27 Giugno 2020 / / Clever

Piccole, lunghe e strette. Oppure grandi, spaziose e ampie. Di camere per ragazzi ce ne sono davvero un’infinità. Ma c’è una categoria di stanze che merita un’attenzione davvero particolare: le camerette angolari.

Sono speciali, sì, perché sfruttando l’angolo tra due pareti permettono di risparmiare tanto spazio e lasciare libero il centro della camera.

Sono anche funzionali, certo, perché completate con armadi, guardaroba, letti e scrivanie hanno tutto quello che serve per arredare un ambiente da vivere sia di giorno che di notte, anche quando i fratellini sono due o più.

Qualche idea? Lasciati ispirare dalle nostre soluzioni.

Camerette angolari: dove dormire?

Cameretta a ponte angolare

Le camere a ponte sono già campionesse di salvaspazio, se poi sono anche angolari… la convenienza è doppia!

Cameretta a ponte ad angolo P23

Cameretta a ponte con angolo P23

Piantina della cameretta a ponte angolare P23

Per eccellenza, sono le alleate delle stanze piccole, quelle dove è preferibile occupare spazio in altezza piuttosto che in larghezza.

Con i loro moduli a ponte, riescono a sopperire alla mancanza di un armadio lineare, che nelle camerette mini risulta difficile da collocare.

Cameretta per bambini con ponte angolare P25

Cameretta per bambini con ponte angolare P25

Piantina di cameretta a ponte con armadio angolare P25

La vera particolarità, però, è la posizione del letto: inserito in una nicchia sottoponte, parallelo al muro, riduce al massimo la superficie occupata in profondità, liberando il centro stanza.

Camera dei ragazzi con ponte angolare P27

Camera per ragazzi con ponte angolare P27

Piantina di camera per ragazzi con ponte angolare P27

Cameretta con soppalco ad angolo

Lontane parenti delle stanze a ponte, le camerette con soppalco ne condividono la missione salvaspazio.

Proprio come i ponti, prediligono l’altezza alla larghezza, occupando la parete in senso verticale. Lo stesso accade anche con i soppalchi angolari, sviluppati su due muri al posto di uno.

Cameretta a soppalco con angolo S30

Cameretta a soppalco con angolo S30

Piantina di cameretta con soppalco e armadio angolari S30

A seconda dei modelli, le camerette possono avere soppalco singolo o doppio, a sua volta declinato nelle versioni con due letti sopra oppure un letto sopra e uno sotto, con piani di riposo ad L oppure paralleli.

Camera per ragazzi con soppalco ad angolo S31

Camera per ragazzi ad angolo soppalcata S31

Piantina per camera dei ragazzi ad angolo soppalcata S31

Varianti a parte, una cosa è certa: negli ultimi anni, questo tipo di configurazione ha davvero spopolato nelle camerette condivise tra fratelli e sorelle.

Cameretta con 2 letti ad angolo

Chiamati anche ad L, i letti angolari sono il mantra delle camerette doppie in cui lo spazio è poco.

Quando ogni centimetro è indispensabile, sfruttare un angolo per muoversi liberamente nella stanza e ricavare altre zone funzionali (uno fra tutti, l’angolo gioco o lettura) diventa la soluzione migliore per organizzare un ambiente a prova di bambini.

Cameretta con due letti ad angolo P20

Cameretta con due letti ad angolo P20

Piantina di cameretta angolare con 2 letti P20

Per portare l’ottimizzazione degli spazi al livello successivo, alcuni lettini da terra condividono addirittura lo stesso comodino, sistemato (guarda caso!) proprio nell’angolo.

Cameretta angolare con 2 letti a elle P26

Cameretta angolare con 2 letti a elle P26

Piantina di camera per bambini con letti ad angolo P26

Ma perché chiamarli “letti ad elle”? Per lo speciale posizionamento dei materassi, sistemati in direzione perpendicolare su due muri vicini.

Un’ottima soluzione da adottare anche per due gemelli, che avendo la stessa età potrebbero avere le medesime esigenze quanto a mobili.

Cabine e armadi ad angolo per camerette organizzate

Cameretta con armadio angolare

Se il dormire è il primo dei bisogni appagati in una cameretta, il vestirsi arriva subito dopo. Uno dei problemi maggiori riscontrati da chi non possiede una camera grande, è proprio il non sapere dove sistemare il guardaroba.

Perché, ammettiamolo, la tenera età dei bambini non basta a giustificare la presenza di un armadio piccolo, vero? Tra i cambi estivi, quelli invernali, i vestiti dell’asilo e le tute del calcetto, la quantità di abiti necessari a bimbi e ragazzi è notevole (e non
abbiamo parlato di adolescenti…).

Cameretta con armadio e ponte ad angolo T11

Cameretta con armadio a ponte ad angolo T11

Piantina di cameretta con ponte e armadio ad angolo T11

Come fare, dunque? Ancora una volta, si agisce d’astuzia optando per un bell’armadio angolare. E l’interrogativo sorge spontaneo: meglio battente o scorrevole?

Se lo spazio in profondità lo consente, sarebbe ideale scegliere un armadio da cameretta con ante battenti. Più pratico di quelli scorrevoli, permetterà anche ai bambini più piccoli di aprire le porte e accedere al contenuto in totale autonomia e senza sforzo.

Cameretta con angolo cabina

Stesso discorso vale per le cabine armadio, con la differenza che i modelli angolari sono il vero must have delle camerette moderne.

Che tua figlia sia una stilista in erba o meno, le cabine angolari hanno il loro risvolto pratico: moltiplicano esponenzialmente il volume contenitivo traendo vantaggio da un angolo inutilizzato.

Leggermente più ingombranti di un armadio standard, le cabine richiedono che nella stanza ci sia una profondità sufficiente per la parte centrale del modulo ad angolo, maggiore rispetto ai moduli terminali.

Per il resto, sono solo vantaggi!

Cameretta con angolo cabina S33

Cameretta con angolo cabina S33

Camera dei ragazzi con cabina angolare S33

Un’idea per rendere una cabina ad angolo davvero, davvero unica? Trasformarla in libreria! La struttura del guardaroba, completa di tutti gli accessori necessari, rimane tale e quale.

Quello che cambia è uno dei fianchi che, al posto di un pannello di chiusura, viene attrezzato con una serie di mensole e ripiani ad uso scaffale o porta libri.

La zona studio delle camerette con angolo

Cameretta con scrivania angolare

Dormire, vestirsi e infine studiare, passatempo imprescindibile dei ragazzi in età scolare. La cameretta deve diventare il luogo d’elezione dove fare i compiti diventi non solo un’attività ordinaria, bensì una piacevole scoperta.

Soprattutto in fase di definizione del progetto, diventa indispensabile individuare l’area migliore per allestire una piccola zona studio confortevole e intima. E, anche in questo caso, disporre di una cameretta ad angolo può fare la differenza.

Cameretta con scrivania ad angolo T06

Cameretta con scrivania ad angolo T06

Piantina di cameretta con scrivania angolare T06

E perché non approfittare di un angolo vuoto per posizionare la scrivania? Dove, sarai tu a deciderlo, ma ricorda sempre che luminosità, dimensioni del piano di lavoro e scelta della sedia sono altrettanti fattori da tenere in considerazione.

Cameretta con angolo studio

Quando si parla di angolo studio, si tende ad estendere il significato a quella piccola area di cameretta dedicata allo svolgimento delle attività scolastiche che non sempre coincide con la definizione data dalla geometria.

Speculazioni goniometriche a parte, la zona compiti è il cuore pulsante della camera dei ragazzi, il luogo in cui si impara e si riflette, e come tale deve essere organizzato nei minimi dettagli.

Angolo studio in cameretta con scrivania di design

Angolo studio con scrivania minimalista – Cameretta completa T02

Zona studio per camera dei ragazzi con scrittoio e mensole

Angolo studio con scrittoio e mensole – Cameretta con letto a castello S33

Angolo studio vicino al letto della cameretta

Angolo studio vicino al letto – Cameretta a terra T09

Anche se non posizionata in un angolo, l’area studio dovrebbe essere confortevole, facilmente accessibile e grande abbastanza per accogliere sia una sedia ergonomica che il materiale scolastico.

Ma se lo spazio non è molto… via libera a soluzioni sospese, modulari, componibili o a scomparsa, anche integrate nel letto o nell’armadio.

Angolo studio con scrittoio sospeso

Angolo studio con scrittorio sospeso – Cameretta componibile T10

Angolo studio a scomparsa per cameretta

Angolo studio a scomparsa – Cameretta per ragazza T05

Zona studio con scrivania incorporata nella libreria

Angolo studio con scrivania e libreria insieme – Cameretta per ragazzo T15

A caccia di altre idee per arredare al meglio la camera dei bambini? Non perdere i consigli, le idee e i suggerimenti dei nostri articoli!

Leggi anche:

Clicca qui per chiedere un progetto personalizzato dal rivenditore Clever più vicino a te.

27 Giugno 2020 / / +deco

Angelot -a patisserie shop in Xiasha in China– was born from the experience and vision of two young but very experienced Chinese architects,  Yan Zhang and Jianan Shan, founders of Say Architects studio.

The architects managed to solve some evident architectural disadvantages, like the recessed front door and the fact that the full height window inside that face a nice view. They didn’t try to hide these disadvantages, they made them focal points, strengths. The entrance, covered in customized tiles, is curved and it accompanies the clients inside, revealing the dining area slowly, like a surprise. In order to make sense to the two different heights between entry level (very low) and dining area (very high), they created a changing clearance along the route.

They used customized GRC (glass fiber reinforced concrete) to soften the wall and the semitransparent curtain to block exterior view but keeping the sunlight.

Some lemon tree add color and bring nature in the interiors, the cherry on the cake.

Photographs by Hao Zhang, courtesy of Say Architects.

The post Angelot, turn disadvantages into advantages appeared first on Plus Deco – Interior Design Blog.

27 Giugno 2020 / / Design

Due appartamenti sotto i 30 mq ristrutturati in modo efficace, grazie ad una suddivisione degli spazi con mobili contenitori e porte scorrevoli.

Designer: Brad Swartz Photographer: Tom Ferguson

Questi due appartamenti, sotto i 30 metri quadrati, si distinguono per l’efficace suddivisone degli spazi e per la funzionalità.

L’uso di porte scorrevoli e di mobili contenitori per definire gli ambienti, le soluzioni di stoccaggio che permettono di sfruttare ogni spazio uniche e lo stile minimalista rendono questi mini appartamenti accoglienti e confortevoli. 

Entrambi ubicati in Australia, questi mini appartamenti sono stati rinnovati dallo studio Brad Swartz Architects.

Designer: Brad Swartz Photographer: Katherine Lu

Se avete un piccolo spazio da arredare, ma non volete che appaia troppo pieno, allora fate tesoro delle soluzioni escogitate da questi abili progettisti.

Appartamenti sotto i 30 mq: monolocale di 24 mq a misura di single

Cominciamo con un monolocale di soli 24 mq, adatto per ospitare un single. Il proprietario lo ha soprannominato “Boneca”, che in portoghese significa “casa delle bambole”.

Il progetto prevedeva la demolizione di tutte le pareti e l’allineamento di bagno e cucina in uno dei quattro angoli. Questo ha permesso di liberare uno spazio a L che i progettisti hanno diviso tra un’alcova per alloggiare il letto e una zona giorno, che occupa metà del monolocale.

La cucina e l’alcova si affacciano sulla zona giorno, a sua volta divisa in zona pranzo, attrezzata con una panca e un tavolo in stile scandinavo, e una zona conversazione, arredata con un divano a due posti, orientato verso le vetrate.

Lo spazio è declinato in bianco per pareti, cucina e mobili contenitori, riscaldato da un pavimento in rovere, materiale richiamato nella mensola della cucina e nella grande quinta scorrevole. Questa quinta è costituita da sottili doghe verticali, che hanno il vantaggio di non chiudere completamente lo spazio, donando respiro all’ambiente. Essa scorre lungo un binario che collega la cucina e l’alcova, in modo da aprire e chiudere alternativamente i due spazi, creando due scenari diversi.

La zona conversazione e l’alcova della camera da letto, collocate lungo la parete vetrata, ricevono la luce del mattino. Una semplice porta a pannello bianco, inserita tra la cucina e l’alcova, dà accesso al bagno e al dressing.

Uno specchio a tutta altezza, collocato sul fondo del disimpegno, riflette l’unico e coloratissimo dipinto appeso alla parete della zona living, aumentando la percezione dello spazio (vedi foto di copertina).

Un appartamento di 27 mq perfetto per una coppia

Questo appartamento di 27 metri quadrati a Darlinghurst, nel Nuovo Galles del Sud, è progettato per ospitare comodamente una coppia. La disposizione degli spazi è simile a quella dell’appartamento precedente, ma l’area che accoglie il letto è leggermente più grande, così da poter accogliere una coppia. L’appartamento è diviso in tre spazi, la zona giorno, la camera da letto e il bagno, attraverso due mobili contenitori, realizzati su misura, perpendicolari tra loro.

Le ante bianche contrastano con una cucina completamente nera, posta perpendicolarmente alla parete divisoria, il cui fondo a specchio moltiplica lo spazio.

Una scrivania a ribalta sotto la TV offre un comodo spazio di lavoro senza sottrarre spazio all’ambiente.

Due porte scorrevoli a tutta altezza, integrate nel mobile, danno accesso rispettivamente al bagno e alla camera da letto.

La camera da letto è sollevata su una piattaforma che alloggia un cassetto, utile per riporre le scarpe. La testata del letto è costituita dal secondo mobile contenitore, che divide la camera dal bagno. Un ripiano incassato nel mobile funge da comodino, mentre sotto il letto sono stati disposti altri cassetti.

Scopri altre soluzioni geniali nella rubrica Arredare piccoli spazi.


Ti é piaciuto questo post? Allora non perderti i prossimi, iscriviti alla newsletter de La gatta sul tetto: niente paura, non ti inonderò di messaggi, riceverai solo una e-mail mensile che riassume i post del blog, e la Kitchen Trends Guide 2020 in regalo. Basta cliccare sul link qui sotto e inserire il tuo indirizzo e-mail:

26 Giugno 2020 / / Dettagli Home Decor

Partecipa alla nuova edizione di A’Design Awards and Competition 2020 – 2021

Sono ufficialmente aperte le iscrizioni per partecipare alla nuova edizione di  A’Design Award and Competition 2020-21, la più importante competizione di design che premia i migliori designer, architetti e aziende di design in tutto il mondo. Il termine per l’iscrizione anticipata scade il 30 giugno 2020.

A’Design Awards and Competition ha come obbiettivo quello di promuovere e dare visibilità ai designer migliori affinché possano raggiungere il successo che meritano.

I progetti sono suddivisi in 100 categorie che vanno dal design industriale all’architettura.   Good Industrial Design Award , Good Architecture Design Award , Good Product Design Award , Good Communication Design Award , Good Service Design Award , Interior Space and Exhibition Design  , Home Appliances Design Interior DesignFurniture, Decorative Items and Homeware Design  , Lighting Products and Lighting Projects Design e molte altre.

Per trovare la categoria che fa per te clicca su questo link.

Perchè partecipare

L’A’Design Award and Competition è senza dubbio un ottimo trampolino di lancio per tutti quei designer, architetti e aziende che vogliono far conoscere il proprio lavoro al resto del mondo.

I progetti sono giudicati da una giuria internazionale e imparziale di studiosi, professionisti e membri della stampa di altissimo livello. Vincere l’A’Design Award and Competition è sinonimo di assoluta qualità del tuo lavoro! Aderendo all’iscrizione anticipata entro il 30 giugno, potrai ottenere una valutazione preliminare del tuo progetto!

Per saperne di più sulla giuria clicca su questo link.

I premi

I vincitori avranno diritto a tantissimi benefit, come l’esibizione del progetto alla mostra, l’inserimento nell’annuario con elencati i nomi dei vincitori, l’inclusione nel ranking mondiale del design, tantissima pubblicità attraversi i media e il web, oltre all’invito per l’esclusiva serata di gala dove verranno consegnate le targhe ai vincitori.

Ma i premi non finiscono qui, ci saranno le interviste esclusive, la possibilità di usare il logo A’competition design winner per aumentare il valore dei propri progetti, il certificato di eccellenza del design internazionale, la traduzione del proprio progetto in oltre 20 lingue e la creazione del proprio profilo in designers.org. Nel sito sono presenti i progetti, il profilo con intervista e un collegamento a un sito Web esterno dove potenziali clienti e membri della stampa possono prendere ulteriori informazioni sui progetti, contattare i designer e acquistare da loro.

Per conoscere tutti i benefit riservati ai vincitori clicca su questo link

Per saperne di più su A’ Design Awards e sulla concorrenza visita designaward.com e whatisadesignaward.com

 

Di seguito una nuova selezione dei progetti vincitori dell’edizione 2019-2020

Credenza da cucina con movimento statico di Giuseppe Santacroce

ERC Cafe Commercial Space by Ya Wun Yang and Yun Fang Huang

Yard Apartment by Qisi Design – Chen Sissi e Fu Chong

Hungarosauna Floating Spa di Gyula Takacs

Capsule Lighting di Natalia Komarova

SV Villa Residential House di Jofre Roca

Lampada Aktas by Kurt Orkun Aktas

The Shades of Clouds Vacation Villa by Wei Ting Lin

Shared Yard Yard by Tianqi Guan

Graceful Home Residential Apartment by Chia-I Tsai

Cosa stai aspettando? Clicca qui per registrarti e partecipare! La scadenza per la presentazione anticipata dei progetti è il 30 giugno. I progetti vincitori saranno comunicati il 15 aprile 2021 e pubblicheremo la notizia anche sul nostro sito.

L’articolo A ‘Design Awards & Competition – Early Call for Entries proviene da Dettagli Home Decor.

26 Giugno 2020 / / Design

Stai pensando di rinnovare la zona doccia? Ecco alcune delle novità 2020 in grado di soddisfare qualsiasi esigenza estetica e funzionale.

Sono tante le soluzioni possibili per allestire una nuova zona doccia, da scegliere in base a due criteri: le dimensioni del bagno e lo spazio che si vuole dedicare.

La zona doccia si compone di diversi elementi, spesso da abbinare e comporre a piacimento. Pareti e piatto doccia sono i primi due elementi da scegliere. Le variabili sono tante sia per materiali e finiture, sia per dimensioni e caratteristiche, e consentono pertanto di ottenere soluzioni molto personalizzate. Di seguito alcune delle novità più belle tra cui scegliere.

Pareti doccia

Con lastre in vetro o cristallo e profili sottili, cromati o con finiture antracite o nere, i nuovi box offrono soluzioni flessibili e arredano lo spazio con eleganza.

Cabine doccia senza telaio, i vantaggi di un design minimal

Le cabine doccia senza telaio di Provex sono caratterizzate da un design tipicamente minimal, senza perdere nulla in termini di funzionalità. La combinazione di massima trasparenza, luminosità del vetro e pulizia delle linee regala alla stanza da bagno una percezione di maggiore spazio e profondità, contribuendo ad aumentarne la leggerezza estetica e a far sembrare l’ambiente più grande e arioso.

La cabina doccia IUNIX IUT-2 + IUW, composta da porta basculante in linea con laterale, è realizzata con profili, cerniere e maniglia in finitura nero matt. Questa proposta, che fa dell’eleganza il suo punto di forza, si adegua perfettamente alle attuali richieste di mercato che tendono a voler rendere più armonioso l’ambiente bagno, creando abbinamenti con la rubinetteria e gli accessori. La porta battente con cerniera è dotata di sistema a pendolo per apertura IN/OUT fino a 360°, montata internamente a filo vetro è ideale per la pulizia.

Le cabine doccia senza telaio sono inoltre disponili nella soluzione ad angolo con porte basculanti X-LINE XE-2, oppure nel modello ad angolo COMBI CT + CW con porta pieghevole e vetro laterale.

Cabine doccia walk-in per un ambiente bagno elegante e ricercato

Tra le numerose cabine doccia Provex, segnaliamo uno dei modelli walk-in, in grado di garantire diversi vantaggi: uno spazio più ampio riservato alla doccia, un’accessibilità più semplice e una migliore facilità di pulizia. Si tratta di MODULA MR-1: elegante soluzione in grado di donare alla stanza da bagno una mise raffinata e moderna.

La parete doccia con sostegno MODULA MR-1 fa dell’eleganza il suo punto di forza e può essere installata sia su piatto doccia che a filo pavimento. Il profilo a parete e il sostegno sono disponibili nella nuova finitura nera matt (in foto) oppure brillante lucido; la parete – realizzata con vetro temperato di sicurezza 8 mm – è disponibile nelle varianti trasparente oppure fumè. Modula MR-1 ha un’altezza complessiva di 2000 mm con estensibilità fino a 50 mm.

Questo modello è dotato di profili a parete con tecnologia Silicon Free, sviluppata e realizzata in esclusiva da Provex, che prevede una guarnizione speciale in pvc resistente all’acqua con conseguenti benefici in termini di igiene e pulizia. Inoltre, l’installazione è eseguita con il sistema SMS che facilita e velocizza la posa e la regolazione della cabina, senza modificarne l’estetica, e le lastre possono essere sottoposte su richiesta al trattamento High Glass che riduce l’aggressione del calcare, facilita le operazioni di pulizia e igienizza le pareti in vetro, proteggendole dai batteri al 98% e mantenendole brillanti nel tempo.

Cristallo Nuance di Karorl: stile, funzionalità e colore

Karol, storico brand italiano sinonimo di eccellenza nel mobile da bagno di alta gamma, la chiusura doccia diventa un segno distintivo dello spazio, un vero e proprio elemento d’arredo, e può essere interpretato con semplici colorazioni, eleganti decori o innovative nuances.

L’inedito cristallo NUANCE può infatti degradare e sfumare da un colore ad un altro, creando atmosfere inedite e fortemente personalizzate; Karol propone NUANCE in due sfumature, SUNSET e SUNRISE, che – come i nomi richiamano- riproducono le atmosfere colore di alba e tramonto, per un’emozione del tutto unica nel suo genere.

I cristalli Nuance hanno un’eleganza e un fascino senza tempo che trasformano lo spazio doccia in un elemento d’arredo unico. Grazie alla brevettata finitura che li caratterizza, i cristalli Nuance offrono la massima trasparenza e facilità di pulizia, lasciando inalterata, nonostante lo scorrere del tempo, la straordinaria bellezza della zona doccia.

Piatti doccia

In ceramica o in materiali ad alta tecnologia, i moderni piatti doccia sono resistenti e sicuri, antiscivolo e duraturi. Inoltre sono caratterizzati da una estetica bella, essenziale e pulita.

Piatti doccia in Nanobath per ambienti bagno 100% sani

Fiora, azienda specializzata da oltre 30 anni nella produzione di piatti doccia resistenti e morbidi al tatto realizzati con una miscela di poliuretano antiscivolo, ha brevettato una propria nanotecnologia per rispondere alle tante richieste provenienti da un mercato che vuole prodotti sicuri che si integrino alla perfezione nell’area wellness e contribuiscono al piacere del benessere domestico.

Fiora utilizza Nanobath, la nanotecnologia che migliora il livello di igiene dei prodotti e trasforma i piatti doccia in materiali antimicotici, antimicrobici e idrorepellenti all’acqua, facile da pulire e mantenere.  L’azione del trattamento Nanobath è permanente, assicura una protezione intrinseca durante il tempo di vita dei prodotti perché continua ad eliminare funghi e batteri.

Piatti doccia Night di Grandform

L’evoluzione del gusto estetico e la necessità di rendere sempre più articolata la personalizzazione della zona doccia sono due elementi da tenere in considerazione per riuscire ad anticipare le tendenze del domani. Grandform pone da sempre la propria attenzione su questi elementi per riuscire a presentare soluzioni che siano sempre all’insegna del design, realizzati con materiali sempre nuovi, funzionali, innovativi e all’insegna della qualità.

I piatti doccia Night sono un vero e proprio elemento d’arredo che rende immediatamente unico l’ambiente bagno in cui sono inseriti. La loro peculiarità? Luci led posizionate lungo il perimetro del piatto che creano un effetto cromatico suggestivo: grazie al telecomando in dotazione è infatti possibile scegliere il colore che si preferisce proiettare nello spazio circostante per iniziare o finire la propria giornata nel migliore dei modi. La gamma di colori, tra cui è possibile scegliere, è infinita e permette di trasformare il proprio bagno in una oasi di relax in cui liberarsi dallo stress della giornata. I piatti doccia Night sono disponibili in finitura Ardesia Matt o Natural Stone Matt ed entrambe nelle seguenti colorazioni: bianco, grigio, antracite, panna e moka.

Cayonoplan Multispace di Kaldewei: allestimento senza barriere per i bagni piccoli

Cayonoplan Multispace di Kaldewei è il primo piatto doccia smaltato certificato a filo pavimento che soddisfa tutti i requisiti in termini di assenza di barriere architettoniche, costituendo inoltre per il 60% della sua superficie, spazio utile per muoversi nel bagno. Con questo sistema anche i mini-bagni di soli 4 metri quadrati possono essere attrezzati per rispondere ai requisiti richiesti per un’edilizia senza barriere architettoniche. Cayonoplan Multispace è disponibile in tutti i dodici colori della Coordinated Colours Collection ed è dotato della superficie antiscivolo Secure Plus di serie.

La novità mondiale di Kaldewei per i mini-bagni senza barriere conquista non solo i professionisti del settore e i committenti: ai “Red Dot Award: Product Design 2020” Cayonoplan Multispace di Kaldewei ha ricevuto, grazie alla sua straordinaria estetica ed innovazione, uno dei più importanti premi internazionali per il design industriale e l’architettura.

L’articolo Pareti e piatti doccia: le novità più belle per il tuo bagno proviene da Dettagli Home Decor.

26 Giugno 2020 / / Design Ur Life

Le belle case su Instagram sono davvero tante e attraverso questi home tour cerco di esplorare, trovare ispirazione e idee di design nelle case costruite da designer, architetti oppure semplice appassionati di Interior.

Con la rubrica “Case su Instagram” oggi facciamo Home Tour da Martina (su Instagram @hedonism.bohome). Insieme a suo marito hanno acquistato la casa circa un anno fa. Non hanno fatto i lavori di ristrutturazione perché è una casa di nuova costruzione, ma Martina ha cercato di stravolgere ogni angolo e personalizzare al meglio. Una casa arredata in stile Boho Chic, Lo stile Boho Chic è un mix di stili diversi come etnico, hippy, far west, orientale, nordico e cosi via.

Home Tour

Ho chiesto a Martina di raccontarmi di lei e la sua casa

Insegno lettere alle scuole medie e ho una passione viscerale per tutte le forme d’arte e per l’arredamento, un amore che riesco ad esprimere e palesare attraverso la mia pagina instagram. Il mio stile d’arredamento è prevalentemente Boho e il colore predominante è il bianco. Perchè ho scelto questo stile? Beh è la conseguenza di un viaggio nelle terre dei Navajo, in California, volevo riportare a casa quell’esperienza per renderla tangibile ed eterna, quindi gli acchiappasogni, le teste di bufalo, i macramè, i toni neutri e caldi che ricordano il deserto, i cactus, le piume.

Home Tour da Martina inizia dalla cucina

La cucina prima era di colore noce, ma Martina ha pensato bene di rivoluzionarla donandola più freschezza. Quindi ha fatto tinteggiare tutto in bianco e ha aggiunto un’isola.

Home Tour

La cucina è separata dal salone con una porta scorrevole stile inglese, una porta fatta su misura e disegnata da lei stessa.

image-18-06-20-08-39-2

Living

La zona living è arredata da un divano acquistato da Conforama, una credenza di Maisons du Monde e il tappeto di H&M Home.

Home Tour

Home Tour

In questa casa si vedono decorazioni con coperte e cuscini rigorosamente Westwing oppure H&M home e le stampe di Poster store.

Home Tour

la libreria sotto le scale è stata disegnata da Martina e realizzata su misura dal falegname di fiducia.

Zona notte

In camera degli ospiti un comodissimo divano letto di Ikea modello Hemnes. Questo divano è molto funzionale perché si trasforma in un letto matrimoniale e si possono riporre le lenzuola, coperte e cuscini negli sportelli sottostanti. Un tappeto geometrico dallo stile berbero lavabile in lavatrice di Lorena Canals che dona un look esotico alla stanza.

Home Tour

Home Tour

In camera matrimoniale, sono stati scelti colori molto caldi come il mattone in contrasto con il bianco.

Outdoor

La veranda e il giardino sono angoli felici di Martina e rispecchiano totalmente lo stile della casa, come l’amaca Westwing appesa all’albero di fico che solo a guardarla trasmette relax estremo.

Garden design

outdoor designHome Tour #09

Tutti gli angoli di questa casa rispecchiano perfettamente la filosofia del mio hashtag  che ho creato diversi mesi fa su Instagram #happycornerathome

case su Instagram in diretta sul mio Instagram

Se volete vedere in diretta questa bella casa oggi venerdì 26 Giugno alle 18:00 facciamo una diretta Instagram e l’Home tour con Martina, vi aspetto in live.

Vuoi vedere la tua casa sul mio blog puoi contattarmi e inviarmi le foto.


Se l’articolo ti è piaciuto, è stato utile e hai trovato le informazioni che stavi cercando, allora condividilo utilizzando uno dei tasti qui sotto. Puoi anche iscriverti con la tua e-mail al blog per non perderti i post e seguirmi su Instagram , facebook e Pinterest per rimanere sempre aggiornato.


L’articolo Home Tour #09, Case su Instagram proviene da Design ur life blog.

26 Giugno 2020 / / Charme and More

Lo stile jungle è una tendenza che negli ultimi anni  è esplosa e spopola sia nella moda che nel settore dell’arredamento.

Piante rigogliose, animali tropicali, motivi floreali selvaggi, fanno capolino su abiti e accessori fashion e nell’interior design su tessuti d’arredo, mobili, stoviglie e carta da parati.

Uno stile che trae ispirazione dal mondo naturale e porta in casa una ventata d’aria fresca e un’atmosfera lussureggiante e selvaggia.

Il verde delle foglie tropicali nelle sue sfumature più vivide e i colori brillanti si fanno spazio anche nel guardaroba declianti su abiti, maxi gonne, bikini colorati, bijoux e accessori appariscenti.

Nella gallery fotografica idee e suggerimenti per arredare casa e gli spazi outdoor in stile jungle e per scoprire i must have dell’estate 2020.

Ph via
Ph via
Dolce & Gabbana Goes Tropical for Spring 2020 Ph via
Ph via
Ph via

L’atmosfera della giungla invade gli interni delle case in un tripudio di verde.

Le piante d’appartamento particolarmente adatte per dare alla casa un urban jungle look e trasformarla in un’oasi di verde sono l’agave, la sansevieria, il Potos, il banano e la Monstera.

Le loro foglie oltre a vivacizzare le stanze, riducono lo stress, filtrano l’aria, liberandola dalle sostanze tossiche.

curiosity-chic-lo-stile-jungle-5
Dolce & Gabbana Spring 2020 Ready-to-Wear Fashion Show Ph via
Ph via
Ph via
Versace Spring 2020 Ready-to-Wear Fashion Show Ph via
Versace Spring 2020 Ready-to-Wear Fashion Show
Ph via
Ph via
Ph via

Pronti a farvi contagiare dalla jungle fever e a tirare fuori il vostro spirito wild?

Ti è piaciuto questo post?

Condividilo sui tuoi canali social usando uno dei tasti qui sotto e seguimi  su Instagram, Facebook e Pinterest per non perdere i post.

Ph. in evidenza via

 

L’articolo Curiosity Chic: lo stile jungle. proviene da Charme and More.