12 Marzo 2019 / / Charme and More

La colazione è il pasto più importante della giornata e non va mai saltato per il benessere di corpo e mente.

Un momento importante da godere e assaporare con lentezza su una tavola ben curata e apparecchiata con stile.

Con i ritmi frenetici della vita quotidiana purtroppo non si ha il tempo per farlo, ma vediamo di viziarci e di viziare la famiglia durante il fine settimana con una colazione dalla mise en place curata.

tovaglia-colazione-pillowlink-dettagli-3

colazione-tovaglia-di-lino-nautico-2

La tovaglia grigia in lino biologico fatta a mano da Pillowlink è lavabile in lavatrice e si adatta perfettamente a tutti i tipi di interni da quelli minimali, scandinavi a quelli più rustici e country.

tovaglia-colazione-pillowlink

tovaglia-colazione-pillowlink-dettagli

Se siete alla ricerca di tovaglie in lino e biancheria per la casa di ottima manifattura non potete perdervi una visita la negozio online di Pillowlink

I tovaglioli in foto sono di CozyLinen

Foto credit Simona Benetyte-Mikutaviciene

FirmaFellinSMALL

*Questo post contiene link affiliati.
 

L’articolo La tavola per la colazione. proviene da Charme and More.


IL PROBLEMA
Hai da poco comprato casa e da sempre hai adorato l’idea di poter vivere in un open space. Adesso, che in quell’appartamento ci vivi per davvero, ti sei reso conto che l’organizzazione degli spazi è a dir poco vitale. Hai deciso di fare un passo indietro e stai cercando idee per separare gli ambienti senza muri, pareti o cartongesso (il solo pensiero di intraprendere lavori di muratura ti terrorizza). Scartati séparé e divisori mobili, la soluzione che cerchi deve essere su misura per te, originale, funzionale e, perché no, non definitiva.

LA SOLUZIONE
Due parole: librerie divisorie.

Sì, dividere gli ambienti della casa con una libreria è possibile (ed è anche molto di tendenza). Non ti ho convinto? Leggere per credere.

 

Cosa troverai in questo articolo:

  • Librerie divisorie: che cosa sono?
  • Scegliere la migliore libreria: bifacciale o a montanti?
  • Come separare cucina, soggiorno, sala da pranzo e ingresso
  • Le librerie divisorie che amiamo: foto e immagini per farti ispirare
Libreria divisoria di design Loft

 

Libreria per separare gli ambienti Elisabeth

Cos’è una libreria divisoria?

Innanzitutto, un po’ di chiarezza. In generale, l’espressione “librerie divisorie” è utilizzata per indicare un particolare modello di libreria che separa gli ambienti. Ecco da cosa e come riconoscerle:

  • la struttura è aperta o semiaperta, e nella maggior parte dei casi è costituita da facce accessibili da due lati; queste librerie “a scaffale” non hanno schienale né fondo, e sono conosciute anche con il nome di librerie a giorno, bifacciali, double face o bifrontali
  • la struttura può essere autoportante: in questo caso, non è richiesto fissaggio a parete o a soffitto, poiché la libreria rimane ben stabile sul pavimento; il vantaggio maggiore delle librerie da centro stanza è che non richiedono alcun posizionamento contro il muro (sono dette anche free-standing) *
  • la struttura è un vero e proprio elemento divisorio, e come tale è utilizzata per organizzare o delimitare gli spazi; la funzione di separazione ha, nel tempo, assunto un ruolo di primaria importanza, al punto che queste librerie sono dette anche “passanti”, “separé”, “separa stanza” o “dividi ambienti”

* Attenzione: non tutte le librerie divisorie sono anche autoportanti. Esistono modelli detti “con fissaggio a soffitto” che richiedono, come dice il nome, di avere un punto a cui ancorarsi. Prima di scegliere una libreria, assicurati che rispecchi al 100% le tue esigenze e che possa adattarsi alla configurazione dell’ambiente, soprattutto per quanto riguarda il suo posizionamento.

Librerie per separare gli ambienti: quale scegliere?

Proprio come le librerie classiche, anche quelle divisorie assumono forme e stili diversi a seconda del designer che le progetta o dell’artigiano che le realizza. Tendenzialmente, però, possiamo dividerle in due grandi famiglie: le librerie bifacciali e le librerie a montanti.

La libreria bifacciale è il mobile separatore per eccellenza. Può essere costituita da moduli fissi o essere realizzata su misura, motivo per cui è particolarmente adatta sia per delimitare ambienti piccoli che open space di grandi dimensioni. Il sistema di scaffalature di queste librerie a mensole può raggiungere altezze e larghezze importanti, svilupparsi in verticale o in orizzontale, ed essere attrezzato con gli accessori più diversi: ante o sportelli per ottenere nicchie, cassetti e scrivanie integrate per creare un angolo studio.

LIbreria divisoria bassa in metallo Crosser

 

Grande libreria separatore Dexe

 

Libreria a scaffale bianca Note

La libreria a montanti è una libreria divisoria costituita da pali e ripiani. È conosciuta anche come libreria terra cielo, e questo perché sfrutta tutto lo spazio disponibile in altezza, dal pavimento al soffitto. I montanti metallici funzionano come dei sistemi modulari, e come tali restituiscono una libertà compositiva eccellente (perfetta se devi organizzare un ambiente unico, come un open space).

Perché scegliere una libreria-separatore con fissaggio pavimento-soffitto? Innanzitutto, per la sua funzionalità: è pratica, occupa poco spazio in profondità ed è visivamente leggera. E poi, ammettiamolo, è praticamente impossibile resistere al fascino del design minimalista contaminato da un tocco di stile industrial (che fa tanto loft newyorkese).

Libreria a palo Tokyo

 

Librerie separa stanza: 8 idee ambiente per ambiente

Eccoci arrivati al nodo cruciale della questione: come dividere gli ambienti della casa senza muri, pareti o cartongesso, utilizzando solamente delle librerie separa stanza. Dopo la piccola panoramica sui modelli di maggior tendenza, non ci resta che passare ai fatti. Di seguito troverai esempi, soluzioni e idee per organizzare gli spazi in modo originale e funzionale – e perché no, risparmiando! Inizieremo dalla zona giorno, spesso divisa tra cucina, soggiorno, salotto e sala da pranzo, passeremo dalla zona notte e concluderemo con un approfondimento sull’ingresso.

Separare la cucina dal soggiorno

“Come posso dividere la cucina dal soggiorno?”. Il tuo progetto è chiaro: vuoi chiudere una cucina a vista senza intraprendere lavori di muratura, né perdere la luminosità nella stanza.
Hai a disposizione diverse soluzioni, da valutare in base allo spazio e all’effetto che vuoi ottenere. Te ne proponiamo due: la prima utilizza una libreria con fissaggio a soffitto, che alterna scaffali e moduli chiusi. Questa idea è ottima se hai bisogno di spazi contenitivi dove riporre provviste o utensili (in questo caso, il confine tra libreria e parete divisoria è labile). La seconda, invece, è una libreria bifacciale a ponte, adatta per coprire grandi larghezze. Più impattante e scenografica della prima, questa idea funziona, a tutti gli effetti, come una vero muro: la struttura integra un spazio vuoto per passare da un ambiente ad un altro.

Libreria per separare la cucina dal soggiorno Bagel

 

Libreria tra cucina e soggiorno Almond

Dividere sala da pranzo e salotto

Disponi di una cucina separata, ma la zona giorno corrisponde ad un unico ambiente?
Anche in questo caso, puoi utilizzare una libreria-separatore per riorganizzare gli spazi. Se vuoi mantenere una certa continuità visiva, puoi optare per delle librerie a montanti. Il loro impatto visivo è minimo, ma quanto a design sono impareggiabili. Discrete e funzionali, sono perfette per delimitare una piccola zona pranzo (con tavolo, sedie e tappeto) all’interno di un ambiente più ampio. In alternativa, puoi considerare una soluzione autoportante, anche di piccole dimensioni, da posizionare a centro stanza.

Libreria con fissaggio soffitto-pavimento Airport

 

Libreria a pali Airport

Separazione tra zona giorno e notte

Che tu viva in un monolocale o in un open space, potresti avere bisogno di dividere la zona notte dal resto dell’appartamento.

In alternativa alle classiche pareti divisorie mobili, puoi sfruttare a pieno le potenzialità di una libreria aperta, sia in versione scaffale che in versione bifacciale, per nascondere letto, comò e comodini. Il segreto sta nell’alternare gli spazi pieni e nel creare un effetto vedo-non-vedo funzionale e adatto alle tue esigenze. Se scegli un modello che non integra ante né pannelli, non temere: nulla ti vieta colmare i vuoti mettendo in mostra tutti i tuoi libri!

Libreria dividi ambienti Almond

 

Libreria divisoria moderna Almond

Dividere l’ingresso dal soggiorno

Oltre ad essere sempre più piccole, le case moderne hanno spesso piante aperte. Il risultato: zero corridoio, zero disimpegno.

Se non c’è l’ingresso, o se è aperto sul soggiorno, è bene crearne uno. Puoi utilizzare una libreria a giorno per delimitare una sorta di corridoio, ed evitare così di entrare direttamente nel living. Hai molti libri e preferisci una soluzione a tutta altezza, lunga o stretta? Oppure hai bisogno di un mobile divisorio basso, su cui appoggiare qualche oggetto? Ancor prima di scegliere la tua soluzione, chiarisci quali sono le tue esigenze: come vedi, le idee per creare un ingresso in un open space non mancano.

Libreria a giorno di design Tres

 

Libreria per creare un ingresso Direct

 

Riassumendo

In questo articolo hai scoperto che dividere due ambienti senza lavori è possibile, soprattutto se scegli di farlo con una libreria bifacciale. Ricapitoliamo in breve cosa puoi separare, cosa puoi creare e quali sono i principali vantaggi di utilizzare una libreria come elemento divisorio in un ambiente unico o in un open space.

Cosa puoi dividere con una libreria séparé

  • due ambienti: senza ombra di dubbio, le soluzioni più comuni sono quelle in cui cucina e soggiorno si trovano in un ambiente unico, piccolo o grande che sia. Seguono a grande richiesta le idee per separare sala e cucina, sala da pranzo e salotto, zona giorno e zona notte
  • un solo ambiente: un salotto molto grande, un open space, una cucina a vista… in pratica, puoi posizionare una libreria autoportante bifacciale ovunque tu voglia. Benché sia la zona giorno a richiedere più attenzione, si può ricorrere all’uso di una libreria divisoria anche nella cameretta di due ragazzi. È un’ottima soluzione per far convivere due fratelli in una stessa camera, assicurando loro tutto lo spazio e la privacy di cui hanno bisogno. Ricorda, però, in un caso come in un altro, di scegliere una libreria adatta all’ambiente, per continuare a muoverti agevolmente nella stanza.

Cosa puoi creare con una libreria divisoria

  • 2 ambienti in 1: dividi parte dell’open space e ricavane un soggiorno e una zona pranzo; puoi fare la stessa cosa separando la cucina dalla sala
  • un angolo lettura: sfrutta la superficie di un salotto grande per delimitare un angolino tutto tuo, in cui leggere, riposare o conversare con gli amici. Gli ingredienti segreti sono tre: la tua poltrona preferita, un tavolino e una lampada a pavimento
  • un angolo studio: per necessità o per zelo, poter disporre di uno spazio in cui lavorare da casa è un grande vantaggio. In questo caso, non ti serve necessariamente disporre di una libreria dividi ambienti a tutta altezza: puoi scegliere un modello basso, che alterni mensole, moduli chiusi e spazi contenitivi
  • un ingresso: se la casa non ha corridoio né disimpegno, puoi utilizzare una libreria a mo’ di muretto divisorio tra ingresso e soggiorno. Anche in questo caso, opta per un modello basso: questo ti permetterà di posizionare sul piano della libreria un grazioso svuota tasche, qualche cornice e i tuoi souvenir delle vacanze

I vantaggi di usare le librerie come pareti divisorie

  • puoi dividere uno o più ambienti senza erigere muri né ricorrere a pareti di cartongesso
  • puoi separare in modo non definitivo (ovvero hai la possibilità di spostare mensole e libreria se cambi idea o devi traslocare)
  • puoi agire sull’organizzazione della casa in modo originale e funzionale, anche per creare spazi in cui dedicarti ai tuoi hobby o alla tua privacy
  • puoi separare senza schermare la luce che entra dalle finestre né bloccare il ricambio di aria
  • puoi creare delle soluzioni su misura, quasi al centimetro (ricorda che la libreria deve adattarsi a te, e non tu alla libreria!)
  • puoi sfruttare degli elementi architettonici preesistenti: colonne, pilastri e pareti (è il tipico posizionamento delle librerie interparete)

Ultimo ma non meno importante, i vantaggi estetici e quelli funzionali. Dividendo in modo parziale, le librerie séparé garantiscono la continuità visiva tra gli ambienti, un dettaglio importantissimo per non intaccare l’armonia generale della tua abitazione o, peggio ancora, restituire un senso di oppressione. Ricorda che le librerie senza schienale sono accessibili da entrambi i lati (si chiamano librerie bifacciali proprio per questo motivo), il ché aumenta in maniera esponenziale la funzionalità di questi mobili divisori.

 

Non solo idee: foto e immagini delle nostre librerie dividi ambienti preferite

Libreria divisorio per ingresso Almond

Libreria separatore per ufficio Almond

Libreria bifacciale dal design minimalista Hudson

Libreria a giorno componibile Lodge

Libreria separa ambienti Loft

Libreria che separa due ambienti Loft

Libreria divisoria autoportante Crosser

Libreria divisoria bianca Fun

Libreria divisoria moderna Domino

Libreria che separa gli ambienti Section

Libreria divisorio per stanza Matassa

 

Hai bisogno del consiglio di un professionista? Chiedi senza impegno la consulenza dei nostri decoratori!

Contatti il Servizio Clienti ArredaClick

11 Marzo 2019 / / Charme and More

La primavera è nell’aria, quindi per chi possiede un piccolo balcone, una terrazza o un patio è tempo di abbellirli con fiori e piante.

La terrazza, un piccolo angolo verde sul balcone o vicino alla finestra sono spazi esterni perfetti per poter godere dei colori e dei profumi della natura, per leggere un libro o prendere una boccata d’aria durante le serate estive.

Per questo, Charme and More oggi vi da alcune idee e spunti per decorare al meglio i vostri spazi green, dove durante la bella stagione ci si potrà rilassare prendendosi cura del verde.

Fiori e piante da organizzare secondo la stagionalità non possono mancare.

Nelle fioriere vedremo sbocciare da metà marzo fino a fine giugno primule, tulipani, narcisi, iris, giacinti, margherite, gerani, petunie e rose.

Per arredare gli spazi esterni con stile via libera poi a mobili da esterno in rattan, in legno Balau, in metallo shabby, in ferro battuto, a candele e lanterne per creare l’atmosfera e dare un tocco magico alle serate estive.

Ph Tanny Do Unsplach
Ph Tanny Do Unsplash

Ecco alcune soluzioni dalle quali farsi ispirare per dare un tocco ricercato all’outdoor di casa.

Come arredare un terrazzo grande.

Creando un angolo elegante e confortevole per un salottino da esterno in rattan dove trascorrere il tempo libero durante la bella stagione.

terrazza-salottino-rattan

Se lo spazio a disposizione è grande si può osare piantando nei vasi e nelle fioriere piante di agrumi e di lavanda e piante aromatiche da disporre accanto ai fiori.

Idee per arredare un terrazzo grande con vasi e fioriere
Idee per arredare un terrazzo grande con vasi e fioriere

terrazza-lavanda

Un salottino da completare con personalità e gusto con piccoli complementi d’arredo e accessori come lanterne, candele, bracieri che regalano luce e calore.

Ph via
Ph via

Idee per illuminare il terrazzo con fantasia durante le sere estive con candele e lanterne in bambù.

Come arredare un piccolo balcone

Esistono soluzioni d’arredo adatte anche a chi ha un terrazzino piccolo con spazio limitato.

Ordine ed essenzialità sono fondamentali per organizzare al meglio lo spazio a disposizione utilizzando elementi d’arredo visivamente leggeri, versatili e sfruttando le altezze ( pareti attrezzate e multiuso, mensole, pannelli).

Ecco alcune idee e ispirazioni salva spazio per il vostro balcone, da copiare con facilità.

 

Ph via
Ph via

Set in stile bistrò con sedie e tavolo pieghevoli, vasi pensili e fioriere da appendere alla parete.

Ph via
Ph via
Ph via
Ph via

arredare-il-balcone

Ottimizzare gli ingombri sfruttando il parapetto al quale fissare i vasi e un piano d’appoggio.

Negli spazio mini l’illuminazione e i tessili dovranno essere scelti con cura per rendere accogliente ed elegante anche un piccolo angolo.

Quindi spazio a cuscini e tappeti colorati e a fili di luci e lanterne per creare la giusta atmosfera anche in una piccola oasi di relax.

Ph via
Ph via
Ph via
Ph via 

FirmaFellinSMALL

*Questo post contiene link affiliati.
 

L’articolo Balcone e terrazza; idee outdoor. proviene da Charme and More.

11 Marzo 2019 / / Architettura

In questo appartamento, durante la ristrutturazione, è stata pulita e lasciata a vista la struttura in cemento armato. Unico elemento “grezzo” in un contesto molto luminoso, caratterizzato da tinte neutre e parquet chiaro, dona agli ambienti un carattere più deciso.

A stripped apartment in Madrid

In this apartment, during the renovation, the reinforced concrete structure was cleaned and left. The only “raw” element in a very luminous context, presented in neutral colors and light parquet, gives the rooms a more refined character.

Via

_________________________
CAFElab | studio di architettura

11 Marzo 2019 / / Architettura

Aperto da pochi mesi, il ristorante Pink Mama è già diventato uno dei locali più di tendenza della città. Situato nella Krasnopresnenskaya Naberezhnaya di Mosca in una zona con diverse agenzie governative, il progetto di interni è stato affidato all’architetto e designer Harry Nuriev di Crosby Studios  con sede a New York.

L’arredamento scelto con il suo rosa sbiadito, il verde muschio e la grande stella rossa che decora la zona bar, rimanda chiaramente all’era stalinista. Una scelta non casuale visto che l’edificio stesso risale proprio all’epoca Stalin, inoltre, molti degli impiegati delle agenzie governative sono figli di genitori che hanno vissuto in quell’epoca.

Per enfatizzare l’atmosfera dell’edificio e il suo background, l’architetto ha voluto donare al ristorante un’estetica moderna.

Pink Mama si sviluppa in uno spazio di 210 metri quadrati diviso in due zone che riprendono il layout ereditato dal precedente ristorante che operava in precedenza nel locale. Crosby ha voluto separare la zona ristorante dal bar, creando così un caratteristico bar rosso e una sala ristorante ariosa e caratterizzata da grandi finestre. Tra i materiali principali spiccano rame, velluto, acciaio inossidabile, vetro, cemento.

Poiché Nuriev è noto per i suoi sorprendenti interni monocromatici, la scelta di colori forti, in questo caso il rosso, il rosa sbiadito e il verde muschio, non sorprende.

 

Pink Mama fa parte del gruppo The LL di ristoranti di proprietà di Liki Lewin e Ardy

L’articolo Pink Mama, il nuovo ristorante a Mosca progettato da Crosby Studios proviene da Dettagli Home Decor.

9 Marzo 2019 / / ArtigianaMente

Uno degli errori più frequenti quando noi persone comuni arrediamo casa è quello di tralasciare il progetto d’illuminazione. Ne sono stata vittima. Alla fine della ristrutturazione del nostro appartamento, mi sono accorta che alcuni punti importanti della casa erano scarsamente illuminati. Per rimediare ho trovato una valida soluzione nella lampada da terra, la più eclettica delle luci domestiche perché trova spazio veramente dappertutto.

Nel mio caso, l’angolo più buio con cui fare i conti è stato il living. Per certi aspetti può essere piacevole avere una luce soffusa, magari per rilassarsi davanti alla televisione oppure ascoltare musica. Nel momento, però, in cui preferisci fare altro – come per esempio leggere o rammendare i pantaloni di tuo figlio comodamente seduta sul diano – la mancanza di luce può rappresentare un problema.

Per risolverlo siamo stati spinti {parlo al plurale perché le mie sono quasi sempre scelte di coppia, con mio marito ci divertiamo a cercare, decidere, guardare tutto ciò che riguarda la nostra piccola casuccia} a scegliere una lampada da terra con luce led regolabile in intensità.

A suo tempo avevamo pensato ad altre lampade, ma la piantana è una lampada che offre molte possibilità di proiezione, sia per diffusione sia per proiezione della sorgente luminosa. Si adatta bene anche all’uso di luci led, in un’ottica di risparmio energetico.

Per questo motivo abbiamo posizionato la nostra lampada da terra, nell’angolo dietro il divano: la funzione principale è quella di avere una luce intensa anche per poter leggere, cosa che prima risultava abbastanza faticosa. Ricordati che per leggere occorre una luce localizzata ed è indispensabile che l’illuminazione sia rivolta verso il basso. Se, invece, si vuole utilizzare la piantana come luce d’ambiente, occorre direzionare il paralume verso l’alto così da ottenere un’illuminazione diffusa.

Immagine Rue Daily

Il bello è che con una sola lampada puoi soddisfare più esigenze. Se una lampada con una luce orientata verso il basso, con un diffusore piccolo, può trovare la sua posizione a fianco a un divano, per un classico angolo lettura, lo stesso posto potrebbe andare bene per una luce con una forte illuminazione d’ambiente, magari dimmerabile e diffusa, o ancora puntata contro muro o soffitto per sfruttare la luce di riflesso, tipicamente più morbida.

Ha sempre bisogno di un appoggio e ovviamente ha il vincolo di restare a filo muro per essere alimentata senza veder correre cavi elettrici in mezzo alla stanza. Il bello è però che la piantana non necessita dell’intervento di un tecnico.

Immagine Design Dose

piantana

Immagine Carlos Garcia Interior

Immagine Urbnite

Per quanto riguarda la disposizione possiamo metterla accanto al divano, vicino al tavolo da pranzo, in camera da letto: generalmente le lampade da terra hanno il braccio orientabile e un fascio di luce regolato dal diffusore, ma molto dipende dal tipo di paralume e dall’effetto che si vuole ottenere. A mia sorella è tornata utile proprio per illuminare il tavolo da pranzo ottenendo un bellissimo risultato estetico. Originale ed ecclettico, perché la lampada da terra ha un valore decorativo importante.

Una volta aver riflettuto sulla funzionalità della tua lampada da terra puoi passare alla parte più divertente, lo stile. Vivi in una bellissima casa di campagna? Potrai sbizzarrirti con piantane dallo stile rustico. Vivi in un appartamento dall’aria parigina, scegli una lampada di design. Lo stile dipende da te, così come il colore: la lampada da terra è a tutti gli effetti un complemento d’arredo capace di donare carattere al tuo arredamento.

Sono convinta che le lampade da terra sono, quindi, in grado di correggere errori di illuminazione e allo stesso di arredare. Tu che ne pensi?

The post Lampade da terra: tra funzionalità ed estetica appeared first on Artigianamente Blog – artigianato, stile & design.

9 Marzo 2019 / / Charme and More

8 Marzo 2019 / / Design

Si chiama ÖVERALLT la capsule collection di IKEA disegnata da 10 designer africani e 5 europei.

Dopo due anni di ricerca, meeting creativi e progettazione, IKEA ha finalmente lanciato al Design Indaba Festival di Cape Town ÖVERALLT, la nuova collezione in edizione limitata realizzata grazie alla collaborazione con dieci designer africani provenienti da Costa d’Avorio, Egitto, Kenya, Senegal e Sudafrica.

La collezione ÖVERALLT è composta da sedute, ceste, tappeti, mensole a sospensione, accessori tavola e una tote bag organica.

cestino, tappeto e sedute ÖVERALLT by IKEA

cestino in polipropilene – ÖVERALLT by IKEA

panchina ÖVERALLT by IKEA

poltroncina in betulla – ÖVERALLT by IKEA

tote bag ÖVERALLT by IKEA

La nuova collezione made in Africa di Ikea è previsto a partentrerà nel mercato internazionale a partire da maggio 2019.

Collezione: ÖVERALLT Designer : Issa Diabaté, Selly Raby Kane, Naeem Biviji and Bethan Rayner, Bibi Seck, Mariam Hazem and Hend Riad, Renee Rossouw, Sindiso Khumalo, Laduma Ngxokolo, Mikael Axelsson, Ina Vuorivirta, Kevin Gouriou, Johanna Jelinek, Hanna Dalrot  Brand : IKEA Luogo: Design Indaba 2019, Cape Town

L’articolo IKEA lancia una nuova collezione made in Africa a Design Indaba 2019 proviene da Dettagli Home Decor.

8 Marzo 2019 / / Charme and More

Sian Zeng è una premiata azienda londinese di design specializzata nella realizzazione di carte da parati customizzabili, accessori per interni, biancheria per la casa e articoli da regalo.

Società fondata dalla designer cinese-ungherese Sian Zeng, che dopo essersi laureata alla Central Saint Martins di Londra, ha vinto svariati premi di design fra cui il premio per giovani talenti di Elle Decoration nel 2010-2011 e successivamente quello della Migliore scoperta di Maison et Objet nel 2015.

Sian crea sorprendenti collezioni di carte da parati da sogno e accessori per la casa che ricreano mondi immaginari fatti di animali volanti e dinosauri e paesaggi surreali da favola, con lo scopo di catturare l’immaginazione di grandi e piccini stimolando la creatività e accendere la fantasia dei bambini.

sian-zeng-stagioni-autunno-cloud-forrest-wallpaper

Cloud Forest Carta da parati porta la suggestiva bellezza e la calma dell’autunno nella vostra casa.

sian-zeng-carta-da-parati-primavera

La primavera fiorisce sulle pareti di casa con la carta da parati Wild Pioggia.

La sua immaginazione non conosce limiti e ha dato vita ad un progetto innovativo ed originale di produzione di carte da parati magnetiche e interattive a fianco di quelle tradizionali.

sian-magneti-dino-carta-da-parati

Magnetic Dino, una carta da parati divertente per la camera da letto dei più piccoli.

Dipinta a mano ad acquerello è disponibile anche senza i magneti.

carta-da-parati-dino-rosa-verde
Dino Rosa Verde

carta-da-parati-hua-trees-collection

Hua Trees Collection, dipinta con inchiostri cinesi, questa carta rispecchia esattamente il mix tra la cultura cinese ed europea che Sian eredita dalle sue origini.

Le pareti si trasformano in superfici da gioco, dove i bambini possono divertirsi creando storie fantastiche spostando i personaggi magnetici e scrivendo sulle nuvolette e sugli stickers.

carta-da-parati-sian-zeng
Woodlands Wallpaper Blu

Per rendere magnetica la carta è sufficiente incollare il liner magnetico in dotazione, sotto la carta da parati per creare una superficie interattiva e magica perfetta per decorare la cameretta dei bambini, angoli di casa, la cucina, lo studio o il bagno attaccando  post-it, fotografie e biglietti senza dover piangere dei chiodi.

La carta è stampata in Inghilterra, con inchiostri ecologici, su carta proveniente da foreste sostenibili ed è disponibile qui per l’acquisto anche in Italia.

FirmaFellinSMALL

Vi è piaciuto questo post?

Condividetelo sui vostri canali social usando uno dei tasti qui sotto e seguitemi  su Instagram , Facebook e Pinterest per rimanere sempre aggiornati.

*Questo post contiene link affiliati.
 

L’articolo Le carte da parati della designer Sian Zeng proviene da Charme and More.

8 Marzo 2019 / / Colori

Una moodboard di ispirazione mimosa per fare un speciale augurio alle donne che seguono questo blog, non poteva mancare.

Il periodo della fioritura di questo fiore è proprio inizio marzo e significa forza e femminilità in tante culture. Infatti, questa settimana mi sono fatta trasportare da questo colore pieno di energia, il giallo, per una moodboard d’ispirazione mimosa.

Ispirazione Mimosa e Auguri donne

Questo colore negli interni e home decor può essere accostato a tanti colori, come ad esempio il bianco, il grigio, il viola, il rosa e il nero. Perfetto per una sedia, una parete decorata con la carta da parati, accessori come i cuscini, l’orologio da parete e tanto altro. E’ un colore che mette allegria e buon umore ed è un must-have in casa della stagione primavera estate 2019.     

Sedia Lexip, con sedile dalle linee arrotondate in polipropilene e gambe in acciaio robusto, questa sedia è allo stesso tempo semplice ed elegante.    

Cuscino Yoshi con un motivo a triangoli che dona un tocco trendy e riempe di colore qualsiasi spazio. 

Carta da parati con motivo geometrico tropicale, è perfetto per donare un tocco di colore e allegria alle pareti.

L’orologio, il quadro e il tavolino con la stampa della mimosa, sono eleganti ma informali e regalano la freschezza primaverile all’ambiente. Anche la tazza con la mimosa stampata è un accessorio che non può mancare in casa, magari per sorseggiare un tè con le amiche e festeggiare questa giornata tutta femminile.

ispirazione mimosa

Wall Clock//Tropical geometry wallpaper//Sedia Lexip//Coffee Mug//Art Print//Side Table//Cuscino Yoshi

Se l’articolo ti è piaciuto, è stato utile e hai trovato le informazioni che stavi cercando, allora condividilo utilizzando uno dei tasti qui sotto. Puoi anche iscriverti con la tua e-mail al blog per non perderti i post e seguirmi su Instagram e facebook per rimanere sempre aggiornato.

 

L’articolo Ispirazione Mimosa, Weekly Moodboard #10 proviene da Design ur life blog.