11 Maggio 2020 / / Design

cucina a scomparsa

Ormai siamo entrati nell’ottica di capire il vero valore della nostra casa e l’ arredo gioca un ruolo fondamentale specialmente per lo spazio cucina che riveste il centro nevralgico della multifunzionalità domestica.

TM Italia è da sempre ambasciatore di questo messaggio e sta promuovendo per gli addetti al settore un programma di formazione progettuale passando attraverso tutta la rete di collaboratori e di servizi integrati finalizzata ad una crescita del suo focus aziendale dedicato all’ambiente cucina che si traduce nelle case in progetti unici ed originali di fronte alla richiesta di ogni singolo cliente.

Living integrato

Gli ambienti contenuti della casa di oggi vanno ad unire cucina e living in un unico ambiente. Per questo lo spazio funzionale della cucina stessa tende a ridursi e si cercano sempre nuove idee per ottimizzarla e renderla al contempo bella all’occhio e complementare al resto dello spazio giorno, tecnicamente si va a creare un living integrato. Cosa significa? Significa che la cucina e il soggiorno si uniscono, si abbinano ed armonizzano per essere ben amalgamati.

La problematica si riscontra nell’ ambiente ridotto con la necessità di sfruttare al massimo ogni centimetro; se le metrature non sono generose nasce il bisogno di nascondere la cucina, del tutto o in parte con effetti salvaspazio, soprattutto per monolocali e bilocali, cercando un buon impatto visivo e mantenendo i passaggi liberi da ingombri. Da qui TM Italia propone la scelta di una cucina a scomparsa.

Cucine a scomparsa per TM Italia

TM Italia vuole valorizzare la cucina a scomparsa come scelta efficace e di grande pregio. Imponenti armadiature vanno a celare spazi sorprendenti, rivelandoli solo all’occorrenza: postazioni lavorative e angoli operativi come cottura o lavaggio, che per magia si nascondono tramite ante battenti o scorrevoli.

Tra le colonne le ante si ritraggono o scompaiono in vani laterali utilizzando diversi sistemi di movimentazione estremamente fluidi, la scelta è ampia. Una volta chiuse le ante l’ambiente rimane ordinato e lineare per tutte le attività quotidiane.

La cucina a scomparsa TM Italia con un semplice gesto si trasforma così in un complemento d’arredo dove i volumi lineari si integrano sinergicamente con l’ambiente living e coniugano armonicità e ricercatezza. La giusta commistione tra compattezza, funzionalità ed estetica.
Sobria e con i suoi dettagli sartoriali permette di svelare come in un grande palcoscenico, il quotidiano spettacolo della cucina italiana, mantenendo tutto raccolto in un unico elemento plurifunzionale.

Articolo di Silvia Fabris

L’articolo TM Italia punta sulle cucine a scomparsa proviene da Dettagli Home Decor.

11 Maggio 2020 / / Architettura

La scuola è costantemente al centro di rivoluzioni e cambiamenti, sia per quanto riguarda la didattica – che diventa sempre più digitale – sia in relazione ai diktat di architettura e design. Si va in cerca delle migliori soluzioni per assicurare il benessere e la completa sicurezza a studenti e insegnanti, in modo da facilitarne le prestazioni emozionali e intellettive. Bisogna fare mente locale sul fatto che, al giorno d’oggi, c’è una concezione dell’educazione di stampo sempre più olistico: si pone cioè al centro ogni aspetto legato alla percezione. Quando si pensa alle scuole, non ci si riferisce ormai a uno spazio ‘altro’ e anonimo, destinato allo svolgimento di attività di tipo esclusivamente razionale, con una struttura compartimentalizzata e fitta di ‘muri’ accademici. Il corretto sviluppo dell’intelletto e di una sana curiosità passa anche attraverso la progettazione ad hoc di spazi e superfici, specie i pavimenti. Il contatto sociale e le attività che avvengono nell’ambiente architettonico, dove gli studenti passano parecchie ore, devono essere di tipo esperienziale e immersivo.

I vantaggi di scegliere pavimenti in gomma per aule e corridoi

Gli architetti possono giocare un ruolo decisivo, sia per quanto riguarda il miglioramento della qualità dell’aria che in tema di igiene, pulizia e libertà creativa. Le soluzioni intelligenti per raggiungere simili obiettivi non mancano come, ad esempio, i pavimenti in gomma per le scuole prodotti da Artigo. Da un punto di vista acustico, innanzitutto, sono perfetti per ridurre il rumore dovuto al calpestio in entrate, corridoi e tutte quelle zone comuni ‘ad alto traffico’. Inoltre, consentono di ottenere un miglioramento sensibile della qualità dell’aria – il che favorisce le prestazioni intellettuali – dal momento che i pavimenti in gomma si caratterizzano per una bassissima emissione nell’aria interna di sostanze (dunque tutelano la salute di chi si trova negli ambienti). Soprattutto, a livello estetico sono belli da vedere e possono configurarsi – a tutti gli effetti – come veri e propri elementi di design: c’è infatti massima libertà creativa nell’impiego di forme e colori, da utilizzare per rendere i luoghi stimolanti e piacevoli. Si possono realizzare sul pavimento pattern e textures, dove i colori si intrecciano alla perfezione (grazie alla tecnologia ‘waterjet’), passando per mix inediti di gomma, legno e tessuti.

Massima igiene, facilità di pulizia e manutenzione

I pavimenti in gomma Artigo si offrono come assoluto presidio di sicurezza. Quest’ultima viene garantita anche da un alto livello di igienicità. Sarà poi utile sottolineare un ulteriore aspetto, che si lega strettamente al concetto di prevenzione dei pericoli: la gomma è infatti un materiale dalle importanti proprietà antiscivolo. Questi pavimenti sono inoltre conformi alle principali certificazioni ambientali europee: l’obiettivo è quello di contribuire alla creazione di ambienti interni sani, anche in tema di sostenibilità degli edifici. Il design e i concetti olistici si fanno sempre più largo nella progettazione delle scuole: i pavimenti in gomma si offrono in particolare come strumento per favorire lo sviluppo delle capacità cognitive, i contatti sociali e sono in grado di stimolare l’affettività verso la scuola. Quest’ultima, dunque, può essere resa più divertente, allegra e al tempo stesso appassionante: un percorso virtuoso, che contribuisce a formare adulti consapevoli.

L’articolo Architettura e design, così la scuola diventa immersiva proviene da Dettagli Home Decor.

8 Maggio 2020 / / Colori

letto in tessuto di colore viola

Il colore è il primo elemento che definisce un’atmosfera e uno stile: rilassante, stimolante, caldo, gioioso, esotico, tradizionale, freddo, classico o di tendenza. Qualsiasi linguaggio si voglia impartire alla propria camera da letto, il colore ne è dunque una parte imprescindibile.

Noctis offre una gamma di rivestimenti estremamente ricca e versatile, in modo da soddisfare desideri ed esigenze diverse. Grazie alla vasta palette cromatica proposta dall’azienda, è possibile spaziare dalle tonalità neutre alle gradazioni più vivaci che donano al letto un carattere più deciso.

Letto BOB giallo

Il GIALLO è il colore dell’oro, trasmette ottimismo e porta nella casa note splendide e squillanti. Ben si intona a pavimenti medio scuri, pareti bianche, tessuti nei toni del deserto, esaltando la luminosità della stanza. Ritroviamo questa tonalità nel modello BOB H17 di Noctis caratterizzato da una morbida testata con rivestimento Manhattan 804. Le dimensioni di ingombro molto contenute lo rendono perfetto anche negli spazi più ridotti.

letto in tessuto giallo

Letto Lyle Modern verde

Il VERDE secondo alcuni designer “naturalisti” è l’ideale per una camera da letto. Nato dalla combinazione di un colore caldo e uno freddo, è associato a concetti come equilibrio ed armonia e non provoca stress. In un ambiente in cui domina il verde, il sonno sarà particolarmente rigenerante. Questa vivace tonalità caratterizza il modello LYLE MODERN in versione singolo con rivestimento in tessuto Cervia 300. La testata è leggermente inclinata e, per tutte le versioni, è disponibile il sistema contenitore Folding Box®, ideato e brevettato da Noctis.

letto in tessuto verde

Letto Paco rosso

Il ROSSO – il colore dell’audacia, della vitalità e della passione – dona a ogni stanza una personalità decisa e un’atmosfera raffinata e sensuale. Un letto rosso è la scelta più adatta per chi desidera creare un ambiente accogliente, caldo e dal forte impatto emotivo, che meglio si identifica con i caratteri più estroversi e passionali. Tra le numerose proposte Noctis, ritroviamo questa tonalità nel modello PACO caratterizzato dal rivestimento reversibile che offre la possibilità di poter cambiare colore e look al proprio letto in modo semplice e veloce: basta, infatti, aprire la zip del perimetro della testata, il cui cuscinotto è realizzato in schiumati extra soft, e rovesciare completamente il rivestimento del giroletto. Per la sua natura mutevole e poliedrica, Paco dialoga perfettamente sia con gli spazi moderni dal mood metropolitano sia con quelli d’impronta più classica e sognante.

letto in tessuto rosso

 

Letto Hug 03 rosa

Il ROSA è tra i colori pastello più di tendenza per questo 2020 dalla moda al design. Il modello Hug 03 si contraddistingue per la particolare testata, soffice come una nuvola, realizzata in tessuto speciale Lycra o Lycra velluto da cui prende vita l’inedita trama materica dei fili intrecciati su di essa, uno stile ormai iconico per Noctis. Perfetto interprete della sintesi tra la fantasia progettuale e la grande maestria artigianale, il letto Hug 03, dialoga sia con gli spazi moderni sia con quelli d’impronta più classica grazie alla varietà di tonalità disponibili.

letto in tessuto rosa

Letto SO Regular viola

Il VIOLA è un bellissimo colore che simboleggia la femminilità e passa dalle sfumature più profonde a quelle più tenue. Il modello SO Regular di Noctis è caratterizzato da un incantevole rivestimento in tessuto violetto Smile 9820 impreziosito dall’elaborata fantasia trapuntata a rombi dei due cuscini della testata, regolabili in posizione verticale o relax; particolarità che accentua le proprietà di comfort assoluto.

letto in tessuto viola

La produzione Noctis comprende proposte di altissima qualità che, in ogni dettaglio e in ogni finitura, esaltano la superiorità del vero Made in Italy.

www.noctis.it

L’articolo 5 letti colorati per valorizzare la camera da letto proviene da Dettagli Home Decor.

8 Maggio 2020 / / Design

mascherina protettiva per bambini

Sei alla ricerca di una mascherina originale per i tuoi bambini? Tappezzerie Paolini di Sovigliana, in Toscana, lancia una campagna di distribuzione gratuita di mascherine protettive divertenti pensate proprio per i più piccoli!

Molte mamme sono alla ricerca di mascherine colorate a misura di bambino, che siano allegre e spiritose, per far sì che i propri bimbi non abbiano alcun timore nell’indossarla.

In questo periodo di emergenza diverse aziende e laboratori artigianali hanno deciso di dedicarsi alla produzione di mascherine, al fine di soddisfare l’elevato numero di richieste e dare il proprio contributo. Tra queste anche Tappezzerie Paolini di Sovigliana, in Toscana, che dallo scorso aprile ha lanciato una campagna di distribuzione gratuita di mascherine belle e colorate dedicate proprio ai più piccoli.

L’idea nasce quando il bimbo di Riccardo Paolini dice: “Babbo a me questa mascherina non piace”. Racconta Riccardo. “Certo…non rimane che utilizzare tessuti colorati, pieni di disegni, in modo che i più piccoli possano indossare la mascherina calandosi nel ruolo del SUPER EROE. Una moltitudine di super eroi che anche loro vogliono combattere il nemico invisibile e da qui nasce una campagna di distribuzione GRATUITA…a ogni piccolo eroe.” Conclude Riccardo

Ogni mascherina viene realizzata a mano nel laboratorio artigianale di Sovigliana. Per maggiori informazioni e contatti, visitate la pagina facebook Tappezzerie Paolini a questo link.

Grazie a Tappezzerie Paolini!

L’articolo Mascherine colorate a misura di bambino proviene da Dettagli Home Decor.

8 Maggio 2020 / / Dettagli Home Decor

Consigli e soluzioni per una ristrutturazione facile e conveniente del bagno, che ti permetteranno di sfruttare al massimo lo spazio e aumentare il livello di comfort.

Sostituisci la vasca con una doccia

Una delle principali decisioni da prendere quando si ristruttura un bagno piccolo è quella di sostituire la vasca da bagno con una doccia. Molto spesso nei bagni datati sono presenti vasche obsolete, caratterizzate da un design poco attraente e troppo ingombranti per la dimensione della stanza. Se un tempo si rimandava la loro sostituzione per evitare lavori di muratura lunghi e costosi, oggi non è più così perché i lavori sono meno invasivi e più rapidi. Un esempio è SEP SYSTEM di Fiora, un supporto estensibile che permette di sostituire agevolmente la vasca da bagno con un pratico sistema di montaggio su binari che non richiede alcuna opera muraria. Un sistema intelligente che si completa con i pannelli della collezione SKIN PANELS nella stessa finitura del piatto doccia, che rivestono l’area su cui rimangono scoperte le vecchie piastrelle apportando immediata estetica allo spazio.

colonna doccia in acciaio

Scegli una colonna doccia moderna

La limitazione dello spazio non deve condizionare il comfort.  Una colonna doccia occupa pochissimo spazio sulla parete e offre molteplici vantaggi rispetto a una semplice cabina doccia, per esempio costa meno rispetto a una cabina doccia. Secondo il confronto di Habu.it i modelli più attuali e tecnologici sono caratterizzati da grandi soffioni in grado di fornire getti d’acqua a cascata o a pioggia con il semplice tocco di un pulsante, inoltre dispongono di svariate funzioni che permettono di trasformare la doccia in un momento di puro relax. In fase di acquisto potrai scegliere tra diverse tipologie: standard, idromassaggio, multifunzione, cromoterapia, con radio. I modelli standard offrono un livello di comfort elevato, soprattutto se scegli una colonna doccia termostatica, cioè in grado di garantire sempre il livello di temperatura perfetto.  Disponibili in diversi materiali, texture e colori, le colonne doccia possono avere differenti altezze e sono in genere dotate di una pratica mensola portaoggetti, collocata vicino alla doccetta. Che si tratti di modelli sospesi o a terra, la struttura portante della colonna doccia è fissata in ogni caso alla parete.

wc e bidet sospesi

Installa sanitari sospesi e salvaspazio

Dal design compatto e dalle linee più snelle, i sanitari sospesi sono la scelta ottimale quando si progetta un bagno piccolo. In questo modo lo spazio risulterà visivamente più ampio e leggero, inoltre, il pavimento sarà più igienico perché più facile da pulire in ogni angolo. In commercio puoi trovare sanitari sospesi e salvaspazio dalle dimensioni ridotte, come ad esempio il WC sospeso MINI di Ceramica Cielo, che misura solo cm 34x48xh27, al quale abbinare il bidet sospeso MINI nelle medesime dimensioni. Entrambi sono disponibili in diverse finiture ceramiche per adattarsi a qualsiasi stile tu voglia.

Scegli mobili bagno con lavabo incassato

Le ultime tendenze in tema di arredo bagno si focalizzano maggiormente sulle abitazioni piccole per renderle più funzionali e confortevoli. D’altronde, quando lo spazio è limitato occorre optare per soluzioni d’arredo pratiche e salvaspazio ma senza rinunciare all’estetica. Per questo motivo, sempre più aziende propongono collezioni di mobili appositamente studiati per i bagni piccoli. La scelta ottimale è optare per un mobile bagno con lavabo incassato nel piano. In commercio ci sono modelli caratterizzati da un design compatto che offrono la massima funzionalità grazie alla presenza di cassetti o comodi ripiani dove riporre tutto ciò che serve. Le diverse finiture tra cui scegliere permettono di caratterizzare lo stile del bagno in base ai propri gusti.

mobili bagno sospesi

Sfrutta le pareti

Per completare l’arredo bagno e guadagnare centimetri preziosi puoi sfruttare le pareti inserendo delle comode semicolonne sospese o delle colonne alte. Così facendo otterrai più spazio contenitivo. Un’altra valida soluzione salvaspazio da tenere in considerazione sono gli armadietti a specchio da installare sopra il lavabo. Dotati di comodi ripiani interni, sono utilissimi per archiviare tutti quei piccoli prodotti, come ad esempio le creme, che lasciati in giro creano disordine.

Scegli uno stile coordinato

In uno spazio piccolo la combinazione di elementi di stili diversi crea confusione e fa sembrare la stanza ancora più piccola di quello che è realmente. In fase di progettazione è importante scegliere una decorazione coordinata, dai sanitari agli accessori (portasciugamani, appendini, portasapone), compresi i mobili e illuminazione. Infine, se vuoi rendere il tuo bagno più grande scegli colori chiari e piastrelle dal formato grande, l’effetto aumenterà abbinando mobili e sanitari sospesi.

L’articolo 6 idee per rendere il tuo bagno più grande proviene da Dettagli Home Decor.

7 Maggio 2020 / / Architettura

Questo micro appartamento situato a Beirut dimostra come la mancanza di spazio non sia un problema per creare un appartamento bello e funzionale.

Gli appartamenti oggi sono sempre più piccoli, soprattutto nelle grandi città dove sono in forte aumento le richieste di spazi abitativi economici per motivi di studio, lavoro o turismo. Beirut è tra le città con il più alto numero di micro appartamenti. Quì, Elie Metni, ha progettato lo Shoebox, un appartamento di soli 16 mq situato sul tetto di un vecchio edificio nel centro del quartiere Achrafieh, a pochi passi da ristoranti e negozi.

All’interno predomina il colore bianco, che amplifica la luce naturale facendolo apparire più grande. Grandi piastrelle bianche dal formato quadrato rivestono il pavimento e le pareti della cucina, proseguendo sul retro dove è stato ricavato il piccolo bagno dotato di doccia. La cucina ad angolo, accoglie anche una lavatrice.

L’arredamento offre la massima flessibilità per adattarsi alle esigenze del proprietario, soprattutto in presenza di ospiti. Il tavolo da pranzo si solleva e si apre facendo comparire due sedie nascoste.

Il divano dispone di uno spazio sottostante per contenere libri e riviste, insieme a un tavolino da caffè e un cestino/poggiapiedi che si aprono al bisogno. Come per il divano, anche il letto matrimoniale dispone di un sistema di archiviazione sottostante con un piccolo spazio su ciascun lato, dove sono collocate le prese elettriche.

Questo progetto dimostra quanto sia importante la scelta di mobili e complementi per risolvere i problemi legati allo spazio. Anche i colori o la loro assenza sono un fattore determinante. In questo caso è stato scelto il bianco in quanto è il colore che aumenta maggiormente la luminosità e amplifica visivamente lo spazio.

L’articolo Tutto in 16 metri quadri grazie a soluzioni ingegnose proviene da Dettagli Home Decor.

6 Maggio 2020 / / Dettagli Home Decor

Sfruttare al meglio il tuo balcone è molto più semplice di quanto pensi. Ecco qualche consiglio.

Disporre di un balcone in città, anche se piccolo, è un vero tesoro. Soprattutto in questo periodo in cui trascorriamo la maggior parte del tempo chiusi in casa. Per questo motivo, indipendentemente dalla dimensione, dovresti considerare il tuo balcone come una tela bianca da personalizzare in base al tuo stile e in modo funzionale. Godere di un balcone pieno di fascino è alla portata di tutti, ecco alcuni consigli che ti possono essere di grande aiuto.

Pensa a come arredarlo

Prima di tutto, dovresti considerare questo spazio come un’estensione naturale dello stile degli interni. Se hai valutato con attenzione la scelta dei mobili che arredano i diversi ambienti della casa, perché non fare esattamente lo stesso per il tuo balcone? Tieni in considerazione i metri quadri a disposizione e valuta quale funzione vuoi destinare al tuo balcone. Vuoi che sia una piccola sala da pranzo per pranzi e cene all’aperto? O forse preferisci un delizioso soggiorno dove poterti rilassare? In qualsiasi caso dovrai optare per mobili da esterno resistenti ai raggi del sole e all’acqua in modo che non si possa rovinare nel tempo. Puoi scegliere materiali come legno, ferro, bamboo, polietilene. Inoltre, se il tuo balcone è molto stretto o piccolo, i mobili pieghevoli sono la scelta ottimale per sfruttare al meglio lo spazio.

Unopiù – sistema Urban Balcony

Non aver paura a combinare stili diversi

Una base neutra si presta sempre alla combinazione di stili decorativi diversi. Crea piacevoli contrasti con materiali e colori che rispecchiano il tuo gusto e mettono in risalto la tua personalità. Così facendo renderai il balcone il tuo angolo personale, accogliente e pieno di carattere. Naturalmente, quando si combinano stili diversi, è importante non esagerare mai, altrimenti il rischio è quello di creare solo confusione e cadere nel kitsch.

Vesti il tuo balcone con i complementi tessili

Come in qualsiasi altra stanza di casa, puoi “vestire” il tuo balcone con diversi complementi tessili. Puoi mettere un bel tappeto progettato per l’esterno, una tenda per avere un po’ di privacy e per creare una zona d’ombra. Inoltre, puoi decorare lo spazio inserendo dei cuscini che aggiungono un tocco di colore e aumentano il comfort. Per migliorare il pavimento del balcone potresti ricoprirlo con una pavimentazione in legno, in commercio si trovano soluzioni economiche e di facile installazione. Naturalmente, cuscini, tappeti e tende, andranno cambiati a seconda della stagione dell’anno!

cuscini Fermob

 

Crea la tua oasi verde

Non dimenticare mai che i balconi sono l’habitat migliore per le piante! Crea la tua oasi verde con tante piante verdi e fiorite, trasformeranno il tuo balcone in un luogo perfetto per una pausa dalla routine quotidiana. Se lo spazio non è molto puoi sempre aggiungere delle belle fiorire sospese!

L’articolo Blacone: come sfruttarlo al meglio proviene da Dettagli Home Decor.

5 Maggio 2020 / / Architettura

Villa Slow

Lo studio Laura Álvarez Architecture recupera un vecchio fienile in pietra trasformandolo in una casa vacanze tra le campagne della Cantabria spagnola.

Villa Slow è il nome del progetto realizzato dallo studio Laura Álvarez Architecture. Un rifugio per le vacanze situato nel Parco Naturale di Valles Pasiegos, a nord della Spagna, che nasce dalle rovine in pietra di una costruzione tradizionale della zona chiamata “cabaña pasiega” (cabina contadina) ma con un design contemporaneo. La sua posizione strategica sulla cima di una piccola collina, esposta a sud, offre una vista mozzafiato verso la valle e la montagna.

Villa Slow

Villa Slow

Esternamente Villa Slow è caratterizzata da muri in pietra, tetto in ardesia e ampie porte in legno scorrevoli, dettagli che rimandano al suo passato. All’interno, invece, è tutta un’altra storia. Entrando, infatti, si presenta come una casa di campagna minimalista con pareti bianche, arredi contemporanei e ampie vetrate dal quale ammirare il paesaggio naturale che la circonda.

Villa Slow Villa Slow Villa Slow

Villa Slow è stata progettata nel pieno rispetto per l’ambiente, e non solo dal punto di vista estetico. È una casa di campagna a basso consumo energetico grazie a una pompa di calore che fornisce tutta l’energia termica necessaria alla casa che, insieme all’isolamento termico delle finestre, garantisce il massimo comfort tutto l’anno.

Villa Slow Villa Slow

Laura Alvarez Architecture

Fotografo Eugeni Pons

L’articolo Una casa di campagna minimalista proviene da Dettagli Home Decor.

5 Maggio 2020 / / Dettagli Home Decor

Gerani appesi sul balcone

Un colorato trio di gerani appesi! Una decorazione originale che porta la primavera anche sui balconi in città. Semplice da realizzare, servono solo pochi strumenti e un po’ di manualità.

Le fioriere appese sono sempre di grande impatto e realizzarle è davvero semplice. Ecco gli strumenti necessari: vasi di terracotta con piattini, colla, corda, due pali di legno rotondi con pezzi di collegamento. I pezzi di collegamento devono avere due fori alle estremità, con un diametro leggermente più grande di quello dei pali. Importante: la lunghezza dei pezzi di collegamento e la distanza tra i fori dipenderà dalle dimensioni dei vasi di terracotta.

occorrente per fioriera fai da te

Ecco come fare: per prima cosa, far scorrere i pezzi di collegamento su entrambe le estremità dei due pali di legno, in modo da creare una struttura stabile.

tutorial fioriera fai da te in legno

Successivamente, legare quattro corde di lunghezza uguale alle estremità dei pali di legno, legandole insieme in modo che la struttura rimanga dritta.

tutorial fioriera appesa fai da te in legno

Successivamente, fissare i piattini ai fondi dei vasi usando la colla a caldo.

tutorial fioriera appesa fai da te

Disporre i vasi e i piattini di terracotta nella cornice creata, cercando di mantenerli alla stessa distanza.

Appendere la struttura, inserire i gerani nei vasi e il gioco è fatto! Consiglio: a seconda della lunghezza delle corde, scegliere gerani verticali o ricadenti.

immagini: Pelargonium for Europe

L’articolo Fioriera appesa fai da te proviene da Dettagli Home Decor.

4 Maggio 2020 / / Architettura

CPH-01 isola in legno

Marshall Blecher & Studio Fokstrot immaginano delle isole galleggianti nel centro di Copenaghen introducendo una nuova idea di parchi pubblici della città.

Marshall Blecher e Studio Fokstrot hanno introdotto la ” natura selvaggia e capricciosa ” nella capitale danese creando una serie di isole galleggianti nel porto della città. Aggiungendo un nuovo archetipo allo spazio urbano, il progetto può essere utilizzato da diportisti, pescatori, kayakisti, osservatori delle stelle e nuotatori.

Copenaghen Island

Le “isole di Copenaghen” è un’iniziativa no profit avviata dall’architetto australiano Marshall Blecher e dallo studio di design danese Fokstrot. Nel 2018, il primo prototipo dell’isola, inserito nel porto, è diventato fin da subito molto popolare. CPH-Ø1 è una piattaforma di legno fatta a mano di 20 mq con un tiglio al centro. È una metafora semplice e iconica per un’isola disabitata, che rappresenta la saggezza e una vitalità legata alla terra. Mettendolo sull’acqua, crea immediato stupore per le persone che passano. Questo è il primo assaggio dei nuovi spazi pubblici in arrivo a Copenaghen. Parchi pubblici mobili, fluttuanti e gratuiti per le persone che vogliono esplorarli e conquistarli. Ad oggi CPH-Ø1 ha ospitato mostre fotografiche, una serie di conferenze e molti picnic sul mare.  Nel corso del 2020 saranno inserite altre tre isole, con lo scopo di aggiungerne delle altre in futuro.

Il parco delle isole crea uno spazio verde galleggiante originale e giocoso, con piante, alberi e prati nella parte superiore e punti di ancoraggio nella parte inferiore. Si tratta di spazi green che forniscono un habitat per uccelli e insetti, alghe, pesci e molluschi.  Il progetto, che aggiunge un nuovo scopo al porto in rapida evoluzione, è in costante cambiamento e sarà realizzato a mano sfruttando le tradizionali tecniche di costruzione delle imbarcazioni in legno nei cantieri navali.

Durante l’estate le isole possono essere distribuite nelle zone del porto meno utilizzate, fungendo da punto di soste per i tanti che utilizzano i kayak, per i marinai e chiunque desideri trascorrere del tempo all’aperto. Durante l’inverno, invece, le isole possono essere riunite come un supercontinente, creando uno spazio verde più facilmente accessibile dal porto.

L’articolo Le isole artificiali nel porto di Copenaghen proviene da Dettagli Home Decor.