30 Luglio 2019 / / Decor

tappeto in pvc a bordo piscina

Panaraea, una delle collezioni più belle del brand Telkì Milano, si arricchisce di nuovi decori.

Il marchio di tovagliette, tappeti, sottopentola e sottobicchieri Telkì Milano prosegue il proprio immaginario viaggio in Italia sulle tracce di tradizioni preziose. Si amplia con nuovi decori una delle sue collezioni più belle, Panarea, ispirata alle atmosfere e nuance dell’isola vulcanica più piccola e più antica dell’arcipelago delle Eolie.

Il bianco della calce dei muri delle case, il turchese dei fondali, i profumi della macchia mediterranea e l’aria tersa, rivivono nei nuovi disegni realizzati dalla designer Patrizia Trupiano, perfetti per la casa delle vacanze o per vivacizzare con i suoi colori incantevoli l’atmosfera in città.

tappeto outdoor effetto cementine

tappeti colorati in pvc per esterni

tovagliette effetto cementine

Panarea di Telkì Milano

La collezione Panarea è disponibile in 6 diverse varianti nelle seguenti dimensioni: 60x80cm, 60x120cm, 60x160cm, 60x198cm, 60x240cm, 120x120cm, 120x198cm i tappeti, 120x31cm i runner, 44x33cm le tovagliette; 20x20cm i sottopentola) e 10x10cm i sottobicchieri.

Il marchio Telki Milano è in vendita e distribuito in Italia da  Moroni Gomma

www.moronigomma.it 

L’articolo Telkì Milano: un tuffo nel blu della collezione Panarea proviene da Dettagli Home Decor.

30 Luglio 2019 / / Creative & Ordinette

La decorazione di interni, lo abbiamo sempre detto, è come la moda. Le tendenze vanno e vengono, ma  non tutto ciò che appartiene al passato, non tutti i stili e le modalità di decorazione degli interni di un tempo sono da buttare via. Anzi, nella maggior parte dei casi, i trend del passato “devono” assolutamente essere recuperati e ripensati in chiave contemporanea, perché la tradizione rivisitata e reinterpretata, anche nel design di interni, è una di quelle scelte intelligenti che i designer adottano per dare originalità, gusto e carattere ad un ambiente. Che cosa vuol dire reinterpretare una modalità di decorazione di interni in chiave moderna? Utilizzare materiali poco tossici, quindi non nocivi alla salute, colle facilmente applicabili e resistenti nel tempo e motivi sofisticati. E’ quello che sta accadendo con le nuove carte da parati, sempre più utilizzate da designer e architetti nella decorazione degli interni, che diventano allo stesso tempo, la scelta più veloce e facile anche per gli interior designer fai da te. I nuovi materiali utilizzati nell’arredamento, la rivoluzione del concetto di design democratico diffuso da catene di design low cost, stanno rendendo la decorazione fai –da-te una consuetudine anche tra chi desidera contenere i costi almeno per quanto riguarda la decorazione, le scelte cromatiche e gli stili di arredamento, insomma, quelli elementi che più ci rappresentano e fanno sì che la casa risulta nostra e di nessun altro, perché siamo noi a darle l’impronta e il carattere. E il vintage non è solo un trend, è eleganza e ricercatezza.

Non è un segreto che abbia una passione particolare per tutto ciò che riveste le pareti di una casa e ultimamente non faccio che proporre case dove la creatività e le pareti disegnate, ricoperte o per meglio dire “vestite” con bellissime carte da parati sono le protagoniste degli ultimi articoli. La carta da parati arreda, a volte persino meglio e con maggiore efficacia di un mobile.  La carta da parati rimane la scelta più veloce e soprattutto facile da realizzare per conferire carattere ad un ambiente che altrimenti risulterebbe anonimo, scialbo e comune. I bellissimi interni francesi, che personalmente adoro perché la tradizione del design francese è lunga e ben radicata, hanno carattere e gusto perché l’occhio allenato di chi li abita e li arreda sceglie soprattutto carte da parati che si accostano mirabilmente alle scelte cromatiche delle pareti, dei mobili e dei tessuti.  Ho scoperto che sono sempre più attratta dai motivi botanici, le carte da parati che riportano boccioli di rose grandi in tutte le sfumature del rosso e del rosa, e possono arredare in un batter d’occhio un ambiente, regalandogli quel tocco personale, sofisticato e unico. E i fiori di ciliegio che ricordano il Giappone e portano un po’ di oriente, che diciamolo pure, è sempre così elegante e ricercato? E che dire dei motivi faunistici che ricordano le ville italiane del rinascimento, la villa d’Este di Tivoli o gli interni romano- antichi delle ville di un tempo? Last but not least, le carte da parati sono la scelta più azzeccata per le camere dei bambini. Ci si può sbizzarrire scegliendo tra quelle da disegnare, le cornici o le carte che imitano le lavagne e vi si può disegnare con i gessetti. Una vera e propria favola per i nostri piccoli artisti. Provate a immaginare gli interni che vi propongo con delle pareti monocolore, magari candide e immacolate. Non avrebbero calore, non avrebbero carattere. Le carte da parate diventano tra l’altro una scelta quasi obbligata per le nostre case di città, collocate all’interno di conglomerati urbani dove una traccia di verde diventa quasi una caccia al tesoro. Basta una parete verde piena di foglie di banano per respirare un po’ di natura in casa e ritrovarla in camera da letto o nel soggiorno. Recentemente, mi sono imbattuta in questo bellissimo sito di carte da parati di design e che propone carte da parati che si ispirano agli anni 70 e non solo, con le firme più prestigiose del mondo dell’interior design. Eccovi alcune carte da parati scelte per diversi ambienti, dalla camera da letto, al bagno. Divertitevi ad arredare! Alla prossima! 

30 Luglio 2019 / / Blog Arredamento

Spesso la scelta degli zerbini viene sottovalutata e non considerata come importante, tuttavia è dimostrato invece come i tappeti esterni la dicano lunga sia sulla cura dello spazio outdoor che sullo stile dell’abitazione, di un ufficio, di un negozio o altro. Ecco dunque una guida per scegliere gli zerbini da esterni, con tante soluzioni pratiche ed eleganti proposte.

zerbini esterni personalizzatiFoto: tuttozerbini.it

Qual è la loro funzione

La funzione dei tappeti da esterni si è decisamente evoluta nel tempo e anche in fatto di zerbini la scelta diventa sempre più accurata e precisa. La comodità degli zerbini da esterno, quando questi sono di ottima qualità, è innegabile, ma altrettanto innegabile è l’effetto che aggiungono agli spazi outdoor, considerati dei luoghi a tutti gli effetti da arredare al pari degli interni.

Un tappeto comodo consente di fruire dunque degli spazi esterni in maniera più funzionale, e può essere scelto nelle dimensioni desiderate per aumentare la sua funzione. Inoltre, sceglierlo in sintonia con l’abitazione o il negozio o l’ufficio crea un’armonia decisamente migliore, che aggiunge classe ed eleganza ad ogni contesto.

Ecco che la scelta dei tappeti da esterni può cadere su zerbini di piccole o medie dimensioni, oppure su zerbini di dimensioni tali da coprire lo spazio desiderato e dare, oltre alla funzione di decoro, anche una indubbia funzionalità, che è quella di rendere lo spazio esterno calpestabile e in grado di far raggiungere l’interno con estrema comodità.

L’utilizzo degli zerbini esterni assicura anche che la maggior parte dello sporco si fermi all’ingresso e non si accumuli sui pavimenti, per cui i loro benefici sono notevoli e non devono essere mai sottovalutati.

Zerbini da esterni: il materiale fa la differenza

Come già detto, gli zerbini da esterno sono funzionali e comodi e quindi indispensabili da posizionare in tutti gli ingressi. A costituire la differenza nella scelta è il materiale, che bisogna valutare in funzione dell’utilizzo che se ne deve fare, quindi se serve per l’esterno di un’abitazione oppure per metterlo al di fuori di negozi o centri commerciali. Ecco i materiali migliori per scegliere lo zerbino da esterno:

Cocco sintetico

Fra i materiali da scegliere troviamo il cocco sintetico, ottimo per il suo potere pulente e assorbente e per la sua eccezionale resistenza al calpestio e alle intemperie.

Cocco naturale

Realizzato con fibra 100% naturale, offre una valida barriera contro lo sporco ed è facile e pratico da manutenere con un semplice aspirapolvere. È ideale per attività a traffico medio basso e indicato per ambienti rustici e storici.

Ricciolo di vinile

Ottimo è anche il ricciolo di vinile, di facile posa e che non necessita di sottofondo in gomma, altamente resistente ai raggi UV e ideale per produrre zerbini personalizzati.

Chicco di riso

Si tratta di una fibra sintetica resistente alle intemperie, allo schiacciamento e ai raggi UV. Lo zerbino in chicco di riso è dotato di sottofondo in gomma naturale e mantiene il suo aspetto e la sua funzione a lungo nel tempo. Di facile manutenzione e pratico da pulire, basta un getto d’acqua oppure l’aspirapolvere per mantenerlo perfetto.

30 Luglio 2019 / / Decor

In questa torrida estate 2019 Ikea ci regala una collezione estiva che ricorda molto l’atmosfera che si respira nelle isole canarie.

Filo conduttore di questa stagione è il blu profondo, declinato ovunque: caraffe, fodere per cuscini,piatti ecc.

 

Fodera

divano

Piatto Blu

Poi tanto bianco, con qualche accento di tanto in tanto, come il grigio delle sedie oppure il verde bottiglia.

Brocca

Sedia

Rattan e vimini non possono mancare.

Tavolino

Poltrona

Atmosfera rilassante , linee pulite e delicate sono il tocco finale di questa collezione bellissima.

Credit Images Ikea