Il bagno per due

Pubblicato da blog ospite in Dettagli Home Decor, Idee

Quando si presenta la necessità di condividere la stanza da bagno è importante organizzare lo spazio con composizioni di arredo studiate per personalizzare e valorizzare l’ambiente, in modo da renderlo pratico e funzionale per due.

Per un ambiente dal design unico e ricercato, Arbi Arredobagno propone numerose alterative in grado di soddisfare gusti ed esigenze diverse.

Qui di seguito alcune proposte:

La composizione Absolute 03 di Arbi Arredobagno crea un senso di raffinatezza esclusiva, studiata in ogni minimo dettaglio e improntata a un’essenzialità rigorosa.

Le basi con frontali Iron sand e scocca laccata Metal Magnun con piano top in Laminam Fokos roccia sono abbinate al piano top (sp. 12,2 cm) in Laminam Emperador Extra lucido con doppio lavabo integrato Kuki. La specchiera Boheme FM L 160 cm in alluminio Nero completa l’arredo. Misura: L170 x P 50,5 cm

Perfetta per chi è alla ricerca di linee eleganti e raffinate, la composizione Code 08 di Arbi Arredobagno è costituita dal mobile in finitura laccato metal pinot con alzata e piano top in Laminam Noir Desir lucido con doppio lavabo integrato Plaza. Completa l’ambiente la specchiera Boheme con profilo in alluminio rodio. Misura: L 255,6 x  P 50,5 cm

Nella composizione Materia Vip 04 di Arbi Arredobagno il rigore della struttura in finitura laccata grigio Efeso velvet, tagliata a 45° e abbinata al frontale in rovere antico Masai, ricrea le atmosfere di case dal design ricercato e minimale. La doppia vasca integrata Kuki su piano top in Fenix grigio Efeso, il doppio cassettone e il capiente vano a giorno rendono la composizione funzionale, seppur compatta. Le specchiere Tao, con luce led perimetrale, definiscono le geometrie dello spazio sopra il mobile. Misura: L 140,6 x  P50,5 cm

Anima ricercata e impatto seducente descrivono al meglio la composizione Sky 182 di Arbi Arredobagno proposta nell’elegante finitura rovere Masai. Il mobile è composto da una base con zoccolo Bronzo, due basi portalavabo su cui sono posizionati i lavabi  Semisfera in tekno. I due elementi kubo folding a sinistra e la specchiera Bishop conferiscono stile e funzionalità̀ all’ambiente. Misura: L 263,5 x P 50,5 cm

Design esclusivo, ricerca stilistica e tecnologie all’avanguardia hanno da sempre guidato l’Azienda nella propria produzione, di altissimo livello ed espressione del Made in Italy più puro, frutto di un profondo know-how che si esprime come sintesi di esperienza artigianale e avanzata tecnologia produttiva.

www.arbiarredobagno.it

L’articolo Il bagno per due proviene da Dettagli Home Decor.

Tags:

 
 

Bagno piccolo? Ecco come arredarlo per renderlo confortevole e ordinato

Pubblicato da blog ospite in Dettagli Home Decor, Idee

Le case di oggi sono sempre più piccole, e sempre più spesso ci si ritrova a dover condividere l’unico bagno presente nell’abitazione con tutta la famiglia. Per questo motivo è importante arredare questa stanza in modo pratico e funzionale, creando spazi contenitivi in grado di accogliere tutto ciò che serve.

Per rendere confortevole e sempre in ordine un bagno piccolo, non servono necessariamente molti metri quadrati, quanto piuttosto una buona ottimizzazione degli spazi e i prodotti giusti. Esistono, infatti, innumerevoli soluzioni salvaspazio per creare pratici spazi contenitivi in un bagno piccolo in cui riporre i tanti oggetti di uso quotidiano di tutta la famiglia o la biancheria da bagno.

Bagno piccolo:  le soluzioni d’arredo per creare utili spazi contenitivi

I mobili sottolavabo sono un buon punto di partenza per tenere in ordine il proprio bagno. In questo modo, tutti i prodotti e gli oggetti che non devono essere lasciati in giro, trovano posto in cassetti o pratici ripiani. Le dotazioni interne dei cassetti permettono di organizzare al meglio lo spazio e sono quindi la scelta ottimale. In commercio si trovano svariate soluzioni che coniugano estetica e funzionalità, basta scegliere un modello di dimensioni adatte al proprio bagno.

Molto di tendenza i modelli sospesi, perfetti per arredare un bagno piccolo perché una volta fissati a parete, lo spazio in basso resta libero e questo crea un senso di leggerezza che fa sembrare la stanza più grande.

mobili sottolavabo sospesi di Villeroy e Boch

base sottolavabo con cassetti serie LUV di Duravit

Ulteriore spazio contenitivo possiamo ricavarlo attrezzando la parete sopra il lavabo con un pratico armadietto a specchio.

Gli armadietti a specchio presentano molti più vantaggi rispetto al semplice specchio, infatti offrono maggior spazio e un’ulteriore fonte di luce.  I ripiani interni sono perfetti per contenere tutti quei prodotti che lasciati in giro creano disordine dai profumi alle creme per il viso e per il corpo di tutta la famiglia. In questo modo si abbina la necessità di potersi guardare nei preparativi di ogni giorno, al bisogno di sfruttare ogni centimetro a disposizione.

Armadietto a specchio My View di Villeroy e Boch

Ma anche le mensole sono piccole meraviglie per riporre vari oggetti, perché non solo arredano la stanza, ma rendono anche utilizzabili superfici apparentemente inutilizzabili. Troppo spesso, infatti, le pareti verticali sono trascurate o non utilizzate. Per guadagnare centimetri preziosi si possono sfruttare bene le pareti sopra il lavabo aggiungendo delle comode semicolonne sospese  o delle colonne alte.  A seconda della forma del bagno potremmo, ad esempio, posizionare una colonna vicino alla zona  lavabo o alla vasca da bagno, oppure utilizzarla per “dividere” i sanitari dal resto del bagno.

L’ampio assortimento di colori e finiture tra cui scegliere, permettono di trovare facilmente il modello che più si adatta allo stile della stanza.  Per il bagno piccolo, è sempre meglio scegliere colori chiari e luminosi che hanno la capacità di allargare gli spazi.

Superbath.it: il bagno dei tuoi sogni al miglior prezzo

Quando si decide di rinnovare il bagno per migliorarne la funzionalità, il fattore spesa è quello che incide sulle nostre scelte. Oggi, però, grazie al portale superbath.it , possiamo acquistare direttamente i prodotti dal produttore al prezzo migliore!

Grohe, Villeroy e Boch, Ideal Standard, Kaldewei, Duravit sono solo alcuni dei marchi trattati e non solo per quanto concerne l’arredo bagno, infatti Superbath propone anche un ricco assortimento di rubinetteria, docce, vasche,  sanitari, lavabi, accessori e persino pezzi di ricambio.

L’ulteriore vantaggio nello scegliere Superbath, è dato dal fatto che lo sconto “cresce” con il volume dell’ordine.

Tra le aziende più note del settore bagno, proposte da Superbath, vi suggeriamo Duravit perché con la sua ampissima gamma è in grado di soddisfare qualsiasi esigenza di budget e stili di vita. Grazie infatti alle molteplici combinazioni dei mobili  e all’ampia scelta di misure e finiture, la progettazione di un bagno piccolo è ancora più semplice e più personalizzabile. Un esempio è la serie L-CUBE.

composizione serie L-CUBE di Duravit finitura Bianco laccato lucido

Con il suo design pulito e lineare, L-Cube è la scelta ottimale per organizzare in modo pratico e funzionale anche un bagno di piccole dimensioni. L-Cube rinuncia a qualsiasi elemento superfluo, perché meno sono i fattori di disturbo e più il bagno risulterà rilassante, ordinato e confortevole.

Grazie all’unione perfetta di lavabo e base, senza fughe visibili, e alla scelta dei mobili L-Cube in finitura Bianco laccato lucido, l’insieme sembra un pezzo unico, estremamente minimalista.

La serie di mobili bagno L-Cube, disegnata da Christian Werner per Duravit, risulta molto leggera. A questo contribuisce anche il fissaggio a parete del mobile, mentre quando non è possibile un’installazione sicura, i piedini cromati permettono di garantire la necessaria stabilità al mobile e possono essere installati a scelta frontalmente o lateralmente.

mobile sottolavabo L-CUBE di Duravit con piedini cromati

Per mantenere ordine e avere tutto a portata di mano, la serie L-Cube è perfettamente organizzata anche al suo interno e i suoi cassetti possono essere dotati di una suddivisione interna.  I cassetti privi di maniglia sono dotati di un meccanismo che permette l’apertura mediante tecnologia tip-on e la chiusura automatica con una leggera spinta.

composizione L-CUBE di Duravit finitura grigio laccato

La serie comprende anche pratiche colonne sospese con vani a giorno che variano in lunghezza e numero degli scomparti e possono essere installati in orizzontale oppure in verticale. L’alternanza di elementi chiusi e a giorno crea composizioni non convenzionali ed accattivanti. È inoltre possibile combinare finiture diverse.

elementi d’aarredo serie L-CUBE di Duravit

Per completare la zona lavabo, la serie L-Cube comprende  anche un armadietto a specchio dal design essenziale che offre un’illuminazione perfetta grazie ad una barra LED che lo incornicia e che può essere accesa, spenta o dimmerata attraverso un sensore. Dietro le ante a specchio bifacciali si nasconde una comoda presa elettrica. Disponibile in quattro dimensioni, l’armadietto a specchio può essere installato sulla parete o persino incassato nel muro.

arredo bagno serie L-CUBE di Duravit con armadietto a specchio

Acquistare nel portale superbath.it è facile e veloce. I prodotti sono descritti in modo chiaro e riportano tutte le informazioni necessarie per fare la scelta giusta. Per qualsiasi informazione o consiglio in fase di acquisto, è inoltre disponibile un servizio di assistenza telefonica con personale qualificato.

Per maggiori informazioni visita www.superbath.it

L’articolo Bagno piccolo? Ecco come arredarlo per renderlo confortevole e ordinato proviene da Dettagli Home Decor.

Tags:

 
 

Scegliere gli arredi per la tua casa: ecco gli errori da evitare

Pubblicato da Eleonora Caseri in Blog Arredamento, Idee

Per arredare nel modo giusto la tua casa non hai necessariamente bisogno di un professionista, ti basterà avere chiari alcuni punti e qualche regola d’oro per evitare errori comuni.
Il punto di partenza sono gli spazi, è in base a questi che dovrai scegliere i colori delle pareti, i mobili e tutto ciò che acquisterai (o realizzerai) per trasformare la tua casa donandole personalità e carattere.
Passiamo però ora a quelli che sono gli errori che dovrai evitare se desideri scegliere gli arredi giusti per la tua casa.
Creare ambienti monocromatici. Uno spazio total white o total black renderà l’atmosfera in un caso asettica e nell’altro pesante. Dovrai cercare di scegliere pezzi di design che abbiano carattere ma che non siano dello stesso colore, il consiglio è optare per il tradizionale tono su tono che fa sempre il suo bell’effetto.
Scegliere gli arredi con distrazione. Dovrai scegliere i singoli elementi, che siano mobili o complementi di arredo più piccoli, con estrema cura, senza fretta, pensando a quelli che sono i tuoi gusti ma anche lo stile della casa. Questo perché un elemento che stona con il resto dell’arredamento rischia di rendere poco accogliente l’intera casa.
Utilizzare colori diversi in una stanza. Ogni stanza ha un’anima, per questo è indispensabile che racconti qualcosa di sé e delle persone che la abitano. Per farlo dovrai scegliere colori che si addicano perfettamente gli uni con gli altri, che creino un equilibrio cromatico e che rendano l’ambiente elegante e ricco di stile. Più semplicemente dovrai scegliere una palette di colori invece di tinte diverse che rischierebbero di non risultare piacevoli insieme. Se lo farai per tutta la casa o soltanto per una stanza, sarai tu a sceglierlo.

La scelta degli arredi

Scegliere gli arredi della tua casa non è così semplice. La scelta infatti dipende da molti fattori come lo spazio, i colori, lo stile del resto dell’arredamento.
Prima ancora dei complementi di arredo è necessario capire a chi affidarsi. È importante rivolgersi a professionisti del settore come Barzotti che con i suoi 40 anni di esperienza propone prodotti di qualità che si fondono perfettamente con le esigenze dei clienti e degli ambienti.
Lo shopping online è diventata ormai una consuetudine per comodità e per convenienza, per questo sono sempre di più quelli che la scelgono come modalità di acquisto. Barzotti offre ai suoi clienti la possibilità di scegliere i suoi migliori prodotti (pavimenti e rivestimenti, arredo bagno, cucine, termoarredo, stufe, wellness, camini, arredo da esterno e da giardino) direttamente online sul sito ufficiale, così come nel suo showroom in provincia di Teramo.
Una volta ben chiaro a chi affidarsi è necessario scegliere gli arredi in base allo stile del resto dell’arredamento, perché una scelta sbagliata può portare a una sbagliata immagine degli spazi. Questo principio vale sia per i modelli che per le nuance dei mobili e di tutti gli altri elementi che decidi di
acquistare per la tua casa.

Qualche segreto sull’arredamento

Se hai deciso di arredare la tua casa ti farà comodo sapere qualche segreto per raggiungere risultati perfetti, proprio come desideri.
Uno di questi è legato alla scelta dei quadri. Fai attenzione all’altezza a cui si appendono. La regola sarebbe quella di appenderli a 160 cm da terra, assemblandoli per dimensione e colore, magari se fosse possibile sarebbe meglio scegliere una sola parete. Questo vale per i quadri, ma anche per le foto.
L’illuminazione ha la sua importanza. È necessario che tu sappia che la luce cambia profondamente la percezione della casa, per questo dovrai pensare all’inizio dei lavori alla disposizione delle luci, quindi punti luce, plafoniere e lampade.

Tags: ,

 
 

Consigli per la manutenzione del bagno

Pubblicato da blog ospite in Idee, La Gatta Sul Tetto

La manutenzione e la pulizia del bagno non sono tra le cose più piacevoli da fare in casa e spesso il tempo che riusciamo a dedicargli non è abbastanza.

Consigli per la manutenzione della zona bagno

Ecco perché con qualche piccola accortezza e qualche consiglio utile si può rendere il bagno perfettamente pulito e funzionante. 

Superfici in ceramica 

Partiamo dalle piastrelle: il braccio destro per superfici splendenti è uno grassatore efficace. Bisogna sempre partire dalle piastrelle che si trovano più in alto, una spruzzatina qua e là, attendere che lo grassatore faccia il suo effetto e procedere ad asciugare con un panno umido. 

Consigli per la manutenzione della zona bagno

Nella pulizia delle piastrelle, si può dedicare anche un po’ di tempo alla cura delle fughe, in questo caso il consiglio è quello di utilizzare uno spazzolino da denti, un po’ di olio di gomito anche le fughe torneranno a splendere.

I sanitari

E’ innegabile che la parte meno piacevole sia la manutenzione dei sanitari, spesso la parte più sporca del bagno. In questo caso l’attenzione ai dettagli è fondamentale. La prima regola è avere un panno o una spugnetta dedicata solo alla cura dei sanitari, per quanto riguarda invece i detergenti sarà importante avere come alleato un valido disinfettante che sia in grado di distruggere il maggior numero di batteri presenti. 

Consigli per la manutenzione della zona bagno

I sanitari sono anche spesso soggetti a piccole interventi di manutenzione, sia per le ceramiche sia per le tubature e miscelatori. Per le ceramiche può essere utile utilizzare saltuariamente dei prodotti chimici appositi, prestando attenzione a non utilizzare troppo detergenti abrasivi o aggressivi che potrebbero far perdere lo smalto delle ceramiche. 

Consigli per la manutenzione della zona bagno

In merito alla manutenzione delle tubature e impianti idraulici il consiglio è quello di evitare il fai da te, che spesso finisce per aggravare il problema iniziale. Il consiglio è quello di rivolgersi a professionisti, che saltuariamente possono fare dei sopralluoghi, visionare ed eventualmente revisionare gli impianti. In caso di emergenza poi, fortunatamente esistono aziende come SuperMario24 che offrono servizi di pronto intervento idraulico a Milano (https://www.supermario24.it/idraulico/milano/) disponibili anche durante la notte e il weekend. In caso di guasti gravi, non conviene mai intervenire direttamente, ma aspettare un esperto che posso risolvere il problema definitivamente.

Il box doccia

Anche per la doccia occorre una manutenzione e una pulizia  costante.  Una parte essenziale e una buona abitudine sarebbe quella di pulirla appena finito di fare la doccia, per evitare la creazione di biofilm. Non serve un grande impiego di tempo, basta solo qualche piccola accortezza come la pulizia dei vetri (se sono presenti) con una spazzola lavavetri, che ci permetterà di togliere le gocce rimaste e una spruzzata di anti calcare sulle parti metalliche. 

Infine tenete sempre d’occhio lo scarico della doccia che spesso si può intasare con capelli e peli, in questo caso l’utilizzo di liquidi chimici per scarichi domestici può rivelarsi un valido alleato. Anche in questo caso però, se il problema non si risolve, è assolutamente necessario contattare un professionista.


Ti é piaciuto questo post? Allora non perderti i prossimi, iscriviti alla newsletter de La gatta sul tetto: niente paura, non ti inonderò di messaggi, riceverai solo una e-mail mensile che riassume i post del blog, e la guida Interior Trends 2109 in regalo. Basta cliccare sul link qui sotto e inserire il tuo indirizzo e-mail:

Tags:

 
 

CODE: il fascino della materia unito all’armonia del design

Pubblicato da blog ospite in Design, Dettagli Home Decor

Arbi Arredobagno presenta Code: la nuova collezione perfettamente in linea con gli attuali trend dell’arredo bagno, orientati a creare ambienti con una forte vocazione al design e al benessere.

L’ampia gamma di finiture disponibili, i pensili e le consolle di ogni tipo, unite alla vasta selezione di complementi, consentono ad Arbi Arredobagno di offrire un altissimo livello di personalizzazione.  La modularità del progetto Code permette, infatti, un’estrema flessibilità nella progettazione che dà vita a realizzazioni “sartoriali”, in grado di soddisfare qualsiasi esigenza d’arredo e di gusto personale.

Il costante impegno nella ricerca e nell’interpretazione di nuovi materiali, ha permesso all’Azienda di introdurre in questa nuova collezione nuove essenze, come il legno di eucalipto e nuovi metalli, come l’alluminio, che si abbinano armoniosamente tra loro, sviluppando progetti esclusivi caratterizzati da un’identità precisa, unica e immediatamente riconoscibile.

Estetica, attenzione al dettaglio e qualità sono i valori che guidano da sempre Arbi Arredobagno nella continua ricerca di un design innovativo, dando la possibilità a chiunque di portare nella propria quotidianità arredi originali e totalmente made in Italy.

Il Rosso Casale è il protagonista assoluto della nuova composizione Code Mono 04 di Arbi Arredobagno, proposto nella misura L 143,8 x P 50,5. La struttura monoblocco in alluminio Nero è abbinata alla base folding in laccato Rosso Casale velvet e al piano top in Fenix (stessa tonalità) con doppio lavabo integrato Kuki. La specchiera Hide con profilo in alluminio nero completa l’ambiente.

www.arbiarredobagno.it

L’articolo CODE: il fascino della materia unito all’armonia del design proviene da Dettagli Home Decor.

Tags: ,

 
 

Ricavare uno spazio lavanderia: in quali stanze e con quali funzionalità extra?

Pubblicato da Eleonora Caseri in Blog Arredamento

Ricavare uno spazio lavanderia è il sogno di tutti coloro che desiderano avere una maggiore organizzazione all’interno delle quattro mura domestiche.

Non è affatto necessario avere una stanza appositamente dedicata all’angolo lavanderia, né tanto meno dover contare su un ripostiglio di grandi dimensioni. Una qualsiasi superficie, anche se lunga e stretta, può ospitare un reparto lavanderia funzionale ai massimi livelli, purché i dettagli siano curati al meglio.

Ad esempio, preferire colori tenui ha i suoi vantaggi, poiché lo spazio risulta maggiormente arioso e luminoso.

Quali stanze si prestano meglio a ospitare un angolo lavanderia su misura per le proprie esigenze?

Diciamolo senza indugi. Il bagno è la soluzione più pratica. Poi c’è il ripostiglio, da tenere altamente in considerazione. Pollice su anche per il corridoio. Idem per terrazzo e sottoscala.
Infine, anche la cucina, ma solo nel caso in cui ci sia un angolo nascosto. Solo in questa casistica, l’angolo lavanderia può rappresentare un’ulteriore opportunità, da considerare comunque secondaria.

Spazio lavanderia in bagno

Lo spazio lavanderia a mezza altezza in bagno risulta particolarmente diffuso in molte abitazioni. Specie in quelle dove il bagno presenta dimensioni particolarmente contenute. Il motivo? Si riesce a far coesistere la lavatrice e gli scaffali, dove riporre ogni tipo di detergente, oltre al piano di appoggio, estremamente utile per fare il bucato con la massima comodità.

Una variante leggermente diversa è quella della colonna lavanderia, che consiste nello sfruttare al meglio la superficie superiore, posizionando l’asciugatrice sulla lavatrice e ricavando, in seguito, all’interno dell’anta, la scaffalatura per posizionare ogni sorta di detersivo.

Eventualmente, per ridurre l’eccessivo ingombro causato dai mobili per la lavanderia di casa, è scelta saggia applicare alle ante dei rivestimenti a specchio. Così facendo, la percezione della superficie disponibile risulterà maggiore.

Bagno quadrato e bagno rettangolare

Avere in casa un bagno quadrato o rettangolare incide notevolmente sulle modalità di ricavo di uno spazio lavanderia.

Nel caso di un bagno quadrato, in linea di massima la disposizione degli arredi e dei sanitari è a ridosso delle pareti. Di conseguenza, si perde spazio al centro. Un buon progetto per ricavare una zona lavanderia in un bagno quadrato, pertanto, prevede di sfruttare al meglio questo spazio, ricorrendo se necessario al box doccia e, appunto, ad una parete dedicata allo spazio lavanderia.

Nel caso di un bagno rettangolare, presente soprattutto nelle abitazioni più datate, i sanitari sono disposti su una parete. Che fare in questi casi? Tenendo conto che è più difficile ricavare una zona dedicata, vale la pena sfruttare al meglio l’ingresso, separandolo con una porta scorrevole. L’organizzazione sarà efficiente ai massimi livelli.

Spazio lavanderia in ripostiglio

Un angolo adibito a lavanderia nel ripostiglio di casa può essere molto funzionale, ma soltanto a patto che la parete sia attrezzata con una struttura ad angolo, realizzata in legno.
Oltre a riuscire ad incastonare alla perfezione la lavatrice, l’intento primario è quello di ricavare scaffali dove riporre la biancheria e i detergenti.

A differenza del bagno, però, il ripostiglio offre un vantaggio non indifferente: l’opportunità di poter contare su un angolo stireria. Trattasi di un’idea salvaspazio, ideale se si utilizza un’asse a ribalto o ancora uno stendipanni in ferro o in alluminio. Non è da scartare del tutto l’idea di uno stendipanni da parete, ove possibile.
Lo stesso dicasi per il ricorso ad un lavatoio.

Tra le soluzioni a tema più gettonate vi è la lavatrice integrata. In questo caso si risparmierebbe spazio e il reparto lavanderia risulterebbe completo come non mai!

Spazio lavanderia in corridoio

Il corridoio è prevalentemente una zona di passaggio che non sempre si presta a essere sfruttata per scopi alternativi. Tuttavia, se risulta particolarmente lungo, optare per l’allestimento di una zona lavanderia non è affatto un azzardo. Una parete finale del corridoio, ad esempio, può essere sfruttata appieno, in quanto area altrimenti inutilizzata.

Spazio lavanderia in terrazzo

Una zona lavanderia può essere ricavata anche all’esterno delle quattro mura domestiche. E il terrazzo, se le dimensioni sono particolarmente generose, è un’area che ben si adatta a questo scopo. È però fondamentale che gli elettrodomestici siano coperti magari con delle ante. Vi è sempre la minaccia degli agenti atmosferici. Guai a sottovalutarla.

Spazio lavanderia nel sottoscala

Poche sono le aree funzionali come il sottoscala. Come spazio adatto all’area lavanderia è difficile trovare di meglio. Tutte quelle aree con angoli inferiori ai 45 gradi, poiché scomode, possono essere utilizzare per collocare la lavatrice. Più distanti, l’asse da stiro e i contenitori. Questa soluzione consentirà di avere maggiore superficie libera per il bagno di casa.

Lo spazio lavanderia in cucina

L’angolo nascosto in cucina rappresenta il presupposto ideale per contare su uno spazio lavanderia estremamente funzionale. Una parete in cartongesso con l’aggiunta di ante scorrevoli o di una tenda dalla tonalità chiara è l’esempio migliore per la creazione di un angolo nascosto. In particolare, una tenda a rullo è utile per coprire la lavatrice. Lo stesso dicasi per una tenda a pacchetto.

La qualità di saper pensare a come riutilizzare tutti quegli spazi non sfruttati al meglio nella cucina è una dote che non tutti hanno. Affidarsi, perciò, ad un interior design, abile nel trovare i posti giusti, dove piazzare la lavatrice e l’asciugatrice, si rivelerà una scelta eccellente per ridefinire le aree attive in questo spazio.

Le soluzioni non finiscono qui

La lavanderia mobile su rotelle costituisce un’alternativa valevole per ogni stanza, in quanto contraddistinta dalla più totale flessibilità.
Tutto quello che è necessario per fare il bucato, contenitori per i detersivi e l’asse da stiro inclusi, può essere più o meno agevolmente trasportato su rotelle nelle varie stanze di case, in base alle necessità temporanee. In questi casi, la compattezza della struttura ha come punto di forza principale quello di raccogliere l’essenziale. Quello che ci vuole per un angolo lavanderia, progettato a regola d’arte.

Conclusioni

Per essere considerata completa, un’abitazione deve essere in grado di rispondere al meglio a tutta una serie di esigenze. La componente estetica, il design e l’arredamento non vanno di certo trascurati. Tutt’altro. L’importante, però, è che la funzionalità non venga mai meno. Ne è in gioco la routine quotidiana.
Per quanto uno spazio lavanderia non sia il top in termini estetici, lo è di sicuro a livello funzionale. Con queste soluzioni per un angolo dedicato a un’attività quotidiana di una certa rilevanza, l’ambiente domestico sarà ancora più confortevole.

Tags:

 
 

Sostituzione vasca doccia senza opere murarie

Pubblicato da blog ospite in Dettagli Home Decor, Idee

sostituire vasca con doccia senza opere di muratura

Unico, veloce e pratico. E’ il nuovo metodo di Fiora per la sostituzione vasca doccia senza opere murarie.

La sostituzione vasca doccia è un argomento di grande attualità. Spesso in bagno si utilizzano vasche obsolete che non si caratterizzano per comodità e design; la loro sostituzione spesso si rimanda per timore di perdersi in lavori di muratura che implicano tempi lunghi e costi elevati.

Grazie al metodo di FIORA queste criticità non hanno ragione di esistere. Si tratta un supporto estensibile, SEP SYSTEM, che consente di sostituire agevolmente la vasca da bagno, un pratico sistema di montaggio su binari che non richiede alcuna opera muraria, nè malta. Un sistema intelligente, nel rispetto della norma DIN.

Per creare uno spazio doccia intimo e avvolgente, le pareti possono essere rivestite facilmente con i pannelli della collezione SKIN PANELS nella stessa finitura del piatto doccia. Sono pannelli decorativi ideati per rinnovare in poco tempo spazi esistenti o rivestire pareti di nuova costruzione.

Questi pannelli costituiscono il complemento perfetto nella sostituzione della vasca con la doccia perché vanno a rivestire l’area su cui rimangono scoperte le vecchie piastrelle apportando immediata estetica allo spazio in questione.

Tutto questo permette la sostituzione vasca doccia senza operere murarie: si installano sulla parete con colla adesiva abbinata al colore del pannello, e si incastrano tra loro con un semplice clic. Le misure standard dei pannelli sono 2,40 metri di altezza e larghezze di 0,70, 0,80, 0,90 e 1 metro.

ristrutturazione bagno

doccia Fiora

Nel caso in cui queste misure non fossero sufficienti, Fiora offre la possibilità di personalizzare i pannelli tagliandoli su misura, rendendoli adatti a ricoprire spazi come colonne, finestre o angoli particolari. Il materiale utilizzato per i piatti doccia e per i pannelli è il SILEXPOL, un brevetto FIORA: si tratta di un composto omogeneo di silice e quarzo agglomerato con un polimero che lo rende antiscivolo, resistente allo sporco, ai batteri e alla muffa, con una densità di 1.900 kg/m3 e un coefficiente di assorbimento dello 0,01%. La resistenza all’urto è decisamente simile alla media delle pietre naturali e presenta inoltre una buona resistenza alla flessione. In caso di rotture accidentali il prodotto può essere ripristinato com’era in origine, permettendo un ulteriore risparmio economico e di tempo.

ristrutturare il bagno

doccia Fiora

FIORA utilizza Nanobath, la nanotecnologia che trasforma i piatti in materiali repellenti all’acqua, facile da pulire e mantenere.

L’articolo Sostituzione vasca doccia senza opere murarie proviene da Dettagli Home Decor.

Tags:

 
 

Il nostro bagno con accessori neri

Pubblicato da blog ospite in Design, Easy Relooking

READ IN ENGLISH

Se mi segui su Instagram o Facebook avrai già avuto modo di conoscere il nostro nuovo bagno con accessori neri!

Si tratta del bagno di servizio della nostra nuova casa, situato al piano di sopra e dotato anch’esso di un’ampia doccia (come il bagno padronale). Ho deciso di descrivere tutti gli accessori inseriti visto che sui social questo bagno ha riscosso interesse.

Premessa: all’inizio della ristrutturazione fu deciso di non effettuare interventi invasivi al piano di sopra. Abbiamo quindi deciso di mantenere le piastrelle esistenti del bagno, che sono comunque di Cedit ceramiche, un marchio di altissima qualità. E infatti queste piastrelle che risalgono agli anni ’80 si sono mantenute in perfette condizioni anche dopo 30 anni.

Abbiamo ovviamente provveduto a cambiare i sanitari e il box doccia, oltre a procedere con la scelta del nuovo mobile lavabo e degli altri accessori.

Perché gli accessori neri?

Questo piccolo bagno volevo acquistasse carattere.

Volevo quindi dargli un tocco elegante ma diverso dal solito. Un tocco deciso.

Il nero mi è sembrata la scelta giusta! ovviamente non perdendo di vista il budget. Non volevo spendere cifre folli.

Il lavabo e il mobile

Mi piace sperimentare, sia per le case dei clienti che per la mia casa.

Quindi per il mobile lavabo ho subito pensato alla serie Godmorgon di Ikea, che avremmo personalizzato come avremmo voluto. E così è stato!

Il mobile di Ikea infatti ha subito una doverosa trasformazione, grazie a:

  • pomelli di Zara Home, che hanno dei riflessi dorati e blu
  • lavabo di ceramica Azzurra della serie Elegance, color carbone opaco. In effetto il lavabo non è un vero e proprio “nero”
  • miscelatore della Paffoni della serie Birillo, con canna orientabile

La mensola e i restanti accessori neri

Avendo ormai definito che il nero doveva essere il filo conduttore, mi impegnai a cercare il resto!

Abbiamo quindi inserito:

  • il faretto Gim di Ideal Lux come luce per lo specchio
  • la mensola Sammanhang di Ikea, attesa per moltissimo tempo perché era sempre out of stock! l’ho voluta perché sapevo sarebbe stata perfetta sia come porta oggetti che come porta asciugamani
  • le bellissime lettere appendiabiti di Design Letters, acquistate su Welchomestore, mio partner!
  • il porta spazzolini e porta sapone di H&M home

Dalle foto non si vedono, ma anche il porta cartigienica, lo scopino e la mensola nella doccia sono nero opaco.

Ora, quando entro in questo bagno, mi sembra un bagno che ha “il suo perché“!!

L’articolo Il nostro bagno con accessori neri proviene da easyrelooking.

Tags:

 
 

5 consigli per decorare il bagno

Pubblicato da blog ospite in Decor, Design, VDR Home Design

Come decorare il bagno per farlo sembrare più bello senza doverlo rifare tutto? Cinque piccoli e facili consigli, pronti da mettere in pratica.


Il bagno: la stanza più difficile da rendere “presentabile”. Soprattutto quando si vive in case in affitto, in cui il campo delle azioni si restringe ancora di più. 

E’ molto importante però sentire ogni stanza della casa “propria”, per viverle come protagonisti e non come ospiti. Cosa si può fare allora per abbellire il bagno, in caso di impossibilità a ristrutturare, o in una casa in affitto? 

Ci sono cinque piccoli consigli per decorare il bagno
(anche per il resto della casa).

DECORARE IL BAGNO: CARTA DA PARATI, VINILE E QUADRI 

Un modo abbastanza semplice per decorare in modo immediato è cambiando colore a pareti e piastrelle. Si può applicare una carta da parati, di quelle normali oppure di quelle stacca-attacca. Daranno profondità, oltre che un aspetto immediatamente attuale. 

Sulle piastrelle invece potete mettere le piastrelle viniliche: si tratta di sottili lamine da applicare su quelle esistenti; sono rimovibili facilmente in qualsiasi momento. Un’ottima soluzione per cambiare aspetto velocemente e a budget ridotto. 

Ed infine i quadri e le stampe: chi dice che in bagno non si possano mettere? Potete appenderli anche senza chiodi, con l’ausilio dei ganci adesivi. Sceglieteli di formati diversi, adatti alla dimensione del vostro bagno e con i soggetti che più preferite. 

consigli per decorare il bagno
 |Image credits: Ikea |
consigli per decorare il bagno

Anche le piante sono delle ottime alleate: che siano vere o finte, a voi la scelta. Il verde crea sempre un ambiente rilassato e sano, per cui assolutamente via libera. 

Per finire, attenzione alla scelta degli accessori. Asciugamani ben piegati, tende e accessori bagno (porta sapone e porta spazzolini) nei giusti colori fanno davvero la differenza. Cercate dei colori complementari a quelli delle piastrelle che avete, oppure a contrasto. Scegliete tutto coordinato, di modo da dare coesione visiva all’ambiente.

consigli per decorare il bagno
consigli per decorare il bagno

L’articolo 5 consigli per decorare il bagno sembra essere il primo su VHD.

Tags: ,

 
 

Concept Provence; quando la bellezza è green.

Pubblicato da admin in Charme and More, Decor, Stili

Concept Provence è un’ elegante collezione di prodotti cosmetici bio e eco-friendly per prendersi cura di sé secondo i principi dello “slow living”.

conceptprovencelogo

Un brand francese fondato dalla coppia Renata and Jean-Paul Negroni e ispirato alla flora e alla fauna del Sud della Francia.

Una gamma che comprende sapone di Marsiglia, latte per il corpo e candele profumate prodotte con cera di soia pura al 100% e ingredienti di origine rigorosamente naturale derivati da agricoltura biologica di origine provenzale.

Cosmetici green, cruelty-free, rispettosi dell’ambiente e della pelle pensati per persone attente alla qualità dei prodotti e che cercano un momento di pace quotidiana per rilassarsi,  prendersi cura di sé, pensando al  benessere del corpo e della mente.

Scopriamoli assieme.

Sapone di Marsiglia in cubi

conceptprovence-15det

concept-sapone-marsiglia-cubi

Tradizionale panetto di sapone di Marsiglia in cubi da 300 gr, al 72% di Oli Vegetali realizzato artigianalmente in calderone a base 100% vegetale senza prodotti di sintesi.

Grazie alle sue proprietà ipoallergeniche e antibatteriche, è altamente raccomandato dai dermatologi per le pelli sensibili.

Sapone di Marsiglia liquido e latte per il corpo

sapone-liquido-e-latte-corpo

Eucalipto e menta piperita nera / Fiori della vite provenzale.

Il sapone liquido è prodotto ecologicamente con metodi tradizionali che prevedono l’impiego di oli di oliva e di cocco biologici arricchiti con estratti di eucalipto e glicerina a base di piante organiche.  Privo di agenti coloranti  è biodegradabile al 98% esente da parabeni, da Edta, da Bht  e Peg.

concept-provence-sapone-liquido

concept-provenze-latte-corpo

Latte per il corpo eucalipto e menta piperita nera.

Arricchita con estratti naturali di foglie di eucalipto e Vitamina E.

Senza parabeni, siliconi, oli minerali e grassi animali.

latte-per-il-corpo-concept-provence

Latte per il corpo ai fiori delle vite.

Arricchita con vitamina E, estratto di vite rossa organica e olio di semi d’uva, da agricoltura biologica, questo lozione per il corpo facilmente assorbibile idrata e rigenera la pelle preservandola dall’invecchiamento cellulare lasciandola delicatamente profumate.

Senza parabeni, siliconi, oli minerali e grassi animali.

Candele profumate

candele-concept-provence

Collezione di candele profumate lavorate a mano con cera di soia vegetale naturale al 100% e stoppino di cotone non sbiancato con profumo di Grasse.

candela-concept-provence-pin

candela-concept-provence-immortelle

candela-figue-concept-provence

 Scoprite le varie linee sul sito ufficiale del marchio.

FirmaFellinSMALL

 

L’articolo Concept Provence; quando la bellezza è green. proviene da Charme and More.

Tags: ,

 
 




Torna su