Things I Like Today






 
 
 

Romantici ritratti ad acquerello di Margaret Morales

Pubblicato da blog ospite in Things I Like Today

Romantiche illustrazioni ad acquerello di Margaret Morales

Ritratti ad acquerello di giovani donne circondate da fiori, stelle e farfalle; un’atmosfera romantica e sognante che fonde insieme l’immaginario fantasy e i manga giapponesi

Margaret Morales è una visual designer e pittrice. Nata a Manila, nelle Filippine, è cresciuta immersa in una cultura di anime e manga, di cosplay e moda giapponese che ha fortemente influenzato la sua inclinazione artistica. Si è laureata in Fine Arts nel 2012 ma prima di dedicarsi completamente ai suoi bellissimi ritratti ad acquerello ha lavorato per 5 anni come Graphic & User Interface Designer. Attualmente si dedica a tempo pieno a realizzare le sue illustrazioni, femminili, romantiche e sognanti, caratterizzate da colori delicati e vibranti, fiori ed elementi naturalistici, linee sinuose e avvolgenti.

Ritratti ad acquerello Lost at Sea © Margaret Morales

Lost at Sea © Margaret Morales

Le sue illustrazioni ad acquerello ritraggono giovani donne in un mondo fatato e surreale e trovano ispirazione nella natura, nell’arte contemporanea, nei giochi di ruolo e nella cultura pop, mescolando finemente l’immaginario fantasy e i manga giapponesi.

“Direi che il mio stile è flessibile e fluido. Di solito scelgo soggetti e motivi femminili, sognanti e organici. Sebbene io possa fare stili diversi ogni volta che lo decido, tendo comunque ad orientarmi in quella direzione. Disegno visi semi-realistici a causa dell’influenza che ho della cultura giapponese (anime e manga). Mi sono resa conto attraverso una pratica costante che questo è ciò che voglio ottenere e che riflette il mio stile di artista.”
– Intervista su Just Add Water

I lavori di Margaret Morales sono esposti e venduti in numerose gallerie in tutto il mondo, mentre sul suo canale YouTube ci sono moltissimi video in timelapse in cui si vede l’artista all’opera mentre realizza i suoi ritratti ad acquerello. Non perdeteli e buona visione!

Ritratti ad acquerello Twinkle © Margaret Morales

Twinkle © Margaret Morales

Ritratti ad acquerello illustrazioni di Margaret Morales

Ritratti ad acquerello di Margaret Morales Yume

Margaret Morales Watercolor Art Nouveau

Un ritratto ad acquerello chiaramente ispirato all’Art Nouveau

Ritratti ad acquerello di Margaret Morales

• Leggi anche: Illustrazioni digitali fantasy e sognanti di Anna Dittmann

L’articolo Romantici ritratti ad acquerello di Margaret Morales proviene da Things I Like Today.


 
 

Tokyo Nights, notti metropolitane sotto una pioggia di neon

Pubblicato da blog ospite in Things I Like Today

L’immaginario di Blade Runner diventa reale nella serie “Tokyo Nights”, fotografie notturne di Tokyo scattate dall’art director Liam Wong

Un mondo immerso nel buio, la pioggia che batte ininterrotta, insegne, cartelloni pubblicitari , luci al neon che lampeggiano e illuminano il paesaggio di colori fluorescenti. La bellezza di un set cinematografico nella realtà quotidiana di una grande metropoli. E’ quella catturata dalle fotografie della serie Tokyo Nights (TO:KY:OO) che ci mostrano scorci urbani surreali, pullulanti di vita e di colori.

Tokyo Nights fotografie notturne di Liam Wong

L’autore,  Liam Wong è un art director scozzese di origini cinesi che si è trasferito a Montreal per lavorare alla Ubisoft, una delle più grandi agenzie di sviluppo di videogame. Liam non è un fotografo professionista ma il suo progetto Tokyo Nights è diventato comunque virale grazie a Instagram. “Amo catturare momenti reali e trasformarli in qualcosa di surreale” scrive come motto sul sito web e, a proposito della sua serie Tokyo Nights (TO:KY:OO),  racconta:

“Nel 2015 ho comprato la mia prima reflex in occasione di un viaggio a Tokyo. Arrivato in Giappone, ho fotografato varie parti di Tokyo raramente avventurandomi lontano dai luoghi turistici. Poi una notte pioveva, la città ha preso vita e io sono rimasto catturato dalla bellezza di Tokyo di notte.”

L’associazione estetica di questi scatti con il film Blade Runner è immediata, per l’ambientazione metropolitana e notturna, per il tipo di composizione, i colori e i contrasti. Liam Wong ha trasferito in questi scatti il suo amore per i videogame, il cinema, la fantascienza e il cyberpunk.
Come attrezzatura da fotografo, Liam utilizza una Canon 5D Mark III con filtri e gel colorati e in postproduzione lavora con Adobe Lightroom e Photoshop per ottenere questi bellissimi effetti surreali.

Tokyo Nights fotografie notturne di Liam Wong

In questi scatti il fotografo riesce a trasmettere l’atmosfera e la bellezza di una metropoli unica nel suo genere, che l’ha affascinato sin dal primo momento:

“Sono cresciuto a Edimburgo, una città relativamente piccola con un castello su una rocca al centro della città. Le metropoli sono così estranee per me che sono sempre affascinato dall’architettura e dalla frenesia. I miei quartieri preferiti di Tokyo sono Shinjuku, Shibuya e Akihabara. Hanno tutti una vibrazione unica e si riempiono di vita la notte.”
Intervista su FreeTypography

• LEGGI ANCHE: The Blue Moment, la magia del crepuscolo fotografata a Hong Kong

Tokyo Nights fotografie notturne di Liam Wong

Tokyo Nights fotografie notturne di Liam Wong

“Minutes to Midnight” © Liam Wong

Tokyo Nights fotografie notturne di Liam Wong

Tokyo Nights fotografia notturna di Liam Wong

“Purple Rain” © Liam Wong

L’articolo Tokyo Nights, notti metropolitane sotto una pioggia di neon proviene da Things I Like Today.

Tags: ,

 
 

Il mondo in miniatura di Tatsuya Tanaka

Pubblicato da blog ospite in Design, Things I Like Today

Mondo in miniatura di Tatsuya Tanaka

Tatsuya Tanaka dà vita a un mondo in miniatura creato col cibo o con oggetti di uso comune e grazie alle sue foto è diventato una web celebrity

Il fotografo e art director giapponese Tatsuya Tanaka grazie alla sua fantasia ha creato un intero mondo in miniatura, scene in cui le situazioni ordinarie e le attività quotidiane di ciascuno di noi vengono rappresentate in scala con l’aiuto di cibi e oggetti di uso comune.

La rappresentazione di questi mondi in miniatura si fonda su uno slittamento semantico degli oggetti utilizzati, dettato dalla creatività e dall’ironia del fotografo. Tatsuya Tanaka utilizza cotton fioc, spazzolini da denti, dischi in vinile, quaderni o i cibi più disparati, dai broccoli alle ciambelle, e li trasforma sia nella scala dimensionale sia nella funzione, stravolgendone l’essenza e il significato. La copertina lucida di un block notes si trasforma in una piscina; i popcorn diventano i fogli accartocciati di uno scrittore in crisi creativa; le crocchette di pollo fritte sono delle rocce impervie su cui arrampicarsi pericolosamente…

Mondo in miniatura di Tatsuya Tanaka

Free climbing, un paesaggio in miniatura fatto col cibo

“Tutti prima o poi devono aver pensato che i broccoli e il prezzemolo possono sembrare una foresta di alberi o che le foglie che galleggiano sulla superficie dell’acqua possono sembrare piccole barche. Eventi quotidiani visti da una prospettiva in miniatura possono portarci molti pensieri divertenti. Volevo prendere questo modo di pensare ed esprimerlo attraverso le fotografie, così ho iniziato a mettere insieme il Miniature Calendar. Queste fotografie ritraggono principalmente figure in stile diorama occupate in attività quotidiane.”
Tatsuya Tanaka

Ciascuna scena ha come protagonisti le figurine tridimensionali della Preiser di cui Tanaka possiede ormai una collezione di oltre 10.000 pupazzetti, accuratamente catalogati e divisi in base alla dimensione. Poi aggiunge accessori vari, come modellini di automobili o piccoli oggetti di arredamento. Alla fine ogni immagine riesce sempre a sorprendere e a strappare un sorriso.

• LEGGI ANCHE: Foodscapes, i paesaggi commestibili di Carl Warner

Mondo in miniatura di Tatsuya Tanaka

Paesaggi creati col cibo e con oggetti di uso comune

Il gioco è quello di guardare le cose con uno sguardo non convenzionale e trovare similitudini fra oggetti a scala diversa per creare scene irreali ma verosimili. Tatsuya Tanaka generalmente impiega un paio d’ore per ogni piccolo diorama. Sceglie e dispone i personaggi del suo mondo in miniatura e i vari accessori del caso. Poi si occupa delle luci. Dopo lo scatto ritocca la foto e la posta sui vari account social.

Tatsuya Tanaka è incredibilmente prolifico e la sua fantasia sembra inesauribile. Lavora al suo progetto Miniature Calendar fin dal 2001, e condivide (quasi) ogni giorno sul suo sito questi piccoli diorami che ormai sono oltre 2.500! Grazie alla sua costanza nel pubblicare uno scatto dopo l’altro, in breve tempo ha raggiunto un’enorme popolarità grazie ai social e alle condivisioni in rete dei suoi mondi in miniatura. Su Instagram ormai ha quasi 1.5 milioni di follower.

Ha pubblicato anche diverse raccolte fotografiche con i suoi micro mondi: Miniature Life, Miniature Life 2 e Small Wonders. Se credete che sia facile realizzare questi mondi in miniatura e vi viene voglia di dire “potrei farlo anch’io”, date un’occhiata a questo video e vi ricrederete subito!

Mondo in miniatura di Tatsuya Tanaka

Miniature Calendar: Campionati di nuoto!

Mondo in miniatura di Tatsuya Tanaka

Il blocco dello scrittore…

Mondo in miniatura di Tatsuya Tanaka

Moto GP

Mondo in miniatura di Tatsuya Tanaka

Lezione di aerobica

Mondo in miniatura - diorami di Tatsuya Tanaka

Un mondo in miniatura (sottomarino) e molto pulito!

Mondo in miniatura - diorami di Tatsuya Tanaka

Un fantastico swing… sui ravioli cinesi!

Mondo in miniatura di Tatsuya Tanaka

Micro mondi di Tatsuya Tanaka: c’è anche la palestra!

Mondo in miniatura di Tatsuya Tanaka

Abbey Road, un tributo alla celebre copertina dei Beatles

L’articolo Il mondo in miniatura di Tatsuya Tanaka proviene da Things I Like Today.

Tags:

 
 

Fallingwater, la Casa sulla Cascata icona dell’architettura organica

Pubblicato da blog ospite in Interiors, Things I Like Today

Fallingwater casa sulla cascata, architettura organica

Casa Kaufmann, meglio conosciuta come la Casa sulla Cascata o Fallingwater, è l’icona indiscussa dell’architettura organica

A Mill Run in Pennsylvania, nella riserva naturalistica di Bear Run, Frank Lloyd Wright ha progettato la Casa sulla Cascata, universalmente riconosciuta come un’icona dell’architettura organica e uno straordinario esempio di integrazione dell’opera dell’uomo con la natura.
Costruita fra il 1936 e il 1939 come casa per il weekend per il suo amico Edgar Kaufmann, la villa è celebre per l’audacia della sua posizione, con le terrazze panoramiche a strapiombo su una cascata ed è sicuramente il capolavoro del grande architetto statunitense.

VIDEO: Una bellissima ricostruzione in 3D della Casa sulla Cascata

Casa sulla Cascata - Architettura organica di Frank Lloyd Wright

Casa sulla Cascata di Frank Lloyd Wright

L’architettura organica di Wright

L’architettura organica – di cui Frank Lloyd Wright fu l’interprete principale – promuoveva un’integrazione profonda fra l’ambiente costruito e quello naturale, non solo attraverso l’uso di materiali del luogo ma anche attraverso le forme espressive dei volumi. Lo scopo della progettazione architettonica era mirare all’armonia fra l’uomo e la natura per creare un organismo architettonico che fondesse in sè costruzione e natura.
L’ammirazione di Frank Lloyd Wright per l’architettura giapponese è stata fondamentale nella genesi del suo progetto per la Casa sulla Cascata, sia per quanto riguarda gli aspetti legati al paesaggio, sia per l’essenzialità delle linee del disegno architettonico.

Concetti messi in pratica alla lettera nella Casa sulla Cascata che può essere considerata la rappresentazione plastica di queste idee. Wright infatti ha collocato il suo capolavoro in un punto assolutamente spettacolare, sopra una piccola cascata all’interno di una foresta verdissima. Il suono del torrente Bear Run e dell’acqua che scorre riempe la casa specialmente in primavera quando la neve si scioglie, portando la natura all’interno della residenza.

casa sulla cascata fallingwater icona dell'architettura organica

Casa sulla cascata Fallingwater, icona dell’architettura organica

disegno progetto casa sulla cascata architettura organica

Schizzo di Frank Lloyd Wright della Casa sulla Cascata (Kaufmann House)

Il progetto di Casa Kaufmann, paradigma dell’architettura organica

Il cuore di casa Kaufmann ruota attorno al grande camino del soggiorno intagliato nella roccia. Questo poggia su un grande masso della cascata sottostante e costituisce il fulcro centrale attorno al quale si dispongono tutti gli altri ambienti. Il camino costituisce l’elemento portante verticale arretrato verso la montagna e svetta al di sopra delle terrazze richiamando la roccia locale.
Gli altri ambienti della Casa sulla Cascata si sviluppano su diversi livelli e si irradiano dal centro in modo asimmetrico, proiettandosi a sbalzo verso l’esterno. Queste ampie terrazze sospese non hanno solo una funzione pratica ma sono anche un elemento estetico e scultoreo della costruzione. Le terrazze di Casa Kaufmann sembrano nascere dal terreno e disporsi a strati proprio come le rocce naturali, creando un perfetto equilibrio di forme e volumi tendente all’armonia con la natura.

All’interno le camere sono piccole, i soffitti bassi e i passaggi angusti, scelte precise e mirate dell’architetto che voleva spingere gli abitanti a uscire all’esterno, sulle terrazze o nel bosco per passare più tempo possibile nella natura.
Gli arredi riflettono la visione dell’architetto e includono pavimenti in pietra, mensole a sbalzo, divani a incastro e colori naturali.

Gli ambienti interni della Casa sulla Cascata

Casa sulla Cascata, soggiorno con camino

Casa sulla Cascata, il soggiorno col camino intagliato nella roccia

soggiorno della casa sulla cascata fallingwater

soggiorno casa sulla cascata casa kaufmann

Il soggiorno con camino della Casa sulla Cascata

casa sulla cascata frank lloyd wright

Casa sulla Cascata - Interni

Gli ambienti della Casa sulla Cascata hanno un aspetto rustico grazie all’uso della pietra locale

Interno della Casa sulla Cascata di Frank Lloyd Wright

frank lloyd wright La Sala da Pranzo della casa sulla cascata

La Sala da Pranzo di Casa Kaufmann

Casa Kaufmann casa sulla cascata interni: Cucina

La Cucina di Fallingwater

wright casa sulla cascata

Bella e impossibile

Ma non è tutto oro quello che luccica: la Casa sulla Cascata ha avuto numerosi problemi strutturali e costruttivi fin dall’inizio, dovuti soprattutto al fango, all’umidità, alla condensa ma anche alla flessione delle terrazze aggettanti progettate da Wright, tanto che nel 1997 è stato necessario installare dei sostegni temporanei per reggere il loro peso.

Fallingwater è stata la casa per il weekend dei Kaufmann dal 1937 al 1963 finchè Kaufmann Jr ha donato la proprietà al Western Pennsylvania Conservancy che l’ha aperta al pubblico come museo. Nel 1966 la villa è stata nominata National Historic Landmark. Nonostante la sua posizione in un angolo sperduto della Pennsylvania, la Casa sulla Cascata ospita ogni anno più di 150.000 visitatori!

L’articolo Fallingwater, la Casa sulla Cascata icona dell’architettura organica proviene da Things I Like Today.

Tags:

 
 

Superheroes art nouveau: i personaggi Marvel nello stile di Alphonse Mucha

Pubblicato da blog ospite in Design, Things I Like Today

superheroes art nouveau personaggi marvel

I supereroi della Marvel si rifanno il look e si mettono in posa in eleganti illustrazioni ispirate all’art nouveau

L’art nouveau è uno dei movimenti artistici che più di altri ispira designer, illustratori e digital artist. Uno stile che si ispira all’estetica classica e al gusto giapponese mescolando elaborate decorazioni floreali e geometriche e che divenne molto popolare in Europa alla fine del XIX secolo. Fu Alphonse Mucha a rivoluzionare il mondo della grafica con la sua eleganza, diventando uno degli illustratori più noti e apprezzati dell’epoca.

Ancora oggi sono tanti quelli che cercano di imitare l’incomparabile grazia di quelle immagini e in rete si trovano moltissimi esempi di fan art in stile art nouveau dedicati a saghe e serie letterarie o cinematografiche: Star Wars, Game of Thrones, le Principesse Disney, i personaggi Marvel e gli X-Men. La cosa divertente di queste immagini è proprio il contrasto fra la forza e la potenza dei supereroi della Marvel e la grazia delicata dello stile grafico. Ecco a voi una piccola galleria di superheroes art nouveau!

• LEGGI ANCHE: Si scrive Art Nouveau, si legge Alphonse Mucha

Superheroes art nouveau solo al femminile

I personaggi femminili della Marvel illustrati da HanieMohd: Scarlet Witch, Ms.Marvel e Tempesta in versione Estate e Autunno (un tributo alle Quattro Stagioni di Mucha)

Marvel Superheroes art nouveau

Marvel Superheroes art nouveau

Marvel Superheroes art nouveau

Marvel Superheroes art nouveau

Le eroine Marvel come le Quattro Stagioni di Mucha

Superheroes art nouveau di My Beautiful Monsters

X MEN - Eroine Marvel Art Nouveau di My Beautiful Monsters

Iron Man degli Avengers

Iron Man visto da John Tyler Christopher

Superheroes art nouveau by John Tyler Christopher

Amazing Spiderman

Joe Quinones ci propone una versione Art Nouveau di Amazing Spiderman

Joe Quinones Amazing Spiderman - Eroi Marvel in versione Art Nouveau

L’articolo Superheroes art nouveau: i personaggi Marvel nello stile di Alphonse Mucha proviene da Things I Like Today.

Tags:

 
 

Desafinado Chandelier una scenografica cascata di luci

Pubblicato da blog ospite in Design, Things I Like Today

MULTIFORME® Illuminazione decorativa in vetro soffiato

Desafinado Chandelier è il lampadario a sospensione in vetro soffiato dalle forme organiche e dalle grandi potenzialità scenografiche

Da sempre i lampadari chandelier rappresentano uno dei complementi d’arredo principali in un ambiente e da sempre i lampadari in vetro e cristallo più ricercati sono quelli della tradizione italiana. Una tradizione che oggi si rinnova completamente nel segno del design contemporaneo e dà vita a lampade a sospensione eleganti e di grande impatto visivo.
L’azienda italiana MULTIFORME® dal 2009 è specializzata nella produzione di lampadari in vetro artistico e si distingue per la capacità di combinare design e artigianato nella costante valorizzazione del Made in Italy proponendo sistemi di illuminazione su misura e soluzioni custom per qualunque tipo di progetto, pubblico o privato.

Desafinado, la sua nuova collezione di lampadari contemporanei in vetro di Murano, si ispira a forme naturali e organiche e il risultato è una splendida cascata di sfere luminose. In questi lampadari di vetro soffiato eleganti e moderni, la forma è l’unica protagonista, senza inutili orpelli decorativi. Semplici sfere di vetro irregolari ispirate alle forme organiche della natura che pendono da una struttura a soffitto in acciaio inox spazzolato, fissate a cavi sottili.

Ogni elemento è unico, realizzato in modo artigianale, una piccola scultura in vetro soffiato sagomato a mano con la tecnica di lavorazione “pulegoso”. La pasta vitrea è resa spumosa grazie a una reazione chimica e si riempie di bolle d’aria che rendono il vetro semiopaco e dalla texture inconfondibile.

Le irregolarità uniche di ogni sfera creano effetti di luce imprevedibili creando affascinanti riflessi e bagliori inaspettati, sia quando sono accese sia da spente.

DESAFINADO MULTIFORME®- Sistema di illuminazione decorativa in vetro di Murano

DESAFINADO si compone di sfere in vetro di Murano modellate a mano

Desafinado Chandelier: versatilità e personalizzazione

La collezione Desafinado è estremamente flessibile e personalizzabile e i singoli elementi possono essere composti e modulati con grande libertà per adattarsi ad ogni esigenza di illuminazione e di spazio. Elegante nell’arredamento di abitazioni private, diventa più scenografica negli ambienti pubblici come hotel e spazi di rappresentanza o per progetti di illuminazione decorativa.

Le lampade Desafinado infatti sono estremamente versatili e consentono una grande varietà compositiva grazie alla possibilità di avere singoli elementi a sospensione, di creare composizioni lineari oppure a grappolo, più elaborate e importanti. Le sfere sono proposte in quattro diverse finiture dai colori caldi e morbidi – Fumè pagliesco, Moka, Grigio, Bianco latte opaco e Oro – ma è possibile richiedere colori personalizzati per adattarsi facilmente a qualunque ambiente o stile di arredamento.

Il punto di forza di MULTIFORME® è proprio la possibilità di customizzare qualunque aspetto del sistema di illuminazione Desafinado, dalla combinazione degli elementi, al colore delle sfere, all’altezza del lampadario che può raggiungere svariati metri, una vera cascata di luci ideale per arredare con eleganza ambienti dai soffitti molto alti o vani scala.

• LEGGI ANCHE: Le 10 lampade di design più famose, belle e sempre attuali

Lampade a sospensione in vetro soffiato Desafinado

Lampade a sospensione in vetro soffiato Desafinado

Desafinado lampade per hotel in vetro soffiato

Desafinado lampade per hotel in vetro soffiato

Chandelier Desafinado di Multiforme in vetro soffiato di murano

Lampade a sospensione in vetro soffiato

L’articolo Desafinado Chandelier una scenografica cascata di luci proviene da Things I Like Today.

Tags:

 
 

9 regali per un amante dell’arte: ecco i più creativi e originali

Pubblicato da blog ospite in Idee, Things I Like Today

Le occasioni per fare un regalo non mancano mai ma quali sono i giusti regali per un amante dell’arte? Ecco alcune idee creative originali e… bizzarre!

Ogni volta che ci troviamo a dover fare un regalo a qualcuno andiamo nel panico perchè in fondo ormai abbiamo tutto e ogni cosa è superflua. E’ davvero difficile riuscire a trovare idee regalo originali e nuove ma quando conosciamo bene una persona, i suoi gusti e le sue passioni è tutto più facile. Se si tratta di regali per un amante dell’arte abbiamo molte frecce al nostro arco! Si perchè l’arte ispira non solo gli appassionati del bello e gli animi sensibili ma anche i brand della moda e l’industria dell’entertainment. Perciò ecco 9 idee regalo creative pensate apposta per gli appassionati d’arte.

Racconti d’autore ispirati ai quadri di Edward Hopper

Regali per un amante dell'arte - Libro Ombre sui quadri di Edward Hopper

Cominciamo con un classico: un bel libro. Ci sarebbe solo l’imbarazzo della scelta ma qui vogliamo essere originali quindi niente monografie sui grandi artisti o saggi di critici più o meno autorevoli. Per volare con la fantasia e immergerci all’interno dei quadri di Edward Hopper possiamo optare per Ombre ,  un’originale raccolta di racconti brevi, scritti dai migliori autori contemporanei e ispirati ciascuno a un diverso dipinto del grande pittore statunitense. Storie di fantasia che in realtà non hanno nessun legame reale con l’immagine di partenza ma che ci fanno percepire questi quadri in una luce nuova e una profondità diversa.
Prezzo: 16 euro

Il DVD di Loving Vincent

Regali per un amante dell'arte - Loving Vincent

Loving Vincent il film su Van Gogh interamente dipinto a mano

Dai libri ai DVD il passo è breve! Un DVD è sempre un’idea vincente e c’è solo l’imbarazzo della scelta perchè sono tantissimi i film ispirati al mondo dell’arte e ai grandi artisti, da Caravggio a Michelangelo a Piacasso…
Loving Vincent però è un film unico nel suo genere perchè, in omaggio all’artista olandese, è stato interamente dipinto a mano con lo stile di Van Gogh, fotogramma dopo fotogramma. Un film che per questo motivo ha vinto moltissimi premi, ed è stato candidato all’Oscar e al Golden Globe come miglior film di animazione. Per chi se lo fosse perso al cinema il film in DVD sarà sicuramente un regalo molto apprezzato.
Prezzo: 10 euro

Arte da indossare #1: Calze

Per gli amanti dell’arte più modaioli ed eccentrici, sono perfette queste calze da uomo in cotone con i disegni di 8 fra i capolavori più famosi della storia dell’arte. Ci sono tutti: la Gioconda, L’Urlo di Munch, i Putti di Raffaello, la Notte Stellata di Van Gogh, la Venere di Botticelli, la Grande Onda di Hokusai,  il Ritratto di George Washington e la Statua della Libertà. Un’idea originale perchè è dai dettagli che si rivela la personalità di ciascuno di noi!
Prezzo: 19 euro

Calze con quadri famosi, regali per amanti dell'arte

Calze d’Arte, un dettaglio di stile per raccontare qualcosa di se

Arte da indossare #2: Scarpe

sneakers VANS ispirate ai dipinti di van goh

Dopo le calze, non possono mancare le scarpe! Anche qui ritroviamo Van Gogh che è uno degli artisti più inflazionati quando si tratta di creare prodotti commerciali o gadget a tema artistico. Le sneakers VANS realizzate in collaborazione con il Van Gogh Museum di Amsterdam, riprendono il tema dei famosi Girasoli e di altri celebri quadri, in un’edizione limitata di scarpe, t-shirt e accessori coloratissima e solare.
Prezzo: 80 euro

Van Gogh la fa da padrone anche in viaggio!

Regali per un amante dell'arte - valigie samsonite van gogh

Come già detto Vincent Van Gogh è uno degli artisti più amati dalle aziende di ogni settore. Le sue opere infatti – soprattutto quelle ispirate alla natura – col loro stile colorato e post impressionista, sono perfette per adattarsi a qualsiasi tipo di prodotto. In questo caso parliamo di valigie, trolley e borse da viaggio della Samsonite, che sempre in collaborazione col Van Gogh Museum, ha creato una capsule collection ispirata al celebre dipinto Almond Blossom (Ramo di mandorlo fiorito). Un inno alla libertà… di viaggiare!
Prezzo: da 59 a 445 euro

Idee per la casa: parure o copripiumino?

Regali per un amante dell'arte

Parure letto o copripiumino con stampe d’autore: originali regali per un amante dell’arte!

Spostandoci nel campo dei regali per la casa, questa è un’idea per i più pigri, per tutti coloro che amano passare il tempo a letto… avvolgendosi nell’arte. La collezione Tele d’Autore di Manifatture Cotoniere 1946 propone biancheria per la casa con i tessuti stampati con le riproduzioni digitali di quadri famosi, come Il Bacio di Klimt, una delle sue opere universalmente più amata. Ma, non temete, c’è anche la Notte Stellata di Van Gogh (si, ancora lui!). Rimane solo da scegliere: meglio la parure letto o il copripiumino?
Prezzo: 88 euro

Complementi d’arredo… surrealisti!

Regali per un amante dell'arte - L'orologio "molle" di Dalì

L’orologio “molle” di Salvador Dalì, un regalo originale per chi ama l’arte!

Il bizzarro orologio Melting Clock è il regalo ideale per gli amanti dell’arte surrealista.
Un orologio da tavolo perfettamente funzionante, ispirato al celebre quadro di Salvador Dalì La persistenza della Memoria – noto anche come Gli orologi molli – un’ opera del 1931, conservata al Museum of Modern Art di New York. Questo orologio sembra sciogliersi lentamente e sul punto di cadere. Sembra sfidare le leggi della fisica eppure è perfettamente stabile e bilanciato per rimanere ben saldo su una mensola o su un tavolo. E’ certamente un regalo particolare ed eccentrico che lascerà a bocca aperta chiunque lo veda.
Prezzo: 13 euro

Idee per un giorno di pioggia

Regali per un amante dell'arte - ombrello Mondrian

Fra i regali per un amante dell’arte c’è un ombrello di Mondrian!

I superstiziosi sanno che gli ombrelli non si dovrebbero regalare ma per questi possiamo fare un’eccezione!
Per risollevare l’umore sotto il grigio delle nuvole non c’è niente di meglio di un ombrello da passeggio con stampa artistica. Qui la scelta non manca, con ombrelli dedicati ai più grandi artisti della storia dell’arte, da Monet a Mondrian all’onnipresente Van Gogh.
Prezzo: 50 euro

Per andare sul sicuro…

Regali per un amante dell'arte - Scatole di colori professionali

Scatole di colori professionali da regalare agli amanti dell’arte

Non tutti amano i regali troppo eccentrici e c’è chi preferisce andare sul sicuro. In questo caso il regalo giusto da fare a un amante dell’arte è una bella scatola di pastelli. I colori non bastano mai a chi ama disegnare e dipingere e poi è possibile scegliere fra tante marche più o meno professionali e più o meno costose. I nomi più conosciuti  sono Faber-Castell, Caran D’Ache e Prismacolor ma in questo caso la scelta proprio non manca. E state pur certi che il vostro regalo sarà super apprezzato!
Prezzo: circa da 100 a 160 euro

• LEGGI ANCHE: 11 regali per un designer: come far felice un creativo!

L’articolo 9 regali per un amante dell’arte: ecco i più creativi e originali proviene da Things I Like Today.

Tags:

 
 

Eric Standley, paper art laser cut per catturare l’infinito

Pubblicato da blog ospite in Design, Things I Like Today

paper art laser cut by eric standley

Opere di paper art laser di straordinaria complessità e bellezza ispirate all’architettura del XII secolo ma realizzate con le più moderne tecnologie

Le opere dell’artista statunitense Eric Standley rappresentano l’eccellenza nel campo della paper art laser cut! Si compongono di fogli di carta sovrapposti, traforati al laser secondo elaborati disegni, che assemblati tutti insieme creano un opera d’arte stratificata, sfaccettata e riccamente colorata.

Eric Standley (1968) è professore d’arte alla Virginia Tech. Ha esposto in oltre novanta musei e gallerie e le sue opere fanno parte di collezioni pubbliche e private in tutto il mondo.
Affascinato dalle incredibili imprese costruttive realizzate nel passato in nome della fede, l’artista ha iniziato a creare le sue opere ispirandosi ai virtuosismi spericolati dell’architettura gotica o alle geometrie sfolgoranti dell’architettura islamica, cercando di riprodurne gli elaborati motivi ornamentali. Il risultato sono meravigliose sculture di carta che imitano l’architettura.

paper art laser eric standley

Il mio lavoro si ispira alla geometria degli ornamenti nell’architettura gotica e islamica nel tentativo di catturare l’infinito. Mi interessa una migrazione concettuale dalla permanenza e compattezza della pietra alla fragilità e familiarità della carta. Quando viaggio o visito gallerie e musei, sono attratto da artefatti e strutture costruite con riverenza e ossessione; esempi lampanti di quando la fede estendeva le capacità umane a livelli straordinari. Mi ritrovo a cercare le prove di imprese impossibili superate.

Questi delicatissimi artworks misurano in media 50×50 cm ma larghezza e altezza sono irrilevanti rispetto alla dimensione principale che è la profondità. E’ la profondità infatti –  le decine e decine di livelli di carta ritagliata e sovrapposti – che crea questo effetto così ricco e ipnotico. Un vero e proprio pozzo senza fondo in cui guadare e riguardare senza stancarsi mai e scoprire ogni volta qualcosa di nuovo e diverso, quasi a voler catturare l’infinito.

Paper art laser cut: un’idea nata grazie ai cereali Cheerios… scopri come nel  video!

Tecnologia al servizio della creatività

Questi intricatissimi capolavori di paper art laser cut, non sarebbero possibili senza l’aiuto della tecnologia. Eric Standley utilizza una fresa laser a controllo numerico (Computer Numerical Control – CNC Laser Cutter) per tagliare con precisione chirurgica ogni singolo foglio di carta in base a un disegno predefinito. Ma la tecnologia è solo un supporto alla creatività.
L’artista infatti parte sempre da schizzi a mano libera che poi riporta in vettoriale al computer. Crea ogni sua composizione immaginandola nello spazio, un livello dopo l’altro, e progettando l’opera nel suo sviluppo tridimensionale. Ciascun pezzo è un esercizio di pianificazione, attenzione maniacale al dettaglio e pazienza certosina, e la sua lavorazione può durare fino a diversi mesi.

Grazie alla loro tridimensionalità, le sculture di carta di Eric Standley risultano così elaborate e dettagliate che devono essere osservate da diversi punti di vista per poter essere apprezzate completamente. Intanto se ne avete voglia potete ammirarle tutte sul suo sito web.

• LEGGI ANCHE: Crystal Wagner, sculture di carta organiche che simulano la natura

paper art laser eric standley

Incredibili composizioni di paper art laser cut ispirate all’architettura gotica

paper art laser eric standley

paper art laser eric standley

Paper art laser di Eric Standley ispirata all’architettura islamica

paper art laser eric standley

Eric Standley paper art laser cut

paper art laser eric standley

L’articolo Eric Standley, paper art laser cut per catturare l’infinito proviene da Things I Like Today.

Tags:

 
 

Mantra, lo street artist che dipinge sui muri farfalle extralarge

Pubblicato da blog ospite in Design, Things I Like Today

Mantra street art farfalle sui muri

Mantra è uno street artist francese che gira il mondo decorando i muri delle città con enormi e coloratissime farfalle fotorealistiche

Youri Cansell aka Mantra è un pittore autodidatta e uno street artist con un grande amore per la natura e un sogno fin da bambino, quello di diventare un naturalista.

“Da bambino ho avuto la fortuna di passare moltissimo tempo nel giardino della mia famiglia. Ero sensibile a tutti i piccoli esseri viventi che trovavo lì come uccelli, insetti e ragni ma le farfalle nutrivano la mia curiosità e hanno formato i sogni della mia infanzia.”

Già da piccolo collezionava teche per insetti, per osservarli, studiarli e disegnarli. Le stesse teche che ora dipinge in scala gigante sui muri dei palazzi e che, riprodotte all’infinito come un mantra, sono diventate il suo marchio di fabbrica. Ha iniziato a dedicarsi alla street art fin dal 2008, disegnando sui muri ragni, uccelli, rettili e insetti vari anche se ora la sua passione riguarda quasi esclusivamente le farfalle…

• LEGGI ANCHE: Patrick Commecy, trompe l’oeil urbani che vivacizzano la città

Mantra street artist - Murales illusioni 3D

Mantra street artist – Murales illusioni 3D

Street Art fotorealistica

Grazie alla sua grande conoscenza degli insetti, i suoi trompe l’oeil fotorealistici sono estremamente dettagliati e creano delle singolari illusioni ottiche tridimensionali, anche per l’accuratezza con cui sono riprodotte la cornice e le ombre. Le sue bellissime farfalle sembrano sul punto di uscire dalla teca e volare via!
Mantra cura ogni dettaglio dei suoi murales per dare un’anima unica alle pareti, con il desiderio di creare una nuova realtà nel luogo in cui interviene. Dipinge a mano libera con pennelli e bombolette spray, senza usare un proiettore o una griglia, dimostrando una passione e una motivazione unica. Finora Mantra ha disegnato sui muri di Spagna, Austria, Francia e Bogotà ma i suoi murales si possono ammirare tutti sul suo profilo Instagram.

Trompe l'oeil con le farfalle giganti di Mantra street artist

Trompe l’oeil con le farfalle giganti di Mantra street artist

Mantra street artist murales illusioni 3D

Mantra street artist murales illusioni 3D trompe l'oeil

Ph.©RRoedman

Mantra street artist trompe l'oeil con farfalle giganti

L’articolo Mantra, lo street artist che dipinge sui muri farfalle extralarge proviene da Things I Like Today.

Tags:

 
 

Meravigliosi gioielli ispirati all’arte e alla pittura

Pubblicato da blog ospite in Design, Things I Like Today

Gioielli ispirati all'arte e alla pittura di Arcimboldo

I grandi artisti del passato e le loro opere sono un punto di riferimento anche per i jewel designer che spesso si dilettano a creare collezioni di gioielli ispirati all’arte e ai quadri più famosi

Le opere d’arte e gli artisti più famosi del passato sono una fonte di ispirazione in moltissimi campi, dal cinema alla moda e perchè no? anche in gioielleria. Sono molte le collezioni di gioielli ispirati all’arte e alla pittura che prendono spunto dalle diverse correnti artistiche o più spesso da specifici dipinti di artisti famosi. Fra tutti il più amato è sicuramente Vincent Van Gogh ma anche Monet, Klimt, Kandinskij, ognuno col suo stile, influenzano i designer di oggi nella creazione di piccoli capolavori di gioielleria. Gioielli che in fondo non sono solo “ispirati all’arte” ma sono essi stessi delle piccole opere d’arte!

Orologi e gioielli ispirati all’arte e alla pittura moderna

Gioielli ispirati all'arte Kandinskij e Van Gogh

Kandinskij e Van Gogh negli orologi gioiello di Palmiero

Il brand italiano di alta gioielleria Carlo Palmiero, ha realizzato una serie di orologi e anelli ispirati ai quadri di pittori famosi: Van Gogh, Kandinsky, Mondrian, Gauguin e Picasso sono gli artisti scelti e per ciascuno è stata realizzata una riproduzione in miniatura di uno dei loro capolavori, grazie a diamanti e pietre preziose.

Gioielli ispirati all'arte Mondrian e Picasso

Anelli Palmiero ispirati a Mondrian e Picasso

Un Arcimboldo al dito!

Gioielli ispirati all'arte bizzarra di Arcimboldo

Gioielli ispirati all’arte bizzarra di Arcimboldo

Mattioli invece guarda a un passato più remoto e si ispira ad Arcimboldo, l’originale pittore del XVI secolo conosciuto in tutto il mondo per le sue Teste Composte, eccentrici ritratti fatti di frutta e ortaggi.  La jewel designer Licia Mattioli ha realizzato una serie anelli ispirati alle Quattro Stagioni di Arcimboldo, creando quattro piccoli visi in miniatura, con smalti e pietre preziose colorate. Rubini, zaffiri, tormaline ed ametiste, tagliate in modo da imitare i frutti e i vegetali dipinti dal pittore milanese. Un bellissimo esempio di fusione fra arte e alta gioielleria.

• LEGGI ANCHE: Le borse gioiello di Judith Leiber

Fiori nell’arte, grazie a smalti e pietre preziose

Il maestro dello smalto Ilgiz Fazulzyanov ha realizzato degli anelli ispirati alla serie delle Ninfee di Claude Monet. Nato nel 1968 nella sperduta repubblica Russia del Tatarstan, è oggi uno dei più ricercati designer di gioielli al mondo, specializzato nell’arte dello smalto. Le sue creazioni super esclusive sono ispirate all’Art Nouveau e all’Art Decò con un pizzico di gusto orientale e sono delle piccole opere d’arte, pezzi unici originali e preziosi. Ilgiz Fazulzyanov infatti ha studiato arte e pittura. Questo suo background l’ha portato a utilizzare gli smalti come colori e a considerare l’oro come la sua tela. Il risultato sono gioielli in cui convergono tecniche diverse: scultura, pittura e alta oreficeria.

Gioielli ispirati all'arte alla pittura

Anelli di smalto di Ilgiz Fazulzyanov e il Sunflower Ring di Alex Soldier ispirato a Van Gogh

Alex Soldier invece ha preso a modello i celebri Girasoli di Van Gogh per creare uno dei gioielli più straordinari ispirati all’arte! Il Sunflower Ring è un anello che annulla il confine fra gioielleria e scultura. E’ in oro bianco, giallo e rosa, tempestato di diamanti che vanno dal color champagne, al giallo, al nero e completato da tsavorite, un granato verde rarissimo e prezioso dal colore intenso e luminoso. L’anello è in edizione limitata, fatto a mano in soli 3 esemplari ogni anno. Esclusivo e bellissimo, proprio come un quadro di Van Gogh!

Una cascata di diamanti per le ninfee di Monet

Gioielli ispirati all'arte di Monet

Anna Hu – Collana ispirata alle Ninfee di Monet

Ma torniamo a Monet e in particolare ai suoi laghetti di ninfee. Sono sempre loro la fonte di ispirazione per questo incredibile collier della designer taiwanese Anna Hu. Una collana che vuole ricreare l’effetto fluido e organico del lago, dei fiori galleggianti e l’arcobaleno di colori che si riflettono sull’acqua in un meraviglioso pezzo di alta gioielleria, con oltre 630 carati di pietre preziose.

Klimt e l’oro, il binomio perfetto

Gioielli ispirati all'arte di Klimt

Alex Sepkus – Gioielli ispirati all’arte di Gustav Klimt

I riferimenti alla pittura di Klimt sono fin troppo evidenti nei gioielli di Alex Sepkus, uno dei più originali jewel designer al mondo. La dominanza dell’oro illuminato dalle pietre colorate e le forme geometriche stondate che si incastrano in modo fluido richiamano lo stile del grande pittore austriaco anche se non c’è un riferimento preciso a un quadro particolare. Nato in Lituania, Alex Sepkus si è laureato all’Accademia di Belle Arti di Vilnius dopo aver studiato lavorazione del vetro, scultura e pittura, con una tesi di laurea in gioielleria. Dall’88 vive negli Stati Uniti dove crea i suoi pezzi unici con la perizia che si dedica alle opere d’arte.

L’articolo Meravigliosi gioielli ispirati all’arte e alla pittura proviene da Things I Like Today.

Tags: ,

 
 




Torna su