18 Novembre 2020 / / Idee

La cameretta di un bambino, soprattutto di età prescolare, va pensata come uno spazio polifunzionale perché è qui che svolgerà le diverse attività, come dormire, giocare, leggere e rilassarsi. È possibile sviluppare l’autonomia, la creatività e la capacità decisionale del bambino semplicemente arredandola in modo propedeutico. Una cameretta Montessori permette tutto questo.

cameretta Montessori
Via pakamera.pl

Adottato nel sistema scolastico, il “metodo Montessori”, ideato dalla pedagogista Maria Montessori, punta a sviluppare l’indipendenza del bambino, farlo apprendere giocando ed evitare che si annoi variando i giochi a disposizione e le lezioni. Questo permette al bambino di essere – fin da piccolo – più consapevole, più responsabile, più collaborativo con gli altri e più autonomo nelle varie scelte.

La frase che può riassumere questi principi educativi è, infatti, “Aiutami a fare da solo” e questo approccio può essere applicato anche in casa per renderla un luogo ottimale per lo sviluppo di determinate capacità.

Un mondo ad altezza bambino

Una cameretta contiene tutto il mondo del bambino, occorre quindi prestare attenzione al tipo di arredi per aiutarlo a sviluppare una certa indipendenza. Questo significa che tutto l’arredamento presente deve permettergli di utilizzare e gestire tale spazio da solo, senza l’aiuto di un adulto.

Il letto di una cameretta Montessori sarà quindi non più alto di 25-30 cm, affinché possa salire e scendere autonomamente e in tutta sicurezza. La struttura in legno può essere a forma di casetta o di teepee ed è opportuno collocare a terra anche un tappeto morbido per facilitare la discesa.

Anche l’armadio e i vestiti andranno ad altezza bambino perché, secondo questo metodo, deve essere libero di scegliere cosa indossare. Può essergli d’aiuto collocare vicino una piccola sedia.

Nella cameretta, il bambino avrà anche una zona dedicata alla lettura. Predisponete delle mensole che consentano di riporre i libri frontalmente in modo che il bimbo possa riconoscerli dalla copertina, pur non sapendo leggere.

Le pareti di una cameretta Montessori

Per quanto riguarda la scelta delle pareti, siate creativi! Ricordate sempre che lo scopo è stimolare lo spirito di osservazione e la fantasia del bambino.

Lasciatevi ispirare dalle montagne, dalle foreste, dallo spazio, dal mare… Possono essere sia carte da parati con disegni già prestabiliti, sia scene realizzate a mano da un decoratore. Se molto semplici, possono essere realizzate fai da te con vernice in diverse gradazioni e scotch carta.

cameretta Montessori
Via bilderwelten.it

Alternative a decorazioni a tutta parete possono essere gli adesivi murali a tema, ad esempio supereroi, o personalizzati con il nome del piccolo.

cameretta Montessori
Sweet home from wood

I disegni possono essere realizzati anche con dei nastri washi tape. Sicuramente serve più pazienza per realizzare l’effetto desiderato, ma il vantaggio è che rimangono moderni anche quando il bambino sarà un po’ più grande.

cameretta Montessori
In rainbows Becco

Potete anche decorare porzioni di parete con della pittura lavagna, per permettergli di dare sfogo alla sua creatività, ma con la facilità di poter pulire velocemente la superficie.

cameretta Montessori
Woodly

Se desiderate arredare la cameretta del vostro piccolo in stile Montessori, consultate il sito https://zeumadesign.com.

6 Novembre 2020 / / Clever

S.O.S. adolescenti e dove farli dormire. Non più bambini e non ancora adulti, ragazzi e ragazze in età adolescenziale cambiano routine, stile di vita ed esigenze, tra cui quella del dormire.

Il legame intrinseco e indissolubile tra sonno e crescita è cosa ormai nota. Il buon riposo è infatti considerato un fattore determinante nel corretto sviluppo psico-fisico di fanciulle e fanciulle tra i 13 e i 18 anni.

Ma quanti sono i teen che, vuoi per abitudini sbagliate, vuoi per un letto inadatto, vedono minato il loro sonno ristoratore?

Sulle abitudini possiamo farci poco, ma per quanto riguarda il letto… c’è una soluzione.

Abbiamo realizzato una piccola guida alla scelta di un letto piazza e mezza per una ragazza o un ragazzo con misure, dimensioni e immagini di modelli che, combinando funzionalità e tendenze, spopolano nelle stanze dei più giovani.

Esempi di letto piazza e mezza per ragazzi o ragazze

Quanto misura un letto da una piazza e mezza?

Quasi tutti i letti una piazza e mezzo misurano 120 cm circa, dimensione che si inserisce a metà strada tra il modello singolo e il matrimoniale francese.

A differenza dei francesi, però, i piazza e ½ variano in grandezza: sono a tutti gli effetti dei letti singoli grandi, più ampi dello standard, ma non abbastanza larghi da essere considerati doppi.

Riassumendo in breve:

  • i letti alla francese misurano 140 cm, sono letti matrimoniali e possono ospitare due persone
  • i letti 1 piazza e mezzo sono più piccoli dei francesi, più larghi di un singolo e sono adatti per accogliere solo una persona

Fatta questa doverosa premessa sappiamo ora che, per essere insignito di quella mezza piazza in più, un letto dovrebbe misurare non meno di 110 cm di larghezza.

Diversa è la questione della lunghezza, che a seconda della casa produttrice può variare di qualche centimetro. Lo standard è riconosciuto ai letti da 120×200 cm o nei modelli da 120×190, da alcuni considerati come la variante small del classico letto da una piazza e mezza.

Letti per la camera dei ragazzi: tutti i vantaggi del 120 cm

Trovare il letto migliore per la camera dei ragazzi è una faccenda delicata.

Se il design influisce sulla scelta, l’idea di benessere è il vero elemento che fa leva sulla mente dei genitori. E ne hanno tutte le ragioni: il benessere dei loro figli rimane la priorità assoluta.

In questo contesto si inseriscono i letti una piazza e mezza, che molti considerano indicati per il riposo di bambini e adolescenti.

Tra le ragioni più comprensibili c’è la comodità: l’ampia rete letto garantisce una libertà di movimento nettamente maggiore rispetto ad un lettino singolo. E non solo ai ragazzi più grandi.

Sono tanti, tantissimi i genitori che, compiendo una scelta lungimirante, scelgono di far dormire bimbi e bimbe in un letto piazza e mezzo.

Modelli di letto piazza e mezza

Del resto, i figli non rimangono piccoli per sempre e predisporre un letto a misura di esigenze future è una mossa che dispenserà dall’esigenza di cambiare letto con una certa frequenza.

A questi motivi se ne aggiunge uno di natura economica. Il grande successo dei letti una piazza e mezza ne ha stimolato la produzione, a vantaggio di una gamma variegata e di un costo di poco superiore ad un letto singolo.

Se poi consideriamo che la biancheria è facilmente reperibile, l’unica ragione per rinunciarvi resta l’eventuale mancanza di spazio nella cameretta.

Camerette con letti a 1 piazza e mezza: tutti i modelli

Imbottito, in legno, su ruote,… purché moderno. I letti con materasso a una piazza e mezza sono davvero numerosi e, con accessori, stili e design diversi, riescono ad accontentare anche i gusti più difficili.

Ma cosa dicono le tendenze in materia di letti da ragazzi ? E quali sono i modelli più apprezzati?

Letto piazza e mezza per ragazzo

Letto piazza e mezza per ragazzo

Che sia un sognatore o abbia un’anima avventuriera, lo spirito di un adolescente passa anche dallo stile del suo letto.

I piazza e mezza pensati per i ragazzi maschi sono moderni, al passo coi tempi e ostentano un look essenziale ma curato nei minimi dettagli.

Se i colori più in voga spaziano dai classici blu e grigio, passando per i solari arancioni e i saturi verdi, sono i materiali a sorprendere con geniali abbinamenti di texture e rese estetiche: melaminici e sfumature laccate, metalli verniciati e finiture materiche, essenze di legno e rivestimenti naturali.

Letto piazza e 1/2 per ragazza

Letto piazza e mezza per ragazza

L’identikit del perfetto letto da ragazza ad una piazza e mezza prevede, da manuale, toni pastello, linee morbide e forme arrotondate.

Abbandonati rosa, viola, lilla, indaco, grigio perla, tortora e bianco, le giovani donne di oggi rivendicano la libertà di personalizzare il proprio piano di riposo con sfumature neutre o addirittura maschili. Spazio dunque a verde petrolio, blu cobalto, porpora, melanzana, antracite.

Ma se l’estetica è un punto fermo, la funzionalità non può mancare: fasce, fiocchi e bottoncini decorativi non sono nulla senza un box contenitore da riempire con i propri tesori.

Letto piazza e mezza con contenitore o cassetti

Letto piazza e mezza con cassetti per ragazzi

I letti con contenitore sono dei veri campioni di centimetri risparmiati, perché sfruttano le dimensioni della rete per organizzare un pratico vano portaoggetti dove nascondere coperte, plaid, guanciali, attrezzatura sportiva e, perché no, peluches e giocattoli.

Che siano due cassettoni o un box, la differenza la fa il meccanismo di apertura: verso l’alto per il contenitore, a scorrimento laterale per i cassetti, motivo per cui diventa indispensabile calcolare lo spazio utile ai lati del letto.

Letto ad una piazza e mezza imbottito

Letto piazza e mezza imbottito per ragazzi

Classico dei classici, il lettino con testiera è un evergreen che non passa mai di moda, nemmeno nel modello piazza e mezza.

Imbottito completamente o solo in parte, il letto tessile gode di una certa popolarità nella camera delle ragazze, attente nel personalizzare ogni dettaglio del loro piccolo mondo casalingo.

Lo stesso vale per i letti piazza e mezza con testiera imbottita, che rivestita in tessuto, pelle, velluto o similpelle diventa protagonista indiscussa della zona notte.

Se i colori pastello come rosa, lilla e violetto sono i preferiti delle bimbe, la tendenza ci suggerisce che il 2021 sarà l’anno dei colori saturi come l’arancione, il rosso, il cobalto e il giallo.

Letto piazza e mezzo con testiera, spalliera o sponda laterale

Letto piazza e mezza con testiera per ragazzi

Se quello imbottito è il principe delle camere per ragazze, il letto piazza e mezza con testiera è il re delle camerette per bambini.

Lo si evince dal fatto che la testata, come spesso viene chiamata la spalliera posta sul lato corto del letto, non funge solo da elemento decorativo. La sua funzione primaria è la protezione sia dei piccoli dormienti (addio testate nel sonno!) che della parete su cui poggia il letto.

Sei i bimbi sono davvero piccoli, meglio valutare anche un letto con sponda laterale. Il principio rimane quello della testiera, con il vantaggio che il piazza e mezza disporrà di due protezioni imbottite, una sul lato corto e l’altra sul lato lungo.

Piazza e mezza senza testiera o Sommier

Letto piazza e mezza sommier per ragazzi

Poco spazio ma nessuna voglia di rinunciare ad un materasso da 120 cm? Il compromesso viene dai letti sommier, modelli senza testiera che permettono di risparmiare preziosi centimetri in profondità.

I sommier piazza e mezza trovano il loro posto d’elezione nelle camere dei ragazzi più grandi, tra i 15 e i 18 anni, spesso accompagnati da eleganti composizioni decorative realizzate con pannelli di boiserie imbottita o in legno.

Letto 1 piazza e mezza in rovere

Letto piazza e mezza in rovere per ragazzi

E proprio di legno si parla nel caso dei letti piazza e mezza in rovere. Delicato, sempre attuale e adatto a qualsiasi stile, il legno di rovere affascina per il colore chiaro e le venature naturali che strizzano l’occhio all’eterna tendenza scandinava.

La sua versatilità permette di inserirlo sia nelle camere delle bambine, soprattutto se associato al bianco o al lilla, che nelle stanze delle ragazze più grandi, dove è lecito osare con abbinamenti inediti.

Piazza e mezza con ruote

Letto piazza e mezza su ruote per ragazzi

Una speciale categoria è rappresentata dai letti piazza e mezza su ruote. A livello strutturale differiscono dagli alter ego fissi solamente per la presenza di due rotelle, che tuttavia rendono lo spostamento del letto semplice e rapido.

Un letto piazza e mezza così particolare mette d’accordo tutta la famiglia. Piace perché agevola la pulizia del pavimento sotto il letto, perché può essere facilmente trasportato da una stanza all’altra e perché, in base al suo posizionamento, finisce per dare nuova linfa all’assetto della cameretta.

Letto a scomparsa da una piazza e mezza

Letto piazza e mezza per ragazzi a scomparsa

Ultimo in ordine di apparizione ma non di importanza: il letto piazza e mezza a scomparsa verticale è un’autentica rivoluzione.

Salvaspazio per eccellenza, a fronte dei suoi 120 cm di larghezza riesce a nascondere rete e materasso in pochi secondi e senza sforzo, magia degna di un prestigiatore.

Questo letto richiudibile trova posto in camere piccole o mini, nella stanza degli ospiti o in un monolocale che non vuole rinunciare né al comfort né alla funzionalità.

Per non parlare del fatto che, grazie ai meccanismi di apertura e chiusura sempre più avanzati, sicuri e certificati, può essere inserito senza problemi nella stanza dei ragazzi.

SCOPRI TUTTI I LETTI PIAZZA E ½

Curiosità sul letto piazza e mezza

Lo sapevi che…

  • oltre ai classici letti a terra, esistono piazze e mezza a soppalco, a castello o scorrevoli, che sotto alla rete nascondono un secondo letto estraibile
  • il letto da 120×190 cm è chiamato anche letto da prete
  • in inglese, il letto ad una piazza e mezza è definito large single bed

Leggi anche:

15 Ottobre 2020 / / Clever

Giocattoli di qua, peluches di là, Lego e libri ovunque… e la camera dei bambini è sempre un campo di battaglia.

Ma è giunto il momento di invertire la rotta e, con piccoli accorgimenti, far diventare la sistemazione della cameretta un autentico gioco da ragazzi.

Riordinare la cameretta: 5 azioni da mettere subito in campo

C’è chi improvvisa in maniera creativa, chi segue un metodo molto rigoroso e chi stila un vero e proprio decalogo di regole per la cameretta.

L’approccio alla questione può essere diverso, certo, ma condivisa è la soluzione: insegnare ai più piccoli a riordinare in autonomia la propria stanzetta.

Se l’età influisce enormemente sulla buona riuscita dell’impresa, l’arredamento non è da meno.

Gli arredi giocano un ruolo chiave nell’organizzazione della cameretta, al punto che scegliere mobili salvaspazio, contenitori intelligenti o letti multifunzione può contribuire positivamente alla risoluzione del problema.

Tutto inizia da questi 5 semplici consigli:

Tenere in ordine i giochi

Quali sono gli oggetti più numerosi nella stanza di un bambino che va alle elementari? Senza dubbio, i giocattoli.

Voluminosi o piccolissimi, da assemblare o da costruire, macchinine, mostriciattoli e bamboline sono i veri compagni di avventura di bimbi e bimbe in tenera età.

Al di là dell’aspetto educativo, però, i giocattoli creano non poche seccature dal punto di vista dell’ordine. Perciò la domanda sorge spontanea: dove è meglio riporli quando non vengono usati?

Passino i grandi contenitori colorati, le scatole in feltro e i classici cesti portagiochi. Ma, a ben guardare, anche loro creano un certo ingombro e restano sempre a vista, no?

La rivoluzione viene dai letti con cassetti, uno degli arredi più quotati quando si tratta di fare ordine nella stanza dei bambini.

Il motivo del loro successo è intuibile: alla stregua di quelli con box, i letti a cassettoni prevedono un utile spazio contenitivo dove sistemare gli accessori più disparati.

Dagli abiti ai libri, dalle coperte all’attrezzatura sportiva, tutto trova spazio nei capienti cassetti scorrevoli. Giocattoli compresi!

Tanto la profondità quando l’altezza dei cestoni sono sufficienti per sistemare macchinine, bambole, scatole di puzzle, set per costruzioni e chi più ne ha, più ne metta.

Due modelli di letto con cassetti

Ordinare i peluche

Morbidi, colorati e accoglienti, i pupazzi sono da sempre i compagni di gioco dei più piccoli, che fin dalla culla condividono il loro piccolo mondo con animali di pezza e soffici bambolotti.

Proprio come per i giocattoli, regola vuole che anche ai peluche sia destinato un luogo speciale all’interno della cameretta.

Se alcuni genitori si ingegnano con originali soluzioni fai-da-te (in primis, cesti portabiancheria trasformati in porta pupazzi), sono ancora tanti, tantissimi i letti che scompaiono sotto tonnellate di peluche, e questo a scapito di un piano di riposo che dovrebbe rimanere sempre libero.

In linea generale, è sempre meglio prevedere un contenitore dove riporre il maggior numero di pupazzi. In questo modo non solo sarà più semplice rassettare la cameretta, ma sarà più facile proteggere i pupazzi dalla polvere.

Ma se la quantità di peluche è limitata, perché non pensare di esporli ordinatamente dentro uno scaffale o su qualche mensola lineare?

L’idea è di sfruttare a proprio vantaggio un mobile evergreen come un modulo libreria laterale destinando i ripiani più bassi all’uso esclusivo dei piccoli di casa.

Così, i bambini potranno scegliere in libertà i loro pupazzi preferiti e, in maniera altrettanto autonoma, imparare a rimetterli a posto dopo il momento di gioco.

Due modelli di libreria laterale integrata all'armadio

Sistemare i libri

E dopo i giocattoli… arrivano i libri! Da quelli con le prime parole alle collane di letteratura per bambine, tutte le camere dei ragazzi sono costellate di volumi e piccoli tomi.

Il primo consiglio per tenere in ordine i libri è scegliere un criterio con cui sistemarli sulla libreria.

Coinvolgi i bambini chiedendo loro quali sono i volumi che leggono con maggior frequenza, quelli che adorano sfogliare nei momenti di svago o le favole della buonanotte che amano ascoltare prima di addormentarsi.

Lascia che le loro opere preferite occupino uno spazio facilmente raggiungibile e riponi gli altri volumi di conseguenza. La sistemazione può seguire un ordine alfabetico, cromatico, per collezione o argomento.

Determina tu la regola da seguire ma non dimenticare di usare qualche reggilibro per evitare la caduta accidentale dei volumi o il loro rovesciamento sul ripiano.

Il secondo consiglio è di scegliere la libreria più adatta alla quantità di libri e allo spazio libero nella cameretta. Ne esistono decine e decine di modelli, uno più bello dell’altro, alcuni anche salvaspazio e poco ingombranti.

Per esempio, se la stanza non è molto grande potresti considerare una libreria da cameretta alta e stretta, dalle linee morbide e dai colori tenui.

Ricorda che, minore è la superficie della stanza dei bambini, maggiore sarà il livello di ordine richiesto per rendere l’ambiente piacevole e funzionale.

Due modelli di libreria di design per la cameretta

Tanti libri e nessuno spazio per una libreria? Ricorda che esistono le mensole.

Meno pratici di uno scaffale, forse, i ripiani lineari hanno il vantaggio di non occupare il pavimento e sfruttare porzioni di parete rimaste vuote. Tuttavia, bisogna trovare loro la posizione migliore per renderli sicuri e accessibili.

Tra i modelli migliori non mancano le mensole con schienale, il cui pannello posteriore protegge il muro da segni e polvere.

Quattro modelli di mensola con pannello posteriore

Consigli di lettura: Dove posizionare le mensole in cameretta?

Organizzare i vestiti

Vestiti e cameretta: un connubio vincente o una tragedia annunciata? Tutto sta nel riuscire a tenere in ordine gli abiti dei bambini con l’aiuto di mobili capienti ma ben organizzati.

L’immancabile: l’armadio.

Ammettiamolo, immaginare la camera dei bambini senza l’armadio è piuttosto difficile. Pur piccoli che siano, anche i bimbi hanno diritto ad un guardaroba esclusivo dove sistemare giacchette, gonnelline, jeans e altri piccoli indumenti.

Organizzare l’armadio dei bambini diventa perciò di vitale importanza per l’ordine globale della cameretta. Ma armadio o cabina che siano, sono sufficienti per riordinare proprio tutti i vestiti?

La risposta è: dipende.

Dipende dall’età dei bambini, dalle loro abitudini o dalla condivisione o meno della stanza (due sorelline = un armadio grande o due armadi piccoli?) e, come sempre, dalla superficie libera nella cameretta.

Ma la soluzione c’è e si chiama cassettiera.

Forse sottovalutata, la cassettiera è tornata con gran forza ad occupare la camera dei ragazzi. Vuoi per il numero di cassetti di cui dispone, vuoi per la versatilità che offre, la sua funzionalità è massima.

Il settimino si trasforma nel mobile perfetto per la biancheria intima, le magliette, i maglioncini, perfino per contenere ordinatamente guanti, sciarpe, berretti o costumi da bagno.

E non è tutto. Anche in questo caso, se lo spazio scarseggia puoi sempre prevedere l’uso di mobili 2 in 1. Qualche esempio? Con un set cassettiera e appendiabiti, o ancora con una cassettiera con scrivania a scomparsa integrata, l’ottimizzazione dei centimetri è assicurata.

Due modelli di cassettiera originale per la cameretta

Consigli di lettura: Come organizzare l’armadio dei bambini?

Mettere a posto il materiale scolastico

Ragazzini delle scuole medie? Bambini delle elementari? Se anche tuo figlio è in età scolare, allora sei nel posto giusto.

Con tutta probabilità avrai allestito il miglior angolo studio, scegliendo con cura una scrivania adatta per fare i compiti e una comoda sedia ergonomica.

Ma con altrettanta probabilità qualcosa è andato storto e ora la camera è invasa da matite, penne, pennarelli, fogli, libri di scuola, astucci e quaderni.

In breve, urge trovare una soluzione per sistemare e tenere in ordine tutto il materiale scolastico.

Innanzitutto, fai in modo che l’angolo compiti non assomigli ad un piccolo studio casalingo, bensì ad un luogo dove studiare e imparare diventa un’esperienza piacevole. E, soprattutto, dove tutto è al suo posto.

Considera la possibilità di abbinare alla scrivania mensole o librerie dove sistemare tutto il necessario per la scuola. Puoi organizzare i quaderni di scuola su un solo ripiano, magari accanto alla cancelleria o ad altro materiale scolastico.

Infatti, durante i compiti, per i bambini è difficile mantenere la concentrazione o restare focalizzati sugli esercizi. Se previeni il problema alla radice, magari scegliendo una scrivania con libreria integrata o viceversa, eviterai che vagabondino per la stanza alla ricerca della gomma o di una matita colorata.

Due modelli di scrivania con libreria integrata

Consigli di lettura: Dove posizionare la scrivania nella cameretta?

Leggi anche:

14 Ottobre 2020 / / Dettagli Home Decor

cameretta bimbo blu azzurra

L’errore più comune quando si arreda la camera dei bambini è quello di lasciarsi trasportare troppo dalla creatività e dal fattore estetico, tralasciando una serie di aspetti che sono indispensabili per questa stanza. Scopriamo insieme quali scelte fare per arredare al meglio questo ambiente così speciale.

Arredare la cameretta: gli aspetti da valutare

La cameretta è un ambiente in continua evoluzione che cresce insieme ai bambini. La scelta dell’arredamento deve infatti puntare su mobili trasformabili, componibili e multitasking, in modo da adattarsi allo spazio disponibile con soluzioni funzionali e rispondere alle esigenze del momento ma anche a quelle future.

Da non sottovalutare, poi, l’aspetto qualità e sicurezza, due fattori a cui non devi mai rinunciare per creare la cameretta perfetta che sogni per i tuoi bambini. Scegli arredi realizzati con materiali di alta qualità, lavorati e trattati in maniera da non risultare nocivi per la salute dei tuoi bambini. Molti prodotti presenti nella nostra vita quotidiana contengono pericolosi composti organici volatili, come ad esempio la formaldeide, che emessi nell’aria ad alte concentrazioni risultano nocivi per la nostra salute. Inoltre, i materiali usati per mobili e complementi devono essere resistenti e provvisti di tutti gli accorgimenti necessari per non risultare pericolosi per i bambini.

Infine, ma non meno importante, è fondamentale studiare la corretta disposizione degli arredi per ottimizzare gli spazi e rendere la stanza confortevole.

cameretta con due letti sovrapposti

Arredare la cameretta: i vantaggi di affidarsi agli esperti

La scelta dell’arredamento per la stanza dei bambini  è sempre difficile e come abbiamo visto gli aspetti da valutare sono tanti.  Se hai paura di sbagliare dimensioni, colori, funzionalità, o ancora peggio, di scegliere un prodotto non sicuro per la loro salute, il consiglio è di affidarti ai negozi specializzati in grado di supportarti in ogni fase: scelta dell’arredamento, progettazione dello spazio, consegna e montaggio della nuova cameretta.

Proprio come Arredomania, il negozio di arredamento situato nella provincia di Lecco, che propone le migliori soluzioni d’arredo di qualità e al giusto prezzo.

Il punto vendita è molto conosciuto non solo in città e provincia ma in tutta la Brianza, sia per l’ottima assistenza che riserva ai propri clienti e sia per la qualità delle aziende trattate. Tra queste anche Moretti Compact di cui è rivenditore autorizzato da diversi anni.

Moretti Compact è sinonimo di qualità, infatti i materiali impiegati per la realizzazione delle camerette sono resistenti, duraturi e completamente atossici.  Inoltre, tutte le camerette sono dotate di soluzioni e accessori pensate per garantire la massima sicurezza ai più piccoli.

L’ampia gamma di camerette prodotte da Moretti Compact permette di personalizzare ogni elemento d’arredo: armadi, letti, librerie e scrivanie. In questo modo puoi arredare facilmente qualsiasi tipo di spazio per renderlo funzionale e perfettamente in linea con i tuoi gusti e con le esigenze dei tuoi bambini o ragazzi.

Visitando lo showroom potrai toccare con mano la qualità di Moretti Compact grazie alle diverse composizioni esposte e per le quali Arredomania propone delle offerte speciali da tenere in considerazione.

Naturalmente, se le camerette esposte non rispecchiano il tuo gusto o le tue esigenze, Arredomania ti offre gratuitamente l’assistenza necessaria dei suoi progettisti per aiutarti ad individuare la composizione ideale e progettare insieme a te la cameretta.

Potrai scegliere tra tanti modelli diversi, pensati per i più piccoli in modo da ospitare uno o due letti, scrivania e armadio  senza rinunciare allo spazio per giocare e per riporre i giocattoli.

Per farlo ti basterà semplicemente fare uno schizzo della stanza indicando le misure delle pareti, la disposizione di porta e finestre, evidenziando dove si trovano prese e interruttori della luce, radiatori e, se sono presenti, nicchie e rientranze da integrare nella composizione. L’età dei bambini è l’altro dettaglio fondamentale, oltre alle loro esigenze di gioco e studio. A tutto il resto ci pensa Arredomania.

promozioni camerette

Se il tuo bambino ha iniziato quest’anno ad andare a scuola è il momento migliore per trasformare la camera in uno spazio multifunzionale, dove dormire certo, ma anche studiare e giocare. A partire da questo mese Arredomania e Moretti Compact hanno attivato due promozioni imperdibili. Acquistando una cameretta riceverai in omaggio uno o più materassi del valore commerciale di € 300, inoltre puoi acquistare la cameretta accedendo all’offerta di credito finalizzato a Tasso 0.

Qualità, sicurezza, design, funzionalità e professionalità accompagneranno la tua esperienza d’acquisto con Arredomania.

L’articolo Arredare la cameretta: consigli e soluzioni proviene da Dettagli Home Decor.

24 Settembre 2020 / / Decor

cameretta bebè stile nordico

Quando in una famiglia c’è un bebè in arrivo, uno dei primi pensieri dei genitori riguarda l’allestimento e la decorazione della cameretta che lo accoglierà. Scopriamo con il Color Design Center di MaxMeyer quali sono i prodotti vernicianti e le tinte più adatte per le pareti della cameretta nelle diverse fasi di vita e di crescita di un bambino

La cameretta di un neonato: le tinte che aiutano a creare un ambiente rilassante

A differenza degli altri sistemi sensoriali, la capacità visiva umana si sviluppa, in buona parte, dopo la nascita. Per il primo anno di vita il bebè è in grado di percepire variazioni di luminosità, senza però riuscire a distinguere le diversità di tono. La tonalità delle pareti non riveste un ruolo fondamentale, mentre il chiaro scuro e la vividezza dei toni rappresentano una fonte di stimolo  I ricercatori sono concordi nel dire che i neonati sono particolarmente stimolati dai colori saturi e dai forti contrasti. Per evitare un disturbo eccessivo, la palette cromatica a cui far riferimento dovrà quindi essere composta da colori chiari della famiglia dei bianchi cromatici e delle tinte pastello, con saturazione che non supera il grado medio. In questo modo la fase di addormentamento non sarà disturbata. Per le pareti visibili dalla culla, sono da preferire soluzioni cromatiche continue senza interruzione di colore, le sospensioni possono essere infatti percepite come contrasti che rendono più difficoltoso addormentarsi.

Oltre al confort del neonato è fondamentale ricercare il benessere della mamma: per questo motivo è fondamentale ricercare il massimo benessere della mamma, spesso frastornata da mille dubbi e subissata da mille consigli. Sono da evitare le tonalità troppo invadenti, scure, persistenti ad alta saturazione, sono invece da prediligere tonalità chiare che appartengano alla famiglie del verde salvia – Equilibrio e Flora della collezione ColorEmotion System di MaxMeyer – dei carta zucchero – Ruscello e Carta Zucchero della collezione ColorEmotion System di MaxMeyer – del tortora – Pulviscolo e Rosa del Deserto della collezione ColorEmotion System di MaxMeyer – del beige – Bue Muschiato e Brecciolino della collezione ColorEmotion System di MaxMeyer – e della selce – Sospensione e Selciato della collezione ColorEmotion System di MaxMeyer. Questo tipo di tonalità rilassanti hanno la capacità di abbassare dolcemente il battito cardiaco della mamma così da predisporla ad un approccio calmo e sereno.

cameretta stile scandinavo

I primi passi e le prime scoperte: gli abbinamenti cromatici per un bimbo che inizia a vivere ed esplorare gli spazi della cameretta

Quando il bambino inizia a spostarsi autonomamente, gattonando e poi iniziando a camminare, avrà bisogno di essere immerso in un ambiente estremamente accogliente. Le pareti dovranno essere ben visibili, ma non dovranno apparire come una oppressione. La cameretta, che fino a quel momento era esclusivamente il luogo dove dormire, inizierà ad essere anche il suo spazio giochi, il primo luogo ad essere esplorato. I giochi, in genere colorati in tinte accese del rosso, del giallo, del blu e del verde, dovranno essere immediatamente visibili e rintracciabili. Anche in questo caso i toni consigliati sono pastello, evitando i toni del grigio e preferendo quelli del verde, del tortora – Geko, Ecologi, Pietra Leccese e Sospiro della collezione ColorEmotion System di MaxMeyer.

cameretta rosa

La cameretta come regno del bambino: le tinte che stimolano le diverse attività

Il bambino, in tutte le fasi della crescita, ha bisogno di avere il controllo totale di quello che lo circonda e necessita di stimoli differenti a seconda dell’attività svolta. Nella propria cameretta il bambino dorme, gioca, disegna, fa i compiti, legge, passa del tempo con i genitori. Ognuna di queste attività ha bisogno del giusto stimolo e il colore può rivestire un ruolo importante. Utilizzando diverse tonalità – per le pareti e per l’arredamento – è possibile creare tanti microambienti, dedicati alle diverse attività che il bambino svolge all’interno della sua stanza, che lo stimolino senza eccedere. Anche in questo caso i colori pastello possono essere la giusta soluzione al problema cromatico compositivo, utilizzando toni con una identità più definita. Il giallo può stimolarlo nello studio, l’azzurro aiuta a  sviluppare la fantasia, il verde e il rosa conciliano il riposo, il beige funge da trait d’union tra le diverse tonalità. Malachite, Riflesso di sole, Mykonos, Rosa Pastello della collezione ColorEmotion System di MaxMeyer sono le tonalità suggerite dal Color Design Center per suddividere gli spazi all’interno della stanza del bambino.

stanza dei giochi

Le soluzioni MaxMeyer più adatte per tinteggiare la cameretta

Nella scelta delle tinte per le pareti è importante concentrarsi sia sull’estetica che su prodotti che rispettino la salute del bambino. CleanPlus di MaxMeyer, la pittura smacchiabile e resistente al lavaggio, è la soluzione ideale per tinteggiare le pareti in ambienti dedicati ai bambini. CleanPlus è una pittura in classe A+ per quanto riguarda l’emissione di sostanze volatili nell’aria interna ed è colorabile in tutte le tinte della collezione colore ColorEmotion di MaxMeyer.

Altro prodotto MaxMeyer ideale per tinteggiare le pareti della cameretta è Maxin Plus 2.0. Pittura lavabile a base di resine acriliche con certificazione Ecolabel, che risponde anche ai criteri ambientali minimi (CAM). Maxin Plus 2.0 è disponibile in bianco calibrato e in tutte le tonalità pastello della collezione MaxMeyer.

L’articolo Bebe’ in arrivo: una cameretta da favola con le tinte pastello proviene da Dettagli Home Decor.

9 Settembre 2020 / / Idee

Letto a forma di castello, un sogno che si avvera

Letto a forma di castello
romantico

Letto a forma di castello
Fatato
Letto a forma di castello montaggio
Montaggio
Letto a forma di castello scelta colori
Scelta colori
Letto a forma di castello
work in progress

Finalmente trovo il tempo di parlarvi di questi due meravigliosi letti creati durante il lockdown. Due letti a forma di castello, nati grazie alla collaborazione di un team tutto al femminile: la sottoscritta, Federica Raddi di Restyling mobili e Carolina Ricci.

Certo, chiamarli letti è molto limitativo visto che si tratta di castelli da vivere a 360°.

Il fato ha voluto che entrambi fossero destinati a delle bimbe di nome Gaia. cosa che inizialmente, devo ammettere, mi ha creato un po’ di confusione mentale!

Nel primo caso il letto si trova nella parte superiore e nella parte inferiore, con il ponte levatoio e le finestrelle, vi è l’area gioco.

Nel secondo caso il letto si trova in basso, con ai lati le due torrette armadio e in alto c’è l’area gioco calpestabile con la sua romantica bifora.

Certo aver avuto queste camerette da sogno durante il confinamento in casa sarebbe stato forse di maggior aiuto, per trascorrere le lunghe giornate tra le quattro mura domestiche.

Devo dire, però, che il letto a forma di castello è stato per entrambe le bimbe una bellissima e graditissima sorpresa, avendoli ricevuti proprio alla fine del lockdown. Speriamo che ciò le abbia ripagate un pò della pazienza che hanno avuto nello stare in casa tanto tempo.

In entrambi i modelli di lettoa forma di castello abbiamo una scala contenitore con apertura dei vani dall’alto. In un caso non è stato necessario realizzare il corrimano in quanto il fianco della struttura è appoggiato direttamente contro una parete.

Letto a forma di castello

Due castelli per Gaia!

Scale contenitore

Letto a forma di castello con ponte levatoio

Nel letto a forma di castello con il ponte levatoio si può accedere all’area gioco in basso attraverso il ponte oppure dal passaggio sotto allo scivolo.

Devo ammettere che mi sono divertita molto anche io a giocarci con la piccola di casa; sembra davvero di entrare in un mondo fatato, da cui non sono esclusi né piccoli né adulti.

La mia collega Carolina ha realizzato poi, all’interno del letto a forma di castello, una piccola sorpresa per Gaia: una mensolina in legno con dei fiori sagomati, delicata e graziosa proprio come lei.

Ai lati del ponte levatoio troviamo due torrette che fungono da comodi scaffali porta giochi e portalibri, che terminano con le loro guglie…due morbidi cuscini staccabile e sfoderabili.

La piccola proprietaria del castello, che aveva le idee molto chiare, ha scelto da sola i bellissimi colori, un verde e un viola che si abbinano a perfezione.

Ha optato per un punto di verde davvero speciale, un verde turchese, esattamente S1040-B90G della catalogazione NCS , che risulta perfetto accostato al viola (in effetti una sfumatura chiara di magenta S0530-R50B NCS) e devo dire che io non avrei saputo scegliere di meglio

Letto con ponte levatoio. WOW

Mensolina regalo a sorpresa

O con terrazza calpestabile

L’altro letto, quello con la zona gioco sulla parte superiore, ha ovviamente previsto una progettazione che implicava un rinforzo per rendere il piano calpestabile. E’ stato necessario anche un rialzo delle sponde/parapetto protettivo, che ci ha dato lo spunto per creare un’adorabile finestra bifora, che la mia collega Federica ha arricchito con un elemento a torciglione.

In questi piccoli dettagli si nota l’amore infinito e la cura che noi tutte mettiamo in ogni progetto, che per noi è sempre unico, personalizzato all’ennesima potenza e ricco di tantissimi dettagli.

Scivolo con passaggio segreto

Per quanto riguarda la parte inferiore, in questo caso la richiesta è stata di trasformare le due torrette in due armadi, rendendole più profonde… e così è stato!

La lavorazione degli sportelli, con la parte superiore curvata, ha richiesto molta accuratezza, ma alla fine anche questo castello è stato terminato nel migliore dei modi, proprio come lo desideravano genitori e figli. Si, perché i nostri letti (che non solo letti!) mettono d’accordo proprio tutti, grandi e piccoli.

Letto a forma di castello

Torrette armadio

Letto a forma di castello

Letto romantico

Sono divertenti ma sicuri, belli ma anche funzionali, originali e comodi.

Per avere un secondo letto di fortuna, in entrambi i casi, abbiamo suggerito ai committenti dei fouton. Questi comodi materassi che si trasformano anche in poltroncine, possono essere riposti nella parte inferiore dei letti. All’occorrenza si posizioneranno o nella zona calpestabile o dentro al ponte levatoio, per creare una seconda area letto quando ci sono ospiti a castello!

Letto a forma di castello

Comodissimo e perfetto per fare da secondo letto il materasso pieghevole che diventa una poltroncina. Lo trovate QUI

L’articolo Letto a forma di castello per piccole principesse proviene da Architettura e design a Roma.

5 Settembre 2020 / / Clever

Cameretta rettangolare e come arredarla: un S.O.S. lanciato da tutti i genitori alle prese con una stanzetta lunga e stretta da destinare a uno o due bambini e ragazzi.

Un’impresa difficile, ma non impossibile.

L’importante è seguire qualche piccolo accorgimento (ma ricorda che l’aiuto di un arredatore professionista può semplificare la vita) e organizzare lo spazio nel modo migliore, senza sprecare alcun centimetro.

Come fare? Scoprilo con i nostri consigli e con i progetti di camerette per stanze strette che abbiamo selezionato per te.

Consigli per arredare una cameretta rettangolare

Arreda il lato lungo

Va da sé: in uno spazio rettangolare sarà la lunghezza ad avere la meglio sulla larghezza. E perché non trasformare questo vincolo in un vantaggio?

Letto contentitore con cassetti e scrivania XL

L’ideale sarebbe scegliere arredi non molto ingombranti, che occupino sì lo spazio ma senza rendere la stanza claustrofobica. Via libera ad un letto singolo da disporre parallelamente alla parete più lunga.

Ottimizza il lato corto

Mai dimenticare il potenziale della parete corta, anche se supera di poco i 2 metri.

Quando lo spazio lo consente, puoi pensare di usare il muro più piccolo per mettere una scrivania sotto la finestra, posizione ideale per godere della luce naturale.

Scrivania moderna salvaspazio Charme

Se la cameretta è stretta, ma non strettissima, valuta la possibilità di orientare il letto in posizione perpendicolare, verso il centro stanza.

Sfrutta l’altezza con un soppalco

Noti per la loro anima salvaspazio, i letti a soppalco sono i veri alleati delle camere per ragazzi sviluppate in lunghezza.

Il motivo è intuibile: occupano poco spazio in profondità, sfruttano l’altezza e possono essere attrezzati con armadi o con una seconda rete.

Letto castelponte con soppalco e gradini

Se invece la superficie della stanza è già occupata ma lo spazio contenitivo non basta, considera le composizioni sospese.

Mensole chiuse, contenitori, cubi e piccoli box sono ottimi per attrezzare porzioni di muro che altrimenti rimarrebbero spoglie.

Non sottovalutare i letti a castello

Cameretta molto stretta e due ragazzi che la occupano? Con un letto a castello si va sempre sul sicuro.

È una soluzione senza tempo, che con l’aiuto di un’adeguata barra di protezione imbottita diventa la scelta adatta anche per i bambini.

Letto a castello scorrevole Slide

Ma non esistono solo i letti a castello. La grande famiglia dei letti sovrapposti annovera lettini a scomparsa e ad estrazione, lettini doppi che slittano l’uno sull’altro e si aprono solo nel momento del bisogno.

Fai tesoro dello spazio sotto il letto

Oltre ad essere stretta, la camera è anche piccola? In questo caso è inutile girarci intorno: bisogna utilizzare lo spazio sottoletto.

Puoi scegliere contenitori su ruote o scatole con coperchio, oppure valutare una soluzione alternativa.

Letto singolo con cassetti Lobby Box

L’idea è di considerare un letto rialzato, che integra cassetti estraibili dove sistemare gli oggetti più diversi.

Biancheria, materiale scolastico e giocattoli troveranno spazio in cassettoni capienti e sempre accessibili (ma attenzione alla profondità della camera).

Limita il disordine

Più lo spazio è ristretto, più diventa indispensabile cercare di tenerlo in ordine. Una volta inseriti letto, armadio e scrivania, vale la pena dedicare un posto speciale a qualche mobiletto contenitore.

Cassettiera settimanale con appendiabiti Ambrogio

Oltre ai classici comodini, se la stanza lo consente potresti valutare soluzioni 2 in 1 come la cassettiera che funge anche da stand appendiabiti.

Scegli i colori chiari per allargare lo spazio

Resta sempre valida la regola dei piccoli ambienti: preferire tonalità chiare e luminose.

Anche nel caso delle camerette lunghe, è meglio evitare finiture scure e sfumature cupe, che rischierebbero di influire negativamente sulla percezione dello spazio.

Moodboard di Clever sui toni del grigio e dell'azzurro

Tra gli abbinamenti più in voga al momento ci sono il sodalizio tra legno bianco e tortora, tutte le sfumature di azzurro e colori più femminili come il rosa antico e il grigio perla.

Scopri tutte le Moodboard di Clever >

9 idee per camerette strette e lunghe

Cameretta per stanza stretta

Cameretta per una stanza stretta P19

Una cameretta di più di 4 metri che occupa un’intera parete. Ridotta al minimo, la profondità maggiore è quella della pedana del letto, che cela 3 pratici cassetti ad estrazione totale.

Piace la soluzione studiata per l’armadio, che in parte sovrasta il letto con moduli a ponte e si fonde in armonia con una piccola libreria destrutturata.

Lunghezza composizione: 440 cm

Piantina di cameretta per stanza stretta P19

Cameretta lunga e stretta per due

Cameretta lunga e stretta per due P21

In questa stanza rettangolare condivisa da due sorelle, protagonista indiscusso è il letto scorrevole posizionato contro la parete più lunga.

La sua posizione orizzontale permette di risparmiare molto spazio in profondità e, allo stesso tempo, di ospitare due fratelli o sorelle.

Armadio e pensili incorniciano la composizione, a sua volta completata da una pratica scrivania con ruote.

Lunghezza composizione: 390 cm

Piantina di cameretta lunga e stretta per due P21

Cameretta lunga con armadio a ponte

Cameretta lunga con armadio a ponte P24

Poco più di tre metri e mezzo e una cameretta da arredare. Il progetto dà un’idea di come organizzare uno spazio lungo e ristretto inserendo un grande armadio a ponte e un letto estraibile salvaspazio.

Pensata per la camera di un ragazzo adolescente, questa soluzione può essere adattata anche ad una stanza per gli ospiti.

Lunghezza composizione: 357 cm

Piantina di cameretta con armadio a ponte P24

Cameretta con soppalco di 380 cm

Cameretta con soppalco di 380 cm S29

Un progetto realizzato per una stanza lunga ma non strettissima, che consente di sfruttare anche la parete dietro al letto. La composizione è un castelponte, struttura che integra due lettini singoli e un grande armadio con ante battenti.

Lo spazio è sfruttato fino all’ultimo centimetro grazie a soluzioni intelligenti e moderne: cassetti sotto al letto, scala con gradini contenitore, modulo libreria da usare come comodino.

Lunghezza composizione: 380 cm

Piantina di cameretta con soppalco di 380 cm S29

Cameretta per bambino con ponte e scrivania

Cameretta per bambio con ponte e scrivania P18

Una proposta d’arredo per una cameretta a ponte della lunghezza di 240 cm, affiancata da un letto contenitore inserito in posizione perpendicolare.

Senza testiera, il lettino è incorniciato da pannelli di boiserie imbottita che decorano il muro e fungono da protezione.

Come il letto, anche la scrivania si posiziona perpendicolarmente la muro. Questo orientamento permette comunque di sfruttare lo spazio sottoponte e di inserire, accanto al letto, un pratico comodino sospeso.

Lunghezza composizione: 375 cm

Piantina di cameretta per bambino con ponte e scrivania P18

Cameretta lunga meno di 4 metri

Cameretta lunga meno di 4 metri P25

Un’idea originale e completa di tutto il necessario per arredare la stanza di una ragazza.

Il progetto integra una cabina armadio con libreria laterale, da sostituire con un fianco chiuso qualora la cameretta fosse troppo stretta.

La composizione prosegue con un modulo a ponte con letto sotto e un delizioso angolo studio completo di scrivania e mensola con fianco. Ideale per una parete inferiore a 400 cm.

Lunghezza composizione: 390 cm

Piantina di cameretta lunga meno di 4 metri P25

Cameretta per ragazza di 4×2 mq

Cameretta per ragazza di 4x2 mq P27

Una cameretta per ragazza adolescente, che occupa ben tre pareti. I lati corti ospitano una scrivania e un armadio, elementi che si fondono in totale armonia con la libreria, il ponte e il letto posizionati sul muro più lungo.

I colori proposti, che spaziano dal grigio all’azzurro avio, sono resi ancor più eleganti da moduli sospesi con ante in vetro fumé.

Lunghezza composizione: 420 cm

Piantina di cameretta per ragazza di 4x2 mq P27

Cameretta con letti a castello lunga 360 cm

Cameretta con letti a castello lunga 360 cm S32

Un’altra cameretta per due, ma questa volta con letti sfalsati. Affascina la divisione spaziale, che prevede accanto al letto a castello una zona studio attrezzata nei minimi dettagli.

Lo spazio è sfruttato al massimo grazie a mensole geometriche fissate sopra al piano da lavoro, progettato in base alle esigenze di studenti di varie età.

Il progetto diventa un ottimo spunto per arredare anche una cameretta singola. Si potrà modificare la composizione sostituendo il letto inferiore con un armadio o uno scrittoio.

Lunghezza composizione: 360 cm

Piantina di cameretta con letti a castello lunga 360 cm S32

Cameretta per bambina con letto perpendicolare

Cameretta per bambina con letto perpendicolare T09

Una piccola cameretta a ponte lunga meno di 200 cm, con al di sotto un letto su ruote facilmente spostabile.

È il punto di forza del progetto, che accanto alla zona notte vera e propria allestisce un piccolo angolo studio a misura di bambina.

Non mancano un comodino e una mensola dietro al letto, utili per appoggiare libri, peluches o una piccola lampada con funzione sveglia.

Lunghezza composizione: 360 cm

Piantina per cameretta per bambina con letto perpendicolare T09

A caccia di altre idee per arredare al meglio la camera dei bambini? Non perdere i consigli, le idee e i suggerimenti dei nostri articoli!

Leggi anche:

30 Luglio 2020 / / Clever

Abbiamo deciso di presentarci. O, per chi già ci conosce, ri-presentarci.
Lo facciamo con un video che mostra la realtà Clever e apre le porte dello stabilimento produttivo di Pieve di Soligo, in provincia di Treviso, il luogo dove tutto nasce.

GUARDA IL VIDEO DI PRESENTAZIONE DELL’AZIENDA

Dal 1993 siamo specializzati nella produzione di camerette per bambini e ragazzi, pensate nei minimi dettagli per garantire il massimo della funzionalità e del comfort.

Progettiamo soluzioni con letti a terra, a ponte o a soppalco, e produciamo camere complete con tecnologie all’avanguardia, materiali atossici e meccanismi brevettati sicuri e facili da usare.

L’attenzione dedicata ai più piccoli non ci ha impedito di allargare gli orizzonti ed arricchire la nostra offerta: nel 2014 nasce una nuova collezione di punta, incentrata sulla progettazione di mobili trasformabili e salvaspazio.

Vuoi conoscere più nel dettaglio l’universo, la storia e la filosofia di Clever?

Dai un’occhiata alle pagine Chi Siamo e Perché Sceglierci.

17 Luglio 2020 / / Laura Home Planner

Arredare la cameretta non è proprio semplice, sopratutto se si tratta di quella di mio figlio

lo so, è il mio lavoro,

ma,

arredare la cameretta per i miei clienti è facile, quella di Alex è un continuo work in progress.

E’ un pò come quando la mia amica pasticcera mi dice che per fare bene il suo lavoro deve provare tutto quello che sforna,

per me è la stessa cosa,

per capire i colori, per studiare gli spazi e far bene il mio lavoro devo continuare a sperimentare,

e non cè posto migliore per me che casa mia.

Quando due anni e mezzo fa ho partorito Alex,

la sua cameretta era già pronta,

ho programmato tutto appena saputo della gravidanza,

sarà stata ansia , sarà stato il pensiero di non aver tempo dopo il parto,

ho subito progettato la sua camera.

Prendendo spunto dalla mia esperienza, oggi vi darò qualche idea per arredare la cameretta.

Arredare la cameretta : che prodotti scegliere?

La cameretta di Alex si trova in una stanza mansardata,

fortunatamente il soffitto è abbastanza alto da farci stare un armadio h226.

Un elemento indispensabile ,

battente o scorrevole dipende un pò dai gusti e dallo spazio a disposizione,

nel mio caso ho scelto un armadio ante battenti a cui ho affiancato un comò, sopra cui ho fatto montare un elemento wall box,

in sostanza un pensile a giorno laccato,

lasciando così un pò di spazio prima del soffitto, che in quel punto è più basso.

L’armadio è composto da un modulo due ante e da uno due ante e due cassettoni,

componenti utili per le coperte, per i pannolini, per le salviettine,

insomma, per tutte le cose voluminose.

Nella parete di fronte all’armadio ho inserito altri due elementi a giorno e una mensola,

si tratta di una cameretta,

per cui va bene lasciare spazi aperti da dedicare a libri, peluche e giochi vari .

Per la cameretta di Alex ho scelto mobili e complementi di qualità Moretti Compact,

è un marchio che conosco da tanti anni e con il quale progetto tutti i giorni le camerette per i miei clienti,

si tratta di un’azienda che ha sempre un occhio di riguardo per l’ambiente,

Tra i risultati conseguiti da Moretti Compact, nel suo processo di raggiungimento di livelli qualitativi eccezionali, abbiamo:

Etichetta Cosmob Label che assegna a tutti gli arredi Moretti Compact la classe A++, la meno emissiva per quanto riguarda i composti organici volatili, nocivi per la salute;

Marchio Qualitas Premium Indoor Hi Quality che certifica la bassa emissione di formaldeide, di VOC e aldeidi, principali responsabili dell’inquinamento negli ambienti interni

Conformità al Protocollo LEED, metodo di valutazione del U.S.Green Building Council che stabilisce i requisiti minimi da raggiungere per ogni area d’interesse per costruire edifici sostenibili.

fonte moretticompact.com

Arredare la cameretta con i complementi:

Quando si parla di camerette, bisogna tener conto di due fattori importanti:

  • l’età di chi la utilizza
  • gli spazi a disposizione

Nel mio caso si tratta di un bambino di due anni e mezzo,

pertanto,

la mia priorità è quella di farlo vivere oltre che in un ambiente sano e pulito , anche in un ambiente colorato , adatto alla sua età.

Per i mobili ho scelto colori neutri,

il betulla e il verde oliva, che ho inserito anche nelle maniglie,

per le pareti ho scelto il bianco,

mentre ho preferito dare colore con i complementi,

indispensabili elementi per colorare la cameretta.

Oltre ai mobili infatti,

la cameretta di Alex è stata arricchita nel tempo con vari complementi d’arredamento:

  • un tappeto acquistato su internet su Benuta,

di cui sono rimasta molto soddisfatta sia per estetica che per qualità,

  • una tenda fatta a misura da un tappezziere di fiducia

e recentemente mi sono lanciata nuovamente su internet ,

per l’acquisto di alcuni complementi d’arredo allegri, colorati e simpaticissimi .

Chi mi conosce sa che sono un pò come San Tommaso,

diffidente di ciò che non conosco,

ma ho pensato,

perchè no? Un bel sito, colorato, pieno di idee

I miei acquisti online

Il sito da cui ho fatto arrivare un metro da parete in stoffa, un cuscino da terra e un orologio da parete, è wanapix

E’ un sito che vi consiglio di andare a visitare,

uno dei pochi che permette di personalizzare completamente l’articolo che si vuole ordinare.

Ad esempio,

per il metro da parete danno delle opzioni già predisposte con delle fantasie,

ma sono modificabili,

sia per grafica che per colore.

Il metro che ho scelto per Alex, è stato personalizzato con il suo nome, percui ho scelto Font e colore,

di cui ho potuto vedere l’immagine in anteprima , prima dell’acquisto.

Alex ,oltre ad essere un amante degli animali, adora i super eroi,

per questo ho fatto arrivare un cuscino con l’immagine di un razzo,

un cuscino con maniglia ,

che Alex si porta in giro per la casa dicendo che è il sacco di Babbo Natale

anche questo personalizzato.

Infine, per riempire lo spazio vuoto tra la mensola e gli elementi a giorno, ho inserito un orologio diametro 45 cm,

che dire?

  • bellissimo,
  • colorato
  • personalizzato anche questo

I miei consigli:

Per arredare la cameretta vi consiglio:

  • un azienda che produce mobili che rispettano l’ambiente come Moretti Compact
  • l’utilizzo d’arredi spaziosi
  • spazio libero per giochi
  • colori neutri per le pareti
  • complementi d’arredo colorati

A proposito,

sul sito wanapix, potete trovare oggetti per tutta la casa , articoli da regalo e tanto altro,

io mi sono fatta personalizzare anche la tazza da tenere in ufficio.

L’articolo COME ARREDARE LA CAMERETTA proviene da Laura Home Planner.

16 Luglio 2020 / / Blog Arredamento

L’arredamento di una cameretta per bambini richiede particolare attenzione, per riuscire a sfruttare al meglio tutto lo spazio a disposizione in maniera pratica e funzionale.

La cameretta dei bambini e dei ragazzi è uno spazio importante e multifunzionale, pensato non solo per il riposo, ma anche per il gioco e per lo studio: per questo è necessario progettare al meglio ogni centimetro dell’arredamento della cameretta.

Vi siete mai chiesti quale sia la soluzione migliore per l’arredamento delle camerette per ragazzi? Tra le tante offerte di camerette proposte nel mercato dell’arredo e del design, vogliamo oggi soffermarci su una in particolare: la cameretta a ponte.

cameretta a ponte

Quali sono le caratteristiche di una cameretta a ponte?

La cameretta a ponte è una soluzione d’arredo che prevede l’installazione di un armadio/guardaroba o di alcuni pensili al di sopra dell’area del letto, per sfruttare in maniera funzionale lo spazio a disposizione. Esistono diversi tipi di camerette a ponte, che si distinguono per la presenza di particolari elementi. In una cameretta a ponte, infatti, il letto rimane l’elemento fisso attorno a cui ruota l’intero arredo; ci sono poi altre componenti che possono essere scelte in base alle proprie necessità o all’anatomia della stanza.

Parliamo ad esempio delle camerette a ponte lineare, che si sviluppano lungo la stessa parete, oppure delle camerette a ponte angolare, che occupano due pareti adiacenti e riescono a sfruttare perfettamente l’angolo della stanza, che diventa lo spazio ideale per il guardaroba.

Un’ampia offerta di camerette per bambini e ragazzi

ArredissimA propone una vasta offerta di camerette, tra cui le già menzionate camerette a ponte per bambini, pensate per rispondere alle più svariate esigenze d’arredo. Tutte le camerette per bambini e le camerette per ragazzi sono progettate per sfruttare al meglio la capienza della camera da letto, regalando uno spazio pratico per tutte le attività che riempiono le giornate dei bambini. Le camerette a ponte sono pensate per contenere elementi salvaspazio, come il doppio letto estraibile, oppure gli utilissimi vani giorno, ideali per una stanza sempre in ordine.

Camerette a ponte: più libertà e divertimento

La stanza dei bambini è un luogo magico, il posto dove i bambini trascorrono la loro infanzia, tra gioco, riposo e studio. Quando pensate a quale potrebbe essere la cameretta migliore per il vostro bambino, non sottovalutate l’importanza dello spazio. Anche se la stanza che avete scelto per la cameretta dei bambini non è molto spaziosa, c’è sempre una soluzione in grado di sfruttare al massimo ogni centimetro disponibile, un’idea d’arredo salvaspazio pensata per creare un’area confortevole e pratica. Spesso è sufficiente unire la funzionalità al design, come nel caso delle camerette proposte da ArredissimA, per ritrovarsi con una soluzione unica, che risponde perfettamente ai desideri e ai sogni dei ragazzi.