14 Aprile 2021 / / Romina Sita

Read Time:4 Minute

Parlo spesso di come trovare il proprio stile, conoscere il proprio gusto estetico e di come è importante definire la moodboard di una o più stanze della casa, per creare un filo conduttore tra le idee che abbiamo nella testa e ciò che vorremmo realmente concretizzare. Per questo motivo ho deciso di dedicare un articolo alla creazione di una moodboard, completa di immagini di ispirazione, tavola degli arredi, per un living in stile scandinavo, in modo che tu possa farla in autonomia per la tua casa.

Questo è lo stesso metodo che nelle mie consulenze Easy. Quando mi viene chiesta un’idea di come arredare una stanza o una porzione di essa, io preparo questi elaborati che oggi ho deciso di costruire insieme a te.

Prima facciamo un piccolo ripasso: cos’è una moodboard.

La moodboard è il concept, la base di ogni progetto. È una raccolta di immagini ispirazionali che faranno da filo conduttore al progetto, dai macro arredi fino agli elementi decorativi.

La moodboard è una tavola o un elaborato grafico, che può essere generica per tutta la casa, quindi raccogliere idee, colori, materiali e accostamenti, oppure può essere più specifica per la stanza presa in considerazione. Quindi a completamento della moodboard possiamo realizzare un’ulteriore tavola, che ho chiamato tavola degli arredi, in cui andremo a definire ogni singolo arredo, tenendo in considerazione tutti gli elementi definiti nella moodboard principale.

In questo articolo già ti ho mostrato la mia tecnica personale per costruire una moodboard, oggi invece mi focalizzo su come realizzare la tavola specifica degli arredi e ho scelto di sviluppare un ambiente living in stile scandinavo. 

Dopo aver costruito la tua moodboard, dovresti avere già le idee abbastanza chiare, soprattutto per quanto riguarda la palette colori, i materiali prevalenti, il mood e le sensazioni che desideri provare all’interno della tua casa.

Questa è la moodboard che ho preparato per il living che andremo a creare insieme, in stile scandinavo.

moodboard ispirazioni living

Ora andiamo ad esaminare punto per punto tutti gli elementi da definire e inserire nella tavola degli arredi.

#PUNTO 1

Colori

palette colori moodboard

Definita la tua palette colori ora devi capire come, dove e in quale quantità dosare quei colori. Ti consiglio di utilizzare la regola del 60-30-10 in cui definirai un colore principale (solitamente è un tono neutro), poi quello secondario e infine quello di accento, che da carattere.

#PUNTO 2

Materiali

materiali moodboard

Tutti gli elementi che compongono un ambiente hanno una materia: pavimento, pareti, infissi, arredi e complementi. È importante tenerli tutti in considerazione per poter fare le giuste scelte, tenendo bene in mente la moodboard iniziale che ti sei costruito. 

#PUNTO 3

Arredi principali

Eccoci qua, la parte più difficoltosa, quella che forse ci mette più in ansia. Inizia dagli arredi più grandi, come il divano e ricordati dei punti 1 e il 2 durante le tue scelte. Combina forme, colori e materiali in maniera equilibrata, tenendo in considerazione lo spazio a tua disposizione.

#PUNTO 4

Elementi decorativi

Con le decorazioni possiamo sicuramente osare col colore d’accento, quello che appartiene al 10% della regola 60-30-10. Ricordati anche di richiamare il colore principale, ad esempio se applichi un determinato colore solo alle pareti, richiamalo anche in qualche elemento decorativo. Utilizzare tutta la palette in maniera bilanciata è il segreto per avere una stanza cromaticamente armonica.

#PUNTO 5

Parole chiave

Ricordati delle parole chiave che hai scritto nella moodboard. Se hai scritto rilassante, ricordati di creare una zona relax, se hai scritto accogliente ricordati di inserire elementi che rendano accogliente la casa, come piante, tessuti materici e tanti cuscini sul divano. Pensa ad ognuna delle parole chiave e a come puoi riprodurle e concretizzare nella tua stanza.

Questo è il risultato finale, una moodboard completa con tavola degli arredi, per un living in stile scandinavo.

modboard tavola arredi living

Avere una visione completa, in un unica schermata, di tutti gli elementi scelti, aiuta tantissimo a immaginare il risultato finale, vero? In questa fase, puoi togliere, mettere e modificare gli arredi con facilità ed essere più consapevole della scelta finale. Con questo sistema potrai anche sapere in anticipo la spesa finale ed eventualmente aggiustare il tiro, aggiungendo altro se il tuo budget è maggiore, oppure togliendo o sostituendo alcuni elementi, se lo hai superato.

Spero di averti dati le giuste idee e suggerimenti per creare la tua moodboard completa. C’è qualche punto elencato qui sopra che vorresti approfondire? 

E ora, non è finita qui, una carrellata di idee di immagini che ho raccolto da Adore Home Magazine (stupende!!), sperando che possano esserti ulteriormente di aiuto e ispirazione per costruire la tua moodboard completa e in autonomia. Attenzione perchè non sarà facile scegliere la moodboard più bella! 😉

Pensi di avere difficoltà a trovare il tuo stile di arredo? Dai un’occhiata a questo articolo, forse potrebbe esserti di aiuto e chiariti le idee.

Ciao e alla prossima.

P.S. Se pensi che questo articolo possa essere utile a un tuo amico o amica, condividiglielo attraverso i bottoncini qui sotto.


Happy

Happy

0 %


Sad

Sad

0 %


Excited

Excited

0 %


Sleppy

Sleppy

0 %


Angry

Angry

0 %


Surprise

Surprise

0 %

L’articolo Creiamo insieme una moodboard completa di un living in stile scandinavo sembra essere il primo su Romina | Home Lover.

14 Aprile 2021 / / Idee

L’articolo Quanto costa imbiancare casa al metro quadro? è stato scritto da Autore Ospite e si trova su Questioni di Arredamento.

I costi variano in base ai metri quadri, per stanza, per giornate lavorative di manodopera, per pittura utilizzata, per decorazioni aggiunte. Vediamo nel dettaglio le varie soluzioni.

I costi al metro quadro

Il prezzo base medio per verniciare le nostre pareti oscilla tra i 3,50 euro e 10 euro al metro quadrato. La grande divergenza tra questi due costi è dovuta al diverso lavoro da svolgere e dal tipo di pittura utilizzata, ovvero sia essa pittura murale per interni o pittura per esterni per la quale servono altresì ponteggi da allestire.

Il caso più semplice in cui possiamo trovarci è quello di dipingere le pareti interne di casa con una vernice lavabile e monocolore: in tal caso il prezzo sarà in media di 4 euro al metro quadro. Se le pareti hanno bisogno di essere raschiate e portate a nuovo, oppure se si dovranno allestire trabattelli per verniciare, si raggiungerà invece facilmente un prezzo che arriva in media a 10 euro al metro quadrato.

Per riassumere, dunque, si può parlare di imbiancatura interna semplice o imbiancatura interna particolare, di imbiancatura esterna semplice o esterna particolare; e si vola dai 5 euro al metro quadro fin ai 100 euro al metro quadro.

quanto costa imbiancare casa

Il costo per singola stanza

Appurati i costi di imbiancatura al metro quadro, considerando un’altezza classica delle mura di una stanza di 2,8 metri e una stanza media ampia all’incirca 60 metri quadri, da imbiancare anche sul soffitto, questa costerà circa 250 euro in totale.

Da ciò possiamo stimare che il prezzo per stanza è tra i 200 euro ed i 300 euro per una camera di medie dimensioni e dai 150 euro ai 250 euro per una stanza piccola. Ovviamente, questi costi tengono conto dell’utilizzo semplice soltanto di una vernice traspirante per interno dalla tinta chiara su una parete nuova che non necessita di precedente lavoro di raschiatura e approntamento della parete.

Così facendo, immaginando grandezze d’abitazione standard, possiamo preventivare per un trilocale da verniciare dai 400 euro ai 900 euro, e per un appartamento di 200 metri quadri fino a 2500 euro. Una differenza che traspare tra le righe è, anche, quella che riguarda la tinta: una tinta chiara costa in media anche 1 euro a metro quadro, laddove una tinta scura costa almeno in media 5 euro al metro quadro.

quanto costa imbiancare casa

I costi per manodopera

Il costo in media di un imbianchino è di 20 – 30 euro l’ora. Ovviamente, se l’impegno dell’imbianchino sarà da considerarsi a giornata o per più giornate, il suo costo ad ora diminuirà. Il costo cambia anche in base all’orario e al giorno di lavoro e, qualora orario e giorno siano da considerarsi lavoro straordinario, il costo in media sale fino a 35 euro a metro quadro. Altresì, il costo cambia a seconda che si chiami un singolo imbianchino o una squadra di verniciatura.

Il costo del suo lavoro manuale dipenderà anche dall’impegno cui è chiamato: la raschiatura della parete è il lavoro più economico che prepara alla verniciatura e perciò si tratta di circa 4 – 5 euro al metro quadro; la rimozione della vecchia preesistente verniciatura, invece, se effettuata a fiamma, alza il prezzo a circa 13 – 15 euro al metro quadro; la preparazione degli esterni richiede invece un procedimento più lungo e faticoso, con utilizzo di prodotti acidi, per cui il costo supererà i 10 euro al metro quadrò fino a un massimo di 15 euro a metro quadro.

quanto costa imbiancare casa
Photo by Roselyn Tirado on Unsplash

Le vernici da scegliere

Riguardo i tipi di verniciatura e di vernici esistenti, esiste la tempera, l’idropittura o lo smalto murale, e si parte perciò da 1 euro a litro fino a 14 euro a litro. Queste vernici sono differenti in quanto si distinguono in lavabili, traspiranti, antimuffa o speciali. Se hai già della muffa in casa, è necessario eliminare la muffa dai muri come spiegato dai professionisti di ImmobiliOvunque in questa guida.

Tantissime tecniche si adoperano poi per gli interni e per la loro decorazione: si va dalla verniciatura liscia alla velatura (7 euro a metro quadro), dalla tecnica a straccio alla tamponatura e alla spugnatura, al graffiato o allo stucco veneziano (35 euro a metro quadro), secondo gusti e ambiente.
Oltre alle tecniche di verniciatura, abbiamo anche pratiche estetiche di design, quale la pitturazione a righe, l’uso di pitture glitterate o dall’effetto metallizzato (che va steso a pennello).

dipingere-le-pareti

Ciò su cui certamente non si può risparmiare è la qualità della vernice perché, come sempre accade, se risulta avvincente come prezzo al momento, non risparmieremo nel corso del tempo, giacché saranno presto in agguato condense, muffe e alterazioni di parete.

Agevolazioni fiscali da considerare

La verniciatura delle pareti non rientra come agevolazione fiscale con detrazioni fino al 50%, giacché si tratta di manutenzione ordinaria; la situazione cambia se invece si presentano lavori strutturali, quale demolizione di parete, tracce, pavimenti, rifacimenti. A quel punto anche il costo della manodopera dell’imbianchino risulterà detraibile e, perché sia detraibile anche la vernice, occorre che essa sia acquistata con fattura dallo stesso operaio.

Carta da parati

Tra i lavori che anche un imbianchino fa, c’è la posa della carta da parati, un must tornato di moda che rende le superfici uniche e le abitazioni superlative. Posare una carta da parati richiede tuttavia un lavoro specifico, analitico, dettagliato e di estrema precisione e cura. Il costo perciò va all’incirca a 15 euro a metro quadro (senza materiale), per una abitazione con 100 metri quadri di parete si può arrivare a 1500 euro in totale.

La cura per la posatura della carta da parati muta anche in base al tipo di carta che scegliamo: sfondo in TNT (tessuto non tessuto), stampata, vinilica, in PVC, adesiva (ovvero preincollata) o lavabile (per cucina, bagni o camere dei bambini).

Per incollare la carta da parati, è importante controllare il rivestimento murario sottostante, onde evitare che sia scrostato o rovinato. È importante non fare da sé anche perché è impossibile e inopportuno rincollare la carta da parati qualora compissimo errori. L’imbianchino conosce ogni trucco, non sprecherà rotoli di carta costosa e preziosa e farà le scelte migliori in base all’ambiente da rivestire e al muro da trattare.

Riguardo la quantità di carta da parati da acquistare, va considerato che un rotolo di carta da parati copre all’incirca 5 metri quadri di parete. Una casa di 80 metri quadri dunque necessiterà di circa 40 rotoli di carta.

Cosa possiamo fare noi in casa.

Tutto ciò che si può, e si deve, fare per preparare la casa alla verniciatura è sistemare il mobilio, qualora sia un appartamento abitato di già, al centro della stanza e coperto da cellophane, coprire di fogli di giornale i pavimenti, e sigillare con la carta adesiva battiscopa e impianti luce.

L’articolo Quanto costa imbiancare casa al metro quadro? è stato scritto da Autore Ospite e si trova su Questioni di Arredamento.

13 Aprile 2021 / / Dettagli Home Decor

camino elettrico incassato a parete

Il camino elettrico è una soluzione di design che sta spopolando per tutte quelle persone che vogliono assaporare l’emozione del fuoco pratico ed immediato, senza doversi occupare della pulizia, manutenzione e stoccaggi, legna e tutte le altre manutenzioni che richiede un camino normale.

Grazie alla tecnologia moderna il caminetto elettrico è molto più desiderabile rispetto al passato, grazie alle sue nuove caratteristiche come: la fiamma che sembra reale e la semplicità che richiede l’installazione, la quale non richiede gli interventi del caminetto vero e proprio.

Vediamo insieme come funziona un caminetto elettrico, quali sono i vantaggi per chi lo acquista; per vedere i modelli e conoscere le sue caratteristiche principali, puoi visitare il sito www.barzotti.it, una azienda che da 40 anni opera nel settore delle finiture di interni, un marchio che rappresenta una garanzia in questo campo.

Camino elettrico: il funzionamento  

Per poter funzionare il camino elettrico necessita solo della presa di corrente.

Come abbiamo anticipato in precedenza, il camino elettrico rappresenta una soluzione innovativa per quando riguarda il design sia nel suo genere e sia perché sia adatta in poco tempo alle esigenze che l’utente richiede, a differenza di un normale caminetto.

Il caminetto elettrico sfrutta la tipologia LED per riprodurre in modo realistico l’immagine della fiamma, che può essere personalizzabile a piacere tramite un semplice smartphone o tablet.

Il camino elettrico non può essere considerato come fonte di calore primaria per la casa o per l’ambiente in cui viene installato, però può rappresentare una soluzione di riscaldamento integrativa: il calore viene riprodotto grazie a delle resistenze elettriche, che possono essere accese a secondo le esigenze dell’utente oppure possono essere tenute spente, mentre le lampade LED continuano a riprodurre l’effetto della fiamma.

camino elettrico a parete

Le caratteristiche di un camino elettrico 

Il camino elettrico può essere installato sia a terra che a parete (ad incasso), a seconda delle esigenze del design, per dare alla stanza che lo ospita un tocco originale e moderno.

Quasi tutti i modelli in commercio si distinguono per dare un effetto iperrealistico della fiamma.

Spesso sono supportati da un’app, con la quale è possibile adattare e regolare l’immagine della fiamma in base ai propri desideri.

Si possono attivare anche da remoto, e quasi tutti sono venduti correlati da un set di ceppi realistici, che permette di dare un tocco ancora più autentico al caminetto, creando un’atmosfera piacevole e calda.

Il camino elettrico e i suoi vantaggi 

Il camino elettrico può essere una soluzione ideale per chi non possiede grandi spazi, vive in città o è spesso fuori casa, ma è la soluzione migliore per potersi godere momenti di relax e di grande atmosfera al massimo del confort.

I camini elettrici sono facilissimi da installare, perché non richiedono la manutenzione del normale camino. Non sporcano e si mantengono efficienti nel tempo.

Possiedono accensione e spegnimento automatici con crono termostato integrato, il controllo del dispositivo tramite un’applicazione dedicata, la fiamma realistica, il riscaldamento immediato. Esso può essere utilizzato in ogni periodo dell’anno, grazie alla possibilità di poter ricreare la vera magia del fuoco, senza poter riscaldare l’ambiente.

I costi di gestione del camino elettrico sono inferiori rispetto al normale camino. Grazie alla tecnologia led, i consumi non sono eccessivi come si può immaginare.

camino elettrico nel soggiorno

Il design e le varie soluzioni per te 

Esistono un’ampia gamma di soluzioni di design e modelli adatti a tutte le esigenze.

I camini frontali sono quelli classici, possiedono ampia visione del fuoco e la possibilità di istallarli sia all’interno di un vecchio camino, oppure con un una nuova istallazione. La profondità è di soli 25 cm.

A seconda delle nostre esigenze sono disponibili anche altre versioni:

  • Angolare, per una visione più ampia, grazie al vetro laterale destro o sinistro aggiuntivo;
  • Bifacciale, per dividere due ambienti ma beneficiare del calore e della magia del fuoco da entrambi i lati;
  • Trifacciale, con visione su 3 lati, per soluzioni di arredo creative e originali

Quindi… non resta che affidarci ad una ditta esperta che ci accompagni nell’acquisto e il gioco è fatto!!!

L’articolo Camino elettrico perché acquistarlo: caratteristiche e vantaggi proviene da Dettagli Home Decor.

13 Aprile 2021 / / Decor

carta da parati in bagno

Il rivestimento delle pareti dell’ambiente bagno è un elemento di notevole rilevanza, sia dal punto di vista estetico che funzionale. Scarabeo, oltre ad una scelta ricchissima di lavabi, sanitari e arredi, asseconda le tendenze del momento e propone un’inedita varietà di carte da parati appositamente pensate per il bagno.

La Wall Covering di Scarabeo è un’eclettica collezione di rivestimenti murali disponibile in sei diverse texture, ognuna delle quali realizzata nella versione standard, per le aree umide, e nella versione “water resistent”, in fibra di vetro, per le zone tipicamente a contatto con l’acqua come la doccia o la vasca.

Un modo diverso per interpretare la sala da bagno e proteggere al tempo stesso le pareti, assecondando le più diverse esigenze di gusto, grazie alla varietà dei disegni disponibili, e di praticità. Tutte le tipologie di Wall Covering sono infatti comprese di kit di montaggio per una posa veloce e perfetta. Ma vediamo nel dettaglio le sei diverse grafiche.

Wall Covering PO101

Un gioco geometrico dai toni eleganti. Con uno sfondo decisamente scuro, risaltano linee di colore chiaro strutturate in movimenti concentrici per un effetto visivo in stile optical.

carta da parati bagno

Nell’immagine la Wall Covering PO101 accompagna perfettamente la consolle ABLE disegnata da Davide Vercelli, con struttura in metallo nero opaco e piani in legno Rovere Brizzo. Lo specchio coordinato, con mensole incorporate, completa l’ambiente.

Wall Covering PO102

Grazie ad un disegno la cui prospettiva è stata studiata ad hoc, la Wall Covering PO102 propone un effetto tessuto con pieghe e onde che evocano la sensazione di uno sfondo mosso facendolo percepire come se fosse un tendaggio.

carta da parati bagno

Nell’immagine Scarabeo completa l’ambiente con la consolle FRAME2.0 disegnata da EMO Design, sanitari con finitura Ardesia e lavabo rotondo bianco della collezione Glam con decoro Pois Strip in nero.

Wall Covering PO103

Una texture con righe verticali da cui traspaiono grandi motivi geometrici a forma di cerchio i cui quadranti presentano delicate variazioni di colore che toccano il verde, il grigio e il rosa.

carta da parati bagno

Nell’immagine, combinazione perfetta tra la Wall Covering PO103 e il lavabo rettangolare TEOREMA2.0 con decoro Line nella tonalità verde. La consolle è FRAME2.0 nella misura di cm 90.

Wall Covering PO104

Toni chiari, leggeri per un effetto elegantemente morbido. Righe orizzontali in diverse gradazioni di colore si inclinano e si curvano giocando con profondità e prospettiva ottenendo così un motivo che sembra in movimento.

carta da parati bagno

Nell’immagine la consolle FRAME2.0 supporta un elegante lavabo rotondo della collezione GLAM proposto nella finitura Ardesia.

Wall Covering PO105

Una texture in stile botanico, tono su tono, con grandi fiori e foglie che emergono grazie al tratto con cui sono stati disegnati. Il motivo è impreziosito dai pistilli dei fiori nelle sfumature dorate che risaltano con raffinata delicatezza.

carta da parati bagno

Nell’immagine la consolle FUJI di EMO Design, nella misura di cm 79 e dotata di porta salviette incorporato, esprime un’incantevole soluzione che sposa con personalità il connubio con la Wall Covering PO105.

Wall Covering PO106

Una moltitudine di segni, tratti e figure geometriche, rigorosamente neri, riempiono lo sfondo chiaro creando un ambiente dinamico ed elegante al tempo stesso. Il fascino intramontabile del black&white qui declinato in una texture insolita e giocosa.

carta da parati bagno

Nell’immagine la consolle FUJI di EMO Design, con i toni bianchi sia della struttura in metallo che del lavabo GLAM, si inserisce con leggerezza accanto alla parete consentendo infinite combinazioni con altri elementi e accessori neri e non solo.

Scarabeo, con questa nuova proposta, si identifica ancora una volta come partner d’eccellenza nella progettazione e realizzazione di ambienti bagno completi, funzionali e ad alto contenuto di design.

www.scarabeosrl.com

L’articolo Wall Coverng di Scarabeo: nuova proposta per un total look di design proviene da Dettagli Home Decor.

13 Aprile 2021 / / Dettagli Home Decor

Vilablanch interior architecture

A Barcellona lo studio di architettura Vilablanch trasforma un vecchio negozio di frutta ​​in un duplex contemporaneo, mantenendo la bellezza originale del muro delle scale.

Il locale, risalente alla fine del XIX secolo, si trova nel centro storico del quartiere Poblenou di Barcellona e per molti anni è stato un negozio di frutta. Il piano terra fungeva da negozio e magazzino mentre il piano sottotetto era l’abitazione. Il lavoro richiesto dai committenti è stato quello di trasformare il locale in una casa bifamiliare per la loro famiglia.

Il risultato è un duplex luminoso, aperto e funzionale caratterizzato da uno stile fresco e contemporaneo, che conserva a piccoli tratti lungo entrambi i piani la traccia del suo passato.

Vilablanch interior architecture

Vilablanch interior architecture

Per la trasformazione di questo spazio è stato rafforzato l’asse longitudinale del solaio e sono stati mantenuti alcuni elementi caratteristici come la trave in legno, i riempimenti in trave ceramico, il vano scala originario, le irregolarità che separavano la zona magazzino dal negozio e la finestra ad arco semicircolare.

Vilablanch interior architecture

Vilablanch interior architecture

Sulla facciata interna, il tetto dell’ultima “crujía” è stato abbattuto per liberare il patio, che era stato coperto nel corso di precedenti interventi. Una grande finestra con porte scorrevoli inonda di luce naturale l’intero ambiente, consentendo al patio di diventare un prolungamento della sala da pranzo nelle giornate di sole.

Vilablanch interior architecture

Vilablanch interior architecture

La scala originale, un tempo collocata tra due muri, è stata cambiata completamente. Ora la nuova scala è una lamiera di ferro bianca piegata aperta sul soggiorno. La scala crea un netto contrasto con il vecchio muro esistente dove è possibile leggere il passare del tempo attraverso la traccia di strati di vernice, graffi e scheggiature che hanno dato vita a un magnifico dipinto astratto.

La zona giorno è un ampio open space dove sono collegati il ​​soggiorno, la cucina-pranzo, il patio e un piccolo bagno di servizio. La zona notte si trova al primo piano, con un’ampia suite con bagno e antibagno, due camere da letto e un secondo bagno.

Vilablanch interior architecture

I toni del bianco, terracotta e grigio antracite convivono nei materiali utilizzati. Al primo piano è stato posato un pavimento in parquet industriale in legno massello che aggiunge calore allo spazio.

Progetto: Vilablanch Interior Architecture

Fotografie: Jordi Folch

L’articolo Un duplex luminoso, aperto e funzionale dove prima c’era un negozio proviene da Dettagli Home Decor.

13 Aprile 2021 / / Charme and More

Gli zoccoli in legno (clogs) che erano in voga negli anni ’70 e riproposti qualche stagione fa, sono tornati di moda.

Hanno spopolato sulle passerelle della primavera-estate 2021, rilanciati da Hermès.

La maison francese ha proposto un modello super ambito realizzato in pelle di vitello lucida all’esterno, pelle di capra all’interno, suola in legno naturale simile al tradizionale zoccolo in legno e tomaia in pelle fissata con i chiodi.

 

Gli zoccoli Hermès: un’elegante evoluzione dalle linee pulite  delle folkloristiche calzature olandesi.

Sulla passerella li abbiamo visti color latte, marroni e neri, ma non mancano anche i colori accesi le sfumature più tenui. 

Hermès Spring 2021 Ready-to-Wear Fashion Show
Ph Vogue Via Pinterest

Amati o odiati gli zoccoli saranno le it-shoes della prossima estate che stanno già spopolando ai piedi delle celebrities e delle influencer.

C’è chi li adora e dice che sono comodissimi c’è chi li considera brutti e scomodi, ma saranno gli accessori ai quali non potrete rinunciare se volete essere trendy.

Clogs mania per Leandra Medine
Ph popsugar.co.uk via Pinterest

Come indossarli?

Sono perfetti per completare un look casual chic abbinati ai jeans o pantaloni dalle linee morbide e a un trench classico, ma anche a un minidress o un completo giacca e pantalone dal taglio maschile.

Ph via Pinterest

Gli zoccoli s’indossano con maxi vestiti floreali o di pizzo sangallo e per chi ama osare anche con tailleur sartoriali.

E voi che cosa ne pensate?

Zoccoli si o zoccoli no?

Qui sotto la selezione di Charme and More di clogs per la prossima estate.

Kurt Geiger
Zoccoli Oona in Pelle Beige
Yrma Clogs Nero di Sabot Youyou in legno di tiglio e pelle di vacchetta
Zoccoli svedesi in pelle arancione realizzati a mano da Kulikstyle
Zoccoli artigianali di Kulikstyle in pelle scamosciata marron in vendita su Etsy

Immagine in evidenza zoccoli artigianali di Kulikstyle in pelle scamosciata marron in vendita su Etsy

Ti è piaciuto questo post?

Condividilo sui tuoi canali social usando uno dei tasti qui sotto e seguimi  su Instagram , Facebook e Pinterest.

*Questo post contiene link affiliati

 

L’articolo Clogs mania; il revival degli zoccoli in legno. proviene da Charme and More.