23 Aprile 2021 / / Blog Arredamento

Tutti noi di BlogArredamento, insieme ai collaboratori di Velve Solutions e diotti.com, ci uniamo agli amici di Ar-Tre Cucine nel saluto a Mauro Dal Bo … rappresentante, collaboratore, gentiluomo, amico.

“Un uomo non muore mai se c’è qualcuno che lo ricorda!”

Ne condividiamo il bellissimo ricordo lasciato a tutti e porgiamo le nostre più sentite condoglianze alla famiglia e a tutte le persone a lui vicine per la prematura perdita.


Ettore e lo staff blogarredamento.com


I pannelli in finta pietra sono lastre prefabbricate che rivestono i muri di casa creando un ambiente rustico e accogliente

Chi vuole ristrutturare e conferire alla casa un aspetto rustico, cerca spesso una soluzione che unisca l’antico al moderno; l’obiettivo è quello di creare spazi dall’aspetto tradizionale che si sposino con un arredamento contemporaneo. A tal proposito si inseriscono alla perfezione i pannelli di finta pietra: una soluzione pratica, economica e poco invasiva.

Queste lastre precostruite rivestono le pareti domestiche con rilievi dal forte impatto visivo, che donano alla casa un’atmosfera accogliente e tradizionale.

Oltre al bell’aspetto, i pannelli finta pietra hanno altre splendide caratteristiche: sono leggeri, ignifughi, impermeabili e la praticità di montaggio permette di trasformare l’aspetto di una stanza in poco tempo. Inoltre sono facili da smontare e da riparare.

Vediamo ora nel dettaglio le loro caratteristiche e il metodo di installazione.

Caratteristiche dei pannelli di finta pietra

I pannelli di finta pietra sono lastre prefabbricate create per simulare muri di pietra naturale. Sono realizzati con materiali compositi che prevedono leganti come cemento, argilla e ossidi di ferro ai quali viene aggiunto un impasto formato da polvere di pietra naturale.

Questi pannelli hanno dimensione variabile in base all’azienda produttrice e di solito hanno uno spessore che si aggira intorno a qualche centimetro. Questa caratteristica consente di non rubare troppo spazio alla stanza. Per farsi un’idea, una parete in pietra naturale sottrae alla stanza un volume pari a 5-10 volte quello di una parete realizzata con lastre di finta pietra.

I pannelli in finta pietra presentano diversi vantaggi. Sono leggeri, facili da montare e resistenti agli urti. Inoltre sono idrorepellenti, non temono il gelo e i raggi del sole; ciò consente di installarli anche all’aperto.

Tipologie dei pannelli di finta pietra

Sul mercato esiste un’ampia scelta di texture, con tante varietà di forme e colori. Ci sono pannelli che riproducono pietre più o meno grandi, dalla forma più o meno regolare; alcuni pannelli poi richiamano il profilo e il colore dei mattoni.

Oltre ai pannelli con texture precostituite, esistono anche mattonelle singole in finta pietra. Questa soluzione consente una maggiore libertà nella creazione della texture, ma l’installazione è più lunga ed elaborata.

Installazione

Innanzitutto i pannelli decorativi in finta pietra vanno adattati alle misure della stanza. Fatto ciò si applica la colla per piastrelle sulla parete da rivestire e si posa il pannello fissandolo con viti e tasselli.

Il sistema di posa di solito è a incastro: le lastre infatti sono elementi modulari che si assemblano come una sorta di puzzle. Le fughe tra i diversi pannelli, così come le viti e i tasselli, vanno mascherati con stucco siliconico specifico. Infine si rifinisce lo stucco tamponandolo con una spugnetta ruvida o un pennello.

L’installazione delle mattonelle singole è un po’ più lunga, in quanto vanno posate una per una, come fossero piastrelle. Una volta applicate alla parete è necessario riempire le fughe con malta fluida. Quando la malta è parzialmente indurita si rifinisce la fuga con una spazzola rigida per uniformare il riempimento.

Prezzi

Il prezzo dei pannelli effetto pietra varia a seconda dell’azienda produttrice e della qualità del materiale. I pannelli più economici partono dai 10 € al metro quadrato, mentre quelli di fascia media costano dai 30 ai 50 €. Il prezzo aumenta ulteriormente per i pannelli di alta qualità che possono arrivare a costare 100 € al metro quadrato.

L’articolo I pannelli di finta pietra che rivestono le pareti proviene da Architettura e design a Roma.

22 Aprile 2021 / / Dettagli Home Decor

lampade outdoor Nui di Luceplan

Giardini, patii, terrazze, vialetti, per illuminare i tuoi spazi all’aperto nelle ore serali avrai bisogno di un preciso corpo illuminante. Vediamo insieme alcune delle novità più belle delle ultime collezioni outdoor proposte dai migliori brand del settore illuminazione.

Flos, le nuove “famiglie” di lampade da esterno

In occasione della Milano Design City 2021 Flos presenta le novità della Collezione Outdoor Spring 2021, con intere famiglie di elementi illuminanti coordinati, caratterizzati dalle più avanzate qualità tecnologiche come i nuovi trattamenti anticorrosione, unite alla più colta ricerca estetica. Oltre all’attenzione per la persona e il raggiungimento del massimo comfort visivo, i prodotti di Flos Outdoor si contraddistinguono per l’attenzione sempre più grande all’impatto ambientale e al rispetto dei ritmi naturali della flora e della fauna.





Tra le novità assolute di Flos Outdoor, Pointbreak di Piero Lissoni, una famiglia dalla tecnologia spiccata e dal design essenziale ma sofisticato, a partire dalla sua originale forma a supercerchio; la poetica lanterna In Vitro Unplugged, versione portatile e ricaricabile dell’omonima serie firmata da Philippe Starck, caratterizzata da elementi luminosi dematerializzati che celano magicamente al proprio interno la sorgente luminosa; e ancora, ampliamenti di modelli e arricchimenti di finiture per collezioni come Mile, solido programma di luci high-tech firmate da Antonio Citterio; la floreale e decorativa famiglia Caule di Patricia Urquiola; nuovi modelli e colori per utilizzo in esterno della scultorea lampada da terra Captain Flint, intramontabile creazione di Michael Anastassiades, oggi disponibile anche in un’elegante versione Wall.

Linea Light Group, lampade da esterno della Decòrative Collection

Anche negli ambienti esterni la luce si rivela l’elemento imprescindibile per creare la giusta atmosfera. Lo sanno bene in Linea Light Group che nel nuovo catalogo Decòrative Collection hanno dedicato una sezione proprio all’outdoor. Soluzioni dalle linee attuali, che si adattano a ogni tipologia di arredo, e al contempo altamente performanti per illuminare ogni serata nella prossima stagione estiva.



Butler, per esempio, è la “lampada-maggiordomo”, disponibile con il pratico vassoio accessorio di appoggio dotato anche di gancio porta borsa. Si rivela utilissimo per illuminare le zone conversazione sia al riparo, magari all’interno di gazebo, che en plein air. Per l’illuminazione di aiuole all’interno dei giardini o anche di speciali composizioni floreali all’interno di vasi o vasche di grandi dimensioni, Pistillo è l’elemento decorativo ideale. Si installa mediante viti o picchetto e si rivela strategico per un’illuminazione radiale molto suggestiva e mai abbagliante.  Dama è la nuova lampada portatile senza fili, versatile e colorata, perfetta per illuminare dettagli d’arredo in casa o fuori. La forma squadrata e sottilissima di Dama ospita una batteria ricaricabile a LED con sensore che attiva l’apparecchio al passaggio della mano. Non ultimo, sono davvero tanti i colori tra cui scegliere.

Luceplan, quattro nuovi modelli di lampade da esterno

Luceplan amplia il catalogo delle luci per esterno con quattro nuovi modelli. Fienile di Daniel Rybakken, Nui e Nui Mini di Meneghello Paolelli Associati e Flia di Alessandro Zambelli.



Equilibrio, simbiosi e interazione: il cuore del progetto della collezione di lampade da terra e parete outdoor Nui è dato dal rapporto fra due volumi cilindrici sovrapposti che si completano e interagiscono tra di loro. Il blocco superiore, proposto in tre varianti, diventa l’alloggio della fonte luminosa, nascosta alla vista e orientata verso terra; il blocco inferiore, semisferico nella sua parte alta, oltre ad essere il supporto del precedente, ne diventa il diffusore. I quattro diversi modelli (tre da terra e uno a parete), sono in grado di personalizzare gli spazi outdoor in modo non convenzionale e con una forte valenza decorativa.  Parte della famiglia Nui, Nui mini ne traduce l’ispirazione e il design nella versione lampada da tavolo ricaricabile. Proposta in tre varianti di colore per il cappello (bianco, greige e sabbia), ha la base in cristallo trasparente che contribuisce a creare un sofisticato gioco di riflessi. L’utilizzo della lampada può anche essere indoor. Fienile Outdoor è una micro architettura con le pareti, così come il tetto spiovente estruso in un unico blocco massiccio, in alluminio verniciato mentre il diffusore è in policarbonato. La versione outdoor di Fienile è disponibile in due altezze, 32 o 72 cm, declinabili in due varianti cromatiche, grigio chiaro o grigio scuro. Grazie al suo design essenziale, Fienile outdoor si integra perfettamente al paesaggio e alle architetture circostanti. Il caratteristico tetto spiovente, oltre ad essere un chiaro riferimento alla forma archetipica della casa, contribuisce a schermare e diffondere omogeneamente la luce sul terreno.

L’articolo Lampade da esterno: le novità più belle di design proviene da Dettagli Home Decor.

22 Aprile 2021 / / Dettagli Home Decor

moodboard primaverile

Fiorirà un giardino – questo è il nome del nuovo mood di aprile…lasciati ispirare.

Una nuova proposta tutta primaverile per aprire le danze alla stagione dei fiori, con i primi pranzi in giardino e le margherite tra i fili d’erba. Una ventata ancora timida di aria calda ci spinge ad aprire le finestre e ad assaporare i primi profumi della natura che si risveglia e va o colorare terra e pareti.

Mood Fiorirà un giardino

Lo sfondo Sicilienne della carta da parati firmata Glamora cala dei rami sopra al tavolo da pranzo rigorosamente in legno. Le decorazioni dall’alto però non sono solo floreali ma si arricchiscono di preziosità con delle calate estetiche ma leggere.

moodboard primaverile 

A tavola si mixano sedute diverse, dai dettagli luccicanti al sole come le famose Bertoja in finitura dorata alle morbide poltroncine in velluto colorato dai toni pastello.

Ma è la tavola imbandita di accessori multicolori che arricchisce decisamente la scena, proprio come un prato fiorito.

Fiorito come il tappeto, anche se stilizzato, Bloom di Nanimarquina.

Articolo di Silvia Fabris

L’articolo I mood di dettagli home decor: Fiorirà un giardino proviene da Dettagli Home Decor.

22 Aprile 2021 / / Case e Interni

idee per Decorare la casa con una collezione di specchi

Oggi vediamo come una collezione di specchi può trasformare l’atmosfera di una ambiente. Dall’ingresso, al soggiorno, dalla camera da letto al bagno, questa è un’idea che funziona bene ovunque!

Come progettisti d’interni, siamo sempre alla ricerca di modi in cui poter aggiungere personalità alla casa. Una composizione di specchi a parete è una soluzione piuttosto originale, ma anche funzionale. Questo tipo di decorazione diventa subito il punto focale dell’ambiente, aumentando anche la luminosità. [fonte immagine di apertura Domino, photo: William Abranowicz]

Gli specchi, infatti, aggiungono luce ai tuoi interni, proprio come le finestre. Inoltre, se uno specchio grande e dalla bella cornice può avere un costo fuori budget, nei negozi dell’usato, nei mercatini dell’antiquariato, nelle catene low cost è facile trovare specchi di medie o piccole dimensioni a prezzi molto contenuti. Quindi con una collezione di specchi, potrai anche risparmiare!

Combina gli specchi

L’idea di appendere un gruppo di specchi alla parete è paragonabile a una parete piena di cornici, ma l’effetto è completamente diverso. Proprio come con le cornici, puoi variare dimensioni, colore, modello, materiale, ma essendo il contenuto una superficie riflettente, potrai giocare molto di più con la forma.

Una bella composizione di specchi si armonizza con qualsiasi combinazione di colori e stili. È la cornice dello specchio che determina il carattere e l’unicità della collezione e puoi scegliere quelle che si adattano meglio al mood della tua casa.

Il modo più semplice per dare alla tua collezione un aspetto omogeneo è scegliere specchi di dimensioni diverse con un elemento comune, che lega tutto l’insieme. Potrebbe essere il colore delle cornici, la loro forma geometrica, la finitura, il loro stile o la loro epoca.

Puoi creare un gruppo di specchi con la stessa forma, ad esempio, tutti quadrati o rettangoli o cerchi. Oppure puoi raggruppare specchi con forme diverse. Con forme e cornici differenti, puoi creare una collezione più eclettica, che può essere integrata facilmente ogni volta che trovi un altro specchio interessante nel tuo prossimo giro di shopping.

Quale parete scegliere?

Una parete piena di specchi può essere creata in diversi posti della casa, hai solo l’imbarazzo della scelta. 

Il muro in soggiorno sopra il divano è il luogo ideale, così come quello dietro il tavolo da pranzo. 

Puoi anche pensare di illuminare e personalizzare angoli più bui, come una parete nell’ingresso, nel corridoio, sulla scala.

Un’altra parete che può ospitare la tua collezione di specchi è in camera, magari dietro il letto oppure sopra un cassettone.

Anche l’angolo studio può essere illuminato con un gruppo di specchi vintage sopra la scrivania. 

Un’altra posizione molto scenografica è sopra la vasca da bagno o anche sopra il lavandino, inglobando così lo specchio principale.

Disponi la tua collezione di specchi in qualsiasi posto desideri, ma sappi che gli specchi ben posizionati conferiscono alla stanza una sensazione di luminosità e ampiezza, anche quando sono piccoli. Quando è possibile, posizionare lo specchio di fronte a una finestra, ci garantisce di avere una visione più ampia e luminosa.

Le idee che ti mostriamo qui di seguito, ti forniranno qualche ispirazione per la disposizione e la scelta. Non rimane che andare a caccia di specchi!

idee per Decorare la casa con una collezione di specchi
[source Itswhatiminto]
Decorare la casa con una collezione di specchi

[source annatruelsen]

Decorare la casa con una collezione di specchi

Decorare la casa con una collezione di specchi
[source Tim Evan Cook]

Decorare la casa con una collezione di specchi
[source countryliving.com, photo: Brian Woodcock]

Decorare la casa con una collezione di specchi
[source Usual house]

Decorare la casa con una collezione di specchi
[source Ibens e Niels Ahlberg / inagency.dk]

Decorare la casa con una collezione di specchi
[source casa vogue]

Decorare la casa con una collezione di specchi
[source Remodelista]

Decorare la casa con una collezione di specchi

Decorare la casa con una collezione di specchi

Decorare la casa con una collezione di specchi

Decorare la casa con una collezione di specchi
[source Tria Giovan]

Decorare la casa con una collezione di specchi

Decorare la casa con una collezione di specchi
[source elle decor uk]

Decorare la casa con una collezione di specchi
[source annatruelsen]

Decorare la casa con una collezione di specchi

Decorare la casa con una collezione di specchi
[source Alternative Flooring]

Decorare la casa con una collezione di specchi

Decorare la casa con una collezione di specchi
[source SuzAnn Kletzien Design, photo: Two Birds Photography]

Decorare la casa con una collezione di specchi

Decorare la casa con una collezione di specchi
[source Inside closet]

Decorare la casa con una collezione di specchi
[source Editora Globo, photo: Lufe Gomes]

Decorare la casa con una collezione di specchi
[source Milk decoration, photo: Brunet Souet]

Decorare la casa con una collezione di specchi
[source Bright Designlab]

Decorare la casa con una collezione di specchi
[source Farrow and Ball]

Decorare la casa con una collezione di specchi
[source Lindsay von Hagel]

Decorare la casa con una collezione di specchi
[source A Beach Cottage]

Decorare la casa con una collezione di specchi
[source Forster Inc]

Decorare la casa con una collezione di specchi
[source Rebecca Hughes Interiors]

Decorare la casa con una collezione di specchi
[source countryliving.com, photo: Max Kim-bee]
Decorare la casa con una collezione di specchi

Decorare la casa con una collezione di specchi
[source Alvhem]

Decorare la casa con una collezione di specchi
[source Casey Dunn]

Decorare la casa con una collezione di specchi

[source Nordic design, photo: Erik Olsson]

Trova altre soluzioni interessanti per la DECORAZIONE della tua casa.

______________________________
Anna e Marco CASE E INTERNI