17 Ottobre 2020 / / diotti.com

Oggi vi portiamo in un sontuoso attico a Gerusalemme con un impressionante mix di elementi che spaziano dal design orientale a quello occidentale, in una fusione dall’equilibrio perfetto.

Ampio soggiorno-salotto con tavolo in marmo per 12 e divano in velluto con penisola

L’architettura

Situato all’ultimo piano di un edificio storico, il grande appartamento duplex si trova nelle vicinanze dell’Independence Park e gode di una meravigliosa vista sulla Città Vecchia. L’architetto ha creato interni dall’eleganza misurata, un’armonia in cui l’opulenza tipica degli stilemi orientali è bilanciata dal minimalismo assoluto degli spazi circostanti, da dettagli come le strisce led e gli ampi armadi che ricoprono interamente le pareti. Grazie a questi espedienti attentamente studiati l’intera abitazione trasmette un’allure decisamente contemporanea, pur conservando alcuni elementi ispirati all’architettura ottomana del XIX secolo.
La sfida principale, racconta l’interior designer responsabile del progetto, è stata quella di installare un sistema di raffreddamento senza ricorrere ad antiestetici ribassamenti in cartongesso. Con i soffitti alti 270 cm la maggior parte delle unità sono state ingegnosamente nascoste all’interno degli armadi a muro realizzati su misura. Nei bagni l’impianto è stato integrato nel soffitto in legno rimovibile.

Armadio a muro su misura in legno con maniglie a gola in ottone

L’Interior Designer

Per l’arredamento degli interni la committenza si è rivolta alla talentuosa Interior Designer Gittie Perl. Nata e cresciuta a New York, Gittie ha il suo studio nel quartiere storico di Rechavia, a Gerusalemme. Il suo stile colpisce per la raffinata eleganza e per l’equilibrio generato dalla combinazione di elementi antichi e moderni. Un approccio che si sposa alla perfezione con la città in cui la Perl vive e opera, e che si fonde con l’influsso glam chic che proviene dalle sue radici newyorkesi. I suoi progetti si distinguono per la sofisticata rielaborazione della tradizione, mantenuta o rivisitata per riflettere il gusto dei committenti…e per lasciare la sua inconfondibile firma.

Per questo penthouse duplex la designer ha lavorato sull’accostamento di forme ellittiche e linee rette per, come ci ha spiegato, “sottolineare la fusione tra vecchio e nuovo” per riflettere ed impreziosire le scelte architettoniche che abbiamo spiegato poco sopra.
I materiali utilizzati sono marmo grigio, rovere, ottone e oro (quel tocco luxury che non guasta mai!), con accenni di colore che si muovono tra il blu petrolio e varie tonalità di rosa antico e cipria.

Palette colori: blu petrolio, rovere, rosa, ottone

Impreziosire gli ambienti con le sedute giuste

La nostra arredatrice Elisabetta, responsabile delle collaborazioni internazionali, ha lavorato a stretto contatto con Gittie per la scelta delle tante sedute presenti nei vari spazi della casa.

Spesso sottovalutate, sedie e poltroncine ricoprono un ruolo di primo piano nell’arredamento di interni. Non sono da considerare solo come pezzi funzionali, ma come veri e propri elementi di integrazione di un più ampio progetto architettonico e stilistico. Ettore Sottssass ci insegna l’importanza del design di questo arredo in una semplice frase: “quando Eames disegna la sua sedia, non disegna soltanto una sedia, ma disegna un modo di stare seduti, anzi disegna soprattutto un modo di stare seduti”.

Grande tavolo di marmo con 12 sedie imbottite blu petrolio con gambe in legno massello

Ma una sedia o una poltroncina dal design particolare diventano anche pezzi decorativi con cui completare spazi, impreziosire altri elementi e mettere in risalto particolari scelte d’arredo.

Elegante camera da letto in legno scuro, nero, velluto e rosa

Corridoio con consolle sospesa stile minimal e poltroncina di design

E naturalmente le sedie sono scelte anche per la loro funziona principale: accoglierci in uno spazio di seduta che sia il più possibile confortevole ed ergonomico (un binomio particolarmente importante se la sedia è usata per lavorare o studiare).

Armadio con scrivania integrata nella cameretta dei ragazzi

Cameretta per ragazzi con armadio con angolo studio integrato

Studio con scrivania e sedia di design

Il tavolo di design in cucina

L’ampia cucina abitabile si sviluppa su due pareti, con isola centrale su cui è collocato il piano cottura. Il design degli arredi ha un look tradizionale caratterizzato dalle ante a telaio, modernizzato dalle maniglie a gola e dallo zoccolo in ottone. Anche in questo ambiente si ripropone la palette formulata nel concept di Gittie Perl: marmo, rovere, ottone.

Dettaglio cucina con ante a telaio in rovere con piano in marmo

Il modello di tavolo scelto non potrebbe essere più azzeccato. Design senza tempo, linee essenziali, fascino vintage sempre attuale: stiamo parlando del tavolo rotondo di Saarinen. Scelto in quelle che secondo noi sono le sue migliori finiture: base centrale bianca e top in marmo.

Tavolo rotondo Saarinen bianco con piano in marmo

Copia lo stile

Se lo stile di Gittie Perl ti è piaciuto e pensi sia quello giusto per la tua casa…copialo!

Abbiamo preparato per te qualche idea per ricreare a casa tua questo tipo di ambientazione.

L’ingresso (super) accogliente

Nell’ampio ingresso si trova una comoda chaise longue affiancata dal tavolino dal design essenziale. Anche in questo caso l’interior designer gioca con il contrasto tra elementi classici e contemporanei, tra il velluto della chaise e la rigorosa struttura metallica del piccolo tavolinetto.

Ingresso con chaise longue in velluto e tavolino in metallo

Nella foto:
chaise longue Gimour
tavolino Victor
tavolino Ambo
tappeto Capri

 

Nel corridoio che porta verso la zona giorno è stata collocata una consolle minimal sospesa a parete, accompagnata da una sedia imbottita di design.

Ingresso con consolle sospesa grigia e sedia di design nera

Nella foto:
consolle Blade
sedia Bahia
lampada da tavolo Tourning

 

Il salotto moderno-chic

Il divano in pelle nabuk nei toni grigio-rosati è impreziosito da cuscini decorativi che riprendono il colore delle poltroncine imbottite del grande tavolo da pranzo. La zona relax prosegue con una poltrona bassa a pozzetto di design, rivestita in tessuto melange grigio-nero. A completare il salotto ci sono una coppia di tavolini rotondi in ottone con piano in vetro e un tappeto. Ciliegina sulla torta questo ultimo complemento non è scelto a caso: ad un occhio attento non sfuggirà che nella sua fantasia astratta si ritrovano tutti i colori selezionati da Gittie per l’arredo dell’attico.

Salotto con divano in nabuk e tavolo in marmo

Nella foto:
poltrona Frida
cuscini Jolly
divano Abbey
tavolini Hammer
sedia Magda

 

I tavoli: a tutto design

Piano in marmo e gambe scultoree sono la cifra stilistica dei tavoli scelti per arredare l’attico con vista su Independence Park. Il Saarinen è una sicurezza, può essere inserito in ambienti di qualsiasi stile, sia in cucina che in soggiorno. Semplicemente perfetto con il top in marmo, può essere anche realizzato in laminato. Rigorosamente bianco o nero.

Tavolo rotondo in marmo bianco e grigio con sedie bianche

Nella foto:
tavolo Saarinen
sedia Nicole
lampadario Circle Wave

 

Il marmo torna anche in soggiorno dove protagonista è il grande tavolo da pranzo circondato da 12 sedie imbottite con braccioli. Per un piano di queste dimensioni il supporto deve essere, oltre che resistentissimo, curato dal punto di vista estetico. Via libera a gambe incrociate e basi metalliche dal carattere contemporaneo.

Tavolo da pranzo grande in marmo con sedie imbottite blu petrolio

Nella foto:
sedia Magda
tavolo Skorpio
specchio Regal
lampadario Cristal

 

Una camera glamour

In perfetta armonia con il resto della casa la camera da letto matrimoniale gioca con la stessa moodboard colori. Se il marmo viene – giustamente – escluso dalla zona notte, ritroviamo il rovere ma in versione scura. Torna anche l’ottone e i dettagli dorati: nello specchio, nelle maniglie, nelle lampade. Ad ammorbidire la composizione ci pensano il letto e la poltroncina da camera entrambi rivestiti in velluto grigio e rosa antico.

Camera da letto con letto e comodini scuri e poltroncina rosa

Nella foto:
specchio Egypt
poltroncina Adria
lampade Boukali
letto Danae
comò Layton

 

Hai bisogno del consiglio di un arredatore esperto? Clicca qui sotto e raccontaci cosa stai cercando.

 

Credits: tutte le foto degli ambienti ci sono state generosamente concesse da Gittie Perl Interiors

16 Ottobre 2020 / / Design

Torniamo a parlare di A’ Design Award & Competition, il prestigioso premio internazionale di design. Oggi vi presentiamo la nostra selezione dei migliori progetti premiati alla categoria Interior Design.

A’ Design Award

Ideato con lo scopo di promuovere il design migliore in termini di progetti, idee, prodotti e servizi, A’ Design Award si rivolge a designer, architetti, artisti e aziende di tutto il mondo che vogliono far conoscere il proprio lavoro a livello internazionale.

Ogni progetto candidato è sottoposto alla valutazione di una giuria composta da un team di professionisti del settore del design, aziende, tecnici, professori e membri della stampa provenienti da ogni parte del mondo.

Il concorso A’ Design Award comprende oltre 100 categorie appartenenti al mondo del design, come Furniture Design, Interior Space Design, Architecture Design, Baby, kids’ and Childrens’ Design, Lighting Design, Urban Design, Home Appliances Design, Landscape Planning and Garden Design, solo per citarne alcune. Nel seguente link puoi trovare l’elenco completo di tutte le categorie e scegliere quella che rappresenta il tuo lavoro.

https://competition.adesignaward.com/design-award-categories.html

Inoltre, a fine pagina, sono elencate anche le super categorie: Good Industrial Design Award, Good Product Design Award, Good Communication Design Award, Good Service Design Award e Good Fashion Design.

A’ Interior Design Award

A’ Interior Design Competition è un concorso di design aperto a progetti in fase di ideazione e sviluppo, oppure progetti di interni già realizzati. Possono partecipare architetti professionisti, neo architetti, studi di architettura, interior designer e aziende del settore progettazione di tutto il mondo.

L’A ‘Design Award per Interior Design non è solo un premio ma un vero e proprio  indicatore di qualità e perfezione nell’interior design.  Il premio, infatti, rappresenta un certificato di eccellenza per i designer e una tappa importante nella carriera, in quanto permette di fare conoscere il proprio lavoro ad un pubblico internazionale.

Il concorso si svolge in due fasi. La prima, completamente gratuita, prevede la registrazione dei partecipanti e la presentazione del prodotto per ottenere un punteggio preliminare dalla giuria.  I progetti che superano i preliminari possono procedere con la nomina, tuttavia è necessario sapere in anticipo che è prevista una commissione per i progetti selezionati per ottenere la valutazione finale del premio.

La nostra selezione dei progetti vincitori del A’ Interior Design Award

ERC CAFE COMMERCIAL SPACE BY YA WUN YANG AND YUN FANG HUANG

Shkrub house House by Sergey Makhno Architects

REBORN FROM RUINS RESIDENTIAL HOUSE BY LEI JIN, TIANQI GUAN, TENG GUO

ESCUDELLERS RESIDENTIAL HOUSE BY JOFRE ROCA

COZY WHITE RESIDENTIAL BY Yu-Chi Liu e Yi-Han Chen

PARK ZOO HOTEL BY XIANG LI

Meland Kids Club di Xiang Li

YARD APARTMENT BY QISI DESIGN

The Shades of Clouds Vacation Villa by Wei Ting Lin

African Colonial Chic di Priscilla Khiu

Zhuyeqing Green Tea Flagship Store Flagship Store by Li Xiang

JP House Residential Flat by Chengwen Tang

Se desideri partecipare alla nuova edizione 2020-2021 del concorso, puoi registrarti oggi stesso al seguente link:

https://competition.adesignaward.com/registration.php

I vincitori di tutte le categorie saranno annunciati il ​​prossimo 15 aprile 2021 e naturalmente ne daremo notizia su dettagli Mag.

L’articolo A’ Interior Design Award Winners proviene da Dettagli Home Decor.

16 Ottobre 2020 / / Design

sistema doccia completo Switch

Switch di Fima Carlo Frattini, disegnato da Davide Vercelli, è l’innovativo sistema doccia ampio e completo ideato per migliorare l’esperienza doccia e dalla necessità di un uso responsabile delle risorse. 

Già a partire dal nome, SWITCH racconta uno dei suoi principali plus che lo rende unico nel settore dal punto di vista funzionale e di design: quello di “azionare” con la semplice pressione di un tasto a sfioro rotondo i flussi di acqua in corrispondenza dell’uscita stessa. Al contrario dei sistemi esistenti Switch fa corrispondere al tasto premuto la relativa uscita. È quindi possibile costruire il proprio sistema doccia con la massima libertà compositiva e spaziale scegliendo tra diverse uscite in grado di alimentare indipendentemente o contemporaneamente vari sistemi tra cui: doccetta, tubo Kneipp, getti laterali, bocca  a parete e pulsante on/off. Al centro rimane il blocco che regola temperatura e portata, anch’esso posizionabile liberamente nello spazio.

sistema doccia switch
Nell’immagine, dettaglio di due getti laterali di SWITCH

All’attivazione di ciascuna uscita, viene sempre erogato il quantitativo di acqua preimpostato all’ultimo utilizzo, che può andare da un minimo a un massimo di portata regolabile attraverso la rispettiva manopola di comando.

L’innovativo sistema SWITCH è proposto in tre versioni: a incasso, a mensola e a colonna.

La versione a incasso è caratterizzata da una serie di singoli elementi, ciascuno con funzioni differenti, che l’utente può disporre liberamente nello spazio così da poter azionare i flussi di acqua in corrispondenza della rispettiva uscita. Questa variante di SWITCH consente due modalità installative: una collocazione dei vari componenti lineare, predefinita e facilitata grazie a un binario incassato al muro, acquistabile separatamente; una disposizione che offre una straordinaria autonomia progettuale, distribuendo liberamente all’interno dell’ambiente doccia tutti i componenti scelti per formare una composizione custom-made.

sistema doccia completo Switch
Nell’immagine, SWITCH MENSOLA di FIMA Carlo Frattini proposto nella finitura nero opaco con vetro satinato scuro e doccetta.

Il fil-rouge delle versioni a mensola e a colonna è la presenza della tecnologia SWITCH racchiusa all’interno di un corpo erogatore a due uscite: sono infatti ad esso integrati sia i comandi di regolazione di temperatura e flusso sia i due pulsanti di attivazione dell’uscita soffione e di quella del doccino. Plasmata nel segno di una sofisticata purezza stilistica e all’insegna di ingombri minimi, la versione mensola ha una doppia funzionalità: oltre a contenere tutti i comandi nella parte frontale massimizzando la praticità di utilizzo, rappresenta una pratica superficie di appoggio impreziosita da un ripiano in vetro satinato, di colore antracite nella finitura nero opaco e di colore grigio chiaro in tutte le altre finiture.

sistema doccia a colonna
Nell’immagine, SWITCH COLONNA di FIMA Carlo Frattini nella finitura bianco opaco con vetro chiaro. Questa versione, particolarmente indicata in fase di ristrutturazione, è un sistema doccia all-in-one caratterizzato da un tubo esterno sottile e minimal che collega il corpo erogatore al soffione.

La versione a colonna, è un sistema all-in-one che deriva direttamente dalla versione mensola in quanto presenta un tubo esterno sottile e minimal che collega il corpo erogatore al soffione. E’ particolarmente indicata per chi desidera rinnovare lo stile del proprio ambiente bagno senza dover affrontare importanti lavori di ristrutturazione, in quanto premette l’installazione sulle tradizionali uscite di acqua calda e fredda con interasse 150 mm.

Completa il sistema SWITCH un utile accessorio che dona maggiore comfort all’ambiente doccia: un piano d’appoggio collocabile in una posizione a propria scelta, disponibile in diverse finiture.

Per maggiori informazioni www.fimacf.com

L’articolo Per una doccia più sostenibile scegli Switch proviene da Dettagli Home Decor.

16 Ottobre 2020 / / Design Ur Life

Le belle case su Instagram sono davvero tante e attraverso questi home tour cerco di esplorare, trovare ispirazione e idee di design nelle case costruite da designer, architetti oppure semplici appassionati dell’Interior design.

Case su Instagram, è la rubrica che parla e racconta le case che hanno un profilo Instagram. Oggi vi porto a fare un home tour a casa di Elena (su Instagram @ helle_home_page ). Elena vive in provincia di Lecco con il suo marito e il loro figlio Davide. Si tratta di un trilocale posto al piano terra di una piccola palazzina di due piani.

case su instagram

La casa è composta da openspace, bagno, un antibagno che funge da lavanderia, due camere e ampio giardino che circonda l’intero appartamento. I colori predominanti sono il bianco e il beige.

Ho chiesto a lei di parlarci dei lavori di ristrutturazione che hanno fatto nella loro casa:

“Prima di trasferirci abbiamo effettuato diverse opere di ristrutturazione quali la sostituzione completa del parquet ormai usurato a favore di un gres porcellanato Monocibec Yucon Watson effetto legno color greige; abbattimento di un ripostiglio posto all’ ingresso per ampliare maggiormente la zona giorno e il rifacimento completo del bagno con sostituzione della vasca a favore di un’ampia doccia walk-in.”

Home Tour

A dominare la zona giorno è sicuramente la cucina marchio Arrex, una cucina in legno laccato bianco a poro aperto. Essa è composta da 4 ampie colonne e da una penisola antistante con top spesso 5cm in agglomerato di quarzo color grigio chiaro. Sulla penisola è posto il piano cottura ad induzione, lavabo con doppia vaschetta (entrambi marchio Franke) e ampio piano snack. La particolarità di questa cucina è sicuramente il fascione trasversale color ecru all’interno del quale si cela il forno. Una scelta fatta per l’esigenza di avere tutto nascosto.

case su instagram

Mentre nel soggiorno c’è un mobile che si compone da due ampi cassettoni in legno nodato color ecru sormontati da un cassettino e due ante a battente in legno bianco. Sullo sfondo dei cubi a parete nei medesimi colori.

case su instagram

Il tavolo da pranzo invece, è il modello Slim di Ciacci allungabile in verniciato bianco con sedie in stile nordico.

case su instagram

Nella nicchia dell’antibagno è stato ricavato una piccola zona lavanderia chiusa da quattro ante a tutta altezza. All’interno una colonna lavatrice/asciugatrice, delle mensole e scopa elettrica. Il mobile del bagno è composto da un top in legno rovere nodato color ostrica con doppio lavabo in appoggio, ampio specchio con illuminazione a led interna e un cassettone bianco lucido.

case su instagram

La doccia è una walk-in con piatto in resina 190×80 cm. Invece, il rivestimento all’interno è lo stesso usato per il pavimento mentre all’esterno troviamo un grès color sabbia 30×60 alto 210cm.

La camera matrimoniale si compone da un letto a contenitore testata in legno bianco, un ampio armadio a 3 ante scorrevoli della stessa finitura e uno specchio a larga cornice in appoggio.

Mentre, la cameretta è arredata in stile nordico di Ikea con alcuni complementi d’arredo da Maisons du Monde e H&M Home.

vi lascio il link del video home tour della sua casa che ho pubblicato su IGTV  , lasciate un commento e ditemi cosa ne pensate della sua casa.

Vuoi vedere la tua casa sul mio blog e partecipare alla rubrica Case su Instagram? puoi contattarmi e inviarmi le foto, ti aspetto.


Se l’articolo ti è piaciuto, è stato utile e hai trovato le informazioni che stavi cercando, allora condividilo utilizzando uno dei tasti qui sotto. Puoi anche iscriverti con la tua e-mail al blog per non perderti i post e seguirmi su Instagram , facebook e Pinterest per rimanere sempre aggiornato.


L’articolo Case su Instagram, Home tour #16 proviene da Design ur life blog.

16 Ottobre 2020 / / Charme and More

Il gilet in maglia lavorato a ferri, tanto amato dai nostri nonni è ufficialmente un capo trendy del guardaroba femminile autunno inverno 2020-21.

Il pullover senza maniche in lana o in cashmere è il must-have del momento nella versione rasata, a trecce o a coste inglesi,  con scollo a V, con o senza i bottoni.

Ph via
Ph via @knitsweeter

Come indossare  il gilet in maglia?

Un capo da inserire nel layering di stagione con una camicia maxi o un dolcevita e pantaloni tricot o un paio di jeans.

gilet-in-maglia-trend-moda-inverno-2020

Da indossare anche senza camicia con pantaloni cropped o in pelle.  Un capo di maglieria retrò che si indossa anche sopra gli abiti midi, gonne lunghe o in abbinamento  a camicie con fiocco al collo, bermuda e stivali morbidi al ginocchio.

Ph via
Ph via
Ph via
Ph via

Slim o over-size, a tinta unita o colorato si tratta di un capo capace di rendere interessante ogni outfit.

gilet-in-maglia-trend-moda-inverno-2020-3

gilet-in-maglia-trend-moda-inverno-2020-_4
Gilet in lana oversize di KnitdotCo
Gilet in lana da indossare sopra un abito bianco. Fatto a mano da KnitdotCo
Gilet in lana da indossare sopra un abito bianco.
Fatto a mano da KnitdotCo

Siete pronte ad indossare il trend del momento?

Ti è piaciuto questo post?

Condividilo sui tuoi canali social usando uno dei tasti qui sotto e seguimi  su Instagram, Facebook e Pinterest per non perdere i post.

𝐿𝑒𝓉’𝓈 𝓀𝑒𝑒𝓅 𝒾𝓃 𝓉𝑜𝓊𝒸𝒽!

*Questo post contiene link affiliati.
 

L’articolo Gilet in maglia; trend moda inverno 2020. proviene da Charme and More.