22 Gennaio 2022 / / BlogArredamento Aziende

Trasformare in studio un angolo della casa è, di questi tempi, a dir poco fondamentale.

Conosciuto anche come telelavoro, lo smart working si è diffuso in maniera così capillare e repentina che, da un giorno all’altro, ci siamo resi conto che il tavolo della cucina, il divano o il mobile toeletta non erano ottimali per lavorare da remoto come se fossimo in presenza.

E questo per non parlare delle mirabolanti invenzioni casalinghe che abbiamo messo in atto: assi da stiro usati come scrivanie, improvvisati supporti per pc ricavati dalle sedie…

Insomma, accantonati fantasiosi progetti fai-da-te, è giunto il momento di ripensare (e finalmente creare) il perfetto angolo studio: un piccolo ufficio domestico che, con l’aiuto di arredi trasformabili, mobili a scomparsa, scrivanie e librerie componibili, consenta di lavorare, studiare, ripassare una presentazione e organizzare meeting virtuali senza varcare l’uscio di casa.

 

COLLEZIONE HOME OFFICE
SFOGLIA LA BROCHURE

Indice

Arredare una stanza-studio

Hai a disposizione un locale in più, una terra di nessuno che è diventata negli anni una palestra, poi un deposito e dopo ancora lo spazio-gioco dei piccoli?

Sfruttalo per allestire un ambiente che sia insieme camera degli ospiti e studio, una stanza multifunzione da utilizzare sia quando lavori da casa che quando inviti amici e parenti lontani.

Monolocale con letto a scomparsa IM20_L14

A metà strada tra un ufficio domestico e una camera extra, questo spazio ibrido potrà, a seconda dell’ampiezza, essere diviso idealmente in due aree funzionali:

  • un angolo studio vero e proprio
  • una zona relax dedicata al riposo

Stanza-studio con letto matrimoniale IM 20_L05

Più piccola è la stanza-studio, più intelligenti dovranno essere le soluzioni d’arredo: orientarsi verso mobili multifunzione o richiudibili a parete è la chiave per ottimizzare un ambiente di dimensioni piccole – per non dire piccolissime – sfruttando fino all’ultimo centimetro il pavimento e i muri liberi.

E via libera, dunque, agli arredi che integrano o incorporano letto, libreria e scrittoio, oppure ad originali composizioni che alternano mensole, vani aperti e contenitori chiusi.

Libreria con ante chiuse IM20_L24

Se l’ambiente è piuttosto ampio, invece, nulla vieta di optare per una soluzione dai volumi importanti, che possa occupare una porzione di muro o addirittura un muro intero.

È questo il caso delle composizioni a tutta parete, spesso costituite da elementi con ante abbinati a capienti moduli libreria.

Perfetti per chi desidera sfruttare l’alternanza di vani a giorno, nicchie e scomparti chiusi, sono indicati per archiviare in maniera ordinata documenti, fascicoli, faldoni e, nel caso di attività più creative, materie prime, utensili e accessori.

 

Angolo studio vero e proprio

Vale un discorso diverso per le zone studio tout court: non stanze-ufficio ma angoli della zona giorno o della zona notte trasformati in postazioni PC.

In mancanza di una stanza pensata ad hoc, è infatti indispensabile individuare lo spazio migliore per allestire un mini ufficio di casa accogliente e funzionale, da utilizzare sia nei momenti di emergenza che in occasione di attività di lunga durata.

Camera da letto con zona studio in color legno Wood Bridge

Al variare delle esigenze varieranno le soluzioni d’arredo, questo è certo. Ma qualunque sia il bisogno pratico, è bene dare importanza anche alla resa estetica.

La zona ufficio potrà definirsi riuscita se si fonderà alla perfezione nell’ambiente di partenza, sia esso il soggiorno, l’ingresso o la camera da letto.

Monolocale-studio

 

Parete attrezzata con letto matrimoniale IM 20_02

Opzione preferita (e qualche volta obbligata) di studenti universitari fuori sede, lavoratori pendolari e giovani alle prime esperienze con la vita in solitaria, il monolocale ha tanti pregi ma anche tanti difetti: uno fra tutti, le dimensioni.

Il nome è di per sé evocativo e non lascia spazio alle interpretazioni: mono-locale, ovvero un’abitazione costituita da un solo ambiente condiviso tra zona giorno e zona notte, cucina e angolo studio, appunto.

Parete per soggiorno con letto a scomparsa IM20_03

Data la particolare conformazione, i monolocali costringono più di altre realtà abitative a cercare soluzioni intelligenti e alternative, poco ingombranti e a profondità ridotta, capaci però di rispettare e fare tesoro della combinazione vincente funzionalità + piccoli spazi = mobili salvaspazio.

Armadio a ponte con letto a ribalta orizzontale IM20_09

Tra le idee più amate non mancano i trasformabili: arredi che, incorporando nella stessa struttura scrivania e letto o scrivania e armadio, funzionano come veri mobili 2 in 1.

Libreria con scrittoio a ribalta T05

Se i mobili multifunzione riscuotono un certo successo, non sono da meno gli arredi a scomparsa. Richiudibili e apribili al bisogno, scrivanie girevoli, tavoli a ribalta e scrittoi nascosti consentono di allestire postazioni di lavoro che compaiono – e scompaiono – solo quando se ne ha la necessità.

Il risultato? Più spazio libero in casa, maggiore ordine e l’illusione che gli spazi non siano poi così ristretti.

 

Soggiorno con angolo studio

 

Scrittoio sospeso a parate Start S31

Zona studio in soggiorno? Sì, ma solo se in armonia con il mood e il carattere dell’ambiente che lo circonda.

La scelta di allestire un mini ufficio nel living è in linea con le tendenze del momento, che non solo premiano l’effetto mix&match degli stili e delle finiture ma supportano la necessità imperante di suddividere uno stesso ambiente in diverse micro-aree funzionali.

Tavolo ribaltabile richiudibile a parete Slide

Meno vincolati ai centimetri, gli appartamenti con zona giorno a vista cavalcano l’onda della versatilità per allestire angoli studio originali, simmetrici e destrutturati, anche sospesi se si vuole ottenere un effetto di leggerezza senza uguali.

A questo proposito, i mensoloni a parete usati come scrivanie appese al muro rispecchiano in pieno il trend minimalista del less is more.

Scrittoio con piano rotante Sestante

Anche per i grandi soggiorni, però, la preferenza va agli arredi a scomparsa: scrivanie con piano scorrevole e tavoli a ribalta diventano gli alleati perfetti per smantellare la zona studio quando l’orario di lavoro è ormai terminato.

 

Zona studio in cameretta

 

Quando si dice camera dei ragazzi si dice compiti, e quando si dice compiti… la mente va subito alla scrivania.

Troppo spesso sottovalutato, il piano di lavoro dei più piccoli richiede invece un’attenta analisi dell’ambiente e una progettazione ancora più accurata.

Scrivania-contenitore retroletto con ruote Start

Scegliere tra un modello lineare o angolare, tra una variante laccata o in legno, infatti, non basta più.

Allestire un angolo studio a prova di bambino significa considerare la sua età, le sue esigenze e i comfort per svolgere in serenità le attività scolastiche assegnate.

Dettaglio di angolo studio nella cameretta di una bambina

A questo si aggiunge un quesito piuttosto spinoso: dove realizzare la zona studio in cameretta? O, in altri termini, dove sistemare la scrivania?

La risposta dipende dai metri quadri della camera e dal numero di bambini che condividono la stanza, ovviamente, ma in linea generale è possibile allestire una zona compiti contro il muro o ai piedi del letto, parallela alla parete o direzionata verso centro stanza.

Libreria con scrivania integrata Gate

Qualunque sia la soluzione scelta, ciò che conta è che il piano di lavoro sia sempre ben illuminato dalla luce naturale e abbia a disposizione una libreria dove lasciare i libri di scuola o una piccola cassettiera destinata alla cancelleria.

 

Leggi anche: dove posizionare la scrivania in cameretta?

Angolo studio in camera da letto

 

Camera da letto ad angolo Start T06

Anche per gli adulti, in primis i giovani adulti, disporre di un angolo studio nella propria stanza è ben più che un optional.

Fedele compagna di lunghi pomeriggi di ripasso, la scrivania diventa l’alleato indispensabile per svolgere la propria attività da remoto, per consultare la posta elettronica o, poeticamente, per annotare sul proprio taccuino gli eventi principali della giornata.

Libreria con scrivania sotto la finestra

Quella che durante l’infanzia era una postazione per i compiti, infatti, nella camera dei grandi assume connotati maturi, concretizzati esteticamente da finiture calorose ed eleganti, guidate dai toni naturali del legno o dalla delicatezza delle tinte pastello.

Scrivania ad angolo con cassettoni Kios

Le idee d’arredo spaziano dalle soluzioni più semplici, composte esclusivamente da scrivanie-scrittoi, alle combinazioni complesse, dove entrano in gioco librerie, mensole, cubi e contenitori bassi armoniosamente integrati tra loro.

 

COLLEZIONE HOME OFFICE
SFOGLIA LA BROCHURE

Leggi anche:

22 Gennaio 2022 / / La Gatta Sul Tetto

Già da svariati anni la carta da parati è tornata di moda, ma decisamente non ha niente a che vedere con quella che a cui eravamo abituati qualche generazione fa.

carta da parati moderna
Wallpaper Élitis

Definita anche col termine inglese wallpaper, la carta da parati moderna è tutt’altra storia, sia dal punto di vista dei disegni che delle possibilità che offre, grazie alle tecnologie digitali e ai materiali più performanti, oltre che lavabili. Riesce ad infondere carattere agli ambienti e, con qualche accorgimento per quanto riguarda la grafica, aiuta anche ad ampliare visivamente lo spazio. Si può applicare, come tutti sappiamo, sulle superfici verticali – ovvero le pareti – ma quello che pochi immaginano è posizionarla su superfici orizzontali, come i soffitti, soprattutto se si vuole abbassare l’altezza degli ambienti.

Permette anche di nascondere porte filomuro e armadi, rivestendone le ante. Stesso discorso vale per decorare pannelli divisori scorrevoli, che possono diventare come delle grandi tele.

Wallpaper Cartilla

Dove usarla

Il wallpaper è adatto a tutti gli ambienti della casa: dal soggiorno, alla camera da letto, alle camerette dei più piccoli, dall’ingresso, al bagno, alla cucina. In soggiorno è possibile collocarla sulla parete principale, ovvero quella col divano, per sottolineare visivamente l’area. 

carta da parati moderna
Wallpaper Demart

Però se avete un grande soggiorno che ospita anche una zona pranzo, considerando che solitamente i disegni sono d’impatto, collocate il rivestimento solo su una parete. 

Anche per la camera è sicuramente indicata per sottolineare e valorizzare la parete del letto.

Wallpaper Demart

La carta da parati moderna può essere applicata anche in bagno e cucina, se esplicitamente dichiarato dal produttore. Per il bagno le zone più belle da rivestire sono quella del lavabo, oppure la parete della doccia. 

In cucina può essere usata magari sul lato del tavolo oppure, se impermeabile e lavabile, per la fascia del paraschizzi al posto delle mattonelle.

Motivi e tonalità della carta da parati moderna

Quanto ai motivi decorativi, la scelta è davvero ampissima. Dai disegni geometrici, ai motivi floreali o vegetali, alle grafiche astratte o stilizzate, a quelle classicheggianti, fino ad arrivare alle immagini fotorealistiche. Ecco soltanto qualche esempio:

Tenete presente che i disegni grandi, geometrici o floreali, non sono adatti ad ambienti piccoli, perché danno l’impressione di avanzare; in questo caso potete optare per motivi decorativi di piccole dimensioni. Per dare, invece, profondità a una stanza e l’impressione che la parete prosegua, utilizzate carte con viste e panorami

Per quanto riguarda la tonalità, si può andare dai delicati disegni acquarellati che sono ariosi e adatti sia a chi ha spazi non tanto grandi sia a chi ha un po’ “timore” di usarne una troppo protagonista. Oppure, per i più audaci, ci sono carte dai toni scuri, da utilizzare ovviamente in ambienti spaziosi e molto luminosi oppure ben illuminati con luce artificiale.

Se desiderate una progettazione ottimale degli spazi della vostra casa, consultate il sito https://zeumadesign.com/.

22 Gennaio 2022 / / Dettagli Home Decor

come rinnovare casa con il colore Pantone 2022 Very Peri

Vuoi usare il Very Pery per rinnovare casa con il colore Pantone 2022? Ecco i consigli degli esperti di habitissimo.

Lo scorso dicembre il tanto atteso colore dell’anno è stato svelato: Very Peri è la tonalità originale ed energica eletta dal Pantone Color Institute per il 2022 e destinata ad essere declinata in molteplici ambiti, dalla moda alla grafica, fino all’arredamento e al design.

Questa inedita tonalità di blu, con illuminanti sottotoni di rosso e viola, è un inno alla modernità e creatività, stimola l’inventiva ed è quindi in grado di dare un nuovo volto agli interni di una casa. Gli esperti di habitissimo – portale che mette in diretto contatto privati e professionisti qualificati per interventi di interior design, ristrutturazione e riqualificazione edilizia – suggeriscono alcune idee e consigli per rinnovare la casa utilizzando in modo ragionato il colore dell’anno.

Rinnovare casa con il colore Pantone 2022 Very Peri

Il colore Pantone 2022 Very Peri per rinnovare casa

Secondo il sondaggio annuale condotto internamente da habitissimo, nel 2021 il 27% degli utenti ha imbiancato casa. Scegliere i colori per le pareti è un impegno serio e per niente banale, richiede ricerca e massima attenzione. Per questo, spesso, è meglio affidarsi a professionisti esperti, come quelli di habitissimo, che sappiano interpretare il gusto personale e fornire soluzioni personalizzate per migliorare gli spazi interni.

consigli per arredare con il colore Pantone 2022 Very Peri

Creare l’effetto WOW

Una soluzione alternativa per inserire il Very Peri nell’arredamento è attraverso l’introduzione di un elemento di grande impatto visivo che si faccia notare per la sua tonalità straordinaria e originale, divenendo il protagonista assoluto di un ambiente. Potrebbe essere un mobile restaurato oppure una poltrona rivestita con un tessuto che riprende le sfumature del Very Peri: tutti gli elementi d’arredo, se sapientemente combinati e rinnovati, possono diventare dei pezzi unici straordinari e rendere gli interni più accattivanti.

arredare con il colore Pantone 2022
tappeto GT Design

Curare ogni dettaglio

Nel caso in cui non si volesse stravolgere la casa, è possibile introdurre dei piccoli tocchi di Very Peri per creare sorprendenti giochi cromatici e dare vita ad una vera e propria metamorfosi degli spazi. Aggiungere un vaso, dei complementi tessili, delle stampe o degli accessori che richiamino le nuances del Pantone, sono alcuni esempi di come si può facilmente e rapidamente inserire il colore dell’anno per rinnovare gli spazi puntando semplicemente sull’home decor.

come abbinare il colore Pantone 2022 Very Peri

Progettare puntando al binomio colore-benessere

Se si ha in programma una ristrutturazione, si può ricorrere a questa insolita tonalità di blu per caratterizzare gli ambienti. Un’idea è quella di scegliere per la cucina o il bagno dei rivestimenti – piastrelle, mosaici o resina – nel colore Very Peri. Trattandosi di una cromia con sottotoni calmi e rilassanti, questo Pantone è la scelta ideale, ad esempio, per trasformare una sala da bagno in un luogo intimo votato al benessere e al relax.

Queste idee permettono di introdurre una nota di colore in casa in modo semplice e non invasivo.

L’articolo Very Peri: come rinnovare casa con il colore Pantone 2022 proviene da Dettagli Home Decor.

22 Gennaio 2022 / / Charme and More

Friday Finds; le idee e le ispirazioni della settimana dal web.

Maison Mastrorelli è un accogliente casale per vacanze con piscina situato a Roquefort-les-Pins, nell’entroterra della Provenza.

La ristrutturazione ha trasformato un’antica pensione del XVIII secolo in un’oasi di pace dallo stile mediterraneo raffinato, autentico e contemporaneo.  Durante i lavori di rinnovo della Maison sono stati mantenuti gli elementi originali, come le travi di quercia, il grande camino di legno intagliato e le vecchie pavimentazioni che sono stati accostati a complementi d’arredo moderni.

Legno grezzo, linee chiare, contrasti tra superfici regolari e pietre originali e il gusto per il dettagli e la cura per ogni particolare di Céline Mastrorelli hanno dato vita a luogo speciale dove a regnare sono il sole, il benessere e la gioia della vita. Il posto perfetto per una vacanza.

 

 

Maison Mastrorelli

Ti è piaciuto questo post?

Condividilo sui tuoi canali social usando uno dei tasti qui sotto e seguimi  su Instagram, Facebook e Pinterest

 

L’articolo Friday Finds; Maison Mastrorelli. proviene da Charme and More.