Dettagli Home Decor






 
 
 

Agriturismo di charme

Pubblicato da blog ospite in Dettagli Home Decor
La Granja Ibiza

Lo studio Dreimeta ha trasformato una residenza privata in un magnifico agriturismo di charme a nove camere nel cuore del Mar Mediterraneo, sull’isola di Ibiza: La Granja.


La Granja è una fattoria di 10 ettari incastonata nell’entroterra pastorale di Ibiza, con 20 ettari di boschi di pini e agrumeti e giardini fertili.

Gli spazi comuni, caratterizzati dalla tradizionale architettura iberica e dalle influenze moresche, presentano pareti ad arco, soffitti alti con travi in ​​legno scuro e vecchie porte in legno con maniglie e serramenti in ferro battuto.
Lo studio Dreimeta ha evidenziato le imperfezioni dovute alle intemperie della struttura, conferendo allo spazio una raffinata eleganza.


La Granja Ibiza
La Granja Ibiza
La Granja Ibiza

Le camere variano di dimensioni; ognuna è dotata di un lussuoso letto e materiali in legno bruciato, cenere spazzolata e oleata, legno, pietra e ardesia.

 

La Granja Ibiza

La Granja Ibiza
La Granja Ibiza
La Granja Ibiza
La Granja Ibiza

La cucina proposta da La Granja abbraccia anche la dieta mediterranea e i rituali che lo accompagnano: l’aria fresca, il sole e l’attività fisica. Lo chef José Catrimán lavora con Andy Szymanowicz, agricoltore di La Granja, per supervisionare il cibo che viene coltivato e, a sua volta, prepara i suoi menù a base di cibo fresco, sano e lento che viene servito agli ospiti al tavolo da pranzo comune.

La Granja Ibiza
La Granja Ibiza
La Granja Ibiza

La Granja mira a preservare la bellezza naturale dell’isola attraverso iniziative locali e programmi a sostegno dell’agricoltura biologica. Qui, tra i profumi inebrianti di ficus e fichi, è la vera Ibiza, lontana dal turismo di massa.



 
 

Agriturismo di charme

Pubblicato da blog ospite in Dettagli Home Decor
La Granja Ibiza

Lo studio Dreimeta ha trasformato una residenza privata in un magnifico agriturismo di charme a nove camere nel cuore del Mar Mediterraneo, sull’isola di Ibiza: La Granja.


La Granja è una fattoria di 10 ettari incastonata nell’entroterra pastorale di Ibiza, con 20 ettari di boschi di pini e agrumeti e giardini fertili.

Gli spazi comuni, caratterizzati dalla tradizionale architettura iberica e dalle influenze moresche, presentano pareti ad arco, soffitti alti con travi in ​​legno scuro e vecchie porte in legno con maniglie e serramenti in ferro battuto.
Lo studio Dreimeta ha evidenziato le imperfezioni dovute alle intemperie della struttura, conferendo allo spazio una raffinata eleganza.


La Granja Ibiza
La Granja Ibiza
La Granja Ibiza

Le camere variano di dimensioni; ognuna è dotata di un lussuoso letto e materiali in legno bruciato, cenere spazzolata e oleata, legno, pietra e ardesia.

 

La Granja Ibiza

La Granja Ibiza
La Granja Ibiza
La Granja Ibiza
La Granja Ibiza

La cucina proposta da La Granja abbraccia anche la dieta mediterranea e i rituali che lo accompagnano: l’aria fresca, il sole e l’attività fisica. Lo chef José Catrimán lavora con Andy Szymanowicz, agricoltore di La Granja, per supervisionare il cibo che viene coltivato e, a sua volta, prepara i suoi menù a base di cibo fresco, sano e lento che viene servito agli ospiti al tavolo da pranzo comune.

La Granja Ibiza
La Granja Ibiza
La Granja Ibiza

La Granja mira a preservare la bellezza naturale dell’isola attraverso iniziative locali e programmi a sostegno dell’agricoltura biologica. Qui, tra i profumi inebrianti di ficus e fichi, è la vera Ibiza, lontana dal turismo di massa.



 
 

Agriturismo di charme

Pubblicato da blog ospite in Dettagli Home Decor
La Granja Ibiza

Lo studio Dreimeta ha trasformato una residenza privata in un magnifico agriturismo di charme a nove camere nel cuore del Mar Mediterraneo, sull’isola di Ibiza: La Granja.


La Granja è una fattoria di 10 ettari incastonata nell’entroterra pastorale di Ibiza, con 20 ettari di boschi di pini e agrumeti e giardini fertili.

Gli spazi comuni, caratterizzati dalla tradizionale architettura iberica e dalle influenze moresche, presentano pareti ad arco, soffitti alti con travi in ​​legno scuro e vecchie porte in legno con maniglie e serramenti in ferro battuto.
Lo studio Dreimeta ha evidenziato le imperfezioni dovute alle intemperie della struttura, conferendo allo spazio una raffinata eleganza.


La Granja Ibiza
La Granja Ibiza
La Granja Ibiza

Le camere variano di dimensioni; ognuna è dotata di un lussuoso letto e materiali in legno bruciato, cenere spazzolata e oleata, legno, pietra e ardesia.

 

La Granja Ibiza

La Granja Ibiza
La Granja Ibiza
La Granja Ibiza
La Granja Ibiza

La cucina proposta da La Granja abbraccia anche la dieta mediterranea e i rituali che lo accompagnano: l’aria fresca, il sole e l’attività fisica. Lo chef José Catrimán lavora con Andy Szymanowicz, agricoltore di La Granja, per supervisionare il cibo che viene coltivato e, a sua volta, prepara i suoi menù a base di cibo fresco, sano e lento che viene servito agli ospiti al tavolo da pranzo comune.

La Granja Ibiza
La Granja Ibiza
La Granja Ibiza

La Granja mira a preservare la bellezza naturale dell’isola attraverso iniziative locali e programmi a sostegno dell’agricoltura biologica. Qui, tra i profumi inebrianti di ficus e fichi, è la vera Ibiza, lontana dal turismo di massa.



 
 

Agriturismo di charme

Pubblicato da blog ospite in Dettagli Home Decor
La Granja Ibiza

Lo studio Dreimeta ha trasformato una residenza privata in un magnifico agriturismo di charme a nove camere nel cuore del Mar Mediterraneo, sull’isola di Ibiza: La Granja.


La Granja è una fattoria di 10 ettari incastonata nell’entroterra pastorale di Ibiza, con 20 ettari di boschi di pini e agrumeti e giardini fertili.

Gli spazi comuni, caratterizzati dalla tradizionale architettura iberica e dalle influenze moresche, presentano pareti ad arco, soffitti alti con travi in ​​legno scuro e vecchie porte in legno con maniglie e serramenti in ferro battuto.
Lo studio Dreimeta ha evidenziato le imperfezioni dovute alle intemperie della struttura, conferendo allo spazio una raffinata eleganza.


La Granja Ibiza
La Granja Ibiza
La Granja Ibiza

Le camere variano di dimensioni; ognuna è dotata di un lussuoso letto e materiali in legno bruciato, cenere spazzolata e oleata, legno, pietra e ardesia.

 

La Granja Ibiza

La Granja Ibiza
La Granja Ibiza
La Granja Ibiza
La Granja Ibiza

La cucina proposta da La Granja abbraccia anche la dieta mediterranea e i rituali che lo accompagnano: l’aria fresca, il sole e l’attività fisica. Lo chef José Catrimán lavora con Andy Szymanowicz, agricoltore di La Granja, per supervisionare il cibo che viene coltivato e, a sua volta, prepara i suoi menù a base di cibo fresco, sano e lento che viene servito agli ospiti al tavolo da pranzo comune.

La Granja Ibiza
La Granja Ibiza
La Granja Ibiza

La Granja mira a preservare la bellezza naturale dell’isola attraverso iniziative locali e programmi a sostegno dell’agricoltura biologica. Qui, tra i profumi inebrianti di ficus e fichi, è la vera Ibiza, lontana dal turismo di massa.



 
 

Quale climatizzatore scegliere tra fisso e portatile?

Pubblicato da blog ospite in Dettagli Home Decor
climatizzatore fisso a parete

Con l’arrivo dell’estate l’aria condizionata è una comodità a cui è quasi impossibile rinunciare. Una spesa spesso onerosa anche se oggi, grazie a internet, possiamo facilmente trovare online ecommerce specializzati che propongono climatizzatori delle migliori marche a prezzi scontati. Un esempio è Climatec Store, azienda italiana che si occupa della vendita e della progettazione online di sistemi sia civili che industriali nel settore termotecnico, e che vanta un ricco assortimento di climatizzatori a prezzi competitivi.


Ma quando si decide di acquistare un climatizzatore, la prima scelta da fare è quella tra un climatizzatore fisso o un modello portatile. Vediamo insieme le caratteristiche delle due tipologie di apparecchi al fine di effettuare l’acquisto più adatto alla propria casa.


Climatizzatore fisso: caratteristiche


Il climatizzatore fisso o split è costituito da un’unità interna ed una esterna, collegate da un circuito di tubi in cui scorre un fluido refrigerante. L’installazione di un climatizzatore fisso richiede dei lavori di muratura, che possono essere realizzati da un tecnico o anche personalmente se si hanno le competenze per farlo. Prima di effettuare questi lavori occorre verificare il regolamento condominiale o urbanistico che interessa il proprio edificio. 
Anche il posizionamento dell’unità esterna potrebbe risultare un problema, infatti è necessario che questa sia collocata in un luogo non troppo esposto al sole, e con sufficiente spazio intorno. L’apparecchio esterno è abbastanza rumoroso, quindi, nella scelta della sua posizione, bisogna tenere conto dell’eventuale fastidio arrecato ai vicini. 
Per ovviare a questi problemi, in commercio sono disponibili anche climatizzatorifissi che non prevedono l’unità esterna, anche se più costosi e rumorosi.
Dal puto di vista dell’efficienza energetica, i climatizzatori fissi sono indubbiamente più efficienti rispetto ai modelli portatili, soprattutto i modelli di classe energetica più alta (A++ o A+). L’unità interna è inoltre molto meno rumorosa rispetto ad un modello portatile.


climatizzatore fisso Samsung

Climatizzatore portatile: caratteristiche


climatizzatori portatili combinano in un solo apparecchio l’unità evaporante e quella condensante, e possono essere facilmente spostati, grazie a delle rotelle, nella zona di casa dove ce n’è più bisogno. Il meccanismo è quindi uguale ad un apparecchio fisso, ma avviene in un circuito monoblocco.

Anche i climatizzatori portatili necessitano di uno sbocco verso l’esterno per espellere il calore accumulato, infatti generalmente dispongono di un tubo che comunica con l’esterno attraverso un foro nel muro, in una finestra, oppure un flessibile che si inserisce sotto una tapparella leggermente sollevata.


Il primo vantaggio nello scegliere un climatizzatore portatile  è certamente il costo, sono infatti venduti a prezzi più bassi rispetto a quelli fissi, e non occorre sostenere spese per la sua installazione. Il secondo vantaggio è dato dalla loro praticità e versatilità: possono essere spostati in qualsiasi stanza dotata di una finestra, e quando l’estate passa si possono facilmente riporre in un armadio o un ripostiglio.

Lo svantaggio di questi apparecchi portatili e che sono più rumorosi e meno efficienti dal punto di vista dei consumi energetici.


climatizzatore portatile


Come scegliere il climatizzatore giusto per la propria casa?


Come scegliere allora il climatizzatore per la propria casa? Per chi non ha la possibilità di poter installare un’unità esterna, per qualsiasi motivo, la scelta deve ricadere sui climatizzatori portatili, perfetti anche per chi desidera rinfrescare solo gli ambienti in cui è necessario.  In linea generale, però, l’acquisto di un climatizzatore fisso o split è ancora la scelta migliore, sia per la silenziosità che per quanto riguarda il risparmio energetico e quindi in bolletta.

Ora che avete le informazioni necessarie, potete acquistare su Climatec Store il climatizzatore più adatto alla vostra casa.

Tags:

 
 

Pavimenti per esterni: continuità stilistica fra indoor e outdoor

Pubblicato da blog ospite in Architettura, Dettagli Home Decor
pavimento collezione Urbanature 20mm di Panaria Ceramiche

La scelta di materiali in armonia fra loro è importante per conservare una continuità stilistica tra l’indoor e l’outdoor. 


Grazie alle elevate caratteristiche tecniche di ingelività, resistenza allo scivolamento e ai carichi di rottura, durabilità e assenza di manutenzione, i prodotti di Panaria Ceramiche caratterizzati da uno spessore di 20 mm,  valorizzano ulteriormente la vita all’aria aperta con soluzioni ideali per arredare con gusto Made in Italy l’outdoor della propria casa. 


pavimento Primestone 20mm di Panaria Ceramiche
Primestone amplifica le potenzialità estetiche e funzionali delle lastre ceramiche Panaria, per offrire nuove soluzioni compositive che estendono la continuità visiva, fra interno ed esterno, di una superficie dal fascino esclusivo.

pavimento collezione Wood Chic 20mm di Panaria Ceramiche

La collezione Chic Wood si adatta a qualsiasi spazio e destinazione d’uso in ambito residenziale e commerciale, e si estende anche agli spazi outdoor in due versioni per esterni per piacevoli applicazioni con posa diretta su ghiaia, erba, sabbia e massetto.

pavimento collezione Horizon 20mm di Panaria Ceramiche

La collezione Horizon si compone, invece, di diversi formati modulari e di una ricca gamma di decori e pezzi speciali per un utilizzo in interni ed esterni. Nasce un nuovo concetto di pietra ceramica: calibrato e raffinato nell’estetica per trasferire atmosfere calde e avvolgenti a ogni tipologia di ambiente.

La bellezza di superfici dall’estetica naturale e raffinata e le qualità distintive del gres porcellanato laminato, sono ideali per spazi che non pongono limiti alla creatività. Superfici con elevate prestazioni tecniche unite ad uno stile unico e personale, in grado di adattarsi ad ogni contesto. 

Tags:

 
 

Ristrutturare 70 mq per ricavare due camere con bagno privato

Pubblicato da blog ospite in Architettura, Dettagli Home Decor, Interiors, Interni
progetto ristrutturazione appartamento a Lisbona - studio DC.AD
Lo studio DC.AD ha ristrutturato un appartamento di 70 mq a Lisbona, destinato ad affitti brevi. Prima dei lavori l’appartamento era in forte stato di degrado. Dopo un’attenta analisi dell’edificio esistente, gli architetti hanno proposto delle soluzioni mirate alla conservazione e valorizzazione delle sue caratteristiche originali, introducendo nuovi elementi in perfetta armonia con il contesto.

Il primo intervento si è concentrato sulla riqualificazione completa della struttura esistente, è stato ripristinato l’intonaco danneggiato mantenendo la finitura originale come prova della sua storia passata. Tutte le aperture delle finestre sono state ridimensionate e sostituite con nuovi elementi caratterizzati da un design simile all’originale.

In un secondo tempo è stata applicata una zoccolatura alta in legno, bianca e liscia, per contrastare la ruvidità delle pareti esistenti. Questa zoccolatura corre lungo l’intero perimetro della casa e si mimetizza con il tavolo da lavoro posto nel soggiorno, il quale unisce da un punto di vista della visuale la zona giorno e la zona notte.


progetto ristrutturazione appartamento a Lisbona - studio DC.AD
progetto ristrutturazione appartamento a Lisbona - studio DC.AD
progetto ristrutturazione appartamento a Lisbona - studio DC.AD
progetto ristrutturazione appartamento a Lisbona - studio DC.AD
progetto ristrutturazione appartamento a Lisbona - studio DC.AD
progetto ristrutturazione appartamento a Lisbona - studio DC.AD
Lo spazio ora è suddiviso in soggiorno con zona pranzo, cucina, due camere con bagno privato a vista
Per suddividere gli ambienti, senza intaccare la struttura originale, gli architetti hanno utilizzato quattro pannelli che facilitano l’accesso indipendente ai bagni delle due camere da letto.
In questo modo si è cercato di garantire una coerente interconnessione tra la struttura esistente e i nuovi elementi necessari a ricreare le stanze, mantenendo il giusto equilibrio tra passato e presente.


progetto ristrutturazione appartamento a Lisbona - studio DC.AD
progetto ristrutturazione appartamento a Lisbona - studio DC.AD
progetto ristrutturazione appartamento a Lisbona - studio DC.AD
progetto ristrutturazione appartamento a Lisbona - studio DC.AD
progetto ristrutturazione appartamento a Lisbona - studio DC.AD
progetto ristrutturazione appartamento a Lisbona - studio DC.AD
progetto ristrutturazione appartamento a Lisbona - studio DC.AD

Tags: ,

 
 

Un sottotetto a doppia altezza per una giovane famiglia

Pubblicato da blog ospite in Dettagli Home Decor, Interiors, Interni
Casa DM - arch Stefano Viganò

Un sottotetto a doppia altezza, un intervento a lavori già iniziati, una giovane famiglia che sta ristrutturando la propria casa. Il progetto di Casa DM dell’architetto Stefano Viganò è focalizzato sulla riorganizzazione dello spazio abitativo open space, mogliorandone la verticalità e preservando la disposizione dell stanze, ad esclusione dei bagni.


La zona giorno è il fulcro dello spazio, un’area conviviale organizzata attorno al camino che separa da un lato la zona pranzo e dall’altra lo studio. Lacucina a isola è caratterizzata da una pergola in ferro inserita per riequilibrare la doppia altezza. Sul lato opposto lo studio è separato dal resto dell’ambiente da un’ampia porta a quattro ante in ferro e vetro ed è dominato da una libreria che si sviluppa a tutta altezza. 
Una scala in ferro e legno collega il livello con il soppalco adibito a zona tv.
Nell’area privata della casa si trova da un lato la camera da letto principale e dall’altro quella dei bambini. Particolare attenzione è rivolta al design dei tre bagni, volutamente diversi, realizzati deliberatamente con diverse finiture in modo da poter svolgere diverse funzioni: bagno padronale, bagno per bambini e lavanderia.

Legno di abete rigenerato, rovere, ferrovetro e pietra sono i materiali scelti per il progetto volto a sottolineare la materialità di questi elementi naturali.

Casa DM - arch. Stefano Viganò
Casa DM - arch Stefano Viganò
Casa DM - arch. Stefano Viganò
Casa DM - arch Stefano Viganò
Casa DM - arch. stefano Viganò
Casa DM - srch. Stefano Viganò
Casa DM - arch Stefano Viganò
Casa DM - arch. Stefano Viganò
Casa DM - arch Stefano Viganò
Casa DM - arch. Stefano Viganò
Casa DM - arch Stefano Viganò
Casa DM - arch. Stefano Viganò
Casa DM - arch Stefano Viganò

Tags: ,

 
 

Permessi e sconti fiscali per i lavori d’estate

Pubblicato da blog ospite in Dettagli Home Decor, News
detrazioni fiscali 2018 ristrutturazione casa
I lavori in casa in estate saranno più facili grazie a semplificazioni nei permessi e al bonus fiscale per i giardini. Vediamo nel dettaglio di cosa si tratta e chi sono gli aventi diritto. Attenzione, si ha tempo fino al 31 dicembre 2018.

Un punto importantissimo riguarda la detrazione fiscale per tutti gli interventi volti alla ristrutturazione dell’edificio, da distinguere tra manutenzione ordinaria e manutenzione straordinaria. In questo caso la detrazione fiscale Irpef è del 50%. Il tetto massimo è di 95.000 €. Lo stesso tipo di detrazione è applicabile sia per appartamenti che per condomini.

Videosorveglianza e antifurti sono inclusi nel bonus, un’ottima notizia in vista delle vacanze estive. Si può detrarre fino al 50% per la sicurezza dell’immobile, sia in caso di appartamento che come spesa condominiale.

Per quanto riguarda invece gli interventi volti al risparmio energetico, la detrazione irpef va dal 50% al 65%, a seconda delle classi energetiche guadagnate.

Questo tipo di bonus riguarda anche per le società di capitali (detrazione ires).

Il Bonus mobili invece, è richiedibile solo in caso di acquisto di mobili successivo alla data di inizio di lavori ordinari o straordinari. Il budget massimo in questo caso è di 10.000 €. Bisogna sempre fare attenzione agli acquisti, ad esempio nel caso di una caldaia a condensazione si può avere una detrazione che va dal 65% al 50%, ma deve avere le caratteristiche di risparmio energetico qualificato.


bonus verde 2018
Passiamo al Bonus Verde, interessante e da cogliere al volo. Il Bonus Verde infatti riguarda tutti gli interventi riferiti a giardini e balconi. Sono inclusi i lavori di recinzione, progettazione, irrigazione, manutenzione e anche l’acquisto di piante, realizzazione di pozzi o di coperture verdi, pergole e giardini pensili. Questo tipo di incentivo fiscale, perfetto per preparare il proprio giardino al meglio con l’arrivo della bella stagione, si può applicare anche a livello condominiale. L’importo massimo dei lavori che è possibile detrarre è di 5.000 €. Non sono invece inclusi nel bonus attività commerciali, aziende e fabbriche. Ovviamente è necessario un pagamento tracciato, va benissimo un bonifico dal cc del soggetto che vuole detrarre.

Molto importante è il Bonus Sisma, che prevede una detrazione irpef (vale anche per ires) dal 50% all’85%. Come nel caso del miglioramento della classe energetica, anche nel caso delle classi sismiche si ha un aumento della percentuale detraibile proporzionale al miglioramento antisismico. Se si riduce di due classi, la detrazione sarà dell’85%, se invece solo di una, avrò una detrazione del 75%.

Il Bonus Sisma e il Bonus ristrutturazioni sono cumulabili, però vanno applicati a spese diverse. Non possiamo applicare due sconti alla stessa voce. Il Bonus Sisma si applica sia in caso di irpef che di ires.

È fondamentale tenere presente che qualsiasi manutenzione ordinaria o straordinaria effettuata dopo un lavoro importante, rientra in essi (ad esempio dipingere la facciata dopo un intervento di miglioramento sismico).

Chi sono gli aventi diritto?

Gli aventi diritto sono le persone fisiche e soci di società di persone (sas, snc…)

Chi è esente dal pagamento delle imposte è esente da questo bonus.

Una precisazione sul condominio. I bonus relativi alla singola unità immobiliare si moltiplicano per il numero di unità che compongono il condominio in caso di lavori su parti comuni. In questo modo è possibile che ogni condomino paghi la rispettiva quota di spese condominiali con l’applicazione del bonus, quindi con uno sconto del 50% dilazionato in 10 anni. È l’occasione perfetta per provvedere a livello condominiale a un intervento di riqualificazione energetica.


Tags:

 
 

Casa vacanze a Comporta, Villa Sandro di Le Collectionist

Pubblicato da blog ospite in Dettagli Home Decor, Interiors, Interni
Villa Sandro Comporta Le Collectionist

Le Collectionist è una azienda francese operante nel settore alberghiero con numerose ville e chalets situati negli angoli più belli e suggestivi del mondo. Tra le tante proposte disponibili sul loro sito, abbiamo scelto di mostrarvi un delizioso rifugio a pochi passi dalla bella spiaggia di Comporta, in Portogallo: Villa Sandro.


Raggiungibile in auto da Lisbona in meno di 1 ora, Comporta è la meta ideale per chi è alla ricerca di una vacanza nel segno del relax e della natura e Villa Sandro è certamente la location perfetta.


Villa Sandro è una moderna casa vacanze composta da più edifici ad un piano caratterizzati da ampie vetrate. All’esterno si trova una bella piscina e una veranda attrezzata
L’edificio principale, fronte piscina, ospita un ampio open space suddiviso tra cucina, zona pranzo e living, al cui centro si trova un moderno camino sospeso.

L’edificio a fianco, invece, ospita una delle 5 camere da letto matrimoniali, mentre le altre 4 camere sono collocate nei restanti edifici. Ogni camera da letto dispone di bagno privato con vasca o doccia.


L’arredamento di design e la cura dei dettaglirendono Villa Sandro un rifugio semplice ma al tempo stesso lussuoso in grado di offrire il massimo comfort.

Villa Sandro Comporta Le Collectionist
Villa Sandro Comporta Le Collectionist
Villa Sandro Comporta Le Collectionist
Villa Sandro Comporta Le Collectionist
Villa Sandro Comporta Le Collectionist
Villa Sandro Comporta Le Collectionist
Villa Sandro Comporta Le Collectionist
Villa Sandro Comporta Le Collectionis
Villa Sandro Comporta Le Collectionist
Villa Sandro Comporta Le Collectionist

Tags:

 
 




Torna su