19 Giugno 2020 / / Laura Home Planner

Per arredare la camera da letto è necessario tener conto di alcuni aspetti pratici :

Considerando questi elementi, si potrà definire la disposizione dei mobili e la loro dimensione

Idee per arredare la camera da letto :

L’elemento principale di questa stanza è il Letto

Come sceglierlo?

Ne esistono per tutti i gusti , di vari modelli e materiali :

  • In legno
  • Imbottito
  • Con i piedi alti
  • Con contenitore
  • Un mix legno e imbottito

La scelta del letto è molto personale,

come scritto nell’ articolo “la formula del buon riposo”,

gli aspetti positivi del letto imbottito ,sono il comfort e la mancanza di spigoli ,

nonché la possibilità di cambiare look, cambiandone il rivestimento

Il letto in legno invece, è antiallergico , facile da pulire ed ecologico.

Ad ogni modo tutto dipende dallo stile che decidiamo di dare alla camera da letto:

look essenziale ed elegante o morbido e accogliente?

Se lo stile essenziale è il nostro preferito, la scelta ricadrà quasi sicuramente su un letto in legno,

magari con testata imbottita , ma semplice e con piedi alti,

i colori per questo gusto:

  • rovere
  • bianco
  • verde
  • azzurro
  • grigio

Se invece vogliamo una camera dall’aspetto “morbido” e accogliente

scegliere un letto imbottito, dalle linee soffici e con piedi bassi ,sarà l’opzione giusta,

con colori caldi e intensi .

Arredare la camera da letto: I complementi

Per arredare la camera , oltre al letto è necessario scegliere i complementi:

  • comodini
  • comò
  • specchi

I comodini sono elementi che devono adattarsi alle esigenze di chi li usa,

possono essere uguali o con caratteristiche diverse,

ad esempio è possibile inserire un comodino con due cassetti da un lato e un semplice tavolino dall’altro

possono essere di forma arrotondata o squadrata

e avere misure diverse

Anche i comò sono elementi versatili che si adattano allo stile e alle dimensioni degli ambienti ,

Gli specchi invece, arredano e personalizzano la camera da letto con forme e cornici nuove

ideee e consigli: armadio o cabina armadio?

A tal proposito, poco tempo fa ho scritto un articolo in cui ho spiegato la differenza tra cabina armadio e armadio.

Partendo dal presupposto che non tutti hanno una stanza da dedicare alla cabina armadio,

ecco alcune tipologie di armadi :

  • ad anta battente
  • scorrevoli
  • ad angolo

Infine il tocco di stile :

come arredare la camera da letto con i colori e la carta da parati?

Jungle? Industrial? Easy chic? Metropolitan?

L’articolo COME ARREDARE LA CAMERA DA LETTO proviene da Laura Home Planner.

18 Giugno 2020 / / Dettagli Home Decor

 

L’estate è ormai alle porte e prima del grande caldo ecco i consigli per arredare l’ambiente piscina e una selezione delle proposte d’arredo più belle per il tuo relax a bordo vasca.

Arredare lo spazio intorno alla piscina, se­gue gli stessi principi dell’arredamento di un qualsiasi ambiente della casa. Serve gusto, occhio e soprattutto una buona visione di insieme, così da ottimizzare gli spazi e trovare la giusta collocazione per tutti i complementi che desideriamo inserire. L’ambiente outdoor, del resto, è un ambiente che cambia ad ogni stagione, per questo non solo necessita della giusta cura, ma è bene tenere presente che al termine della stagione estiva la piscina va coperta e affinché l’arredamento si preservi, bisogna prevedere uno spazio per proteggerlo.

Arredare con gusto il bordo piscina

A seconda dello stile che si desidera seguire, in commercio si trovano una infinità di proposte per arredare la zona piscina. Divani in tessuti resistenti ma fa­shion, tappeti fatti apposta per resistere all’umidità peren­ne del bordo piscina, tavoli in legno esteticamente bellissimi ma pensati per resistere alle intemperie. E poi i materiali: fibre naturali e sintetiche, legno, pietra, metalli. Combinando design e materiali, in pratica il nostro ambiente outdoor può assumere il caratte­re che desideriamo: una connotazione più minimal, con linee pulite, tonalità uniformi e un sapiente contrasto tra i materiali, un’atmosfera romantica, con fantasie flo­reali, dolci accostamenti tra tela e legno, e magari qualche lampada galleggiante o ancora uno spazio dal sapore più etnico dove il legno e le fibre naturali sono i protagonisti.  Non c’è una regola che vale per tutti poiché il gusto è molto personale e scegliere i prodotti è una delle parti più divertenti. Il nostro consiglio è di non dimen­ticare la praticità e di considerare sempre lo stile dato agli interni della casa per mantenere una certa uniformità.

Le proposte d’arredo più belle per il bordo piscina

Lo stile della propria casa prosegue oltre le mura, in giardino, come anche in piscina. Qui ci si può allenare nuotando, ma anche semplicemente passare il tempo al fresco! E cosa c’è di meglio, dopo, se non prendere il sole o leggere in pace, o chiacchierare in compagnia comodamente sdraiati su un oggetto bellissimo?
Oppure mangiare a bordo piscina, con quel sano appetito che il movimento acquatico suscita, ma anche rilassarsi sui divani lounge per un aperitivo con gli amici godendo il fresco del tardo pomeriggio…

Ecco la nostra selezione di arredi per godere al meglio dello spazio intorno alla piscina.

collezioni O-zon +Taboela di RoyalBotania
divano Lusit Lounge di RoyalBotania
composizione Mozaix Lounge di RoyalBotania
collezione Ninix di RoyalBotania
HUT di Ethimo
daybed Rafael di Ethimo
divano componibile Salinas di Santiago Sevillano Studio per Musola
collezione Nansa di Santiago Sevillano Studio per Musola
lettino Pevero di Unopiù
lettino agora bianco waprolace di Unopiù

L’articolo A bordo piscina: relax con il giusto arredamento proviene da Dettagli Home Decor.

18 Giugno 2020 / / Dettagli Home Decor

Progetto di interni e piscina di una casa per vacanze

Casa FIR è un progetto che ha visto il restyling di una villa bifamiliare con uno studio di ridistribuzione degli spazi interni ed esterni nella splendida Sicilia, precisamente a Ragusa. La progettazione è stata curata dalla sinergia tra gli architetti Giuseppe Gurrieri e Daniele Licitra.

Punto focale della residenza estiva è la piscina esterna in comune tra le due unità abitative, una piscina minimal, essenziale, un po’ futuristica se consideriamo il total white di pavimento e parete ma allo stesso tempo animata dal verde che affiora a lato.

Il progetto è un in & out perché partendo proprio da questo angolo di relax esterno si entra nell’abitazione completamente rivisitata per ammirare la scelta di distribuzione degli spazi.

Porte a scomparsa raso-muro e luci essenziali a soffitto portano le linee di questa casa siciliana agli studi dell’estremo minimalismo svedese, ponte di collegamento artistico per l’architetto Giuseppe Gurrieri il quale, nel suo percorso formativo, ha svolto attività didattica collaborando con la Facoltà di Architettura di Stoccolma.

Il supporto dell’arredatrice Arianna Palmisano ha permesso il giusto bilanciamento dei colori e dei pezzi d’arredo, sempre con un leggero riferimento al design per eccellenza come per la lampada d’appoggio e le sedie. Il tutto è unito a dei tocchi di modernariato che fanno sempre casa con il loro legame verso il passato.

Ancora più interessante è la progettazione dello spazio comunicante ricavato nel soppalco, raggiungibile tramite una scaletta a pioli ma che permette un’ulteriore nido di intimità per i ragazzi o per una lettura rilassata.

Pogettisti: Arch. Giuseppe Gurrieri, Arch. Daniele Licitra

www.giuseppegurrieri.it  www.danielelicitra.it

Arredamento a cura di ARIANNA PALMISANO HOME STYLIST (@arianna_palmisano_home_stylist) Fornitore arredi LAB 2.0 DI LACOGNATA SALVATORE (@lab2.0_ragusa_); Fornitore arredi di modernariato LEVEL 50 (@level50)

Fotografo: Giancarlo Tinè

Articolo di Silvia Fabris

L’articolo Casa Fir proviene da Dettagli Home Decor.

18 Giugno 2020 / / Charme and More

Finca Es Bec d’Aguila è una tipica casa di campagna minorchina circondata dalla natura selvaggia dell’isola spagnola.

Minorca è la seconda isola delle Baleari ed è un piccolo paradiso per via delle spiagge bianche, le acque cristalline e la natura incontaminata.

La storia di Es Bec d’Aguila (“Il picco dell’aquila” a Minorca) inizia nel XIX secolo quando una famiglia di mercanti minorchini costruì la propria residenza secondaria sulla cima di una collina circondata dal bellissimo paesaggio rurale dell’isola.

Gli attuali proprietari hanno ristrutturato la finca mantenendo intatto il suo spirito più autentico nel rispetto delll’architettura classica minorchina, degli elementi originali  come le pareti imbiancate a calce, i soffitti a volta e le piastrelle cementine in ceramica Cuban.

Da un rapporto di collaborazione fra artigiani locali e architetti innovativi è nata una residenza dalle linee semplici ma raffinate, davvero unica e in armonia con la natura circostante. 

Qui la tradizione e lo stile rustico della dimora si sposano alla modernità dei mobili di design e complementi d’arredo contemporanei.

Allora, cosa aspettiamo a varcare l’ingresso? Pronti a scoprirla con Charme and More?

es_bec_d_agila_2es_bec_d_agila_3es_bec_d_agila_4es_bec_d_agila_5es_bec_d_agila_6es_bec_d_agila_7es_bec_d_agila_8es_bec_d_agila_9es_bec_d_agila_10es_bec_d_agila_11es_bec_d_agila_12es_bec_d_agila_13es_bec_d_agila_14es_bec_d_agila_15es_bec_d_agila_16es_bec_d_agila_17es_bec_d_agila_18es_bec_d_agila_19minorque_finca

Foto: Karel Balas

Via Es Bec D’Aguila

Ti è piaciuto questo post?

Condividilo sui tuoi canali social usando uno dei tasti qui sotto e seguimi  su Instagram, Facebook Pinterest.

 

L’articolo Es Bec d’Aguila, una finca esclusiva a Minorca. proviene da Charme and More.