20 Giugno 2020 / / diotti.com

Casa nuova, casa vuota. Lo spazio da riempire è tanto e le idee per arredarlo sono poche? Niente panico, la parola d’ordine è una sola: organizzazione.

Inutile affannarsi e volere tutto e subito. Rifletti su mood e stili che preferisci, immagina la distribuzione dei mobili nello spazio e affronta un locale alla volta. Step by step, quindi, e oggi partiamo dall’arredamento del soggiorno.

Tra ispirazioni, immagini e foto, in questa guida troverai soluzioni per arredarlo al meglio e suggerimenti per decorare, valorizzare e riempire muri vuoti o pareti spoglie.

Idee per le pareti del soggiorno: composizione completa, specchio, mensole

Riempire le pareti del soggiorno: arredare o decorare?

Può sembrare banale, ma quando arriva il momento di organizzare la zona giorno la priorità va senza dubbio all’arredamento. Una volta scelti gli arredi, e ancora di più quando saranno disposti nello spazio, il living inizierà ad assumere le sembianze di un luogo accogliente e funzionale, pronto per essere vissuto.

Le prime considerazioni da fare sono semplici: che tipo di parete hai in soggiorno? E vorresti arredare un muro intero o decorarne solo una parte?

Arredare una parete intera

Per riempire interamente la parete devi tenere in considerazione due fattori: la lunghezza del muro e l’ampiezza del soggiorno. Ricorda che la regola del less is more è sempre valida, perciò esagerare con gli arredi diventa controproducente.

Via libera invece alle soluzioni minimal, se il genere ti piace. Alternare pieni e vuoti, asimmetrie e composizioni destrutturate è utile per valorizzare pareti irregolari e rendere dinamico l’ambiente.

Libreria a tutta parete Airport

Composizione di mensole per pareti intere - Collezione Plan

Grande parete attrezzata Plan

Muro totalmente arredato con basi, pensili e pannello TV - Collezione Way

Progetto per arredare la parete tra l'ingresso e il soggiorno

Arredare la parete dietro il divano

Una volta scelto il divano, è bene decidere come completare la parete retrostante. Le situazioni possibili sono due: il divano è appoggiato al muro, quindi dovrai scegliere cosa metterci sopra; il divano si trova al centro della stanza, allora dovrai pensare a cosa metterci dietro.

In un caso come nell’altro, ricorda di lasciare spazio a sufficienza per non intralciare il passaggio e poterti sedere agevolmente sul sofà.

Parete dietro al divano con nicchia - Divano Lars

Muro dietro al divano con libreria di lusso - Libreria Albero

Esempio di libreria divisoria retro divano - Divano Emery

Idea per decorare una parete sopra il divano - Divano Orange

Arredare due pareti del soggiorno

Il soggiorno è grande, e allora perché non occupare due pareti vicine? Se vuoi puntare su un effetto di continuità, gioca su più fronti. Riempi dei muri adiacenti per dare un senso di armonia, scegli finiture simili o identiche per garantire coerenza estetica.

Come arredare due pareti con parete attrezzata e base sospesa - Collezione Plan

Progetto per arredare due pareti del soggiorno

Soggiorno con nicchia

Le nicchie sono la salvezza dei soggiorni piccoli. Occupano pochi centimetri (anzi, il loro ingombro è pari a zero) e creano superfici di appoggio là dove lo spazio è ridotto al minimo. Tra le idee migliori per sfruttare una nicchia, librerie, mensole e ripiani sbarcano il lunario.

Progetto d'arredo per riempire una nicchia con una libreria su misura

Piccola nicchia trasformata in scaffale incassato - Libreria Almond

Nicchia riempita con mensole su misura

Altrettanto interessanti sono le soluzioni che chiudono le nicchie. Armadi a muro, porte battenti o a soffietto: lo spazio si moltiplica, tutto resta ordinato.

Nicchia chiusa da porte battenti - Armadio a muro Tilt

Angolo del soggiorno

Più il living è piccolo, più diventa indispensabile sfruttare ogni angolo disponibile, nel vero senso della parola. Gli angoli inutilizzati sono una vera e propria miniera di centimetri da sfruttare con soluzioni salvaspazio, arredi sospesi e complementi dalle dimensioni ridotte o che si sviluppano in altezza.

Porta TV per sfruttare un angolo Rimpiattino

Vetrinetta di design alta e stretta Saba

Composizione di mensole di design triangolari - Pendola

La storia cambia se il soggiorno è di grandi dimensioni. Con molto spazio a disposizione, l’angolo può diventare il punto di partenza per realizzare una maestosa e imponente libreria angolare.

Angolo arredato con grande parete in legno destrutturata - Elisabeth

Idee d’arredo: quali mobili scegliere?

Hai individuato cosa arredare, non ti resta che decidere come arredare i muri del soggiorno.

Le strade sono due: puoi orientarti sui mobili sospesi, che riflettono la tendenza moderna, oppure optare per arredi su piedini o in appoggio a terra, non meno accattivanti quanto ad estetica.

Mobili da appendere in soggiorno

Ci sono almeno tre buone ragioni per scegliere mobili per soggiorno sospesi. Offrono una valida alternativa alla classica parete attrezzata, non occupano spazio a pavimento (alcune soluzioni slim sono davvero intelligenti) e sono super, super moderni.

Pannelli e porta TV murali

I mobili TV trovano nel soggiorno il loro habitat naturale. Indispensabili per rendere l’ambiente conviviale, negli anni sono diventati veri e propri oggetti d’arredo con cui abbellire e allestire un muro della zona giorno.

I modelli slim o con contenitore, poi, fanno della funzionalità il loro asso nella manica. Poco profondi, sottili, dalle dimensioni ridotte, si adattano alla perfezione anche alle pareti più piccole.

Pannello porta TV in vetro Show

Porta TV sospeso con libreria integrata Vision

Porta TV girevole e apribile Rack

Librerie pensili

Se hai tanti libri ma lo spazio è poco, l’idea vincente è solo una: le librerie sospese. In un angolo lettura, vicino alla TV o accanto ad una poltroncina, arredano con stile anche le pareti più spoglie, complice un design più o meno contemporaneo che le elegge a regine del soggiorno.

Devi riempire una porzione di parete alta e stretta? Prova con le librerie verticali da appendere.

Libreria sospesa modulare bianca Maze

Libreria sospesa in lamiera Swing

Libreria da parete in plexiglass trasparente Eris

Libreria modulare colorata Bellatrix

Libreria appesa laccata bianca Ginny

Cubi e contenitori sospesi

Contenere, riordinare, nascondere. Pensili e contenitori sospesi sono gli alleati dei soggiorni mini, dove lo spazio è ridotto al minimo. Ci piace l’idea che arredino senza esagerare, che celino accessori senza dare nell’occhio.

Un’ottima alternativa sono i cubi, che insieme alle mensole sospese sono perfetti per creare composizioni personalizzate e coloratissime.

Composizione di pensili aperti e chiusi - Collezione Plan

Composizione di pensili rettangolari - Collezione Plan

Composizione sospesa con pensili e mini librerie - Collezione Plan

Schienale per soggiorno con pensili e mensole - Collezione Plan

Pensili cubo senza ante Dado

Arredare con le pareti attrezzate (e non solo)

Va da sé: le pareti attrezzate nascono per arredare… le pareti.

Al di là della pura logica, il vantaggio di scegliere una composizione da soggiorno sta nell’estrema personalizzazione delle soluzioni, da modulare sullo spazio disponibile – poco importa quanto piccolo o lungo sia il muro.

Composizione per soggiorno con mobile TV sospeso Plan 26

Parete attrezzata con pensili Way 17

Parete attrezzata destrutturata Plan 09

Insieme mobile TV e libreria Way 20

Parete attrezzata con libreria Way 24

Soggiorno senza parete attrezzata: si può?

Sì, certo che si può. Esistono ottime e validissime alternative alle pareti per soggiorno, e non mi riferisco necessariamente ai mobili sospesi. Tra librerie, madie, credenze della nonna e arredi trasformabili, le soluzioni sono praticamente infinite. Ecco qualche idea.

Arredare con le librerie a muro

Sogno di tutti i booklovers, le librerie a muro stanno vivendo la loro epoca d’oro. Enormi o ridotte ai minimi termini, si prestano ad ogni tipo di configurazione, e per questo riescono ad arredare con un certo stile ambienti di tutte le dimensioni.

Da quelle enormi a tutta parete oppure a tutta altezza, fino a quelle strette e lunghe, senza dimenticare le librerie a ponte, i modelli sono davvero moltissimi.

Libreria in legno a tutta parete Babele

Libreria su misura per mansarda Almond

Libreria sopra porta Almond

Libreria a pali a muro Airport

Libreria a muro asimmetrica Harlem

Scaffali metallici e come usarli

La tendenza del momento? Gli scaffali di metallo. Sì, proprio quelle scaffalature che fino a poco tempo sembravano essere confinate esclusivamente all’ufficio. Combinati con legno, laccati o smaltati, si sono trasformati in perfetti arredi decorativi che trovano nei soggiorni moderni, non per forza in stile industriale, il loro luogo d’elezione.

Gli scaffali-libreria sono ottimi anche per arredare una parete con camino, vedere per credere.

Idea per arredare una parete con camino - Scaffali Socrate Floor

Parete arredata con libreria componibile in metallo - Socrate

Idea per arredare la parete usando uno scaffale/libreria - Naviglio

Arredo per parete piccola - Scaffale Crosser

Una madia che arreda il soggiorno

Più piccola di un armadio ma più grande di una credenza, la madia è l’arredo must have dei soggiorni contemporanei. Rivalutata, rivisitata e reinterpretata in mille versioni dai designer più famosi, ha il vantaggio di arredare con eleganza senza rinunciare ad uno spazio contenitivo molto generoso.

Temi di occupare troppo spazio in profondità? Opta per delle credenze strette e sottili.

Parete arredata con madia ad ante battenti Roswell

Madia effetto legno per parete del soggiorno Oxford

Coppia di madie d'arredo in legno e specchio Drops

Madia con vano a giorno, utile come mobile per soggiorno Apotema

Madia per soggiorno posizionata dietro al divano Arrow

Arredare con i mobili a scomparsa

Asso nella manica di case al mare, in montagna o monolocali di città, i mobili trasformabili sono la scelta migliore per arredare la parete di un soggiorno piccolissimo. Sfruttano al meglio lo spazio e offrono, in cambio, un posto letto in più o un tavolo d’emergenza.

Il loro segreto? La discrezione: quando sono chiusi, si mimetizzano con il resto dell’arredamento.

Armadio con letto integrato Pocker

Parete con letto a scomparsa BlackJack

Soggiorno con letto nascosto Hyde

Consolle da parete richiudibile a muro Intent

E con i mobili della nonna?

Uno speciale dedicato ai nostalgici e agli amatori degli arredi classici. I mobili tradizionali, teneramente definiti “della nonna”, possono dare quel tocco vintage che cambia le sorti di un soggiorno moderno.

Il calore del legno, vero tratto distintivo dell’arte povera, risulta perfetto per ammansire la modernità dei colori vivaci e addolcire la luminosità di pareti tinteggiate di bianco.

Consolle in legno apribile Mara

Vertina in legno in arte povera Matilde

Credenza in stile provenzale Turandot

LIbreria usata come mobile vetrina da soggiorno - Turandot

Come arredare una parete vuota del soggiorno?

Il living è finalmente arredato. Parete attrezzata, porta TV, libreria: hai scelto tutto ciò che ti serviva per organizzare un soggiorno a prova di rivista.

Non hai riempito tutte le pareti, com’è giusto fare. Qualche spazio bianco c’è, sopra il divano il muro è vuoto e magari qualche mensola ti darebbe quel senso di completezza che senti di non aver ancora raggiunto.

Un interrogativo rimane in sospeso: cosa appendere ai muri per valorizzarli?

Arredare una parete con gli specchi

Quadrati, rotondi, rettangolari, sagomati, dalle forme più strane, di specchi che decorano ce ne sono un’infinità. Il consiglio è di scegliere una specchiera che sia coerente con lo stile dell’ambiente e conforme alla dimensione della parete vuota.

Gli specchi sono perfetti per abbellire il muro sopra alla credenza o il divano, riflettono la luce e ingannano l’occhio ingrandendo visivamente anche i soggiorni più angusti.

Mensola con schienale a specchio Tresor

Composizione con mensola e specchi rotondi - Regolo, Hopes

Coppia di specchi a figura intera Glenn

Specchi a forma di diamante Diamond

Specchio modulare decorativo da parete Charme

Specchio per soggiorno con cornice Asia

Specchio rettangolare decorato a mano Africa

Specchio sagomato in vetro fumé Aida

Specchio tondo con cornice dorata Egypt

Arredare con mensole e ripiani

Dulcis in fundo: le mensole. Si prestano ad innumerevoli idee decorative, si adattano ad ogni tipo di arredo e si conformano a tutti gli stili. Il tutto riducendo al minimo lo spazio occupato.

Gli amanti della simmetria adorano i muri arredati con ripiani lineari sapientemente posizionati l’uno sotto l’altro, in rigoroso ordine. Gli estroversi invece amano il caos composto, quello creato da composizioni destrutturate di mensole piccole e grandi, con o senza schienale, in legno o laccate in colori pop, fissate alla parete in maniera asimmetrica e irregolare.

Il risultato? Pareti abbellite con poco e tanto, tanto spazio in più da riempire con vasi, piante e libri.

Mensola con reggilibri Cross

Mensola con supporto per libri Cross

Mensola metallica per il soggiorno Plan

Mensola in metallo colorato Plan

Composizione con mensole asimmetriche - Collezione Way

Composizione originale di mensole con schienale Colmen

Composizione con mensole lineari - Collezione Way

Mensola con schienale, ideale sopra una consolle Bunch

Mensola in cristallo su misura Liberty

Mensola doppia con ripiani in legno Sestante

Hai bisogno dei consigli e della consulenza di un Interior Designer? Vorresti richiedere un progetto personalizzato, sviluppato sulle tue esigenze e da vedere in anteprima? Contattaci!

19 Giugno 2020 / / Dettagli Home Decor

Santa Teresa House di Amelia Tavella

L’architetto Amelia Tavella completa la costruzione di Casa Santa Teresa ad Ajaccio, in Corsica.  Un edificio bianco che si sviluppa su tre piani con terrazze vista mare e grandi aperture che inondano gli ambienti di luce naturale.

Con il progetto Casa Santa Teresa, Amelia Tavella si aggiudica il Corsican Architecture Award nel 2019. Questa villa a strapiombo sul Mediterraneo è il risultato della ristrutturazione di un edificio degli anni ’50 situato in posizione strategica di fronte al mare e alla spiaggia.

Grazie alle ampie vetrate e all’assenza di partizioni, la luce naturale invade gli spazi interni e da ogni ambiente si gode di una magnifica vista mare. Casa santa Teresa si sviluppa su tre livelli: il piano terra è dotato di un accesso diretto alla spiaggia, una piscina e un patio che copre la cucina esterna; l’ingresso vero e proprio della casa, al primo piano, è raggiungibile da una scala che conduce a una terrazza.













Foto T. Dini

L’interno dell’abitazione è caratterizzato da archi e nicchie bianche, volumi per le sedute e il camino, cavità nascoste che conducono ai piani superiori. Legno e fibre naturali sono i materiali che prevalgono in ogni ambiente. Il secondo piano ospita una camera da letto e un’altra terrazza. Anche la presenza della natura e delle piante è un punto centrale del progetto dell’architetto. Amelia Tavella è solita lavorare su spazi originali senza modificare nulla e coniugando l’architettura con la natura, come spiega: “Quando costruisco, non distruggo. Non c’è inganno: procedo per inclusione”.

L’articolo Una villa a strapiombo sul Mediterraneo proviene da Dettagli Home Decor.

19 Giugno 2020 / / Dettagli Home Decor

Il mobile bagno sospeso è uno dei principali trend negli arredi di gusto contemporaneo; grazie alle sue caratteristiche alleggerisce la percezione di ingombro e dona alla stanza da bagno più leggerezza.

La parola chiave è sicuramente praticità: essendo fissati direttamente alla parete, lasciano libero il pavimento, agevolando così la pulizia. Inoltre, offrono un’ampia modularità in fase di progettazione, dando spazio a composizioni originali, adattabili alle singole esigenze.

Qui di seguito, una selezione di composizioni da cui trarre ispirazione.

Un volume bianco deciso in Corian del lavabo Zen in appoggio, basi a doppio cassetto in finitura laccato Mercurio opaco e un piano folding in rovere Antico Grezzo a contrasto sono gli elementi che caratterizzano la composizione Street 28 di Arbi Arredobagno, unitamente alla specchiera Light con doppio faretto On. Uno spazio ricercato tutto dedicato al benessere e al design, per chi ama il rigore delle geometrie senza rinunciare al sapore rustico e vivo del legno.

Tutto a portata di mano con la composizione Linfa 07 di Arbi Arredobagno, grazie alla capiente base portalavabo e alla colonna Midi con fronte specchio e ripiani passanti. Il lavabo Curvy interrompe la rigidità della composizione grazie alle forme morbide, accentuate dalla finitura lucida del mineralguss. La specchiera Tao con luce led perimetrale conferisce un tocco di personalità e di modernità.

Design raffinato e linee pulite sono le caratteristiche della composizione Absolute 10 di Arbi Arredobagno costituita dal mobile sospeso con frontale in vetro ondulato bianco e scocca laccato bianco opaco, abbinato al piano in Steel Textura con lavabo integrato Plaza; piano folding in Abete Dolomiti.

Un ambiente che rievoca atmosfere vintage per Sky 197 di Arbi Arredobagno, in cui spicca una composizione dall’estetica decisamente moderna. I cassettoni in laccato bianco lucido sono incorniciati da piani e fianchi in Rovere Antico Argilla, quasi a voler evidenziare questo contrasto tra presente e futuro. Sul piano folding trovano posto due lavabi in ceramica Nice 60, sopra ai quali due specchiere Light tonde con luce led perimetrale illuminano la stanza.

Estetica, attenzione al dettaglio e qualità sono i valori che guidano da sempre Arbi Arredobagno nella continua ricerca di un design innovativo, dando la possibilità a chiunque di portare nella propria quotidianità arredi originali e totalmente made in Italy.

Per maggiori informazioni www.arbiarredobagno.it

L’articolo Mobili bagno sospesi e con piani folding proviene da Dettagli Home Decor.

19 Giugno 2020 / / Dettagli Home Decor

pergola addossata alla parete di casa

Le soluzioni per proteggere la casa dal caldo e ricavare una zona d’ombra all’aperto

Per non farsi cogliere impreparati dall’estate ormai alle porte, è il momento di pensare a quali soluzioni adottare per proteggere la casa e i suoi spazi outdoor dal grande caldo. Tra le opzioni più efficaci quelle legate alle schermature solari. Al bando le vecchie tende oscuranti perché le attuali coperture offrono una migliore resa estetica ma, soprattutto, un’efficacia tale da ottimizzare la performance energetica della casa. Per questo motivo, infatti, sono previste agevolazioni fiscali per l’acquisto e la posa in opera di queste schermature solari.

Per chi ha la fortuna di possedere un giardino, una grande terrazza o un piccolo balcone può sfruttare questi ambienti per creare delle vere e proprie stanze all’aperto.  Per creare una zona ombreggiata si possono ad esempio installare delle scenografiche vele che non temono agenti atmosferici né muffe o raffiche di vento. Greenwood, ad esempio, consiglia la sua offerta di tende a vela in poliestere resinato color ecrù. Le vele sono disponibili in tre formati: triangolare di 3,6 x 3,6 x 3,6 metri, triangolare di 5 x 5 x 5 metri e, novità 2020, la vela quadrata 3 x 3 metri, per regolare ancora meglio la zona d’ombra e godersi la brezza in totale relax.

tende a vela

Le vele Greenwood non sono soltanto semplici e utili accessori di copertura, ma rappresentano un vero e proprio complemento d’arredo dinamico e funzionale, che garantisce la possibilità di adattare la composizione all’ambiente e al proprio gusto estetico.

Per quanto concerne le tende KE – azienda leader nel settore delle soluzioni outdoor – presenta la novità 2020 della famiglia di tende a pergole GENNIUS, tra le più complete attualmente sul mercato e rigorosamente Made in Italy. L’ultima arrivata è HYDRA, una tenda a pergola dalle linee pulite e dal design ricercato, con zip e telo avvolto.

tenda da esterno

Disponibile nella versione addossata con applicazione a parete, soffitto o nella versione solo tetto, il telo avvolto viene completamente racchiuso all’interno di un cassonetto che enfatizza la sua estetica minimale. Il terminale frontale a cassonetto è dotato all’occorrenza di un secondo telo, utilizzabile per la schermatura del sole. L’illuminazione integrata sulle guide e sul cassonetto completa Hydra, rendendola utilizzabile anche durante le ore serali. Inoltre, può essere collegata allo smartphone o ad altri dispositivi domotici per una gestione semplificata del prodotto. La vasta gamma di tessuti disponibili permette la più ampia possibilità di personalizzazione oltre che una schermatura adattabile alle varie esigenze. Tessuti idrorepellenti, invece, abbinati al sistema di raccolta e deflusso dell’acqua, permettono l’utilizzo del prodotto anche in presenza di pioggia, secondo limiti e prescrizioni indicate nel manuale di uso e manutenzione. HYDRA si può chiudere lateralmente e frontalmente con sistemi di tende a caduta o pannelli scorrevoli in vetro, è dotata di viteria inox e priva di fissaggi a vista, per un risultato finale impeccabile.

Le pergole bioclimatiche, invece, consentono di ricavare uno spazio extra all’aperto da sfruttare tutto l’anno perché permettono di regolare e ottenere la temperature ideale al riparo dal sole e dai temporali, proprio come la nuova pergola a lamelle KEDRY PRIME di Ke.

pergola bioclimatica

Con la sua struttura in alluminio, KEDRY PRIME è in grado di riparare dai raggi solari, dal vento, dall’umidità e – grazie ad una attenta progettazione degli elementi mobili – anche con elevata efficacia in caso di pioggia. Per completare l’allestimento è possibile chiudere la pergola con tende tecniche verticali e sistemi di vetrate scorrevoli, inoltre può essere illuminata grazie a strip led da collocare all’interno e all’esterno.

L’articolo Ripararsi dal sole con vele, tende e pergole bioclimatiche proviene da Dettagli Home Decor.

19 Giugno 2020 / / Design Ur Life

Le belle case su Instagram sono davvero tante e attraverso questi home tour cerco di esplorare, trovare ispirazione e idee di design da condividere con voi.

Con la rubrica “Case su Instagram” oggi facciamo Home Tour da Jenny (su Instagram @homeshots_), dalla bellissima Sicilia. Insieme alla sua famiglia ha costruito la sua casa nel 2016. Da un terreno è sorto la loro dimora su tre piani, dove per il momento hanno completato il primo e secondo piano.

image1 (1)

Al primo piano si trova la zona giorno e nel secondo piano la zona notte, mentre piano terreno è un garage e l’ultimo e terzo piano è una mansarda. Una casa con una palette di colori neutri, accogliente ed elegante. la zona giorno è un open space con una Cucina in legno bianca del marchio Lube.

image3

Uno spazioso living con un divano colore scuro acquistato da divani e divani by Natuzzi. Jenny ha pensato di scegliere un colore scuro per il divano perché voleva spezzare un po’ il total white. Lei ha comprato tutto il mobilio in uno show-room locale che si chiama Lc mobili.

Home Tour

Home Tour

Ci sono due consolle ai lati del living, uno vicino all’ingresso con sopra una lampada da Maisons du monde e sull’altro consolle c’è una lampada Kartell. Le sedie belle Epoque un vero passepartout creato da Dal Segno Design, brand che propone una linea di prodotti basati sulla reinterpretazione dei classici dell’arredamento.

image4 (2)

Una sedia da una forma di eleganza indistruttibile. Jenny ha acquistato queste sedie da Westwing.