Trend alert: Gen Z Yellow vs Millenial Pink

Pubblicato da blog ospite in Idee, La Gatta Sul Tetto

 

Lo abbiamo visto dominare le passerelle Primavera/Estate 2018 e fare occhiolino sui profili Instagram delle star e degli artisti più in voga: è il Gen Z Yellow.

Forse ne avete già sentito parlare, soprattutto se seguite l’universo fashion, come del colore che porrà fine al dominio del Millenial Pink, anche se per ora questa sofisticata palette non sembra voler cedere il passo: ne avevo già parlato in un post nello scorso novembre (Il Millenial Pink ancora al top). Eppure, qualcosa si muove anche nel mondo dell’interior design: il giallo si sta facendo strada lentamente, ma c’è da scommettere che entro la fine dell’anno sarà impossibile non notare la sua presenza. Sopratutto se, come è accaduto per il Millenial Pink, il giallo sarà il colore preferito di un’intera generazione, la Gen Z appunto, quella dei nati più o meno a cavallo dell’anno 2000.

Gen Z Yellow Mural Wallpaper

Tendenza passeggera o fenomeno culturale?

Mentre mi documentavo sul Gen Z Yellow, sono giunta alla conclusione che, a differenza dei vari trend stagionali e passeggeri, dettati un po’ dall’alto dai vari istituti di previsione, l’affermarsi di un colore “generazionale” è un vero e proprio fenomeno culturale, legato alle scelte di artisti o filmaker, come nel caso del regista Wes Anderson che “colorò” con il Millenial Pink il suo film Grand Budapest Hotel. Per ritrovare le radici del Gen Z Yellow bisogna spingersi nel cuore di Harlem, dove gli artisti del collettivo Art Hoe utilizzano questo colore per simboleggiare la lotta contro la discriminazione razziale e per libertà artistica e d’espressione. Il giallo proposto da Art Hoe non è, come il Millenial Pink, un unico colore: si tratta di una palette che va dai gialli freddi come il canarino, il mimosa, il limone, fino ai gialli più caldi come l’ocra o il senape.

Il Gen Z Yellow negli interni

Come prevedibile, il giallo sta prendendo piede anche nell’arredamento e nella decorazione d’interni, anche se, a ben vedere, lo abbiamo visto spesso negli ultimi anni colorare gioiosamente alcuni arredi e complementi.

Trend alert Gen Z Yellow vs millenial pink

Ahre.se//FusionD Studio

Integrare questo colore vivace ed energico negli interni è una faccenda tutt’altro che facile: per la psicologia del colore, il giallo infonde ottimismo e gioia di vivere, favorisce la concentrazione e porta luminosità e calore all’ambiente. Tuttavia, se usato in dosi elevate, può essere un po’ stancante per la vista. Per le pareti, sono perfette le tonalità più chiare per tinteggiare gli ambienti della zona giorno; in alternativa, potete scegliere una carta da parati, come quelle della nuova collezione di MuralsWallpaper:

Trend alert Gen Z Yellow vs millenial pink murals wallpaper

In ambienti come il bagno o la cucina il giallo si ripresenta, dopo anni di oblio, nelle collezioni di quasi tutte le case produttrici di ceramiche.

Trend alert Gen Z Yellow vs millenial pink

India Mahdavi//HomesForSale MinnesotaRealEstate

Per quanto riguarda i mobili e i complementi d’arredo, c’è davvero l’imbarazzo della scelta. Personalmente adoro le sedute in giallo, dai divani e dalle poltrone fino alle sedie in plastica: ecco la versione in velluto giallo della poltroncina LOAFER SC23 di &tradition, design Space Copenhagen, presentata allo scorso IMM di Colonia.

Gen Z Yellow vs millenial pink poltrona velluto giallo space copenhagen
E Che dire di questi cuscini firmati da India Mahdavi, una delle mie designer preferite? Sembra che il sole si sia posato sul divano!

Gli abbinamenti

Il giallo è uno dei pochi colori che si abbina meravigliosamente a quasi tutte le tinte dello spettro. Analizzando i trend del momento, forse gli accostamenti più indicati sono quelli che lo vedono in tandem con le gradazioni del Millenial pink e con tutti i colori pastello, dall’azzurro al verde al lilla.

Gen Z Yellow vs millenial pink

@autumnhachey

Per una palette dai colori più decisi, si può per esempio pensare ad un giallo senape accostato ad un blu petrolio, a un verde foresta, o al nero in piccole dosi e accompagnato da altri colori neutri, come il bianco, il grigio o da un materiale passe partout come il legno chiaro naturale. Del resto, se da un lato le palette pastello hanno dominato negli ultimi anni, per il futuro si prevedono interni multicolor con accostamenti di colori primari, di cui il giallo fa parte.

Gen Z Yellow vs millenial pink

Doherty Design Studio

Ne parlerò prossimamente a proposito del revival del neoplasticismo di Piet Mondrian.

[*] Crediti foto copertina: cerlovers.com

Ti é piaciuto questo post? Allora non perderti i prossimi, iscriviti alla newsletter de La gatta sul tetto: niente paura, non ti inonderò di messaggi: riceverai solo una e-mail mensile che riassume i post del blog.  Basta cliccare qui e inserire il tuo indirizzo e-mail:

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Tags:

 
 

Come dipingere le pareti di casa: dalla scelta del colore alla realizzazione

Pubblicato da blog ospite in Rooms Interior Design Lab

Dare nuovo smalto ai muri delle nostre case è spesso la scelta vincente se si vuole rinnovare gli spazi in cui si vive senza stravolgerli completamente. Tinteggiare le pareti è infatti una operazione che si dovrebbe fare periodicamente per far sì che gli spazi mantengano una sensazione di “nuovo”, ma è anche un espediente efficace per portare una ventata di novità e cambiare radicalmente l’aspetto della nostra abitazione.  Ma, come si dice, tra il dire e i fare c’è di mezzo il mare, e quella della scelta del colore non è per nulla un’operazione facile come potrebbe sembrare. Gli aspetti da considerare sono infatti sia di tipo pratico/tecnico, sia soprattutto di tipo progettuale, poiché il mercato ci offre tantissimi tipi di pittura e colori tra cui scegliere ma non tutti sono adatti al contesto in cui devono essere inseriti. Vediamo insieme i vari step da affrontare prima di cimentarci in questa stimolante operazione di restyling!

Toni caldi o freddi?
Sto per darvi una pessima notizia, ma il vostro gusto in fatto di colori non c’entra nulla con l’interior decoration. Lo so, sono spietata.
Per scegliere la tinta giusta bisogna che teniate in considerazione prima di tutto la dimensione dello spazio: vale infatti la regola generale per la quale i colori scuri e quelli caldi rimpiccioliscono mentre quelli chiari e freddi allargano. Inoltre, non sempre quella di dipingere tutte le pareti dello stesso colore è una scelta azzeccata. Se avete necessità di rimpicciolire una stanza dispersiva o dare ariosità ad un monolocale ci si può concentrare su una o due pareti per raggiungere l’effetto desiderato. Io comunque consiglio sempre di stare sui toni neutri, che non vuol dire rinunciare al carattere:  un tortora scuro sulla parete corta di una stanza lunga e stretta sarà sicuramente d’effetto!

immagini via Pinterest


Fare attenzione al pavimento

Il pavimento viene bistrattato da tutti quando si sceglie il colore dei muri, ma incide moltissimo sulla percezione della stanza. Pavimenti con effetto pietra o marmo si armonizzano con una varietà  maggiore di tinte, mentre se avete un pavimento sui toni del beige con fuga grigia o scura state particolarmente attenti perché sta male con quasi tutti i colori. In questo caso più che mai una palette neutra è la vostra migliore alleata.

immagini via Pinterest


Stile dell’arredamento

Se siete pazzi per lo stile classico ma anche amanti dei colori brillanti beh, è ora di trovare un compromesso. Se qualcuno vi dice che un bel colore acceso ravviva un ambiente dall’aspetto antiquato, non dategli troppo ascolto. Anche in presenza di un arredamento moderno, che solitamente ha materiali che si prestano maggiormente ad accostamenti più arditi, sconsiglio sempre di scegliere colori forti per pitturare la propria casa se non si è seguiti da un professionista. Se proprio non volete rinunciare ai rossi e ai verdi allora optate per le tinte polverose, non brillanti. I muri (così come il pavimento) dovrebbero essere come una quinta scenica pensata per far risaltare gli arredi e quindi gli spazi; se il colore è talmente invadente da “mangiarsi” tutto quello che gli sta attorno allora è il caso di valutare altre scelte: l’effetto pugno in un occhio è dietro l’angolo.

immagini via Pinterest


Tessili

Non dimentichiamoci delle tende, dei cuscini e dei tappeti, tutte cose che contribuiscono molto a dare carattere alle nostre case. Anche in questo caso vale lo stesso discorso fatto per i mobili: i toni dei muri devono esaltare gli oggetti presenti nelle stanze, quindi cercate di scegliere tinte che si armonizzino con questi fondamentali complementi d’arredo.

immagine via Pinterest


Materiali ed effetti

Come dicevo prima, i materiali a disposizione per tinteggiare le nostre pareti sono veramente moltissimi. Per la scelta di quello più adatto fatevi consigliare dal rivenditore, a volte la scelta del materiale sbagliato ha delle conseguenze sulla salubrità dei muri. Inoltre non lanciatevi in tecniche che non conoscete, se desiderate avere un effetto particolare e volete che sia fatto a regola d’arte c’è bisogno di un professionista.

immagini via NaturaboyaBericalce 


Realizzazione

Una volta scelta il colore, stabilito quali muri tinteggiare e che tipo di effetto vogliamo siamo pronti per iniziare a pitturare la casa. Ricordatevi che i muri vanno preparati prima di essere tinteggiati, potete vedere come qui. Controllate di avere tutti gli attrezzi necessari prima di cominciare così da non dovere lasciare lavori a metà: teli di plastica e carta di giornale, rullo e pennelli, scotch di carta e carta vetrata, ma anche una mascherina e dei guanti.

Per prima cosa mettete i teli a terra e radunate i mobili nel centro della stanza, coprendoli.  Lo scotch servirà a delimitare la parte che andrete a dipingere, cercate di metterlo il più dritto possibile. Si dipinge prima il soffitto e poi le pareti, per non rischiare di macchiare i muri quando si passa il rullo. Per ottenere un bell’effetto omogeneo ci vogliono almeno due mani di colore, ma se la parete di partenza non è bianca o intonacata potrebbero volercene qualcuna in più.
Buon lavoro!





Tags:

 
 

Bagni rosa con elementi a terrazzo

Pubblicato da blog ospite in +deco, Decor

Ci sono alcune cose che mi sono sempre piaciute a prescindere dal fatto che vadono di moda o no. Mi sono sempre piaciuti – tanto per fare qualche esempio- gli anelli da uomo tipo stemma di famiglia, gli oli per il corpo, i pantaloni a zampa, le ceramiche mediterranee, i muri rosa e i pavimenti a terrazzo.

I miei nonni avevano i più bei pavimenti a terrazzo che abbia mai visto. Erano formati da pietre di fiume invece che da segmenti di marmo o granito o quarzo, sempre amalgamati con un legante (generalmente calce mischiata con delle graniglia e cocciopesto).

Il legante era nero nelle zone living, azzurro chiaro in cucina, bianco/beige nelle camere da letto abbinato a sassi di diversi colori. Erano dei pavimenti meravigliosi che ho sempre amato.

Visto, quindi, che da sempre sono appassionata di muri rosa e di pavimenti a terrazzo e visto, anche, che i muri rosa e i pavimenti a terrazzo sono tornati di gran moda, ho pensato bene di presentarvi una selezione di bagni con queste caratteristiche.

Come puoi vedere negli esempi qui sotto, l’associazione dei due elementi –rosa e terrazzo– è già molto d’impatto per questo generalmente il resto della decorazione viene mantenuta moderna e geometrica.

Mi piace molto il bagno nelle foto qui di seguito, fotografato da Yaroslav Priadka. In questo caso, i dettagli neri (i rubinetti, la cornice dello specchio e i saponi), anche se in minoranza come presenza, diventano il punto focale dello spazio.

Verde e azzurro polvere sono spesso usati a complemento in spazi rosa, come vediamo in altri esempi.

Mi piace  l’idea di estendere il pavimento a terrazzo fino ad un’altezza di 120/130 cm come nel progetto dello studio Concertina.

Se poi non puoi o non vuoi cambiare il pavimento o parte dei rivestimenti, puoi sempre inserire arredi a terrazzo (o meglio che simulano il terrazzo) come gli sgabelli o la vasca nella terza foto dall’alto.

Photo by Yaroslav Priadka

Photo by Yaroslav Priadka

Stump stool from Fenton & Fenton

Project by Bergman & Co

Bathroom designed by Iya Turabelidze of Concertina

Bathroom designed by Iya Turabelidze of Concretica

Interior by Studio Esteta

Interior by MOPS

My grandparents’ floor

SalvaSalva

SalvaSalva

SalvaSalva

SalvaSalva

The post Bagni rosa con elementi a terrazzo appeared first on Plus Deco – Interior Design Blog.

Tags: , ,

 
 

Coppie di colori: giallo e grigio!

Pubblicato da blog ospite in Voglia Casa

Apparentemente posti agli antipodi della gamma dei colori, il giallo e il grigio possono combinarsi per dar vita a idee alternative e particolari. Utilizzati indifferentemente in qualsiasi stanza della vostra casa potranno dar luogo a soluzioni d’arredo uniche  e di grande effetto.

Abbinare grigio e giallo!Mescolando i complementi e gli accessori con le colorazioni di pareti e pavimenti avrete l’opportunità di creare ambientazioni quasi scenografiche che colpiranno di sicuro i vostri ospiti.

Abbinare grigio e giallo!

Modernità, giovaninezza, easy ma anche eleganza. Ecco le sensazioni che trasmettono insieme questi due toni, passando dai complementi più classici per arrivare a mobili contemporanei e all’avanguardia.

Abbinare i colori: grigio e giallo!

Abbinare i colori: grigio e giallo!

Non solo tra le mura domestiche queste tonalità trovano la loro ispirazione…in ufficio dove si trascorre la maggior parte della giornata, diventano i protagonisti per spazi allegri, confortevoli e di classe!

Abbinare i colori: grigio e giallo!

 

Abbinare i colori: grigio e giallo! Abbinare i colori: grigio e giallo!

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

380100_319929541366344_100000479024183_1301406_228144087_n

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

AMARELO COM PRETO6

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

dwell

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

giallo e grigio (2)

 

 

 

 

 

 

 

giallo e grigio (9)

 

 

 

 

 

 

 

 

1-air-di-mod---187024_650x0

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

giallo e grigio

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Tags: ,

 
 

Arredare un open space moderno: grigio e arancio ruggine

Pubblicato da blog ospite in ArredaClick, BlogArredamento Aziende, Interiors

SOS nuovo appartamento da arredare:

Devo arredare il mio appartamento con zona giorno open space (cucina a vista, zona pranzo, zona relax), disimpegno di servizio (qui vorrei ricavare un comodo angolo lavanderia), camera matrimoniale, bagno con finestra e vasca, ampia veranda con affaccio sul giardino. Mi potete aiutare?

Progetto appartamento completo

Il committente

Cristiano, un ragazzo milanese al passo con i tempi e attento ai dettagli, impreparato sul mondo dell’arredamento e del design ma aperto ai mille vantaggi dell’online e soprattutto della progettazione online. Per arredare il suo nuovo appartamento Cristiano ha chiesto l’aiuto di Elisa Monico, ingegnere e interior designer, fondatrice e titolare dello studio di progettazione EasyRelooking, attiva in tutto il nord Italia, per lo più nell’hinterland milanese.

L’appartamento

Siamo a Milano,  zona Parco Vittoria, in un moderno complesso residenziale di recente costruzione, al piano terra.
L’appartamento è costituito da un ampio open space con cucina a vista, soggiorno / salotto, disimpegno, bagno e camera matrimoniale. Tutti gli ambienti sono provvisti di finestra con affaccio sul giardino di proprietà. La zona giorno è dotata di porta finestra attraverso la quale accedere ad una veranda e al giardino privato.

Gli arredi già presenti

L’appartamento è già provvisto di alcuni elementi: pavimento parquet in legno posato in tutta la casa, ad eccezione del bagno; bagno con rivestimento con piastrelle grandi grigi su pavimento e pareti, fughe piastrelle bianche, soffitto bianco; cucina lineare con pensili bianchi, basi e colonna frigorifero grigio scuro, top bianco; pavimento veranda rivestito con lunghi listelloni di legno marroncino.

Le richieste del committente

Progetto d’interni completo per l’arredamento di casa e veranda, i mobili da inserire e la loro disposizione, i colori degli arredi e delle pareti.
Cristiano ha chiesto ad Elisa di avere un occhio di riguardo per i colori: pochi e non accesi, meglio concentrarsi sul grigio, neutro, elegante e facile da abbinare ad una tonalità calda.

Il progetto di Easy Relooking

Il mood è presto definito: mobili grigi con tocchi di colore caldi e neutri sparsi qua e là, arredamento moderno e funzionale, pochi mobili ma studiati per il massimo ingombro e la miglior resa estetica. Piantina progetto realizzata da Easy Relooking

In questo articolo ci concentriamo sui mobili della zona giorno, in particolare sulle scelte cromatiche e sulla tinta d’accento. In un secondo articolo parleremo della zona notte e di come EasyRelooking è riuscita a progettare armadiature su misura e a ricavare numerosi spazi contenitore per il guardaroba e la zona lavanderia.

 

Torniamo al progetto. Quali sono le controindicazione di un ambiente tutto grigio? L’appartamento potrebbe risultare anonimo e poco accogliente, l’arredamento minimal e poco ricercato.
Per scongiurare questi effetti e per soddisfare le richieste del cliente, Elisa ha pensato di scegliere mobili e complementi grigi e di scaldare l’ambiente con pareti color ruggine. Carattere e personalità assicurati.

Il colore ruggine

Il color ruggine è una calda sfumatura tendente all’arancio, un mix di arancione, rosso e marrone che assomiglia al metalo ossidato – arrugginito – per dirla con lo stesso nome.
Tanto in voga sulle passerelle di moda autunnali, è una tinta ultimamente sempre più apprezzata anche nel mondo dell’interior design. È un colore profondo e intenso ma non troppo, una tinta che dona una nota vivace senza risultare troppo accesa, è versatile, è sempre attuale, è un colore sofisticato e amato da giovani e adulti.
Un arancione così speciale è destinato ad essere il protagonista dell’ambiente, per questo attenzione a non farsi prendere troppo la mano: il color ruggine sulle pareti dev’essere ben dosato, proprio come nel progetto di EasyRelooking. Una sola parete è stata interamente tinteggiata di color ruggine, altre due sono state decorate parzialmente, le pareti più ampie sono state dipinte di grigio chiaro.

Arredare la zona relax: divano con penisola, parete attrezzata porta tv, contenitori sospesi

La sfida arredativa non coinvolgeva solo la scelta dei colori (compito brillantemente portato a termine da EasyRelooking!) ma riguardava anche la scelta e la disposizioni degli arredi. Per il living EasyRelooking ha scelto:

  • divano con penisola in tessuto grigio chiaro, con piedini alti sottili in metallo rivestiti con una patina che imita il colore arancio-marrone del ferro ossidato, in perfetto abbinamento con la vicina parete effetto ruggine.
  • cuscini decorativi per divano quadrati in fiocco di poliestere. Due morbidi cuscinetti 55×55 cm in tessuto grigio in tinta con il rivestimento del divano, altri due 40×40 cm in tessuto rosso/arancione che riprendere il color ruggine, trait-d’union di tutto l’appartamento.
  • tavolino da salotto lato o fronte divano, piano rotondo, tutto in laccato opaco grigio seta.
  • mensola in legno grezzo dritta con bordi irregolari che esaltano la naturalità del materiale. Questa mensola prevede un sistema di fissaggio a scomparsa in modo da non intaccare la bellezza della parete e lasciare visibile solamente il piano d’appoggio.
  • contenitori sospesi a parete: una mensola cubo in laccato opaco grigio seta e un pensile a ribalta in laccato opaco piombo grigio scuro con sistema d’apertura push-pull.
  • parete attrezzata lunga più di 4 metri con spazio per tv sospesa. Questo mobile soggiorno è composto da basi a terra con apertura a ribalta push-pull, pannello a muro per il fissaggio del televisore e da una composizione di pensili battenti e a ribalta interrotti da due vani a giorno. C’è spazio per appendere, riporre, nascondere e anche per lasciare in bella vista. Il lungo top è pensato per appoggiare decoder, casse audio e console di gioco mentre i cestoni offrono lo spazio necessario per fogli, documenti e piccoli oggetti che si vogliono avere a portata di mano in soggiorno. Nei pensili chiusi si può riporre il servizio di piatti o di bicchieri mentre i vani aperti sono perfetti per piccoli vasetti e soprammobili.

Render realizzato da EasyRelooking: living, zona relaxDettaglio divano con tavolino e tappeto. Sulla sinistra si intravedono mensola e contenitori da parete

Arredamento per la zona pranzo: tavolo rettangolare e sedie design

Quando cucina e sala sono nella stessa stanza sorge spesso il dilemma di come separare i due locali. Non c’è pensiero più sbagliato, soprattutto se i metri quadri a disposizione e la distribuzione degli spazi non permettono una netta divisione degli ambienti. In questi casi le parole d’ordine sono continuità e armonia di stile e di colori. E poi, diciamocelo, la cucina separata dal living ha i suoi innumerevoli e indiscutibili vantaggi, ma solo con una cucina a vista puoi restare in compagnia mentre cucini e puoi decidere di sdraiarti sul divano con un occhio puntato sulla pentola sui fornelli. Se sei una persona smart, poco formale, ti piace vivere la casa e avere spesso ospiti non farti venire inutili dubbi: cucina e salotto open space sono fatti per te. Soprattutto se è lo spazio è progettato come quello di questo progetto…

Il parquet in legno posato in tutta la casa (sì hai letto bene, alcuni modelli di parquet vanno bene anche in cucina!) crea un magnifico filo conduttore tra gli ambienti. Questo dettaglio di stile, unito al colore grigio chiaro delle pareti e al bianco del soffitto creano un tutt’uno elegante e moderno. Il vero tocco di classe è però dato dalla parete color ruggine che EasyRelooking ha pensato bene di replicare anche nella zona cucina.

Al centro di questo spazio un tavolo rettangolare con gambe in legno noce canaletto e piano in vetro satinato nero, circondato da sedie di design tutte in legno rovere tinta tabacco.

Render realizzato da EasyRelooking: living, zona pranzoCucina con mobili in legno chiaro e scuro. Tavolo con sedie. Parete decorata: metà color ruggine e metà grigia

Arredare la veranda: divano e tavolino in rattan da esterni

Per l’arredamento della veranda sono stati scelti un divano ad angolo componibile in rattan e tessuto, un tavolino in coordinato con piano in vetro e due lampade di design in alluminio verniciato bianco con paralume che crea particolari giochi di luci ed ombre.
Pochi arredi ma quanto basta per rendere l’ambiente accogliente. Una veranda in cui rifugiarsi per un pasto veloce all’aria aperta, un aperitivo in compagnia, per leggere un buon libro, ascoltare della musica, rilassarsi o semplicemente per schiacciare un pisolino. Per celare lo spazio da occhi indiscreti e creare un ambiente ancor più intimo e raccolto si possono fissare ai lati dei pannelli in canne di bambù.

Dettaglio di stile: i listelloni di legno posati nella veranda richiamano vagamente il colore brunito delle pareti ruggine in casa.

Il consiglio dell’arredatore: per arredare gli spazi esterni scegli materiali e rivestimenti idrorepellenti, resistenti al calore, ai raggi UV, all’umidità, agli sbalzi termici e agli agenti atmosferici. Prediligi materiali resistenti fatti apposta per l’outdoor, come il rattan. Pulisci regolarmente tutte le superifici per mantenere intatta la loro bellezza e copri i mobili quando non li utilizzi. Per le sedute predigili rivestimenti sfoderabili che puoi lavare spesso e rimuovere quando non le utilizzi per molto tempo.

Veranda con divanetto da esterni, tavolino e lampade

Il risultato finale: le foto dell’open space color grigio e ruggine

Il risultato finale si discosta per un unico dettaglio dalle scelte fatte da EasyRelooking in fase di progettazione: il colore della parete attrezzata del soggiorno e del pensile sospeso. Nelle moodboard di progetto è stato inserito un mobile soggiorno grigio chiaro, alla fine si è optato per un grigio più scuro.

 

Parete attrezzata con porta tv sulla sinistra. Divano con penisola, tavolino e contenitori a parete sulla destra.Dettaglio della parete attrezzata in grigio scuro con cassettoni, pensili contenitore e pannello porta tvDettaglio di una parete decorata color grigio ed effetto ruggine. Contenitori sospesi a parete.Fotografia scattata dalla cucina: tavolo e sedie in primo piano, zona relax sullo sfondo

Perchè Cristiano ha chiesto un progetto d’arredo completo a EasyRelooking?

Perché EasyRelooking offre una consulenza d’interni completa e su misura. Il suo progetto è personalizzato, realizzato sulla base di gusti, esigenze e budget dei clienti e tiene conto dell’ambiente, dello studio dei colori e di tutti i mobili e complementi che si vogliono inserire. Elisa fornisce elaborati dettagliati del progetto con disegni tecnici, viste 2D e 3D, oltre a moodboard e render fotorealistici che aiutano ad immaginare il risultato finale.

Perché EasyRelooking è tra i più richiesti e apprezzati studi di progettazione di Milano e provincia, vincitore per tre anni di fila (2016, 2017 e 2018) del premio Best Of Houzz nella categoria Soddisfazione Clienti.

Perché chi arreda casa con EasyRelooking può godere di uno sconto sull’acquisto dei mobili su www.arredaclick.com e può avvalersi della consulenza di un’arredatrice professionista nelle fasi pre e post acquisto di tutti i mobili.

Perché grazie alla partnership tra EasyRelooking e ArredaClick si risparmia tempo e denaro. “Tempo” perché è l’interior designer a curare tutto il progetto, a studiare le migliori soluzioni arredative, a ricercare mobili e complementi e soprattutto ad interfacciarsi con noi di ArredaClick per la configurazione degli arredi. “Denaro” perchè si può godere di uno sconto sull’acquisto di tutti i mobili su www.arredaclick.com, sconto aggiuntivo che si andrà a sommare a quelli sempre attivi sul portale.

 

Se questo progetto ti ha incuriosito, se desideri maggiori informazioni sulla partnership o se vuoi chiedere anche tu l’assistenza di Elisa per la progettazione della tua casa clicca qui sotto.

 

Sei un Professionista e come Elisa vuoi attivare la partnership con ArredaClick? Contattaci subito e chiedi maggiori informazioni sul Programma di Affiliazione.

Tags: , ,

 
 

Un piccolo appartamento dai colori pastello a Mosca

Pubblicato da blog ospite in Coffee Break, Interiors
Questo appartamento dai colori tenui si trova a Mosca ed è stato recentemente ristrutturato per un cliente che, dopo aver vissuto per molti anni a Copenaghen, ha deciso di dare una decisa impronta in stile nordico alla sua nuova abitazione; infatti colori pastello e legno chiaro caratterizzano questi ambienti dal sapore minimale.

A small apartment in pastel colors in Moscow

This apartment, decorated with soft colors, is located in Moscow and was recently renovated for a client who, after living for many years in Copenhagen, decided to give a strong Nordic style to his new home; in fact pastel colors and light wood characterize these environments with a minimal flavor.

Via

_________________________
CAFElab | studio di architettura

Tags: ,

 
 

12 nuovi colori per il benessere in casa di Wilson & Morris.

Pubblicato da blog ospite in Decor, Design tra le Righe

Il colore è per l’interior quello che è l’acqua per il nostro corpo. Un elemento indispensabile in grado di definire lo stile degli ambienti e rappresentare il nostro gusto. Scegliere il giusto colore in casa a seconda degli spazi, dalla cucina alla camera da letto, non è una cosa semplice. L’azienda di pitture decorative Wilson & Morris ha lanciato sul mercato una palette cromatica che, oltre a dettare una tendenza colore, ha lo scopo di creare un effetto di benessere all’interno delle mura domestiche.

L’ispirazione nasce proprio da questo concetto di individuare un colore per le superfici in grado di trasferire un benessere al corpo attraverso un’esperienza visiva. In palette ci sono 12 nuovi colori, alcuni intensi e altri più tenui, studiati ad hoc per questo progetto che porta la firma di Nicola Baccaglini esperto e studioso del colore.

Wilson &Morris pitture decorative

Queste pitture sono disponibili nelle tre finiture proposte nella linea Le Pitture: Emulsion Matt (pittura a base acqua dall’aspetto opaco e vellutato al tatto adatta a pareti e soffitti interni), Emulsion Eggshell (smalto con finitura a guscio d’uovo, opaca, liscia, lavabile adatta a pareti e supporti in legno e metallo, incluso i radiatori) e Osmos (pittura a base d’acqua con finitura opaca e semicoprente con effetti di trasparenza e patinature uniche, adatta a tutte le superfici).

Wilson &Morris pitture decorative

I nuovi dodici colori sono l’essenza delle nuove tendenze contemporanee, tonalità create per ambienti dinamici ed eleganti, in pieno stile Wilson & Morris: la delicatezza dei colori codice 2041 SKY, codice 2043 NEW ICE, codice 2045 LIGHT GREY, la potenza cromatica del codice 2044 NICE BLUE, del codice 2050 GOOSE BEAK, del codice 2052 MILITARY GREEN, codice 2048 PINK e codice 2036 AMARANTO, la raffinatezza delle tonalità del codice 2049 PEACH, codice 2047 ANTIQUE IVORY, del codice 2046 WHITE CREAM e del codice 2051 GREENISH.

Wilson &Morris pitture decorative

Wilson &Morris pitture decorative

Tags:

 
 

Beautiful colored summer house – Colori d’estate- Una bella casa gioiosa

Pubblicato da blog ospite in Creative & Ordinette, Interiors
In today’s post I wanted to share a very beautiful colored typical summer house where orange, blue and overall white look just great and create a very nice feeling of joy and energy flooding the entire space. I love the orange sofas and the blue pops of color in the kitchen. The vintage touch of the kitchen furniture and the straw lampshades make the house look so relaxed and just the perfect place to spend some nice time with friends and family. 

And what about the outdoor space and the pastel light colors of the built-in sofas? Everything is perfect and I must admit, this would be the perfect place for me where I would like to be right now. 
Waiting for the perfect holiday time to come, I wish you all a happy wonderful week-end!

Tags: ,

 
 

Appartamenti in vendita a Verona: compra, arreda e affitta

Pubblicato da blog ospite in Idee, Interiors, Interni, Non Ditelo all'Architetto

appartamenti in vendita a verona

appartamenti in vendita a veronaappartamenti in vendita a verona

appartamenti in vendita a verona

Ci capita spesso di lavorare nel campo della microricettività, case vacanze, bed&breakfast e affittacamere, poiché ultimamente è diventato davvero un buon business nel quale investire e l’aspetto dell’interior design è uno dei principali per essere scelti sul mercato.

Ci  siamo accorte, grazie ad uno degli ultimi lavori  in questo campo che, per chi vuole fare un investimento redditizio, il  panorama di appartamenti in vendita a Verona è molto vantaggioso e sicuramente un ottimo passo da cui iniziare. Se in tutta Italia si registra un trend in crescita nell’aumento dei prezzi degli immobili e dei canoni di locazione, la rendita degli immobili a Verona è quella che segna una crescita maggiore: circa il 5 per cento. Comperare uno dei tanti appartamenti in vendita a Verona, soprattutto se di taglio non troppo grande, può essere quindi un’operazione molto vantaggiosa per chi intende poi trasformare l’immobile in una fonte di reddito interessante.
Una volta scelto quale tra gli appartamenti in vendita a Verona conviene comperare, le possibilità di trovare a chi affittarlo, anche utilizzando la redditizia formula degli affitti brevi o realizzando una casa vacanza, non mancano. Verona, infatti, da anni conferma la sua vocazione turistica, richiamando visitatori da tutto il mondo, soprattutto stranieri che da sempre apprezzano la possibilità di soggiornare in appartamenti confortevoli. Ecco allora che diventa importante trasformare l’appartamento in vendita a Verona in un delizioso rifugio. E nella città dell’amore di Romeo e Giulietta qual è il colore migliore per arredare casa? Il rosso, naturalmente.

appartamenti in vendita a verona

appartamenti in vendita a verona

appartamenti in vendita a veronaappartamenti in vendita a veronaappartamenti in vendita a veronaappartamenti in vendita a veronaappartamenti in vendita a verona

I consigli per arredare in rosso, il colore dell’amore
Il rosso non è un colore difficile da usare nell’arredamento. Tutt’altro, l’importante è saperlo dosare. Le indagini sulla psicologia del colore dicono che una casa con dettagli rossi cattura l’attenzione e invoglia gli acquirenti a soggiornarvi o ad acquistarla. Per rendere un appartamento in vendita a Verona una fonte redditizia in termini di affitti brevi, giocate allora con il rosso. Per gli interni di una casa, la nuance di rosso più raffinata e allegra è sicuramente il rosso corallo, ovvero quella gradazione brillante che sta a metà strada tra l’arancio e il rosa intenso.

L’importante è dosare
Ovviamente il rosso è un colore impegnativo, e quindi va dosato e calibrato. Per esempio, non va utilizzato come colore per rivestire tutte le pareti di una stessa stanza, ma può essere un’idea brillante per decorare una sola parete con carta da parati a fondo rosso corallo e dare dinamismo a un ambiente. In cucina una parete abbellita con carta da parati con ciliegie rosse evoca subito allegria, mentre in bagno le decorazioni a tema marino con il corallo, appunto, sono più che appropriate.

appartamenti in vendita a verona

appartamenti in vendita a verona

appartamenti in vendita a veronaappartamenti in vendita a verona       appartamenti in vendita a veronaappartamenti in vendita a verona

Protagonista del soggiorno
Il rosso è molto più che un colore da utilizzare solo per i dettagli. Il rosso è protagonista. Se nella stanza domina il bianco, il gioco di contrasti con il rosso ha una resa ovviamente molto fresca e giovane. Basta immaginare un soggiorno con un candido tavolo e sedie moderniste, vivacizzato da elementi rossi come accesissimi lampadari, cuscini per le sedute e magari un magnifico divano in pelle rossa. Il rosso corallo è la tinta vincente anche per svecchiare un arredamento sui toni del beige, tra divani di broccato e specchiere barocche.

Rosso è il colore degli accessori
Non solo barattoli dentro alle credenze della cucina, ma anche tovagliette, tende e presine, sono tutti elementi che rossi portano un tocco di brio in una cucina dove domina il bianco, il grigio o il legno naturale. Sgabelli con la seduta rossa per una cucina con la penisola e un frigo vintage rosso, sono dettagli di stile che rendono un appartamento in vendita a Verona un vero nido per innamorati che vogliono condividere un piatto di spaghetti e un bicchiere di vino dopo una giornata da turisti.

appartamenti in vendita a veronaappartamenti in vendita a veronaappartamenti in vendita a veronaappartamenti in vendita a veronaappartamenti in vendita a veronaappartamenti in vendita a veronaappartamenti in vendita a verona

Suggerimenti per una camera in rosso
E la camera da letto? Dicono che il rosso sia appropriato solo nella zona giorno di una casa, perché le sue frequenze trasmettono energia. Ma senza bisogno di dipingere le pareti di questo colore vibrante, il rosso corallo in camera da letto è perfetto per evocare la passione. Gli accostamenti spaziano dal classico rosso e bianco, all’elegante e moderno grigio e rosso, al più audace e barocco nero e rosso. Eccettuato l’ultimo abbinamento, forse troppo impegnativo se si vuole mettere in affitto la casa, i primi due sono perfetti. Una poltroncina rosso corallo ai piedi del letto, lanterne di carta rossa sui comodini, fantasie astratte e motivi floreali per i tessuti regalano quel tocco di colore appassionato che vi permetterà di trasformare l’acquisto di una delle tante case in vendita a Verona, in un piccolo gioiellino degno della città degli innamorati come è accaduto a noi.

appartamenti in vendita a veronaappartamenti in vendita a veronaappartamenti in vendita a veronaappartamenti in vendita a veronaappartamenti in vendita a veronaappartamenti in vendita a verona

L’articolo Appartamenti in vendita a Verona: compra, arreda e affitta proviene da Architettura e design a Roma.

Tags:

 
 

Tendenze colori 2019 secondo Pantone

Pubblicato da blog ospite in Case e Interni, Colori

tendenze-colori-2019-pantone

Il Pantone Color Institute, la società di consulenza che sceglie i Colori dell’Anno, ha selezionato 72 colori per il settore dell’home decor e interior design nel 2019. Scopri cosa c’è all’orizzonte per il prossimo anno, secondo Pantone.

Eravamo rimasti al colore dell’anno 2018, l’Ultra Violet, ma come sempre gli esperti Pantone guardano al futuro e nei mesi scorsi hanno fatto uscire la nuova guida sulle tendenze dei colori.

The-Pantone-Colors-That-Will-Be-Trending-in-2019-1

PANTONEVIEW home + interiors 2019 include 8 palette di colori, di cui due rese pubbliche e sono un ritorno ai classici con alcune tonalità vivaci e interessanti, specificatamente selezionate per la casa e l’arredamento del 2019.

Dalla vernice al tessuto, dalle tende alle lenzuola – anche gli accessori per la cucina – ci sono buone probabilità che questo sarà ciò che vedremo nei negozi l’anno prossimo. Dopo tutto, Pantone ha ufficialmente predetto i colori dal 2000 ed è diventato una guida più che una previsione, soprattutto per i colori della moda e degli interni.

The-Pantone-Colors-That-Will-Be-Trending-in-2019-2

La previsione di casa + interni PANTONE VIEW include 8 temi e 72 colori. Due delle tavolozze evidenziate quest’anno sono CRAVINGS e CLASSICO.

The-Pantone-Colors-That-Will-Be-Trending-in-2019-Cravings

The-Pantone-Colors-That-Will-Be-Trending-in-2019-classic

Delle altre altre magnifiche palette che gli esperti di colori di Pantone hanno ideato quest’anno conosciamo nomi e caratteristiche, ma per vederle occorre comprare la guida.

Cravings – E’ una palette che attira l’occhio e le papille gustative con colori speziati come rosso, arancio e viola intenso. Le seducenti allusioni al “cibo fetish” (cioccolato, peperoncino…) approfondiscono l’irresistibile messaggio della combinazione di colori.

Classico – Proprio come suggerisce il nome, le tonalità di Classico sono fondamentali, intramontabili, eleganti e mai fuori moda. Questa è una tavolozza in cui una graziosa tonalità “cigno bianco” e il color cammello convivono senza fatica con blu, grigio chic, rosso bordeaux, caviale nero ed oro.

Syncopated – Una palette pervasa di energia ed euforia grazie ad un bianco brillante, un giallo acceso e un caldo giallo-rosso.

Paradoxical – La palette propone stile e design creati da abbinamenti non convenzionali, un mix eclettico di alti e bassi, di tradizione e modernità.

Musings – Una palette silenziosamente riflessiva ma vitale, trasmette uno stile di vita sano e rilassato, con un senso di benessere.

Cherish – Una combinazione di sfumature, che formano un rifugio tranquillo. Cherish cattura i ricordi di comfort, divertimento, affetto e allegria.

Meanderings – Sia che viaggiate fisicamente o nella vostra fantasia verso mete conosciute e sconosciute, Meanderings implica un percorso tortuoso fatto ad un ritmo lento, che spesso rivela inaspettati tesori e piaceri.

Proximity – Formando un ibrido di tecnologia e natura che parla delle complessità della vita del 21 ° secolo, Proximity raccoglie le tonalità sorelle di verde-blu tropicale e blu-verdi che si fondono fluidamente in blu reale e verdi puliti.

VH2019-INSPIRE-pantone-trend-forecast-pantone-view-home-and-interiors-2019-product-2

VH2019-INSPIRE-pantone-trend-forecast-pantone-view-home-and-interiors-2019-product-3

VH2019-INSPIRE-pantone-trend-forecast-pantone-view-home-and-interiors-2019-lifestyle

[credit photos: Pantone]

Anna e Marco – CASE E INTERNI

Tags:

 
 




Torna su