Easy Relooking






 
 
 

Cucina bianca…addio?

Pubblicato da blog ospite in Design, Easy Relooking

READ IN ENGLISH

Cucina color pastello: un trend dai paesi nordici

Fino a qualche anno fa, per le cucine era molto diffusa la scelta del bianco: l’opzione total white era ritenuta tra le più eleganti, affascinanti e alla moda. Tuttavia è inevitabile che le tendenze risentano dell’influsso degli altri paesi e che, quindi, vadano incontro a trasformazioni con il passare del tempo. Ultimamente è giunto dalle località nordiche un trend differente, incentrato sulle cucine color pastello e sui grigi di varie tonalità.

Ottime soluzioni sono il rosa quarzo, l’antracite, l’azzurro, il giallo primula, il verde menta. Si tratta di colori tenui, fiabeschi, in grado di conferire all’ambiente un suggestivo tocco di dolcezza: non a caso, essi sono dominanti in stili retrò e romantici. Queste tinte sono l’ideale per le cucine alla moda, non solo per le ante e per i cassetti, ma anche per il tavolo e persino per il frigorifero. Sono, tra l’altro, colori semplici da combinare tra loro proprio grazie alla tipica delicatezza: puoi ottenere eccellenti risultati accostando un grigio chiaro a un rosa oppure a un azzurro cielo.

La scelta di Reform

Queste tonalità primaverili sono state adottate anche da Reform, il brand danese che permette di personalizzare le cucine Ikea. Le ultime collezioni messe a disposizione presentano diversi colori pastello e le varie sfumature dei grigi. Tali articoli suggeriscono sensazioni di calore e di intimità, rivelandosi dunque perfetti per l’ambiente che simboleggia il focolare domestico.

Il bianco, candido e freddo, viene sostituito dal rosa antico, dall’ocra, dal grigio fumo, colori che testimoniano amore per l’eleganza e al tempo stesso per la semplicità. In aggiunta, queste soluzioni si sposano in maniera eccellente con il legno, materiale spesso utilizzato per fabbricare i mobili delle cucine.

Sul sito di Reform sono colpita dalla varietà di finiture: queste ultime spaziano dal blu notte al verde pistacchio, dall’acquamarina al perla, fino ad arrivare a tinte più particolari come il polvere, il malva e il verde oliva.

A mio avviso le cucine color pastello, come verde o rosa antico, sono belle ma si adattano a pochi contesti. Li approverei in situazioni dove lo spazio a disposizione è ampio e luminoso. Invece ritengo che le tonalità dei grigi siano più facili da abbinare, se si è stufi del solito bianco!

Alcuni consigli pratici

Puoi servirti dei colori pastello non solo per le basi della cucina, ma anche per i pensili. Potrai creare un piacevole contrasto con la carta da parati, con le piastrelle o con l‘intonaco del rivestimento. Una cucina moderna possiede complementi d’arredo essenziali, in armonia tra loro dal punto di vista delle tonalità e delle forme. Alcuni preferiscono un tavolo dello stesso colore della mobilia, altri ne prediligono uno in legno lasciato al naturale. Il materiale in questione possiede infatti suggestive venature, ottime da accostare alle tinte tenui. Un altro suggerimento consiste nell’utilizzare servizi di piatti e tazzine che si intonino al contesto: è importante che tali elementi siano a loro volta integrati nello spazio, come autentici oggetti ornamentali oltre che utili.

L’articolo Cucina bianca…addio? proviene da easyrelooking.

Tags:

 
 

Trend: gres effetto tridimensionale

Pubblicato da blog ospite in Design, Easy Relooking

READ IN ENGLISH

Sono tante le tendenze riguardo ai rivestimenti soprattutto quelli in gres porcellanato, ma più di tutti sono quelli con effetto tridimensionale a stupire maggiormente e a dare notevoli vantaggi, non solo estetici. Ecco come sceglierli e qualche ispirazione!

Gres effetto 3D: perché sceglierlo?

Gres porcellanato ad effetto tridimensionale è sostanzialmente un supporto ceramico, una piastrella da rivestimento con superficie 3D, in rilievo e particolarmente accattivante.

Scegliendo una tipologia di piastrella anche total white ma 3D si avrà la possibilità di conferire non solo carattere all’ambiente, ma anche dinamismo e spesso effetti prospettici che evidenziano nicchie ed angoli.

Il gres effetto tridimensionale di vari modelli e anche ad effetto tessuto viene appunto utilizzato soprattutto per rivestire le pareti di queste stanze. Infinite sono le possibilità stilistiche e sul mercato ci sono anche modelli che diventano piccoli giardini verticali indoor e che consentono di appoggiare e custodire oggetti. In questi specifici casi avrai anche una funzione pratica, ma è soprattutto il grande effetto scenico quello che fa preferire le piastrelle 3D alle tradizionali, che però andranno alternate a queste per bilanciare visivamente gli spazi in modo gradevole. Non solo, il gres porcellanato anche con questi effetti materici ha una grande resistenza meccanica, chimica e termica e risponde perfettamente alle esigenze della vita moderna.

Via Pinterest

Via Pinterest

Via Pinterest

 

I modelli

Sul mercato i modelli e le tipologie di gres effetto tridimensionale sono davvero infiniti. Per quanto riguarda i brand italiani spicca Marazzi, che tra le sue collezioni di spicco in versione 3D propone il modello Fabric, caratterizzato da piastrelle 40×120 cm e dallo spessore ridotto ispirate ai tessuti tipici italiani, disponibili in diverse nuance. Sempre per le pareti la maison propone Materika, un gres ad effetto cemento satinato, superbo al tatto e alla vista e caratterizzato da trama ad onde 3D. Sono diversi i colori disponibili e la decorazione assicura una sorprendente continuità visiva, perfetta scelta se vorrai dare maggior profondità ad esempio al bagno.

Sempre per creare pareti che diventano vere quinte decorative non manca la proposta di Atlas Concorde. La vasta collezione 3D Wall Design offre gres dalle più diverse texture e declinate in diverse nuance. Troverai piastrelle con decorazioni geometriche rigorosamente a rilievo, onde sinuose ed eleganti. Inoltre propone pattern multi sfaccettati perfetti per il bagno, la cucina o per dare un look contemporaneo e dinamico a qualsiasi stanza.

Decisamente originale invece le piastrelle Planter Tile dello Studio Emerging Objects, brand estero molto in voga. Queste mattonelle da parete combinate tra loro ti permettono di ricreare un fondale dinamico dove inserire anche piccole piante, ad esempio le aromatiche perfette per la cucina.

Via Emerging objects

Via Emerging objects

Abbinamenti di stile

Consiglio la scelta del gres tridimensionale o ad effetto tessuto nelle nuance tenui, da abbinare a piastrelle dello stesso colore ma piane e tradizionali. In questo modo potrai dare sì un effetto di profondità, ma senza appesantire la stanza. Limiti il rischio di stancarti visivamente dopo pochi anni!

Il trucco è saper dosare l’effetto 3D. Va bene utilizzarlo nei bagni anche piccoli e bui, nelle cucine ampie per dare dinamismo e per suddividere idealmente gli spazi.

Oppure potrai osare questo tipo di piastrelle materiche anche in stanze come lo studio o i corridoi!

Cosa ne pensi di questo trend? pensi possa stufare in tempi brevi o durerà a lungo?

L’articolo Trend: gres effetto tridimensionale proviene da easyrelooking.

Tags:

 
 

Effetto Delabré: ricercata trascuratezza

Pubblicato da blog ospite in Easy Relooking, Idee

READ IN ENGLISH

L’effetto delabré diventa protagonista degli interni più ricercati, restituendo carattere ed un tono suggestivo sulle pareti e non solo. Sostituto delle carte da parati o delle tradizionali tinteggiature, il trend degli interni delabré mantiene una certa distanza dagli stili vintage e bohémien, sebbene ne risulti ispirato. Punta infatti a esaltare prevalentemente l’aspetto vissuto delle cose. Le texture giocano in modo opportuno per dar luce a soluzioni in cui diventa palpabile uno stile invecchiato e la ponderata scelta dei dettagli.

 Segni del tempo

Delabré, che tradotto letteralmente significa decadente e in cattivo stato, nasce per conferire personalità a tutti gli ambienti della casa, creando atmosfere ammalianti, effetti scrostati e contrasti irripetibili. L’esclusività di questo stile risiede nell’innata imperfezione e nella capacità di trasferire la sensazione di un tempo già trascorso.

L’effetto Delabré mi piace per dare un tocco particolare a una parete, anche in soggiorni moderni.

Nulla di convenzionale e di apparentemente casuale: il risultato trasandato si ottiene con una sapiente mescolanza di sfumature e di contrasti più o meno netti. Talvolta appaiono opportune patine e velature che alterano il colore originario, creando separazioni evidenti con le tinte preesistenti. Questo è proprio l’effetto conferito dal prodotto con il nome più indovinato di sempre, ovvero ‘patina‘, proposto dalla prestigiosa azienda Kerakoll. Patina è uno speciale intonaco con effetto delabré, in grado di creare imperfezioni molto naturali, destinati ad arredare ambienti privati e pubblici.

Pur soffrendo della limitazione di non poter essere applicato nelle pareti dei box doccia, patina che appartiene alla linea Warm Kerakoll, ha il grande pregio di realizzare giochi di sfumature tenui come nessun altro intonaco. Patina riesce far riemergere intonaci preesistenti, mettendo in bella mostra l’attenuazione dei colori nel complesso. Lo stile delabré è dichiaratamente destinato ad accrescere la bellezza e l’abitabilità di case di campagna ma anche di appartamenti contemporanei e luoghi commerciali.

Il gusto delabré predilige arredamenti prevalentemente in legno e metallici, oggetti recuperati, pezzi restaurati, tessuti ricercati ma altresì la contrapposizioni con stili più attuali, dal sapore moderno o industrial. L’effetto delabré ha il grande pregio di dar vita a motivi decorativi unici, e per questo incredibilmente artistici.

Effetti estetici prestigiosi

Diversamente da quello che si potrebbe pensare l’effetto delabré non è lasciato al caso e richiede sensibilità nella posa in opera ma soprattutto materiali all’avanguardia. Tendenzialmente le colorazioni delabré spaziano dalle tinte bronzate, fino a toccare quelle brunite vintage. Queste diventano imprescindibili al fine di restituire quel tocco di necessaria luce all’intera stanza. La valorizzazione delle parete prende il posto di una mera tinteggiatura ed in quest’ottica rileva la pregiata selezione degli smalti bicomponenti 2k, proposti da Molteni Vernici. Queste colorazioni di alta qualità sono pensate per realizzare armonie estetiche adattabili con ogni stile e per riprodurre perfettamente il sapore vissuto proprio del delabré.

I prodotti firmati da Molteni Vernici, nello specifico gli smalti delabré, assicurano la massima versatilità d’impiego. Applicabili anche su metalli e leghe, polimeri, materiali plastici, legno e MDF, le tinte delabré donano opacità, creando una cera molto naturale. Altamente resistente all’usura e semplice nella manutenzione, la gamma delabré di Molteni si presta anche per abbellire in maniera ricercata l’esterno. La decorazione in stile delabré non conosce ostacoli estendendosi non saltando alle pareti ma anche ai complementi, mobili, credenze, ante, maniglie, serramenti, muri e facciate e tutto quello che merita un’artistica e mirata trascuratezza.

Via Molteni vernici

L’articolo Effetto Delabré: ricercata trascuratezza proviene da easyrelooking.

Tags: ,

 
 

Easy Relooking premiata con il Best of Houzz 2018

Pubblicato da blog ospite in Design, Easy Relooking

READ IN ENGLISH

Come ogni anno, la Community di Houzz, formata da oltre 40 milioni di utenti unici mensili, decreta i professionisti italiani del settore casa più apprezzati e popolari. Easy Relooking nel 2017 ha ricevuto recensioni positive da parte dei clienti con cui ha collaborato e anche per quest’anno ho ricevuto il Best of Houzz 2018!

Siamo lieti di premiare con il Best of Houzz 2018 i professionisti e le aziende che eccellono nella piattaforma”, dichiara Silvia Foglia, Operations Manager di Houzz Italia. “Si tratta di un riconoscimento a nome di tutta la nostra Community internazionale di proprietari di casa e appassionati di design, assegnato ai professionisti di talento e competenti che nel 2017 li hanno aiutati a realizzare la casa dei propri sogni”.

 

Best_of_Houzz2018

Nel 2017 in questa intervista organizzata da Houzz Italia, spiegavo, insieme ad altri professionisti, il valore che Houzz ha per questo lavoro.

Ringrazio tutti i miei clienti che hanno avuto fiducia in me e hanno capito quanto sia importante collaborare attivamente insieme al professionista, scambiare opinioni, presentare le proprie idee, analizzarle. Solo così il progetto finale rispecchierà veramente i desideri del cliente, non solo le idee del professionista

Riporto alcune delle ultimissime recensioni ricevute! puoi leggerle tutte sul mio profilo Houzz.

recensione_EasyRelooking recensione_EasyRelooking recensione_EasyRelooking

 

L’articolo Easy Relooking premiata con il Best of Houzz 2018 proviene da easyrelooking.

Tags:

 
 

A Sydney, una casa firmata da uno studio con radici italiane

Pubblicato da blog ospite in Easy Relooking, Interiors

READ IN ENGLISH

La bellezza non deve essere necessariamente sfarzo ma basarsi sull’essenzialità, anche in una casa al mare.
In campo architettonico questo concetto può fare la differenza fra l’usuale scontato un po’ kitsch che si contrappone a visoni magnetiche dense di spiritualità.

Nel caso degli interni di questa meravigliosa villa realizzata dallo studio Rosselli a Sidney, giungono all’osservatore sensazioni riconducibili a una certa familiarità tutta italiana delle geometrie e delle scelte cromatiche.

Nel contesto arredamentale queste si sposano generando una fusione omogenea dello stile minimal che fa il vezzo a linee shabby, con richiami discreti di matrice coloniale, che rivelano l’equilibrio progettuale.

Luigi Roselli Architects

 

Legno e elementi industrial

L’estro che emerge dalla scelta di travi in acciaio contrapposte al semplice pannello di legno, di cui si costituisce il tetto, è un esempio della genialità creativa made in Italy.

Il tutto nel rispetto del contesto sia dei luoghi che della storia del paese, lasciandone invariata l’impronta ma progredendola su prospettive tecnologiche attuali.

L’opportunità di adoperare infissi in metallo a tutt’altezza,che incorniciano pannellature di vetro smerigliato, è spirito di continuità fra gli esterni e quanto l’ambiente interno richiama.

Questa scelta richiama a un certo stile industrial, molto in voga ultimamente, come si può notare nei cataloghi di case produttrici di mobili di oltr’alpe o scandinave.

Altro fattore di grande rilievo è la contrapposizione di due elementi materici come il legno di quercia e la posa di mattoni di ceramica, le cui prospettive geometriche danno l’impressione di calpestare un tappeto tridimensionale.
Quercia che è utilizzata anche nella realizzazione della splendida scala che porta al piano superiore, in cui la balaustra in metallo sapientemente disegnata, ha un’incurvatura che smorza il tono squadrato con cui si innalza verso l’alto.

Non c’è esagerazione nelle strutture ma una sobrietà di forme affidate alla fisicità del legno. Il legno si interpone con l’inserimento di elementi metallici a intreccio, come gli sportelli, che ne fanno pezzi unici dalla personalità molto incisiva.

Sala e cucina

Il salone del primo piano sfrutta in modo logico l’ingresso della luce, che viene amplificato dal tetto chiaro e dalla semplicità dei toni naturali del legno.

Nella cucina la praticità di aver inserito all’interno del mobilio, costruito su misura, frigoriferi e dispense, crea una linearità a primo acchito austera, data dalla tinta grigia scelta per la colorazione.

In realtà si è voluto creare un distacco netto con la vivacità del tavolo che fronteggia il piano di lavoro. Sullo stesso, spicca la presenza marmorea di un inserto che richiama appunto lo stesso piano.

L’inserimento di sedie dalla forma semplice e dall’essenza naturale del legno, sembra volersi dichiarare come un intermedio punto di unione fra la serietà e l’allegria.

Gli inserti metallici che costituiscono maniglie e portelli sono stati realizzati con la stessa fattura artigianale voluta per il mobile del soggiorno, esaltati dal punti luce a cassetta, in cui spiccano quattro lampadine in linea a led con filamento, tipiche dei bistrot del secolo scorso.

La camera da letto e il bagno

La camera da letto è sovrastata dalla intelaiatura del tetto che prosegue fin qui come in tutto il piano superiore. Secondo me dona una sensazione di quiete come quella respirata nelle case al mare.

Si noti l’opportunità di adattare l’armadio alle forme che degradano verso il basso, ulteriore dimostrazione di come si possano sfruttare tutti gli spazi con criterio.

Il tour conoscitivo del nostro viaggio termina nell’ambiente bagno, in cui spicca la presenza di una vasca dalle tonalità metalliche, riprese dalla finestra.

Come conseguenza logica è stata adottata per il pavimento e il rivestimento a mezza altezza, della pietra naturale scura come materiale di mattonelle e piastrelle.

L’arredamento è basilare ma di gran gusto, sottolineato dal piano in marmo e dalla linearità dello specchio. Lo specchio si accosta alla pannellatura di vetro a tutt’altezza, che funge da para schizzi del soffione della doccia a filo pavimento.

L’articolo A Sydney, una casa firmata da uno studio con radici italiane proviene da easyrelooking.

Tags:

 
 

Ispirazioni e consigli per un bagno in nero

Pubblicato da blog ospite in Easy Relooking, Idee

READ IN ENGLISH

Il bagno è un ambiente intimo e riservato della casa, in cui rilassarsi e prendersi cura della propria persona: nonostante questo suo carattere privato, è al centro dell’attenzione di designer e progettisti di interni che ne hanno fatto un fulcro di ispirazioni e tendenze nell’arredamento più attuale.

Contrariamente al gusto tradizionale che predilige le tinte chiare e sobrie, i nuovi look contemporanei sdoganano un bagno declinato nelle tonalità più scure.
La toilette in nero è simbolo di assoluta eleganza e di un ambiente sofisticato e raffinato, adatto sia ad una casa dalla metratura importante che ad un appartamento minuto o ad un bilocale. Se ti piace questo mood, ti consiglio una serie di suggestioni e consigli per realizzare il bagno in nero dei tuoi sogni, prendendo spunto ed ispirazione da progetti esclusivi.

 

Pareti e pavimenti neri in contrasto con il mobilio e i sanitari

Se stai progettando il bagno ex – novo o se hai intenzione di ristrutturarlo, scegli delle piastrelle nere per il pavimento, in ceramica, in cotto oppure in gres porcellanato, declinate nella versione lucida brillante o in quella opaca e satinata. Questa tipologia di rivestimento, oltre ad essere bella e di pratica manutenzione, farà risaltare qualsiasi mobile vi sarà appoggiato: opta per elementi chiari, sanitari di un bianco candido e luminoso che accenderanno la camera e conferiranno un contrasto cromatico davvero interessante.

Allo stesso modo le pareti possono essere rivestite con ceramiche nere, virate nelle decorazioni a mosaico optical black and white, di ispirazione anni Sessanta.
Per un look estremamente contemporaneo, puoi scegliere le pareti in particolari resine opache di ispirazione industriale, per un effetto compatto e un risultato finale avveniristico.

Lo stile noir deve essere acceso da contrasti sia cromatici che strutturali: gioca con elementi chiari e scuri e muri a contrasto: ad esempio puoi tinteggiare solo la parete centrale di nero, in modo da donare ritmo e dinamismo all’intero ambiente.

Accessori e sanitari scuri

Un altro suggerimento interessante è scegliere una vasca in ceramica nera incassata, oppure una soluzione freestanding che troneggia libera in mezzo alla stanza, sempre con un look black, più adatta per le grandi metrature. La vasca da bagno può essere decorata con profili dorati in netto contrasto, come la rubinetteria o i piedini di supporto animalier: otterrai una camera quasi principesca.

Se invece stai pensando di dare nuova vita al box doccia, pensa ad un rivestimento interno nero da impreziosire con ante rettangolari a vetrata, in cristallo o pvc ecologico, vetro satinato o sabbiato: le piastrelle scure potranno essere di ceramica, gres porcellanato oppure realizzate con resine, poliuretano, siliconi o derivati cementizi di ispirazione industriale. Il gesto quotidiano di una semplice doccia diventerà un’esperienza emozionante, ti sembrerà di essere in una grotta e ricevere le gocce d’acqua all’interno di una caverna naturale.

Puoi decidere di accessoriare il tuo bagno con sanitari neri tradizionali o sospesi, lavandini in ceramica dalle linee rette minimali, oppure soluzioni appoggiate come vogliono le tendenze più attuali: la rubinetteria può essere dorata, in ottone, oppure in acciaio inox per un effetto argentato. Il ferro battuto dona invece un mood retrò e shabby chic che ben si sposa con altri componenti di arredo come brocche e catini in marmo, stampe in bianco e nero, paesaggi marini, scatti fotografici, incisioni in grafite, oggetti in antracite, pietra e ardesia.

L’articolo Ispirazioni e consigli per un bagno in nero proviene da easyrelooking.

Tags:

 
 

Il sapiente uso del grigio e del nero in una casa a Berlino

Pubblicato da blog ospite in Easy Relooking, Interiors

READ IN ENGLISH

Il forte impatto emozionale dato dall‘uso di un colore difficile come il nero, abbinato con la sua più tenue declinazione: la scala cromatica dei grigi. Dal fumo al perla, per una combinazione di raffinata eleganza che dona agli ambienti un aspetto satinato.

Piccoli punti luce e piccoli punti ombra

L’efficienza ed il buongusto minimalista tedesco trovano terreno fertile nella proposta creativa ed innovativa di questo abbinamento di colore.  Su sfondi, tendenzialmente bianchi, si creano punti scuri, utilizzando elementi arredativi o complementi neri. Questi vengono poi smorzati con un elemento in tenue grigio. Ad esempio un divano in tessuto nero, simbolo di eleganza e minimalismo, con davanti un soffice ed ampio tappeto perlaceo, che ne smussi i toni con le sue sfumature delicate.

L’eterno contrasto tra luce ed ombra, tra chiaro e scuro, tra notte e giorno: un gioco spesso usato e messo in atto destreggiandosi tra bianco e nero, che acquista un nuovo significato ed una nuova emozionalità introducendo l’intermedio grigio ad arricchire la scala cromatica.

Via My Scandinavian Home

Il sapiente uso di nero e grigio in pratica

Un abbinamento che dà un grande risultato estetico in tutti gli ambienti della casa. In cucina la fanno da padrone i piani di lavoro in marmo o simil-marmo, dalla base perla con le classiche ed inconfondibili striature nere. L’abbinamento perfetto è l’inserimento di elettrodomestici neri, anziché i classici bianchi, che si inseriscono in maniera discreta ed elegante nel contesto cromatico, conferendo subito alla cucina un aspetto professionale, senza togliere luminosità.

Via My Scandinavian Home

In camera da letto si gioca con i complementi d’arredo: tende e copriletti in delicate sfumature di grigio, in contrasto con lampade di design moderne ed innovative. Ad esempio la lampada a braccio di Luceplan, installata direttamente a parete ed orientabile a piacimento, per una perfetta e comoda fruibilità.

Via My Scandinavian Home

Via My Scandinavian Home

In salotto si gioca ai contrasti tra elementi d’arredo importanti e piccoli complementi decorativi. Divani, poltrone e tavolini dalle linee semplici ed austere, in nero puro, smorzati da tappeti, cuscini e tende in chiarissima tonalità di grigio, con barlumi che virano al rosa.

Via My Scandinavian Home

Via My Scandinavian Home

Il chiaroscuro che sta bene ovunque

Seguendo la falsariga proposta dagli architetti tedeschi, giocando a creare punti scuri intervallati da un accessorio chiaro e brillante, si può arredare qualsiasi stanza in stile moderno.

Queste scelte danno all’ambiente una personalità importante ma discreta. La linea dell’eleganza che non urla ma sussurra le sue qualità, la pregevolezza dei colori freddi ma che assorbono e restituiscono luce. Bastano pochi accessori per ricalcare questo particolare stile in qualsiasi zona della casa: un tappeto nero davanti alla vasca da bagno ed uno grigio sotto al lavandino o all’uscita della doccia, un attaccappanni nero all’ingresso ed un portariviste grigio-argenteo di fianco al portoncino d’entrata, un tavolino in vetro su base in ferro grigia tra poltrone nere. La fantasia è sempre l’alleata perfetta per le combinazioni ben riuscite, soprattutto se si hanno linee guida valide nelle quali incanalarla.

Via My Scandinavian Home

L’articolo Il sapiente uso del grigio e del nero in una casa a Berlino proviene da easyrelooking.

Tags: ,

 
 

Touches of copper, from kitchen to bathroom

Pubblicato da blog ospite in Easy Relooking

READ IN ITALIAN

Copper is one of the oldest materials used by man, characterized by its unmistakable and fascinating color tending to orange.

In recent years, this noble material has been chosen to decorate and decorate the domestic spaces: copper beads from kitchen to bathroom, to make the house shine and make the home feel rich.
I love this nuance and this material, I have experienced many designs and here’s all my tips on how to use it best, how to measure it and how to match it to the lighting, for a highly scenic and functional game.

 

Lamps, Copper and Bath Light

The bathroom needs some basic light points: in the mirror area, in the center of the room and in the shower area.
The luminaires with copper-colored finishes, or the beautiful ceiling lamps and luxurious copper-colored chandeliers are ideal if you want to give a chic and magical touch to the bathroom.
For a luxurious style, choose, for example, hanging lamps on the side of the washbasin or sinuous appliqués over the mirror. While creating a captivating atmosphere similar to that of SPAs, it uses tile or coating on copper tones and fails to shine with a warm light creating niches and luminous benches as well as functional. The shower can thus become the same as the emotional ones of the wellness centers, where they can also exploit essential and inebriating essential oils.

Red and lighting in the living area

Even the living area needs the right light, especially the dining table illuminated, the corners next to the couch and also a diffused light if the room is particularly dark.
You can choose from floor plans, table lamps or wall lights to give light at the right places, where you will welcome guests and where you love reading for example. Using light fixtures made of copper or this nuance will allow you to give the room more warmth with an elegant touch. On the market you will find both modern and classic lamps, retro or vintage, so that you can stay true to the style of your living, giving you more character with the use of copper.

Copper: Always the king in the kitchen

Copper is always present in the kitchen, just think about the pots, the paioli made in this material and hang very often on the walls. Their beauty is undeniable and surely also give you a sense of warmth, familiarity, tradition that reminds you of the countryside above all. In fact, symbolically, copper means love, balance, creativity and femininity, to bring all of these features into your kitchen, you just have to use it with lighting.
Choose hanging chandeliers if you have a kitchen with island or peninsula and recall the nuance with small copper furnishings, or opt for paraschizzi coatings that contain this shade.
In this case, you also use a lighting fixture of your room style: you will find very modern mini lamps and faithful retro reproductions of the models.

Lights and copper in every room

Copper in addition to transmitting love, warmth, serenity is also a symbol of elegance, luxuries and class. By doing it best you can make every room in your home unique and surprisingly refined.
In the bedroom, for example, choose copper-colored lamps, better if contrasted with dark furniture, but if your room is clear, choose a chandelier or abat-jour with sinuous design from strong copper color. You can do it in all rooms.

L’articolo Touches of copper, from kitchen to bathroom proviene da easyrelooking.


 
 

Tocchi di rame, dalla cucina al bagno

Pubblicato da blog ospite in Easy Relooking

Il rame è uno dei materiali più antichi utilizzati dall’uomo, caratterizzato dal suo inconfondibile e affascinante colore tendente all’arancio.

Negli ultimi anni questo nobile materiale è stato scelto per arredare e decorare gli spazi domestici: tocchi di rame dalla cucina al bagno, per far splendere e rendere ricca d’atmosfera la casa.
Io amo questa nuance e questo materiale, ho sperimentato varie progettazioni ed ecco tutti i miei consigli su come usarlo al meglio, come dosarlo e come abbinarlo all’illuminazione, per un gioco luminoso altamente scenografico e funzionale.

Lampade, rame e luce per il bagno

Il bagno necessita di alcuni punti luce fondamentali: nell’area dello specchio, al centro della stanza e nella zona della doccia.
Gli apparecchi illuminanti con finiture color rame, o le splendide plafoniere e i lampadari con interno in lussuoso color rame, sono ideali se vuoi dare un tocco chic e magico alla stanza da bagno.
Per uno stile lussuoso scegli ad esempio lampade pendenti lato lavabo, oppure applique sinuose sopra lo specchio. Mentre per creare un’atmosfera accattivante e simile a quella delle SPA, sfrutta delle piastrelle o rivestimenti sui toni del rame e falli risplendere con una luce calda, creando nicchie e vani luminosi oltre che funzionali. La doccia potrà così diventare uguale a quelle emozionali dei centri benessere, dove poter anche sfruttare oli essenziali orientali e inebrianti.

Rame e illuminazione nella zona living

Anche l’area living necessita della giusta luce, in particolare il tavolo da pranzo va illuminato, gli angoli accanto al divano ed è importante anche una luce diffusa se la stanza è particolarmente buia.
Potrai scegliere tra piantane, lampade da tavolo o applique per dare luce nei punti giusti, dove cioè accoglierai gli ospiti e dove ami leggere ad esempio. Utilizzare dei complementi illuminanti realizzati in rame o con questa nuance, ti consentirà di dare maggior calore alla stanza con un tocco elegantissimo. In commercio troverai sia lampade moderne che classiche, retrò o vintage, così che potrai rimanere fedele allo stile del tuo living, conferendo maggior carattere con l’uso del rame.

 

Il rame: da sempre il re in cucina

Il rame è da sempre presente nella cucina, basti pensare alle pentole, ai paioli realizzati in questo materiale e appesi molto spesso alle pareti. La loro bellezza è innegabile e sicuramente anche a te danno un senso di calore, di famigliarità, di tradizione che ricorda che le dimore di campagna soprattutto. Infatti simbolicamente il rame, significa amore, equilibrio, creatività e femminilità, per portare tutte queste caratteristiche nella tua cucina ti basterà sfruttarlo con l’illuminazione.
Scegli lampadari a sospensione se hai una cucina con isola o penisola e richiama la nuance con piccoli arredi in rame, oppure opta per rivestimenti paraschizzi che contengano questa tonalità.
Anche in questo caso utilizza apparecchio illuminanti dello stile della tua stanza: troverai infatti lampade minimal molto moderne e riproduzioni fedeli dei modelli più retrò.

Luci e rame in ogni stanza

Il rame oltre a trasmettere amore, calore, serenità è anche un simbolo di eleganza, di lussuosità e di classe. Dosandolo al meglio potrai rendere ogni stanza della tua casa unica e sorprendentemente raffinata.
In camera da letto ad esempio scegli lampade dai profili rame, meglio se a contrasto con mobili scuri, se invece la tua stanza è chiara scegli un lampadario o abat-jour dal design sinuoso dal forte colore rame: puoi farlo in tutte le stanze!

L’articolo Tocchi di rame, dalla cucina al bagno proviene da easyrelooking.


 
 

9 carte regalo speciali per Natale

Pubblicato da blog ospite in Easy Relooking

READ IN ENGLISH

Mancano ormai pochi giorni a Natale e i pacchetti regalo sono una delle cose che più mi piace fare! Avevamo già visto come l’eucalipto sia uno dei must in queste feste, spesso abbinato alla carta da pacco, per pacchetti semplici e un po’ shabby.

Se invece ami il colore e vuoi delle carte regalo speciali, qui trovi un elenco apposta per te con 9 carte regalo per Natale!

LIA GRIFFITH: Plum and Pumpkin Colors

Sul sito di Lia Griffith le carte regalo si possono stampare! Qui troviamo delle bellissime carte sui toni del viola e arancio

carte regalo speciali

carte regalo speciali

MINTED.

Una carta su minted.com regalo che ricorda i disegni dei bambini e molto in stile nordico!

carta regalo speciale

 

e.m.PAPERS: Easy Being Green

Se ami le geometrie, le foglie e il verde, questo set di carte regalo da stampare è perfetto! Su e.m.Papers (5$ un set di 12 diversi disegni).

carte regalo speciali

GIOCHI DI CARTA

Per i più piccoli, una carta regalo con tanti elementi natalizi stilizzati.  Su un sito tutto italiano, Giochi di Carta!

carte regalo speciali

 

BLOOMINGVILLE

Sul sito italiano dustrose.com è possibile acquistare un set di eleganti carte by Bloomingville.  Per chi ama le righe e i pois. 11€  per un set di 9 carte.

carte regalo speciali

 

KATIE LEAMON 1

Sempre sul sito dustrose.com è possibile acquistare questa carta regalo speciale direttamente dal sito inglese KatieLeamon, che strizza l’occhio al mondo vintage! 6,50€ per due foglio + due tag da aggiungere al pacchetto.carte regalo speciali

KATIE LEAMON 2

Andando direttamente sul sito inglese di Katie Leamon puoi trovare altre splendide carte regalo! devo dire che me ne piacciono diverse, per questo ho deciso di elencarne più di una, perché sono meravigliose! Qui abbiamo sempre un disegno in bianco e nero, stavolta per chi ama la geometria. 5,50£

carte regalo speciali

KATIE LEAMON 3

Una carta regalo speciale e elegantissima, nel classico abbinamento oro e blu! 6.00£

carte regalo speciali

KATIE LEAMON 4

E infine, concludo con questa carta che ripropone gli effetti del marmo! disponibile in diversi colori, sempre sul sito inglese katieleamon.com. 5,50£

 

carta regalo speciale

Io ho già individuato le mie preferite!!! Quali sono le tue? scrivilo nei commenti! 🙂

L’articolo 9 carte regalo speciali per Natale proviene da easyrelooking.


 
 




Torna su