26 Novembre 2019 / / Charme and More

L’atmosfera unica del periodo più magico dell’anno è resa indimenticabile da addobbi e decorazioni.

Se siete alla ricerca di qualche idea per rendere unica e speciale la casa e l’ albero di Natale, siete nel posto giusto.

Lasciatevi guidare e ispirare dalle immagini dell’appartamento dell’interior designer Francis Sultana allestito per le festività natalizie.

 atmosfera-natalizia-francis-sultana-2atmosfera-natalizia-francis-sultana-3

Il caminetto a Natale non va lasciato sguarnito.

Una decorazione semplice fatta con muschio, ramoscelli raccolti nel bosco e addobbi natalizi a forma di uovo rendono la mensola decisamente affascinante.

atmosfera-natalizia-francis-sultana-4

Magiche atmosfere russe declinate su decorazioni dai colori metallici, scintillanti stringhe di cristalli Swarovski e il bagliore delle candele.
atmosfera-natalizia-francis-sultana-5atmosfera-natalizia-francis-sultana-6

La tavola di Natale  apparecchieata in maniera creativa e il centrotavola realizzato con il muschio, rossi bastoncini colorati, uova e cristalli ornamentali riprende il tema delle decorazioni del salotto.

L’effetto è quello di una foresta incantata.

atmosfera-natalizia-francis-sultana-7atmosfera-natalizia-francis-sultana-8atmosfera-natalizia-francis-sultana-9

Coloratissimi il servizio di piatti in porcellana creati dalla fotografa Cindy Sherman e prodotti da Arte Magnus.

Un servizio di 21 pezzi dominati dall’effige della stessa fotografa, in 16 pose differenti, a sostituzione del ritratto di Madame de Pompadour, che nel 1756 commissionò un servizio a lei intitolato.atmosfera-natalizia-francis-sultana-10

PH RACHEL WHITING via House and Garden  

Francis Sultana: francissultana.com

Vi è piaciuto questo post?

Condivididetelo sui vostri canali social usando uno dei tasti qui sotto e seguitemi  su Instagram , Facebook e Pinterest per rimanere sempre aggiornati.

𝐿𝑒𝓉’𝓈 𝓀𝑒𝑒𝓅 𝒾𝓃 𝓉𝑜𝓊𝒸𝒽!

 

L’articolo Atmosfera natalizia a casa di Francis Sultana. proviene da Charme and More.

26 Novembre 2019 / / Idee

Come arredare casa con un piccolo budget

Arredamento low cost non vuol dire per forza arredamento di scarsa qualità

spesso chi decide di arredare casa con un piccolo budget crede di doversi rivolgere a grandi magazzini o centri in cui arredare a basso costo vuol dire rinunciare alla qualità

Oggi vi darò qualche consiglio su come arredare casa acquistando prodotti di qualità senza spendere una follia

Arredamento low cost: partiamo dalla cucina

L’ambiente che solitamente richiede un impegno economico più elevato in casa è la cucina

per farvi capire che è possibile risparmiare denaro acquistando una cucina di qualità , metterò a confronto un modello di cucina variandone le finiture

con le stesse caratteristiche qualitative : cerniere, chiusure, struttura e ovviamente con le stesse dimensioni

composizione cucina

l’immagine raffigura una cucina da 3,30mt

le fascie di prezzo sotto l’immagine corrispondono alle varie finiture di cucina

se prendiamo ad esempio la prima fascia di prezzo M1 ,corisponde al modello di anta qui sotto fotografato

zen

si tratta del modello Zen che potete trovare in vendita presso ARREDOMANIA nella versione termostruttuato, che in questo foto è colore Noce rebel e antracite tinta unita

il costo dei mobili della cucina è di € 2.068,00

lo stesso modello in fascia M3 costa esattamente 300,00 € in più della versione precedente perchè la finitura è laccato opaco

Per non parlare della fascia M11 , si tratta di una finiura laccato metalizzato, che come potete vedere dallo schema costa 1.300,00€ in più del termostrutturato

pertanto, una delle cose principali da valutare è che finitura dare all’ambiente

insomma possiamo avere la stessa cucina di qualità ma ad un prezzo inferiore cambiandone sostanzialmente il colore e la finitura di lavorazione..

altra cosa fondamentale è cercare sempre di prendere al balzo le promozioni..quelle vere ovviamente..

Arredamento low cost ..come risparmiare

nessuno regala niente, inutile illudersi , ma oggigiorno, con la crisi di mercato costante e con le multitudine di prodotti che ci propone l’offerta, le aziende si sono attivate per farsi concorrenza

ad esempio alcune aziende propongono a prezzi molto bassi i Pacchetti elettrodomestici…

“se acquisti una cucina con tre elettrodomestici della stessa marca il quarto te lo diamo ad un euro”

Lo stesso discorso vale per gli altri ambienti di casa, ma a volte il cliente che si rivolge ad un ad un arredatore, crede di non poter chiedere di spendere meno

forse la figura dei grandi magazzini risulta più abbordabile a prima vista, ma spesso non è così, a volte vengono fatte proposte di arredamenti, ai quali manca sempre qualcosa..

ad esempio chi propone la cucina senza il miscelatore, la pattumiera, il porta posate o la cappa…

insomma è ovvio che costa meno se le mancano dei pezzi o se viene escluso il trasporto ed il montaggio

lo stesso vale per quelli che credono di risparmiare acquistando solo su internet…

di sicuro su alcuni prodotti il risparmio c’è…ma se ad esempio la lavastoviglie che vende il mobiliere con la cucina costa 500,00€ montata e trasportata, mentre quella online costa 300,00 scaricata a piano terra dal corriere…il risparmio dov’è?

Quindi..

si può arredare casa anche con un piccolo budget, l’importante e saper scegliere, non demoralizzarsi al primo preventivo e sopratutto non rinunciare alla qualità

perché chi più spende ..nel tempo ..meno spende!

L’articolo ARREDAMENTO LOW COST proviene da Laura Home Planner.

26 Novembre 2019 / / Blog Arredamento

Oggi sono varie le tipologie di porte scorrevoli disponibili in commercio. Ce ne sono di vari materiali e dimensioni, ma anche di adatte per l’installazione all’esterno del muro, che consentono di posizionare questo tipo di porta anche dove non c’è lo spazio all’interno della parete. I modelli di alcune aziende sono poi particolarmente decorativi e permettono di dare quel tocco di originalità che ci aiuta a costruire uno stile del tutto personale all’interno della nostra abitazione. Spesso poi le porte scorrevoli si utilizzano per una vera e propria esigenza, dettata dallo spazio a disposizione o dall’assenza di una vera e propria parete in cui aprire la porta.

Porte salvaspazio

Questa è di certo la peculiarità principale che tutti conoscono delle porte scorrevoli; le si può infatti utilizzare negli ambienti in cui il movimento di apertura di una porta a battente potrebbe risultare eccessivamente “ingombrante”. La porta scorrevole invece, che rimane vicina alla parete o che addirittura vi penetra, è perfetta come accessorio salvaspazio. Ci sono poi anche molti altri vantaggi, si pensi ad esempio a necessità particolari, come suddividere in due un ambiente, come ad esempio un corridoio o il living, per creare un vero e proprio ingresso. In queste situazioni le porte scorrevoli non sono solo pratiche, ma anche molto decorative e permettono di creare un effetto originale e piacevole.

Molto decorative

La proposta oggi disponibile in commercio permette di posizionare in casa accessori decisamente molto belli dal punto di vista estetico e ben progettati. Si pensi ad esempio alle porte scorrevoli in vetro, disponibili con diverse finiture o anche con decorazioni colorate. Sono anche perfette per soluzioni all’interno di uffici open space, in cui suddividere gli spazi. La trasparenza del vetro infatti consente di diffondere la corretta luminosità anche agli ambienti che non affacciano verso l’esterno se non con piccole aperture, garantendo una perfetta abitabilità.
Porte scorrevoli in vetro fumé con binario a soffitto

Installazione

Le porte scorrevoli più classiche si installano creando nella parete laterale all’apertura uno spazio in cui fari rientrare la porta stessa. Chiaramente è necessario avere a disposizione una parete sufficientemente ampia, ma che sia anche completamente priva di impiantistiche, come ad esempio cavi dell’impianto elettrico. Non sempre tale soluzione è disponibile in casa, per questo oggi in vari casi le porte scorrevoli si installano con un binario posto all’esterno della parete, che corre invece sul muro, all’altezza della porta. Questo tipo di soluzione è decisamente piacevole e permette di posizionare una porta scorrevole, in vetro o in altro materiale, anche dove prima tale possibilità era totalmente preclusa. In commercio ci sono poi porte scorrevoli a filo parete, che decorano la stanza e rendono l’apertura decisamente originale. Oppure porte in vetro con profili in legno o alluminio, che danno quel tocco speciale ad ogni ambiente. Di particolare effetto scenico sono le porte scorrevoli doppie a scomparsa, che permettono di suddividere al meglio un ambiente, quando necessario, per poi riaprirlo nel momento in cui si vuole godere di tutto lo spazio disponibile senza interruzioni. Chiaramente è necessario avere a disposizione uno spazio sufficientemente ampio per questo tipo di installazione.

26 Novembre 2019 / / Idee

Le tende da sole sono un elemento utile per proteggere le nostre case dai raggi solari, ma anche per creare un ambiente confortevole all’esterno.

tende da sole

Anche se siamo in autunno inoltrato, conviene giocare d’anticipo, approfittando di un momento in cui i produttori non sono sommersi dagli ordini. Non dimenticate che le tende da esterno sono realizzate, nella maggior parte dei casi, su misura, dunque non è consigliabile ordinarle a ridosso della bella stagione.

Visto che i criteri di valutazione per la scelta sono diversi e articolati, vi propongo una mini guida per aiutarvi a scegliere le tende da esterno adatte alle vostre esigenze.

I vantaggi delle tende da sole

Le tende da sole hanno diverse funzioni e si rivelano utili soprattutto per schermare gli ambienti interni, proteggendoli dal surriscaldamento dovuto ai raggi solari.

Inoltre, le tende da esterni contribuiscono al decoro della facciata dell’immobile e alla creazione di un ambiente confortevole e fruibile all’esterno. Proteggono dagli sguardi indiscreti e aiutano a limitare i consumi energetici legati all’utilizzo dei condizionatori nei periodi più caldi.

tende da sole

Struttura delle tende da sole

Esistono diverse tipologie di tende da sole, secondo la struttura del telaio. La scelta della struttura dipende in larga misura dalla tipologia dello spazio esterno da schermare.

  • a cappottina: sono un classico delle tende da esterni e hanno una forma di gusto retrò. Sono perfette per esercizi commerciali, finestre e balconi in edifici d’epoca.
  • a caduta: queste tende scendono in verticale e sono adatte alle finestre e ai balconi incassati. Vengono fissate al parapetto del balcone o al davanzale della finestra. Alcuni modelli prevedono dei bracci per variare l’inclinazione della tenda.
  • a bracci estensibili: è il modello più comune ed è perfetto per balconi e terrazzi. Vengono fissate al muro o al soffitto e coprono un’ampia superficie. Possono essere movimentate manualmente, meccanicamente o, nei modelli smart, tramite telecomando o smartphone.
  • ad attico: sono adatte per coprire grandi superfici. Il tessuto scorre nelle guide laterali che formano la struttura.
  • a pergolato: si installano su terrazzi, lastrici solari o giardini.

E’ molto importante scegliere tende da esterni la cui struttura è realizzata con materiali resistenti agli agenti atmosferici. L’alluminio è il materiale dalle migliori prestazioni, seguono il Pvc e il legno, a patto che sia correttamente trattato. 

Fate attenzione anche alla qualità delle vernici che vengono utilizzate nel caso scegliate modelli che si possono personalizzare nelle colorazioni della struttura.

Infine, per le tende a caduta e a braccio estensibile, privilegiate i modelli dotati di cassonetto. Questo elemento è molto utile per conservare le tende in perfetto stato per molto tempo.

L’importanza del tessuto

Il tessuto è l’elemento più importante della tenda e deve avere determinati requisiti affinché sia efficace e durevole. 

  • Il tessuto deve filtrare adeguatamente i raggi UV. La capacità di filtrare i raggi solari è espressa in Gtot, con valore da 0 (scarsa) a 4. I tessuti migliori sono quelli in fibra sintetica a trama spessa. Per quanti riguarda il colore, quelli più scuri assicurano un’ombreggiatura maggiore, ma hanno lo svantaggio di trattenere di più il calore. L’ideale è quindi una via di mezzo tra un colore chiaro e uno scuro.
  • deve essere impermeabile
  • deve essere resistente agli strappi
tende da sole

Sicurezza delle tende da esterni

La normativa EN UNI 13561 stabilisce che le tende da esterni devono riportare la marchiatura CE, accompagnata dalla dichiarazione di conformità, dei dati del produttore e dal manuale di istruzioni e manutenzione.

Devono inoltre sottostare a prove di laboratorio per classificare la loro resistenza al vento, secondo categorie che vanno dallo 0 al 3.

Le tende da sole in condominio

Se abitate in un condominio, prima di installare le tende sarà necessario ottenere l’autorizzazione. La maggior parte dei condomini, infatti, prescrive nel regolamento interno il colore e a volte anche la forma, per mantenere una certa uniformità estetica della facciata.

tende da sole

Le agevolazioni fiscali

L’installazione di schermature solari e di tende permette di accedere all’ecobonus, in quanto riducono l’effetto serra e di conseguenza il consumo energetico. La detrazione IRPEF è valida sia per le nuove installazioni che per le sostituzioni, e l’aliquota applicabile è del 50% sulle spese sostenute.

Per avere diritto alla detrazione, le tende devono essere montate a protezione di una superficie vetrata e devono essere mobili, cioè apribili e chiudibili. 

A proposito di esterni qui trovi tutti gli articoli su giardini, balconi, piscine e arredo Outdoor.


Ti é piaciuto questo post? Allora non perderti i prossimi, iscriviti alla newsletter de La gatta sul tetto: niente paura, non ti inonderò di messaggi, riceverai solo una e-mail mensile che riassume i post del blog, e la Kitchen Trends Guide 2020 in regalo. Basta cliccare sul link qui sotto e inserire il tuo indirizzo e-mail:

26 Novembre 2019 / / Architettura

Eccellente espressione del design contemporaneo che punta a sorprendere con atmosfere avvolgenti è la nuova serie Mat&More di FAP ceramiche.

Una collezione per rivestimenti in pasta bianca unica e originale che gioca sulla combinazione di lavorazioni lucide su fondi matt creando dinamici giochi geometrici in rilievo ed effetti 3D.

Il concept decorativo della serie firmata FAP ceramiche punta su trame dal linguaggio assolutamente contemporaneo. Mat&More Deco riscopre il fascino del dettaglio a quarti di cerchio: moltiplicando la stessa forma con differenti soluzioni di posa, è possibile creare pattern vivaci che si esprimono sulle pareti con piacevoli contrasti gloss e matt declinati su tinte unite dalle colorazioni soft. Ritmo, luce e materia acquistano nuovi significati con Mat&More Domino: un gioco di rilievi sfaccettati e lucenti che creano armonici contrasti e tante piccole emozioni a parete.

Una serie materica, dal design fresco, che veste gli spazi con intimità e leggerezza nei delicati colori White, Beige, Taupe, Grey, Azure e Brown. Mat&More è un prodotto realizzato con equilibrio, mai eccessivo suggerito per bagni e cucine nel formato rettangolare 25×75 cm.

Immancabile il formato mosaico realizzato con decorazioni matt su matt che donano dinamismo a intere superfici e caratterizzano nicchie e muretti di raffinati ambienti bagno. Completano la linea, i due inserti Mix 3 Metal Brown e Metal Blue, preziosi e scintillanti per una piacevole vibrazione luminosa.

Mat&More rappresenta l’ennesima conferma dell’impegno nel comprendere i più svariati stili abitativi al fine di accontentare anche il progettista più eclettico ed esigente.

La mission di FAP ceramiche è da sempre quella di realizzare prodotti e soluzioni in grado di esprimere, nel bagno, nelle cucine e in tutti gli ambienti della casa, la personalità di chi vi abita. Una visione del proprio ruolo che nasce nel distretto ceramico per eccellenza, dove continue sono le evoluzioni artistiche e tecnologiche a cui l’azienda contribuisce con il suo inconfondibile tocco di contemporaneità.

 

L’articolo Mat&More: giochi ottici lucido/matt e molto di più… proviene da Dettagli Home Decor.