7 Maggio 2022 / / Francesca Grua

Si chiama Torino-Venezia, è una lampada da tavolo nata da un semplice schizzo su carta, un’idea abbozzata, presentata a Nicolò di Irregolare e modellata step by step nel loro laboratorio.

Torino-Venezia racconta la storia di un’idea che parte nella mia testa, un giorno d’autunno a Torino e arriva da Irregolare a Venezia per diventare realtà.

Due città unite da un filo invisibile, un percorso sferico che unisce due mondi, quello di chi si occupa di case e quello di uno studio di design, specializzato in Product e Lighting Design.

La forma rotonda di questa lampada non è un caso, ma racconta proprio questa storia.

Irregolare è una realtà giovane con un occhio attento ad un aspetto super interessante per noi professionisti e non solo.

La personalizzazione, il poter realizzare quella che inizialmente è solo un’idea, avvalendosi della professionalità di chi si intende di design del prodotto, di lampade e di produzione.

Ho scelto loro per il servizio di progettazione ‘on-demand’, rivolto non solo a designer e professionisti del settore, ma a chiunque desideri realizzare il proprio progetto custom, anche a partire da uno sketch, un disegno, o semplicemente un’idea.

Io e Nicolò di Irregolare ci siamo conosciuti tramite il canale di Instagram, abbiamo chiacchierato spesso e in uno di questi scambi, abbiamo deciso di dare vita ad un progetto, una lampada.

Da tempo sognavo di progettare una lampada da tavolo. Torino-Venezia è proprio il frutto di questo desiderio.

Dall’idea iniziale al primo confronto

Insieme allo studio Irregolare, abbiamo discusso e valutato l’idea iniziale, definendo alcune linee guida relative a materiali, dimensioni e altre caratteristiche di massima.

E così dal concept e da un disegno a mano libera, è iniziato il lavoro di progettazione vero e proprio.

Il mio desiderio era quello di progettare una lampada da tavolo che fosse anche un elemento d’arredo. L’ho immaginata fin da subito di dimensioni considerevoli. Perfetta su una madia o in grande ingresso.

Una lampada che fosse anche qualcos’altro, un piccolo piano d’appoggio o uno svuotatasche.

Elegante, ma allo stesso tempo giocosa.

Nella mia testa i due materiali che dovevano impreziosire la lampada, erano fin da subito il marmo e il ferro.

Ho scelto il verde, ma già me la immagino anche di marmo rosso con il corpo bordeaux/terracotta, oppure marmo nero con la parte metallica bianca, o ancora con il corpo color panna accostato al marmo di Carrara.

Le possibilità sono infinite, puoi decidere tu quali sono i colori e i materiali di Torino-Venezia perfetti per la tua casa.

La parola è passata a Irregolare

Irregolare ha avviato uno studio di fattibilità, valutando i punti di forza e le criticità da risolvere. Ecco perchè, ad esempio, da due punti luce siamo passati ad uno unico.

In questa fase è stato prezioso avere il supporto di chi di lampade ne capisce e realizza quotidianamente. La parte più importante è stata proprio l’esperienza dello studio messa a disposizione della mia idea iniziale.

3D e render della lampada

Per quanto riguarda la fruibilità della lampada, lo studio ha lavorato sull’elemento vassoio, rifinito e bordato in modo che divenisse un piano d’appoggio stabile.

L’idea geniale, l’elemento giocoso che cercavo, è arrivato proprio da Nicolò e dallo studio. Mi hanno parlato della possibilità di utilizzare un elemento magnetico che permettesse alle persone di spostare e posizionare la fonte luminosa a proprio piacimento, lungo il profilo metallico.

Dopo alcuni test, abbiamo scelto un profilo a sezione quadrata per aumentare la superficie di contatto col magnete e garantire maggiore stabilità alla fonte luminosa

Ci sono stati diversi confronti dopodiché Irregolare è passato ai disegni tecnici, ai modelli 3D e ai rendering, in modo da valutare virtualmente la resa del prodotto e testare diverse opzioni prima dello step di prototipazione della lampada da tavolo.

Dai disegni al prototipo

Lo studio di Irregolare ha poi iniziato a realizzare il prodotto, in modo interamente artigianale, all’interno della propria officina.

Primo prototipo

E dopo alcune modifiche è stato realizzato un nuovo prototipo. A prova del grande lavoro artigianale ci sono le immagini che raccontano il percorso fatto insieme, direttamente nel laboratorio di Irregolare.

La lampada è stata completata nell’arco di 30 giorni, dopo i quali è stata fotografata e spedita.

Adoro queste cose e sono entusiasta d raccontarvi la storia di me e Irregolare, ovvero della lampada Torino-Venezia .

Avere un oggetto unico in casa, magari semplicemente solo immaginato e pensato e poi fisicamente esposto nel proprio ambiente domestico, visibile e palpabile nel quotidiano.

Tutto questo è meraviglioso, non credi?

Secondo prototipo

E così, magicamente, la lampada che avevo solo pensato è stata realizzata ed è arrivata a casa mia. Un oggetto reale, funzionante, palpabile.

L’ho messa esattamente dove l’avevo immaginata, in salotto, in bella mostra.

Tutto questo lavoro di pensiero e di manodopera merita però di essere condiviso, di entrare nelle vostre case in nuove forme.

La lampada Torino-Venezia è in vendita. Potrai personalizzarla nei colori e nelle finiture che desideri, dopo un confronto con i ragazzi dello studio.

Se te ne sei innamorato, tanto quanto me, puoi acquistarla sul sito a questo link:

SHOP TORINO-VENEZIA

E se invece ti frulla in testa un’idea tutta tua, il servizio di progettazione e realizzazione del prodotto ‘on demand’ di Irregolare può fare al caso tuo. Potrai veder realizzata la tua idea in 30 giorni, attraverso un processo di consulenza e progettazione rapida su misura.

L’articolo TORINO-VENEZIA. STORIA DI UNA LAMPADA CUSTOM proviene da Interior designer | Una designer per tutti.

7 Maggio 2022 / / La Gatta Sul Tetto

Il Salone del Mobile di Milano festeggia la 60° edizione con un ritorno in grande stile dopo la pausa forzata per via della pandemia. Bagno e cucina sotto i riflettori.

Salone del Mobile Milano 60°

L’ultima edizione risale al 2019. Poi la pausa forzata per via della pandemia e la parentesi del Supersalone, un evento speciale che si è tenuto nel settembre scorso.

Milano tenta di ritornare ai fasti del passato e di riprendersi lo scettro di capitale mondiale del design, pur spostando la kermesse dal tradizionale appuntamento di aprile. Il Salone si terrà infatti a giugno, dal 7 al 12, in concomitanza con la Milan Design Week che vede eventi sparsi in tutta la città, sotto l’ala del Fuorisalone.

Le proposte di ETRO Home Interiors per il living

La 60° edizione del Salone del Mobile prevede altre 6 manifestazioni al suo interno. Oltre alle biennali EuroCucina e Salone Internazionale del Bagno, avremo il Salone Internazionale del Complemento d’Arredo, Workplace3.0, S.Project – uno spazio trasversale dedicato ai prodotti di design e alle soluzioni decorative e tecniche del progetto d’interni- e SaloneSatellite con oltre 600 designer emergenti. 

Libreria Jazz by lapalma, design Giuseppe Bavuso

Salone del Mobile Milano 60° edizione

Il Salone del Mobile 60° edizione si terrà presso il quartiere Fiera Milano a Rho, da martedì 7 a domenica 12 giugno con apertura agli operatori tutti i giorni dalle 9.30 alle 18.30, e nelle giornate di sabato e domenica anche al pubblico.

La campagna pubblicitaria è stata affidata all’illustratore Emiliano Ponzi, che nei sei manifesti realizzati racconta il legame del Salone con la città e l’evoluzione del design e del costume italiano.

Salone del Mobile Milano 60°
Salone del Mobile.Milano ADV by Emiliano Ponzi

I valori chiave intorno ai quali ruota questa edizione sono la qualità, la bellezza, l’innovazione e la sostenibilità. Su un’area di circa 200.000 mq saranno presenti 2.083 espositori, di cui circa 600 al SaloneSatellite.

Eurocucina e FTK (Technology For the Kitchen), la cucina del futuro

Gli espositori sono 82, di cui il 16% provengono da paesi esteri. L’area destinata alla manifestazione complementare FTK (Technology For the Kitchen) prevede invece la presenza di 39 espositori. Per Eurocucina si tratta della 23° edizione, che segna il ruolo centrale dell’ambiente cucina nella casa moderna. Elementi multifunzionali e integrazione stilistica con il living portano a spazi fluidi seppur caratterizzati da aree ben distinte. L’isola resta il nucleo della cucina, cerniera funzionale e visiva tra le zone del living. Tra cucine a scomparsa e walk-in fanno capolino le serre domestiche, librerie, cantine, colonne per lavanderia, postazioni di lavoro. Sempre più gettonate le cucine per esterni. Vedremo nuovi materiali, sempre più performanti, e nuove finiture, con palette cromatiche ispirate alla natura che propongono mix di colori tenui tra i quali spiccano salvia, rosmarino, lavanda, zafferano e basilico.

Salone del Mobile Milano 60°
Cucina Oasi by Aran Cucine, design Stefano Boeri Architetti

L’area dedicata all’8° edizione di FTK (Technology For the Kitchen) si sviluppa attorno al tema dell’elettrodomestico da incasso e delle cappe da arredo. Sostenibilità, igienizzazione, intelligenza artificiale, multifunzionalità caratterizzeranno i prodotti proposti. Senza dimenticare il design, sempre più personalizzabile.

Salone Internazionale del Bagno 2022

Sostenibilità e tecnologia anche per i bagni del futuro. L’8° edizione raggruppa 172 espositori che presenteranno il  il meglio della produzione internazionale: dai mobili e accessori alle cabine doccia, dalla porcellana sanitaria ai radiatori, dalla rubinetteria alle vasche da bagno. Rubinetti smart, vasi rigorosamente rimless, dispositivi touch e a riconoscimento vocale, specchi interattivi, saranno in primo piano. E inoltre, docce walk-in, sistemi integrati con mensole a scomparsa e accessori, radiatori come sculture. Anche il bagno si integra con il living attraverso il design, con materiali e forme mutuate dagli arredi dei soggiorni. Accanto al rosa e al verde, sempre in primo piano, troviamo il bianco e tinte unite audaci e sature, dal blu al verde fino al grigio scuro e al nero.

Salone del Mobile Milano 60°
Collezione RAK-Valet  by RAK Ceramics, design Patrick Norguet

S.Project 2022 – laboratorio di tendenze

Alla sua 2° edizione, S.Project si conferma come punto di riferimento a livello internazionale per le soluzioni del progetto d’interni. 90 espositori proporranno prodotti di design e soluzioni decorative e tecniche per i progetti di interni. Forse si tratta dell’area che più delle altre andrà tenuta d’occhio per le tendenze. Tra queste, affiora il desiderio dello “spazio nido” coordinato e fluido, che unisce non solo gli spazi interni, ma include anche l’esterno. La proposta di materiali e rivestimenti sarà davvero ricca e innovativa: superfici nanotecnologiche e agglomerati di ultima generazione andranno in scena accanto ai materiali della tradizione come marmo e legno. Le carte da parati evolveranno da uno stile digitale a motivi tattili con texture dense e ruvide.

Eventi della 60° edizione del Salone del Mobile

L’area S.Project ospiterà l’installazione “Design with Nature”, immaginata e curata dall’architetto Mario Cucinella per celebrare i 60 anni del Salone del Mobile. Si tratta di un percorso emozionale e progettuale all’insegna del riciclo e dell’upcycling, che si inserisce nel dibattito sul valore dell’abitare sostenibile. 

Tra gli eventi che si svolgeranno in città, citiamo l’allestimento Camera Oscura, firmato da Davide Rampello con Rampello & Partners Creative Studio. Si tratta di un’installazione audiovisiva che illustra gli 11 principi istituzionali del Salone: Emozione, Impresa, Qualità, Progetto, Sistema, Comunicazione, Cultura, Giovani, Ingegno, Milano, Saper Fare. Alla Sala delle Cariatidi di Palazzo Reale.

6 Maggio 2022 / / Dettagli Home Decor

le migliori offerte luce e gas del mercato libero

Offerte green, promo a prezzo fisso e offerte con molteplici piani e servizi aggiuntivi inclusi: ad oggi, scovare le offerte luce e gas adatte a te non è poi così facile. Difatti, nel mercato libero i fornitori sono parecchio competitivi e hanno una piena libertà nella formulazione delle loro offerte.

Per questo motivo, di seguito elenchiamo alcune delle migliori offerte luce e gas proposte dai fornitori sul mercato libero.

E-Light di Enel

Enel, tra le compagnie leader del mondo dell’energia, è uno dei fornitori più apprezzati dai clienti italiani. Le offerte E-Light e E-Light Gas, rispettivamente per la fornitura di energia elettrica e gas, sono tra le più vantaggiose offerte luce e gas sul mercato.

E-Light

La promo E-Light prevede tre diversi piani di tariffazione tra cui potrai liberamente scegliere:

  • senza orari, al costo di 0,285 €/kWh e con costi di commercializzazione e vendita pari a €144
  • bioraria, con due diversi prezzi: nella fascia diurna (fino alle 19) i consumi avranno un prezzo di 0,32189 €/kWh; invece, di sera (dalle 19 alle 8) e nei weekend il prezzo scende a 0,26679 €/kWh
  • notte e festivi, ad un prezzo di 0,56973 €/kWh da lunedì a sabato, dalle 7 alle 23; al contrario, durante la notte e nei festivi, il prezzo della fornitura si azzera.

In tutti e tre i casi, beneficerai di un prezzo bloccato per i primi 2 anni di fornitura e potrai corrispondere le spese direttamente tramite addebito diretto o carta di credito.

E-Light Gas

Con E-Light Gas potrai usufruire della fornitura di gas al prezzo 1,11 €/Smc (bloccato per 24 mesi), da sommare ai corrispettivi di commercializzazione e vendita, che ammontano a €12 al mese.

Aderendo all’offerta, avrai inclusa la possibilità di usufruire del servizio Bolletta Web per ricevere digitalmente le bollette e abbattere ancora di più le spese; in aggiunta, potrai ottenere sconti e bonus con il programma fedeltà Enel ENELPREMIA WOW!

L’offerta luce e gas di NeN Energia

Affidandoti a NeN Energia, potrai attivare gratuitamente la loro promo per le utenze domestiche, che prevede una spesa di 0,253 €/kWh per la luce (con prezzo bloccato per 36 mesi) e di 1,01 €/Smc per il gas.

Il piano previsto dal fornitore è diverso dai soliti presenti sul mercato libero. Difatti, dovrai corrispondere mensilmente una rata fissa (che include consumi, imposte e oneri accessori) che si aggiorna ogni 12 mesi sulla base dei tuoi consumi effettivi.

Next Energy Sunlight Luce + Gas di Sorgenia

L’ultima offerta luce e gas che ti proponiamo è Next Energy Sunlight Luce + Gas, il cui prezzo si basa sul PUN – prezzo unico nazionale, e sul PSV – punto di scambio virtuale. Questi sono parametri che seguono l’andamento del mercato all’ingrosso, perciò il prezzo offerto da Sorgenia non è fisso, bensì variabile.

Alle spese per il consumo delle utenze domestiche, si dovrà poi sommare il corrispettivo per il servizio commerciale, pari a 90€/Pod/anno.

Attivando l’offerta, potrai beneficiare del servizio di monitoraggio dei consumi creato da Sorgenia ed entrerai a far parte del programma Fedeltà Greeners, attraverso il quale potrai anche vincere dei premi.

Per saperne di più sugli andamenti dei prezzi di mercato di luce e gas, visita questa pagina.

L’articolo Quali sono le migliori offerte luce e gas del mercato libero? proviene da Dettagli Home Decor.