucina.
Tra le collezioni da bagnotroviamo i prodotti Ergon che si completano e diventano una collezione autonoma, con redesign della maniglia nella versione zigrinata.


Gruppo lavabo a tre fori con maniglia zigrinata per la collezione da bagno Ergon. In finitura Black Steel.

La zigrinatura a sbalzo, che già caratterizzava alcuni articoli, diventa ora un leit-motiv valorizzato dalle nuove proporzioni, e conferisce una preziosità evidente a tutti gli articoli. La dimensione è ergonomicamente più performante ed quindi più facile nell’utilizzo.
Il Salone è anche occasione per il lancio sul mercato di Penta, la nuova serie presentata in anteprima durante London 100% Design. Penta è una collezione dal design italiano, sviluppata dallo studio ErvasBasilicoGirardi, che nasce da un attento studio sulle potenzialità di lavorazione della barra in acciaio inox.

Penta
nuova collezione da bagno Penta in acciaio inox

E’ la materia prima quindi che si torce e si ammorbidisce creando il profilo pentagonale dei comandi, e agevolando la presa e il controllo dell’erogazione.

La serie, che come sempre si avvale del knowhow ingegneristico svizzero di MGS, è declinata per ogni zona dell’ambiente bagno ed è disponibile in  acciaio lucido e spazzolato, così come nelle esclusive finiture in PVD.

www.mgstaps.com 


 
 

Collezione IKEA estate 2018

Pubblicato da blog ospite in Dettagli Home Decor
Sommar 2018 IKEA

Il periodo estivo è la stagione da vivere all’aperto, ovunque, in città, al mare o in campagna. 

La collezione Ikea estate 2018 è perfetta per trasformare, con la sua vivace semplicità, la casa in un’oasi piena di stile dove rilassarsi.


Con il gioco di parole STAYCATION Ikea presenta una collezione vivace e briosa che strizza l’occhio alle atmosfere da spiaggia inserendosi in modo divertente e ironico anche negli spazi esterni urbani

L’outdoor si veste di comodi mobili da giardino, lampade ad energia solare, tessuti vivaci e tanti accessori per esprimere al meglio il proprio stile.


Sommar 2018 IKEA
Sommar 2018 IKEA
Sommar 2018 IKEA
Sommar 2018 IKEA
Sommar 2018 IKEA
Sommar 2018 IKEA
Sommar 2018 IKEA
Sommar 2018 IKEA
Sommar 2018 IKEA
Sommar 2018 IKEA
Sommar 2018 IKEA
Sommar 2018 IKEA

Per maggiori informazioni vai su ikea.com



 
 

Interno minimalista

Pubblicato da blog ospite in Dettagli Home Decor
cucina con affaccio sul giardino

CM Studio si è occupato della ristrutturazione completa di una casa di mattoni del 18° secolo a Sydney con l’aggiunta di un estensione realizzata in doghe di legno bianco per ampliare la superficie di 63mq.
La ristrutturazione dell’edificio, che un tempo ospitava il personale della base dell’esercito di Victoria Barracks nel sobborgo di Paddington, ha ridato vita alla casa secondo gli standard contemporanei. Gli architetti hanno creato un ampliamento e aggiunto una finestra e un abbaino. La scatola a doghe in legno ospita una camera da letto e una sezione del rivestimento si apre verso l’esterno per ospitare una grande finestra che si affaccia sul giardino.
Per massimizzare lo spazio interno è stato creato un layout a pianta apertaAl piano terra il soggiorno e la cucina, che si apre sul giardino, sono divisi da una lavanderia, il bagno e la scala. Due camere da letto e un secondo bagno sono situati al primo piano, inoltre è stato ricavato un piccolo spazio mansardato sotto il tetto a falde.
L’interno minimalista è stato rifinito con una gamma di colori tenui, marmo con venature grigielegno chiaro.  I mobili in legno scuro e i tessuti dai toni caldi contribuiscono a creare un aspetto più casalingo.

casa di mattoni bianchi
cucina aperta sul giardino
cucina moderna bianca
ingresso
soggiorno
scala interna
camera matrimoniale
camera matrimoniale
camera da letto
bagno in marmo girgio
sottotetto


Fotografie di Caroline McCredie .


 
 

Rivoluziona la camera da letto con comodini e testiere fuori dal comune!

Pubblicato da blog ospite in Dettagli Home Decor
comodino con tronco di legno

La primavera è finalmente arrivata! Ce ne accorgiamo soprattutto per quella diffusa atmosfera di rinnovamento e trasformazione che sentiamo vibrare nell’aria. Un desiderio di cambiamento che non può non coinvolgere anche la nostra casa, sicuro rifugio che ci coccola e protegge tutto l’anno. Vi proponiamo alcune idee creative e originali per cambiare volto alla camera da letto, partendo dagli elementi chiave che ne definiscono lo stile: testiera del letto e comodini
Dimenticate soluzioni pre-confezionate e modelli standardizzati. Preparatevi piuttosto ad una carrellata di spunti e suggerimenti per creare soluzioni personalizzate sui vostri gusti, da realizzare con il più appassionato fai-da-te o da rubare ai designer più creativi del settore.


La testiera ecosostenibile

Dicevamo del risveglio della natura, tipico di questo periodo di (quasi) inizio primavera. Nuovi profumi e nuovi colori ci invitano ad uscire in strada e godere delle prime belle giornate. Perché non portare un po’ di questa positività anche in casa? Direttamente da madre natura ci arrivano dei preziosi suggerimenti da cogliere al volo per realizzare una testiera del letto dal mood ecosostenibile e fai-da-te! Rami, foglie e piccoli tronchi possono essere assemblati con fantasia per dar vita alla vostra personalissima creazione green.


Testiera ecosostenibile

Testiera del letto o parete effetto lavagna?

E se la testiera del letto fosse sostituita da una parete effetto lavagna? Ti basterà dipingerla con la chalk paint – pittura lavagna – per avere sempre a disposizione una spazio su cui appuntare sogni, desideri e pensieri che non vuoi dimenticare prima di andare a dormire. In questo modo avresti una testiera gigantesu cui scrivere davvero tutto quello che ti passa per la testa!


Testiera del letto o parete effetto lavagna?

Riciclo creativo: la testiera del letto è una vecchia porta!

Gli amanti del riciclo creativo sanno bene cosa realizzare con i tanti oggetti e complementi abbandonati in cantina. Se disponi di vecchie porte, anche differenti tra loro,  potresti sfruttarle per realizzare una testiera del letto dal sapore vintage, l’effetto sarà sorprendente!


Riciclo creativo: la testiera del letto è una vecchia porta!

Testiera del letto fai da te con pallets o tavole di legno

Per i tanti appassionati di fai da te ecco una facile idea per rinnovare la testiera del letto con i pallets, una soluzione semplice anche per i meno esperti di bricolage.  In questo modo potrai anche appendere delle foto alla testiera, appoggiare quadri o libri e la camera sarà più personale. Un’altra facile soluzione, perfetta soprattutto per una casa di montagna, è quella di creare la testiera del letto assemblando delle tavole di legno.


Testiera del letto fai da te con pallets
Testiera del letto fai da te con tavole di legno

Comodini naturali

La natura può entrare in gioco anche per la realizzazione di comodini super trendy costituiti da un semplice tronco d’albero. Se ti stai chiedendo come fare per realizzarne uno, dai un’occhiata a queste idee. Taglia una porzione di tronco in modo da ottenere una base circolare di alcuni centimetri e poi appendila al soffitto tramite due robuste funi. Un geniale comodino sospeso si può ottenere anche sostituendo il tronco d’albero con una tavoletta di legno grezzo. Il risultato sarà meraviglioso!

Comodini naturali

Stile vintage: il comodino è un baule!

Se sei in cerca di soluzioni non convenzionali e ricercate, un vecchio baule può fare al caso tuo. Rettangolare e capiente, il baule può trasformarsi in un pratico comodino unendo la funzionalità del vano contenitore, spesso dotato di più ripiani, con il design in stile vintage.


Stile vintage: il comodino è un baule!

Una scaletta accanto al letto o un cassetto?

Hai mai pensato di utilizzare una scaletta come comodino? Non sarà il massimo del comfort ma, in compenso, è un vero gioiello del décor fai da te! Puoi lasciarla al naturale oppure dipingerla di uno o più colori. Se invece preferisci una soluzione più pratica, puoi trasformare un cassetto nel tuo nuovo comodio da fissare a parete.


Una scaletta accanto al letto o un cassetto?

Ora non ti resta che scegliere il tuo stile preferito e dare il via alla trasformazione!

Autore Emanuela Perozzi


 
 

Una moderna casa sull’oceano Pacifico

Pubblicato da blog ospite in Dettagli Home Decor
Tama's Tee House Sydney

Lo studio australiano Luigi Rosselliha progettato Tama’s Tee House, una moderna casa sull’oceano dedicata al mondo dei surfisti.  “Tama” sta, infatti, per Tamarama, un noto sobborgo della città di Sydney frequentato da surfisti, dove le case sorgono sugli scogli ripidi per ‘tuffarsi’ nel Pacifico.

Il progetto parte da una costruzione esistente che conserva il basamento in arenaria ed il garage sottostante, realizzato in cemento armato ad un solo pilastro portante, sul quale poggia il resto dell’abitazione. Gli architetti hanno scelto di utilizzare il cemento armato per far fronte anche agli agenti atmosferici più aggressivi: vento, umidità e salsedine. 
Gli angoli smussati del volume, arricchiti di finiture in legno e acciaio, sono stati pensati per ridurre l’impatto delle condizioni ambientali e per ammorbidire i lineamenti dell’edificio.
Orientata verso l’oceano a nord est, la casa si sviluppa su quattro livelli, in funzione del rapporto con l’esterno. Il livello principale, che ospita la zona giorno, con vista privilegiata, grandi aperture schermate a dovere e pareti curve. Fulcro dello spazio domestico il camino a gas in muratura.
Più raccolto il pianterreno, dotato di una tavernetta e una terrazza riparata con vista verso la collina.
Le caratteristiche dominanti del progetto sono le travi dipinte di bianco, l’uso del marmo di Carrara, i pavimenti in legno ed una palette cromatica sobria


Tama's Tee House Sydney
Tama's Tee House Sydney
Tama's Tee House Sydney
Tama's Tee House Sydney
Tama's Tee House Sydney
Tama's Tee House Sydney
Tama's Tee House Sydney
Tama's Tee House Sydney
Tama's Tee House Sydney
Tama's Tee House Sydney

immagini © Prue Roscoe



 
 




Torna su