23 Luglio 2019 / / Decor

Sapete
cosa è il wrapping?

Il
wrapping nasce come un metodo di decorazione e personalizzazione delle
automobili e delle barche, tramite l’applicazione di pellicole, ma questa
stessa tecnica si può utilizzare anche nell’arredamento

Il termine inglese “wrapping” deriva dal verbo “to
wrap”, cioè “avvolgere “e possiamo intenderlo come
rivestimento” di qualcosa, nel caso
dell’arredamento di un mobile o una qualsiasi altra superficie.

Questo tipo di metodo per rinnovare l’arredamento
offre dei risultati davvero meravigliosi con un investimento minimo, possiamo
vederlo ad esempio nel caso della cucina.

  • Car Wrapping
  • Rivestimento con pellicole professionali APA
  • Con il wrapping possiamo personalizzare tutte le superfici
  • Si tratta di pellicole autoadesive o termoformanti
Si possono rivestire tutte le superfici anche i termosifoni…
Grazie alle pellicole per il wrapping, nate per il mondo delle automobili, possiamo decorare e cambiare volto ai nostri arredi con poca spesa e poco tempo
…e le forme più particolari

Rinnovare la cucina con il wrapping

In un ambiente con mobili ingombranti come quello
della cucina abbiamo modo di cambiare facilmente il look con poche mosse grazie
al wrapping, certo una scelta molto meno dispendiosa che comprare una nuova
cucina! Con il wrapping i vostri mobili non saranno davvero più gli stessi.

Comincio con il parlare proprio dell’ambiente
cucina, poiché spesso è uno di quelli più complessi da rinnovare, perché
potrebbe non bastare sostituire qualche piccolo complemento, ma spesso di sente
il bisogno di rinnovare completamente gli ingombranti mobili che compongono
questo ambiente e allora il wrapping potrebbe essere un’ottima soluzione.

Anche il frigorifero è uno di quegli elementi che
possiamo rinnovare grazie alla pellicola autoadesiva.

wrapping su arredi

Carta adesiva in PVC specifica per l’ambiente cucina è Waterproof, Antibatterica, Antivegetativa e Anti-umidità; la trovate QUI anche in altri colori

wrapping su arredi

Mi piace tantissimo la pellicola adesiva a motivi geometrici bianchi e neri, perfetta anche per la cucina, che trovate QUI

  • con il wrapping si può personalizzare la cucina nei modi più creativi
  • DEcorazione by Demart.it
  • Decorazione a righe colorate realizzata da Demart.it
  • Bellissimo e contemporaneo l’adesivo per frigo con elementi geometrici effetto acquerello by PIXERS
  • Diamo libero sfogo alla fantasia anche in cucina grazie alle pellicole professionali e al wrapping
  • Vi piace la cucina piccante?!

Possiamo rinnovare con l’applicazione di una pellicola decotrativa anche il frigorifero. In alto a sinistra pellicola per realizzare un frigo coca cola dallo stile vintage su demart.it di seguito, per i patiti degli stati uniti, una vista NY city che trovate QUI. In basso a sinistra pellicola effetto lavagna per prendere appunti sul frigo, la trovate QUI e in fine una coloratissima decorazione disponibile QUI

Rinnovare gli armadi con il wrapping

Un altro elemento molto voluminoso e dispendioso, oltreché
scomodo da sostituire, può essere l’armadio, anche in questo caso ci potrebbe
venire in aiuto la tecnica del wrapping per rinnovarlo, anche e soprattutto nel
caso dell’armadio della cameretta dei bimbi che crescono e che hanno bisogno di
un armadio che stia al passo con i lori gusti e per il quale potrebbe essere
sufficiente cambiare il rivestimento.

  • Se abbiamo un semplice armadio da adattare alla cameretta possiamo persoanlizzarlo con il wrapping
  • Cameretta semplice, decoro speciale
  • un semplice armadio bianco diventa un murales speciale
  • Classico e moderno si incontrano con la creatività
  • Molto bello il decoro effetto acquerellato proposto da Pixers
  • Wrapping romantico!
  • L’armadio a 4 stagioni cambia completamente volto con poca fatica e poca spesa
  • E’ un lavoro di Demart.it questa della decorazione che include anche la tenda

Carta autoadesiva In Pvc Impermeabile effetto laccato adatta anche al rivestimento di armadi disponibile QUI in diversi colori

Rinnovare un’attività commerciale con il wrapping

Per quanto riguarda la mia personale esperienza con
il wrapping, grazie a questa tecnica ho potuto rinnovare con successo il
bancone di una pizza a portar via e la scala di un locale commerciale,
facendola diventare una bellissima scala di colore, nel vero senso della parola!

Questa pratica è certamente utile, infatti, anche
per rinnovare gli arredi o gli ambienti di locali commerciali che sicuramente
hanno bisogno di colpire l’occhio degli avventori e clienti, necessito di un
ottimo risultato che abbia un buon rapporto qualità prezzo e di materiali
professionali specifici per ogni utilizzo impermeabili, ignifughi, antigraffio,
antibatterici ecc.

  • Rinnovo del bancone di una pizzeria take away su nostro progetto con la collaborazione della decoratrice Francesca Rossetti e realizzazione di Rosso Creativo
  • Porte rinnovate per i bagni pubblici
  • Bancone e parete rinnovati con un nuovo concept realizzato da Imprinting Roma
  • Negozi ed uffici si rinnovano e personalizzano con il Wrapping
  • La parete dell’ascensore diventa molto più elegante e di rappresentanza con la finta boiserie realizzata con pellicola
  • Il relooking realizzato su nostro progetto per la scala della Factory di imprinting digitale a Milano
  • Con le pellicole decorative le pareti prendono vita
  • Il bancone è l’elemento più caratterizzante di un locale e dobbiamo dedicargli molta attenzione

Altro bancone rinnovato con la pellicola adesiva

Rinnovare gli arredi con il Wrapping

Possiamo poi procedere a rinnovare con questo metodo
qualsiasi superficie e complemento desideriamo e, anche se per i più piccoli
come cassettiere e comò può essere più rapido e semplice l’utilizzo di carta
adesiva grazie ad un divertente fai da te, certamente dovremo utilizzare
pellicole speciali e ad altissima resistenza per superfici ad alto utilizzo
come, ad esempio, i piani dei tavoli.

Possiamo davvero dare libero sfogo alla nostra fantasia e decorare come più ci piace gli arredi di casa facendoli diventare unici e creativi

Per rivestire le superfici dei tavoli, in particolare, occorrono pellicole molto resistenti: antigraffio, impermeabili e ignifughe

wrapping arredi

Rivestimento effetto legno adatto a ricoprire superfici di legno, metallo o ceramica, lo trovate QUI

Pellicole professionali

Per rivestire i mobili col wrapping ci si serve di
speciali pellicole autoadesive plastificate di altissima qualità, nei
colori e disegni più svariati. Certo a noi è spesso capitato di parlare anche
di carta adesiva per rinnovare gli arredi ma in questo caso si tratta di Pellicole adesive, impiegati per la
copertura di mobili, pareti, pavimenti e vetri dalle caratteristiche altamente
prestazionali, ogni tipo di adesivo ha la sua applicazione, le sue proprietà e la
sua resa specifica, in funzione del tipo di superficie che si vuole decorare.

Questi
nuovi adesivi hanno una tenuta ottimale, vestendo tutte le tipologie di
superfici in modo perfetto, ogni superficie può essere personalizzata a piacere
ed il risultato finale è sempre sorprendente.

I
grandi vantaggi in utilizzo degli adesivi sono senz’altro il costo ed i tempi
contenuti rispetto ad altre lavorazioni, e con poche mosse potrete rinnovare in
maniera rapida e sorprendente l’intero arredamento, soprattutto i mobili più
ingombranti per i quali pensavate di non avere speranze!

wrapping arredi

Le speciali pellicole sono adatte a rivestire anche i mobili del bagno grazie a proprietà antimuffa, impermeabile e traspiranti

Per lavori più complessi servono figura professionali ma anche per i piccoli lavoretti fai da te occorrono i giusti strumenti come quelli che trovate anche QUI

Pellicola lucida con stampa in bianco e nero, termoformabile, specifica per il car wrapping, disponibile QUI

    wrapping su arredi

    L’articolo Wrapping rinnovare gli arredi con le speciali pellicole professionali nate per la carrozzeria proviene da Architettura e design a Roma.

    23 Luglio 2019 / / Blog Arredamento

    Un frigorifero americano, grazie. No, non è una battuta o l’ultima tendenza in fatto di cocktail. Stiamo parlando di un modello di frigorifero che la maggior parte delle persone conosce grazie a una serie infinita di film e serie TV americane e che negli ultimi tempi sta prendendo sempre più piede.
    Le cucine d’oltreoceano infatti sono dotate di frigo di grandi dimensioni per contenere quantità di cibo importanti e soprattutto per mettere in mostra sulle porte fotografie, post-it e calamite di ogni tipo. Considerando la sempre maggiore richiesta di arredamenti ultramoderni e hi-tech, designer e architetti propongono sempre più spesso questa alternativa americana anche nelle case europee, al posto dei modelli standard a doppia porta o monoporta, ma anche ai frigoriferi da incasso.

    Nella scelta del frigorifero side by side – questo il nome più tecnico di questo particolare modello – i primi elementi da valutare riguardano la capienza e le dimensioni complessive dell’elettrodomestico. In genere, le misure di questi modelli oscillano tra i 100 e i 170 centimetri di larghezza; per quanto riguarda l’altezza, si può arrivare fino a 180-190 centimetri e per la profondità intorno ai 70 centimetri. La capacità varia tra i 350 e i 600 litri.

    Probabilmente avrete già preso in considerazione questo aspetto prima di effettuare un acquisto così importante, ma un frigorifero americano richiede un attento studio degli spazi sfruttabili per la sua installazione, considerata la sua struttura imponente rispetto ai normali modelli. Si tratta, infatti, di prodotti indicati per le famiglie numerose o per coloro che amano fare grandi scorte di alimenti freschi e surgelati.

    Caratteristiche frigoriferi americani

    In generale, i frigoriferi americani hanno un sistema di raffreddamento no frost, che non permette la formazione di brina e assicura la temperatura ideale in tutti i vani dell’apparecchio, oppure ventilato, in cui viene garantita una distribuzione omogenea di temperatura e umidità in tutto lo scompartimento frigo e un rapido ripristino della temperatura dopo l’apertura della porta.

    Ormai, la maggior parte dei frigoriferi tipo americano presenti sul mercato garantisce un buon risparmio energetico; quasi tutti, infatti, partono dalla categoria A fino ad arrivare al frigorifero side by side A+++. I frigoriferi americani di ultima generazione sono dotati di sistemi all’avanguardia, non solo dal punto di vista energetico ma anche tecnologico, proponendo elettrodomestici sempre più intelligenti e interattivi.

    Di norma, l’interno dei frigoriferi americani è realizzato di materiali plastici studiati appositamente per resistere alle basse temperature e per isolare termicamente i vari scompartimenti. Per quanto riguarda l’esterno, invece, il materiale più utilizzato è l’acciaio inox, che conferisce all’elettrodomestico un tocco moderno e hi-tech.

    Ripiani, persino retrattili, cassetti con o senza umidità regolabile, balconcini disposti sulla controporta, porta lattine: sono questi alcuni degli accessori presenti nei frigoriferi americani di ultima generazione, rappresentando un valore aggiunto per le famiglie numerose o nelle case condivise da diverse persone. Inoltre, la maggior parte dei modelli sono provvisti di un comodo distributore di ghiaccio e acqua.

    È importante tenere sotto controllo questo vitale elettrodomestico, non esitando a ricorre ai tecnici SulSicuro esperti nella riparazione di elettrodomestici non appena si dovesse presentare qualche malfunzionamento per mantenerlo performante ad alti livelli e mettere al sicuro tutti i cibi che contiene.

    23 Luglio 2019 / / Blog Arredamento

    Le case sono sempre più intelligenti ed ecosostenibili grazie alle continue innovazioni sia in edilizia che domotica. Ecco, quindi, alcune novità del settore da cui prendere spunto per innovare la tua abitazione.

    Sistemi domotici per sicurezza e comfort

    La domotica è oggi sempre più alla portata di tutti. Grazie agli incentivi statali e ai costi accessibili, è facile realizzare un sistema domotico in casa per la sicurezza ma anche il comfort.
    Esistono diversi sistemi che ti permettono di automatizzare diversi aspetti.
    Puoi installare particolari luci in ogni stanza in modo da poterle facilmente accendere con comandi vocali o semplicemente tramite smartphone.

    Se vuoi aumentare la sicurezza della tua abitazione, installa le telecamere di sicurezza intelligenti, tramite cui potrai monitorare l’intera casa, anche da remoto. Queste possono essere collegate a infissi intelligenti, con serrature che possono essere aperte o chiuse da un semplice tasto. Inoltre, parlando di infissi, un aiuto interessante sono le tende da sole o altre tipologie di oscuranti intelligenti. Questi si possono automaticamente chiudere quando il sole batte sulla tua abitazione. Un meccanismo semplice come questo ti permette di mantenere le stanze fresche e risparmiare energia.

    Pannelli solari per energia pulita

    Negli ultimi anni i pannelli solari sono sempre di più elementi essenziali per abitazioni private e fonte di ispirazioni per opere di grandi dimensioni che coinvolgono diversi paesi. Si legge spesso, infatti, di progetti innovativi che hanno come scopo l’installazione di pannelli solari in aree estese, come nel Mar del Nord o nel deserto.
    Perché non installare un impianto fotovoltaico nella tua casa?
    I pannelli solari producono energia pulita per la tua abitazione, ma oggi è sempre più frequente l’installazione dei pannelli solari termici. Questi dispositivi convertono le radiazioni solari in energia termica che viene utilizzata per riscaldare l’acqua e gli ambienti della tua abitazione. I costi di questa tipologia di pannelli può essere leggermente più alto dei pannelli solari classici, ma vedrai subito notevoli risparmi in bolletta.

    23 Luglio 2019 / / Dettagli Home Decor

    bagno con nicchie porta oggetti

    Una selezione di idee per i ripiani doccia che valorizzeranno al massimo lo spazio del tuo bagno

    Al giorno d’oggi le nicchie sono un’esigenza fondamentale nei bagni dato che offrono soluzioni discrete, stabili e sicure in cui mettere saponi, flaconi e piccoli accessori. Diciamo addio al dover utilizzare il pavimento o un angolo della vasca per sistemarli. Le nicchie nella doccia risolvono questo problema e migliorano anche il design del bagno, creando un grazioso punto focale nella zona della doccia.

    Ecco una selezione di idee  per ripiani doccia che valorizzeranno al massimo lo spazio del tuo bagno.

    1. Utilizzare la stessa piastrella sia per la parete che per il ripiano

    Se ciò che stai cercando per il tuo bagno è uno stile contemporaneo e minimalista, il consiglio è di utilizzare la stessa piastrella in tutto l’ambiente in modo da ottenere una modulazione tranquilla e senza incrinature, ad incastro alla parete. I colori come il grigio e il marrone si adattano molto bene alle zone della doccia, così come le finiture in pietra o legno.

    bagno in stile contemporaneo e minimalista con nicchia in doccia

    Porcelanosa Group – credit Wolstenholme Associates

    1. Decorare con i mosaici

    Le nicchie si prestano molto bene quando si tratta di combinare diversi modelli, introdurre texture e mischiare colori, il tutto grazie all’utilizzo dei mosaici. In questa immagine Cristiana Zgripcea ha combinato un mosaico metallizzato elegante con piastrelle in finitura naturale, ottenendo così un risultato magnifico.

    rivestimenti bagno in differenti materiali

    Porcelanosa Group – credit Cristiana Zgripcea

    1. Posizionare la mensola su tutta la parete della doccia

    Il vano nella parete della doccia può essere ingrandito a piacere, sfruttando persino l’intera parete per aumentare lo spazio a disposizione per riporre i prodotti da bagno. Si tratta di un’opzione molto attrattiva ed interessante, valida per piccole e grandi docce. Non ci sono più scuse per inserire questo elemento nel bagno in prossima ristrutturazione. Inoltre, apporterà una sensazione di profondità che permetterà al bagno di sembrare più grande.

    doccia con ampia nicchia per riporre oggetti

    Porcelanosa Group – credit Webossa

    1. Illuminare il ripiano doccia in ceramica

    Se ciò che si desidera e far sì che i ripiani della doccia sembrino molto di più di un semplice elemento da bagno, basta inserire una sottile luce al di sopra o al di sotto della nicchia; in questo modo si otterrà un effetto luminoso all’interno dell’ambiente; un punto focale che aggiunge un tocco di classe e attira l’attenzione.

    nicchie nella doccia illuminate

    Porcelanosa Group – credit Aleart Dizain

    1. Posizionare le nicchie in maniera geometrica

    La geometria gioca un ruolo fondamentale quando si vuole decorare una casa, così come nella zona della doccia. Posizionando gli incavi su entrambi i lati delle pareti della doccia, sarà possibile ottenere una sensazione di equilibrio e armonia, l’ideale per rilassarsi mentre ci si fa una doccia e per avere una pratica soluzione.

    doccia con due nicchie a parete

    Porcelanosa Group – credit Kristen Elizabeth design

    L’articolo Le 5 migliori idee per nicchie nella doccia proviene da Dettagli Home Decor.

    23 Luglio 2019 / / Decor

    Gli arredi in metallo di CaosCreo sono icone di semplicità, design e allegria che ti faranno cambiare idea sul metallo. Nel post di oggi te lo voglio dimostrare.


    Se dico metallo tu pensi ad un industria.
    Sicuramente non ti viene in mente qualche complemento d’arredo per casa tua. 

    Nel post di oggi voglio sfatare proprio questo luogo comune parlandoti di CaosCreo.

    Ti farò vedere solo alcuni dei suoi prodotti ma saranno sufficienti a farti vedere la flessibilità di questo materiale.

    Ti consiglio di leggere fino in fondo il post, c’è un regalo che non vuoi perdere.

    Cominciamo.

    Quando il comodino non c’è ma la luce da notte sì.

    Come nel nostro caso. Si abbiamo la camera in mansarda che è grande, ma la parete su cui poggia il letto non lo è.

    Abbiamo delle cassettiere e il termosifone: resta solo lo spazio per il letto. Mettici il fatto che con i pallet l’ingombro è maggiore: il comodino salta.

    E come fai a leggere?  

    Bella domanda. Ad ora ho una luce notturna ma ovviamente non è sufficiente. Ci vorrebbe una luce piccola che si possa agganciare a parete ma che sia anche di design.

    Qui entra in azione Lampadin@: una lampada in metallo verniciato che ricalca la sagoma di una lampadina, appunto. Ci sono due sagome: la prima si può applicare al muro mentre la seconda è magnetica.

    Questa seconda silhouette ha due opzioni: puoi agganciarla a quella a parete formando una applique. Oppure puoi metterla su un qualsiasi piano da appoggio per avere una lampada da tavolo.
    Ma le chicche non finiscono qui, perché si sa che Dio è nei dettagli.

    Il cavo è in tessuto intrecciato rosso o bianco, fungendo da elemento di decoro e non di fastidio.

    Lampadin@ arredi in metallo casocreo
    | CaosCreo_Lampadin@ |

    Se hai qualche centimetro in più allora puoi permetterti una lampada da tavolo vera e propria, ma sempre salva-spazio.

    Come nel caso di 2.D Night: dal design puro ed essenziale, misura solo 18 cm di larghezza per 32 cm di altezza e 7 cm di spessore. Disponibile in tantissimi colori, è davvero adattabile ad ogni stile d’arredo.

    2.D Night arredi in metallo casocreo
    | CaosCreo_2.D Night |

    Gli arredi in metallo di Caos Creo e i piccoli spazi

    Quanto sono tristi le mensole che ci sono in giro?
    Sono utili certo, ma di sicuro non sono un capolavoro irrinunciabile.

    E poi esistono in misure standard da adattare allo spazio che hai a disposizione.

    Le mensole Claudette invece sono leggerissime, grazie allo spessore ridotto del metallo e sono anche molto romantiche. Riprendono la sagoma delle nuvole e sono disponibili in due misure, due versioni e tantissimi colori.

    Sono ideali sopra la testata del letto quando hai poco spazio ai lati per riporre i tuoi oggetti della buonanotte.
    Ma anche nelle camerette dei più piccoli, per portare un po’ di cielo nella loro stanza.

    Claudette arredi in metallo casocreo
    | CaosCreo_Claudette |

    Il carattere all’ingresso che ti manca

    L’ingresso di casa tua racconta al mondo la tua predisposizione d’animo verso il prossimo. Dice eloquentemente quanto ti piace aprire le porte di casa tua agli amici e ai conoscenti.

    Insomma, è il biglietto da visita tuo ma anche della tua casa.

    Qual è l’elemento che proprio non può mancare?

    Ovviamente l’appendiabiti. A me sarebbe piaciuto poterne averne uno di quelli da terra, di quelli che non sai se è una scultura o un pezzo d’arredo.

    Che fa sentire gli ospiti benvoluti, perché c’è spazio per le loro giacche, i loro cappotti, le loro borse e anche i loro caschi.

    Come ad esempio l’Appendiabiti Roger, composto da 3 moduli disposti a 360 gradi e uniti tra di loro con un rapido raccordo a vite. Spiritoso e dal design giovane, è sicuramente un pezzo da poter avere in casa.

    Appendiabiti Roger arredi in metallo casocreo
    | CaosCreo_appendiabiti Roger |

    Ti ho convinto un po’?

    Penso proprio che a questo punto tu ti sia un po’ ricreduto sul metallo e le sue applicazioni. Grazie agli arredi in metallo di Caos Creo hai visto quanto sia flessibile e come si presti perfettamente ad ambienti dal design giovane, ma anche a piccoli spazi.

    Hai visto qualcosa che ti piace e vorresti comprarlo?

    Ho quello che stavi cercando: uno sconto del 50% sui prezzi di questi prodotti, per 30 giorni a partire da oggi.

    Cosa aspetti?

    Pronto a diventare un esperto dell’interior design?

    Rispettiamo la tua privacy.

    L’articolo Allegria, originalità e freschezza le parole chiave degli arredi in metallo di CaosCreo sembra essere il primo su Benvenuti sul mio blog dove l’interior design è reso facile.

    23 Luglio 2019 / / Creative & Ordinette

    Oggi vi presento una dei miei ultimi ritrovamenti. Passeggiando per strada, mi sono imbattuta in questa vecchia damigiana malmessa, abbandonata in un angolo della casa. E non potete neanche immaginare la mia gioia. La cercavo da tempo immemorabile, ho mobilitato amiche che vivono in campagne per farmele portare e non vedevo l’ora di averne una in casa ed eccola la, sola e abbandonata che aspettava di vivere la sua seconda vita. L’ho disinfettata, ripulita ed eccola lì, nell’angolo vuoto accanto al divano. La damigiana decorativa usata come vaso ha trovato la sua collocazione ideale in questo angolo del soggiorno. Non mi dispiacerebbe avere una collezione intera, magari anche di altri colori e raggrupparle tutte insieme o utilizzarle in diversi modi, magari creando anche delle lampade come nelle foto che vi propongo. Divertitevi a cercare vecchi tesori nelle cantine dei nonni e vedrete che aggiungerete dei pezzi di carattere anche ai vostri soggiorni più moderni, minimalisti e contemporanei. Un bel martedì a tutti! 
    Try to just figure out my joy when, the other day, coming back home, I stumbled upon this vintage, dirty, laidback bottle of wine that was waiting to be picked up and live her second life in my home. I was looking for a vintage bottle of wine to use as a decorative piece since ages, I had told about this search of mine friends who have cottages and have solicited them to find a vintage bottle for me. And there it was, unexpectedly, in the corner of the street, just waiting for me. I cleared it up and there it was, renewed and ready for my corner of the livingroom. I would really love to have a collection of vintage bottle of wines, in different colors and use them for different purposes. And why not, create a lamp just like the pictures I am posting. I have so much fun finding vintage objects that add some character to a modern and contemporary interior. Happy Tuesday!