20 Febbraio 2020 / / Blogger Ospiti

Cosa dicono le tendenze 2020 per la cucina? Per essere certi dei trend in voga dobbiamo aspettare l’evento EuroCucina in programma dal 21 al 26 aprile al Salone Internazionale del Mobile a Milano ma già ora possiamo immaginare quali saranno le tendenze per le cucine 2020 e in particolare la direzione che prenderanno le cucine in legno moderne.

Per definire al meglio alcune caratteristiche abbiamo selezionato 7 immagini di cucine in legno moderne in vendita in tutti gli showroom di Centro Veneto del Mobile. Per ogni foto abbiamo individuato un elemento compositivo distintivo e un possibile trend 2020.

Cucine moderne bianche e legno

TREND: la cucina si fa living

Cucine moderne bianche e legno

Da anni la cucina non è più solo il luogo per la prepazione dei cibi ma si è affermata come il cuore pulsante della casa, l’ambiente dove si trascorre la maggior parte del tempo, spazio di condivisione e socializzazione. Quest’anno più che mai cucina, sala da pranzo e salotto dialogheranno perfettamente, la zona cucina diventerà ancor più un tutt’uno con la zona giorno. Nelle case moderne di recente costruzione -soprattutto quelle di piccole o modeste metrature- si preferiscono già zone giorno aperte ma ultimamente anche chi sta ristruttuando la propria abitazione sceglie sempre più spesso di demolire pareti e creare open space. (Attenzione a pilastri e pareti portanti!)

Cucine moderne con isola in legno

TREND: l’isola attrezzata multifunzione

Cucine moderne con isola in legno

Una tendenza che sembra riproporsi con costanza negli ultimi anni è la cucina ad isola. Oltre a donare carattere alla composizione, l’isola cucina può avere molteplici impieghi: può essere utilizzata come piano d’appoggio per la preparazione di cibi e bevande, come piano snack per consumare la colazione o un pasto veloce, come zona cottura con fornelli e cappa sospesa. Il fianco laterale dell’isola può addirittura essere attrezzato e trasformato in modulo contenitore / libreria con ripiani per appoggiare i libri delle ricette, vasetti o ciotole.

Cucine moderne in legno grigio

TREND: abbasso le maniglie

Cucine moderne in legno grigio

Il gusto personale gioca sempre un ruolo decisivo ma è impossibile negare che le ante con profilo a gola, le ante con maniglia integrata e le ante con apertura push-pull stanno prendendo il sopravvento sulle ante con maniglia applicata. Le maniglie non spariscono dal panorama cucine moderne, chi è un fan di questo sistema di apertura potrà continuare a sceglierle, ma sempre più spesso vengono proposte soluzioni cucina con maniglie poco ingombranti o addirittua ante e pensili senza maniglie a vista.

Cucine moderne legno e laccato

TREND: il colore è il trait d’union

Cucine moderne nere e legno

Il colore è da tempo uno dei grandi protagonisti dell’interior design, da usare senza paura ma con estrema attenzione e coscienza. Anche in cucina i colori accesi e vivaci possono esaltare il fascino senza tempo del legno e al tempo stesso le venature, i nodi e le caratteristiche irregolari e uniche del legno diventano un elemento decorativo delle superfici colorate lucide o opache.
Tra le colorazioni più azzeccate per il 2020 ci sarà sicuramente il Classic Blue, il colore dell’anno eletto da Pantone.

Cucine moderne nere e legno

TREND: paraschizzi mon amour

Cucine moderne nere e legno

Da sempre lo schienale della cucina (lo spazio tra pensili e top, per intenderci) è un elemento a cui prestare massima attenzione: dev’essere esteticamente curato ma soprattutto igienico, facile e veloce da pulire. Le piastrelle fanno sempre la loro scena e spesso – in versione maioliche e cementine – sono ancora quelle più utilizzate, tuttavia ci sono materiali nuovi che rendono il paraschizzi unico e duraturo. Tra le soluzioni più gettonate: pitture idrorepellenti, resine, pannelli in materiali plastici, ceramiche, gres porcellanato, vetri temperati, addirittura il legno trattato e impermeabilizzato.

Cucine legno chiaro moderne

TREND: il futuro è hi-tech

Cucine legno chiaro moderne

Basta cappe a parete, ingombranti, a forma di “camino” e spesso antiestetiche; benvenute cappe di design di nuova generazione, sospese, che si mimetizzano nella composizione cucina. Via libera anche ad elettrodomestici sempre più all’avanguardia, con un minor impatto ambientale, che possono addirittura essere gestiti da remoto.
La cucina moderna 2020 sarà sempre più smart e tecnologica, un vero concentrato di innovazione.

Cucine moderne acciaio e legno

TREND: mix di materiali

Cucine moderne acciaio e legno

L’accostamento di materiali diversi è sempre molto di tendenza: legno, acciaio e laccato, gres porcellanato per il pavimento. Il marmo si conferma un must have per il piano della cucina e spesso anche per quello dell’isola, in alternativa ci sono moltissimi materiali effetto marmo o quarzo dal simile “effetto wow!” e dal costo più contenuto. Il cemento sta prendendo sempre più il sopravvento, l’ecoresina e il metallo si stanno facendo largo tra i materiali più in voga.

Per avere certezze sulle tendenze cucina 2020 attendiamo le proposte che verranno presentate al Salone del Mobile da grandi aziende di cucine e famosi interior designer.

Nel frattempo lasciatevi ispirare dalle foto di questo articolo e se non trovate la composizione cucina che fa per voi fate visita ad un negozio Centro Veneto del Mobile e create insieme agli arredatori il progetto della vostra cucina in legno moderna su misura.

Clicca qui per scoprire tutti i punti vendita Centro Veneto del Mobile

20 Febbraio 2020 / / Architettura


Casa Biblioteca è forse uno dei progetti più interessanti che abbiamo avuto occasione di pubblicare, entra a buon diritto nella tradizione dei padiglioni che dagli inizi del XX secolo si sono affermati come luoghi privilegiati per la sperimentazione architettonica.
Tranquillo rifugio nella piccola città di Vinhedo progettato dallo studio Atelier Branco come buen retiro per soddisfare la necessità di un posto dove leggere, immerso nella lussureggiante vegetazione e per pensare, riposando sotto la placidità degli sconfinati cieli subtropicali.

La casa è situata in cima a un ripido terreno fra la foresta atlantica che si estende sulla maggior parte della regione litorale del Brasile.

Il design della casa segue gli attributi topografici del sito, il tetto piano è l'elemento più caratterizzante e la prima cosa che si vede avvicinandosi dall'accesso principale, una lastra rettangolare e sottilissima sostenuta da otto snelli pilastri; al posto del parapetto  il tetto è circondato da un canale di acqua che definisce un'isola centrale rettangolare da cui contemplare il panorama
Il rivestimento in assi di legno di Garapeira posto in diagonale rispecchia la linea di simmetria della casa


L'interno della casa è un unico locale indiviso, completamente vetrato, la cui l'altezza aumenta gradualmente man mano che si scende dalle aree più intime a quelle più pubbliche della casa.

La zone notte è sulla terrazza più alta del progetto in uno spazio intimo e ombreggiato.
Questo livello si affaccia sulla piattaforma centrale della casa che ospita lo studio del cliente; è l'area della casa più direttamente collegata al paesaggio con due porte di vetro posizionate centralmente situate su uno dei suoi lati La terrazza più bassa è una zona soggiorno e pranzo che si affaccia sul verde circostante come se fosse una loggia o una terrazza panoramica; è la zona più luminosa ed esposta della casa

Il tutto è avvolto in un'unica facciata vetrata con un design che segue l'iconica tradizione "paulistana" degli anni Cinquanta con profili realizzati su misura per evitare l'impiego dei moderni telai in alluminio industriali che avrebbero banalizzato e appesantito la facciata.



A house to contemplate

Casa Biblioteca is perhaps one of the most interesting projects that we have had the opportunity to publish, it rightfully enters the tradition of the pavilions that have established themselves as privileged places for architectural experimentation since the beginning of the 20th century.
Quiet refuge in the small town of Vinhedo designed by the Atelier Branco studio as a buen retiro to satisfy the need for a place where read, surrounded by lush vegetation and to think, resting under the placidity of the boundless subtropical skies.

The house is located on top of a steep terrain in the Atlantic forest which extends over most of the coastal region of Brazil.

The design of the house follows the topographical attributes of the site, the flat roof is the most characteristic element and the first thing you see when approaching the main entrance, a rectangular and very thin slab supported by eight slender pillars; instead of the parapet the roof is surrounded by a water channel which defines a central rectangular island from which to contemplate the panorama
The diagonal cladding of Garapeira wood reflects the symmetry line of the house


The interior of the house is a single undivided room, fully glazed, whose height gradually increases as you descend from the most intimate to the most public areas of the house.

The sleeping areas are on the highest terrace of the project in an intimate and shaded space.
This level overlooks the central platform of the house that houses the client's study; is the area of ​​the house most directly connected to the landscape with two centrally positioned glass doors located on one of its sides. The lower terrace is a living and dining area that overlooks the surrounding greenery as if it were a loggia or a panoramic terrace; it is the brightest and most exposed area of ​​the house

Everything is wrapped in a single glazed facade with a design that follows the iconic "Paulist" tradition of the fifties with custom-made profiles to avoid the use of modern industrial aluminum frames that would have trivialized and weighed down the facade





 

Via