Culle in vimini sempre più di tendenza

Pubblicato da blog ospite in Idee, La Gatta Sul Tetto

Culle in vimini sempre più di tendenza

Che siano nuove di pacca o vintage, a forma di navicella o di lettino, sospese o su rotelle, le culle in vimini oggi sono sempre più di tendenza.

Oltre a essere belle, queste culle hanno diversi vantaggi: sono realizzate con materiali naturali che favoriscono la traspirazione, sono leggere e facili da spostare, e generalmente sono più economiche delle culle o dei lettini in legno o in materiali super tecnologici.

Vimini, midollino, rattan, giunco: qual’è la differenza?

Ho deciso di usare il termine vimini per il titolo del post, perché questo termine è utilizzato indifferentemente per indicare gli oggetti in fibra vegetale intrecciata. In realtà andrebbero fatte alcune distinzioni. Per cominciare, i materiali più utilizzati per realizzare mobili e oggetti in fibre naturali intrecciate provengono da due piante diverse: il salice, da cui si ottiene il vimini; il giunco, o canna d’India, da cui si ottengono il rattan e il midollino. Il termine vimini in realtà designa la lavorazione intrecciata dei rami di salice scortecciati e deriva dal latino vimen, ossia intreccio: questa lavorazione delle fibre per creare oggetti ha origini antichissime ed era la più diffusa in Europa prima dell’arrivo delle fibre ricavate dalle specie esotiche. Tra queste, spiccano il bambù e il giunco, provenienti dall’estremo Oriente: da quest’ultimo si ricava il rattan, ovvero una canna molto elastica e resistente, ideale per realizzare la struttura dei mobili. Il midollino, infine, è simile al vimini, ma è molto più resistente ed è ricavato dal midollo del giunco.

Culle in vimini sempre più di tendenza

Una culla per diversa per ogni esigenza

Le culle in vimini sono comode e funzionali, grazie ad alcune caratteristiche. Quelle dalle dimensioni più contenute, a forma di navicella, hanno il vantaggio di garantire il massimo comfort al neonato, che si sente avvolto e protetto come nel grembo della mamma. Le culle montate su ruote son molto comode in quanto si possono spostare facilmente in tutte le stanze della casa, permettendovi di avere sempre il bebé vicino a voi. Alcuni modelli, tra l’altro, sono dotati di manici e si possono staccare dalla struttura e spostare ancora più agevolmente. Le culle a sospensione, infine, vi permettono di cullare il vostro cucciolo per aiutarlo a rilassarsi e ad addormentarsi facilmente.

Culle in vimini sempre più di tendenza

Le culle più personalizzabili che ci siano

Generalmente le culle in vimini sono fornite nella versione “nuda”: questo vi permette di personalizzarla secondo i vostri gusti e secondo lo stile della cameretta. Potete dotarle solo di un semplice materasso e dotarla di lenzuola e copertine, oppure potete rivestire le sponde con un coordinato in lino o cotone. Infine, su alcuni modelli è possibile montare un velo di protezione, utile per filtrare la luce e molto scenografico: in alternativa, si può utilizzare un ciel de lit sospeso.

Culle in vimini sempre più di tendenza

 

Per altre ispirazioni sulle camerette, visita la mia bacheca Pinterest: https://pin.it/lfwiw5tbblebmk

Credits: 1.petit m/2.Coosje/3.petitpan.com/4.darlingclementineshop.com/5.Jamie Street Photography for 100 Layer Cake-let/6.rock that label/7@thebeachpeople/8.@noc_noc_wooden_toys/9.@maraserene/10.@mrsmighetto/10.


Ti é piaciuto questo post? Allora non perderti i prossimi, iscriviti alla newsletter de La gatta sul tetto: niente paura, non ti inonderò di messaggi: riceverai solo una e-mail mensile che riassume i post del blog.  Basta cliccare qui e inserire il tuo indirizzo e-mail:

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Tags: , ,

 
 

Cameretta neonato: minimalismo nordico o colore?

Pubblicato da blog ospite in Easy Relooking, Idee

READ IN ENGLISH

Come avrai letto se mi segui sulla pagina Facebook o su Instagram, a breve diventerò mamma.

Ormai manca davvero poco! e il tema “cameretta” è un tema a cui penso spesso.

Già, perché non è ancora ufficialmente pronta!

Questo perché nel frattempo stiamo anche ristrutturando quella che da Ottobre 2018 sarà la nostra nuova casa.

Sarà lì che Leo potrà avere la sua vera cameretta, che però prenderà forma piano piano.

cameretta_neonato_EasyRelooking

Nel frattempo sto raccogliendo possibili ispirazioni, cercando di individuare lo stile che possa adattarsi al meglio all’idea di cameretta che ho per lui!

Di seguito, ho diviso le camerette per neonato in due categorie: le camerette che definirei “dal minimalismo nordico” e camerette colorate. Tu quale stile preferisci?

Camerette dal minimalismo nordico 

La cameretta per neonati che definisco dal minimalismo nordico si basa su tonalità assolutamente neutre:

  • grigi
  • tortora
  • legno, chiaro o scuro, ma spesso coperto da tappeti bianchi

Il grigio a volte può variare verso un grigio con una punta di blu ma le tonalità restano sempre molto neutre.

Camerette colorate

Per quanto riguarda le camerette colorate, si può spaziare con la fantasia! ma mi è piaciuto selezionare delle camerette che potessero avere delle idee veramente speciali e che potessero essere replicate senza risultare per forza ridondanti.

Spesso le camerette di questo genere giocano sull’inserire una carta da parati particolare per dare risalto a una parete della camera.

O, perché no, dare risalto anche al soffitto! Infatti da neonato il bambino passa la maggior parte del suo tempo con lo sguardo all’insù 🙂

 

Insomma, le ispirazioni e le idee sono tante!

Ma una cosa che accomuna le camerette più in voga su Pinterest c’è….

 

…i ritratti di animali di Sharon Montrose!

In molte fotografie vi sarà capitato di imbattervi in questi quadretti che raffigurano cuccioli di animali.

Ebbene, questi ritratti sono reali!

Sharon ha realmente fotografato questi animali. Sul sito The Animal Prints Shop potete acquistarli, mentre sul sito Sharon Montrose potete scoprire qualcosa di più su Sharon e le sue fotografie.

 

L’articolo Cameretta neonato: minimalismo nordico o colore? proviene da easyrelooking.

Tags: ,

 
 

La cameretta del neonato. Ispirata al deserto…

Pubblicato da blog ospite in ArtigianaMente

… bellissima, sarà che a crearla è stata Gabriella Palumbo. Per la figlia nata appena due mesi fa. Gabriella di mestiere fa l’interior stylist ed è fondatrice del blog di design Flat 15. Amo il suo stile, semplice, quotidiano, ma sempre speciale. Come la cameretta per la piccola Grace.

Una cameretta arredata con cura, nell’attesa della bambina. Durante la gravidanza Gabriella ha pubblicato uno o due post dove, a grandi linee, aveva tracciato il suo progetto.

Strada facendo, come poi ha spiegato a cameretta finita, la sua visione della stanza è cambiata leggermente rispetto alle idee iniziali.

Ha mantenuto però l’aspetto generale che aveva in mente:

  • i legni grezzi e toni di argilla e pesca
  • una tavolozza di decorazioni ispirata dal deserto
  • e un altro elemento che voleva davvero includere era un {non} arredamento per bambini.

Nella cameretta della figlia Gabriella desiderava aggiungere libri particolari e di arte astratta che solitamente non entrano nelle stanze per bambini. Avendo la sensazione che i bambini non se ne dispiacciono.

In effetti sono inusuali anche le stampe di Ferm Living che si inseriscono perfettamente nella palette dei colori. Anch’essi fuori dal comune per una cameretta {ma tanto trendy nel design}. A me piacciono moltissimo: sono toni riposanti, armoniosi ma non sdolcinati. I tocchi di nero deciso si contrappongono alla femminilità dei rosa con un effetto grintoso sull’intero ambiente.

La cameretta di Grace

culle e lettini neonati

Ecco la cameretta di Grace arredata con stile da mamma Gabriella: è una miscela di legno, il lettino da neonato è in legno lucido, il tappetto tribale in cotone, la decorazione di tessuto dall’aria boho appesa alla parete. E’ un bellissimo mix.

lettino camera neonato

cameretta bambini

cameretta neonato idee

Anche il tappeto di Ikea non è quello che esattamente quello che ci si aspetterebbe nella cameretta di un neonato.

cameretta neonato idee fai da te

La palette dei colori è bellissima, con quell’alternarsi di sfumature che partono dal rosa e si tuffano nel pesca, che dal pesca si traducono in nocciola. Tutti colori che si riassumono nelle stampe astratte di Ferm Living.

lettini per neonato

I cuscini color nocciola e pesca, in diversi materiali. Velluto, lana, cotone, pelliccia. A cui Gabriella ha abbinato il colore delle copertine dei libri.

Sotto la giostrina posta sopra il fasciatoio della piccola Grace. Anch’essa contiene i colori della cameretta.

decorazioni camerette neonato

fasciatoio neonato

Il wall hanging progettato da Juniper Weaves.

Vero che non si tratta della “solita” cameretta per bambini? che cosa copieresti?

Immagini di Flat 15 

The post La cameretta del neonato. Ispirata al deserto… appeared first on Artigianamente Blog – artigianato, stile & design.

Tags: ,

 
 




Torna su