Idee






 
 
 

La stanza che non c’è: una casetta in giardino

Pubblicato da blog ospite in Dettagli Home Decor, Idee

La stanza che non c’è è innanzitutto un’idea, tanto originale, quanto versatile, per avere una stanza in più quando manca spazio in casa

Proposta dal brand friulano Il Giardino di Corten, la casetta è realizzata interamente in acciaio corten, un materiale dalla forte personalità in continuo divenire, dove le nuance dei colori della terra ben si armonizzano nei contesti sia moderni che tradizionali, e può essere progettata con le misure che più si adattano alle esigenze di chi la utilizza.

La stanza che non c’è è un ricovero per gli attrezzi da lavoro, una sala lettura, uno studiolo, una zona relax o appositamente “vestita” una sauna; una piccola rimessa per le bici o una stanza per il bricolage

Nell’hotellerie, ad esempio, può essere anche quì una sauna o una zona riparata, ma al tempo stesso aperta, per i massaggi; uno spazio wellness o una sala lettura; una sala per i giochi dei più piccoli o un deposito per le biciclette degli ospiti.

La stanza che non c’è può essere realizzata in diverse dimensioni; è componibile, facile da installare in quanto può essere posizionata direttamente a terra, su pavimento predisposto, oppure fornita con pavimento in doppia lamiera e coibentazione. La tenuta termica è assicurata da monopannelli sistemati sulle pareti; il materiale (cor-ten) garantisce elevata resistenza meccanica e alla corrosione, mentre gli spessori contenuti sono sufficienti per avere comunque grande resistenza. Lavorando in edilizia libera, non necessita di permesso di costruzione.

Per maggiori info, è preferibile rivolgersi direttamente all’Azienda inviando una mail a info@ilgiardinodicorten.it

L’articolo La stanza che non c’è: una casetta in giardino proviene da Dettagli Home Decor.

Tags:

 
 

Piccolo balcone, Weekly Moodboard #12

Pubblicato da admin in Design Ur Life, Idee

Benvenuta primavera, finalmente la bella stagione è arrivata e se non hai ancora preparato il tuo spazio outdoor, se anche soltanto un piccolo balcone, direi che è arrivata l’ora di pensarci.

Unire interni ed esterni è diventata la tendenza del momento, avere uno spazio outdoor e curarlo nel minimo dettaglio è divertente e a fine lavori è molto rilassante. Hai un piccolo balcone, allora, immaginati al sole tiepida della primavera mentre sorseggi un drink in un balcone curato e di design. In questo appuntamento con weekly moodboard ho pensato di selezionare prodotti salva spazio e utili per arredare un piccolo balcone.

Come arredare un piccolo balcone

Tavolino d’appoggio è una soluzione salva spazio, innovativa e funzionale concepita sopratutto per ottimizzare lo spazio dei piccoli balconi cittadini spesso esigui. Ha un sistema d’ancoraggio intelligente e si sospende semplicemente in tutta sicurezza a qualsiasi tipo balaustra di balcone. Tuttavia, non è fissata e si può togliere senza fatica in qualsiasi momento. Ha un vaso integrato dove si potrebbe piantare fiori ed erbe aromatiche oppure riempirlo di ghiaccio per tenere al fresco la bottiglia di vino. E’ un vero e proprio must-have per un piccolo spazio outdoor.

Lampada da tavolo Flos, si può agganciare o appoggiare ovunque ed è un apparecchio di illuminazione multiuso.

Il cuscino è adatto ad un utilizzo da esterno per apportare una nota cosy al tuo piccolo balcone.

Vaso sospeso un must-have del green design firmato da Patrick Nadeau, il designer francese specializzato in design vegetale.

Vaso di fiori in metallo nero dallo stile industriale mette in risalto le piante ed è ideale sul balcone per creare un angolo originale e contemporanea.

Rocking chair e poggiapiedi dalla linea di mobili da esterno Click del brand danese Houe è una poltrona a dondolo confortevole. Infatti, è ideale per dondolarsi durante piacevoli serate estive e rilassarsi. Inoltre, la seduta e lo schienale sono costituiti da listelli in plastica che possono essere smontati e rimontati. Quindi per chi ama lo stile personalizzato e il DIY(Do It Yourself), può divertirsi a mixare i vari colori disponibili e creare una poltrona personalizzata.

Plaid realizzato in lana Merinos e i motivi geometrici. Tre volte più fine della lana tradizionale, è molto morbido, setoso e non punge. E’ anche molto isolante e regolatore della temperatura. Quindi perfetto per una serata fresca primaverile oppure autunnale all’esterno.

Moodboard

piccolo balcone

Tavolino d’appoggio Balkonzept//Poggiapiedi Houe//Tappeto Muuto//Cuscino Serax//Lampada da tavolo Flos//Plaid Checked Out Hay//Vaso sospeso Authentics//Rocking chair Houe//Vaso di fiori XL Boom

Se l’articolo ti è piaciuto, è stato utile e hai trovato le informazioni che stavi cercando, allora condividilo utilizzando uno dei tasti qui sotto. Puoi anche iscriverti con la tua e-mail al blog per non perderti i post e seguirmi su Instagram e facebook per rimanere sempre aggiornato.

 

L’articolo Piccolo balcone, Weekly Moodboard #12 proviene da Design ur life blog.

Tags:

 
 

7 rituali primaverili per la tua casa

Pubblicato da blog ospite in Idee, Maison Rock Coucou
L’aria primaverile che entra dalle finestre!

Oggi è il primo giorno di Primavera e qua a Cagliari il tempo è nuovamente nuvolo, ma presto tornerà il sole e ricominceremo a fare scampagnate e a dedicare più tempo ai bambini e ai nostri cani per farli giocare all’aria aperta.
Ho il desiderio di far entrare l’aria primaverile in casa e di tenere le finestre aperte, dedicarmi alle piante dell’esterno e andare nei garden center per scegliere quelle più fiorite.
E ho anche voglia di rinfrescare la casa, di renderla più ariosa e primaverile.
Sai che sensazione mi piace?
Quella di rientrare a casa dopo una giornata di sole e trovare uno spazio felice, fiorito e non una casa chiusa, buia e magari anche fredda.
Ho dato così il via ai miei rituali primaverili per entrare appieno in questa nuova stagione dal bel clima mite e poter godere dei suoi benefici.
Te li scrivo qua sotto, sono solo 7 ma ti assicuro che sono veramente efficaci, come un nuovo taglio di capelli! J
1. I CUSCINI
Sono accessori che con poco riescono a dare un altro aspetto alla tua casa.
Sceglili nelle tonalità pastello, con fantasie floreali e a  righe e poi mischiali tra loro, senza dimenticare di aggiungere anche materiali morbidi come il velluto perché rendono l’insieme più accogliente.
Il prossimo post lo dedicherò a loro e farò una selezione di quelli che puoi trovare anche online, così da averli subito a casa tua.
Cuscini colorati sui divani
2. I CESTI
Tutti i cesti che durante l’inverno hai usato per mettere la legno del camino o per custodire le copertine li puoi riutilizzare comeportavasi di piante o per mazzi di fiori.
Ricordati che sono tornati di moda i fiori secchi, per cui acquista fiori, raccogli rami di verde e crea dei grandi mazzi per riempire le ceste.
Cesti in giro per casa da usare anche come portavasi per le piante

3. PIANTE E FIORI
Non possiamo creare un’atmosfera primaverile senza fiori e piante in casa.
È arrivato il momento di regalarci una nuova pianta che diventi un bell’elemento d’arredo, acquistare piante fiorite da mettere sul tavolo, in giro per casa e in terrazza e poi scegli le aromatiche per abbellire la cucina, oltre che essere sempre pronte per l’uso.
Piante fiorite in giro per casa e aromatiche in cucina
4. NUOVA DISPOSIZIONE DEI MOBILI
Se pensavi di cambiare la disposizione dei mobili, questo potrebbe essere il momento giusto.
A casa mia, ad esempio, ho spostato le poltrone da davanti al camino rendendo questo  spazio più arioso e le ho riportate in soggiorno perché in questa stagione lo viviamo molto di più.
Puoi fare anche altri piccoli cambiamenti, come acquistare delle cartoline fiorite da appendere sopra il comodino della camera da letto.
Stanze più ariose e con dettagli primaverili


5. FAI LE PULIZIE DI STAGIONE
Liberati del superfluo, rendi la tua casa più leggera e ariosa.
Pulisci le terrazze e rendili vivibili in modo che appena farà caldo potrai pranzare all’aperto.
P.S. Non ti scordare di mettere un vaso fiorito sul tavolo!
Non ti scordare di mettere un vaso sul tavolo della terrazza
6. REALIZZA UN CENTROTAVOLA FIORITO
Il tavolo della zona pranzo rendilo colorato con i fiori. Scegli tra i mazzi di fiori, delle piante fiorite o i bulbi in fiore.
Un centrotavola fiorito: bulbose, fiori recisi o una pianta fiorita?

7. PROFUMA LA CASA CON UNA CROSTATA ALLA FRUTTA
Si, prendete questo suggerimento come un consiglio di stile per la casa, perché anche i profumi e gli stili di vita rientrano nell’arredo e nello styling della propria casa.
A questo link trovi la ricetta di questa crostata alla frutta!

Buona Primavera!
Tags:

 
 

PRIMAVERA – quando arriva il momento di fiorire

Pubblicato da blog ospite in Idee, Paz Garden

Ufficialmente è arivata da qualche ora, ma ormai lo sapete da quanti giorni l’aspettavo!
Ad ogni minuto di luce in più, durante le giornate d’inverno, fatte di silenti e scivolosi pensieri che vanno a dormire nei quaderni.
Ad ogni passaggio sotto gli alberi da frutto spogli, che lo so che stanno riposando e allora non li guardo per non mettere fretta alle gemme, addirittura ai miei desideri che corrono.
Ad ogni anno che passa, da quando sono piccola, è talmente forte quello che di bello riesce a darmi, nonostante la tachicardia, il sonno che più pazzerello non potrei immaginarlo, la mole di lavoro che si moltiplica ovunque. Perchè siamo designers ma anche giardinieri e in qualche modo siamo riusciti a rendere possibile e sostenibile una vita dove si pagano prima di tutto le bollette.

Oggi che la Primavera ritorna davvero, io mi emoziono non poco, anche se dietro una tastiera diventa più facile esporsi e mascherare le guance rosse o il ritmo accelerato del cuore.
Insieme a Lei quest’anno è tornata la fioritura di una Magnolia che amo moltissimo e che, tempo fa, era morta per colpa di una potatura ignorante e inutile. Me ne sono fatta regalare un’altra qualche mese fa ancora con i boccioli chiusi, ma già carichi di un’incredibile energia. Ho aspettato con tutta l’impazienza del mondo e poi eccolo, il suo regalo più bello.
Sbocciare lentamente e con semplicità, nel suo momento perfetto. Lo stesso che nessuno potrebbe mai interrompere. Quando sbocciare vuol dire avere il proprio momento di splendore e perfetta consapevolezza di cosa siamo e possediamo dentro di noi.
E poi ci penso continamente, che è uno spettacolo di vera Meraviglia, che accade ovunque, ad ogni Primavera proprio davanti ai nostri occhi.
Senza dover pagare nulla, senza fare sforzi. Ci è dato di assistere a tutta questa immensa perfezione.
E io non riesco a non leggerlo come un messaggio di perfetta Poesia da tenere stretto a me, il più a lungo possibile.

Ed era proprio questo messaggio che io volevo poter custodire e rendere reale, per non dimenticare cosa voglio continuare ad essere. Oggi finalmente ho tra le mani un oggetto che ho pensato e creato prima di tutto per me. Che ora è qui ed è diventato anche un piccolo pezzo di questo nostro Giardino, da poter condividere in maniera tangibile con voi. Che mi regalate coraggio, affetto e tantissima energia per credere in un’idea. Che sono sicuramente più romantica con le parole che brava a elogiare le mie creazioni.
Quindi perdonatemi se non sarò qui a descrivervi nel dettaglio la mia PRESSA PER FIORI.
Mi emoziona troppo parlarne, come se farlo le potesse far perdere la sua delicatezza o la leggera aura di poesia che ho voluto creare per lei.

Per continuare a giocare con tutti i fiori che incontreremo d’ora in poi. Fuori o dentro di noi.
Se vorrete, d’ora in poi, potrete avere una Pressa tutta per voi, insieme a quelle parole che non dovremmo dimenticarci mai. Insieme a tutta la gratitudine di cui sono capace e a un template scaricabile e stampabile (che trovate QUI) per poter creare il vostro Erbario personale.
E adesso ditemi? Siete pronti a sbocciare?

Tags:

 
 

PASSIONE PER LO SHOPPING DI DESIGN

Pubblicato da blog ospite in Amerigo Milano, Idee

Perché fare shopping di design?

Perché le case sono fatte anche (e soprattutto, in realtà) di oggetti e ricordi che ricreino uno stile del tutto personale.

amerigo milano concept store

Per questo motivo all’interno di Amerigo Milano Concept Store si respira un’aria densa di innovazione, design e creatività.

Ci si immerge in atmosfere insolite che ospitano contemporaneamente moda, arte e design.

All’interno dello Store si trovano sempre oggetti di design insolito, opere d’arte, borse in legno realizzati a mano, accessori per la casa che somigliano a vere e proprie architetture avanguardistiche.

Amerigo Milano Concept Store

L’obiettivo è offrire agli spettatori un mondo fantastico in cui vivere le cose da una nuova prospettiva, coinvolgerli in storie inedite, fargli scoprire esperienze sensoriali inedite. Collezioni di oggetti per la casa dotati di un’eccezionale varietà stilistica e funzionale. Nel Concept Store di Amerigo Milano scopri una grande passione per Arte e Design.

amerigo milano object

E’ importante che la personalità dei clienti abbia infiniti modi per esprimersi.

L’obbiettivo principale è quello di elevare la loro individualità, guidandoli nella scelta di arredi, complementi e accessori, rendendoli protagonisti delle loro scelta.

Per queste ragioni un’intera area del Concept Store è dedicata all’interior design con un’ampia scelta di tessuti e materiali.

mood amerigo milano

Amerigo Milano Concept Store colleziona cose belle. Le cerca, le raccoglie, se ne circonda per condividerle con chi è ospite del suo mondo. Il senso a volte non c’è. Il senso è il nostro gusto

LOCATIONAmerigo Milano Concept Store Via Carlo Alberto 35 MONZA – 

Tags:

 
 

Weekend: Idee & Suggerimenti

Pubblicato da admin in Charme and More, Idee

Una gallery fotografica e alcuni link interessanti da cui farsi ispirare durante il weekend.

Fashion + Living +Lifestyle.

Spunti da Instagram e Etsy

 

 

Da Instagram @sezane
Da Instagram @sezane
Da Instagram @lapetitevannetaise
Da Instagram @lapetitevannetaise

lovely-weekendIniziamo la giornata gustando un buon caffè nelle tazze di Terra Ceramica. Se vi piacciono le trovate qui. 

Stay Chic Etsy

Le stampe di whilestudio aggiungono un tocco personale alla casa.

Da Instagram @elieyobeid, Paris
Da Instagram @elieyobeid, Paris
Da Instagram @elieyobeid, Paris
Da Instagram @elieyobeid, Paris
Ph via Tumblr
Ph via Tumblr
weekend-fashion
Da Instagram

Spunti di stile per essere sempre alla moda.

 Grandi o piccoli i fiocchi sono ovunque, fra i capelli, sulle scarpe e accessori.

Il trend del momento visto sulle passerelle e su Instagram.

Buon weekend a tutti.

Vi è piaciuto questo post?

Condividetelo sui vostri canali social usando uno dei tasti qui sotto e seguitemi  su Instagram , Facebook e Pinterest per rimanere sempre aggiornati.

*Questo post contiene link affiliati.

*Immagine in evidenza di HappyQuotePrintables

 

L’articolo Weekend: Idee & Suggerimenti proviene da Charme and More.

Tags:

 
 

Canederli di pane integrale e formaggio su letto di insalata croccante

Pubblicato da admin in Charme and More, Idee

Per la rubrica  “Ricette dell ‘Alto Adige ~ Südtirol” ecco oggi la ricetta dei canederli di pane integrale e formaggio su letto di insalata croccante dell’Hotel Oberraindlhof in Val Senales.

Ingredienti per 4 persone

200 g di pane integrale tagliato a dadini
50 ml di latte Alto Adige
¼ cipolla
100 g di formaggio di montagna
2 uova di galline ruspanti Alto Adige
erba cipollina tritata
sale

Altro
100 g di burro
50 g di parmigiano grattugiato
lattuga

 

Preparazione

Inumidire il pane nel latte. Far imbiondire la cipolla tritata finemente in po’ di burro e unirla al pane. Aggiungere il formaggio di montagna tagliato a dadini, le uova e l’erba cipollina, salare e impastare bene il tutto.

Lasciare riposare l’impasto per canederli per 2 ore. Quindi formare dei canederli e cuocerli in acqua salata per circa 10 minuti. Far sciogliere il restante burro in una padella.

Guarnire i piatti con la lattuga, disporvi i canederli, spolverare di parmigiano e condire con il burro fuso.

canederli-formaggio-pane-integrale

Ricetta via 

Vi è piaciuto questo post?

Condividetelo sui vostri canali social usando uno dei tasti qui sotto e seguitemi  su Instagram , Facebook e Pinterest per rimanere sempre aggiornati.

 

L’articolo Canederli di pane integrale e formaggio su letto di insalata croccante proviene da Charme and More.

Tags:

 
 

Lavanderia in casa: una foto gallery per ispirarsi

Pubblicato da blog ospite in Idee, VDR Home Design

Volete anche voi la lavanderia in casa ma non sapete da dove cominciare? Prendiamo spunto da alcune immagini per visualizzare la nostra.


Un punto è chiaro: vogliamo la lavanderia in casa. Ma come la vogliamo? Dove la mettiamo? Con cosa la arrediamo?

Sono tanti gli interrogativi che si presentano quando si tratta di arredare una stanza così, che raramente si vede sulle copertine patinate delle riviste di settore. E tante sono le possibilità tra cui scegliere, per crearsi la propria lavanderia su misura.

Vi faccio vedere alcuni bellissimi esempi utili per configurare (almeno mentalmente e visualmente) la vostra stanza perfetta. Pronti?

Lavanderia in casa: una stanza a sè

Innanzitutto: dove la mettiamo questa lavanderia. Avete una stanza in più, vuota, che volete trasformare in lavanderia e stireria? Ok, allora avete già un punto di partenza perfetto.

Non avete una stanza intera? Allora le possibilità sono: la cucina, il bagno, un ripostiglio. In questi casi lo spazio si riduce drasticamente, ma non è detto che si debba per forza sacrificare funzionalità e stile.

Lavanderia in casa con scaffali in metallo, ceste porta biancheria bianche, asse da stiro appeso e lavatrice
|Image credits: El Corte Inglès |

Partiamo da chi può permettersi una stanza intera: in questo caso può non avere senso nascondere alla vista la lavatrice, dato che non ci sono altri mobili intorno e non si tratta di una stanza di rapprensentanza. Può bastare un piano in cartongesso o muratura che vi faccia da piano da appoggio per ritirare i panni appena lavati o stesi o per stirare piccoli elementi.

Cosa vi può essere utile? Se optate per degli armadi, questi dovranno avere mensole ma anche parti libere per permettervi di riporvi l’asse da stiro, il ferro e i detersivi. Oltre che i panni da stirare o quelli appena stirati. Se invece vi bastano degli scaffali aperti, allora organizzatevi con delle ceste tutte uguali, in cui riporre tutto l’essenziale. Biancheria stirata e piegata, asciugamani, detersivi. Anche un tubo appendiabiti appeso ad un mensola o a muro è molto pratico, soprattutto per appendere camicie e pantaloni freschi di stiro.

Lavanderia in casa con scaffali in metallo, ceste porta biancheria in vimini, lavatrice e asciugatrice
|Image credits: El Corte Inglès |

Lavanderia in condivisione in altre stanze

E se invece la lavanderia dovesse condividere lo spazio che so, con la cucina o il bagno? Nessun problema, lo spazio necessario è davvero poco e tutto si può mimetizzare.

Sia in bagno che in cucina è possibile aggiungere delle basi nelle stesse finiture degli altri mobili che avete, che vanno a chiudere e quindi nascondere lavatrice e asciugatrice. In questo modo saranno invisibili. Se avete spazio, sarebbe utile avere un piccolo mobile a colonna in cui inserire il cesto per la biancheria sporca e alcune mensole per i detersivi e per riporre i panni lavati, in attesa di essere stirati.

Se non avete questo spazio, basterà ritagliare una parte all’interno di un armadio dell’ingresso.

Lavanderia in casa in cucina con scala porta biancheria, stendi panni in legno e cucian rustica color tortora
| Image credits: Garden Trading |

In bagno sarà sicuramente più semplice inserire una scala ed un porta asciugamani in legno o allumino per stendere dei piccoli elementi. Scegliendo dei cesti uguali in stile ma diversi in dimensioni, riuscirete a tenere ordine e potrete tenerli anche a vista. I cesti sono un ottimo elemento decorativo.

Voi dove l’avete la lavanderia?

| Image credits: Norsu Home |

L’articolo Lavanderia in casa: una foto gallery per ispirarsi sembra essere il primo su Benvenuti sul mio blog dove l’interior design è reso facile.

Tags:

 
 

Spazi verdi belli tutto l’anno

Pubblicato da blog ospite in Dettagli Home Decor, Idee

La manutenzione di un giardino dove predomina il verde si basa su diversi interventi periodici all’anno ben mirati. Taglio regolare del prato da metà primavera a fine estate; potatura meccanica delle siepi ogni due mesi, a eccezione di quelli invernali; in autunno, raccolta delle foglie che cadono dagli alberi.  In realtà c’è qualcosa da fare in ogni mese dell’anno, ma soprattutto in primavera e autunno è importante prestare maggiore attenzione al giardino.

Per la cura e la manutenzione del giardino non occorre essere un esperto giardiniere ma per ottenere un buon risultato, il consiglio è di affidare questo lavoro alle mani di un professionista.

Sapevi che è possibile assumere i giardinieri per occuparsi del tuo giardino tutto l’anno? Diversi giardinieri propongono infatti un “abbonamento” al fine di programmare in anticipo i lavori necessari per il giardino e risparmiare sul costo totale.

Dalla progettazione alla manutenzione, dalla potatura alla semina, dalla rimozione delle erbacce alla cura delle malattie degli alberi e delle piante, il giardiniere svolge tutti questi compiti sfruttando le sue competenze e con gli attrezzi giusti. Una soluzione indubbiamente vantaggiosa se vuoi mantenere sempre in ordine e ben curato il tuo giardino.

Per godere di spazi verdi belli tutto l’anno, la cura del prato è senza dubbio quella che merita più attenzione, anche se spesso viene sottovalutata. Il prato necessita infatti di una manutenzione costante e un bravo giardiniere saprà prendersene cura al tuo posto o consigliarti delle alternative se necessarie.

Quando il giardino è vissuto anche dai nostri amici a quattro zampe, mantenere sempre bello un prato naturale diventa un’operazione davvero impossibile così, per ovviare al problema, l’alternativa è di scegliere un prato artificiale, perché non solo necessita di poca manutenzione ma è anche resistente allo strappo.  E’ una soluzione adatta anche in presenza di bambini, infatti, test di qualità garantiscono la sua atossicità e la sicurezza in caso di cadute.

Prato sintetico: costi e vantaggi

I prezzi del prato sintetico dipendono dalla dimensione, dai materiali e dalla manodopera necessaria per la posa. Per calcolarli con precisione è necessario chiedere un preventivo agli esperti. In generale, il prezzo va da 55 a 110 € al mq, incluso la posa.

I costi iniziali del prato sintetico sono superiori rispetto a quello tradizionale, ma se viene posato correttamente e si sceglie un materiale di qualità, il prato dura almeno 10 anni.

I vantaggi? Non occorre irrigarlo, concimarlo e riseminarlo in primavera. Inoltre, non si forma il fango quando piove, nessun insetto indesiderato e in estate il manto erboso risulterà più fresco rispetto a quello naturale. Durante l’inverno il prato finto non si danneggia, la neve si scioglie naturalmente e il ghiaccio si rimuove facilmente.

La posa del prato sintetico non è difficile e non richiede un intervento invasivo, ma se ti affidi ad un professionista potrai ottenere prezzi più vantaggiosi e un risultato più duraturo, con una maggiore resa estetica.

Inoltre, per risparmiare ulteriormente, da quest’anno il prato sintetico può essere incluso nel Bonus verde!

Bonus Verde: cos’è e chi sono gli aventi diritto

Prorogato per tutto il 2019, è una detrazione fiscale al 36% nel limite massimo di 5.000 euro, delle spese sostenute per gli interventi di sistemazione di giardini, balconi e terrazzi di edifici esistenti, unità immobiliari, pertinenze e recinzioni, nonché la realizzazione di impianti di irrigazione e pozzi. Sono inoltre comprese le spese per la realizzazione di coperture verdi e giardini pensili.

Il bonus Verde spetta a privati e condomini che a partire dal 1 gennaio 2019 ed entro il 31 dicembre 2019, sostengono spese per la sistemazione del verde, il recupero del verde di giardini di interesse storico, la fornitura di piante o arbusti, la riqualificazione di prati, le grandi potature, la sostituzione di una siepe e il rifacimento di impianti di irrigazione.

L’articolo Spazi verdi belli tutto l’anno proviene da Dettagli Home Decor.

Tags:

 
 

Coprilettiera di design: perché l’ho disegnata su misura

Pubblicato da blog ospite in Easy Relooking, Idee

READ IN ENGLISH

La coprilettiera che vedi in queste immagini l’ho disegnata e fatta fare da un amico falegname.

Perché l’ho fatta fare su misura?

Te lo spiego qui sotto!

Il prezzo

Dopo ricerche su ricerche, non trovavo nessuna coprilettiera che mi piacesse. O quelle che mi piacevano avevano dei prezzi folli!  ma letteralmente folli. 250,00 €  o più per una coprilettiera mi sembra eccessivo.

Non volevo le classiche coprilettiere di plastica: volevo infatti metterla a vista, nella zona giorno che abbiamo al piano di sopra. Quindi volevo un mobiletto che potesse adattarsi bene all’arredamento.

 

©EasyRelooking

 

La funzionalità

Anche le più belle, mancavano in funzionalità. In particolare mi serviva un posto dove poter nascondere anche la paletta per pulire la sabbietta. Altrimenti nascondo la lettiera, ma gli strumenti per pulire la sabbietta dove li metto?

Il ripiano che vedete in foto quindi ha la funzione di:

  • creare una zona separata dalla lettiera dove riporre la paletta o altri piccoli accessori
  • dare un appoggio al gatto per non balzare direttamente dentro la lettiera
  • è rimovibile per facilitare la pulizia della lettiera quando si deve cambiare tutta la sabbietta

Le dimensioni

Doveva adattarsi alle dimensioni della lettiera esistente che non è piccolissima, visto che Gastone (il gatto) è abituato a una lettiera di queste dimensioni. E molte avevano un ingresso molto piccolo! non ero sicura che Gastone ci sarebbe entrato volentieri con un ingresso troppo piccolo. Dalle foto vedete che sono stata anche abbastanza abbondante con le dimensioni dell’ingresso!

Questi i motivi per cui ho deciso che alla fine facevo prima a disegnarne una tutta mia! e grazie al nostro amico falegname che ce l’ha realizzata, al giusto prezzo.

L’articolo Coprilettiera di design: perché l’ho disegnata su misura proviene da easyrelooking.

Tags:

 
 




Torna su