6 Marzo 2019 / / Charme and More

II color bouganville, un mix fra il rosa e il fucsia, brillante ed energico, sarà una delle cromie da avere nel guardaroba per la primavera – estate 2019.

Una nuance che sarà protagonista del periodo estivo e che ci fa sognare i luoghi dove questa pianta, dall’irresistibile bellezza mediterranea, fiorisce: da Capri, alla Grecia fino al Sud America.

 Una tinta femminile e vibrante, capace di “accendere” qualsiasi outfit con un tocco di  vivace positività.

Le più audaci la indosseranno in total look o per chi non ama osare il total pink, come dettaglio di un outfit che necessita di una marcia in più.

Rosa bouganville da indossare declinato su abiti e accessori.

Ecco per voi la selezione di Charme and More.

Toni accesi e pop per un’estate in libertà.

bouganville-ss19-001

1. Red Valentino, abito lungo in seta fucsia, arricchito da inserti in tulle e da piccole ruches, senza maniche.

2. The Seller, sandali in pelle laminata fucsia, punta aperta, cinturino alla caviglia.

3. Kenzo, abito in seta viola rosa, scollo a V, maniche con volant, rouches frontali.

4. Attico, cintura sequins in tessuto e paillettes fucsia, senza fibbia.

5. Gucci, sandali in suede fucsia, cinturino alla caviglia.

6. Off White, borsa Diagonal Mini Flap in pelle rosa bianca, tracolla in tessuto con logo tono su tono, chiusura magnetica, tasca interna con zip.

FirmaFellinSMALL

*Questo post contiene link affiliati.

 

L’articolo Il rosa bouganville tinge il gurdaroba dell’ estate 2019. proviene da Charme and More.

6 Marzo 2019 / / Interiors

Layout e progettazione completi di questo appartamento al piano terra nel centro di Rennes.

Una superficie di circa 154 m2. dove era necessario ottimizzare al meglio gli spazi per ospitare una famiglia di 4 persone e 2 workspace.

Il progetto, firmato Inma Studio, è a dir poco stupendo e riesce a coniugare perfettamente tratti tradizionali e originali della casa, con soluzioni più contemporanee e lineari.

Ph: Germain Herriau

Meravigliosi gli escamotage per far risaltare le belle modanature presenti nell’edificio. Pochi colori, bianco e nero che si legano al legno dei parquet per riscaldare l’ensemble in uno stile bohemien-chic con tocchi art deco di grande tendenza.

Ph: Germain Herriau
Ph: Germain Herriau

Una cucina contemporanea e monolitica con isola ben si sposa con il camino presente nella stanza contornato da marmo e importanti cornici che fungono da decorazione per la parete tono su tono.

Il piccolo studio e angolo lettura è la zona più singolare e ben riuscita della casa. Il profumo della storia e di tempi passati, si respira tramite i colori, i materiali e le decorazioni utilizzate.

Ph: Germain Herriau

Il tema dei colori viene utilizzato anche nella camera padronale con bagno privato. Gli spazi sono stati ben adattati e conformati intorno a pareti non lineari e caratterizzate da autentiche e insolite strutture, come lo sporgente camino sulla destra.

Ph: Germain Herriau
Ph: Germain Herriau

Interessante e funzionale la testiera del letto che diventa nella parte posteriore armadio a tutta altezza.

Ph: Germain Herriau

La camera dei bambini risulta una delle ambientazioni più luminose della casa, grazie alle ampie finestre e a porte in ferro e vetro sul lato del corridoio.

Ph: Germain Herriau
6 Marzo 2019 / / Decor

Ispirata dai colori e dall’energia dell’estate, la collezione estate IKEA permette di portare aria di vacanza nella routine quotidiana.

Le colorate stampe grafiche che la caratterizzano sono un’iconica espressione dello stile di IKEA. Dai vivaci teli mare all’occorrente per un picnic sulla spiaggia, la serie SOMMAR 2019 ti offre tutto quello di cui hai bisogno per vivere un’estate indimenticabile.

SOMMAR 2019: un’estate all’insegna dei colori e della fantasia

La collezione estiva IKEA di quest’anno è stata creata con la collaborazione delle designer Lotta Kuhlhorn e Malin Unnborn e al collettivo di design Textilgruppen & Papperian.

Dal 2001 il collettivo viene gestito dalla contea di Växjö, in Svezia, nell’ambito di un’iniziativa che riunisce persone con disabilità e una forte passione per l’arte. Il gruppo è composto da 26 artisti che lavorano principalmente con carta e tessuti, ma realizzano anche sculture.

Un divano quattro stagioni

Grazie alla sua struttura leggera, il divano HAVSTEN si sposta facilmente dall’interno all’esterno della casa, creando un angolo morbido e confortevole per il tuo relax.

Quando le giornate si rinfrescano, si può riporre in soggiorno e gustare in tutta comodità la tua tazza di tè. Chi desidera  qualcosa di meno ingombrante la nuova collezione offre anche pouf multiuso, perfetto sia in casa che all’aria aperta.

 

SOMMAR 2019: un’estate da vivere in compagnia

La bella stagione fa venire voglia di mangiare all’aperto e di stare in compagnia. Per questo la collezione SOMMAR 2019 di IKEA offre tutto quello che serve per vivere un’estate indimenticabile. Dai vivaci teli mare all’occorrente per un picnic sulla spiaggia, ai cuscini idrorepellenti FUNKÖN e FESTOHOLMEN e persino un barbecue a carbonella.

immagini IKEA per la stampa

L’articolo IKEA lancia SOMMAR 2019, la collezione per l’estate in edizione limitata proviene da Dettagli Home Decor.


Ristrutturare casa, si sa, è un’impresa difficile… ma non impossibile! Piccoli accorgimenti possono fare la differenza dal punto di vista energetico ed ambientale, con un notevole risparmio in termini di costi e spese. Oggi scopriremo quali infissi scegliere: faremo il punto sui materiali, i prezzi e le agevolazioni fiscali che si possono richiedere in fase di ristrutturazione.

1. Scegliere gli infissi migliori in base alle prestazioni

Ti è mai capitato di percepire una sensazione di freddo avvicinandoti alla finestra? Se la risposta è sì, con tutta probabilità i tuoi infissi lasciano passare degli spifferi d’aria. Innanzitutto, precisiamo che il passaggio di spifferi è è la principale causa di dispersione di calore, che a sua volta influisce sull’isolamento termico dell’abitazione (per non parlare dell’ingente spreco di energia e di denaro!). Il fatto che correnti d’aria entrino in casa è un vero campanello d’allarme, che indica la necessità di sostituire telai deteriorati o danneggiati con degli infissi nuovi, possibilmente di ultima generazione.

Gli infissi termoisolanti sono appositamente pensati per garantire prestazioni ottimali in materia di efficienza energetica. L’isolamento termico è dovuto non solo alla tipologia dei telai, ma anche alla scelta dei vetri che completano le finestre. In fase di ristrutturazione, quindi, è consigliato informarsi sul valore di trasmittanza termica (U), un dato che indica il potere isolante del vetro e dell’infisso. La scelta dovrebbe quindi ricadere su tipologie di finestre a basso valore di trasmittanza, con doppi vetri o, meglio ancora, vetri basso-emissivi*.

* Sono definiti basso-emissivi (o Low-E) i vetri sottoposti a trattamento di isolamento con pellicole di materiali diversi (tra cui l’argento), adese alle facce interne dei vetri. Tra i numerosi vantaggi, questi vetri sono particolarmente apprezzati per la loro efficienza termica: permettono infatti di mantenere gli ambienti freschi in estate e caldi in inverno.

In fase di sostituzione e scelta degli infissi, è bene considerare anche eventuali necessità di isolamento acustico. Abiti nei pressi di una strada trafficata o i tuoi vicini di casa amano ascoltare musica a tutto volume? Ricorda che per scegliere gli infissi di casa devi prendere in considerazione anche la rumorosità dell’ambiente che ti circonda.

Importante: prima di procedere all’acquisto, verifica che gli infissi siano certificati per il risparmio energetico e che rispettino le normative UNI vigenti.

2. Legno, pvc e alluminio: quali infissi scegliere?

In linea generale, possiamo affermare che i materiali utilizzati per la costruzione dei moderni telai sono il pvc, il legno e l’alluminio. Vediamo più nel dettaglio di cosa si tratta, analizzando le caratteristiche principali e i prezzi degli infissi in base al materiale scelto.

  • Infissi in PVC: apprezzati per l’ottimo rapporto qualità-prezzo, gli infissi in pvc hanno buone capacità di isolamento termico e di resistenza agli agenti atmosferici. Pur non richiedendo una particolare manutenzione, durano nel tempo senza modificare le loro proprietà. Gli unici inconvenienti del PVC riguardano la gamma dimensionale (limitata in caso di finestre molto grandi) e quella cromatica (risolvibile scegliendo strutture esterne di materiale diverso). Nonostante si tratti degli infissi più economici, i costi variano in base ai vetri delle finestre e alla manodopera prevista in fase di installazione.
  • Infissi in alluminio: leggermente più costoso del pvc, l’alluminio è comunque concorrenziale dal punto di vista dell’isolamento. Diventa però necessario, per preservare una certa efficienza termica, optare per degli infissi a taglio termico, costituiti da due strati di alluminio che contengono un corpo centrale isolante. La vasta gamma cromatica permette di scegliere gli infissi più adatti allo stile dell’arredo o ai gusti personali. Anche in questo caso la manutenzione è scarsa e il prezzo varia a seconda dei modelli.
  • Infissi in legno: inimitabili per la loro resa estetica elegante, gli infissi in legno richiedono una manutenzione maggiore rispetto all’alluminio e al pvc, volta a prolungare la durata e a preservarne la naturale bellezza. Il legno è in assoluto il materiale più eco-sostenibile e restituisce un ottimo isolamento termico. Gli infissi di questo tipo, che associati ai doppi vetri garantiscono un notevole risparmio energetico, possono essere impiegati anche per la realizzazione di finestre di grandi dimensioni.
  • Infissi ibridi: si tratta di serramenti compositi ed eterogenei, che combinano le caratteristiche dei singoli materiali per migliorare l’efficienza energetica. In commercio si trovano infissi in legno e alluminio, legno e pvc o pvc e alluminio, i quali si collocano in una fascia di prezzo medio-alta.
  • Ecco una tabella riassuntiva dei costi e dei prezzi degli infissi in alluminio, legno e pvc.

    PREZZI
    INDICATIVI

    DEGLI INFISSI (per mq)
    PVC da 150 a 300 €
    Legno da 200 a 400 €
    Alluminio da 300 a 500 €

    E uno schema dei costi indicativi per le finestre singole, quelle doppie e per le porte finestre.

    PREZZI
    INDICATIVI

    DELLE FINESTRE
    PVC finestre: da 250 a 500 €
    porte finestre: da 430 a 750 €
    Legno finestre: da 400 a 680 €
    porte finestre: da 600 a 1000 €
    Alluminio finestre: da 480 a 700 €
    porte finestre: da 680 a 1170 €

    Ricorda che si tratta solo di prezzi indicativi, che possono variare a seconda del luogo in cui abiti, del professionista e del modello di finestra che scegli (battente, scorrevole o vasistas). A questi costi, aggiungi anche la manodopera (rimozione e smaltimento dei vecchi infissi, posa in opera, eventuali interventi strutturali).

    3. Sostituzione degli infissi per il risparmio energetico: le detrazioni fiscali

    Buone notizie per chi vuole cambiare i suoi vecchi infissi! Anche per quest’anno sarà possibile godere di agevolazioni fiscali per interventi di miglioramento dell’efficienza energetica, tra cui la sostituzione degli infissi. Riassumiamo i punti fondamentali del cosiddetto Ecobonus 2019:

    • detrazione e recupero del 50% (in 10 anni) delle spese sostenute per l’acquisto e la posa in opera di nuovi infissi
    • invio obbligatorio della pratica di ristrutturazione all’ENEA, l’Agenzia Nazionale per l’Efficienza Energetica
    • bonus valido per le pratiche di ristrutturazione fino al 31 dicembre 2019

    In alternativa all’Ecobonus, è stato prorogato fino alla fine dell’anno anche il Bonus Ristrutturazioni. Per maggiori informazioni, consulta la guida dell’Agenzia delle Entrate.

6 Marzo 2019 / / Decor

Le ultime tendenze per quanto riguarda la decorazione delle pareti con la carta da parati sta ottenendo sempre più interesse da parte di chi vuole un ambiente personalizzato con gusto ed eleganza.

Chi cerca di avere un ambiente esclusivo e pieno di personalità, non può sottovalutare la possibilità di progettare e decorare le pareti con la carta da parati personalizzata. Infatti, per chi ha l’esigenza di decorare e valorizzare uno spazio con lo stile e i colori dell’arredamento e del proprio gusto personale, questa soluzione è il migliore.

carta da parati personalizzata

Cercando su internet ci sono tante aziende che propongono questo servizio. Ma per chi cerca un progetto più personale e fai da te, propongo questo sito di carta da parati, dove puoi imparare a disegnare la tua carta da parati e dopo stamparla per poi applicarla sul muro della tua stanza. Infatti, nella sezione progetta e fai da te puoi trovare delle lezioni su come disegnare la carta da parati e quale programma utilizzare. Quindi, puoi sfogare la tua creatività e disegnare una parete personalizzata e divertirti a creare qualcosa di tuo in casa.

carta da parati personalizzata

Carta da parati personalizzata a partire da una foto

Hai scattato una bella foto, Vorresti una foto famosa come sfondo nella tua stanza oppure vuoi personalizzare la camera dei bambini a partire da un disegno che hanno fatto, un’idea potrebbe essere quella di utilizzare la foto per farci una bella carta da parati. Ma spesso queste foto non hanno la risoluzione adatta per ingrandire fino a coprire una parete intera. Infatti su questo sito puoi imparare a ingrandire la foto per fare carta da parati. Se non siete bravi con il fai da te ma comunque volete una carta da parati a partire da una vostra foto, disegno o una vostra idea, niente panico potete chiedere il servizio su misura inviando le misure e l’immagine.

skyline-amsterdam-renderingcarta da parati personalizzata

Se l’articolo ti è piaciuto, è stato utile e hai trovato le informazioni che stavi cercando, allora condividilo utilizzando uno dei tasti qui sotto. Puoi anche iscriverti con la tua e-mail al blog per non perderti i post e seguirmi su Instagram e facebook per rimanere sempre aggiornato.

Leggi anche “Carta da parati, le tendenze 2019

Photo credits: impressoitaly.com

L’articolo Decorare le pareti con la carta da parati personalizzata proviene da Design ur life blog.