Usare i mobili come elementi divisori nei piccoli spazi

Pubblicato da blog ospite in Idee, VDR Home Design

Quando lo spazio è poco tutto concorre a dividere gli ambienti in modo intelligente. Avete mai pensato ai mobili come elementi divisori?


Avete una stanza sola per mille usi diversi, quando la vivete tutto si confonde e vi viene mal di testa. Fare divisioni fisiche con pareti è impensabile sia per i costi che per lo spazio.

Ci sono dei piccoli trucchi che possono venire in vostro aiuto e che vi possono permettere di separare le zone d’uso senza dividere e senza togliere luce.

Vediamone qualcuno.

I MOBILI COME ELEMENTI DIVISORI: UN NUOVO PUNTO DI VISTA

I mobili li vediamo sempre come elementi si funzionali, ma che devono prima di tutto piacerci. Vi sarà capitato di sceglierli perché vi piacevano un sacco ma non c’entravano davvero con la vostra stanza. Vero?

Eppure prima dell’aspetto estetico, ci sono molti altri fattori da considerare: innanzitutto la qualità che cercate e quindi la durevolezza dei vostri mobili. E’ ovvio che meno spendete e meno dureranno. Poi la misura: se la stanza è piccola, allora anche i mobili lo dovranno essere. Non c’è cosa peggiore di un arredo fuori scala per far sembrare lo spazio più piccolo o più grande di quello che è.

mobili come elemento divisorio

Una volta che avete gli elementi base per le vostre stanze, potete pensare a come usarli per separare le funzioni in ambienti unici. Se ad esempio vivete in un monolocale e il divano letto vi deprime, va bene il letto matrimoniale. Potete separarlo con delle tende pesanti bianche, ecrù o grigio chiaro, sul quale magari applicare delle tasche porta oggetti. Con i binari a soffitto il gioco è fatto.

Oppure usate delle librerie senza fondo: sono dei perfetti separatori, che lasceranno filtrare la luce.

Esiste anche la possibilità (un po’ più dispendiosa) dell’armadio autoportante. Dividerà in modo più netto, soprattutto nel caso di una camera. Il retro potete rivestirlo con della carta da parati, per mimetizzare e far sembrare l’armadio un pannello decorativo.

mobili come elemento divisorio

Se invece volete dare una divisione a sala pranzo e soggiorno potete usare dei mobili bassi che separano senza interrompere la visuale. Se a questi mobili ci aggiungete delle rotelle, potrete spostarli dove volete, in base alle esigenze.

Non c’è spazio per delle poltrone oltre al divano? Usate due sedie: avrete definito la zona soggiorno con poco sforzo.

L’articolo Usare i mobili come elementi divisori nei piccoli spazi sembra essere il primo su VHD.

Tags:

 
 

Casa piccola e ottimizzata con stile

Pubblicato da blog ospite in Architettura, Dettagli Home Decor, Interiors, Interni

appartamento T111 - studio CaSA

Oggi le case sono sempre più piccole, ma grazie a un’attenta progettazione, a partire da una corretta distribuzione alla scelta delle finiture e degli arredi, è possibile vivere comodamente anche in pochi metri quadri.

Un ottimo esempio è l’appartamento “T111”, completamente rinnovato dallo studio di architettura Colombo e Serboli, situato all’ultimo piano di un edificio nel quartiere di Sant Antoni a Barcellona.

50 mq dalla forma irregolare, che i progettisti hanno saputo trasformare in una casa piccola e ottimizzata con stile.

La planimetria presenta uno stretto corpo centrale con due spazi alle estremità. La cucina e il living sono state posizionate proprio al centro dell’appartamento, mentre il bagno, la camera da letto e l’area di stoccaggio sono stati inseriti in sequenza tra l’ingresso e il retro dell’abitazione. L’ampio open space che caratterizza la zona giorno amplifica la luminosità di questa casa piccola.

I punti di raccordo del progetto sono le diverse armadiature progettate su misura che creano continuità tra i diversi spazi. L’organizzazione delle zone dedicate alla dispensa e all’archiviazione libera gli spazi, dando all’appartamento un respiro contemporaneo.

Assecondando le forme delle pareti, lo studio ha progettato questa casa piccola seguendone le diagonali e facendola apparire più ampia; attraverso la progettazione di angoli a forma di cuneo, i progettisti hanno realizzato alcune nicchie dallo sfondo colorato. Per queste zone hanno optato per una tavolozza di colori tenui: dal verde salvia per l’interno del guardaroba e del bagno, ad un rosa pallido per la nicchia nella zona giorno e un rosso vino nella rientranza dell’ingresso.

appartamento T111 - studio CaSA T111 -

appartamento T111 - studio CaSA

La cucina, realizzata su misura come un unico blocco di armadi che nascono al loro interno anche gli elettrodomestici, si sviluppa lungo la parete che dall’ingresso porta al living. La zona pranzo è definita dalla nicchia dipinta in un delicato rosa pallido. Questa rientranza è scolpita all’interno di un piano obliquo che si unisce alla cucina dall’altra parte opposta.

appartamento T111 - studio CaSA

appartamento T111 studio CaSA

appartamento T111 studio CaSA

I blocchi color salvia formano un armadio dalla doppia apertura che funge sia da guardaroba che da divisorio tra la zona giorno e la zona notte, nascondendo in questo modo anche l’accesso alla stanza da bagno. La camera da letto è molto semplice e caratterizzata da muro in mattoni dipinto di bianco.

appartamento T111 studio CaSA

appartamento T111 studio CaSA

appartamento T111 studio CaSA

Per il bagno è stato scelto un rivestimento con piastrelle verticali nella medesima tonalità verde salvia del guardaroba ed è stato progettato appositamente per sfruttare le irregolarità del layout.

appartamento T111 studio CaSA

appartamento T111 studio CaSA

appartamento T111 studio CaSA

appartamento T111 studio CaSA

L’articolo Casa piccola e ottimizzata con stile proviene da Dettagli Home Decor.

Tags:

 
 

Organizzare i piccoli spazi e moltiplicare i metri quadri

Pubblicato da blog ospite in Architettura, VDR Home Design

Cominciamo l’anno parlando di uno degli argomenti che vi piacciono di più: come organizzare i piccoli spazi, per recuperare spazio per contenere.

……….

Ma buon anno, ma come state? Com’è cominciato questo 2018? Spero che almeno questi primi tre giorni dell’anno siano cominciati nel migliore dei modi. Per darmi il giusto inizio, ho pensato che prima di tutto bisogna far pulizia e organizzarsi al meglio. Una volta fatta chiarezza, si può cominciare a pensare ai buoni propositi.

Quindi questo mese parleremo di come organizzare casa, soprattutto se piccola. Come fare ordine e come pulire in modo eco. Ormai lo sapete: la casa è lo specchio di noi stessi. Se volete chiarezza in voi, cominciate dalla vostra casa.

Ed eccoci arrivati al primo argomento dell’anno: come recuperare quanto più spazio possibile quando ci troviamo di fronte a piccoli spazi? Ho provato a raccogliere qualche idea, spero vi possa tornare utile.

PICCOLI SPAZI CONSIGLIO #1: LE SCALE

Ok, magari questo consiglio non è utilizzabile da tutti, ma da molti si. Soprattutto chi ha le case piccole e alte e decide o ha deciso di realizzare un soppalco in casa. Di solito le scale in questi casi diventano un punto morto, nel senso che vengono usate proprio solo come scale. Invece bisognerebbe sfruttarle anche in altri modi: come armadi ad esempio. Attrezzatele con mensole e chiudetele con ante apribili. Recupererete un sacco di spazio utile. Se invece sono troppo piccole o ripide e non potete sfruttare il sotto scala, attrezzate le pareti perimetrali con mensole e quadri.

piccoli spazi

| Giacomo Ortenzi | Studio Ossigeno | Casa Vitelli |

piccoli spazi

| Interior studio: A Little Design | Photo Hey! Cheese |

piccoli spazi

| Jordan Parnass Digital Architecture | East Village Studios

piccoli spazi

| Madoka Aihara & Toshiyuki Yamazaki/YUUA Architects and Associates | Ph: SOBAJIMA, Toshihiro

PICCOLI SPAZI CONSIGLIO #2: LE NICCHIE

Le nicchie!! Loro sono davvero le migliori alleate dei piccoli spazi. Sono da utilizzare e sfruttare in ogni modo possibile, in qualsiasi stanza della casa voi le abbiate. Metteteci delle mensole e avete fatto. Schermatele con le tende se vi danno fastidio a vista. Vi aiuteranno a riporre tutti quegli oggetti grandi e piccoli che altrimenti starebbero sempre in giro per casa.

Potreste addirittura ricavarci un angolo lettura, attrezzando la nicchia con una seduta su misura.

piccoli spazi

| Avocado concept |

piccoli spazi

| Interior studio: A Little Design | Photo Hey! Cheese |

PICCOLI SPAZI CONSIGLIO #3: SFRUTTARE LE PARETI LUNGHE

Per quanto piccola possa essere la vostra casa, avrà sicuramente a disposizione una lunga parete. Ecco, se le avete dovete sfruttarle tutte, per tutta la lunghezza (e l’altezza se potete). Attrezzatele con librerie modulari da progettare in base al vostro spazio, con armadi che vi permettano di contenere il contenibile. Ci sono aziende che progettano addirittura spazi cucina integrati con spazi soggiorno, con moltissime possibilità compositive per tutte le esigenze.

piccoli spazi

| Interior studio: A Little Design | Photo Hey! Cheese |

piccoli spazi

| Madoka Aihara & Toshiyuki Yamazaki/YUUA Architects and Associates | Ph: SOBAJIMA, Toshihiro

PICCOLI SPAZI CONSIGLIO #4: MOBILI MULTIFUNZIONE

Ed eccolo l’ultimo consiglio, che è anche sicuramente il più importante: scegliete bene i mobili. In un piccolo spazio sono quanto mai importanti, perché dovranno essere della misura giusta per non rendere l’ambiente claustrofobico e farlo sembrare ancora più piccolo. Ma oltre a questo, è bene scegliere mobili che possano assolvere a più funzioni contemporaneamente. Ad esempio un letto matrimoniale contenitore, con la testata funzionale, a cui poter agganciare mensole al bisogno.

Librerie a giorno e free-standing che vi aiutino a dividere gli spazi in una casa piccola, che non vi permette di costruire pareti vere e proprio. Oppure creare una pedana (ovviamente contenitore) su cui creare la zona notte. Anche in questo case le pedane aiutano a dividere visivamente gli spazi piccoli.

 

piccoli spazi

| crem’8 | silvana citterio |

piccoli spazi

| Gosplan | Attic on an harbour |

piccoli spazi

| Int2architecture |

 

L’articolo Organizzare i piccoli spazi e moltiplicare i metri quadri sembra essere il primo su VHD.

Tags: ,

 
 




Torna su