Scegliere il colore giusto per le pareti di casa con Color Trainer #2

Pubblicato da blog ospite in Idee, La Gatta Sul Tetto

Scegliere il colore giusto per le pareti di casa con Color Trainer #2

Come vi avevo anticipato in un precedente post, oggi vi spiego come scegliere il colore giusto per le pareti di casa utilizzando il cerchio cromatico del programma Color Trainer di Chréon.

La Guida Interni, che potete richiedere gratuitamente sul sito, è uno strumento utilissimo per selezionare i colori e gli abbinamenti tenendo presente i diversi parametri che caratterizzano ogni colore. Grazie al cerchio cromatico e i suggerimenti sui colori adatti a ogni ambiente, si può comporre una palette perfetta, adatta anche ai mobili e ai rivestimenti. Vi avverto, il post è molto tecnico, ma contiene informazioni che potrebbero tornarvi utili in un secondo momento: per questo vi consiglio di salvarlo, utilizzando una delle iconcine posizionate sotto il post.

Per prima cosa analizziamo le principali variabili da tenere in considerazione per la scelta dei colori.

La luce influenza il colore e viceversa

Il colore non è una proprietà intrinseca degli oggetti, ma dipende dal tipo di luce, naturale o artificiale, con cui essi sono illuminati. La luce, quindi influisce sul modo in cui i colori vengono percepiti dall’occhio umano. La luce naturale, per esempio, varia nel corso della giornata e delle stagioni, e dipende dall’orientamento dell’ambiente rispetto ai punti cardinali. Un stanza rivolta a sud è più luminosa di una stanza rivolta a nord; le finestre orientate a est lasciano filtrare la luce più fredda del mattino, mentre quelle orientate a ovest fanno entrare una luce più calda. Le luci artificiali produrranno effetti diversi a seconda della temperatura della sorgente luminosa.  Anche il colore, a sua volta, influenza la luce: una superficie riflette, infatti, una luce più o meno intensa o con diverse tonalità a seconda del colore applicato. Il bianco, per esempio, riflette circa l’80% della luce, mentre i colori scuri ne assorbono la maggior parte, rendendo un ambiente più scuro.

Il colore influisce sulla percezione delle forme e dello spazio

Le proporzioni di un ambiente variano considerevolmente a seconda dei colori. Pensate che utilizzando le illusioni ottiche indotte dalle proprietà assorbenti o riflettenti dei colori, si possono correggere otticamente gli spazi, i volumi e le proporzioni. Come regola generale, i colori chiari “allontanano” le pareti, mentre i colori scuri le “avvicinano”. Per esempio, se il soffitto è troppo alto, si potrebbe dipingere con un colore scuro il plafone o una falsa boiserie.

Il simulatore di progetto on line

Una volta scelti i colori, potete utilizzare l’utilissimo simulatore on line www.colortrainer.it, che vi permette di caricare le foto delle stanze di casa vostra e di “dipingerle” con i colori scelti, cosi da poterne verificare l’effetto. Qui sotto potete vedere le immagini del mio ingresso elaborate con il simulatore: ho verificato l’effetto di tre differenti tonalità di blu, dal blu tonale a sinistra, al blu scuro fino al blu vivido.

colortrainerchreon

Scegliere il colore giusto per le pareti di casa con Color Trainer #2

Il cerchio cromatico del programma Color Training

Chréon ha messo a punto un cerchio che raggruppa tutta la gamma cromatica Color Trainer. I colori primari e secondari (giallo, rosso, blu, viola, verde, arancione) sono distribuiti nei sei spicchi delle tonalità che formano cerchio, diviso a sua volta in 9 livelli concentrici che corrispondono alle gradazioni. I cosiddetti colori neutri, ovvero il bianco, il nero e sei tonalità di grigio, si trovano al centro. I tre livelli più esterni raggruppano i colori chiari, dai bianchi ai pastello, caratterizzati da saturazione minima e alta riflessione della luce. Questi colori vengono percepiti più come una sensazione che come una tinta vera e propria: le dominanti delle diverse tonalità (gialla, rossa….) sono appena percepibili ma è importante tenerne conto per l’abbinamento con altri colori, mobili e finiture.

Scegliere il colore giusto per le pareti di casa con Color Trainer #2

Bianchi/white:  la guida consiglia di utilizzarli per le parti alte delle pareti, soprattutto nelle stanze poco luminose, abbinandoli a colori più scuri della stessa tonalità.

Chiarissimi/off white: leggermente saturati, hanno lo stesso utilizzo dei bianchi, ma possono essere usati a tutta parete nelle stanze poco luminose e abbinati a colori più saturi della stessa tonalità o complementari (i colori complementari si trovano di fronte nel cerchio cromatico).

Neutri chiari/light neutral: leggermente più saturi dei precedenti e meno riflettenti, possono essere applicati a tutta parete, sia nella zona giorno che nella zona notte, soprattutto nelle camerette. Si accordano molto bene con arredi e complementi neutri o naturali.

I quattro livelli centrali raggruppano i colori con chiarezza media ma con livelli diversi di saturazione, dai pastello ai tonali.

Pastello/pale: bassa saturazione e chiarezza media caratterizzano i colori pastello, nelle sei dominanti date dalla tinta principale. Possono essere utilizzati a tutta parete in tutti gli ambienti della casa, da soli o in abbinamenti policromatici con altri pastello. Si abbinano con arredi dalle tonalità neutre e con colori leggermente più accesi dello stesso tono.

Luminosi/bright: vivaci e brillanti, questi colori sono mediamente saturi e riflettono poco più del 50% della luce. La guida consiglia di utilizzarli in piccole porzioni e a tutta altezza in ambienti in cui non si permane a lungo, come nei disimpegni o nei bagni.

Vividi/vivid: sono ancora più vivaci, e tendono a stancare con il tempo, soprattutto su grandi superfici. Adatti ad ambienti molto ampi, o per valorizzare un elemento architettonico, vanno

abbinati ad arredi neutri e naturali o in una tinta complementare.

Tonali/Tonal: con i tonali, la luce riflessa diminuisce ulteriormente. Sono riposanti perché poco saturi e indicati per abbassare la luminosità di un ambiente, soprattutto in zona notte. Sono perfetti per correggere le altezze, applicandoli sulle parti alte delle pareti. L’abbinamento suggerito è con i neutri dello stesso tono.

Scuri/dark: riflettono la luce in una quantità variabile dal 15% al 30% secondo la tinta. Caratterizzano un ambiente in modo deciso e sono adatti per ambienti ampi su una parete e in ambienti di passaggio.

Neutri/neutral: ecco una scala di nove grigi con diversi livelli di chiarezza e tonalità. Riposanti e adatti ad ambienti con arredi molto colorati e materiali diversi, si abbinano perfettamente con colori più saturi o con altri neutri in contrasto di chiarezza.

Scegliere il colore giusto per le pareti di casa con Color Trainer #2

Per oggi mi fermo qui: nella prossima puntata vedremo quali colori utilizzare nelle camerate dei bimbi.

Vi ricordo che potete richiedere le guide qui: Programma Color Trainer 

Leggi le altre puntate di Color Trainer

The post Scegliere il colore giusto per le pareti di casa con Color Trainer #2 appeared first on La gatta sul tetto.

Tags: ,

 
 

Yellow touch

Pubblicato da blog ospite in Idee, REDaddress

Un tocco di giallo acceso per rinnovare gli ambienti e dargli nuova energia. 
Un colore solare, simbolo dell’estate, che si presta ad essere abbinato a 
tante tonalità diverse,tra cui il grigio che lo mette in risalto,e a mobili
vintage o moderni. Porte,finestre,sedie…un po’di vernice e tutto sembrerà
diverso e allegro.

1/4 www.abeautifulmess.com
2 kitchen turbulences-deco.fr
3 living www.journalvisuel.tumblr.com

www.sfgirlbybay.com
www.it.paperblog.com
www.domino.com
www.insideout.com.au

bake-street.com
www.bloglovin.com
www.travelplusstyle.com
www.sumacanddutch.com

Tags: ,

 
 

Un trainer per scegliere il colore giusto per le pareti domestiche

Pubblicato da blog ospite in Decor, Idee, La Gatta Sul Tetto

Un trainer per scegliere il colore giusto per le pareti domestiche

Scegliere il colore per le pareti di casa può rivelarsi un compito arduo, tanto che, per paura di sbagliare, la maggior parte delle persone di affida ai rassicuranti tono neutri, al bianco o alle tinte pastello.

Del resto, questo timore è comprensibile: molti hanno paura di stancarsi di una tinta decisa, oppure non sanno se il nuovo colore si abbina correttamente ai mobili, o se l’ambiente può sembrare opprimente. Eppure i colori hanno un’influenza importante sul nostro umore e, se ben utilizzati, contribuiscono al nostro benessere, come dimostra la cromoterapia, che utilizza le proprietà dei colori per curare alcune patologie. Chissà quante volte, guardando le immagini dei bellissimi interni con le pareti dipinte nei colori di tendenza, avete desiderato utilizzare il vostro colore preferito per dare un tocco di freschezza e originalità alla vostra casa ma non avete osato passare all’azione; oppure siete solo indecisi nella scelta tra diversi colori perché vi piacciono tutti ugualmente.

Per questo, quando ho scoperto il programma Color Trainer mi sono entusiasmata e ho deciso di parlarvene, nella speranza di fornirvi un utile strumento per scegliere il colore giusto. Vediamo di cosa si tratta: Color Trainer è un programma di consulenza colore realizzato da Chrèon in collaborazione con Francesca Valan, designer del colore e consulente per materiali e finiture. Color trainer è composto da quattro moduli: interni, nuove decorazioni, young casa e young scuole. Per ogni modulo Chrèon ha creato una guida utile per individuare il colore adatto ad ogni esigenza specifica. Le guide si possono richiedere gratuitamente compilando il modulo on line, oppure presso il Color Corner nei punti vendita Chréon.

Un trainer per scegliere il colore giusto per le pareti domestiche

Tutte le colorazioni proposte dal Color Trainer sono disponibili nella gamma Confort Line della Chréon, un’idropittura di altissima qualità che punta su tre fattori importanti per il benessere: un colore vibrante grazie all’utilizzo di pigmenti pregiati , la consistenza tattile particolarmente gradevole nelle linee Framaton effetto seta e Ambiente, e le sensazioni olfattive che ricordano la freschezza dell’aria aperta.

Un trainer per scegliere il colore giusto per le pareti domesticheUn trainer per scegliere il colore giusto per le pareti domesticheUn trainer per scegliere il colore giusto per le pareti domestiche

Se siete interessati a cambiare il colore delle vostre pareti, seguitemi nei prossimi post dedicati all’argomento: di volta in volta vi spiegherò come funzionano nello specifico le fantastiche guide del programma, dalla cameretta dei bimbi alle altre stanze, fino alla guida speciale sulle tante decorazioni che si possono creare sulle pareti per dare un tocco unico e contemporaneo alla vostra casa. Inoltre farò un esperimento on line per verificare l’effetto del colore in una stanza della casa, con l’aiuto del simulatore che potete trovare sul sito.

 

 

 

The post Un trainer per scegliere il colore giusto per le pareti domestiche appeared first on La gatta sul tetto.

Tags:

 
 

Wilson & Morris: pitture da (A) mare

Pubblicato da blog ospite in Decor, Dettagli Home Decor
Le Pitture Estate 2017 di Wilson&Morris


Wilson & Morris, giovane e dinamica realtà italiana nel settore delle pitture decorative, è nata con l’idea di proporre un vero e proprio stile di vita all’insegna del colore e dell’emozione.

Dietro ogni sfumatura firmata Wilson & Morris vi è infatti una ricerca costante di ispirazioni in linea con i trend del momento.

Il brand, che nel “blu tempesta” ha trovato il proprio colore di riferimento, presenta per la stagione estiva proprio una palette cromatica composta da cinque tonalità di blu. 


Le Pitture Estate 2017 di Wilson&Morris

Una selezione di sfumature da quelle più delicate a quelle più intense che ricordano l’estate e il mare. Colori che trasmettono calma, pace e aiutano a rilassarsi, ideali in tutte le case anche in città.

Pitturare una o più pareti, giocando con queste sfumature e con i contrasti, può trasformare la propria abitazione in un luogo magico e accogliente. Sono tonalità che soprattutto accostate al bianco, candido ed etereo, si mostrano in tutto il loro fascino decorativo ed emozionale:

Le Pitture Estate 2017 di Wilson&Morris
1084 Nautical Blue 

Le Pitture Estate 2017 di Wilson&Morris
1085 Shady

Le Pitture Estate 2017 di Wilson&Morris
 1089 Nocturnal Sea 

Le Pitture Estate 2017 di Wilson&Morris
2013 Ariel 

Le Pitture Estate 2017 di Wilson&Morris
2014 Tempesta

Queste pitture sono disponibili in tre finiture: Emulsion Matt (pittura a base acqua dall’aspetto opaco e vellutato al tatto adatta a pareti e soffitti interni), Emusion Eggshell (smalto con finitura a guscio d’uovo, opaca, liscia, lavabile adatta a pareti e supporti in legno e metallo, incluso i radiatori) e Osmos (pittura a base d’acqua con finitura opaca e semicoprente con effetti di trasparenza e patinature uniche, adatta a tutte le superfici).  


Per maggiori informazioni www.wilsonmorris.it


Tags:

 
 

Estate: pensieri a tinte pastello

Pubblicato da blog ospite in Design tra le Righe, Idee

Estate_Viaggiare o stare fermi. Il dilemma di ogni anno. Le vacanze estive sono spesso l’occasione per fare bilanci. Si fa un punto e si va a capo. Almeno per me. Agosto è un mese di riflessioni, si ha più tempo per pensare lontani dagli impegni quotidiani. Si fanno progetti, alcuni andranno a termine mentre altri rimarranno custoditi nel famoso cassetto dei segreti. Segreti non solo per gli altri ma “purtroppo” per se stessi. Spesso si ha paura di affrontare nuove sfide e così si preferisce rimanere saldi sul proprio posto.

Credit by Graphicstranslation.tumbrl.com

Immagino l’estate come un colore, precisamente a tinte pastello che può con estrema delicatezza trasmettere energia e vitalità. 

Credit by Behance.net

Un racconto di intrecci pensierosi, di attimi senza fine, di impeto e di quiete. Un agosto dove ogni giorno mi alzo con un’idea, con la voglia di organizzare e di creare. Perché non fermare il pensiero? Perché anche così mi rilasso, perché soffermandomi sui dettagli o mossa dalla curiosità mi distraggo dai “veri pensieri”.

Pensieri come nuvole all’orizzonte, ci saranno sempre anche quando non li cerchiamo… Non sfuggite da loro, fanno bene, sono stimoli e fanno sentire liberi.

Credit by Behance.net

Estate_Pensieri a tinte pastello.

Tags:

 
 

Una guida perfetta per scegliere il colore delle pareti

Pubblicato da blog ospite in Decor, Idee, Non Ditelo all'Architetto

Colori e decorazioni unici per ogni ambiente

Chrèon è il brand di Lechler dedicato al settore delle pitture per gli ambienti domestici, una proposta completa di prodotti e servizi e la cosa che mi ha colpito di più è proprio l’attenzione che l’azienda dedica allo studio delle nuove tendenze e decorazione, oltre che alla qualità dei prodotti.

Color design è il nuovo concept di Lechler che lega lo sviluppo della chimica all’evoluzione del linguaggio del colore ed è così che, sulle nuove guide, l’azienda ci propone non solo bellissimi e attualissimi colori (rappresentati in un cerchio che rende la comprensione rapida e veloce) ma anche una guida veloce per realizzare le decorazioni più trendy, anche con un semplice fai da te.

Troviamo le mie amate boiserie (chiamate horizon) regolari o irregolari, le righe e le decorazioni geometriche (bellissime).

La guida illustra benissimo le varie tonalità di colore indicando anche le zone e le pareti a cui sono più adatte, non è una sviolinata, ma proprio la verità: una guida utile anche ai professionisti (ditelo all’architetto sta volta) comoda e semplice.

Anche il sito è utilissimo e ci aiuta a vedere una fotorealizzazione dell’ambiente che vorremmo ridipingere

dipingere le pareti con color trainer

Decorazione horizont irregolareguida color trainer

Guide color trainer

Fai da te con semplici strumenti e indicazioni precise presenti sulla guidadipingere le pareti con motivi geometrici

Decorazione geometricaguide color trainer

Un modo semplice per creare i giusti abbinamenti

 

Decorazione strips

Io credo che sceglierò il pale green per dipingere una parete della mia micro casetta al lago; i colori pale, pastello, hanno una chiarezza media e saturazione bassa, per il loro valore di riflessione possono essere utilizzati su tutta la parete sia nella zona giorno che notte, si accordano molto bene con arredi dalle tonalità neutre.

Per quanto mi riguarda un colore deciso ma non eccessivo date le piccole dimensioni della casetta e la poca luce.

Nel cerchio dei colori troviamo in ordine 1 i bianchi, 2 i chiarissimi, 3 i neutri chiari, 4 i pastello, 5 i luminosi, 6 i vividi, 7 i tonali, 8 gli scuri e 9 i neutri; i primi quattro si adattano a tutti i tipi di ambienti, il 5 e il 6 sono colori intensi e protagonisti, consigliati su una sola parete o elemento architettonico che si vuole valorizzare. Il 7 e 8 sono colori scuri adatti ad ambienti luminosi.

La gamma dei chiarissimi è interessante poiché le dominanti nelle diverse tonalità (giallo, arancione rosso, verde, blu…) sono molto leggere e conferiscono una sfumatura particolare alle pareti bianche; sostituiscono, dunque, i bianchi qualificando cromaticamente l’ambiente.

Allo stesso modo sono molto affascinanti i colori tonali, che vengono concepiti in secondo piano, simulando le zone d’ombra, riposanti per la vista ed indicati per abbassare la luminosità eccessiva

I tonali utilizzati nella parte superiore delle pareti molto alte, modificano la percezione dello spazio, correggendo le altezze; si suggerisce di abbinarli ai loro colori neutri corrispondenti. 

La guida poi si divide in ambienti, bagno, camera da letto, soggiorno, spazi bimbi, dando tanti utili suggerimenti…non so se avete capito ma mi sono esaltata!!!! Certo, come sapete per me le regole non esistono e non dico che bisogna seguire queste istruzioni come una Bibbia ma si tratta senza dubbio di utilissimi consigli soprattutto per i non addetti ai lavori, ma possono essere d’aiuto anche a noi, perché un’azienda così attenta alle esigenze dei consumatori e che si spiega in modo così chiaro e piacevole, non può che essere una valida amica per tutti.

guide color trainerA seconda del colore scelto cambia l’atmosfera

Prove di colore…

Fonte: www.bloglovin.com

Fonte: www.bloglovin.com

Fonte www.bloglovin.com

Il cerchio per la selezione dei colori di Color trainer

Amica anche dei nostri piccoli poiché Color Trainer ha realizzato anche il cerchio cromatico young casa, studiato per soddisfare le esigenze visive e percettive dei bambini dalla nascita ai 10 anni e che è in continuo mutamento. Così troviamo indicazione per gli spazi dai 0-3 anni dedicati al sonno e ai primi giochi, poi i 3-6 anni, uno spazio quasi interamente dedicato al gioco ed in fine gli spazi per i 6-10 anni per il gioco e lo studio.

Color trainer è molto attento ai luoghi per i più piccoli

Il cerchio dei colori dimensione bimbo

Insomma Color trainer è attenta alle esigenze di tutta la famiglia…e anche delle interior designer!

L’articolo Una guida perfetta per scegliere il colore delle pareti proviene da Architettura e design a Roma.

Tags:

 
 

Imbiancare casa: come scegliere il colore giusto per ogni ambiente domestico

Pubblicato da blog ospite in Dettagli Home Decor, Idee
Color Trainer di Chreon Lechler

Rinnovare casa tinteggiando le pareti con nuovi colori è la scelta perfetta, ma per ottenere un risultato di successo è importante scegliere il colore più adatto per ogni stanza. Scopri come è facile scegliere il colore giusto.


Se avete deciso di abbandonare il tradizionale bianco per le pareti, la scelta dei colori dovrà essere fatta con attenzione al fine di evitare errori che vi faranno perdere tempo prezioso e denaro!

Scegliere il colore giusto per ogni ambiente domestico non è solo una questione di gusto personale, ci sono infatti molti altri fattori da valutare, come la dimensione della stanza, la sua funzione, la luce e, naturalmente, lo stile dell’arredamento presente in ogni stanza.


Color Trainer di Chreon Lechler

Abbiamo più volte parlato di come il colore influisce sulla percezione dello spazio, ad esempio, per far sembrare visibilmente più ampia una stanza si consigliano colori chiari e luminosi, mentre per far apparire più basso un soffitto molto alto meglio optare per un colore scuro. E’ importante inoltre ricordare che i colori scuri tendono ad assorbire maggiormente la luce, mentre i colori chiari, al contrario, aumentano la luminosità dello spazio grazie alle loro proprietà di riflessione.

Per scegliere il colore giusto per ogni ambiente domestico, Chreon, il brand di Lechler S.p.A per il settore delle pitture decorative, ha sviluppato un interessante programma: “Color Trainer”. 
Nato in collaborazione con Francesca Valan, designer del colore e consulente per materiali e finiture, Color Trainer è un valido strumento che fornisce indicazioni, suggerimenti e tutte le informazioni tecniche che consentono di scegliere il colore giusto per le pareti di casa e la finitura più indicata.


Color Trainer di Chreon Lechler

Color Trainer di Chreon Lechler
 Color Trainer di Chreon Lechler

I colori sono suddivisi a seconda dell’ambiente di casa in cui possono essere utilizzati: Color Trainer Interni, ad esempio, rende semplice e veloce la scelta dei colori delle pareti per i diversi ambienti della casa, come cucine, ingressi, salotti, bagni, camere da letto, inoltre, nelle pagine finali della guida è disponibile una sezione dedicata agli abbinamenti consigliati fra mobili in legno, pavimenti in parquet e colore delle pareti; Color Trainer Young Casa è un approfondimento dedicato espressamente ai colori per le camerette e gli spazi gioco dei bambini, che tiene anche conto della loro percezione visiva a seconda dell’età.


Color Trainer di Chreon Lechler

Per chi invece è alla ricerca di nuove soluzioni decorative per le pareti di casa, è utile sfogliare la guida Color Trainer Nuove Decorazioni, che propone innovative modalità di decorazione degli ambienti domestici che lasciano libertà alla propria creatività. Gli spazi interni sono cambiati, ci sono meno ingombri e pareti più libere e le nuove decorazioni sono perfette per riempire questo vuoto senza occupare spazio prezioso. 

Color Trainer di Chreon Lechler
decorazione HORIZON irregolare 
In questa guida sono proposte tre nuove decorazioni, Horizon, Stripes e Drawings, ciascuna corredata da immagini di ambientazioni, consigli sui possibili accostamenti dei colori e suggerimenti sul prodotto da utilizzare. All’interno della guida sono inoltre disponibili pratici consigli per applicare le decorazioni in modo semplice e veloce, quali strumenti utilizzare e le istruzioni da seguire passo dopo passo per un risultato di successo.

Color Trainer di Chreon Lechler

Per usufruire del servizio di consulenza è sufficiente recarsi presso un punto vendita Color Trainer oppure è possibile caricare una fotografia degli ambienti da rinnovare direttamente sul sito www.colortrainer.it. La consulenza personalizzata sarà completamente gratuita. A carico del cliente sarà solamente, in caso di acquisto, il costo delle vernici. Utilizzando il simulatore disponibile sul sito si potrà inoltre creare un coupon sconto da presentare in uno dei punti vendita Color Trainer.

Se desiderate richiedere le guide cartacee di Color Trainer potete farlo cliccando qui, sono gratuite e si possono ritirare, dopo averle ordinate, presso il distributore più vicino.

Tags:

 
 

360 shades of….Linara

Pubblicato da blog ospite in +deco, Decor

Stai cercando una stoffa di un colore particolare? Sei fortunata, Romo ha recentemente aumentato l’assortimento di tonalità della sua famosa collezione Linara e adesso puoi scegliere fra 360 sfumature (non scherzo, quasi una per ogni giorno dell’anno!).

Il tessuto è un misto di cotone (63%) e lino (37%) per cui ha la consistenza materica del lino ma tutta la lavabilità del cotone.

Anche se rispetto il brand Romo e riconosco il valore dei suoi tessuti, non mi è mai capitato di usare uno dei loro prodotti perchè non sono il mio stile ; comincerò però adesso a prendere Linara, vista la sua scelta di colori unica.

L’altezza del stoffa è di 140 cm, un altezza standard per il cotone e lino e il prezzo è abbordabile (non mi piace indicare il prezzo quando non c’è un prezzo raccomandato ma diciamo che è generalmente poco sotto i 50 euro e 40 pounds).

The post 360 shades of….Linara appeared first on Plus Deco – Interior Design Blog.

Tags: ,

 
 

Tendenze: arredare con il blu Niagara

Pubblicato da blog ospite in Decor, La Gatta Sul Tetto
Tendenze arredare con il blu Niagara camera da letto

Elegante, rilassante, ricco e casual allo stesso tempo: è il Niagara di Pantone, uscito dalla palette primaverile e indicato come colore dell’anno da AkzoNobel e Dulux con il nome Denim Drift.

Si tratta di un blu denim classico con punte di viola e grigio, un colore indubbiamente affascinante e di carattere, capace di dare agli interni un tocco di stile, senza essere troppo impegnativo. Niagara è perfetto sia per le pareti che per gli arredi e i complementi: essendo comunque un colore scuro, ricordate sempre la seguente regola d’oro:

nella nostra percezione, i colori chiari “allontanano” le superfici, mentre i colori scuri le “avvicinano”.

Per ambienti ampi quindi, non ci sono controindicazioni ad utilizzare Niagara su tutte le pareti; in caso contrario, si possono tinteggiare solo alcune porzioni verticali o orizzontali. A mio personale parere, ci può essere un’eccezione: un ambiente piccolo come il bagno o un disimpegno possono essere trattati con colori scuri, visto che non sono zone in cui non si soggiorna a lungo. 
Se invece volete dare un nuovo look alla vostra casa senza intervenire sulle pareti, potete optare per mobili e complementi, sia in stile moderno che retrò: Niagara è un colore sofisticato ma molto versatile, capace di dare personalità a tutti gli ambienti.
Tendenze arredare con il blu Niagara cucinaTendenze arredare con il blu Niagara  salotto
Tendenze arredare con il blu Niagara bagno

Abbinamenti suggeriti

Dal punto di vista degli abbinamenti con altri colori, non ci sono limitazioni, purché siano opachi e leggermente desaturati. Come potete vedere dalle immagini, l’abbinamento più raffinato è quello con il bianco e il grigio chiaro, entrambi nelle gradazioni più calde. In contrasto, utilizzate piccoli tocchi di rosso o di senape; per il nero puntate sull’antracite, mentre l’accostamento con il legno naturale, sia chiaro che scuro, dona una nota di calore.
Tendenze arredare con il blu Niagara palette
Tendenze arredare con il blu Niagara  palette
Potrebbero interessarti anche:
Crediti foto copertina: Elle decor
collage: 1//Elle decor UK, Laura Gaskill   2//Entrance, Pinterest  3// Signature Hardware, Molly Culver

Tags:

 
 

Green good vibes: restyling dell’ingresso con Wilson & Morris

Pubblicato da blog ospite in ChiccaCasa, Decor

C’è un posto bellissimo nel mio mondo immaginario. È un posto dal profumo fruttato, pieno di fiori rosa, in uno sfondo tenue, verde eucalipto. Ci sono cactus e nuvole soffici e c’è tanta luce.

Il verde è il mio colore del cuore. L’unico con cui posso vivere, senza mai stancarmi.

È il colore delle piante, di cui sto imparando a prendermi cura. Le stesse in grado di aggiungere movimento e brio a qualunque ambiente.
Il verde è una tinta magica e viva, piena di energia positiva.

Il verde ha bussato alla mia porta nelle vesti di una scatola firmata Wilson & Morris.
All’interno, una latta azzurro polvere che dice “Emozionati con il colore”. Curiosa, la apro con l’entusiasmo di una bambina davanti ad un barattolo di caramelle.


Cinque carinissime mini-latte, in altrettante sfumature di verde, ad aspettarmi.
Senza esitare le ho aperte tutte ed ho lasciato fantasia e colore viaggiare liberamente.

Quelle tinte così belle da meritare di stare in prima fila nel coro dei colori, sono ora nella Casetta, sulla prima porzione di parete che si vede aprendo la porta d’ingresso.

Ma cosa è successo nel frattempo?
Ho pensato che avrei voluto vedere quelle tinte ogni giorno, quindi ho deciso di che dovevano stare all’ingresso, vicino al divano.

Ho scelto di realizzare dei disegni geometrici, nitidi in nuances differenti.
Ho fatto uno schizzo del mio progetto immaginario e poi ho disegnato sulla parete con lo scotch di carta. Per il cerchio, ho ricalcato la sagoma del mio tavolino da caffè sulla parete e, poi, ne ho ricavato uno stencil di carta da forno, con il quale mi sono aiutata per dipingere i bordi con precisione.
Le figure geometriche sembrano sovrapposte. In realtà ho pitturato prima quelle visivamente esterne e poi le parti in vista di quelle che sembrano essere poste dietro le prime.


L’ingresso ora è più fresco, ricco di carattere e accogliente. Inoltre, sono finalmente riuscita a mascherare il quadro elettrico che proprio non mandavo giù.

Le emozioni legate al verde sono la tenacia e l’equilibrio. Le cinque sfumature sulla parete, mi ricorderanno ogni giorno di lasciare che facciano parte del mio lifestyle.




Ti piacciono queste nuances di verde? Sono Le Pitture di Wilson & Morris. Sono facili da stendere e disponibili in più di 100 tonalità!


Ecco i codici di quelle che ho usato per trasformare il mio ingresso.
P.s. Mi sono lasciata prendere la mano e le ho utilizzate anche sui vasetti! Un perfetto DIY per conferire un mood estivo alle piantine!
#emozionaticonilcolore #pitturedecorative #wilsonmorris
http://chiccacasa.blogspot.com/feeds/posts/default?alt=rss
Tags:

 
 




Torna su