26 Aprile 2021 / / Dettagli Home Decor

Interior RA Didonè Comacchio Architects

Il progetto Interior RA dello studio Didonè Comacchio Architects

Al quinto piano di un condominio nel centro di Bassano del Grappa, Didonè Comacchio Architects ha creato un’identità del tutto nuova per uno spazio che, sebbene vuoto, era pieno di vincoli. Le scelte dei progettisti sono state supportate dai propri clienti, una giovane coppia dinamica e attenta all’eleganza. Prima dei lavori l’appartamento era un grande spazio vuoto dal soffitto irregolare, la cui zona giorno era dominata dalla presenza di un ascensore privato.

Interior RA Didonè Comacchio Architects

Interior RA Didonè Comacchio Architects

Il progetto di ristrutturazione dell’appartamento è iniziato con uno studio degli spazi disponibili. Ciò ha creato una gerarchia tanto necessaria per la residenza, che in precedenza era stata persa. L’utilizzo di una limitata tavolozza di materiali di pregio ha permesso agli architetti di valorizzare gli interni attraverso particolari accostamenti di tonalità e colori chiari.

Interior RA Didonè Comacchio Architects

Interior RA Didonè Comacchio Architects

Le zone giorno, fulcro dell’appartamento, sono definite da un paravento in legno, che divide la sala da pranzo dall’ingresso e nasconde la porta dell’ascensore, e da un ampio bancone cucina, che, insieme alla disposizione della cucina, creano un ritmo diverso nel questo spazio. Il risultato è un design elegante con linee chiare e pulite. La luce del giorno inonda l’appartamento, mettendo in risalto le finiture interne.

Interior RA Didonè Comacchio Architects

Interior RA Didonè Comacchio Architects

Con il progetto INTERIOR RA, Didonè Comacchio Architects ha preso i vincoli dello spazio esistente e li ha trasformati in un appartamento dallo stile elegante e contemporaneo.

L’articolo Un appartamento dallo stile elegante e contemporaneo valorizzato dalla luce naturale proviene da Dettagli Home Decor.

26 Aprile 2021 / / Case e Interni

Condizionatori portatili: caratteristiche e vantaggi

I sistemi di condizionamento e climatizzazione degli ambienti domestici sono diventati sempre più sofisticati, raggiungendo un elevato grado di integrazione tecnologica. Gli apparati più complessi, però sono anche molto dispendiosi dal punto di vista economico e richiedono interventi invasivi per la realizzazione degli impianti all’interno di opere murarie.

Se non hai modo di investire tempo e denaro in lavori di installazione così complessi, puoi optare per una soluzione più semplice e versatile: i condizionatori (o i climatizzatori) portatili. In questo articolo, vediamo di cosa si tratta e quali sono le principali caratteristiche di questo genere di macchinari.

Cos’è un condizionatore portatile

Com’è facile intuire, un condizionatore portatile è un macchinario mobile – ossia facilmente spostabile e trasportabile, grazie alla dotazione di un set di rotelle – in grado di modificare la temperatura interna dell’ambiente nel quale viene collocato. Una definizione analoga può essere applicata anche ai climatizzatori portatili: la differenza – sostanziale – tra i due macchinari è rappresentata dalle specifiche tecniche e dalle relative funzionalità.

I condizionatori portatili possono essere divisi in due categorie principali:

  • i monoblocco
  • con split portatile

    Come per gli impianti di condizionamento di carattere strutturale, anche i condizionatori portatili possono avere lo split, ossia un’unità aggiuntiva per la circolazione dell’aria calda o fredda (a seconda delle funzionalità). Alcuni modelli sono dotati di una pompa, che deve essere rivolta verso l’esterno; in tal caso, al momento dell’acquisto viene fornito un dispositivo, ossia una sorta di tappo, che consente di fissare il tubo ad una finestra senza lasciare quest’ultima aperta.

    Condizionatori portatili: caratteristiche e vantaggi

    Quali sono i vantaggi

    I condizionatori portatili stanno diventando un’alternativa sempre più diffusa agli impianti tradizionali, questo perchè offrono una serie di vantaggi rispetto a soluzioni di altro tipo.

    Il principale punto a favore di questo genere di macchinari è il costo. I modelli più economici presentano prezzi piuttosto accessibili (tra i 300 ed i 400 euro), anche se in genere si tratta di apparecchi di livello base, con una gamma limitata di funzionalità. Il vantaggio economico però si concretizza anche sotto forma di risparmio, in quanto i condizionatori portatili non hanno bisogno di interventi edilizi o di un adeguamento degli impianti domestici. Da questo punto di vista, è bene anche sottolineare come questo genere di soluzione consenta di limitare il dispendio energetico e di conseguenza, diminuire le spese in bolletta.

    Ragion per cui, rappresentano anche un’opzione molto versatile: possono essere facilmente spostati da una stanza all’altra, rinfrescando solo l’ambiente in cui si soggiorna. Gli impianti fissi, invece, sono molto meno ‘elastici’ poiché, difficilmente si installa uno split in ogni stanza (la spesa sarebbe particolarmente elevata) e per raffreddare gli ambienti che ne sono privi bisogna ricorrere a stratagemmi un po’ artigianali, come ad esempio lasciare aperte le porte interne.

    Condizionatori portatili: caratteristiche e vantaggi

    Come scegliere il condizionatore

    I condizionatori – di qualsiasi tipo – sono in grado soltanto di abbassare la temperatura interna, in quanto privi di pompa di calore. I climatizzatori, invece, sono macchinari più complessi poiché in grado di implementare un ventaglio più ampio di funzionalità (riscaldamento, ventilazione e deumidificazione). Ciò, naturalmente, incide sul prezzo e più in generale, anche sulle scelte che si fanno al momento dell’acquisto.

    Se hai già in casa un impianto di riscaldamento centralizzato, probabilmente non hai bisogno di un climatizzatore e per i mesi più caldi dell’anno, pui avvalerti di un semplice condizionatore.

    Per individuare il modello che meglio si adatta alla tue esigenze bisogna tener conto anzitutto della ‘potenza’ del condizionatore, espressa in BTU: questo parametro è direttamente correlato alla metratura dell’ambiente di destinazione: ad esempio, per una stanza tra i 15 ed i 25 mq bastano 9000 BTU. Gli altri fattori che determinano la scelta sono il prezzo e le specifiche tecniche: per orientarti tra le tante opzioni disponibili ti puoi affidare ad un portale come smartdomotica.it per trovare una dettagliata comparazione dei tanti modelli presenti in commercio.

    ________________________
    Giulia per CASE E INTERNI

    26 Aprile 2021 / / Nell'Essenziale

    Più leggero di un letto a baldacchino ma più romantico di un letto tradizionale, Cielo Letto, meglio conosciuto come il Ciel De Lit rende la nostra camera da letto decisamente principesca. 

    Cielo Letto
    Cielo letto disponibile nel nostro shop online, clicca qui: Camera da letto shabby e country chic

    Cos’è il Cielo Letto, meglio conosciuto come Ciel De Lit? 

    Il ciel de lit è una struttura decorativa che viene montata alla parete dove poggia la testiera del letto, precisamente sopra il letto. Può essere in legno o metallo (tipo ferro battuto), in commercio se ne trovano più tipologie. 

    Al cielo vengono appesi due tendoni, che verranno poi fissati ai lati de letto. Oltre ai tendoni è possibile appendere anche la mantovana. 

    mantovana Cielo Letto, il Ciel De Lit
    Acquista la mantovana per cielo

    Come montare il ciel de lit?

    Il ciel de lit viene fissato alla prete del letto con delle viti, solitamente 4, ma possono variare in base al modello scelto.

    A che altezza va montato? Il ciel de lit viene fissato ad una altezza minima di almeno 2,2 mt di altezza per soffitti di 2,7 mt. Per soffitti più alti può essere fissato anche ad una altezza maggiore. 

    Come calcolare l’altezza per montare il cielo letto? Se il tuo soffitto è 270 cm monta il cielo ad almeno 25 cm dal soffitto, non scendere sotto i 50 cm altrimenti l’effetto non sarà armonico. Se il tuo soffitto è più alto di 3 metri monta il cielo per il letto da 40 a 60 cm dal solaio. 

    In questa foto, per un soffitto di 3mt ho montato il cielo a 40 cm dal solaio. 

    Come scegliere le tende per il ciel de lit? 

    La tenda per il cielo letto deve toccare per terra? Si , le tende per il cielo possono anche cadere sul pavimento, questo dipende dal drappeggio che desideri dare.

    Che altezza acquistare le tende per il cielo? Puoi acquistare le tende per il cielo ad una altezza di 260

    Quanto misura un cielo in ferro battuto? Un cielo come quello in foto misura:

    • Lunghezza: 70-75 cm.
    • Altezza 20-40cm in base al decoro.
    • Sporgenza: solitamente la sporgenza è di 7-30cm.
    Consigli per gli acquisti

    Il cielo per il letto, le tende per il cielo, come anche la mantovana non sono semplici da trovare. Soprattutto le tende e la mantovana non sono un articolo molto diffuso.

    Vuoi cucire da sola le tende o la mantovana per il cielo letto? Iscriviti al corso qui: Lista corsi
    Dove acquistare le tende per cielo e la mantovana?

    Puoi acquistare da noi sia le tende che la mantovana:

    mantovana Cielo Letto, il Ciel De Lit

    Mantovana per cielo letto

    Tende per cielo letto

    Dove acquistare il cielo?

    Puoi acquistare il cielo qui:

    Questo articolo Cielo Letto, il Ciel De Lit in stile shabby proviene da NellEssenziale.

    24 Aprile 2021 / / diotti.com

    Un arredo che desta da sempre grande curiosità è il letto rotondo o letto circolare che dir si voglia. Tempo fa considerato un modello di nicchia, oggi riscuote sempre più successo. Particolare e originale, colpisce per estetica e design ma si dimostra anche estremamente utile in alcune camere da letto, quelle con forma irregolare e triangolare per esempio. Altrettanto valido in una camera stretta e lunga dove un letto classico rettangolare creerebbe una passerella laterale talmente stretta da incidere sulla percorribilità della stanza. In questo caso un letto tondo senza spigoli potrebbe essere la soluzione migliore per assicurare un passaggio più agevole.

    Il letto rotondo è di sicuro un modello di grande impatto estetico ma porta con sè molti dubbi: è comodo? È adatto a persone di qualsiasi altezza? Quanto costa un materasso rotondo? Dove acquistare la biancheria adatta?
    Abbiamo affrontato tutti questi dubbi in una puntata degli Interior Design Talks diotti.com. (Se non sai cosa sono gli IDTdiotti.com alla fine di questo articolo trovi una brevissima presentazione).

    Cosa trovi nella video guida?

    Ecco un sommario degli argomenti trattati:

    • Valore emozionale: l’impatto estetico e il fascino di un letto rotondo, al di là degli stereotipi.
    • Funzione progettuale: quando il letto rotondo è la soluzione arredativa migliore, qual è la funzione della testiera, i modelli rotondi angolari o con penisola, i letti rotondi a centro stanza, l’assenza del box contenitore.
    • Ergonomia e praticità: dimensioni standard indicative di un letto rotondo in rapporto all’altezza della persona.
    • Materassi: approfondimento sui materassi rotondi non sfoderabili.
    • Biancheria: consigli per la scelta di lenzuola e coperte, su misura o da rimboccare sotto il materasso.

    Per approfondimenti sul video e sui letti rotondi puoi confrontarti con un nostro arredatore. Clicca qui sotto e raccontaci cosa stai cercando.

    Immagini letto rotondo

    Letto rotondo con comodini integrati

    Un letto circolare da appoggiare, inaspettatamente, alla parete. Il materasso e la struttura di forma tonda si raccordano ad un pannello di testiera con piani da usare come comodini.

    Letto rotondo con comodini integrati - Letto Ring

    Letto rotondo per centro stanza

    Tutto il profilo del letto è perfettamente rifinito, con dettagli curati da qualsiasi angolazione lo si guarda. I due cuscini di testiera reclinabili possono essere posizionati a piacere lungo tutto il giroletto.

    Letto rotondo con testiera reclinabile e penisola comodino - Letto Soleil

    Letto rotondo ad angolo

    Letto rotondo con penisola squadrata perfetto per un posizionamento ad angolo. La penisola, oltre a suggerire il posizionamento, può essere usata come comodino integrato.

    Letto rotondo con angolo penisola - Letto Wheel

    Letto rotondo con testiera

    Testiera alta e avvolgente che dona carattere al letto, già originale e scenografico per via della forma rotonda. La testiera rifinita sul retro lo rende perfetto anche per un posizionamento a centro stanza.

    Letto rotondo con testiera alta arrotondata - Letto Globe

    Letto rotondo senza testiera

    Un letto dal design essenziale e ridotto ai minimi termini. Il giroletto rotondo con piedini è il protagonista unico e indiscusso di ogni camera.

    Letto rotondo senza testiera - letto Record

    Letto rotondo contenitore

    Letto rotondo ma materasso quadrato. Per chi non sa scegliere tra il fascino di un letto rotondo e la praticità di un letto con box contenitore.

    Letto con struttura rotonda e materasso rettangolare - letto Satellite


    Interior Design Talks diotti.com

    Questa video guida sui letti rotondi è la sesta puntata degli “Interior Design Talks diotti.com”, un ciclo di dirette video live su YouTube e Facebook organizzate settimanalmente dai nostri Interior Designer. Durante le altre puntate si è parlato di:

    Leggi altre guide su come arredare casa.


    La principale caratteristica del bagno è la funzionalità; rispetto ad altri ambienti domestici, infatti, viene utilizzato con continuità da tutti gli inquilini della casa e, di conseguenza, deve essere in grado di rispondere a precise esigenze di natura pratica. Ciò nonostante, l’aspetto estetico non deve essere necessariamente compromesso: in fase di rinnovamento o restauro, il bagno può essere progettato in maniera tale da coniugare efficienza e design, attraverso un giusto equilibrio tra le prerogative pratiche e quelle estetiche. La tendenza predominante in fatto di arredo per il bagno è rappresentata dallo stile moderno, che comporta una serie di scelte ben precise in termini di materiali, sanitari ed elementi di arredo. In questo articolo forniremo una serie di consigli utili per arredare il bagno in maniera moderna e funzionale.

    Cos’è lo stile moderno

    Non è facile definire, in poche parole, quali siano gli elementi che caratterizzano uno stile d’arredo moderno per arredare il bagno. In linea generale, si tratta di un tipo di progettazione e design che predilige materiali come la ceramica e l’acciaio cromato, spesso accostando tra loro toni neutri come il bianco, il grigio, il beige o l’azzurro (declinati in varie sfumature). “Moderno” vuol dire anche pratico e funzionale; ragion per cui, questo stile di arredamento spesso prevede soluzioni in grado di ottimizzare l’uso dello spazio a disposizione (i sanitari sospesi sono, in tal senso, un ottimo esempio).

    Arredare il bagno: quali mobili scegliere

    Prima di scegliere i mobili da installare in un bagno in stile moderno, è necessario valutare alcuni fattori, come ad esempio lo spazio a disposizione. Se l’ambiente si presenta di dimensioni ridotte, è bene optare per soluzioni che consentano di sfruttare al meglio volumi e superfici. In caso contrario, si ha maggiore libertà di scelta.

    A prescindere dalla collocazione e dal gusto personale, in un bagno di qualsiasi genere (anche quelli di servizio), non può mancare un lavandino. I modelli in stile moderno possono essere di tre tipi: sospesi, in appoggio e integrati in un vano. Nel primo caso, il lavabo è assicurato al muro e non è dotato di alcuna superficie di appoggio; questa soluzione si adatta a bagni moderni in stile minimal. Il lavandino in appoggio è montato sopra un piano (in genere un armadietto), dove è possibile riporre prodotti e accessori per la cura personale. Infine, il lavabo integrato – opzione più tradizionale e ampiamente diffusa – è collocato a raso in un mobile che offre sia una superficie d’appoggio che vani (o scaffali) per riporre la biancheria e prodotti di ogni genere. Gli arredi moderni sono molto gettonati; non a caso in commercio sono disponibili numerose soluzioni, adatte ai gusti ed alle esigenze più disparate; per questo è consigliabile informarsi in maniera accurata, vagliando le opzioni disponibili. A tale scopo può essere utile sfogliare il catalogo di un negozio online specializzato come inbagno.it, per valutare i diversi mobili bagno moderni in vendita.

    Lavabo da appoggio
    lavandino integrato
    Lavabo sospeso

    Sanitari e rivestimenti

    I vasi sanitari sono il vero elemento imprescindibile per arredare il bagno; quelli sospesi rappresentano la soluzione più moderna, sia per l’impatto estetico sia per la maggiore funzionalità (rendono le operazioni di pulizia del pavimento più semplici).

    A contribuire in maniera significativa all’aspetto moderno di un bagno sono anche i rivestimenti, sia quello delle pareti che del pavimento. L’opzione migliore, da questo punto di vista, è rappresentato dalle piastrelle in ceramica (o gres); grazie alla caratterizzazione delle superfici, che imitano l’aspetto di diversi materiali, i rivestimenti di questo tipo sono particolarmente versatili e adatti anche ad un bagno moderni. I pavimenti neutri –  realizzati con piastrelle “effetto pietra” – si abbinano bene ad arredi in stile moderno, abbinati per contrasto oppure tono su tono.

    L’articolo Arredare il bagno in stile moderno: come scegliere mobili e sanitari proviene da Architettura e design a Roma.


    Quando ci si trasferisce in una nuova abitazione, o quando si decide di dare una rinfrescata ai propri ambienti domestici, arriva il classico dei problemi: come arredare low cost? Anche se in apparenza potrebbe sembrare facile, il risparmio ovviamente mette dei paletti al nostro budget. Dovremo essere bravi nel muoverci rispettando questi limiti, ma senza rinunciare al fascino e alla bellezza di una casa “vestita” secondo i nostri gusti e le nostre esigenze estetiche.

    Per fortuna, esistono una serie di ottime idee per arredare casa spendendo poco, che scopriremo insieme proprio oggi.

    I mercatini dell’usato e il baratto

    I mercatini dell’usato propongono una valanga di arredi e di complementi belli, con personalità e convenienti economicamente. E’ sempre il caso di concedersi un piccolo tour fra i mercati più famosi, senza sottovalutare quelli piccoli, che spesso nascondono le chicche migliori al miglior prezzo.

    Inoltre, perché non approfittarne per fare un po’ di decluttering? Presso i mercatini, infatti, è possibile non solo comprare ma anche vendere e scambiare mobili. Potremmo trovare delle ottime opportunità a costo zero (con il vecchio metodo del baratto); o addirittura “rimpolpare” un po’ il nostro budget liberandoci dei complementi d’arredo che non ci piacciono più.

    Arredare casa spendendo poco con il fai da te e il riuso creativo

    Fra le migliori idee per arredare casa spendendo poco c’è il classico ma immortale fai da te, arricchito da una pratica come il riuso creativo. La strategia è semplice: prendere un complemento o un oggetto che non usiamo più, trasformarlo in qualcos’altro e donargli così nuova vita. Per citare un caso concreto, è possibile prendere una vecchia porta e convertirla in un favoloso tavolino da caffè vintage, semplicemente coprendola con una lastra di vetro e fissando i piedi.

    Naturalmente qualsiasi complemento può essere arricchito da ulteriori dettagli, prima di essere convertito, e ci sono diversi attrezzi ed elettroutensili che ci consentono di farlo. In questa guida sul rifilatore per legno, ad esempio, Andrea Innocenti ci spiega che la rifilatrice può essere usata per realizzare le modanature, gli intagli e qualsiasi altra decorazione. Inoltre, a differenza di altri apparecchi, i rifilatori hanno un prezzo economico (intorno ai 50 euro), e quindi si adattano perfettamente alle esigenze di risparmio.

    Come non citare poi un must come i pallet e le cassette della frutta. Queste ultime, con un pizzico di fantasia e di fai da te possono essere infatti trasformate in comodini e persino librerie. C’è addirittura chi le usa per costruire un tavolo, sfruttandole come cassettiere laterali e installando sopra una lastra in legno. I pallet, invece, sono fantastici per creare la base di un letto, magari da arricchire con un bel futon, per dare alla camera un pizzico di stile giapponese.

    Dipingere i vecchi mobili

    Ecco un altro sistema classico e creativo per fare di necessità virtù, e per dare nuovo lustro ai vecchi mobili. Dipingerli vuol dire (letteralmente) cambiargli faccia, adattandoli ad esempio al nuovo stile che abbiamo scelto per arredare casa nostra spendendo cifre basse. L’aspetto interessante è che non abbiamo la necessità di fare un lavoro professionale; le imprecisioni sono un elemento proprio di stili come lo shabby chic. Potremmo dunque colorare di azzurro cielo una vecchia cassettiera, lasciando qualche spazio vuoto per far spiccare il colore e le venature originali del legno.

    Naturalmente le idee sono infinite, e dipendono dalla nostra fantasia. Anche i tavolini e gli sgabelli sono perfetti da dipingere, lo stesso discorso vale per le panche da esterno, per aggiungere un tocco fashion anche al giardino. Si chiude con altri complementi come le sedie e persino i comodini. Bisogna scegliere con cura il tipo di vernice, da preferire all’acqua se si parla dei complementi per gli interni. Per gli esterni, invece, è bene optare per una vernice impermeabile, così da proteggere il legno dalle intemperie e dall’umidità.

    Idee originali per arredare casa (economiche)

    C’è un “trucco” che può avere anche costi contenuti, vista la vasta scelta sul web, che ti permetterà di arredare casa spendendo davvero poco, sto parlando della carta da parati. Oggi se ne possono trovare di tutti i tipi, di tutti i colori e ovviamente con texture e disegni differenti. Magari l’idea in sé non sarà poi così originale, ma il risultato ottenibile scegliendola con cura sì; basterà trovare un modello particolarissimo e unico nel suo genere o farne un uso creativo rivestendoci dei mobili.

    La lista delle idee per arredare una casa in modo originale, ma con una spesa contenuta, è molto lunga e prosegue ancora una volta con il riciclo creativo. Stavolta facciamo riferimento alle vecchie scale di legno usate come mensoliera; oppure ai cassetti delle vecchie scrivanie da installare a parete e utilizzate a mo’ di mensola o comodino. In sintesi, basta avere qualche idea innovativa e creativa per arredare casa spendendo davvero poco, in certi casi quasi zero.

    L’articolo Idee per arredare casa spendendo poco proviene da Architettura e design a Roma.

    23 Aprile 2021 / / Dettagli Home Decor

    testata letto in tessuto

    I letti sono i protagonisti indiscussi della camera da letto: oltre alla loro funzione primaria legata al riposo, infatti, il design del letto è continuamente oggetto di sperimentazione stilistica e formale. Questo permette di arredare la camera da letto, oltre che con soluzioni versatili e funzionali, anche con modelli personalizzabili capaci di caratterizzare lo spazio grazie ai materiali, colori, imbottiture e tessuti dall’abbinamento ben studiato. 

    Collezione letti diotti.com: qualità italiana e su misura a portata di click

    diotti.com, storica azienda della Brianza attiva nel settore dell’arredamento d’interni e della progettazione da oltre un secolo, forte della sua esperienza sa bene quanto sia importante creare ambienti personalizzati che rispecchiano la personalità e lo stile di chi abita la casa. Proprio per questo l’azienda associa all’attività di rivenditore dei più noti brand di arredo una produzione artigianale e su misura nel proprio nel proprio laboratorio.

    La collezione letti a marchio diotti.com comprende più di 30 modelli super personalizzabili che nei prossimi mesi sarà arricchita con altre proposte per l’arredamento della camera.
    La collezione nasce dalla volontà di offrire una linea di imbottiti di qualità italiana realizzabili praticamente su misura, per tutti i gusti e stili e per tutte le camere. L’intera collezione offre una libertà di progettazione senza precedenti. Ogni letto è pensato per essere personalizzato online attraverso l’uso di configuratori avanzati che mostrano le alternative possibili e permettono di calcolare un preventivo. Dimensioni, modelli giroletto, rivestimenti, colori, piedini, a volte anche cuciture e inserti: sono queste le caratteristiche che possono essere scelte e combinate a piacere.

    Da letti singoli a letti matrimoniali, passando per letti ad una piazza e mezza e alla francese, fino ad arrivare alle versioni maxi king size. La collezione vede la presenza anche di modelli rotondi e letti sommier. Letti in tessuto, pelle, similpelle in molteplici colori valutabili dal campionario digitalizzato sempre accessibile online. Rivestimenti selezionati dagli interior designer diotti.com in collaborazione con aziende specializzate nella produzione di tessuti e pelli per l’arredamento.

    Ecco sei modelli scelti per voi dalla collezione letti diotti.com

    letto matrimoniale moderno

    Letto Belle, Il best seller versatile
    Molto apprezzato per la testiera sagomata e stondata e per il suo animo camaleontico. I diversi modelli di rivestimenti, colori e piedini stravolgono il look di questo letto rendendolo perfetto per camere moderne, classiche, shabby chic e provenzali ma anche d’ispirazione nordica.

    letto moderno con testata imbottita

    Letto Ghibli, il letto di design
    Design minimal. Il giroletto sottile di soli 4,5 cm e i piedini alti trasparenti donano a questo letto la sensazione di essere sospeso nel vuoto. Una struttura ridotta ai minimi termini che si contrappone a una testiera composta da due soffici cuscini imbottiti.

    letto matrimoniale rivestimento velluto

    Letto Bilbao, lo stile classico rivisitato
    Piedini a cipolla d’ispirazione classica, testiera alta con orecchie imbottita con rivestimento trapuntato. Tutto fa pensare ad un letto classico ma il look può essere reso estremamente attuale per stanze dal mood moderno e contemporaneo.

    letto matrimoniale in tessuto

    Letto More&Plus, il must have che non passa mai di moda

    Dimensioni contenute in lunghezza grazie ad una testiera sottile di soli 5 cm, massima capienza garantita da un ampio box contenitore. Questo modello è disponibile anche in versione sommier senza testiera per chi desidera dimensioni ancor più contenute.

    letto salvaspazio More&Plus Sommier

    Letto More&Plus Sommier, il salvaspazio per camere piccole
    Un letto senza testiera è perfetto per non sprecare centimetri preziosi in camera. La comodità è garantita dalla qualità del materasso, la praticità è assicurata dal capiente box contenitore. Un letto sommier che può essere posizionato anche a centro stanza.

    letto matrimoniale imbottito Blend

    Letto Blend, il pratico e funzionale
    Il giroletto alto nasconde un capiente box che offre uno spazio contenitore sempre utile. La testiera è formata da un pannello che fa da sostengo a due cuscini indipendenti da posizionare a piacere per estetica o per praticità quando si legge un libro o si guarda la tv.

    L’articolo Letti diotti.com: a ognuno il suo stile proviene da Dettagli Home Decor.

    23 Aprile 2021 / / Dettagli Home Decor

    IKEA collezione Lokalt

    IKEA ha contattato designer locali in Giordania, Thailandia, India e, insieme alle imprese sociali, ha creato Lokalt, una versione moderna dell’artigianato tradizionale ispirato alle tradizioni locali.

    Da diversi anni IKEA collabora con imprenditori sociali per garantire una vita quotidiana migliore attraverso opportunità di lavoro a lungo termine e mezzi di sussistenza per i gruppi vulnerabili. Seguendo la stessa filosofia, il colosso svedese ha collaborato con designer provenienti da Giordania, India e Thailandia per creare Lokalt, una collezione di accessori fatti a mano.

    vaso artigianale di IKEA

    I designer di Amman, Delhi, Bangkok portano una visione contemporanea alle tradizioni artigianali locali, creando una vivace collezione di tessuti e ceramiche. Il lavoro è svolto dalle imprese sociali Jordan River Foundation (Giordania), Doi Tung (Thailandia), Industree (India) e Diamond Carpets Female Weavers (India). In questo modo, ogni pezzo della collezione genera uguaglianza, inclusione e mezzi di sussistenza nelle regioni più povere.

    Abbiamo bisogno del supporto che viene dal potere delle grandi imprese, motivo per cui il nostro rapporto con IKEA è fondamentale“, afferma Neelam Chhiber, amministratore delegato della Industree Craft Foundation in India.

    IKEA cuscini collezione Lokalt

    La collezione Lokalt è composta da pezzi molto diversi tra loro. Ploypan Theerachai (India), Decha Archjananun (Thailandia), Tania Haddad (Giordania) e il designer IKEA Akanksha Deo hanno progettato fodere per cuscini, tappeti, una lampada e ciotole. Alcuni, come i tappeti, hanno toni neutri e materiali che ricordano a prima vista l’artigianato tradizionale, mentre altri, come le fodere dei cuscini, hanno toni più vivaci che donano loro quel tocco più contemporaneo.

    IKEA accessori collezione Lokalt

    LOKALT arriverà nei punti vendita IKEA nel giugno 2021.

    L’articolo IKEA presenta Lokalt, una collezione di accessori fatti a mano proviene da Dettagli Home Decor.

    23 Aprile 2021 / / Charme and More

    La Bastide des Chenes è un’affascinante dimora nobiliare rurale in stile provenzale costruita tra il XV e il XVII secolo.

    Questa magnifica residenza, si trova nei pressi del villaggio di  Bonnieux, nella tranquilla cornice naturale delle colline del Luberon in Provenza, Francia.

    Una zona della Provenza che affascina per la varietà dei paesaggi da cartolina e per i profumati campi di lavanda che si perdono all’orizzonte.

    La casa è stata ristrutturata in stile contemporaneo, lussuoso e chic nel rispetto della bella e storica architettura originale. 

    Un magnifico angolo di paradiso immerso nella natura fra i profumi della Provenza e il suono delle cicale. La piscina perfettamente integrata nella natura circostante è l’ideale per rilassarsi all’aria aperta lontani dal trambusto cittadino.

    Questa è la dimora perfetta per trascorrere dei rilassanti weekend o una vacanza da sogno nella campagna francese.

    Nella foto di copertina un angolo del giardino dove nelle sere d’estate la lavanda sprigiona tutto il suo profumo.

    Ma andiamo a vedere insieme il resto della casa.

    Ph via Onekindesign.com

    Ti è piaciuto questo post?

    Condividilo sui tuoi canali social usando uno dei tasti qui sotto e seguimi  su Instagram, Facebook Pinterest

     

    L’articolo Weekend in Provenza; La Bastide des Chenes. proviene da Charme and More.

    23 Aprile 2021 / / Blog Arredamento

    Tutti noi di BlogArredamento, insieme ai collaboratori di Velve Solutions e diotti.com, ci uniamo agli amici di Ar-Tre Cucine nel saluto a Mauro Dal Bo … rappresentante, collaboratore, gentiluomo, amico.

    “Un uomo non muore mai se c’è qualcuno che lo ricorda!”

    Ne condividiamo il bellissimo ricordo lasciato a tutti e porgiamo le nostre più sentite condoglianze alla famiglia e a tutte le persone a lui vicine per la prematura perdita.


    Ettore e lo staff blogarredamento.com