L’articolo Generatori di ozono, cosa sono e quando servono. è stato scritto da Biagio Barraco e si trova su Questioni di Arredamento.

L’emergenza Covid ci ha costretto a rivedere gli standard di pulizia e disinfezione degli ambienti domestici e di lavoro. In particolare per gli ambienti particolarmente frequentati, pulizia e disinfezione sono divenuti sinonimo di tutela della salute. Per fortuna alcune delle più innovative soluzioni tecnologiche ci consentono di rispondere con tempestività a tali esigenze, una di queste sono i generatori di ozono.

Generatore di ozono, di cosa si tratta?

Il generatore di ozono è un macchinario di semplice impiego e molto efficace nella sanitizzazione dell’aria e delle superfici di un ambiente chiuso. Si tratta di un apparecchio in grado di produrre ozono, una molecola costituita da 3 atomi di ossigeno, nota per le sue proprietà ossidanti nei confronti dei microrganismi.

L’ozono in pratica è in grado di uccidere, rompendone le membrane cellulari, virus, batteri, funghi, protozoi, agenti patogeni, salmonella ed acari. L’ozono agisce anche sui cattivi odori, perché le sue molecole attaccano e ossidano anche le sostanze che emettono gli odori, eliminandole facilmente.

Per queste caratteristiche l’ozonizzazione è impiegata in vari settori economici, ad esempio in quello turistico e alberghiero per la sanificazione e la riduzione degli odori nei locali, ma è anche ideale per letti, tappeti, divani, e biancheria.

La sanitizzazione con l’ozono sostituisce la disinfezione?

Un generatore di ozono, una volta attivato, produce ozono fino alla saturazione dell’ambiente, garantendo, come riconosciuto dall’Istituto Superiore della Sanità (Rapporto ISS COVID-19 n.25/2020), dal Ministero della Sanità (Protocollo 24482 del 31 Luglio 1996) e dal Ministero della Salute (Documento CNSA del 27 Ottobre 2010), la disinfezione e sanitizzazione microbiologica dell’aria e di tutte le superfici presenti.

L’utilizzo del generatore restituisce, al termine di ogni ciclo, un ambiente con aria e superfici salubri, ma è chiaro che per tutelare la nostra salute occorrerà sempre rispettare le regole di distanziamento, l’utilizzo della mascherina e la frequente igienizzazione delle mani.

Generatori di ozono, a chi sono utili?

Generatori di ozono

Non c’è dubbio che per molte attività che vogliono finalmente rialzare la saracinesca sanificare e igienizzare adeguatamente gli ambienti di lavoro condivisi è obbligatorio, e il generatore di ozono è un grande alleato.

Questo sarà utilissimo anche per la sanitizzazione degli ambienti domestici in vista di una sempre più prossima apertura di questi alla visita di parenti e amici.

Purtroppo per avere una buona salubrità dell’aria non basta un suo ricambio frequente. Seppure sia un buon alleato contro la concentrazione di virus ed agenti patogeni, il ricambio frequente dell’aria di una stanza non garantisce la sanitizzazione e l’eliminazione di tutti i batteri e l’inattivazione di tutti i virus. Scegliendo uno dei migliori generatori di ozono anche casa vostra sarà perfettamente igienizzata, e uffici e negozi potranno ripartire e riaprire in sicurezza.

Vantaggi dei generatori di ozono.

Rispetto ad altri purificatori, i generatori di ozono sono di piccola dimensione e facili da spostare da una stanza all’altra. Altro vantaggio è l’assenza di filtri e la conseguente ridotta manutenzione.

Non solo Covid.

Il generatore di ozono non è utile solo l’eliminazione del coronavirus, ma anche di qualsiasi altro batterio, i fastidiosi acari e addirittura pidocchi, scarafaggi e altri insetti. L’impiego di questi apparecchi è anche un modo per evitare le punture delle zanzare.

Generatori di ozono
Photo by nine koepfer on Unsplash

Quale modello scegliere?

Prima di acquistare un generatore di ozono è importante capire l’uso a cui verrà destinato. Vi occorre un generatore di ozono per un uso casalingo? O piuttosto, vi serve per la vostra attività?

Generatori di ozono

Il generatore di ozono domestico, che è quello che qui tratterò, ha una dimensione più compatta e potenza ridotta rispetto a quelli più grandi di tipo professionale e industriale, tuttavia vi permetterà comunque di ozonizzare l’aria e, a seconda del modello, anche l’acqua, quindi potrete usarlo per igienizzare gli alimenti, in particolare frutta e verdura.

Modelli consigliati e principali caratteristiche.

Qui una breve rassegna dei migliori generatori di ozono in commercio, in particolare il secondo e il terzo sono perfino adatti, oltre che per casa, anche per scuole, cinema, teatri, centri commerciali, uffici, sale meeting, biblioteche, ospedali, studi medici, dentistici, veterinari, sale d’attesa, case di riposo, industria chimica e farmaceutica, celle e banchi frigoriferi, vetrine ed espositori refrigeranti, trasporti refrigerati, industrie di laboratori alimentari di lavorazione carne, pesce, frutta, ecc; ristoranti, bar, pub, agriturismi, enoteche, discoteche, negozi, abitazioni, locali fumatori, circoli privati, palestre, veicoli.


Generatore di Ozono 10.000mg/h, purificatore d’Aria, Ozonizzatore/Deodorante ionizzatore Home per Stanza, Fumo, Auto e Animali Domestici

Macchina che ha una potenza di 10.000 mg/hr, con tutte le funzioni che si ricercano nei migliori generatori di ozono pensati per un utilizzo casalingo. Questo non è solo ideale per la sanificazione anti-Covid, ma anche adatto all’eliminazione di qualsiasi odore sgradevole e la prevenzione di muffe. Dotato di timer fino a 120 minuti, si può tenerlo acceso anche in modalità HOLD. Il tempo di trattamento può essere regolato in base alle dimensioni della stanza e alla qualità dell’aria.

Ultimo aggiornamento 2021-03-17 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API


Purificatore d’aria generatore di ozono Nobebird, purificatore d’aria ozono 28000mg/h con modalità di purificazione aria/acqua Timer da 120 minuti, purifica fino a 300㎡, elimina fumo/odori

Tra i migliori generatori di ozono professionali nella nuova versione 2021 da 28000mg/h corrispondenti alla sanificazione di una superficie pari a 300 m2. Dotato di due modalità di purificazione: la modalità AIR serve a purificare e disinfettare l’aria interna che scorre in una vasta area, come appartamenti, scantinati, uffici, automobili. La modalità Acqua utilizza il condotto dell’aria per immettere ozono in una piccola area designata o liquido per la disinfezione, non solo può essere utilizzata per sterilizzare guardaroba/armadio/cuccia, ma anche disinfettare frutta, verdura e acqua.

Ultimo aggiornamento 2021-03-17 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API


SANIFICATORE OZONO – CERTIFICATO CNR + CERTIFICATO CE GENERATORE PROGETTATO IN ITALIA, 10000MG/hr CON TIMER 120 MIN USO PROFESSIONALE E COMMERCIALE, MANUALE ISTRUZIONI IN ITALIANO ILLUSTRATO INCLUSO

Sanificatore Ozono Professionale con certificato CE e test di validità CNR, progettato in Italia. Potenza 10000mg/hr, adatto a locali fino a 500mq. Rimuove con sicurezza il 99% di virus, batteri, muffe, funghi ed insetti, purificando e deodorando l’aria, eliminando i cattivi odori, migliorando il mantenimento degli alimenti e rimuovendo acari e polveri che causano allergie. Dotato di timer 120min, filtro aria rimuovibile e lavabile. La piastra generatrice di Ozono è garantita per 450000 minuti in condizioni ottimali pari a 7500 ore di utilizzo continuo: 100mq vengono sanificati in circa 35min. Fornito con manuale illustrato in italiano, adesivi LOCALE SANIFICATO e copia delle certificazioni CE e CNR.

Ultimo aggiornamento 2021-03-18 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API

Tra quelli raccomandati, questi sono tra quelli più venduti su Amazon:

Ultimo aggiornamento 2021-03-17 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API

Utilizzo del generatore di ozono e importanti precauzioni.

L’impiego del generatore è semplice e intuitivo, ma in tutti i macchinari in commercio, nel loro manuale d’uso e di manutenzione, è raccomandato di non soggiornare negli ambienti mentre il dispositivo è in funzione. L’ozono non deve essere respirato a causa della sua tossicità, quindi seguite sempre scrupolosamente le istruzioni per il corretto uso di queste macchine.

Impostate il timer e prima di lasciare la stanza da sottoporre al trattamento, assicuratevi che gli ambienti siano privi di presenze umane o animali. I tempi di trattamento vanno dai 10 ai 60 minuti, a seconda delle dimensioni dello spazio. É possibile rientrare nella stanza trattata quando tutto l’ozono residuo ritorna all’ossigeno, ciò avviene normalmente in 30 – 40 minuti.

Generatori di ozono

Altri strumenti per l’igienizzazione di ambienti e oggetti.

Interessanti sono i generatori di ozono destinati alla disinfezione di armadi, scarpiere, frigoriferi, congelatori ecc… Particolarmente utili per purificare l’aria all’interno del frigorifero dove rimuove in modo efficace l’odore, inoltre sterilizza e uccide germi e batteri in modo da mantenere freschi più a lungo gli alimenti.

Offerta


Powcan Frigorifero Deodorante Purificatore di ozono per Frigorifero frigo Elimina odori per Il congelatore, scarpiera, Guardaroba

  • Purificare e sterilizzare – Il deodorante del frigo genera ozono e anioni per purificare l’aria all’interno del frigorifero e per rimuovere l’odore,…
  • Ricaricabile USB – Non è necessario sostituire la batteria. Batteria ricaricabile incorporata, consumo energetico ridotto, oltre 35 giorni in standby…
  • Funzionamento semplice – Un pulsante controlla 3 modalità (Basso-Medio-Alto). È possibile scegliere la modalità per regolare la quantità di…
  • Multiuso: questo filtro dell’aria può aiutarti a risolvere qualsiasi gas batterico e nocivo invisibile nei tuoi frigoriferi, congelatori, armadi per…

Ultimo aggiornamento 2021-03-17 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API

Un altro strumento interessante è la lampada battericida. Semplice da utilizzare e molto efficace, la lampada UV è capace di disinfettare superfici e oggetti in pochissimi minuti. Pensata per l’uso in ambienti domestici e professionali la lampada battericida è ideale per sanificare anche gli oggetti che siamo soliti maneggiare durante il giorno, in pochi minuti avrete disinfettato in modo ottimale chiavi, occhiali e telefonino.

Ultimo aggiornamento 2021-03-17 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API

Non solo lampade UV e generatori di ozono.

Gli strumenti per garantire ambienti sanificati e igienizzati sono tanti, certamente tra quelli validi per gli ambienti domestici ci sono i purificatori d’aria, degli apparecchi in grado di filtrare l’aria dei luoghi chiusi, molto utili per chi soffre di allergia e per decontaminare gli ambienti dagli acari.

Ultimo aggiornamento 2021-03-17 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API

Inoltre, per combattere virus e batteri sulle superfici, in questo periodo di emergenza Covid-19, non può mancare un pulitore a vapore in grado di ridurre al minimo il rischio di diffusione del virus.

Ultimo aggiornamento 2021-03-17 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API

Ma non vanno dimenticati nemmeno i robot aspirapolvere. Prodotti che, grazie alla loro tecnologia, possono svolgere più funzioni: dall’aspirazione fino alla pulitura e sanificazione dei pavimenti. Vi consiglio questo qui:

Offerta


ECOVACS Robotics DEEBOT OZMO 950 Robot Aspirapolvere – Robot lavapavimenti e aspirapolvere 2 in 1 con mappatura, modalità Max, controllo tramite App

  • Dispone di tre modalità di aspirazione: così potrai regolare la potenza di aspirazione a ogni tipo di sporco e pavimento
  • Pulizia, aspirazione e pulizia in un unico passaggio: con la tecnologia di lavaggio OZMO
  • Con la navigazione laser smart navi 3.0, l’aspirapolvere robot crea una mappa interattiva dell’ambiente in modo da programmare la pulizia più…
  • Tramite l’app ecovacs è possibile utilizzare il telefono cellulare per tracciare i limiti virtuali, per prioritizzare o bloccare le aree

Ultimo aggiornamento 2021-03-17 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API

L’articolo Generatori di ozono, cosa sono e quando servono. è stato scritto da Biagio Barraco e si trova su Questioni di Arredamento.


Da qualche tempo a questa parte sono sempre più in ritardo; non riesco a fare tutto ciò che mi prefiggo…sarà perché le cose belle da fare sono tante ed il tempo sempre troppo poco.

Quindi eccomi qui in ritardissimo con il post per il regalo per la festa del papà; allora colgo l’occasione per rivolgermi a tutti quelli che si riducono all’ultimo minuto come me. Ho selezionato una serie di prodotti su Amazon prime con consegna di un giorno…e se incrociamo le dita tutti insieme forse ce la fanno ad arrivare entro il 19!

La maglietta è forse il regalo Per la festa del papà tra i più scontati ma sempre gradito, Rosa , Nera o colorata dipende dai gusti.

Per i papà creativi ci sono due meravigliosi kit quello per realizzare le Candele Fai-da-Te e quello per i calco mani 3D in gesso

Calzini sushi e Gemelli gomitolo regalo per la festa del papà fashion

Per papà che amano leggere con i loro bambini il libro P come papà e Le Sei Storie del Papà

Per papà pratici un comodo Svuotatasche-portacellulare o l’Attrezzo multiuso comodo e tascabile da portare sempre con sé

Ed infine due trovate spiritose ed originalissime come regalo : un carnet di Coupon regalo a disposizione del papà da utilizzare per richiesta speciali quando vuole e una bella ed Elegantissima scatola di…nientete!!

Sono certa che vi saranno venute tantissime idee e se vi affrettate il regalo per la festa del papà riuscirà ad arrivare in tempo.

Perché noi che arriviamo sempre all’ultimo non è vero che siamo distratti e disinteressati è che abbiamo tantissime cose da fare!

L’articolo Regalo per la festa del papà…last second proviene da Architettura e design a Roma.

18 Marzo 2021 / / Laura Home Planner

Come disporre i mobili in camera?

rispondere non è poi così scontato,

anzi,

non lo è per niente,

ci sono diversi fattori che influiscono sulla disposizione dei mobili in casa, come ad esempio la dimensione della stanza d’arredare, oppure la presenza o meno di finestre e porta finestre,

la posizione degli impianti,

per questo motivo , in questa seconda parte della mia guida per arredare casa, vi darò qualche spunto su come disporre i mobili in uno dei locali della casa che spesso viene snobbato:

“tanto ci devo solo dormire”, ” l’importante che il materasso sia comodo il resto non conta”

oggi vi darò qualche dritta su come disporre i mobili in camera da letto e lo farò attraverso l’utilizzo di tre layout :

  • camera lunga e stretta
  • con finestra e porta finestra
  • camera con due porte finestre

Come disporre i mobili in una camera lunga e stretta

In una camera lunga e stretta, il letto deve trovare una collocazione comoda.

In questo ambiente ad esempio ,

la parete più lunga è 4,50 mt, mentre quella più corta 3,10mt.

soluzione A

il letto è posizionato nella parete laterale alla porta finestra e l’armadio viene sviluppato con un modello angolare

oppure, il letto sta di fronte alla porta finestra.

pro :

il letto dispone di due comodini e può avere dimensioni normali

contro:

lo spazio per l’armadio è ridotto.

soluzione B

Armadio a ponte.

Premetto che questa opzione non mi piace

pro:

si recupera un pò di spazio per gli armadi rispetto alla soluzione A

contro:

l’armadio a ponte non a tutti piace ,inoltre disponendo così i mobili si crea un ambiente confuso

soluzione C

l’alternativa

pro:

finalmente un armadio con dimensioni normali

contro:

il letto ed i comodini sono sacrificati,

è necessario scegliere un letto alla francese con rete da 140 x190 nel caso in cui si desideri almeno un comodino a terra ,

oppure , si può inserire un letto matrimoniale con rete 160 x190 con una testata studiata per avere anche un piano d’appoggio in sostituzione dei comodini

Come disporre i mobili in una camera con finestra e porta finestra

Ok ,

la luce è un fattore importantissimo, ma spesso avere più aperture in una camera da letto può creare qualche problema

come in questo caso ,

in cui sono presenti una finestra ed una porta finestra posizionate in pareti diverse.

La soluzione che vedete qui sopra comporta il posizionamento del letto sotto la finestra, per poter usufruire di un armadio lungo 2,80 mt e di una zona smart working

nella seconda opzione invece

una soluzione ponte ,

in questo modo il letto non è più sotto la finestra e si recupera così dello spazio fronte letto che può essere occupato da una armadio,

o dalla scrivania .

Come disporre i mobili in una camera con due porta finestre

Se la presenza di una finestra e di una porta finestra in camera possono rendere intricata la gestione dei mobili,

cosa accade quando ci sono due porta finestre?

Ovviamente dipende da dove sono posizionate,

se occupano una parete o due pareti diverse.

In questo caso, la stessa parete

Fortunatamente in questa configurazione c’è una nicchia in cui è stato ricavato l’armadio scorrevole

ad ogni modo,

manca lo spazio per i comodini,

per questo motivo ,

occorre scegliere soluzioni alternative alla classica testata del letto

come?

con pannelli dietro al letto ,

mensole,

e nicchie ricavate nella parete

Dunque,

come disporre i mobili in camera ?

E’ una domanda a cui si può rispondere solo analizzando ogni situazione,

non esistono regole,

bisogna seguire consigli, idee e cercare le soluzioni più adatte ai propri spazi.

Qualcuno di voi mi ha chiesto se posso approfondire l’argomento open space cucina e soggiorno,

ve ne parlo nel prossimo articolo di questa guida per arredare casa.

L’articolo Come disporre i mobili in camera: la guida facile per arredare casa proviene da Laura Home Planner.

18 Marzo 2021 / / La Gatta Sul Tetto

Una villa con piscina è stata realizzata all’insegna della sostenibilità, grazie ad un progetto di ASA Studio Albanese. Da vecchia residenza rustica a villa dal mood contemporaneo.

villa con piscina

Una vecchia residenza rustica di campagna, alle porte di Verona, è stata ristrutturata da ASA Studio Albanese, trasformandosi in una villa con piscina. L’edificio si presenta come un insieme di tre volumi esistenti e restaurati, integrati da un’ampliamento in stile moderno. Sebbene i quattro blocchi siano difformi tra loro, per forma e stile, l’insieme risulta armonioso, e rispetta la tradizionale eterogeneità dei fabbricati rustici.

Gli architetti hanno prestato particolare cura a non alterare il rapporto visivo tra la casa e il bosco che la circonda. I progettisti hanno inoltre adottato sistemi sostenibili per rendere la villa indipendente.

Tradizione e modernità convivono in armonia 

I corpi di fabbrica esistenti sono stati restaurati e modificati solo nelle aperture, rese più luminose dalle ampie vetrate. Il vecchio portico si è trasformato in spazio outdoor affacciato sul giardino e sulla piscina. I tetti a spiovente, che conservano le coperture in cotto, sono richiamato nella copertura dell’ampiamento. Quest’ultimo si presenta sulla facciata principale, con il suo volume cubico caratterizzato dal portico aggettante e dalle numerose aperture a oblò.

villa con piscina
villa con piscina

Gli interni, dal mood minimalista, risultano caldi e accoglienti grazie alle pavimentazioni e ai mobili in legno, di gusto scandinavo. Numerosi i pezzi di design, tra cui spiccano la CH24 Wishbone Chair di Hans J. Wegner, in versione nera per il tavolo della zona pranzo, e le sedie Swan di Arne Jacobsen. Oppure le sedie Ant™ di Arne Jacobsen per il tavolo della cucina, sormontato dalla lampada a sospensione PH 5 di Louis Poulsen.

villa con piscina

Spazi ampi e luminosi affacciati sul bosco

Gli spazi interni di questa villa con piscina sono ampi e resi luminosi dalle ampie vetrate affacciate sul bosco. La zona living open space, a forma di L, comprende cucina, zona pranzo e soggiorno.

villa con piscina
villa con piscina

La zona notte occupa il primo piano, e riprende il pavimento effetto legno e la luminosità che caratterizzano il piano terra.

villa con piscina
villa con piscina

L’estremità dell’edificio si affaccia su un giardino con prato all’inglese che si perde nel bosco. Qui è stata realizzata la piscina a sfioro interrata e rifinita con un bordo in marmo scuro. 

Villa con piscina all’insegna della sostenibilità

I progettisti hanno adottato un progetto sostenibile, realizzando una casa alimentata esclusivamente da energia autoprodotta. L’impianto fotovoltaico è stato montato lontano dall’abitazione ed è nascosto alla vista dagli ulivi esistenti. L’impianto fornisce energia per l’elettricità e per il riscaldamento, compresa la piscina. Per quest’ultima, è stato adottato un sistema di purificazione all’ozono, che consente di eliminare il cloro. I proprietari hanno voluto ricreare il tradizionale paesaggio agricolo veneto, reinserendo specie arboree tipiche delle colline e piante da frutto. L’ulivo è tipico della zona, dunque è stato lasciato in loco. Nel retro della casa è previsto un “giardino al cucchiaio”, ovvero orti il cui terreno di coltura e il metodo di coltivazione sono completamente naturali. 

Direttore del Progetto: Flavio Albanese — Franco Albanese//Project Manager: Simone Matteazzi//Team: Andrea Garzotto — Lorenzo Gentili- Riccardo Nicoletti

Crediti fotografici: Germano Borrelli

asastudioalbanese.com

18 Marzo 2021 / / Dettagli Home Decor

condizionatore compatto senza unità esterna

INNOVA 2.0 miniNR è la rivoluzionaria linea di condizionatori domestici compatti, senza unità esterna e dal ridottissimo impatto ambientale, che utilizza il propano come refrigerante naturale.

Prima a livello mondiale, INNOVA 2.0 miniNR (Natural Refrigerant) è una linea di apparecchi per la climatizzazione domestica che utilizza come gas refrigerante il propano: un composto di origine naturale con un bassissimo GWP (Global Warming Potential – Potenziale di Riscaldamento Globale) e un ridottissimo effetto climalterante.

A fronte di ingombri estremamente compatti – INNOVA 2.0 miniNR ha una larghezza di soli 81 cm, la più contenuta fra gli apparecchi oggi disponibili nel mercato – i flussi dell’aria sui componenti interni al condizionatore sono completamente separati e il circuito frigorifero forma un corpo unico, ermeticamente chiuso. In sede di installazione non sono necessari né la posa di tubature, né alcun intervento diretto sul circuito.

condizionatore INNOVA 2.0 mini

I nuovi condizionatori INNOVA 2.0 miniNR, oltre ad essere ideali dal punto di vista tecnico ed estetico, sia per l’edilizia di nuova costruzione, sia per la ristrutturazione di edifici esistenti – anche di notevole pregio architettonico, si propongono come capostipite di una nuova generazione di apparecchi domestici, che abbinano un’elevata efficienza energetica a un contenutissimo impatto ambientale.

condizionatore compatto senza unità esterna

Con 2.0 miniNR INNOVA introduce un nuovo modello di climatizzazione ad alta efficienza e sostenibile dal punto di vista ambientale, perfettamente in linea con le strategie di sviluppo europee che mirano ad una economia completamente de carbonizzata entro il 2050 e a una riduzione dell’uso dei gas refrigeranti dannosi per il clima.

Per maggiori informazioni visita www.innovaenergie.com

L’articolo INNOVA 2.0 mini: la climatizzazione sostenibile in soli 81 cm proviene da Dettagli Home Decor.

18 Marzo 2021 / / Dettagli Home Decor

bagno antoniolupi

Halo è una famiglia di piantane di design e tavolini disegnata da Calvi Brambilla per antoniolupi che ridefinisce l’immagine dell’elemento funzionale degli accessori bagno, ma che strizza l’occhio anche ad altri ambienti della casa, per i quali si rivela molto utile, ad esempio, nella versione fermaporta.

Halo è una collezione dove leggerezza e solidità coesistono perfettamente e il design fa della geometria essenziale la sua cifra dominante. Un gioco di sottrazioni rende i singoli elementi leggibili attraverso la forma, nelle geometrie elementari della linea e del tronco di cono, e attraverso i materiali: il metallo per la struttura, MDF per i piani e il marmo di Carrara per i volumi pieni.

accessori bagno di design

Halo si definisce per la materica della base alla quale si abbina la struttura in metallo caratterizzata dall’traiettoria. Un equilibrio che nasce dal contrasto tra la volontà di librarsi nell’aria e la forza di gravità che vi si oppone, per ancorarla a terra. Come un elastico che viene trascinato verso il basso, ma che trova poi resistenza e consistenza per diventare a sua volta supporto.

bagno antoniolupi

La base troncoconica in marmo bianco Carrara con finitura satinata è integrata perfettamente nella struttura metallica in ottone, che ne segue il profilo, per trovare un punto di incontro nella parte superiore. La conformazione di Halo si sviluppa nelle diverse configurazioni di tavolino con i piani in MDF o piantana portasciugamani o porta carta igienica. Disponibile nei diversi colori di antoniolupi.

accessori bagno di design

 

Nella versione tavolino, ad esempio, il vassoio circolare realizzato in Flumood o Colormood, fornisce un comodo piano d’appoggio per collocare gli oggetti destinati alla cura della persona e allo svolgimento dei riti del benessere personalizzato.

www.antoniolupi.it

L’articolo Halo di antoniolupi: piantane e tavolini multifunzione per il bagno proviene da Dettagli Home Decor.