8 Settembre 2022 / / Non Ditelo all'Architetto

Una cosa che mi piace molto fare quando finisco il cantiere di una ristrutturazione, soprattutto nel caso delle abitazioni private, è portare un piccolo regalo ricordo per i proprietari.

Un regalo per i committenti

Mi piace fare un regalo proprio come farei se andassi a cena da degli amici che mi invitano nella loro casa appena ristrutturata; con lo stesso spirito spesso porto un dono ai miei clienti.

Di solito ho quasi sempre portato fiori o piante; spesso piante che rimanessero nel tempo e arredassero un punto specifico della casa o del terrazzo che avevo immaginato; oppure delle composizioni centrotavola per decorare un tavolo o un angolo della casa.

Ma le piante, anche se alla maggior parte fanno piacere e sono perfette come regalo a dei padroni di casa, sono caduche; mentre ho pensato spesso che mi sarebbe piaciuto trovare qualcosa che rimanesse nel tempo.

Si ma cosa? Fare un regalo alle persone è sempre complesso; già è difficile trovare il dono adatto per parenti ed amici, figuriamoci per delle persone che si conoscono poco e solo sotto alcuni aspetti.

Regalare un fotolibro

Certo aver ristrutturato casa insieme può essere d’aiuto ed un complemento d’arredo potrebbe essere adatto, ma un po’ troppo personale e invadente a mio parere; quindi ho pensato che un pensiero davvero bello, intimo ma adatto all’occasione, un ricordo perfetto da conservare sempre, può essere un fotolibro.

Un fotolibro delle fasi del cantiere e i momenti simpatici passati insieme ai clienti durante la ristrutturazione, per i clienti più tecnici; uno del lavoro finito in versione patinata, per i miei clienti con attività pubbliche come guesthouse o locali, da utilizzare anche come brochure. Oppure qualcosa di più intimo come nel caso del mio ultimo progetto in cui ho realizzato dei lavori per ampliare la casa di campagna di due nonni che volevano avere più spazio per accogliere tutti i nipotini.

Un progetto semplice non di grande design, ma un progetto del cuore, utile e funzionale, e mi è sembrato un bel regalo da fare alla padrona di casa; una donna semplice senza nessuna velleità, ma solo un grande amore per la sua famiglia.

Ho scelto di regalarle il fotolibro che racchiudeva alcuni momenti felici in famiglia nella casa finalmente ampliata da condividere con i nipoti ed è stato certamente un regalo apprezzatissimo che conserverà con grande cura.

Il mio lavoro mi piace proprio per questo; perché le persone mi permettono di entrare nelle loro case e mi danno fiducia nel credere che io possa riuscire a migliorare i loro ambienti e renderli sempre più accoglienti, confortevoli ed adatti alle loro esigenze.

Questa del fotolibro mi è sembrata davvero un’ottima idea e sono certa che la ripeterò anche in futuro; mi dispiace non mi sia venuta in mente prima perché lo trovo un oggetto davvero azzeccato; ideale per ricordare un momento nella vita importante per tutti, quello della ristrutturazione della casa, carico di speranze e anche di paure. Vedere alla fine le foto insieme lo trovo veramente catartico di tutti i sacrifici e le preoccupazioni affrontate e alla fine risolte in pura soddisfazione!

Per fare il fotolibro ho utilizzato il sito di Canvas e mi sono trovata benissimo; al contrario di altri siti con una scelta limitata in questo caso le possibilità di personalizzazione sono davvero infinite, dagli sfondi, al formato, le scritte, stickers e chi più ne ha più ne metta; non c’è davvero limite alla nostra creatività e da parte mia questa è una cosa che non posso che adorare.

Io ho scelto copertina rigida, ma si poteva scegliere anche copertina morbida, con finitura lucida, da scegliere in alternativa all’opaca.

Si può scegliere l’opzione di stampare la copertina fronte-retro come ho fatto io e all’interno alle immagini fotografiche si possono aggiungere tantissimi dettagli sfondi e decorazioni. Se non conoscete ancora Canvas si tratta di un sito sito Internet che permette di creare e personalizzare le grafiche di ogni tipo progettando in modo semplice e intuitivo per chiunque. Diventerete grafici per un giorno e riuscirete a realizzare, come me, il fotolibro perfetto per le vostre esigenze.

L’articolo Fotolibro: il regalo perfetto proviene da Architettura e design a Roma.

8 Settembre 2022 / / La Gatta Sul Tetto

Come arredare una casa con un budget basso e le buone abitudini per risparmiare sulle spese di casa senza rinunciare al confort e al design.

risparmiare

Alcuni potrebbero pensare che vivere in una casa low budget significhi rinunciare a molti dei comfort e dei piaceri della vita, ma non è necessariamente così. Infatti, esistono molti modi per rendere l’abitazione più confortevole ed elegante, mantenendo comunque le spese basse.

In questo articolo vedremo alcuni dei migliori consigli per arredare la casa con un budget limitato e materiali low cost, così da ottenere un doppio vantaggio: uno spazio abitativo piacevole e di design, e un corposo risparmio sulle spese.

Come arredare una casa con un budget basso?

Uno dei modi migliori per risparmiare è puntare innanzitutto sui mobili, cercando complementi d’arredo di seconda mano o in sconto su Internet. Spesso si possono trovare ottime offerte su mobili di qualità, avendo un pizzico di pazienza e agendo con il giusto tempismo. Un’altra opzione è quella di acquistare mobili vecchi e rovinati, e poi rifinirli da soli, mettendo in campo le proprie capacità nel fai da te. Questo può essere un ottimo modo per risparmiare e, al tempo stesso, per dare alla casa un aspetto unico e inimitabile. 

Inoltre, è importante considerare anche le spese energetiche, se non si dispone di budget mensili di un certo livello. Se si parla di spese domestiche e si ha come obiettivo quello di vivere in una casa all’insegna del risparmio, infatti, meglio tenere sotto controllo i prezzi di luce e gas, e scegliere tra alcune delle soluzioni energetiche più vantaggiose. Ci sono anche altri trucchi utili per arredare una casa low budget, come il riciclo e il riuso creativo: per fare un esempio concreto, una vecchia porta in legno può facilmente diventare un elegante tavolinetto da caffè di design. Infine, ciò che manca può essere costruito, ma ovviamente questo richiede tempo e competenze non comuni.

Buone abitudini per risparmiare sulle spese di casa

Per ottenere risultati duraturi, è importante non concentrarsi solo sull’acquisto di nuovi mobili o su un’unica occasione di risparmio. Per risparmiare nel lungo periodo, infatti, è bene capire che i piccoli sacrifici quotidiani possono rimpiazzare quelli più grandi, effettuati una tantum, e quasi senza conseguenze. Ad esempio, si consiglia di risparmiare optando per il fai da te, con il restauro di mobili antichi o con il riuso di vecchi tessuti. Oppure, ancora, con un occhio di riguardo alla spesa, evitando, quando possibile, di comprare le bibite e il cibo al bar e portandoselo direttamente da casa, nella classicissima schiscetta. In alternativa, è bene fare la spesa tenendo d’occhio gli sconti, e questo vale sia per i prodotti alimentari, sia per i detergenti e gli altri prodotti per le pulizie e le faccende domestiche. Un altro consiglio utile per risparmiare sulle spese in casa? Chiedere un aiuto alla tecnologia, e nello specifico alla domotica, che consente di risparmiare cifre importanti ogni mese, ad esempio automatizzando lo spegnimento delle luci in casa. Infine, sì al cappotto termico e agli infissi termoisolanti.

7 Settembre 2022 / / Dettagli Home Decor

Raffinate suggestioni tra arte e natura, forme essenziali che valorizzano gli spazi, sono il fil rouge di Casa Natura, situata nel territorio agordino, l’ultimo progetto di MOBART BEN.

La scelta dei materiali e dei colori ha rispettato la tradizione locale, ma gli stessi sono stati miscelati abilmente per ottenere il massimo confort e un layout architettonico tipico mondano, interpretato in chiave moderna.

La maison agordina è autrice di interventi abitativi dall’animo trasversale, da grandi dimore in montagna a contesti urbani più contemporanei, che vantano tutti uno stile raffinato, ricercato e personalizzato. Ed è proprio nel riuscire a ricreare un’atmosfera elegante e calda, con tutti i confort del “su misura” per ottimizzare al meglio gli spazi, che emerge al massimo l’artigianalità, l’innovazione e l’unicità della produzione 100% Made in Italy di MOBART BEN.

Il progetto Casa Natura

Casa Natura, affacciata sulle incantevoli Dolomiti, è una vera casa ”gioiello”.  Un interno che svela in ogni suo particolare un’anima estremamente contemporanea, grazie alla scelta di soluzioni su misura che sfruttano al meglio lo spazio.

Sviluppata su due livelli, presenta ambienti spaziosi e molto luminosi grazie anche alla scelta del larice spaccato. L’essenza, utilizzata per tutti gli arredi e le finiture, talvolta è accostata a colori più decisi – come il verde di alcune pareti – creando un’atmosfera che mixa lo stile più montano con un’impronta più moderna.

Casa Natura di Mobart Ben sulle Dolomiti

La zona giorno

La tendenza è sempre di più quella di creare ambienti aperti, luminosi e conviviali e, anche in Casa Natura, il cuore dell’abitazione è la zona living con cucina a vista, situata al piano terra.

Qui l’armonia fra natura e artificio trova la sua massima espressione in un nuovo e ricercato rivestimento – presente sia dietro al divano sia dietro al mobile – in larice spaccato, con listelli inclinati separati ed incorniciati da elementi orizzontali in lamiera brunita che cambiano verso.

Mobart Ben arreda una casa sulle Dolomiti

A completare l’ambiente, un ampio mobile TV e uno scultoreo tavolo pranzo caratterizzato da un basamento a cono di metallo.

Il progetto Casa Natura di Mobart Ben

Particolare il pensile della composizione cucina realizzato da MOBART BEN, proposto con un’anta unica con anima interna in alveolare di alluminio e rivestimento in larice caratterizzato da un disegno personalizzato a doghe inclinate. La mensola invece è in lamiera, così come la colonna a giorno.

Progetto di arredo su misura firmato Mobart Ben

Sempre al piano terra, ambiente bagno con mobile realizzato su misura in larice con cestone estraibile e doghe verticali, gola in metallo e piano in gres con bordo inclinato.

La zona notte

Passando agli ambienti del primo piano, troviamo la camera padronale con parete di rivestimento della stanza in abete sbiancato che nasconde una cabina armadio, appositamente creata sopra il vano scale per guadagnare spazio. Per l’arredo è stato scelto un letto contenitore con testiera imbottita e comodini.

Sempre al primo piano, cameretta con due letti contenitivi a terra sfalsati e testiera imbottita, una libreria nascosta e un tavolino, sempre disegnato dall’azienda, che presenta un basamento in metallo.

Il progetto Casa Natura firmato Mobart Ben

La trama delle essenze, i diversi materiali abbinati, le finiture tattili e le tonalità fluide rimandano alle gradazioni della natura, enfatizzando un’eleganza preziosa declinata in chiave moderna.

Conclusione

Anche questo intervento rappresenta un’interpretazione dell’abitare contemporaneo, un rifugio, nato dal dialogo armonico tra elementi di arredo, forme e materiali dei luoghi di appartenenza. Il tutto reso possibile grazie alle sapienti mani dei mastri artigiani di MOBART BEN.

Un’artigianalità che svela un’insospettabile modernità e diventa uno strumento per regalare un’allure senza tempo. Il valore dell’unicità come segno distintivo, dove tecnologia e matericità si fondono in perfetta armonia.

 

 

L’articolo Casa Natura, l’ultimo progetto di Mobart Ben proviene da Dettagli Home Decor.