11 Marzo 2021 / / Decor

Cerchi un letto bianco? In questo articolo trovi 30 fotografie di letti bianchi che potrebbero fare al caso tuo.

Se tra le immagini non trovi il modello che fa per te sfoglia il catalogo letti diotti.com. Troverai più di 210 letti total white super personalizzabili. Non fermarti alle foto: ogni letto è personalizzabile per modello, dimensioni, materiali, colori, giroletto, piedini e molte altre caratteristiche.

30 foto di letti bianchi

Fai il pieno di idee con le immagini di letti bianchi che abbiamo raccolto in questa gallery. Abbiamo individuato le ricerche più gettonate e abbiamo selezionato dei modelli d’esempio.

Letto matrimoniale bianco

Letto True Dream Tonight - in tessuto bianco con testiera trapuntata

Letto matrimoniale in pelle bianco

Letto Merida - matrimoniale, con testiera larga con comodini integrati e cuscini imbottiti, total white

Letto matrimoniale tessuto bianco

Letto Degu - giroletto in tessuto bianco con gonna a volant

Letto singolo bianco

Letto Squaring - giroletto e testiera alta in tessuto bianco trapuntato a quadri

Letto una piazza e mezza bianco

Letto Colby - bianco con giroletto liscio e testiera matelassé con motivo geometrico a rombi

Letto alla francese bianco

Letto Dundee - matrimoniale francese con piedini alti in tessuto bianco

Letto contenitore bianco

Letto Easton - letto in tessuto bianco con box contenitore ad alzata semplice o doppia

Letto bianco imbottito

Letto Fluff - letto in tessuto bianco, imbottito in soffice piuma, cuciture con pizzicatura

Letto tessuto bianco

Letto Dory - in tessuto bianco stropicciato con cuciture bianche in tinta

Letto trapuntato bianco

Letto Iguana - letto con testiera  in tessuto pizzicato con cuciture asimmetriche

Letto in pelle bianco

Letto Belle - in pelle bianca, con testiera alta sagomata

Letto ecopelle bianco

Letto Koda - in ecopelle bianca con testiera bassa trapuntata

Letto in legno bianco

Letto Arco - letto classico in legno laccato

Letto bianco laccato

Letto Blues - letto in laminato frassinato laccato a poro aperto bianco

Letto rovere poro aperto bianco

Letto Oscar - struttura e testiera in legno rovere bianco, cuscini di testiera in tessuto imbottiti

Letto in metallo bianco

Letto Urbino - struttura a baldacchino in metallo bianco panna

Letto in ferro bianco

Letto Raphael - letto a baldacchino in ferro laccato bianco

Letto a baldacchino bianco

Letto Raphael - letto a baldacchino in ferro laccato bianco

Letto classico bianco

Letto George - letto classico con testiera alta capitonè, piedini a sciabola in alluminio

Letto moderno bianco

Letto Lindos - letto moderno che sembra sospeso, in pelle bianca

Letto particolare bianco

Letto Thin - letto moderno con testiera e giroletto sottili, in ecopelle bianca

Letto bambina bianco

Letto Titti - letto per cameretta con testiera sottile e sponda con tasche portaoggetti

Letto bambino bianco

Letto Paco - letto singolo per cameretta, fisso o con box contenitore, in tessuto bianco

Letto rotondo bianco

Letto Globe - letto rotondo con testiera arrotondata, in similpelle bianca

Letto sommier bianco

Letto More&Plus - sommier con giroletto bombato capitonnè, in pelle bianca

Letto bianco con testiera alta e larga

Letto Full Moon - letto in tessuto bianco con testiera alta e larga con lavorazione capitonnè

Letto capitonnè bianco

Letto Lione - rivestimento capitonné in pelle bianco, con testiera alta

Letto bianco con swarovski

Letto Victory - in pelle bianca, con testiera larga alta capitonnè

Letto bianco centro stanza

Letto Giotto - letto in pelle bianca sospeso su base cilindrica in metallo verniciato bianco

Letto a scomparsa bianco

Letto Poker - letto matrimoniale a scomparsa verticale in melaminico bianco nuvola o laccato bianco opaco o lucido

Un colore, mille sfumature. Tutte le gradazioni del bianco.

Si fa presto a dire bianco ma in verità bisognerebbe specificare la tonalità di bianco alla quale ci si riferisce. La varietà e la quantità di bianchi tra i quali scegliere è molto più grande di quanto pensi. Te ne sarai forse accorto durante la scelta della pittura bianca da utilizzare sulle pareti di casa. Si parla comunemente di bianco ma a seconda della luminosità della tinta si ottengono toni di bianco differenti.
Solo per citarne alcuni: bianco ottico, bianco latte, bianco ghiaccio, bianco perla, bianco avorio, bianco antico, bianco di titanio, cosmic latte, bianco di zinco, bianco fantasma, bianco floreale, bianco fumo.
Dal bianco puro, brillante, luminoso, acromatico, asettico e quasi accecante, al bianco che lascia intendere la presenza di alcune punte di colore. Una punta di giallo nel caso del bianco avorio che ricorda le zanne di alcuni animali.
Il bianco vero e proprio è solo uno ovvero la tinta generata dalla mescolanza, in parti uguali, dei tre colori primari rosso-verde-blu.

5 motivi per scegliere un letto bianco

  • Si abbina facilmente a tutto. Dai mobili in legno o laccato ai pavimenti piastrellati o in parquet, dalla biancheria in lino alle lenzuola colorate con stampe, dai cuscinetti decorativi alle tende. Il bianco può essere accostato a pareti di qualsiasi tinta e sfumatura.
  • È (e sarà) sempre di tendenza. Resiste a mode passeggere, colori dell’anno e palette di colori stagionali. Il bianco è sempre alla moda. Da secoli impiegato nella realizzazione di mobili e complementi, ha tutte le carte in regola per continuare ad essere una tinta largamente impiegate anche in futuro.
  • Offre massima personalizzazione. Un letto con struttura bianca può essere personalizzato e vivacizzato da accessori e decorazioni colorati quindi largo alla fantasia e agli abbinamenti. Il bianco sta bene con tutto.
  • È perfetto per qualsiasi stile d’arredamento. Il bianco è la tinta predominante in case in stile nordico scandinavo, minimalista, country e shabby ma un letto bianco può adattarsi a qualsiasi stile. Il segreto è abbinarlo ad arredi più o meno colorati, dal design particolare, chiaramente in linea con un determinato stile. Un letto bianco è versatile e resiste anche a cambi di stile d’arredo repentini.
  • Evoca pulizia, ordine, luminosità. Il bianco è chiaro, luminoso, brillante, dona all’ambiente un look ordinato e tranquillo portando un tocco di luce che non guasta mai.

Ci lasciamo con una citazione dell’artista Vasilij Kandinskij scritta ne “Lo spirituale nell’arte” a proposito del colore bianco:
“Il bianco è quasi il simbolo di un mondo in cui tutti i colori, come principi e sostanze fisiche, sono scomparsi. È un mondo così alto, rispetto a noi, che non ne avvertiamo il suono. Sentiamo solo un immenso silenzio che, tradotto in immagine fisica, ci appare come un muro freddo, invalicabile, indistruttibile, infinito. Per questo il bianco ci colpisce, come un grande silenzio che ci sembra assoluto. […] È un silenzio che non è morto ma ricco di potenzialità. […] È la giovinezza del nulla, o meglio, un nulla prima dell’origine, prima della nascita”.


Se in cerca di un letto? Potresti essere interessato a:
19 letti per arredare una camera shabby chic

43 letti con testiera alta

Quando e perché posizionare un letto centro stanza

Letto singolo: misure, stili e foto

Letto ad una piazza e mezza: misure e modelli più amati

Letto alla francese: misure e modelli

Letto matrimoniale: misure e stili

Letto king size: misure, cos’è, stili

11 Marzo 2021 / / Design

Progetto cameretta prima e dopo: spazio organizzato

Selezione arredi, palette cromatica, integrazione arredi ikea preesistenti

Si è cercato di coniugare gli arredi preesistenti, come l’armadio ikea ampliato di un modulo, con nuovi arredi. Il pavimento blu è stato rallegrato con un comodo tappeto colorato.

Vi presento un altro progetto cameretta doppia dedicata a due sorelle.

Mi piace molto arredare e organizzare lo spazio dedicato ai bambini; Come ho detto diverse volte, lo spazio in cui viviamo aiuta a renderci felici e, dunque, mi piace poter contribuire alla felicità di chi vive negli spazi progettati da me sin dalla più tenera età.

In questo caso specifico mi è stato chiesto di riorganizzare lo spazio di una cameretta per due sorelline in cui andava mantenuto un pavimento in piastrelle blu e alcuni arredi: un armadio, una cassettiera, un cassettone e un mobiletto Ikea.

I genitori delle bambine desideravano inserire un letto a castello per lasciare il maggior spazio possibile libero e sono stata assolutamente d’accordo.

Il letto a castello

Mi piacciono molto i letti a castello e credo che piacciano praticamente a tutti i bambini; l’idea di arrampicarsi, stare in alto, affacciarsi; il letto a castello spesso non è solo un letto ma un gioco.

Ho proposto tre versioni di letto; nella prima proposta il letto Kura di Ikea, con letto Montessori e letto rialzato, al quale si poteva affiancare o meno la scala contenitore Trofast; da personalizzare entrambi con carta adesiva.

Letto a castello Kura di ikea personalizzato con carta adesiva abinato a scala Trofast o struttura libreria con scrivania integrata Ivar

Nella seconda proposta abbiamo scelto un letto a castello di Doimo con sistema a scorrimento salvaspazio e nella terza proposta un letto a castello angolare.

Letto a castello angolare su bolognini.it

Letto a castello scorrevole salvaspazio di Doimo Roy

Progetto cameretta: aree personalizzate e distinte

In tutti i casi ho cercato di creare delle aree dedicate e distinte per ognuna delle due bambine; una in età scolare che aveva dunque bisogno di spazio studio, scrivania e libreria, e una dedicata alla bambina piccola.

In una proposta le due scrivanie son affiancate sullo stesso lato, mentre nelle altre due si trovano sui lati opposti della stanza.

Ho pensato di dividere le due aree e delinearle anche grazie alla scelta di due finiture diverse degli arredi, da una parte legno grezzo naturale e dall’altra legno bianco laccato

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è Diapositiva7-1024x576.jpg

Le due scrivanie vengono pste sulle due pareti opposte

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è Diapositiva6-1024x576.jpg

In questa versione le due scrivanie vengono messe affiancate sulla stessa parete

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è Diapositiva13-1024x576.jpg

La terza proposta prevede una scrivania per la bambina più grande sulla parete destra e un’area gioco e lavoro con tavolino basso per la più piccola sulla sinistra.

Progetto cameretta: arredi e colori

La palette cromatica scelta è la stessa in tutte le versioni, bianco, rosa, giallo e grigio, per creare un ambiente romantico per due bambine, ma allo stesso tempo moderno e fresco; per arredare il pavimento ho proposto un tappeto a grandi riquadri che riprendono il colore della palette, ripresi anche dai lampadari e altri dettagli.

I mobili Ikea preesistenti vengono completati e integrati da altri elementi, come nel caso dell’armadio, che viene ampliato con un altro modulo dello stesso modello.

Per la parete sopra al letto ho proposto uno stickers murale sul piccolo principe da integrare con stelline fosforescenti, molto apprezzato dai committenti

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è Diapositiva8-1024x576.jpg

Tappeto Tappeto 160x230cm Senape Gialla 100% Lana, lampadario in rattan giallo e rosa

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è Diapositiva2-1024x576.jpg

Stickers murale piccolo Principe disponibile QUI

Baldacchino rosa da vera principessa disponibile QUI. Mensola attaccapanni nuvola su Eminza, tavolino multigioco di Mutable

L’articolo Progetto cameretta proviene da Architettura e design a Roma.

11 Marzo 2021 / / Dettagli Home Decor

The Bull Inn

The Bull Inn, premiato dal quotidiano inglese “The Times”, ha selezionato i prodotti in acciaio al titanio vetrificato dell’azienda tedesca

The Bull Inn è il primo hotel ecosostenibile realizzato nel Devonshire nel sud ovest dell’Inghilterra. Premiato dal quotidiano inglese “The Times”, l’albergo “verde” nasce da frutto di un’idea di Geetie Singh-Watson, conosciuta per avere aperto nel 1998 il primo pub biologico certificato al mondo. Ha lavorato con l’architetto Jackie Gillespie di Gillespie Yunnie Architects, per garantire che ogni aspetto dell’hotel fosse totalmente sostenibile.

The Bull Inn

Le pareti in gesso sono color pastello, le lenzuola organiche, il sistema di riscaldamento è innovativo.

The Bull Inn

I bagni sono arredati con le vasche e i piatti doccia di Bette e sono caratterizzati da piastrelle in mattoni bianchi con accenti di oro deciso.

The Bull Inn

Ognuno ha una doccia, con piatto doccia Bette in acciaio al titanio vetrificato (BetteSupra) o una comoda vasca per due (BetteStarlet), perfetta per un bagno rilassante. Le vasche in particolare sono rivestite con pannelli di legno in colori tenui e alla moda.

The Bull Inn

Tutti i piatti doccia e le vasche sono dotati di una superficie antiscivolo quasi invisibile brevettata da Bette, Anti-Slip Pro.

L’architetto Jackie Gillespie racconta: “Abbiamo usato i piatti doccia e le vasche Bette perché combinano un aspetto di alta qualità e duraturo con la sostenibilità, in quanto sono realizzati con materiali naturali e sono riciclabili. Mi piace particolarmente il profilo basso e la sensazione solida dei piatti doccia BetteSupra e il fatto che siano disponibili con telai regolabili. Lo scarico centrale della vasca è perfetto per fare il bagno in due. È anche estremamente utile che sia i piatti doccia che le vasche siano disponibili in una gamma così ampia di dimensioni, quindi siamo stati in grado di selezionare le giuste dimensioni per le camere, tra cui 1200 x 900 mm di piatti doccia nella maggior parte delle stanze.”

The Bull Inn

La proprietaria, e creativa Geetie Singh-Watson, ha aggiunto: “Siamo impegnati in una filosofia di Doing Business Better, che ci spinge a ricercare davvero il modo migliore per fare le cose analizzando le nostre abitudini e i nostri modi di essere e acquistare. Era molto importante non avere vasche in materiale composito o piatti doccia in resina. Continuo ad essere convinta del fatto che occorre guardare sempre alla fine della vita di un prodotto quando lo compriamo, cambieremmo l’impatto sul pianeta. I prodotti Bette dureranno per molti anni”.

The Bull Inn

foto: Rachel Hoile Photography

L’articolo Bette arreda il nuovo ecohotel immerso nel bucolico Devonshire proviene da Dettagli Home Decor.

11 Marzo 2021 / / Dettagli Home Decor

letti online

Oggi più che mai, visto che spostarsi e andare in giro per negozi può riservare sorprese pericolose per la salute, arredare casa affidandosi alle vetrine dei negozi online è diventata una comodità dai risvolti intelligenti. Ed è una scelta pratica e sicura anche quando si tratta di comprare letti online. L’importante è avere le idee chiare e sapere bene quello che si cerca. Non solo perché il letto è l’elemento principale della camera, ma anche perché è uno dei protagonisti, insieme a rete, materasso e cuscini, del riposo notturno, profondo e rigenerante. Ecco allora una piccola guida all’acquisto dei letti online.

I requisiti per scegliere bene

Sono tanti gli aspetti che dovete considerare quando comprate un letto on line: vi servono informazioni pratiche come le misure precise del letto, compreso lo spazio a disposizione per la testata, e idee chiare sull’estetica, per orientarvi meglio nella scelta tra materiali e colori. L’esigenza principale da rispettare, qualunque sia lo stile dei letti online che più vi colpisce tra quelli esposti nelle vetrine virtuali, è la necessità di dormire bene. Questo obiettivo si raggiunge se il letto è stato realizzato con materiali di buona qualità, privo di vernici e colle irritanti, dotato di rete con doghe di legno e con un materasso anallergico di uno spessore adeguato all’uso che ne farete. Almeno 20 centimetri se si tratta del letto dove dovrete dormire ogni notte, minimo 15 cm se il letto deve ospitarvi per brevi periodi – come le vacanze – minimo 10 cm se è un letto usato solo occasionalmente.

letto matrimoniale tessuto colore pastello
letto matrimoniale Nizza

Personalizzare i modelli di letti online

Considerato che, dal punto di vista del comfort, la parte più importante la giocano materasso, rete e cuscino, quando comprate i letti online scegliete negozi dove è possibile personalizzare l’acquisto, combinando tra loro i vari elementi. In questo modo siete liberi di scegliere la struttura del letto che più vi piace esteticamente, e completarla con elementi che rispondono ai vostri gusti ed esigenze. La tendenza oggi è quella di acquistare online letti con contenitore e letti sommier, che sono cioè semplicemente letti privi di testiera e pediera. I primi piacciono per la preziosa funzione contenitiva. Quando lo spazio manca, è comodo fare posto nell’armadio per riporre nel capiente vano sotto la rete del letto cuscini, coperte e biancheria da letto, così come valigie e borse. Tra le versioni di letti contenitore venduti online si trovano quelli con alzata facilitata, a doppia alzata e ad alzata orizzontale, così da permettere un completo ventaglio di scelte. I letti sommier con contenitore sono apprezzati da chi ha poco spazio o magari sogna di personalizzare la testiera del letto con soluzioni vintage o pannelli creativi fai da te.

letti online più venduti
letto matrimoniale Osaka

Letti online più venduti

Imbottiti in tessuto, in pelle o in ecopelle: tra i letti online, i più venduti sono sempre quelli in legno rivestito perché permettono di spaziare con i colori e la fantasia. Ma non solo. I letti imbottiti piacciono perché regalano un maggiore senso di comfort grazie alla struttura rivestita di materiali morbidi, facilmente lavabili e spesso anche antimacchia, una vera salvezza per gli amanti delle sontuose colazioni domenicali a letto. Tra i letti venduti online è più difficile invece trovare un’ampia scelta di letti in ottone e in ferro battuto, si tratta di articoli costosi, spesso prodotti da artigiani e sottoposti a processi di finitura particolare.

Scopri la gamma di letti sul sito PerDormire e acquista oggi il tuo nuovo letto!

L’articolo Mini guida all’acquisto dei letti online proviene da Dettagli Home Decor.

11 Marzo 2021 / / Design

In estate, appena il caldo si fa sentire più del solito, sorgono i problemi legati all’umidità e all’afa, e stare in casa diventa spesso insopportabile. Anche con le finestre aperte, il ricircolo d’aria o una lieve brezza, spesso non si avvertono neanche. Prima di sudare ad oltranza e trovare in una doccia fredda l’unico rimedio, conviene installare un condizionatore!

A parità di consumo e di potenza, i condizionatori fissi sono certamente più efficienti, ma richiedono anche uno spazio esterno e una certa spesa per l’installazione. Quindi, la soluzione più pratica, risultano essere i condizionatori portatili. Meno efficienti, ma anche più versatili.
Fate attenzione però: prima di dare per scontata la scelta, vediamo le differenze tra condizionatori portatili e quanto incidono i costi per l’installazione dei modelli fissi.

Acquistare un condizionatore online

Quello che vale per molti articoli tecnologici, vale ancora di più per i climatizzatori: acquistare online significa risparmiare, soprattutto quando si parla di condizionatori fissi e soprattutto se si confrontano i prezzi con quelli praticati dagli installatori. Ovviamente il prezzo si riferisce al solo dispositivo: alla macchina da installare dentro casa e al motore di sistemare su un terrazzo o in giardino.

Quindi, quando si acquista un condizionatore online, non viene incluso il prezzo dell’installazione che, tra fori nel muro e sistemazioni esterne del motore, risulta essere una parte da non sottovalutare assolutamente.

Ma quanto costa, quindi, installare un condizionatore fisso?
E soprattutto: chi lo può montare ad un prezzo giusto, senza storcere il naso rispetto al fatto che la macchina l’abbiamo acquistata da soli?

condizionatore fisso in cucina

Quanto costa installare un condizionatore fisso

Non c’è un prezzo unitario a cui fare riferimento, ma questo varia in base a diversi fattori. Prima di tutto il costo finale cambierà a seconda della ditta prescelta ed inoltre sarà calcolato sulla base del numero di split e di motori che dovrete sistemare in casa: un conto sarà sistemare una macchina con un motore e un conto sarà sistemarne tre o di più.

Per installarne uno soltanto, ci vogliono circa tre ore, tra fori nel muro e altre rifiniture. Il prezzo finale, quindi, sarà di circa 200,00 € – 300,00 € per unità, per una installazione standard, con le due unità esterna ed interna vicine, e l’impianto elettrico semi predisposto.

Il prezzo può salire a 600,00 € ed oltre per installazioni complesse, ovvero con linee di tubi di 10 e più metri.

Si noti che installare un dual split costa quasi uguale rispetto ad installare due unità indipendenti, quindi dai 500,00 € in su.

Climatizzatori con installazione a costo “zero”

Se si cercano dei modelli che non abbiano costi di installazione, è necessario rivolgere la propria attenzione ai condizionatori portatili. Niente lavori da fare o unità esterne: basta acquistarlo e sistemarlo nell’ambiente che si vuole rinfrescare. In realtà qualche piccolo lavoro andrebbe fatto, ma lo vedremo meglio di seguito.

E’ consigliato nel caso in cui si abbiano ambienti di medie o piccole dimensioni che anche i condizionatori portatili sono in grado di raffreddare o anche nel caso in cui non si abbia spazio per collocare l’unità esterna. Quando si parla di climatizzatori a costo zero si fa riferimento ai condizionatori portatili e ai raffrescatori, due dispositivi in grado di eliminare afa e umidità dall’ambiente.

Se volete comprarne uno, vi suggeriamo di leggere qui su Okspot quali sono i migliori modelli e le loro caratteristiche tecniche, mentre qui di seguito ci focalizzeremo sui costi di installazione di questi dispositivi, nettamente più basso degli impianti fissi, fino ad arrivare a zero.

condizionatore portatile delonghi

Installazione dei condizionatori portatili

Il condizionatore portatile funziona grazie ad un normale circuito frigorifero che scambia tutto nella stessa macchina, ma che espelle l’aria calda all’esterno. E’ per questo motivo che necessita di un tubo che dal condizionatore deve essere direzionato verso l’esterno.

Solo in questo modo, ovvero aspirando aria calda e umida, raffreddandola grazie al ciclo del gas refrigerante presente all’interno del circuito e rilasciandola, la temperatura nell’ambiente verrà progressivamente abbassata. Anche questi condizionatori, inoltre, sono in grado di deumidificare l’ambiente, ovvero di abbassare il tasso di umidità che rende l’aria irrespirabile e il caldo insopportabile.

Come avrete capito, i condizionatori portatili non possono prescindere dall’essere sistemati vicino a finestre o a porte finestre dalle quali deve passare il tubo per espellere l’aria calda.
Per una vera installazione a costo zero dovrete usare lo speciale tubo piatto e/o un adattatore da finestra, tuttavia noi vi suggeriamo di aumentare l’efficienza del condizionatore portatile praticando un foro nel vetro, in modo da non avere passaggio di aria esterna, che si presume calda (e per di più riscaldata da quella in uscita).

I raffrescatori costano poco, ma attenzione!

Se cercate un dispositivo senza alcun tipo di installazione, neanche il foro per lo scarico, e a costi ancora più contenuti, allora la soluzione giusta sono i condizionatori senza tubo, chiamati anche raffrescatori. Non sono dei veri e propri condizionatori: non sono in grado, infatti, di abbassare la temperatura dell’aria, bensì solo di rinfrescarla attraverso l’emissione di aria raffrescata con acqua o ghiaccio.

L’aria aspirata passa attraverso un apposito serbatoio dove precedentemente deve essere sistemato del ghiaccio, acqua fredda o tavolette refrigeranti e viene rilasciata nell’ambiente una volta rifrescata. Il ventilatore presente nel dispositivo e le alette orientabili aiutano a direzionare l’aria in modo che venga rilasciata in maniera omogenea in tutto l’ambiente circostante.

Funzionano? Abbastanza, ma dovete ricordare che l’effetto più gradevole di un condizionatore è la diminuzione dell’umidità, cosa che nel raffrescatore non avviene (anzi!) e che invece sarebbe molto importante qui in Italia, dato che soffriamo maggiormente l’afa rispetto alle temperature alte.

L’articolo Quanto costa installare un condizionatore in casa proviene da Dettagli Home Decor.