14 Giugno 2019 / / Architettura

A Milano un appartamento di 100 mq situato nei pressi dei Navigli, in un edificio degli anni venti, è stato completamente ripensato per una giovane coppia. Un progetto curato dall’architetto Giovanna Franca Repellini.

L’appartamento necessitava di un intervento completo, a partire dal rinforzo della soletta e dal riscaldamento che è stato posato a pavimento. In corso d’opera è stato quindi necessario intervenire su tutti gli elementi: infissi, pareti, soffitti e impianti, con una nuova distribuzione in modo da ottenere uno spazio centrale, due camere, due bagni e vari ripostigli.

La zona giorno con cucina a vista, impreziosita da un tappeto in cementine a motivo geometrico, è stata ampliata al massimo. Una porta a vetri di metallo nera separa l’anticamera dalla zona giorno. L’appartamento è dotato di finestre sufficienti ma per aumentare la luminosità  sono stati scelti infissi con profili slim.

Grazie al nuovo lay out è stato possibile ricavare un secondo bagno e un ingresso con boiserie bianca che nasconde i ripostigli e la porta di ingresso del bagno. I due bagni  (per lui e per lei) sono stilisticamente diversi, sia nella scelta delle piastrelle a parete, che nell’arredo.

soggiorno con divano Paul di Molteni

Veneta Cucine e pavimento cementine a motivo geometrico (Marca Corona)

Zona pranzo. Alla parete “Aria” di Velasco Vitali (2014)

Ingresso con grande porta a vetri e metallo.

Camera da letto, carta da parati WallPaper.

Bagno per lei. Ceramiche Giovanni De Maio.

Bagno per lui. Piastrelle Caesar, mobile vintage anni Cinquanta riadattato con vetro rosso retroverniciato.

immagini Studio GFR

www.giovannafrancorepellini.it

L’articolo Appartamento di 100 mq, reso più funzionale e luminoso ricavando anche un secondo bagno proviene da Dettagli Home Decor.

14 Giugno 2019 / / Colori

La tendenza casa estate 2019 sono ispirati dai colori schiariti dell’oceano e delle materie naturali.

I colori pastello sbiaditi e i mobili patinati che sembrano lavati dall’oceano, per poter vivere a casa l’aria di mare, la sabbia e le vacanze. Una tendenza casa estate 2019 da non perdere, per anticipare quell’atmosfera di pace e freschezza all’interno della nostra dimora.

Lo stile bohémien è la tendenza estate 2019 e per crearlo in casa basta utilizzare le macramè, il velluto, il cotone, il legno naturale o sbiancato. Le piante giganti che ricordano la riva del mare e i tappeti in juta o in cotone, anche i cactus di ogni forma sul tavolino.

Vediamo di seguito i prodotti selezionati dallo spirito bohémian

Questa poltrona in velluto rosa ti invita di sederti e goderti di un drink dal sapore esotico. Il mio consiglio è di abbinarlo con il tavolino basso Manilal un pezzo di artigianato indiano. Infatti, crea un’atmosfera esotica di successo. Poi c’è la poltrona in rattan intrecciato che abbinato ad un tappeto kilim  è perfetto per rendere confortevole i tuoi momenti di relax.

Poltrona in rattan intrecciato//Tavolino da salotto rotondo in legno massello di mango scolpito//Poltrona in velluto rosa

Clicca sui prodotti in foto per maggiori informazioni


Se l’articolo ti è piaciuto, è stato utile e hai trovato le informazioni che stavi cercando, allora condividilo utilizzando uno dei tasti qui sotto. Puoi anche iscriverti con la tua e-mail al blog per non perderti i post e seguirmi su Instagram e facebook per rimanere sempre aggiornato.


IN QUESTO ARTICOLO CI SONO I LINK AFFILIATI

L’articolo Tendenza Casa Estate 2019, Weekly Moodboard #16 proviene da Design ur life blog.

13 Giugno 2019 / / Design Ur Life

ME Milan Il Duca presenta Lodola Hotel: un “concerto” di icone della musica anima l’estate milanese.

ME Milan Il Duca presenta Lodola Hotel: un “concerto” di icone della musica anima l’estate milanese. L’hotel 5 stelle lusso nel cuore di MilanoME Milan Il Ducasi anima nel periodo estivo con un virtuale e suggestivo “concerto” di icone della musica, a cura di Avangart, rappresentato dalle sculture luminose realizzate dall’artista di fama internazionaleMarco Lodola, protagonista del nuovo Futurismo benvenuti a “Lodola Hotel”.

Luci e colori danno vita ad un percorso affascinante, coreografico, fatto da numerosi soggetti tutti rigorosamente “splendenti”. L’artista, non a caso, si definisce “elettricista”: senza la luce non potrebbe infatti creare le sue opere, in per spex e neon.

f4ESGdjA

Leitmotiv delle sue creazioni sono i colori vivaci e i soggetti“pop” come Pin-Up, auto e scooter dell’immaginario collettivo e personaggi famosi della storia della musica; un mondo che Marco Lodola conosce bene non solo per le sue opere, ma anche per avere collaborato con musicisti come Max Pezzali, i Timoria, Omar Pedrini e Jovanotti.

E proprio i musicisti, dai Beatles a David Bowie, da Michael Jackson a Freddie Mercury, sono i protagonisti del virtuale “concerto” estivo che ME Milan Il Duca offre ai suoi visitatori, da metà giugno ad inizio settembre, nella lobby dell’hotel. La mostra fa parte del programma culturaleThe Culture Collective di ME Milan Il Duca; un’iniziativa del brand di hotel di lusso e lifestyle ME by Melia che sostiene i creatori locali, per generare potenti sinergie con la città.

L’artista è presente inoltre alla58a Esposizione della Biennale d’arte di Venezia, con una scultura luminosa alta 7 metri. dal titolo “Hello Goodbye”presso l’Arsenale.

Lodola Hotel
Lodola Hotel

 

Lodola HotelME Milan Il Ducapiazza della Repubblica 13 – Milanodal
14 giugno al 4 settembre
Ingresso Libero

Se l’articolo ti è piaciuto, è stato utile e hai trovato le informazioni che stavi cercando, allora condividilo utilizzando uno dei tasti qui sotto. Puoi anche iscriverti con la tua e-mail al blog per non perderti i post e seguirmi su Instagram e facebook per rimanere sempre aggiornato.

Guest post

L’articolo Lodola Hotel: un “concerto” di icone della musica anima l’estate milanese proviene da Design ur life blog.

13 Giugno 2019 / / Decor

Decorare la stanza dei tuoi bimbi può essere un’attività divertente, ma anche mandarti in confusione, soprattutto se non sai che cosa scegliere. Tra colori, stickers e decorazioni di tutti i tipi, ci sono davvero tante idee per rendere unica e personalizzata la camera dei tuoi bambini e per fare in modo che sia uno spazio davvero tutto loro in cui sentirsi accolti.

Scopri in questa guida le idee più originali per decorare la camera dei bimbi.

La parete di lavagna

Per realizzare una lavagna sul muro, esistono delle vernici apposta nei negozi specializzati che si applicano su tutta la parete, e che una volta asciutte permettono di scrivere di cancellare con i gessetti, proprio come su di una lavagna. È un’idea davvero carina e originale, e se vuoi realizzarla anche se hai poco spazio ti basterà semplicemente lasciare una parte della parete libera. Dopo aver realizzato questa parete compra gessetti colorati e spugnette per cancellare, i tuoi bimbi si divertiranno un mondo potendo disegnare scrivere sul muro!

parete lavagna cameretta bimbi

Gli adesivi in vinile da parete

Nei negozi, e anche online, esistono tantissimi tipi di adesivi da parete, di tutte le forme e di tutte le dimensioni. Potrai scegliere i colori e i simboli o gli animali che più piacciono ai tuoi bimbi, e potrei per vedere anche tue zone separate se hai bimbi con gusti diversi, di modo che ciascuno abbia il suo angolo personalizzato. Gli adesivi possono essere personalizzati anche online, scegliendo ad esempio colore oppure il nome da inserire. Potrei davvero sbizzarrirti con la fantasia e, dagli animaletti, supereroi fino a Dolci cuoricini per le femminucce più romantiche. Sono pratici e si possono rimuovere e quindi puoi utilizzare ogni volta che voi anche in punti diversi.

adesivi in vinile decorazione parete cameretta

I disegni dei tuoi bimbi

L’arte è creatività, espressione pura e gioia. Forse non esiste un modo più bello per personalizzare la camera dei tuoi bimbi che applicando proprio i disegni che hanno fatto con le loro mani. Potrai scegliere se assortirli, se lasciarli senza cornice o prevedere per ciascuno una cornice personalizzata, e divertirti con loro a scegliere la forma e la posizione per la galleria d’arte personalizzata. Sono ricordi belli, che danno fiducia e autostima e bimbe che decorano soprattutto a costo zero!

disegni bambini appesi a parete

Il murales

Anche se non sei particolarmente bravo a dipingere, puoi comunque prevedere un murales in una parete libera della camera dei tuoi bambini. Tutto ciò che ti serve e una parete dal fondo omogeneo e della pittura, poi dei pennelli e tutta la fantasia tu e quella dei tuoi bimbi. Se vuoi avere un risultato finale è più sicuro, puoi fare un disegno con la matita. Le idee sono tante, puoi realizzare un albero grande con degli uccelli e delle foglie, un arcobaleno, o degli animali disegnati in modo semplice. Fatti aiutare dai tuoi bimbi e poi colorate insieme per un pomeriggio in allegria!

murales parete cameretta

Mensole e portaoggetti

Una decorazione davvero utile e soprattutto molto funzionale sono le mensole. Potrai scegliere, se vuoi dare un po’ di movimento tanti tipi diversi di materiale di colore. Ad esempio potrai abbinare delle simpatiche mensole di legno di forma esagonale con semplici ripiani bianchi, oppure colorati da assortire decorando quindi un’intera parete e soprattutto liberando tanto spazio sui tavoli perché questo modo i bambini potranno sistemare libri oggettini, e peluche.

mensole fai da te per la cameretta

Decorazioni di carta

Se i tuoi bimbi si sentono particolarmente creativi, puoi realizzare con loro dei simpatici lavoretti di carta o di cartoncino, con i quali poi potrei decorare una intera parete o una sola parte. Ti basterà del cartoncino, delle forbici e delle colla stick e poi dei pennarelli per decorare. Via libera alla fantasia! Potrai realizzare nuvole, cuoricini, fiorellini, animali e poi colorarli insieme a loro applicandoli poi con del semplice nastro biadesivo sulla parete.

decorazioni di carta realizzate dai bambini

La giraffa misura altezza

Nella stanza dei bimbi non può mancare un metro per misurare i loro progressi​ e la loro crescita​. Di solito ci si limita a segnare un punto sul muro con la matita, Ma tu puoi dedicare una parete o una parte di questa per segnare modo davvero creativo la crescita dei tuoi bimbi, preparando con il cartoncino o  anche dipingendo sul muro una simpatica giraffa con il collo lungo. Questa giraffa potrà essere alta all’incirca 2 m, e sul collo potrai inserire la scala con i centimetri per segnare i progressi dei tuoi pargoli.

giraffa misura altezza fai da te

A cura di Anna Short

Circa l’autore: Anna Short è una scrittrice e una sarta con oltre 7 anni di esperienza. Adora il fai da te e sogna di avviare un’azienda online dedicata all’artigianato. Annabelle è una mamma e ama cucire e realizzare le proprie creazioni con i suoi due bimbi, Leo (9 anni) e Michelle (11 anni).

L’articolo 7 Idee per la decorazione della parete della stanza dei bambini proviene da Dettagli Home Decor.

13 Giugno 2019 / / Charme and More

Etsy è il marketplace mondiale che permette a artigiani, creativi e artisti di mettere in vendita online pezzi unici e originali.

Charme and More ha selezionato dal portale, alcune meravigliose immagini della Grecia, della talentuosa fotografa Lupen Grainne.

I suoi scatti raccontano storie di viaggi e mostrano la bellezza del pianeta, dai paesaggi al regno botanico (piante, fiori, frutta).

Ecco alcune delle mie foto preferite che assieme ad altri suggestivi scorci sono disponibili nel negozio Etsy di Lupen Grainne.

etsy-finds-grecia-foto-lupen

Vi è piaciuto questo post?

Condividetelo sui vostri canali social usando uno dei tasti qui sotto e seguitemi  su Instagram , Facebook e Pinterest per rimanere sempre aggiornati.

*Questo post contiene link affiliati.

 

L’articolo Etsy Finds of the Week: Lupen Grainne Photography proviene da Charme and More.

13 Giugno 2019 / / +deco

Ciao,

Come state? A Roma siamo passati in poche ore dall’indossare maglioni di lana a 30 gradi .

Ho dovuto mettere via la roba invernale e tirare fuori abiti estivi e sandali in fretta.

Ho comunque approfittato dell’occasione per buttare via qualcosa; come la maggiorparte delle persone, per qualche oscura ragione, tengo cose che non metto. Probabilmente mi metto la metà dei vestiti che possiedo: il resto è nel mio armadio perchè mi piace abbastanza per buttarlo ma non abbastanza per indossarlo, evidentemente.

Inoltre non ho uno specchio a figura intera realistico, il che rende le decisioni più lente. Il lungo specchio che ho in camera mi fa sembrare più bassa e più larga (almeno spero). A volte, quando ho bisogno di una visione onesta del mio corpo, mi guardo nello specchio dell’ascensore!

Flos ha recentemente lanciato uno specchio alto 205 cm adatto proprio a questo scopo, La Plus Belle ideato da Philippe Starck. E’ lungo ed ovale con una striscia di luci led incorporata nel bordo e un diffusore ottico in silicone opale. La cornice in alluminio è disponibile in oro lucido, bronzo lucido e fumé. La Plus Belle aggiungerebbe carattere e una luce d’ambiente in qualsiasi ingresso o corridoio.

E voi, ce lo avete il giusto specchio per specchiarvi bene?


The post La Plus Belle, lo specchio giusto per specchiarsi appeared first on Plus Deco – Interior Design Blog.

13 Giugno 2019 / / Architettura

Che gioia! Sta iniziando la bella stagione e da qualche giorno possiamo uscire di casa senza giacca o felpa! Andiamo al mare o al lago a prendere il primo sole, ma purtroppo non sempre ci si può andare ogni giorno. 

Piscina interrata o fuori terra Piccola guida per decidere

Se hai un giardino con un po’ di spazio, ora è il momento in cui potresti iniziare a sognare una piscina interrata o fuori terra nel giardino di casa tua. Ma quale delle due è la soluzione migliore per te?

Le due soluzioni sono differenti, sia per costi, che per procedure burocratiche. Scopriamo le loro caratteristiche assieme.

Piscina interrata

La piscina interrata è un’ottima soluzione di design, ma non solo. A differenza di una piscina fuori terra, può:

  • avere diverse forme e dimensioni e deve essere incassata nel terreno. 
  • essere corredata di trampolino e di altri accessori, 
  • essere personalizzata al massimo insieme al bordo piscina: Ad esempio puoi scegliere un rivestimento in PVC color sabbia per ottenere un effetto caraibico, e puoi scegliere tra piastrelle di ogni tipo e colore, un rivestimento in pietra o un rivestimento effetto legno per il bordo piscina. 

Il materiale di costruzione può variare tra cemento, vetroresina e acciaio

Piscina interrata in cemento

La più classica e costosa è certamente quella in cemento. Si tratta di una piscina che può essere personalizzata e che può raggiungere dimensioni ragguardevoli. Il cemento dona solidità e robustezza alla struttura, ma causa una forte dispersione termica. La piscina interrata in cemento va inoltre verniciata ogni anno, quindi il costo di manutenzione è più alto.

Piscina interrata o fuori terra Piccola guida per decidere

Piscina interrata in vetroresina

Più economica, invece, la piscina interrata in vetroresina, un materiale moderno e resistente, con poche esigenze di manutenzione: Anche i monoblocchi in vetroresina consentono di interrare piscine di varie forme e dimensioni. Al loro interno, la temperatura dell’acqua si mantiene sempre costante. Queste vasche richiedono però un terreno molto stabile per durare a lungo. Inoltre, con il tempo, le piscine in vetroresina tendono a perdere brillantezza e a presentare delle crepe.

Piscina interrata in accaio

La piscina interrata in acciaio è forse la scelta migliore rispetto alle strutture precedenti. Non tutti i costruttori offrono questa soluzione che esiste solo da pochi anni. Ecco le sue caratteristiche:

  • A differenza di quello che potresti aspettarti quando senti “acciaio”, non c’è alcun limite nella scelta della forma della piscina;
  • I pannelli in acciaio, tra l’altro, hanno la stessa solidità e tenuta del cemento, con il vantaggio di non richiedere eccessive o costose manutenzioni. 
  • Dura fino a 30 anni senza dover sostituire pannelli;
  • La sua installazione è notevolmente veloce: Una volta ottenuto il permesso dal Comune e pianificato la piscina, si costruisce in massimo 3 settimane. Se vuoi sapere come fanno, c’è una guida dettagliata di i.Blue sulle piscine interrate.
Piscina interrata o fuori terra Piccola guida per decidere

Piscina fuori terra

La piscina fuori terra presenta il vantaggio di poter essere posata sul terreno senza necessità di incasso o di costosi lavori. 

Ne esistono di due tipi: rigide e morbide. Le piscine rigide sono in acciaio, legno o pvc, mentre le morbide sono gonfiabili. 

Questa piscina è ideale in caso di piccoli spazi esterni non adatti alla posa di piscine interrate. Le piscine gonfiabili sono certamente più economiche, ma poco stabili e richiedono una superficie pianeggiante e liscia. Quelle rigide, invece, sono strutturalmente più stabili e resistenti. Non hanno però la stessa resa estetica della piscina interrata. I modelli di grandi dimensioni possono persino apparire ingombranti negli spazi ridotti.

Anche nella scelta di accessori e nella personalizzazione non si è poi così liberi.

Scopri i must have dell’estate 2019 per il mare e la piscina

Piscina interrata o fuori terra Piccola guida per decidere

Autorizzazioni per piscine

Una cosa che non tutti si aspettano è che sia le piscine interrate sia quelle fuori terra richiedono autorizzazioni e permessi diversi per essere installate. 

La piscina interrata è, a tutti gli effetti, una costruzione edile in grado di modificare la struttura urbanistica di un immobile. Quando viene incassata, questa piscina diviene una vera e propria “pertinenza” della casa. Per realizzare una piscina interrata, bisogna dunque chiedere la concessione edilizia o il permesso di costruire al proprio comune. Per chiarire cosa ti serve, fai quindi una telefonata al Comune e/o chiedi al costruttore di piscine scelto da te.

Un altro aspetto da verificare è se esiste un vincolo paesaggistico.

Diverso, il discorso, per le piscine fuori terra. Se di dimensioni ridotte e se rimovibili (come quelle gonfiabili), queste piscine non richiedono alcun permesso edilizio. Se invece superano certe dimensioni (fissate dai regolamenti edilizi comunali), le piscine fuori terra potrebbero aver bisogno di una comunicazione di inizio lavori


Ti é piaciuto questo post? Allora non perderti i prossimi, iscriviti alla newsletter de La gatta sul tetto: niente paura, non ti inonderò di messaggi, riceverai solo una e-mail mensile che riassume i post del blog, e la guida Interior Trends 2109 in regalo. Basta cliccare sul link qui sotto e inserire il tuo indirizzo e-mail:

12 Giugno 2019 / / Architettura

Nel cuore della città di Sóller, un gioiello architettonico risalente al 1896. 510 metri quadri perfettamente restaurati e modernizzati, senza rinunciare al lusso.

Una casa speciale in una posizione altrettanto speciale. La proprietà, infatti, è situata in posizione strategica, a pochi passi dalle spiagge sabbiose, dalla magnifica catena montuosa Tramuntana e da tutto ciò che l’affascinante città di Soller ha da offrire.

La missione nel ristrutturare questa dimora storica è stata quella di creare una casa da vivere tutto l’anno, riportando in vita i preziosi dettagli storici che la rendono così elegante e ricca di fascino. Dotata di tecnologia all’avanguardia e finiture moderne, la casa dispone di 5 grandi camere da letto, un giardino esposto a sud e una terrazza con vista panoramica sulle montagne.

Una casa dall’architettura spettacolare. Progettata da un team di architetti parigini nel tardo 19 ° secolo, questa proprietà emana fascino francese con soffitti alti ben 5 metri e numerosi dettagli realizzati artigianalmente in tutto il mondo, come i vetri colorati e il legno.

Entrando si accede in un ampio salone di 130 mq che ospita la cucina, la sala da pranzo e il bar . I tratti originali si mescolano ai lussi moderni, dando vita a uno spazio dove il tempo sembra essersi fermato.

Al piano superiore si trovano diversi ambienti living, ciascuno con il proprio carattere e la propria personalità. Le 3 ampie camere da letto, tutte con bagno privato, sono caratterizzate da soffitti alti, travi a vista, porte e pavimenti originali accuratamente restaurati. Le finestre originali in vetro acidato inondano le stanze di luce naturale. La master suite offre uno spazio di 130 mq con vista sulle montagne. Di fronte al letto una moderna vasca da bagno freestanding conduce al bagno privato che vanta un grande mobile con lavabo largo 2 metri realizzato in Italia. Un arco originale collega la camera da letto con un soggiorno lussuoso. Una camera per gli ospiti, invece, si trova al piano terra e gode di un accesso diretto al giardino.

Questa casa è stata messa in vendita da Bjurfors e puoi trovare informazioni sul loro sito web .

L’articolo Una casa dal fascino antico a Maiorca proviene da Dettagli Home Decor.

12 Giugno 2019 / / Charme and More

12 Giugno 2019 / / Architettura

Sulla costa meridionale di Creta, nei pressi della località balneare di Agia Galini, lo studio di architettura greco decaARCHITECTURE ha trasformato il progetto per una residenza moderna in un’opportunità di conservazione e recupero del territorio.

Denominata Ring House per la sua forma arrotondata, la casa, circondata da viste magnifiche del mar Egeo è stata disegnata per seguire la topografia esistente e apparire come un’estensione della collina stessa

Il sito era stato sfregiato da uno sviluppo infrastrutturale insensibile all’ambiente ma ora ha recuperato la sua morfologia originale ed è stato ripiantato con flora autoctona, il materiale di scavo estratto è stato utilizzato per recuperare la morfologia originale della collina.

Per mantenere un microclima fresco anche nelle calde estati greche, gli architetti hanno aggiunto diverse aree ombreggiate protette e un giardino interno piantumato con alberi di agrumi e piante commestibili.

“La casa è uno sforzo di conservazione del paesaggio” spiegano gli architetti ” è stata condotta un’indagine approfondita sulla flora autoctona al fine di comprendere i biotopi predominanti, prima della costruzione, in primavera, sono stati raccolti i semi che coltivati in serra sono stati poi seminati sulle tracce della vecchia strada eliminata”

Travi in cemento seguono la topografia esistente della collina e incorniciano il giardino interno

A villa on the hills of Crete

On the southern coast of Crete, near the seaside resort of Agia Galini, the Greek architecture firm decaARCHITECTURE transformed the project for a modern residence into an opportunity for conservation and recovery of the territory.

Called the Ring House due to its rounded shape, the house surrounded by magnificent views of the Aegean was designed to follow the existing topography and appear as an extension of the hill itself

The site had been scarred by an infrastructure development insensitive to the environment but has now recovered its original morphology and was replanted with native flora, the extracted excavation material was used to recover the original morphology of the hill.

To create a cool microclimate, in the hot Greek summers, the architects built part of the structure into the earth and added several shaded shaded areas, and an interior garden planted with a variety of citrus trees and edible plants.

“The house is an effort to conserve the landscape”, the architects explain, “Furthermore, a thorough investigation was conducted on the native flora in order to understand the predominant biotopes, during the spring, before the construction, the seeds collected and cultivated in greenhouses were then sown on the scars of the road for the regeneration of the flora “

Concrete beams follow the existing topography of the hill and frame the inner garden

immagini VIA

_________________________
CAFElab | studio di architettura