5 Febbraio 2020 / / Charme and More

5 Febbraio 2020 / / Nell'Essenziale

Oggi ti presentiamo il nuovo coordinato country in rosso e avorio, realizzato su ordinazione con tessuti country di altissima qualità. Il coordinato è componibile con gli articoli che più preferisci.

Il rosso è uno dei colori country per eccellenza, nello stile country appartiene alla palette dei colori delle praterie riconducendo al colore dei papaveri e del focolare domestico. Esprime forza interiore, fiducia in se stessi e sicurezza di se. L’energia e la potenza di questa tonalità è ideale per la cucina. Scopri tutti i significati del colore rosso prima di sceglierlo per la tua casa.

coordinato rosso country
Coordinato composto da copriforno, coprifornelli, runner e copribimby.

Componi il tuo coordinato country in rosso:

Scegli il copriforno, coprifornelli e runner tra i modelli che preferisci. Seleziona il Modello di tovaglia e cuscini ed aggiungi tende, tendine, mantovane coordinate al tuo set per la cucina e realizza la cucina dei tuoi sogni!

Siamo qui appositamente per realizzare il coordinato su misura perfetto per te!

Composizione dei tessuti del Coordinato

I tessuti disponibili per realizzare il tuo coordinato country in rosso sono:

  • Quadretti in puro cotone rustico tinto in filo con indantrene.
  • Quadrati in puro cotone rustico tinto in filo con indantrene.
  • Righe in puro cotone rustico tinto in filo con indantrene.
  • Tinta unita rossa in puro cotone tinto in filo con indantrene.
  • Tinta unita Avorio In puro cotone con lavorazione Panama.
  • Misto lino per tendaggi in bianco o avorio.
  • Merletti in puro cotone.

Puoi comporre il tuo coordinato scegliendo i prodotti dal nostro shop online country e shabby, oppure, se desideri personalizzazioni aggiuntive o prodotti non presenti nello shop puoi chiedere un preventivo personalizzato. Tu contatteremo per capire le tue necessità.

Rosa

Questo articolo Coordinato country in rosso componibile proviene da NellEssenziale.

5 Febbraio 2020 / / Design Ur Life

In questo post ho preparato per voi un calendario di tutti eventi che si terranno a febbraio nel mondo di design e architettura.

Per scoprire tutte le tendenze nel mondo di design e architettura ci sono le fiere e gli eventi con le novità dei principali brand internazionali. In questo articolo scoprite tutti gli eventi, appuntamenti e le fiere di Architettura & Design del mese febbraio 2020. Questi eventi sono dedicati agli addetti ai lavori come ad esempio, architetti, designer, progettisti, aziende e imprenditori del settore, ma anche agli amanti del design e chi vuole curiosare e scoprire le novità.

Sono qualche giorno in ritardo con la pubblicazione ma come si dice, meglio tardi che mai.

1. Firenze Home TexStyle 01-03 Febbraio 2020

Dove: Firenze, Italia

La più importante fiera di collezioni di biancheria per la casa, tessile per l’arredamento e la nautica in Italia.

Una vetrina elegante offerta ai più prestigiosi brand del panorama nazionale e internazionale come piattaforma di business per il lancio di nuovi progetti e prodotti, un appuntamento irrinunciabile rivolto ai principali key player del settore tessile.

2. Stockholm Design Week 03-09 Febbraio 2020

Dove: Stoccolma, Svezia

Insieme alla Stockholm Furniture & Light Fair, la Stockholm Design Week si è affermata come la settimana più importante dell’anno per il design scandinavo

3. Budma 04-07 Febbraio 2020

Dove: Poznan, Polonia

La Fiera annuale Budma in Poznán una eccellete opportunità da presentare i prodotti dell’ industria della costruzione che attira gli espositori e visitatori professionali di tutta Europa del Est. I prodotti che vengono esposti sono, i pavimenti e muri, tetti, pietre per la costruzione, ceramiche, legno e tecnologia per la costruzione cosi come gli investimenti immobiliari.

4. World of concrete 04-07 Febbraio 2020

Dove: Las Vegas, USA

Las Vegas è una abitazione Annuale di tecnelogia World of Concrete (Mondo di Cemento) per i professionisti della costruzione.

5. Ambiente 07-11 Febbraio 2020

Dove: Francoforte, Germania

La fiera Internazionale dei beni di consumo. Ambiente È una delle piattaforme di consumatori più grande e più internazionale di merci.

6. IO Casa 08-09 Febbraio 2020

Dove: Treviso, Italia

Nei weekend 1-2 e 8-9 febbraio in zona dogana a Treviso le proposte dedicate alla casa.
Torna a Treviso il tradizionale appuntamento con FIERA IO CASA

7. Paralela Móvel 12-14 Febbraio 2020

Dove: Sao Paulo, Brasile

Questa fiera è tra gli appuntamenti dedicati all’arte e al design più interessanti di tutta l’America Latina.

8. Interdecoraçao 20-23 Febbraio 2020

Dove: Oporto, Portogallo

E’ la fiera della decorazione e dell’interior design, dove saranno presentate le tendenze per il nuovo decennio e i nuovi creatori che stanno suscitando il mercato del settore.

9. KBIS 21-23 Febbraio 2020

Dove: Las Vegas, USA

KBIS espone gli ultimi prodotti e le idee di design d’avanguardia nel settore cucina e bagno.

10. Minneapolis Home + Garden  show 21-01 Febbraio-Marzo 2020

Dove: Minneapolis, USA

Minneapolis Home & Garden Show offre le ultime tendenze del design, architettura del paesaggio e rinnovamento.

11. Nordhaus 22-23 Febbraio 2020

Dove: Oldenburg, Germania

E’ la fiera internazionale di costruzioni e progettazione d’interni a Oldenburg in Germania.

12. Interdecoraçao 20-23 Febbraio 2020

Dove: Oporto, Portogallo

E’ la fiera della decorazione e dell’Interior design, dove saranno presentate le tendenze per il nuovo decennio e i nuovi creatori che stanno suscitando il mercato del settore.

13. Design Indaba Conference 26-28 Febbraio 2020

Dove: Città del Capo, Sud Africa

i relatori invitati a partecipare a Design Indaba rappresentano un ampio spettro del design e delle industrie creative, con particolare attenzione alla leadership di pensiero internazionale e al problem solving innovativo, in linea con l’idea di costruire “Un mondo migliore attraverso la creatività”.

14. Madrid Design Festival 01-28 Febbraio 2020

Dove: Madrid, Spagna

Il festival che trasforma il design, l’architettura, la grafica, la comunicazione e l’Interior design in una festa, di tutti e per tutti.

15. Expocasa 29-08 Febbraio-Marzo 2020

Dove: Torino, Italia

Expocasa è il più importante appuntamento del nord-ovest Italia dedicato all’arredamento e alle soluzioni per la casa, nato e pensato per coinvolgere il grande pubblico.

16. Casa su misura 29-08 Febbraio-Marzo 2020

Dove: Padova, Italia

Fiera dedicata all’arredamento. Il nuovo progetto Casa su Misura 2020 concentra la sua attenzione sugli stili di vita e dell’abitare, perché la casa e le sue componenti sono sempre più spesso il riflesso dei comportamenti, delle passioni e dello stile di chi ci abita.

Infine vi segnalo anche queste due eventi in Germania a fine mese

17. BAUExpo 28-01 Febbraio-marzo 2020

Dove: Giessen, Germania

18. Paderbau 28-01 Febbraio-marzo 2020

Dove: Paderborn, Germania

Parteciperai a qualche evento di questi? condividi la tua esperienza con me e seguimi su instagram e pagina facebook . Se vuoi segnalarmi qualche evento oppure fiera e mostra, puoi contattarmi qui, oppure scrivimi un commento.

 

L'articolo 18 Fiere di Arredamento & Design febbraio 2020 proviene da Design ur life blog.

5 Febbraio 2020 / / Design

Una fiamma unica e naturale, con emissioni tra le più basse nel mercato: MCZ presenta Groove, la prima stufa con l’innovativa tecnologia “core”

Il settore del riscaldamento a pellet farà un decisivo balzo in avanti con la tecnologia “Core”, che sarà presentata da MCZ Group durante Progetto Fuoco 2020 che si terrà a Veronafiere dal 19 al 22 febbraio.

Con “Core”, una bellezza di fiamma che non ha uguali nel mondo del pellet si associa ad una combustione estremamente pulita ed efficiente, con livelli di emissioni estremamente ridotti.  “Core” è il punto di arrivo di un lungo lavoro di ricerca orientato a ottimizzare la combustione da tre punti di vista: estetica, comfort e ambiente.

Per quanto riguarda l’estetica, “Core” prosegue la linea che MCZ ha intrapreso ormai da diversi anni per avvicinare la fiamma del pellet alla piacevolezza visiva del fuoco di legna. Grazie ad uno sviluppo naturale della fiamma, l’effetto finale è lo stesso ritmo lento e danzante di un fuoco di legna. Inoltre, togliendo alla vista tutte le parti tecniche, il focolare “Core” è stato studiato per essere elegante anche da spento.

Con questa tecnologia innovativa (coperta da domanda di brevetto), il pellet brucia in modo ancora più pulito, con un abbattimento sostanziale delle polveri. La combustione è ottimizzata a tutte le potenze, lasciando il vetro della stufa molto più pulito.

Infine, la tecnologia “Core” ha riservato un’attenzione particolare al comfort. Spinti da un motore “brushless” di ultima generazione, i granuli di pellet vengono immessi direttamente nel braciere senza contatto con le pareti metalliche, garantendo un funzionamento estremamente silenzioso. In più, grazie ad una velocità di estrazione fumi molto ridotta, la ventilazione è quasi impercettibile.

stufa a pellet girgia

La nuova stufa a pellet Groove di MCZ

Groove è la prima stufa a pellet che include la rivoluzionaria tecnologia “Core”. Offre  una fiamma unica e naturale, silenziosa e “green”, con un effetto visivo paragonabile a quello della legna ed una combustione estremamente performante, che lascia il vetro molto più pulito.

Il designer Andrea Lazzari ha scelto un look grintoso e glam per enfatizzare il carattere innovativo di questo prodotto.

Ho scelto di caratterizzare l’oggetto con dei profondi tagli obliqui, che si aprono nel rivestimento e rappresentano il segno della svolta rivoluzionaria celata nel nuovo focolare”, racconta il designer. “La pietra, con il suo fascino primordiale, esalta ancora di più questo concetto, con un contrasto intrigante tra la matericità della pietra e l’interno ad alta tecnologia.”

stufa a pellet di design

Groove una stufa canalizzata, che riscalda contemporaneamente più ambienti della casa, anche non comunicanti. È disponibile in due varianti con rivestimento completo (frontale e fianchi) o con rivestimento solo nella parte frontale e fianchi in acciaio verniciato nero. È gestibile via smartphone, sia in casa che fuori, grazie al doppio Wi-Fi integrato (tecnologia Maestro) o con un pratico telecomando dotato di termostato ambiente.

www.mcz.it

L’articolo Le novità MCZ a Progetto Fuoco 2020 proviene da Dettagli Home Decor.

5 Febbraio 2020 / / Architettura

PROGETTO: Nuovo Ospedale Universitario
LUOGO: Odense, Danimarca
TIPOLOGIA: Ospedale
ANNO: 2017 – 2022
STATO: Costruzione in corso
CONCEPT ARCHITETTONICO DEL PROGETTO: C.F. MOLLER
PROGETTAZIONE ARCHITETTONICA, STRUTTURALE, IMPIANTISTICA: ATIProject
DIMENSIONI: 250.000 mq
PREMI: The Plan Award 2019 – Categoria: Future – Hospital
BIM & DIGITAL AWARD 2018 – Categoria: Edifici Pubblici
MEDIA:

Altri video disponibili qui e qui

Il progetto del Nuovo Ospedale Universitario a Odense è un complesso organismo tecnologico e urbano al tempo stesso; dà forma e spazio al sistema di relazioni che lega pazienti, comunità locale e ambiente.

La struttura si articola attorno a quattro blocchi, ospitanti cliniche, day hospital, uffici e spazi di formazione, attraversati trasversalmente da due spine di collegamento che descrivono spazi ora inclusivi e immersi nel verde, ora aperti alla città.

La progettazione integrata del NYT OUH è sviluppata in ambiente BIM e, grazie ai processi di informatizzazione del progetto spazio, estetica e tecnologia lavorano assieme nel definire uno dei più grandi ospedali d’Europa.
Scopo del gruppo di progettazione è quello di creare una struttura sanitaria completamente integrata con il contesto sia a livello architettonico che tecnico-funzionale, ricercando la qualità e la valenza estetica dei diversi elementi studiati.

Il progetto è volto a realizzare un’opera che, mediante l’uso di materiali, soluzioni e metodi edilizi, contribuiscano alla tutela della salute, con il minimo impiego delle materie non rinnovabili e l’uso di materiali ecocompatibili. La fase progettuale è stata caratterizzata dall’individuazione di soluzioni tecniche che consentissero il rispetto del quadro economico previsto dal Cliente, degli standard qualitativi previsti e dei tempi prefissati.

Attraverso l’utilizzo di modelli informativi è stato possibile valutare la fattibilità di ogni soluzione tecnica individuata dal General Contractor (JV Odense Hospital Project Team CMB- ITINERA); L’uso innovativo delle tecnologie BIM, per tutte le discipline coinvolte nel progetto, ha permesso una gestione ottimizzata della progettazione ed un incremento di produttività ed accuratezza impossibili da ottenere con le metodologie tradizionali.

Il Nyt OUH sorgerà all’interno di un lotto di 80 ettari inserito in un contesto verde nella parte Sud-Est della città di Odense e occuperà una superficie a terra di 260.0000 mq.
Orientato su l’asse Nord Sud, il complesso ospedaliero si articola in sei sotto progetti (DP03-DP04-DP05-DP06-DP07): due spine centrali ortogonali tra di loro (DP03-DP04), alle quali sono connessi gli altri quattro blocchi (DP05-DP06-DP07-DP08).
Gli edifici si sviluppano in quattro e cinque piani fuori terra.

Il sottoprogetto DP03 ha una superficie di 60.910 mq per quattro piani fuori terra e rappresenta la spina dorsale dell’edificio che da nord a sud collega l’Università della Danimarca meridionale a Nord, con l’ingresso principale al Nyt OUH a Sud. E’ il corpo centrale e asse focale delle sinergie che si presentano dall’incontro tra ambiente di studio, ricerca e funzionamento ospedaliero; costituisce il collegamento con il DP04 e il SUND (Facoltà di Scienze della salute della Danimarca), ospitando anche funzioni rivolte al pubblico.

L’ingresso principale del Nyt OUH si trova all’estremità meridionale del DP03 e da qui, partendo dalla Hall, si sviluppa la “via” principale che corre lungo tutto il fronte Est arrivando a Nord al collegamento con l’edificio SUND. to progetto DP04 ha una superficie di 98.900 mq per cinque piani fuori terra. Al suo interno presenta reparti di trattamento tra cui: Day Hospital, Endoscopia e sale operatorie e due piani dedicati interamente alle degenze; i due corpi di fabbrica sono limitrofi al DP03, collegati con quest’ultimo mediante passerelle pedonali in acciaio, e costituiranno la zona Est-Ovest su entrambi i lati del DP03.

Gli altri quattro blocchi, chiamati Cluster (DP05-DP06-DP07-DP08), si raggruppano in quattro quadranti attigui ai due corpi di fabbrica principali (DP03-DP04).
Il Cluster DP05 si trova nel quadrante Nord-Ovest e consiste di 3 corpi e quattro piani fuori terra per una superficie totale di circa 24000 mq. All’interno si trova il BUP – Reparto psichiatrico infantile (reparto, ambulatorio, uffi¬cio e palestra).
Il Cluster DP06 si trova nel quadrante Sud-Ovest e consiste di 3 corpi e quattro piani fuori terra per una superficie totale di circa 20000 mq. All’interno ospita principalmente il Pronto Soccorso (FAM) ed i servizi ad esso interconessi (zone per i malati critici, aree per i pazienti acuti e ambulatori diagnostici).
Il Cluster DP07 si trova nel quadrante Sud-Est e consiste di 3 corpi e quattro piani fuori terra e un piano interrato, per una superficie totale di circa 20000 mq. Comprende principalmente strutture per ufficio e ambulatori relativi ai seguenti dipartimenti: Gastroenterologia, Nuerologia, Oculistica, Ortopedia, Medicina infettiva, Neruchirurgia.
Il Cluster DP08 si trova nel quadrante Nord-Est e consiste di 3 corpi e quattro piani fuori terra e un piano interrato, per una superficie totale di circa 27000 mq. Ospita i dipartimenti di Ematologia, Oncologia e Radioterapia, Medicina Nucleare, Farmacia Ospedaliera. Per quanto riguarda gli aspetti architettonici delle facciate esterne, una delle principali caratteristiche del progetto è la differenziazione dei diversi livelli dell’edificio, sia usando materiali diversi (facciata continua, rivestimento in corten, pannelli sandwich in cemento, facciata a cellule in vetro e alluminio) che accentuando un particolare orientamento (orizzontale e verticale) degli elementi della facciata.

Questa idea è stata sviluppata e rafforzata, aggiungendo una terza dimensione e un design più dinamico alla facciata, grazie all’estrusione di diversi elementi di rivestimento rispetto al filo esterno. L’uso del corten non è continuo su tutta la facciata e ha una configurazione dinamica che toglie monotonia dalla facciata, e la rende uno spazio più umano, più facile da percepire, da individuare e con cui relazionarsi. Inoltre, la disposizione del rivestimento è legata alla funzionalità e al comfort degli spazi interni.

L’ospedale è inteso come spazio pubblico, luogo di cure e spazio domestico, e la facciata è uno degli elementi che aiuta a comprendere e distinguere tutte queste diverse funzioni. La struttura portante dell’intero complesso ospedaliero sarà realizzata mediante un telaio tridimensionale con elementi in cemento armato prefabbricato e semi prefabbricato. L’uso innovativo delle tecnologie BIM applicate a tutto campo, per tutte le discipline coinvolte nel progetto, nonché gli strumenti di condivisione che il BIM offre, fruibili da tutti gli attori coinvolti nell’opera, hanno permesso una gestione ottimizzata della progettazione ed un incremento di produttività e accuratezza impossibili da ottenere con le metodologie tradizionali.

Il workflow è organizzato in base alle particolari esigenze di un progetto ad elevata complessità ed estensione, in modo che modello BIM e level of Information fossero più facilmente fruibili e verificabili in continuo a livello di coerenza e correttezza. Elemento chiave nella progettazione e nello sviluppo del Nyt OUH è stato quello di assicurare percorsi idonei per i pazienti, pensati per le necessità sia del malato che dei familiari e del personale ospedaliero.
Alla base del dimensionamento e della scelta del design interno c’è oltre ogni cosa l’attenzione al paziente e al suo buon progresso; si prevede, infatti, che questo contribuisca in modo significativo ad un funzionamento più efficiente e razionale dell’ospedale stesso.

Scopri il progetto completo sul sito di ATIProject