17 Febbraio 2020 / / Charme and More

L’abbinamento del bianco e del nero nell’interior décor è un trend che non passa mai di moda e quest’anno torna alla ribalta per decorare gli interni.

La tendenza Yin e Yang, che vede l’accostamento dei due non colori, permette di arredare ogni ambiente della nostra casa con un effetto sorprendente in un gioco di contrasti in grado di conferire un gusto moderno e raffinato agli spazi.

Come introdurre in modo armonico arredi e complementi seguendo questa tendenza?

Un suggerimento è quello di scegliere una tipologia di  arredamento in bianco (divani, sedie, tavolini) da abbinare a complementi neri (cuscini, vasi, accessori).

Le variazioni che vedono l’unione di questi due colori sono tantissime per potersi sbizzarrire con mobili e complementi d’arredo.

Ecco alcune idee e suggerimenti per creare ambientazioni in stile moderno e intramontabile.

Ph via
Ph via
Ph via
Ph via
Red Edition credenza buffet laccata nera dall'estetica chic retrò.
Red Edition credenza buffet laccata nera dall’estetica chic retrò.
Ph via
Ph via
Combinazione di funzionalità e di stile per la sedia Metal Base Dining Chair
Combinazione di funzionalità e di stile per la sedia Metal Base Dining Chair Disponibile su Etsy
Ph via
Ph via
Ph via
Ph via
Ph via
Ph via
Ph via
Ph via

Ti è piaciuto questo post?

Condividilo sui tuoi canali social usando uno dei tasti qui sotto e seguimi  su Instagram, Facebook e Pinterest.

*Questo post contiene link affiliati.
Immagine in evidenza via 
 

L’articolo Arredi in bianco e nero. proviene da Charme and More.

17 Febbraio 2020 / / Le Galosce Gialle

Il cocciopesto è un materiale molto antico utilizzato fin dagli antichi romani! I suoi usi sono davvero molti. Proviamo a vedere come usarlo nelle ristrutturazioni di oggi …

Per la sua grande capacità “impermeabilizzante” e al tempo stesso la sua capacità traspirante viene spesso usato ancora oggi negli intonaci ma non solo! Gli antichi romani lo hanno utilizzato per acquedotti, cisterne, pavimenti e terme.

Oggi lo si può usare nell’intonaco e finiture all’esterno per proteggere la muratura, ma anche all’interno come pavimentazione o rivestimento di pareti, in particolare in locali come bagni o cucine.

Si possono anche creare delle vasche o delle docce rivestite in cocciopesto, o dei piani cucina e lavelli.

Quali sono le caratteristiche del cocciopesto?

Il Cocciopesto è un materiale:

  • Impermeabile
  • Traspirante
  • Naturale

Impermeabile

Il cocciopesto come dice il nome stesso, deriva dalla frantumazione dei laterizi. Infatti gli antichi romani si erano accorti che la polvere di terracotta mescolata insieme alla calce e sabbia rendeva l’intonaco più resistente e impermeabile all’acqua.

Per avere però capacità idrauliche e impermeabilizzanti il laterizio di partenza deve essere stato cotto a basse temperature, max 700-1000 °C. Quindi non si possono (purtroppo) utilizzare i mattoni forati, ma solo tegole vecchie prodotte a mano. Oppure si può trovare in commercio da ditte specializzate.

A seconda della sua provenienza avremo un colore diverso: il cocciopesto piemontese ad esempio è rosso, mentre quello toscano è giallo. Importante saperlo ad esempio nel momento in cui vogliamo intonacare una parete in un determinato colore.

Traspirante

Le caratteristiche principali sono quindi di rendere la superficie trattata con Cocciopesto una superficie impermeabile, garantendo però allo stesso tempo la traspirabilità della muratura stessa. Molto importante per le nostre case!

Confronto tra intonaco cementizio e intonaco in coccciopesto: Un intonaco cementizio consente l’evaporazione di 20 gr/mq di acqua al giorno. Un intonaco di cocciopesto consente l’evaporazione di 500 gr/mq di acqua al giorno.

Naturale

Una caratteristica molto importante del Cocciopesto è quella di essere un materiale naturale e sano, in quanto i suoi ingredienti non contengono additivi derivati dal petrolio. Caratteristica importante non solo per la casa in sé, ma soprattutto per le persone che la abitano, garantendo una migliore qualità dell’aria all’interno dell’edificio.

In cosa viene usato il cocciopesto nelle ristrutturazioni

Cocciopesto all’esterno

All’esterno viene spesso usato per “proteggere” i nostri muri. Si utilizza quindi come intonaco all’esterno insieme alla calce, proprio grazie alla sua grande capacità impermeabile e resistente.

Altro uso importante è nelle murature con molta umidità di risalita: scrostando l’intonaco e rifacendolo con un intonaco di cocciopesto a poro aperto steso in uno strato di 2 cm nella parte alta, mentre nella parte bassa nello zoccolo in uno strato di 7 cm (realizzato da tanti strati successivi con inerti via via più sottili).

Eccomi mentre imparo a stendere un intonaco in cocciopesto durante il workshop realizzato da Rete Solare per l’Autocostruzione con il maestro Danilo Dianti.

Cocciopesto all’interno

All’interno invece si possono realizzare bellissimi pavimenti o rivestimenti in continuo, come le resine per intenderci, ma utilizzando materiali naturali che permettono alla casa di respirare e alle persone che la abitano di respirare in modo sano!

Realizzazione di pavimenti e rivestimenti in cocciopesto a cura di Opus Naturale.

Gli usi del cocciopesto

Quindi riassumendo possiamo usarlo per:

  • intonacare una parete esterna
  • intonacare pareti caratterizzate da umidità di risalita
  • per rivestimenti e pavimenti in continuo (tipo resina ma con materiali naturali)
  • per oggetti impermeabili quali vasca da bagno, doccia, top cucina o lavelli

Se vuoi saperne di più sugli intonaci naturali, vai a leggere l’articolo sugli intonaci naturali a calce che trovi qui.


Se hai intenzione di ristrutturare la tua casa e ti interessa scoprire di più le caratteristiche dei materiali naturali contattami!

L'articolo Cocciopesto: ristrutturazioni naturali! sembra essere il primo su LEGALOSCEGIALLE.

17 Febbraio 2020 / / Dettagli Home Decor

L’architettura è quell’intuizione che ti permette di organizzare lo spazio, la luce, le forme e la stessa aria in completa armonia. Ed è proprio l’armonia ad aver ispirato lo studio d’architettura Witteveen Architects per la ristrutturazione della Canal House, uno splendido loft di Amsterdam ricco di storia.

Un meraviglioso loft che sorge lungo uno dei canali olandesi e recentemente ristrutturato da Houtwerk BV, sulla base di un progetto dello studio Witteveen Architects. In Canal House, lo stile metropolitano è stato introdotto all’interno di un ambiente storico del quale, ad oggi, risultano conservati solo gli elementi più caratteristici.

Le pareti di mattoni tipiche dell’epoca industriale in cui è sorto l’edificio, così, risultano inserite in spazi ampi che regalano una sensazione di libertà e di movimento, e dove il bianco della pietra acrilica HI-MACS® illumina inconstrastato lo spazio, mixandosi con sapienza ai metalli, i legni e il vetro, con un risultato stupefacente e caldo, accogliente.

Minimalismo e pulizia nelle forme fanno dunque di questa casa il contenitore ideale per gli arredi scelti, semplici ma dalla forte personalità. Parte di essi, poi, sono stati realizzati su misura utilizzando HI-MACS® nella sua tonalità Alpine White.

Oltre alle straordinarie caratteristiche strutturali, HI-MACS® è setoso, caldo al tatto, oltre che resistente agli urti, ai graffi e agli agenti chimici. Ma non è tutto, perché HI-MACS® offre infinite possibilità di scelta tra colori, effetti e texture, con effetti uniformi, punteggiati o addirittura traslucidi, per sorprendenti effetti di illuminazione di fondo.

La camera da letto patronale è stata costruita come un’estensione del loft già esistente, rinnovata in modo da rispettare l’estetica e i materiali utilizzati nel resto dell’appartamento. HI-MACS®, così, è stato utilizzato per realizzare la balaustra e le porte con maniglie integrate. La sensazione morbida e liscia al tatto donata dalla pietra acrilica si combina perfettamente con le linee pulite della stanza; l’eccellente maestria e l’elevato livello delle finiture rendono inoltre giustizia alla grandezza storica di questo edificio.

Il bagno, sito nella parte posteriore del locale, è letteralmente “costruito” in HI-MACS®, dalle pareti al pavimento, alla doccia e al lavabo…

…Per non parlare della spettacolare vasca da bagno, perfettamente integrata nelle pareti, fusa, insomma, alla struttura. Anche in questo caso, HI-MACS® è stato scelto per le sue proprietà, una tra tutte la possibilità di essere lavorato per eliminare i segni di giunzione e rendere la superficie completamente liscia e uniforme. Grazie alla sua superficie non porosa, poi, il materiale, impermeabile, non assorbe l’umidità e lo sporco, diventando assolutamente igienico.

Tutto, in questo progetto, è stato pensato per donare una sensazione di estrema accoglienza ai suoi ospiti, così come di spazio e serenità. Un’abitazione atemporale, nella ‘Venezia del nord’, dagli impressionanti contrasti di colori e materie.

 

Materiale: HI-MACS® S28 Alpine White (3 e 12mm) per le pareti, le porte, la vasca da bagno, la

doccia e il bagno. www.himacs.eu

Progetto: Witteveen Architects www.witteveenarchitecten.nl

Fotografo: Herman van Heusden

 

L’articolo Stile metropolitano per il loft ‘Canal House’ di Amsterdam proviene da Dettagli Home Decor.

17 Febbraio 2020 / / Things I Like Today

paesaggi liquidi pittura elizabeth lennie

L’artista canadese Elizabeth Lennie esplora il mito della memoria dell’estate attraverso i suoi paesaggi liquidi, scene sull’acqua archetipiche e eterne

Elizabeth Lennie è un’artista canadese che vive nel centro di Toronto e fin da piccola ha desiderato diventare un’artista. Quest’idea nel corso della sua vita ha subìto diverse deviazioni. Subito dopo il liceo Lennie ha frequentato la Scuola d’Arte in Canada. Poi si è dedicata per qualche anno all’interior design e infine è passata alla recitazione. Ha studiato alla Neighborhood Playhouse di New York e, al suo ritorno in Canada, ha lavorato in teatro, cinema e televisione.
Da lì Elizabeth Lennie ha continuato la sua carriera di attrice cinematografica e televisiva, apparendo in dozzine di film della CBS e Hallmark finchè nel 2004 ha deciso di lasciare tutto per dedicarsi all’arte a tempo pieno.

paesaggi liquidi pittura elizabeth lennie

Paesaggi liquidi di Elizabeth Lennie – “Rabbit Lake”

Memorie d’estate universalmente condivise

I suoi primi quadri rappresentavano alcuni bambini che giocavano sui tronchi nell’acqua vicino casa sua. Questa serie di dipinti fu esposta in una galleria canadese che li vendette rapidamente e da lì la sua notorietà iniziò a crescere. Oggi Elizabeth Lennie è rappresentata da diverse gallerie canadesi e anche dalla Saatchi Gallery Online.

L’acqua è da sempre una delle sue eterne passioni tanto che lei stessa è un’esperta scuba diver e trascorre ogni anno un periodo in Messico per dedicarsi alle immersioni. L’artista definisce le sue scene “paesaggi liquidi” proprio perchè l’acqua è l’elemento dominante di ogni sua opera. Nei suoi quadri Elizabeth Lennie esplora il mito della memoria dell’estate attraverso scene sull’acqua ripetute ossessivamente, in cui compaiono nuotatori, persone che passeggiano sulla riva del mare o ragazzi che si tuffano fra le risate sotto il sole cocente.

“L’acqua è stata lo sfondo degli eventi significativi della mia vita. La ricostruzione di momenti radiosi che esistono nella memoria definiscono le immagini che scelgo di dipingere: nuotare nei liquidi paesaggi del nord dell’Ontario e delle acque calde dei Caraibi. Lavoro con la pittura ad olio su tela, sovrapponendo strati sottili con pennellate più spesse. Le immagini sono spesso figurative ed esplorano il mito della memoria dell’estate. I dipinti sono la mappa del mio mondo, sia in forma astratta che narrativa. Cerco archetipi, nel tentativo di esplorare le nozioni di sé e della comunità all’interno della risonanza della memoria condivisa. Isolando ed estraendo colori vibranti in uno stile inconfondibile, il mito della memoria dell’estate viene esplorato e registrato su una serie di paesaggi liquidi su tela.”
Sito web dell’artista

paesaggi liquidi pittura elizabeth lennie

Impressionismo contemporaneo astratto/figurativo

I paesaggi liquidi di Elizabeth Lennie sono rappresentati con una tecnica impressionista, fatta di pennellate di colore sovrapposte, a volte più delicate, a volte più veloci ed ampie; uno stile che è stato definito astratto/figurativo.  L’artista nella sua ricerca espressiva cerca di spingersi sempre più verso l’astrattismo cercando di evocare l’impressione del momento e sottolineare l’aspetto narrativo della scena piuttosto che quello figurativo.

“Dipingo ripetutamente le stesse immagini. Spero di trovare un cambiamento spontaneo nel mio stile, perché nel mio cuore sono una pittrice astratta. Sto cercando di arrivarci. ”
Intervista su MV Times, di Gwyn McAllister

Questo impressionismo contemporaneo dà vita a immagini che sembrano tremolare sotto il sole dell’estate o sembrano sfumare nei ricordi di un tempo indefinito. L’osservatore si perde così in sensazioni e stati d’animo che riportano a galla momenti di gioia e spensieratezza archetipici e eterni.

• LEGGI ANCHE: L’impressionismo contemporaneo di Jeremy Mann

paesaggi liquidi pittura elizabeth lennie

“A day at the beach” – olio su tela, 2019

paesaggi liquidi pittura elizabeth lennie

paesaggi liquidi pittura elizabeth lennie

paesaggi liquidi pittura elizabeth lennie

“Forever Young” – olio su tela, 2019

paesaggi liquidi pittura elizabeth lennie

paesaggi liquidi pittura elizabeth lennie

17 Febbraio 2020 / / Blogger Ospiti

Le porte rasomuro rappresentano un elemento di arredo con caratteristiche assolutamente uniche. In termini pratici, il loro funzionamento è simile quello di un qualsiasi infisso. Permettono o meno il passaggio tra due ambienti, consentendo pertanto una comoda gestione degli spazi all’interno di aree residenziali, lavorative o ricettive. Su un piano estetico, però, il loro impatto è del tutto originale.

Le caratteristiche uniche delle porte filo muro, il loro gusto minimalista, sono largamente apprezzati sul mercato. Prova ne è una delle ultime installazioni che Porte Italiane ha avuto il piacere di portare a termine nella capitale mondiale dello stile e della moda: Parigi.

Porte rasomuro di Porte Italiane

Le porte rasomuro di Porte Italiane: gusto minimalista e classe innata

Tra le proprietà più importanti delle porte interne filo muro c’è sicuramente la versatilità. Ciò è dovuto sia al loro aspetto estetico, che alle loro caratteristiche tecniche.
Visivamente, questi infissi seguono una idea di minimalismo che non passa mai di moda. Privi di cornici o elementi di contorno, i serramenti rasomuro si integrano in maniera immediata con l’ambiente circostante. Uno dei punti di forza di queste porte, infatti, riguarda proprio la continuità stilistica. Una volta installate, diventano un tutt’uno con la parete che le circonda, dando una sensazione di omogeneità evidente.
Oltre al minimalismo, poi, c’è da considerare la loro eleganza. Seguendo il principio sempre attuale del “less is more”, le porte filo muro propongono un design estremamente pulito, privo di orpelli, contemporaneo e al tempo stesso classico. La presenza di sporgenze, e di spazi supplementari occupati dalle ante, diventa così un ricordo, a tutto vantaggio di ambienti più luminosi e ampi.
L’infisso così, diventa elemento primario nella creazione di un sistema organico, e di un arredo capace di lasciare il giusto spazio agli altri elementi architettonici.

Porte rasomuro di Porte Italiane

Le porte rasomuro di Porte Italiane: gusto minimalista e classe innata

Le caratteristiche delle porte interne filo muro con stampa

L’installazione che Porte Italiane ha portato a termine a Parigi, in una prestigiosa abitazione lungo gli Champs-Élysées, è un esempio calzante della capacità delle porte rasomuro di adattarsi a ogni contesto. Sono state utilizzate due tipologie di infissi: semplici e con stampa. Nel primo caso, la scelta è stata quella di riprendere la colorazione già presente sulle pareti circostanti. La continuità stilistica è evidente, e in qualche modo mira anche a “nascondere” aree della casa particolarmente private e personali, come il bagno.
Allo stesso tempo, si è deciso di intervenire installando porte interne filo muro con stampa. Anche in questo caso, l’effetto più immediato è quello della continuità stilistica con il disegno della parete, ma non solo. I serramenti con stampa diventano arredo, enfatizzano una determinata area della camera, attirano lo sguardo. Creano un punto focale senza interrompere l’armonia delle forme. Questo effetto è ottenibile con questa forza, questa raffinata semplicità, solo con le porte rasomuro.
Come visto, installare infissi interni a filo muro anche di diverso tipo nella stessa abitazione è un’operazione sicuramente fattibile. Molti modelli di porte rasomuro, infatti, sono creati per essere facilmente installabili su pareti in cartongesso o intonacabili, così come su mura già esistenti o da ricostruire durante opere di ristrutturazione.

Porte rasomuro di Porte Italiane

I prezzi delle porte filo muro

Il gusto tutto italiano delle porte filo muro non è sinonimo di prezzi poco accessibili. Al contrario, le offerte di Porte Italiane spaziano tra le diverse fasce di prezzo, offrendo alternative adatte a tutte le tasche. Dalle porte raso muro scorrevoli agli infissi filo muro con specchio esterno, l’offerta è ampia e particolarmente scalabile.
Il prezzo delle porte raso muro con maniglia invisibile, ad esempio, è influenzato da questi parametri:
Le misure del pannello: a dimensioni più elevate, corrisponde un prezzo maggiore
Il montaggio: l’installazione su pareti in cartongesso è più delicata, e pertanto maggiormente costosa rispetto a quella su muratura
L’aliquota IVA: può variare tra 4% (costruzione prima casa), 10% (ristrutturazioni) o 22% (ordinaria)
Altri parametri, come il senso di apertura, non influiscono sul prezzo finale.

Porte rasomuro di Porte Italiane

Da Parigi a tutta Italia: il gusto delle porte rasomuro Porte Italiane

Non è necessario essere a Parigi, sugli Champs-Élysées, per godere del gusto minimalista delle porte interne filo muro. Porte Italiane commercializza serramenti in tutta Italia, con un servizio puntuale e attento. L’offerta non si ferma alla proposizione di infissi e arredi, ma si espande anche a soluzioni di domotica per hotel.
Per maggiori informazioni, è sufficiente contattare Porte Italiane: risponderemo rapidamente alle vostre necessità, valorizzando appieno le caratteristiche del vostro immobile. Perché in Francia come in Italia, a Parigi come a Roma, lo stile italiano non passa mai inosservato.

17 Febbraio 2020 / / Coffee Break


Eleganti arredi e una tavolozza di colori quasi monocromatica caratterizzano questo appartamento a Goteborg; la zona giorno è illuminata da ampie vetrate, con zona soggiorno e cucina open space, la camera da letto fa da sfondo e si apre dietro una parete di vetro e ghisa.

A Nordic-style apartment in Gothenburg

Elegant furnishings and an almost monochromatic color palette characterize this apartment in Gothenburg; the living area is illuminated by large windows, with an open plan living and kitchen area, the bedroom acts as a backdrop and opens behind a glass and cast iron wall.


 


Via
17 Febbraio 2020 / / Maconi

Negli ultimi anni ordinare e organizzare l'ingresso di casa è diventato sempre più difficile. Appartamenti compatti e senza ingresso hanno reso quasi superfluo lo spazio d'entrata. Così, dove prima c'erano veri e propri ambienti separati o corridoi su cui si aprivano le principali stanze, oggi entriamo direttamente in soggiorno. Se poi pensiamo a bilocali, monolocali o open space possiamo trovarci ad entrare direttamente in un ambiente che unisce cucina e sala.

Il dilemma è: come arredare un ingresso...se l'ingresso non c'è?

Una delle soluzioni più rapide in termini di realizzazione (e più economiche) sono gli appendiabiti a parete. Ed è proprio pensando a case piccole senza un vero e proprio spazio da attrezzare a guardaroba che abbiamo ideato i nostri ganci appendiabiti della nuova collezione 2020.

Salvaspazio, componibili a parete come vuoi, colorati, belli da vedere quando non ci sono cappotti e borse appesi.
È così che secondo noi devono essere degli attaccapanni a vista. Perché se l'ingresso di casa non è separato dal resto degli ambienti, devi fare di necessità virtù. Insomma, la filosofia è: non disperare, ma ricava il meglio dal poco spazio a disposizione.

Ve li presentiamo qui sotto, uno per uno.

Mensola, appendiabiti, porta cd, porta libri...portatutto!

Onda è una mensola sottilissima di metallo colorato che puoi usare davvero dove vuoi. All'ingresso si possono creare composizioni con la versione appendiabiti oppure senza ganci: da una parte giacche, cappotti e borse, dall'altra le chiavi, il portafogli, il telefono.
È piccola e poco profonda, si può avere con i pomelli attaccapanni o senza, con i fermalibri in legno o senza. La immaginiamo in cucina, per le spezie o le tazzine. In bagno, vicino allo specchio per i prodotti di bellezza, o sulla parete per l'accappatoio. In corridoio come svuotatasche. In cameretta per i libri. In soggiorno come porta cd...può bastare?

Scopri Onda

I colori sono il bianco, il nero, il grigio, l'azzurro. Pomelli in combinazioni a scelta in nero, bianco, azzurro, giallo, verde e rosa.

I gancetti attaccapanni singoli ispirati a Dumbo

Si chiamano, appunto, Dumbo. Sono ganci da parete in metallo su cui, seppur piccolissimi, puoi appendere 3 capi o borse. Infatti puoi usare la "proboscide" o le "orecchie" per agganciare quello che vuoi.

Scopri Dumbo

I colori a disposizione sono tra i più versatili: bianco, nero, grigio e un azzurro che ricorda l'amatissimo verde acqua di Tiffany.

4 in 1: Spider l'attaccapanni che sfrutta ogni angolo (letteralmente)

Arriva dappertutto, persino negli angoli. Con questo appendiabiti a 4 posti abbiamo voluto dare la possibilità di sfruttare anche gli angoli che solitamente sono sotto-utilizzati o semplicemente lasciati vuoti. Perché non usarli meglio?

Scopri Spider Angolare

Coloratissimo o monocromo, lo decidi tu. La struttura a X a parete è bianca o nera con pomelli in tinta oppure in uno o più colori a scelta tra: nero, bianco, azzurro, verde, giallo e rosa. In questo modo potrai creare l'abbinamento perfetto in base alla stanza della casa in cui vuoi inserire Spider.

Scopri Spider

Ti sono piaciuti gli appendini della nuova collezione? Aspetta di vedere i nuovi mobili da ingresso per un 2020 all'insegna della massima organizzazione!
Stay tuned perché ci sono grandi novità (personalizzabili, super componibili, praticamente su misura)...in arrivo!

Vuoi altre idee per arredare un muro all'ingresso? Scopri 11 (+1) soluzioni per gli appendiabiti da parete

 

Se invece hai già trovato la soluzione perfetta per te, clicca qui sotto per scoprire dove trovarla

Rivenditori Italia Maconi

17 Febbraio 2020 / / Blogger Ospiti

Acquistare dei mobili su misura è una tendenza che si sta consolidando sempre più, e ciò rappresenta, per alcuni versi, un qualcosa di inatteso.
In un’epoca in cui le produzioni sono sempre più spesso di tipo industriale, un’epoca in cui, anche per la necessità di risparmiare, ci si tende ad orientare verso elementi d’arredo di tipo “standard”, le realizzazioni su misura stanno risorgendo riuscendo a individuare notevoli riscontri sul mercato..
Parallelamente alle realizzazioni su misura che rimangono assolutamente indispensabili, si pensi ad esempio ad elementi “tecnici” quali porte blindate, persiane e zanzariere quali quelle proposte da puntosicurezzacasa.it, oggi questo tipo di creazioni sono sempre più amate anche per articoli che potrebbero essere scelti in versioni standardizzate.

Mobili su misura

Perché si pretendono dei mobili su misura?

Ma perché acquistare un mobile su misura pur non essendo un qualcosa di strettamente necessario? Le possibili risposte possono essere molteplici.
Anzitutto, tantissime persone pretendono di poter sfoggiare nei propri ambienti dei pezzi unici, dei mobili che non possono assolutamente essere trovati nelle case altrui: il desiderio di autenticità e di unicità oggi è più vivido che mai.
Allo stesso tempo, la necessità di acquistare mobili su misura è “figlia” di esigenze prettamente moderne: è noto il fatto che oggi le abitazioni tendano ad avere delle metrature molto piccole, soprattutto per quel che riguarda gli appartamenti di città, e i mobili su misura sanno assicurare più di un valido aiuto nell’obiettivo di sfruttare al meglio gli spazi a disposizione.
Non è certo secondario, inoltre, il fatto che grazie ai mobili su misura è possibile realizzare delle soluzioni d’arredo particolarmente armoniose.
Un mobile su misura, infatti, può essere collocato con precisione millimetrica tra due muri, tra un muro e un mobile già presente nella stanza, tra un angolo ed una portafinestra, solo per fare alcuni esempi.
Anche a livello estetico, quindi, il mobile su misura è assolutamente in grado di fare la differenza.

Più mobili su misura, più artigianato

La tendenza ad acquistare mobili su misura ha dei risvolti non trascurabili dal punto di vista produttivo: se, come si diceva in precedenza, le produzioni standard sono tipicamente industriali, le realizzazioni su misura necessitano di un approccio differente, prettamente artigianale.
Non può che essere positivo il fatto che l’artigianato, settore che negli ultimi tempi ha patito non poco la crisi, quantomeno in determinati settori, riesca oggi a trarre linfa vitale da questa nuova domanda di mercato proveniente da un pubblico esigente.

L’acquisto di mobili su misura online

Oggi non mancano affatto le realtà produttrici di arredo che consentono appunto ai propri clienti di richiedere dei mobili su misura, producendoli direttamente nei propri laboratori.
Alcune di queste aziende, peraltro, riescono a far convivere in modo ottimale la tradizione con la modernità: un approccio produttivo prettamente classico quale appunto la produzione su misura, infatti, oggi può essere associato alle più moderne tecnologie, basti pensare in fatti che i mobili su misura possono essere ordinati su Internet.
In tali casi, non bisogna fare altro che compilare un apposito form, oppure inviare un file relativo al progetto che si vuol realizzare, e l’azienda si attiva subito nella produzione.
Come si può ben immaginare, ovviamente, l’acquisto di un mobile su misura richiede dei tempi d’attesa superiori rispetto per la sua consegna, rispetto a quelli di un mobile standard, dato che la sua produzione avviene rigorosamente ad ordine ricevuto.
Questo, tuttavia, non sembra affatto essere un problema per le tantissime persone che pretendono di avere un mobile realizzato rigorosamente “ad hoc”.

Per saperne di più…
mobili su misura
zanzariere casa

17 Febbraio 2020 / / ChiccaCasa


Mdm ha colpito ancora. La tendenza Soft Mood mi ha rubato il cuore ed ho già messo qualche prodotto nella mia wishlist.
Questa tendenza è volta a creare ovunque si voglia un luogo per nutrire la propria ispirazione. Il legno chiaro, il rosa ed i vimini sono i main themes della collezione e ho già detto tutto.


La gallery dei prodotti Soft Mood ritrae ambienti calmi, luminosi ed accoglienti. Le tinte sono calde e si respira un'atmosfera stimolante. Che sia pensata per le stagioni più calde si vede, eccome! I colori che si ripetono nella collezione sono, infatti, il rosa nei suoi toni più polverosi, il terracotta, il giallo e l'oro.
Soft Mood è la versione estiva degli ambienti cosy allestiti con coperte di pelliccia, candele e tazze fumanti. 
La lineup di questa serie è un connubio tra vintage, materiali naturali ed elementi easy e young.


Ho subito inserito "giusto due cosette" nella mia wishlist per la Casetta e le ho raccolte in una moodboard così che tu possa acquistarle con un click, come al solito!




Adoro quelle sfumature che vanno dal rosa antico al terracotta, sono in totale sintonia con le tinte di cui ho intenzione di sporcare la Casetta!
Un'altra delle caratteristiche di questa serie che trovo davvero interessante è la grafica allegra ed estiva delle stampe presenti su cuscini, quaderni e molti altri articoli!


A farmi letteralmente impazzire è stata, inoltre, la presenza del rattan su testiere, comodini, sedie e persino lampade! Vimini e paglia di Vienna sono due trend affermati da due o tre anni ormai, che di certo, sono riconfermati anche per quello in corso (se ami anche tu questo materiale, dai una sbirciata alla collezione Solstice).
In particolare, ho trovato davvero mozzafiato la versione in paglia di Vienna e velluto rosa della sedia Mauricette, che siamo abituati a vedere nella sua veste più "invernale" total velvet.

Ho altissime aspettative per tutte le news che ci riserverà Maisons du Monde durante questo 2020! Ti terrò aggiornato con le mie preferite!


Questo post contiene link di affiliazione: questo vuol dire che guadagno una piccola percentuale se acquisti i prodotti facendo click sui link di questa pagina.