9 Marzo 2020 / / Blogger Ospiti

Colore in architettura
Capita spesso di associare a un significato un colore specifico. Ne siamo circondati, il mondo è fatto di segni e i colori fanno parte di questo schema. Il semaforo ne usa tre, i parcheggi, i cartelli, tutto o gran parte di ciò che si possa definire antropizzato è un sistema di segni e significati.
Non abbiamo inventato nulla, è solo un riprendere ciò che ci circonda. La natura, le piante hanno sviluppato con colori metodi di riproduzione, di difesa, di mutamento. È un sistema complesso, ma anche smart che ha sempre fatto parte di noi.
La trasposizione del significato al simbolo è ciò che l’uomo, osservando l’ambiente, ha semplicemente preso in prestito. La mimesi, lo stacco, la sfumatura, sono tante declinazioni dello stesso metodo comunicativo. È innegabile che i riflessi si vedano anche nell’arte, nell’architettura e, dal ‘900 in particolare, queste tecniche sono diventate parte di studi approfonditi. Tanto per citarne alcuni: il periodo rosa e blu di Picasso, Mondrian e i colori prima, Itten e il Bahuaus, Aldo Rossi e i suoi padiglioni.
L’architettura usa tale strumento anche per definire la funzione. Tecniche di cromotorapia associano a spazi comuni colori caldi ma tenui, zone del riposo hanno bisogno di colori freddi per rallentare il battito e conciliare il sonno.
Sostenibile è anche lo spazio che si adegua al suo utilizzatore; ne favorisce il comfort, è smart ma ricercato, usa la luce per definirne i volumi. Questo è ciò che si ritrova in ambienti del Co-Housing pisano, fiore all’occhiello di uno studio giovane ma pieno di risorse: ATIproject. Il richiamo al colore è un tocco preciso, puntuale, non esteso. È la firma che lega gli ambienti. È ciò che contribuisce a rendere uno spazio ospitale e combatte lo stress di una vita frenetica. Il colore diventa condivisione, in un modello di edificio residenziale che ridefinisce il concetto di socialità.
In una società in cui lo sharing, il peer to peer prendono campo, questa è forse la chiave di lettura migliore.

Colore in architettura

17 Febbraio 2020 / / Charme and More

L’abbinamento del bianco e del nero nell’interior décor è un trend che non passa mai di moda e quest’anno torna alla ribalta per decorare gli interni.

La tendenza Yin e Yang, che vede l’accostamento dei due non colori, permette di arredare ogni ambiente della nostra casa con un effetto sorprendente in un gioco di contrasti in grado di conferire un gusto moderno e raffinato agli spazi.

Come introdurre in modo armonico arredi e complementi seguendo questa tendenza?

Un suggerimento è quello di scegliere una tipologia di  arredamento in bianco (divani, sedie, tavolini) da abbinare a complementi neri (cuscini, vasi, accessori).

Le variazioni che vedono l’unione di questi due colori sono tantissime per potersi sbizzarrire con mobili e complementi d’arredo.

Ecco alcune idee e suggerimenti per creare ambientazioni in stile moderno e intramontabile.

Ph via
Ph via
Ph via
Ph via
Red Edition credenza buffet laccata nera dall'estetica chic retrò.
Red Edition credenza buffet laccata nera dall’estetica chic retrò.
Ph via
Ph via
Combinazione di funzionalità e di stile per la sedia Metal Base Dining Chair
Combinazione di funzionalità e di stile per la sedia Metal Base Dining Chair Disponibile su Etsy
Ph via
Ph via
Ph via
Ph via
Ph via
Ph via
Ph via
Ph via

Ti è piaciuto questo post?

Condividilo sui tuoi canali social usando uno dei tasti qui sotto e seguimi  su Instagram, Facebook e Pinterest.

*Questo post contiene link affiliati.
Immagine in evidenza via 
 

L’articolo Arredi in bianco e nero. proviene da Charme and More.

27 Gennaio 2020 / / Idee

bianco e dintorni

La tonalità neutra per eccellenza , intramontabile nel tempo

dallo stile minimal e semplice , il bianco è il colore perfetto per ogni abbinamento

accostato all’acciaio, al legno, alla pietra e a tutte le nuance , il bianco aiuta ad ampliare visivamente lo spazio

Atelier

è un colore che trasmette relax e evoca purezza

si dice che tutti coloro che amano circondarsi di bianco hanno una tendenza al fatalisimo ma al tempo stesso alla creatività e all’immaginazione

chi privilegia il colore Bianco è alla ricerca di un continuo cambiamento

Nel Feng Shui il bianco è il colore per la stanza in cui si cerca il riposo, la tranquillità

è il colore della meditazione, della fortuna e della purezza

Foto Pinterest

In cucina il bianco abbinato all’acciaio da luce, ampiezza e senso di pulito

SP22
IL BIANCO IN CAMERA
Foto Pinterest

Chi mi conosce sa della mia voglia continua di cambiare la disposizione dei mobili in casa e ..perchè no anche del colore se possibile

per questo qualche mese fa ho desciso di colorare con dello smalto per mobili bianco i mieie comodini rossi..

Foto prima

Dopo

Credo che questa voglia di bianco sia dovuta al fatto che ho la casa fin troppo colorata e circondarmi di un colore così puro mi aiuta a rilassare la mente

Anche se per qualcuno il bianco può sembrare un colore noioso , se usato con i materiali giusti e accostato a dei dettagli perfetti , il risultato può essere sorprendente

Bianco e dintorni..la tonalità neutra per eccellenza nel Living:

Nel living il bianco abbinato ad un pavimento in legno, a complementi naturali e magari riscaldato dal verde di una pianta rende l’ambiente total white caldo e accogliente

cuscini, tappeti, coperte, tanti dettagli per rendere elegante e allo stesso tempo semplice un living dove prevale il bianco

inoltre in una casa in stile total white non può mancare una buona dose di luce naturale , sfruttando ampie finestre e tende dalle nuance chiare

L’articolo Bianco e dintorni ..la tonalità neutra per eccellenza proviene da Laura Home Planner.

19 Gennaio 2020 / / Charme and More

Il beige e le sue sfumature nelle cinque ispirazioni della settimana.

Fashion, stile e tendenza.

+

Living, home décor.

Ad ognuno il suo stile; cosa indossiamo e dove viviamo.

beige

Eleganza easy.

Abbinamenti casual chic; il maglione in cashmere soffice e cozy indossato assieme ad un pantalone in velluto a coste è  il segreto vincente per un look elegante bonton e pratico al contempo.

Ph via
Ph via

Clicca qui per scoprire la selezione di maglieria da donna di Atuko scelta su Etsy.

fashion-living-2

I fiori secchi

I fiori essiccati sono perfetti per decorare la casa con gusto, in modo naturale creando bouquet eleganti e originali.

Sono duraturi, non richiedono innaffiature e danno alla casa un tocco personale e romantico con le loro tonalità calde.

Da utilizzare come complimenti d’arredo sistemati in vasi di design per valorizzare una mensola, per decorare la tavola, o l’ingresso di casa.

beige-fiori-secchi-fashion-living
Gli ingredienti perfetti in una combinazione di fiori che ti daranno una sensazione di freschezza dal primo sguardo! Coco Loco è il bouquet di fiori secchi con pungitopo, gipsofila, margherita e setaria dallo stile ibizenco. Inoltre, essendo un fiore secco, sta benissimo in ogni angolo: non dovrai preoccuparti di cambiargli l’acqua o di ripararlo dal sole!

fashion-living-3-beige

Il trench

Il trench è un must-have del guardaroba femminile.

Perfetto durante le mezze stagioni per fare fronte alle bizze del meteo e ai cambi improvvisi di temperatura.

Da abbinare ad un look casual o per l’ufficio così come ad una mise da sera più sofisticata.

Un capo da acquistare durante i saldi invernali che si andrà poi ad indossare in primavera.

Ph via
Ph via

fashion-living-beige-4

Neon Art

 

Neon art ; arredamento e illuminazione.Le scritte al neon che ricordano le vecchie insegne sono diventate elementi d’arredo di culto per illuminare le pareti in stile anni ’50.

Ph via
Ph via
 fashion-living-beige-5

Cuscini per divani

I cuscini in velluto danno morbidezza e un tocco di stile ai divani, arredando gli interni con personalità.

Scopri su Smallable una collezione di cuscini in velluto in tinte soft o vivaci che più si adattano al tuo stile d’arredamento.

Ph via
Ph via

Ti è piaciuto questo post?

Condividilo sui tuoi canali social usando uno dei tasti qui sotto e seguimi  su Instagram, Facebook Pinterest.

*Questo post contiene link affiliati.
 

L’articolo Fashion| Living| Lifestyle: ispirazioni della settimana in beige proviene da Charme and More.

13 Gennaio 2020 / / Colori

Con First Light, eletto colore dell’anno da Benjamin Moore, il rosa torna in scena nella decorazione d’interni e nel design. Si tratta di una nuance romantica e delicata, accompagnata da una palette fresca e armoniosa.

Rosa First Light Benjamin Moore

Tra i colori tendenza del 2020 torna in scena il rosa. Ossessione di un’intera generazione, con il Millenial Pink il rosa ha dominato in tutti i settori, dalla moda al design, dall’architettura al cinema, fino a un paio di anni fa. Dimenticato a favore di altri colori, in realtà è sempre stato presente, magari come comprimario, in sfumature tendenti all’arancione o al violetto.

  • Rosa First Light Benjamin Moore
  • Rosa First Light Benjamin Moore

Certo il fenomeno Millenial Pink non si ripeterà facilmente, anche perché First Light è un rosa che non ambisce alle luci della ribalta: è tenero e pallido come la cipria, e forse troppo femminile per rappresentare tutti i generi. Il team di Benjamin Moore stesso lo propone come il nuovo bianco, dunque alla stregua di un neutro, adatto a tutte le situazioni.

Rosa First Light Benjamin Moore

La tavolozza degli abbinamenti è fresca e armoniosa, dominata a prima vista dai toni del blu, altro grande protagonista dell’anno. A ben vedere, sembra riproporsi l’indimenticata accoppiata Rose Quartz e Serenity proposta da Pantone nel 2016: mancanza di idee o nostalgia di un passato più rassicurante? 

Leggi —> Classic blue colore dell’anno Pantone

Per sapere come integrare il rosa nell’arredamento, vi consiglio di leggere questo post: arredare con il rosa.

Mood board Rosa First Light Benjamin Moore

Ecco le mood board con arredi e complementi che ho selezionato per voi.

mood board rosa tendenze 2020

1.Ciel de lit cameretta by WigiwamaKSL LIVING / 2. Lampada PLUS Bianca e rosa Origami di Orikomi / 3. Lampadario PH5 design Louis Poulse by Nedgis / 4.Coperta per picnic rosa antico Tolly McRae /  5. Custodia iPhone Maisons du Monde / 6. Pêle mêle magnetico Maisons du Monde  / 7. Tappeto viscosa Westwingnow / 8. Poggiapiedi Kidman rosa di VGnewtrendShop Pamono/ 10. Dinera piatti by Ikea / 11. Poltrona in velluto Germania degli anni ’60 – Shop Pamono / 12. Comodino cameretta Collezione Cloud by Circu Magical Furniture / 13. Tavolino o sgabello Dot rosa chiaro di Reda Amalou – Shop Pamono / 14. Cuscino velluto Maisons du Monde / 15. Cassettiera cameretta Collezione Cloud By Circu Magical Furniture / 16. Cuccia gatto Ikea / 17 Chaise longue Margot By MADE.COM


Ti é piaciuto questo post? Allora non perderti i prossimi, iscriviti alla newsletter de La gatta sul tetto: niente paura, non ti inonderò di messaggi, riceverai solo una e-mail mensile che riassume i post del blog, e la Kitchen Trends Guide 2020 in regalo. Basta cliccare sul link qui sotto e inserire il tuo indirizzo e-mail:

11 Gennaio 2020 / / Colori

Eleganza, serietà, mistero ed estrema profondità.. il nero è il colore dell’assenza per eccellenza, un’assenza che, però, può esprimere il tutto. Ecco perché le persone che tendono a prediligere il colore nero nell’arredamento e nelle proprie scelte, si possono definire persone ribelli, sicure e determinate.

palette antica nero
Traitè des couleurs servant à la peinture à l’eau (“Trattato dei colori usati per la pittura all’acqua”) A. Boogert 1692

Il significato del colore dell’assenza:

Nella concezione occidentale, un utilizzo del nero come monocolore risalta uno stato d’animo particolare della persona che, a volte, coincide anche con il suo ‘lato oscuro’. Un esempio pratico potrebbe essere l’estrema eleganza in un abito nero o arredamento da notte che si traduce presto in seduzione.

In ogni caso, l’interesse per il colore nero può anche derivare dalla sua forte risultato che si ottiene sia in base alla paletta cromatica associata sia in base all’ambiente di riferimento.

Proprio per il suo impatto decisivo, il nero viene utilizzato spesso per contrastare altri colori, come i più tenui, riuscendo così ad esaltare un particolare in maniera raffinata.

Infatti, definito colore ausiliare dal test di Lüscher, il nero è abbinabile con qualsiasi altro colore, come il suo opposto bianco. Non solo, il nero si può definire onnipresente, uno di quei colori di cui i diversi stili, moderni e non, non possono farne a meno.

Il colore nero nell’arredamento: shabby, country e industrial style

Il nero nell’arredamento è ad oggi un must. Infatti, viene spesso utilizzato in molti stili come il moderno, l’industrial, lo shabby ed anche il country o ‘rustico’.

©Maisons du Monde France Classic chic
©Maisons du Monde France collezione Classic chic

Il colore nero nell’arredamento stile industrial

Nello stile industrial, in particolare, la tendenza è quella di riprodurre una fabbrica produttiva utilizzando elementi di arredo che rendano l’ambiente grezzo e vissuto. La linea di condotta del design rimane comunque professionale, legato al concetto di praticità.

Grazie a queste sue caratteristiche, i colori che dominano lo stile industriale sono proprio quelli scuri, con l’indispensabile utilizzo del nero, insieme al metallo, bronzo, grigio ma anche del cosiddetto ‘bianco sporco’ e nocciola.

Il Nero nello stile Shabby

Lo stile shabby tendenzialmente si propone come uno stile caratterizzato dal colore bianco in tutte le sue sfumature abbinate ai colori pastello. Negli ultimi tempi, la scelta di inserire mobili shabby di colore nero ha cominciato a riscuotere un gran successo.

il colore nero nell’arredamento shabby industrial e vintage
Esempio del colore nero nell’arredamento shabby. In foto un particolare della carta da parati di cui vi parlo nell’articolo sulla carta da parati in stile shabby.

Proprio nello stile shabby, infatti, il colore neutrale del nero offre il vantaggio di spezzare la monotonia del bianco, mettendolo in risalto. Ecco perché l’introduzione di mobili shabby bianchi con dettagli neri donano quell’eccentricità e mistero nello stile total white per eccellenza.

Elementi di arredo pitturati di nero, come le sedie, il tavolo ma anche i mobili colorati di nero, donano quel tocco di classe e serietà anche all’interno di un ambiente più shabby. Un esempio è la cucina IKEA modello HITTARP.

Baltimora scavolini nero e bianco
Cucina Scavolini modello Baltimora avorio e nero.

Il nero nello stile vintage

Un altro stile che utilizza molto il nero è anche il vintage che, sia nell’arredamento ma anche nella moda, cerca di creare un nuovo look legato all’ideale di “riciclo” o “risparmio”.
Nel vintage, cercando di “recuperare” materiali o articoli da arredo, l’utilizzo del nero assume più una funzione di copertura e protezione.

Proprio perché i particolari potrebbero essere danneggiati visto il concetto di base di “riutilizzo” dei materiali, scegliendoli di colore nero si lascia un velo di mistero sul loro reale stato, mantenendo forte il significato che lo stile vintage vuole trasmettere.

Il Nero nero nell’arredamento country

Anche lo stile country si sposa bene con il colore nero.

In generale, il forte impatto del colore nero negli ambienti, quando armonizzato con gli altri colori, riesce a creare dei piacevoli contrasti che evidenziano delle particolarità. In questo senso, l’utilizzo del colore dell’assenza giocherebbe un ruolo sofisticato ed audace. Se abbinato con i colori country pastello tipici del country francese o inglese, il colore nero potrebbe essere utilizzato sulle linee, in modo da realizzare disegni più profondi in uno sfondo tipicamente sfumato. Al contrario, invece, la nuova tendenza del country moderno  utilizza mobili con un design contemporaneo in aggiunta allo stile rustico. Il furniture moderno prediletto in questo contesto utilizza principalmente colori neutri come il bianco, il grigio o, appunto, il nero.

Tessili neri

Un esempio del colore nero utilizzato nei tessili d’arredo in stile country è il nostro coordinato Black Country, nel quale il nero è stato accostato all’avorio ed al rosa.

Runner e coprivorno nero black country con fiocco rosa
Coordinato country in nero.

Elettrodomestici neri

In commercio possiamo trovare una vasta gamma di elettrodomestici di colore nero, in particolare la linea Anni 50 della SMEG versatile ed adattabile ad ogni stile di cucina. Questa linea è disponibile in tutti i colori.

  • bollitore-smeg
  • tostapane smeg
  • impastatrice smeg
  • macchina del caffe smeg
  • frullatore smeg
  • spremiagrumi smeg
  • frigorifero nero smeg
L’influenza del colore nero nei diversi stili d’arredo

Utilizzare il colore nero è una scelta da prendere sul serio. Grazie al suo forte impatto, il nero riesce a comunicare moltissimo, dall’eleganza al mistero, dal classico al moderno, dal professionale al ribelle, il nero può anche esaltare e coprire nello stesso momento. Questo colore è un must in tutti gli stili, da considerare in base all’indole che si vuole trasmettere.

Referenze Bibliografiche

Questo articolo Il colore nero proviene da NellEssenziale.

5 Gennaio 2020 / / Colori

Il colore blu è uno dei colori più versatili che meglio si adatta all’arredamento di tutta la casa in molti stili. Questo colore ha un unico e oggettivo significato: pace e quiete, in qualsiasi stanza è utilizzato induce un rilassamento della muscolatura volontaria con conseguente effetto calmante.

SOMMARIO

  • Significato del colore blu
  • Ambienti in blu
  • Abbinamento del blu
  • Blu country
  • Blu Shabby
  • Classic Blue
Cucina Arrex azzurra modello Monica
ⓘ Cucina country azzurro polvere arricchita con penisola- Cucina Arrex azzurra modello Monica

Significato del colore blu

Il blu è un colore freddo che dal punto di vista fisiologico determina un rilassamento della muscolatura volontaria, ha quindi un effetto calmate sul sistema nervoso centrale  abbassando la pressione arteriosa, la frequenza cardiaca e respiratoria. Per questi suoi effetti calmanti il blu è indicato per invogliare alla meditazione ed alla riflessione.

Preferenza del blu: La preferenza del colore del blu esprime un bisogno di riposo, di pace emotiva, di quiete familiare. Chi sceglie questo colore desidera una comunicazione sincera e pacifica con il prossimo.

Toppino Home Design cucina di colore blu
La cucina realizzata da Toppino Home in blu è composta da un grande blocco cottura professionale Lacanche. Stessa tonalità è stata utilizzata per verniciare i mobili in legno massello sui quali sono state applicate maniglie Lacanche. Il top in Dekton Danae riveste il piano di lavoro e parte della parete risalendo sui tre davanzali delle finestre.

Ambienti in blu

Camera da letto in blu: Questo colore è perfetto per la camera da letto. I suoi effetti calmanti sul sistema nervoso lo rendono perfetto per indurre rilassamento e conciliare il sonno.

Cucina in blu: Questo colore è adatto anche all’arredamento della cucina, stimola infatti la tranquillità e la comunicazione tra i commensali. Nel post Il blu in cucina puoi approfondire l’argomento.

Soggiorno o sala da pranzo in blu: Elementi blu sono spesso utilizzati anche in soggiorno e nella sala da pranzo, dove un divano, una parete, una vetrina… o anche solo complementi tessili interrompono la monocromia di colori neutri. Vedi l’esempio nello stile shabby, dove una credenza è utilizzata per interrompere la monocromia del bianco.

Bagno in blu: Se vuoi rendere il tuo bagno un luogo per rilassare corpo e psiche non puoi che realizzarlo nei toni del blu, che siano per i sanitari, o per le piastrelle, o solo per i tessili .

Visita la bacheca Pinterest piena di ispirazioni in blu!

Abbinamento del blu

  • Grigio e Blu: Il blu associato al grigio rappresenta una fase di recupero emotivo in cui si desidera allontanare momentaneamente fonti di stress. Per le sue caratteristiche tranquillizzanti, calmanti e rassicuranti, l’associazione del blu e del grigio è perfetta in camera da letto.
  • Verde e Blu: una preferenza per il blu associata al verde denota la necessità  di controllo ed autocontrollo. Spesso chi associa questi due colori è eccessivamente pignolo e preciso.
  • Rosso e blu: La preferenza per l’associazione del blu e del rosso rappresenta il desiderio di cooperazione familiare e di lavorare in team. Questo è un abbinamento perfetto per la cucina per indurre al dialogo e la cooperazione tra commensali.
  • Giallo e Blu: la preferenza del blu, di pace e comprensione unita al giallo, colore delle aspirazioni, potrebbe esprimere una momentanea richiesta di attenzioni dall’esterno.
  • Viola e Blu: questa associazione denota una elevata sensibilità estetica, per un designer o per un artista è l’abbinamento ideale per il proprio studio.
  • Marrone e Blu: Il blu associato al marrone esprime il bisogno di staccare dalla quotidianità per immergersi nella natura.
  • Nero e Blu: è l’abbinamento perfetto di chi necessità di pace assoluta, ricerca di estrema tranquillità. Il nero in questo caso rafforza il significato del blu.
Cucina Arrex modello Monica
ⓘ Cucina Arrex modello Monica in azzurro

Il colore blu Country

Il Blu dona molta eleganza agli ambienti. In camera da letto e nel salotto è gia ampiamente utilizzato, in cucina nelle tonalità più scure ed intense lo è un po meno, soprattutto se lo stile è country.

Questo colore nello stile country. appartiene alle palette del cielo e del mare, ricorda infatti spazi silenziosi che inducono al raccoglimento interiore. Prima dei colori chimici, esistevano i colori naturali ottenuti dalle terre e dalle pietre, ed il blu nello stile country è proprio ottenuto da elementi naturali. La caratteristica principale di questo stile si sposa perfettamente con i principi del colore blu. Lo stile country infatti Per saperne di più leggi il post sui colori country.

cucina lube agnese
ⓘ Caratteristica cucina country chic con elementi moderni. Cucina Lube modello Agnese in azzurro.

Il colore blu shabby

Il blu è perfetto nello stile shabby, è utilizzato infatti per spezzare le monocromie del bianco. Scegliere un colore per interrompere il total white dello shabby è una alternativa da prendere in considerazione se ti piacciono i contrasti d’effetto. Se vengono scelti mobili neutri è facile, infatti, rinnovare gli ambienti cambiando dettagli e complementi tessili. Il blu dello stile shabby rispetto al country è un blu sbiadito, anticato, spesso rovinato e che lascia intravedere le vernici dei colori sottostanti

I colori contribuiscono a creare una sostanziale differenza tra stile shabby e stile country.

©Maisons du Monde colore blu
ⓘ Elemento azzurro in una sala da pranzo ©Maisons du Monde France – Credenza in stile shabby

Il blu, tuttavia, non è un colore adatto solo allo stile country o shabby. Questo colore infatti è versatile ed è perfetto per ogni stile grazie all’armonia che trasmette.

Classic Blue PANTONE 19-4052

Pantone ha stabilito che il 19-4052 Classic Blue è il colore del 2020.

il colore blu maison du monde
Ambiente ©Maisons du Monde France.

Questo colore è una tonalità di blu che rievoca il cielo all’imbrunire, che dona pace e speranza, e secondo Pantone questa tonalità rappresenta una “base stabile da cui partire mentre ci apprestiamo a varcare la soglia di una nuova era”.

classic blu maison du mond
©Maisons du Monde France.

Leatrice Eiseman, Executive Director del Pantone Color Institute afferma che: 

Viviamo in un’epoca che richiede fiducia e speranza. PANTONE 19-4052 Classic Blue, una stabile tonalità di blu sulla quale possiamo sempre fare affidamento, trasmette proprio questa sensazione di costanza e fiducia. Dotato di profonda risonanza, esso costituisce una solida base a cui ancorarsi. Blu sconfinato che rievoca il vasto e infinito cielo serale, ci incoraggia a guardare al di là dell’ovvio per pensare più in profondità e fuori dagli schemi, ampliare i nostri orizzonti e favorire il flusso della comunicazione

Leatrice Eiseman – Executive Director del Pantone Color Institute 

Maison du mond France il blu e ocra
©Maisons du Monde

Se ami il colore Blu quest’anno non hai più scuse, non puoi non rinnovare i tuoi interni con un colore alla moda e versatile adatto ad ogni stile.

Questo articolo Il colore blu proviene da NellEssenziale.

1 Gennaio 2020 / / Charme and More

Buon 2020 a tutti e bentrovati.

Inauguriamo il nuovo anno con un post in rosa che sarà uno dei colori dominanti del prossimo anno.

Declinato in tutte le sue sfumature dal pastello fino al rosa shocking è stato protagonista della Fashion Week milanese.

Collezione Primavera Estate 2020 di Max Mara Ph via
Collezione Primavera Estate 2020 di Max Mara
Ph via

Una nuance romantica e iper femminile il rosa cipria si afferma come colore di tendenza dell’interior décor per le pareti.

Delicata ed elegante trasmette un senso di serenità e tranquillità rendendo gli ambienti confortevoli e accoglienti.

Benjamin Moore Color of the Year 2020, First Light 2102-70
Benjamin Moore Color of the Year 2020, First Light 2102-70  Ph via
Ph via
Ph via 

idee-e-ispirazioni-in-rosa-per-il-2020-5

Stampa moderna d’arte minimalista dell’artista bulgara Boriana M , fa parte della mini serie “Soul’s Garden”.

Nina Ricci Primavera Estate 2020 Ph via
Nina Ricci Primavera Estate 2020
Ph via

Vi potete iscrivere al mio blog per non perdere i miei post inserendo il vostro indirizzo e-mail e seguirmi su Instagram , Facebook e Pinterest per rimanere sempre aggiornati.

Vi è piaciuto questo post? Condivididetelo sui vostri canali social usando uno dei tasti qui sotto.

𝐿𝑒𝓉’𝓈 𝓀𝑒𝑒𝓅 𝒾𝓃 𝓉𝑜𝓊𝒸𝒽! 

*Questo post contiene link affiliati.
Immagine in evidenza
 

L’articolo Idee e ispirazioni in rosa per il 2020. proviene da Charme and More.

30 Dicembre 2019 / / Colori

Divertente e scenografica la poltrona gonfiabile glitterata che trovate QUI

Tavolo diamante di Alexandra Von Furstenberg by My Luxury

Abito Valentino

Sifà glitterato, degno di Merilyn su theglitterfurniturecompany.co.uk

Maglione di Ermanno Scervino

Una parete sparkly è sempre molto difficile da gestire ma queste realizzazioni in oro o argento sono davvero meravigliose

Moda a portata di borsa per brillare sempre e in ogni dove! In alto a sinistra Abito H&M con maniche sparkly, perfetto anche per chi ha forme più morbide. In alto a destra vetrina Pimky…toppino glitter e via e in basso bellissimo abbinamento anche da giorno, con pantalone nero t-shirt bianca e giacca nera in pailletes proposto da Sorelle Maldestre

Vans basse rosa o alte celesti, ma sempre glitter fino al numero 38

Moda sbrilluccicosa in casa e fuori

Con questo post, oltre a non dirlo all’architetto, non lo dovremmo dire nemmeno alle fashon blogger!

Che cosa? Che basta un pizzico di creatività e di buona volontà anche in campo di abbigliamento per migliorare di netto la nostra situazione!

Da sempre ho notato come i trend che ci sono nella moda spesso, se non addirittura sempre, li ritroviamo anche nell’arredamento e traggo spunto per parlarne dalla tendenza del momento, attualissima soprattutto in prossimità del capodanno.

Sto parlando della tendenza sparkly, o potremmo dire brilluccicosa, che impazza: paillettes, glitter, metallizzato e tutto ciò che luccica è il trend del momento, per il capodanno certamente, ma per la moda in generale.

Non c’è brand e vetrina che non ci mostrino capi luccicanti, da Celine a Louis Vuitton, da Chanel a Calcaterra ma anche, passando per i brand low cost, da h&m, Zara, Ovs a Stradivarius, abiti, capi e accessori luminosissimi, da sera, da giorno e anche sportivi.

Anche per le scarpe, swarovski e brilliance a più non posso, per calzature eleganti e molto femminili ma spesso dal tacco non eccessivamente alto o comunque comodo, per le donne moderne che corrono, corrono, corrono.

I più grandi stilisti nelle loro ultime collezioni hanno presentato abiti luccicanti tempestati di paillettes, strass, glitter e pietre. in ordine dall’alto: Il giovane e promettente Arthur Arbesserm, Celine, Chanel, il giovane e bravissimo Marco De Vincenzo, Elisabetta Franchi, Giorgio Armani, Givenchy, Miu Miu, Moschino, Louis Vuitton

Borsette e clutch (borse molto piccole, rigide, da portare a mano, con chiusura ad incastro o a clip) scintillanti in alto a destra portafoglio gola glitter, di seguito clutch gioiello . In basso a sinistra pochette gioiello e infine tracollina Liu Jo

Per la notte di capodanno non rinunciamo ad accessori scintillanti e super trendy come la borsina con mega paillettes bianco e oro che trovate QUI

Scarpoe eleganti e luccicanti ma con tacco comodo per le donne del nuovo millennio. Balmain, Burberry, Kane

Glitter mania anche per chi ama lo stile sportivo. Borsa Gola Midi Redford Glitter , PUMA Basket Heart Glitte, Vans glitter bimbi 0-24 per bimbi e Felpa Levi’s con scritta metalizzata

Stradivarius e OVS moda sparkly a portata di mano per grandi e piccini

Complementi d’arredo sbrilluccicosi

Questa frenesia glitterata, (che mi perseguita anche in veste di madre vista la presenza costante del cartone animato Trolls, amanti sfrenati dei glitter, nella mia vita domestica!) la possiamo riproporre anche nell’arredamento.

Certo in questo caso dovremo essere molto più equilibrati, cercare di non eccedere, ragionare attentamente su come posizionare e come dosare l’effetto sparkly che vogliamo donare alla casa, che può avvenire attraverso glitter, paillettes, swarovski, strass ed effetti metallizzati

Se scegliamo di utilizzare complementi d’arredo per arricchire e impreziosire la casa, come cuscini, vasi, stampe alle pareti, piccole lampade, possiamo sbizzarrirci un po’ di più, trattandosi di oggetti temporanei non troppo impegnativi.

Ravviviamo salotto o camera da letto con dei cuscini scintillanti. federa rosa per cuscino rettangolare 30×50, cuscini metallizzati, cuscino glitterato diversi colori, cuscino con federe metalizzate per cuscini disponibili in vari colori; federa di paillettes tinta unita in vari colori o bicolore, set federe con decori metalizzati

Un vaso scintillante, Metallizzato in Ceramica (completo di meravigliosi fiori che sembrano veri), oppure effetto mosaico craquele disponibile in vari colori o ancora il Set di 2 vasioro metallizzato, illuminerà sicuramente una mensola, un mobile e l’angola della casa che deciderete di allestire

Una composizione molto semplice da realizzare per illuminare e personalizzare una parete

Stampe a tema glitter su Desenio.it

Scegliamo una lampada speciale per rinnovare il nostro arredamento, applique, plafoniera, sospensione o da tavolo, le possibilità sono svariate e anche gli stili dalla lampada di design rivisitata al modello più classico o minimale. In alto a sinistra Applique LED in Cristallo, di seguito sospensione Cosmo su lampadevintage.it. In basso a sinistra lampada da tavolo Dalù di Artemide versione glitter argento ed infine lampada a soffitto disponibile su linkarredo

Con tanti glitter e un po’ di manualità possiamo realizzare anche tante decorazioni con le nostre mani e personalizzare alcuni elementi…come le placche degli interruttori!!

Stickers a parate, li trovate su Aliexpress ed Etsy , perfetti per la cameretta di giovani fashion addicted!

Arredi sbrillucciocosi

già se cominciamo a parlare di mobili dobbiamo dosare con sapienza la nostra frenesia luccicante per non risultare pacchiani, anche perché alcuni arredi sono parecchio costosi, come la collezione Diamond di Edra o la vasca da bagno Swarovski, dunque pensiamoci bene prima di fare l’acquisto.

Possiamo comunque scegliere anche soluzioni di riuso e trasformare un vecchio arredo in un nuovo mobile all’ultimo grido completamente rivestito di brillantini,

In un arredamento abbastanza sobrio, minimale, equilibrato, un bell’arredo sopra alle righe creerà un vero effetto WOW e sarà in grado da solo di risollevare le sorti di tutto l’arredamento.

I più bei pezzi di Edra versione Glitter per la collezione Diamond

Lampada a sospensione di cristallo disponibile in diverse dimensioni QUI

Come rinnovare una vecchia poltrona facendola tornare ad un nuovo splendore

Sofà da vera star disponibile su theglitterfurniturecompany.co.uk

bathtube da sogno by Swarovsky

La vecchia cassettiera diventa degna di una camera da favola

Le maniglie brilluccicanti ci possono aiutare a rinnovare vecchi mobili. Quelle asinistra le trovate QUI, quelle a destra sono le kristalLang made white swarovski elements

Nomen Omen! Questa poltrona in tessuto, realizzata a mano si chiama sbrillocco e la propone Gugliermetto

Poltrona Cabriolet in Pelle Artificiale Argento su vidaxl.it

Pareti sbrilluccicose

Le pareti glitterate/metalizzate & co, sono un argomento complemento a parte e che mi sta particolarmente a cuore visto che solitamente sono tutte ORRENDE.

Partiamo dalla regola base che la parete Sparkly deve essere UNA SOLA.

Che non vi venga in mente di fare effetto glitter o metalizzato tutte le pareti del soggiorno o della camera da letto a meno che non si tratti di un effetto leggerissimo, praticamente impercettibile o elegantissimo super artistico, fantasmagorico…che io dal vivo nella mia vita non ho mai visto.

La parete deve essere una, e se siete abbastanza folli potete sbizzarrirvi come meglio credete perché l’effetto sparkly è bello se ironico, eccentrico, strabordante, creativo, eccessivo…non credeteci troppo, altrimenti rischiate di fare cose davvero tremende.

Esistono tantissime vernici glitterate o glitter da aggiungere a qualsiasi tipo di pittura e carte da parati ma per una decorazione spettacolare, unica e mozzafiato in tema di pareti glitter io mi rivolgerei ad una decoratrice di interni.

Vernici glitterate

Le tecniche di pittura con glitter nel corso del tempo si sono sempre più perfezionate per garantire risultati migliori.

Un tempo i glitter in polvere che venivano aggiunti alla vernice e la polvere veniva versata direttamente nella pittura e non si amalgamava. Stendendo il prodotto sul muro si creavano delle zone con accumuli di glitter e altre totalmente sprovviste, inoltre i glitter non miscelati bene si seccavano e si staccavano facilmente dalla parete.

La svoltà è stata l’introduzione dei glitter in emulsione; praticamente i brillantini vengono versati nella pittura con una consistenza tipo gel, in questo modo rimangono “sospesi” nella soluzione per non creare antiestetici accumuli .

Il glitter rende molto bene quando è unito alla pittura sabbiata che valorizza e mette in risalto le caratteristiche del glitter.

Vernici metallizate

Esistono anche pitture metalizzate dagli effetti scintillanti, anche in questo caso vanno scelte con cura e posizionate con attenzione e soprattutto fatte stendere da professionisti del mestiere in grado di applicare queste finiture altamente decorative.

Ora che avete tutte le informazioni necessarie per essere luminosi in casa e fuori senza risultare grotteschi, correte a procurarvi anche voi un po’ di glitter.

Con la pittura, il mosaico, la carta da parati ed altre trovate creative si possono realizzare pareti scintillanti davvero scenografiche e affascinanti, dimostrando tutta la propria creatività e prorompenza senza risultare pacchiani

Vernice effetto glitter disponibile QUI in vari colori

Carta da parati glitterata disponibile QUI. Il bianco è sicuramente un’ottima scelta se non vogliamo sbagliare

La linea antico ferro di Oikos permette di ricreare l’effetto del ferro vissuto sulle pareti interne ed è disponibile nelle varianti di tendenza Corten, Battuto, Ruggine e Ossidato

Glitter a contrasto o in tinta

Concret Art è un rivestimento decorativo acril-silossanico indicato per interni e per esterni, particolare ed affascinante l’ effetto cemento metallico

La collezione di pittura metallizzata per interni Africa di Novacolor rappresenta anche l’espressione tangibile dell’anima green del’lazienda, in quanto questi colori contribuiscono alla riduzione della formaldeide in ambienti indoor grazie al legante che contengono, derivante da biomassa,
In questo modo, oltre alla riduzione della formaldeide, si salvaguardano le risorse fossili.

Dai laboratori del colore di Icorip arriva una novità i brillantini in gel da aggiungere a qualsiasi tipo di pittura

decorazione+stucco+metallizzato

Effetto metal anche nelle pitture a marchio Sikkens, altro leader internazionale del settore. Sono tre le collezioni dedicate: Alpha Design, Alpha Metallic e Estro, tutte finiture decorative all’acqua.

Fra i tanti prodotti in catalogo, il Colorificio San Marco offre Grimani, una finitura particolare per decorare gli interni in stile contemporaneo e non solo.

Q-Stars – Pittura brillantinata per pareti effetto oro o argento

Linea Splendida di adicolor

Se vi è piaciuto particolarmente quest’articolo allora leggete anche questo

L’articolo Tendenza 2020 glitter nella moda e nell’arredamento proviene da Architettura e design a Roma.

20 Dicembre 2019 / / Colori

Abbinare i colori per imbiancare casa partendo dai pavimenti. Schemi di colore per tutti gli stili, per non sbagliare accostamenti e dosaggi.


Da cosa parti per scegliere i colori di casa? 

Dalle mode del momento, dai tuoi gusti personali o da qualcosa che hai già in casa? 

Scegliere i colori per imbiancare casa può sembrare un passo facile, ma così non è. I colori sbagliati possono contribuire a rimpicciolire visivamente una stanza, così come a farla sembrare più buia.

Io ho un metodo per scegliere i colori che è quasi scientifico. Te lo voglio mostrare.

colori per imbiancare casa

Colori per imbiancare casa: distinguiamo tra neutri, pastello e off white

Una nota prima di cominciare va fatta ai colori neutri, a quelli pastello e agli off white. Si tratta di tre famiglie di colori indispensabili in ogni schema di colore, perché apportatori di luminosità e chiarezza.

Come dico sempre, uno schema colori perfetto è composto da cinque colori, di cui tre neutri o pastello e due saturi. In questo modo potrai usarli e dosarli come meglio preferisci e interscambiarli in base alle zone d’uso.

Dei colori neutri ho già parlato ampiamente in un mio post precedente, ma ricordare cosa sono non fa mai male. I colori neutri proprio per loro dicitura non hanno nessun viraggio particolare verso il caldo o il freddo.

Non ricordano nessuna tonalità in modo speciale perché nascono dalla mescolanza di più colori in percentuali uguali. Sono perfetti per le zone studio e lavoro, perché agiscono da fondo bianco per l’occhio, aiutandolo a concentrarsi.

I colori pastello invece nascono dai colori saturi, quindi i colori pieni, che vengono schiariti dal bianco. Si tratta di colori estremamente riflettenti che possono virare verso una certa tonalità o un’altra. Sono perfetti in stanze sotto-esposte e nelle zone living, per aumentare il senso di spazio.

Chiudiamo poi con i colori off white. A differenza del bianco ottico che è quasi accecante, gli off-white sono gradazioni di bianco più o meno intense. Non è vero che tutti i bianchi sono uguali, perché differiscono enormemente in base ai colori usati per comporli. Può esserci un bianco che tende più al giallo o un bianco che tende più all’azzurro.

La scelta va fatta in base agli elementi di partenza che avete in casa, come il colore dei serramenti, il colore del pavimento, qualche complemento speciale da tenere..

Passiamo al lato pratico: schemi di colore per ogni pavimento 

colori per imbiancare casa: acero e rosso

Passiamo ora al lato pratico della scelta. 

Ho selezionato per te ben sei differenti tipi di pavimenti in legno, tra le essenze più comuni. Si tratta di parquet che è davvero comune trovare sia nei negozi che nelle case, con cui ci si trova facilmente a far i conti. 

Ma come si trovano i colori giusti per questi pavimenti? 

Partendo proprio dai colori dominanti dei legni. Fai una foto dall’alto del tuo parquet e caricala sul tuo pc. Usa un sito come image-color.com o per estrarre alcuni colori base dal tuo pavimento. 

colori per imbiancare casa: acero e rosa
schemi di colore con il noce

Una volta fatto questo potete inserire questi colori di partenza in uno dei tanti programmi che esistono e che ti aiuteranno a ricavare degli schemi di colore.

Io uso colormind.io che è stupendo perché permette di mettere i colori che già in qualsiasi posizione dello schema e così facendo produce palette sempre differenti.

Sentiti libero di skippare finché non trovi la combinazione che più ti soddisfa e che sei sicura potrà davvero essere impiegata in casa tua.

colori per imbiancare casa noce e rosa
schemi di colore col castagno
schemi di colore col castagno

Come funzionano queste moodboard?

Le moodboard che ho pensato in questo post sono molto pratiche. Partendo da quelle che sono le caratteristiche fisiche del pavimento ho individuato un paio di schemi di colore che ne evidenziano i pregi.

Ci sono schemi più monocromi, che dialogano di più con le sfumature del legno e schemi più audaci. Con colori a contrasto che servono a evidenziare e tirare fuori dei particolari che altrimenti potrebbero passare inosservati.

Come sempre trovi le corrispondenze RAL e questa volta ho aggiunto qualcosa in più. Trovi il suggerimento di due pattern e tessuti nei colori degli schemi, da usare in casa. Questi che vedi sono stati presi tutti su spoonflower.com, che ti consiglio davvero di visitare.

rovere sbiancato e verde
rovere sbiancato e rosa
teak e magenta
teak, azzurro e viola
colori per imbiancare casa per rovere naturale e verde
schemi di colore con rovere naturale e rosa

Quale schema hai preferito?

Sono sicura che uno tra questi schemi ti è piaciuto più degli altri. Quale?

O magari hai un pavimento proprio come quelli che ho indicato qui sopra. Quale occasione migliore allora per prendere spunto da queste moodboard e sfruttare questi colori a tuo vantaggio?

Fammi sapere poi nei commenti quale hai scelto!!

Pronto a diventare un esperto dell’interior design?

Rispettiamo la tua privacy.

L’articolo Come abbinare i colori per imbiancare casa. Schemi pronti all’uso. sembra essere il primo su Benvenuti sul mio blog dove l’interior design è reso facile.