4 Settembre 2021 / / Case e Interni

Colore verde e fascino rustico per l’appartamento di città

Prendi appunti e qualche bella idea fai da te dal bellissimo appartamento dell’home tour di oggi, caratterizzato da oggetti vintage e toni di verde.

Sarà stato forse il clima torrido dell’estate, che ci ha fatto venire voglia di colori che ci ricordano la freschezza dei boschi. Amiamo la versatilità del colore verde. La sua capacità di resistere nel tempo e di passare attraverso gli stili e le stagioni non ha eguali. Abbinato con le giuste fantasie e texture, il verde è l’aggiunta perfetta a qualsiasi ambiente domestico, indipendentemente dalla stagione.

Il colore verde è pensato per portare equilibrio e armonia, quindi non c’è da meravigliarsi che sia una delle scelte preferite nel design di interni.

Questo appartamento di 80 mq in un palazzo del XX secolo, si trova a Parigi. La sua palette di colori verdeggiante porta lo spirito campestre in città. Cresciuta in campagna, la proprietaria e designer Ariane Dalle ha, infatti, scelto di arredare la sua casa nella capitale francese con toni naturali, molto verde e mobili rustici o vintage.

Leggi anche Uso del colore Verde

Gli arredi e gli oggetti recuperati e provenienti dai mercatini delle pulci e dai negozi di seconda mano, donano un fascino particolare a tutti gli ambienti. Pur rimanendo semplice, la casa contiene un gran numero di elementi decorativi. Qui ogni angolo ha una storia da raccontare.

Per portare a casa tua questo stile, sono necessari non solo mobili, tessuti o oggetti antichi, ma anche un occhio speciale e la pazienza di saper aspettare di trovare il pezzo giusto. Mobili e decorazioni sono selezionati con cura, come se fossero stati ereditati dai nonni o fossero sempre stati lì. La scelta degli oggetti spesso risale ad un certo periodo, c’è chi dice che sia più facile scegliere tra cose più vecchie di 30 e più giovani di 60 anni, puoi provare a vedere se funziona questa regola.

In soggiorno due antiche imposte appoggiate sul muro, creano l’illusione di un’apertura, mentre la vecchia credenza recuperata mette in mostra la collezione di scatole di latta e bottiglie di vetro nei toni verdi. La parola francese “l’embellie” è composta con lettere metalliche recuperate dalle insegne.

Ti può interessare anche Decorare le pareti con lettere e numeri

Ariane ha cucito lei stessa i cuscini del divano con tessuti riciclati e scampoli di tessuti provenienti dell’azienda dove lavora. Le fantasie a scacchi e i toni verdi donano la perfetta impronta country.

Colore verde e fascino rustico per l’appartamento di città

Leggi anche Arredare in stile Country Chic

Davanti alla grande finestra trova posto il tavolo da pranzo con due panchine provenienti da un mercatino delle pulci della zona. Una scelta intelligente, perché le sedie avrebbero occupato più spazio.

Colore verde e fascino rustico per l’appartamento di città

Colore verde e fascino rustico per l’appartamento di città

I mobili della cucina sono nuovi, ma scelti in stile classico, mentre il vecchio tavolo ha quattro sgabelli intorno, che riducono l’ingombro. 

Colore verde e fascino rustico per l’appartamento di città

Anche gli oggetti più semplici ed economici possono sembrare fantastici quando sono messi insieme come qui, dove la collezione di vecchie fruste di è appesa al muro in bella mostra.

Colore verde e fascino rustico per l’appartamento di città

Accanto al letto, troviamo un paio di persiane decapate, dove sono appesi due lampade industriali con pinza e piccoli cestini. 

Colore verde e fascino rustico per l’appartamento di città

I comodini sono due sedie alte in metallo e legno: ecco un altro modo per poter riutilizzare i vecchi mobili!

Se vuoi ‘decapare’ o shabbare il legno leggi qui come fare: Arredo shabby chic fai da te

Colore verde e fascino rustico per l’appartamento di città

Colore verde e fascino rustico per l’appartamento di città

Colore verde e fascino rustico per l’appartamento di città

Colore verde e fascino rustico per l’appartamento di città

Fonte: Alt.dk

Foto: Morten Holtum

Stylist: Likke Foged

___________________________________

Anna e Marco Dmstudio – CASE E INTERNI

31 Luglio 2021 / / Case e Interni

Moderna casa di campagna da un vecchio fienile

Ampie vetrate, finiture e arredi moderni caratterizzano gli interni di questo ex fienile dall’atmosfera rustica estremamente accogliente. Sono spazi abitativi accuratamente ristrutturati, che sicuramente ti faranno desiderare una casa rustica più moderna.

L’entroterra spagnolo, spesso sottovalutato, è pieno di gemme nascoste, come questa bellissima casa cielo-terra situata a Pals, vicino Girona. Questa accogliente proprietà su due piani, all’interno di un centro abitato, da semplice fienile è diventata una casa in stile Country-chic mediterraneo.

Quello che ci ha colpito è che questa casa riesca a racchiudere il fascino rustico in modo pulito e ordinato: gli spazi luminosi e armoniosi dopo la ristrutturazione, hanno guadagnato respiro permettendo di dare rilievo ad ogni dettaglio abilmente curato. La casa mantiene la sua essenza rurale mettendo in mostra i muri in pietra e le travi in legno originali, ma l’impianto è chiaramente moderno e la distribuzione è funzionale.

Leggi anche “Arredare in stile Countri-chic”

Al piano terra, da cui si accede alla proprietà, troviamo il garage, due camere da letto, un bagno e una zona soggiorno multifunzionale. Al primo piano un ampio soggiorno, una moderna cucina, un piccolo bagno, la camera da letto principale con annesso bagno e un patio con una piccola piscina.

E’ proprio il primo piano, a cui si accede attraverso una scala con parapetto trasparente, che il progetto architettonico prende vita. Qui la casa, con la ristrutturazione, ha guadagnato uno spazio esterno, prima inesistente. Sacrificando, infatti, una parte del tetto, ma mantenendo inalterata la facciata principale, per conservare l’immagine dell’edificio, si è ricavato un patio di circa 22 mq, dove è stata realizzata anche una mini piscina. Il patio è delimitato verso l’interno da grandi finestre scorrevoli con infissi in alluminio (che imitano l’acciaio corten), che separano da un lato la zona giorno, dall’altro la camera da letto.

La casa, come si vede, conserva gli antichi muri in pietra e i pochi nuovi tramezzi di questo piano non arrivano fino al soffitto, ma terminano con porzioni in vetro, che fanno rivelare la continuità del tetto con le sue caratteristiche travi a vista. Ecco che gli ambienti possono godere ora di un’incredibile luminosità e ampiezza visiva.

Il risanamento, nel pieno rispetto del passato, è stato comunque effettuato con tecnologie pienamente moderne, che tengono in considerazione gli aspetti legati alla sostenibilità, prima di tutto l’efficienza dal punto di vista energetico.

I serramenti in alluminio sono a taglio termico e vetrocamera basso emissivi. Tetto e solai sono stati coibentati termicamente. La casa inoltre dispone di pannelli solari per la fornitura dell’acqua calda. Tutta l’illuminazione è a tecnologia LED e dispone di un impianto domotico per il controllo della luce e della climatizzazione, riscaldamento e condizionamento.

Il nuovo spazio esterno dona molta luce all’abitazione. In armonia con le travi e le pareti in pietra originarie, sul pavimento sono state posate piastrelle di tufo artigianali. Gli ambienti principali mantengono il collegamento visivo con l’esterno attraverso le grandi finestre scorrevoli. La piccola piscina, su pedana rialzata in legno, trasforma questo spazio esterno in un’oasi rinfrescante, molto piacevole per la stagione estiva.

All’interno, sulla nuova pavimentazione, realizzata con parquet in legno doussie, risaltano i raffinati mobili moderni e di design prevalentemente bianchi, mentre i tappeti aggiungono note di colore.

Illuminato dalle aperture e porte scorrevoli che lo rendono luminoso e arioso, il soggiorno è diviso dalla cucina attraverso una quinta che non arriva a soffitto. L’arredo moderno comprende anche icone di design come la poltrona Coconut disegnata da George Nelson e prodotta da Vitra.

La cucina ha una parte attrezzata con il piano cottura e le colonne dei forni e il frigorifero, mentre l’isola contiene il lavello e un ampio spazio di lavoro. Il tavolo da pranzo, che mantiene l’omogeneità cromatica con il suo colore bianco, è accostato semplicemente all’isola.

In camera da letto, un retroletto in cartongesso, ha permesso di far passare gli impianti per l’illuminazione, senza intervenire sulla muratura originaria. Dalla camera, attraverso una porta scorrevole, si accede alla cabina armadio e al bagno padronale.

In bagno, il contrasto del rivestimento tra piastrella decorata e pietra, rende le pareti protagoniste. Ad essi si aggiungono il legno naturale e un lavabo rettangolare, che donano all’ambiente un’aria moderna e rilassata.

Moderna casa di campagna da un vecchio fienile

Moderna casa di campagna da un vecchio fienile

Moderna casa di campagna da un vecchio fienile

Moderna casa di campagna da un vecchio fienile

Moderna casa di campagna da un vecchio fienile

Moderna casa di campagna da un vecchio fienile

Moderna casa di campagna da un vecchio fienile

Moderna casa di campagna da un vecchio fienile

Moderna casa di campagna da un vecchio fienile

Moderna casa di campagna da un vecchio fienile

Moderna casa di campagna da un vecchio fienile

Moderna casa di campagna da un vecchio fienile

Moderna casa di campagna da un vecchio fienile

Foto: Hearst

Progetto: Glòria Duran Torrellas

Fonte: micasarevista.com

Ti può interessare anche: Country-chic nordico: eleganza contemporanea

___________________   
Anna e Marco – CASE E INTERNI

11 Giugno 2021 / / Coffee Break

Questa casa, realizzata dallo studio di architettura Frankie Pappas occupa un posto unico nella riserva naturale nelle montagne Waterberg del Sud Africa; è una casa scompare nel paesaggio tra le rocce, gli alberi e gli uccelli,offrendo agli animali, alle piante e all’uomo pari opportunità di trovare riparo.

Chiamata House of the Big Arch, l’idea originaria è quella creare un collegamento tra la foresta fluviale e la collina di arenaria, elevando lo spazio abitativo all’altezza della chioma degli alberi, senza tagliarne nessuno.

Per rispettare l’ambiente naturale è stata effettuata una ricostruzione in 3d dell’intero sito con un laser scanner, in modo da poter vedere ogni albero e ogni ramo e progettare l’edificio in una foresta digitale e la casa è stata progettata come un lungo edificio di soli 3 metri di larghezza, adattando i volumi del costruito alla posizione e dimensioni degli alberi circostanti.

La casa è interamente realizzata in mattoni e legno di coltivazione sostenibile, ed è completamente autosufficiente.

An arch between the river forest and the sandstone hills

This house, built by the architectural firm Frankie Pappas occupies a unique place in the nature reserve in the Waterberg mountains of South Africa; it is a house that disappears into the landscape among the rocks, the trees and the birds, offering animals, plants and man an equal opportunity to find shelter.

Called the House of the Big Arch, the original idea is to create a connection between the river forest and the sandstone hill, raising the living space to the height of the canopy of the trees, without cutting any of them.

To respect the natural environment, a 3d reconstruction of the entire site was carried out with a laser scanner, so that you could see every tree and every branch and design the building in a digital forest and the house was designed as a long building only 3 meters wide, adapting the volumes of the building to the position and size of the surrounding trees.

The house is made entirely of brick and wood from sustainable cultivation, and is completely self-sufficient.

VIA

1 Giugno 2021 / / Charme and More

Immersa nella natura rigogliosa dell’ Estramadura, in un luogo pittoresco presso Cáceres, una vecchia stalla abbandonata è stata trasformata seguendo la filosofia Feng Shui, in un accogliente cottage-rifugio per fuggire dal trambusto di Madrid.

Questo è un posto speciale, immerso nel verde, dove prevalgono la tranquillità e la natura. La ristrutturazione è stata eseguita preservando l’estetica rurale tipica della campagna spagnola, rispettando lo stile delle costruzioni della zona, con pareti esterne di pietra a vista e tetti di legno e tegole.

I proprietari e l’architetto hanno studiato a fondo l’orientamento delle stanze e i dettagli come la posizione delle finestre e delle porte seguendo l’antica tradizione cinese del Feng Shui. 

Una casa con tanta energia positiva, ben illuminata dalla luce naturale che entra dalle grandi finestre.

Mobili  e complementi d’arredo sono in sintonia con il panorama boscoso esterno e il legno e il protagonista indiscusso dell’arredamento.

Andiamo assieme a visitare questa abitazione accogliente dalla quale prendere spunto per arredare una casa di campagna.

 

Ph via El Mueble

Ti è piaciuto questo post?

Condividilo  sui tuoi canali social usando uno dei tasti qui sotto e seguimi  su Instagram , Facebook e Pinterest per non perdere i post.

 

L’articolo In Estremadura una vecchia stalla diventa uno splendido cottage. proviene da Charme and More.

29 Maggio 2021 / / Case e Interni

Un appartamento scandi boho a Barcellona

In questo appartamento catalano, l’eleganza e la luminosità scandinava si combina con il tocco creativo ed eclettico boho chic.

Il progetto della ristrutturazione degli spazi di questa abitazione di Barcellona è ad opera dello studio di interior design A & B Curated. I proprietari, una coppia americano-argentina con due bambini piccoli, volevano che il loro nuovo appartamento nella città europea fosse luminoso e semplice e che ricordasse la campagna che avevano lasciato.

Quindi gli architetti hanno puntato ad aprire gli spazi (anche tramite pareti vetrate) utilizzando materiali naturali e texture differenti. Così, il tipico soffitto a volta catalano è stato sverniciato per lasciare a vista i mattoni e le travi in ferro. Una parete vetrata di tipo industriale divide il soggiorno dalla cucina, mentre un parquet in rovere naturale corre per tutta la casa (escluso il bagno).

Per l’arredamento, i progettisti hanno scelto uno stile cosiddetto Scandi Boho, espressione della personalità dei proprietari.

Sicuramente tra i trend dell’interior design che spopolano su Instagram c’è proprio questo stile, una combinazione di Boho chic e scandinavo. Uno stile che prende, in particolar modo, la palette di colori minimalista dello stile nordico, ma l’arricchisce con con pochi oggetti ben scelti dal richiamo naturale e dal sapore multietnico.

E’ uno stile internazionale che piace molto agli amanti del minimalismo, della natura e a coloro che ritengono lo stile scandinavo non così adatto per le latitudini del “Sud”. L’atmosfera boho, aggiunge un approccio più “naturale” e una decorazione più etnica, che rende la casa calda e accogliente.

Tutto ciò che devi sapere per fare un restyling con un arredamento in stile scandinavo-boho

Se vuoi copiare lo stile, le caratteristiche di questa combinazione tra scandinavo e boho chic, che troviamo in questo appartamento sono:

  • Pareti bianche
  • Toni neutri
  • Materiali naturali (legno, lino, vimini)
  • Pochi e ben scelti mobili ed oggetti vintage ed etnici
  • Comode sedute ricche di cuscini
  • Una pianta in ogni stanza
  • Luce naturale (e quindi open space e pareti vetrate)

    L’obiettivo è avere come risultato una casa accogliente e rilassante, in cui tutto è in armonia, con spazi pratici e funzionali adatti alla vita di tutti i giorni.

    Un appartamento in stile scandi boho

    Un appartamento in stile scandi boho

    Un appartamento in stile scandi boho

    Un appartamento in stile scandi boho

    Un appartamento in stile scandi boho

    Un appartamento in stile scandi boho

    Un appartamento in stile scandi boho

    Un appartamento in stile scandi boho

    Un appartamento in stile scandi boho

    Un appartamento in stile scandi boho

    Un appartamento in stile scandi boho

    Un appartamento in stile scandi boho

    Un appartamento in stile scandi boho

    Foto: Montse Garriga

    Progetto: A & B Curated

    Trova altre soluzioni interessanti per interni Boho Chic

    ______________________________
    Anna e Marco CASE E INTERNI

    28 Maggio 2021 / / Dettagli Home Decor

    casa vacanze in Algarve

    Lo studio Atelier Rua trasforma una vecchia casa di campagna in Algarve in una villa contemporanea dal fascino rurale, con interni accoglienti e spazi esterni che invitano al relax

    Il progetto Casa UM di Atelier Rua è una versione moderna delle tradizioni portoghesi, che riflettono lo stile e i dettagli dell’architettura tipica dell’Algarve. Il risultato è uno spazio minimalista e contemporaneo.

    La struttura è composta da un insieme di volumi ben definiti, più piccoli, interconnessi. Dipinta di bianco e situata su un terreno in pendenza dalla forma irregolare, la casa offre una splendida vista sulla natura circostante e sulla costa dell’Algarve. La vegetazione composta da carrubi, ulivi e mandorli forma un paesaggio mediterraneo archetipico, incastonato in lontananza con le montagne della regione.

    casa vacanze in Algarve

    casa vacanze in Algarve

    casa vacanze in Algarve

    L’interno è caratterizzato da un piacevole mix di mobili contemporanei e oggetti che attingono alle tradizioni artigianali del paese; rispecchia la sapiente fusione di vecchio e nuovo fornita dall’architettura.

    casa vacanze in Algarve

    casa vacanze in Algarve

    casa vacanze in Algarve

    Le aree sociali della casa, un ampio living, la sala da pranzo e la cucina, sono collocate al centro della planimetria, nella vecchia casa, e in collegamento diretto con l’esterno. Un ampio giardino con piscina privata sul retro della proprietà garantisce ampi spazi esterni per i residenti. Un volume distinto e di nuova costruzione contiene le quattro camere da letto della casa, tutte dotate di un piccolo patio privato.

    casa vacanze in Algarve

    casa vacanze in Algarve

    casa vacanze in Algarve

    casa vacanze in Algarve

    casa vacanze in Algarve

    Casa Um di Atelier Rua fa parte di The Addresses, una nuova realtà che opera nel campo del turismo che offre case in affitto in Portogallo. Se sogni una vacanza tranquilla, questa destinazione potrebbe fare proprio al caso tuo!

    L’articolo Casa Um di Atelier Rua proviene da Dettagli Home Decor.

    15 Maggio 2021 / / Case e Interni

    Casa scandinava bianco nero con serra

    Molto bianco con dettagli neri in contrasto e un grigio cemento moderno: questo è il segreto degli interni nordici di questa casa, con una serra sorprendente!

    Quali colori ti vengono in mente quando pensi allo stile nordico o scandinavo? Una rapida ricerca sul web mostra che il bianco (molto bianco!), Il nero e il grigio formano la base di molti interni moderni Scandinavi. Bianco con un tocco di nero e grigio: cosa potrebbe esserci di più rilassante e confortevole?

    Qui a Case e Interni amiamo lo stile Scandinavo e così anche molti dei nostri lettori. Abbiamo presentato innumerevoli case di ispirazione scandinava, ognuna con delle sue peculiarità, perchè questa tendenza dell’arredamento è molto versatile e si può adattare facilmente.

    Un tema comune a tutte le favolose case nordiche che amiamo è proprio la loro semplicità. Da questa casa di di 150 mq situata a Malmo, noterai che less is more, veramente.

    Se anche tu credi fermamente che ci sia bellezza nella semplicità, il design nordico di questa casa può essere d’ispirazione. La decorazione di interni è un processo creativo individuale, quindi, come insegna il design scandinavo, ricorda di aggiungere il tuo tocco personale per rendere la casa unica, così come hanno fatto i proprietari di questa abitazione.

    La struttura architettonica è una comune casa unifamiliare del secolo scorso, come ce ne sono tante anche qui in Italia. Esternamente è stata dipinta di bianco, lasciando i mattoni a vista, solo nella porzione dove si inserisce la serra, dagli infissi neri.

    Questa casa è davvero molto essenziale nella scelta cromatica. Notiamo soprattutto il bianco assoluto per tutte le pareti, l’assenza totale del legno naturale (il legno c’è, ma è sempre dipinto), l’uso della resina effetto cemento che riveste alcuni mobili, le scelte d’arredo e dei complementi che puntano sul nero profondo.

    I fondamenti di un buon design d’interni scandinavo, nonostante la sua versatilità, ruotano attorno ad alcuni punti fermi che sono linee pulite e un design di qualità che resiste alla prova del tempo. Tutte le stanze della casa svedese sono state arredate in questo modo, con il risultato di un aspetto minimalista ed elegante

    Puoi trovare alcuni elementi rivestiti di resina grigia effetto cemento come il tavolino in soggiorno, il comodino in camera, il tavolo da pranzo in cucina, spostandosi così verso un’atmosfera industriale.

    Non è un’impresa da poco essere in grado di rimanere su scelte “semplici” nell’arredamento, pur riuscendo a rendere accogliente uno spazio. Sebbene l’insieme risulti piuttosto minimal per la palette di colori scelta, l’abitazione affascina per la sua vasta gamma di dettagli e interessanti elementi architettonici, primo fra tutti l’ampia serra adiacente alla casa.

    Le serre non devono essere spazi puramente funzionali, esiliati in cortile. Vivere al loro interno può fornire benessere termico alla struttura esistente e dare alla tua casa uno spazio aggiuntivo da vivere.

    Questa serra dagli infissi neri, con un traliccio di rose bianche è sicuramente una stanza in più molto affascinante e ben curata, dove poter cenare circondati dalle piante e dalle candele o rilassarsi leggendo un buon libro.

    Casa scandinava bianco nero con serra

    Casa scandinava bianco nero con serra

    Casa scandinava bianco nero con serra

    Casa scandinava bianco nero con serra

    Casa scandinava bianco nero con serra

    Casa scandinava in bianco e nero con una favolosa serra
    Casa scandinava bianco nero con serra

    Casa scandinava bianco nero con serra

    Casa scandinava bianco nero con serra

    Casa scandinava bianco nero con serra

    Dove: Malmo, Svezia

    Fonte: Bjurfors

    Leggi anche: Interni nordici in bianco grigio e nero

    __________________________

    Anna e Marco – CASE E INTERNI

    13 Maggio 2021 / / Dettagli Home Decor

    Villa Etna di Iraci Architetti

    Un’architettura contemporanea immersa nel panorama unico della valle dell’Etna, una villa dagli spazi ampi e generosi nella quale il limite tra interno ed esterno viene annullato dalle ampie aperture vetrate, un progetto che fa della perfezione dei dettagli il proprio tratto distintivo. Tra materiali d’eccellenza, finiture ricercate e arredi sofisticati spiccano le collezioni di antoniolupi.

    Il progetto Villa Etna di Iraci Architetti

    Tra artificio e natura, tra contemporaneità e tradizione, tra design essenziale e minimale e materiali ricercati. Vive sul perfetto equilibrio tra gli opposti il progetto di una villa monofamiliare curato dall’Arch. Antonio Iraci sulle pendici dell’Etna.

    Villa Etna

    Lineare nella sua perfezione geometrica e volumetrica, la residenza si sviluppa longitudinalmente inserendosi nel paesaggio circostante in modo discreto, grazie a un’altezza contenuta, nonostante lo sviluppo su tre livelli di cui uno interrato, e all’utilizzo di materiali naturali e di ampie superfici vetrate.

    L’impiego della pietra per delineare gli sporgenti setti orizzontali dei prospetti, del legno per le pareti opache che delimitano il volume e del vetro per completare la mimesi con il verde circostante, descrivono l’immagine elegante e moderna di questo scrigno prezioso in constante dialogo con la luce.

    Proprio la straordinaria luce della Sicilia diventa strumento progettuale per dar vita a prospettive inedite all’interno degli ambienti, sia durante le ore del giorno, sia al calar del sole.

    piscina di Villa Etna

    La compenetrazione del verde, favorita soprattutto dal patio interno che interrompe la sequenza degli ambienti, definisce la perfetta fusione tra natura e costruito.

    La piscina esterna, un perfetto specchio d’acqua allungato, accompagna lo sviluppo della casa, duplicandola di fatto grazie alla proiezione del fronte e definendo un’area outdoor direttamente connessa con gli spazi interni.

    living Villa Etna

    living moderno e luminoso

    zona pranzo Villa Etna

    Grazie all’ampiezza della proposta dell’azienda è stato possibile interpretare il mood del progetto caratterizzando ogni ambiente, sia attraverso gli elementi protagonisti dell’ambiente bagno, sia grazie a mobili e contenitori gli spazi del living. Collezioni diverse per personalità e carattere, ma accomunate da una coerenza di stile che dona gusto ed eleganza all’intera casa.

    L’organizzazione razionale degli ambienti risponde a precise esigenze funzionali ma nello stesso tempo permette di definire spazi intimi e privati ma allo stesso tempo connessi per un continuum stilistico e spaziale.

    vasca da bagno freestanding in camera da letto

    bagno in camera con ampia doccia

    La ricerca sui materiali, sulle superfici e sugli arredi esprime al meglio il concept di un progetto che fa della preziosità dei dettagli il proprio distintivo. Proprio in questo senso sono molte le collezioni di antoniolupi che trovano posto negli ambienti di Villa Etna grazie alla capacità di unire materiali d’eccellenza, design evoluto e dettagli sofisticati.

    A partire dalla vasca freestanding Dune disegnata da Mario Ferrarini che occupa il centro del bagno padronale a piano terra e offre un relax assoluto con vista diretta sull’esterno, proseguendo con le serie di contenitori Bespoke e BeMade disegnate entrambe da Carlo Colombo, che con la caratteristica eleganza e la ricchezza delle finiture e dei materiali arredano diversi ambienti.

    L’utilizzo di ante a specchio alleggerisce l’immagine dei volumi, dilata le prospettive moltiplicando le traiettorie disegnate dalle superfici presenti nello spazio.

    bagno gumdesign

    Grande spazio è dedicato alle ultime proposte firmate da gumdesign. I lavabi 024, impiegati sia nella versione da appoggio, sia nel modello a colonna si inseriscono in ambienti nei quali la carta da parati della collezione Tralerighe riveste le pareti verticali definendo un’immagine omogenee e coordinata sui toni del bianco e nero. Sempre nelle pareti si aprono vani integrati e funzionali per riporre oggetti di uso quotidiano; sono Dimezzo e Framezzo di AL Studio, accessori preziosi che permettono di liberare lo spazio e sfruttare ogni centimetro dell’ambiente con rigore e precisione.

    Senza dimenticare i tappeti, sempre della collezione Tramato che completano l’arredo dei diversi ambienti insieme a sanitari, lavabi integrati nei top, piantane e accessori come i nuovi Specchi di Carta sempre dei gumdesign.

    area wellness

    Nel piano interrato l’assoluto protagonista è lo spazio wellness immediatamente adiacente all’area fitness, dotato di una piscina coperta nella quale confluiscono una molteplicità di getti per un relax totale.

    Dall’effetto pioggia generato dal soffione Meteo con cromoterapia integrata, grazie al quale l’acqua cade morbida dal soffitto, alla potenza concentrata del getto di Azimut, i soffioni compatti che rimandano all’immagine di apparecchi luminosi, collocati in sequenza a parete per un trattamento localizzato.

    bagno bianco e nero Anoniolupi

    lavabi freestanding Antoniolupi

    Tecnologia e design si incontrano in tutte le collezioni antoniolupi utilizzate a Villa Etna, che testimoniano l’approccio sartoriale dell’azienda e la capacità degli elementi di impreziosire le microarchitetture degli ambienti dando vita a uno stile sofisticato sinonimo di cultura e “saper fare”, due dei temi che contraddistinguono questo territorio davvero unico.

    L’articolo Villa Etna, uno scrigno di luce alle pendici del vulcano proviene da Dettagli Home Decor.

    13 Maggio 2021 / / Dettagli Home Decor

    camera da letto stile industriale

    Lo studio Egue y Seta ha progettato un rifugio urbano dalla vocazione edonistica, festosa e fortemente estroversa, caratterizzato da toni scuri e finiture metalliche in stile industriale.

    I progettisti dello studio Egue y Seta hanno chiamato il progetto Private Sunset, ma in realtà avrebbero potuto chiamarlo anche Private Sunrise, visto che questo meraviglioso attico a Barcellona dispone di due ampie terrazze, una rivolta a est e l’altra verso ovest, dalle quali è possibile ammirare sia il sorgere del sole che il tramonto. Due terrazze favolose attrezzate con ogni comfort: piscina, jacuzzi, bar, barbecue, zona pranzo e persino un cinema all’aperto.

    terrazza con bar e zona conversazione

    Entrando siamo accolti da una cucina aperta con isola, rifinita in ardesia ricostituita, elettrodomestici neri e circondata dal verde. Al di sopra, come una scenografia teatrale, lampeggia l’illuminazione indiretta alloggiata in un soffitto in lamiera grecata nera, che sotto il suo aspetto “industriale” nasconde un impianto sonoro interamente domotico.

    cucina con isola centrale stile industriale

    cucina stile industriale

    cucina con isola nera

    A destra, il soggiorno, con le sue poltrone e il suo comodo divano di fronte a un televisore sovradimensionato, si propone come salotto centrale e cerniera tra tutti gli ambienti della casa. Da qui non si vedono solo la cucina e la sala da pranzo, ma anche le terrazze e il giardino interno.

    zona giorno open space stile industriale

    soggiorno attico stile industriale

    zona pranzo soggiorno open space

    Nella sala da pranzo, armadi con frontali metallici di colore nero ospitano l’angolo bar facendo da sfondo al tavolo in rovere.

    Nella camera da letto principale, una parete in microcemento decorata con linee oblique dorate, caratterizza la parete del letto extra large realizzato su misura e in coordinato con comodini e pensili in metallo nero sospesi, che sembrano galleggiare sopra le ombre delle luci a led. Sul lato opposto, vicino all’apertura che si affaccia sulla terrazza, troviamo una bella poltrona sospesa in vimini naturale.

    camera da letto stile industriale

    bagno stile industriale

    camera da letto con vista sulla terrazza

    terrazza con piscina e zona pranzo

    Nella seconda camera da letto, il rivestimento in legno del pavimento sale sulla parete dietro il letto e ruota sul controsoffitto per creare un baldacchino aperto affiancato da specchi. Alle sue spalle si trova uno spogliatoio compatto e un bagno perfettamente integrato. Da questa camera si accede alla terrazza dotata di Jacuzzi.

    camera da letto moderna

    camera da letto con bagno

    terrazza con jacuzzi

    Progetto studio Egue y Seta

    Fotografie studio Vicugo

    L’articolo A Barcellona un attico con due terrazze progettato per offrire il massimo comfort proviene da Dettagli Home Decor.

    6 Maggio 2021 / / Dettagli Home Decor

    DoubleTree By Hilton Rome Monti

    Inaugurato lo scorso 7 aprile il nuovo DoubleTree By Hilton Rome Monti completamente rinnovato dallo studio londinese THDP.

    Situato nel cuore della città in piazza dell’Esquilino, l’edificio, di proprietà di Reale Immobili, è stato trasformato in un prestigioso hotel per una clientela business e leisure. L’hotel, che opera sotto il rinomato brand internazionale DoubleTree by Hilton, è stato oggetto di una completa riqualificazione e restyling, a cura dello studio THDP, specializzato in architettura ed interior design per alberghi, che ha creato un’oasi verde in città.

    DoubleTree by Hilton Rome Monti sorge in una posizione strategica, in uno dei quartieri più dinamici ed eclettici della città, il Rione Monti, che si sviluppa intorno alla Stazione Termini e a Piazza Vittorio. Si compone di 133 camere (125 camere e 8 suite) distribuite su sette piani e include un bar & caffetteria con ingresso dalla vivace piazza Esquilino, un ristorante di cucina tradizionale rivisitata e un rooftop bar & terrace panoramico, oltre a tre meeting room modulari ed una moderna sala fitness.

    DoubleTree By Hilton Rome Monti

    DoubleTree By Hilton Rome Monti

    DoubleTree By Hilton Rome Monti

    DoubleTree By Hilton Rome Monti

    DoubleTree By Hilton Rome Monti

    L’albergo accoglie i propri ospiti in un ambiente ricco di luce naturale e dal design contemporaneo, ispirato ai colori di Roma e contaminato di elementi naturali. Un’accurata ricerca filologica ha guidato tutto il progetto di riconversione dei due edifici preesistenti, con l’obiettivo di unire il ritmo e lo stile di vita romani alle funzionalità di un hotel instaurando un dialogo continuo con la città. Dalla sua progettazione l’hotel si è dedicato alla riduzione dell’impatto ambientale e sociale, visibile dalla scelta dei materiali impiegati e delle fonti energetiche con cui alimentarsi.

    DoubleTree By Hilton Rome Monti

    DoubleTree By Hilton Rome Monti

    DoubleTree By Hilton Rome Monti

    DoubleTree By Hilton Rome Monti

    www.thdpdesign.com

    L’articolo Lo studio THDP firma il restyling del DoubleTree By Hilton Rome Monti proviene da Dettagli Home Decor.