21 Luglio 2021 / / Romina Sita

Quante volte ti sarà capitato di lasciarti incantare da quelle splendide cucine sulle riviste o su Pinterest, ben arredate, e con quei vani aperti che danno un aspetto accogliente e dal sapore di casa. Probabilmente ti sarà anche capitato di lasciarti influenzare proprio da quelle immagini, fino ad arrivare ad acquistare una cucina con i vani a giorno. Ma ora che te la ritrovi davanti pensi e dici: cavolo ma perché non è così bella come quella che avevo visto? Ed ecco che provi un piccolo senso di delusione e pentimento per esserti lasciato condizionare. Ma non ti preoccupare, puoi ancora rimediare! Si, perché oggi ti spiego come arredare i vani a giorno della cucina per ottenere un effetto come quella che hai visto sul catalogo quando hai acquistato la tua.

Le cucine dai vani aperti nascono dare movimento e hanno un aspetto più vissuto, rispetto alla classica conformazione composta da un “muro” di pensili allineati, che risultano spesso rigidi e poco accoglienti. I pensili coi vani a giorno sono molto belli, ma hanno il loro rischio. Essi infatti implicano ordine e pulizia, altrimenti è un attimo cadere nel caos e in una cucina brutta da guardare. Quando si sceglie una cucina bisogna infatti fare tutte le valutazioni preventive necessarie. 

Se sei una persona che non cura tanto l’ordine, per questioni di tempo e di voglia, allora ti consiglio di scegliere una cucina con pensili chiusi (…anche se avere una cucina ordinata ti aiuta a risparmiare tempo, ma di questo ne parleremo in un altro articolo).

Se invece ami vivere la tua cucina, ti piacciono tanto le cucine calde e accoglienti e sei disposto ad impegnarti, un minimo, per renderla e mantenerla tale anche a lungo termine, allora devi assolutamente leggere ciò che ho da dirti qui sotto.

Ti spiegherò infatti, attraverso 6 REGOLE, come puoi arredare i vani a giorno della tua cucina. Ti diro come e quali oggetti scegliere e ti aiuterò a capire se è necessario acquistare qualche oggetto decorativo nuovo.

REGOLA #1

Svuota 

cucina vani aperti

Svuota completamente tutti i vani a giorno della tua cucina. Ti renderai conto meglio dello spazio a tua disposizione. È come se partissi da un foglio bianco per iniziare il tuo disegno.

REGOLA #2

Fai un check

cucina vani aperti

Pensa a tutti gli oggetti, esteticamente gradevoli, che potresti mettere a vista:

  • tazze, tazzine o bicchieri
  • teiera, moka o brocca
  • scatola del tè
  • barattoli di pasta, caffè, sale, zucchero, biscotti…
  • vasi decorativi
  • libri di cucina
  • piccolo poster con cornice
  • piante aromatiche
  • piante decorative verdi
  • scatole graziose
  • una scultura che ti mette di buon umore
  • un oggetto ricordo che ti fa piacere avere in vista

Questo è un elenco di oggetti a cui ti puoi ispirare. Fai un check su ciò che hai e su ciò che vorresti acquistare e butta giù la tua shopping list, ma non prima di aver finito di leggere le regolette.

REGOLA #3

Palette colori

cucina palette colori

Sarò ripetitiva ma la palette colori è fondamentale per creare una base per ottenere un risultato dall’effetto armonico. In base ai colori della tua cucina definisci le tonalità che devono rispettare gli oggetti che andrai a inserire nei vani a giorno della tua cucina.

Se hai una cucina monocromatica puoi osare con qualche accento di colore, se invece hai una cucina colorata, allora riprendi quella tonalità abbinandola a sfumature più chiare e più scura, insieme a tinte neutre.

A questo punto seleziona tutti gli oggetti che hai e che rispettano la palette colori da te definita. Se desideri acquistare qualcosa di nuovo ti consiglio di farlo alla fine, quando avrai posizionato quelli già esistenti. In questo modo ti renderai meglio conto ciò di cui hai veramente bisogno. Ad esempio potresti ritrovarti con vani rimasti troppo vuoti oppure con  delle composizioni troppo alla stessa altezza. In questo caso potresti acquistare qualche oggetto che slanci, come un quadretto, una brocca o una bella teiera. 

REGOLA #4

Come tante composizioni

cucina vani aperti

Dopo aver definito gli oggetti da inserire, puoi iniziare ad arredare vani a giorno della tua cucina. Come per l’arredo di un qualsiasi piano di appoggio, devi ragionare per singole composizioni: GRUPPI di oggetti ben definiti e riconoscibili, caratterizzati da ALTEZZE differenti e posizionati leggermente SFALSATI tra loro.

Per gruppi si intende un insieme di oggetti molto vicini tra loro, talvolta anche attaccati (come i libri). 

Si può considerare gruppo anche un elemento singolo, esso però deve essere importante, caratteristico e distante il minimo necessario dagli altri gruppi per essere identificato come tale.

REGOLA #5

Composizioni dinamiche

cucina vani aperti

Tra i vari vani aperti della cucina, cerca di non creare composizioni troppo simili tra loro, sia come tipologie di oggetti, che come altezze e volumi delle composizioni.

Se hai tanti oggetti di una stessa categoria, ad esempio libri di cucina, cerca di posizionarli in modo omogeneo rispetto alla facciata di tutta la cucina. Per creare ancora più movimento puoi disporli alcuni in verticale e altri in orizzontale.

REGOLA #6

Non riempire troppo i vani a giorno

cucina vani a giorno

Non è necessario riempire tutto lo spazio del vano a giorno, anzi se lo farai non ci sarà modo di percepire i gruppi che caratterizzano le singole composizioni che hai creato, col rischio che tutto diventi caotico e disarmonico. Quindi lascia dello spazio vuoto tra una composizione e l’altra, vedrai come essa assumerà valore e non sentirai la necessità di aggiungere altro per paura di rovinarla. In questo modo proverai inconsciamente l’esigenza di mantenere quello spazio in ordine, senza contaminarlo di oggetti inutili e/o di solo passaggio. 

Una precisazione, queste 6 regole funzionano anche nel caso tu debba arredare una cucina con una o più mensole al posto dei pensili con vani a giorno. Ti lascio qui sotto altre immagini di cucine da cui prendere ispirazione.

  • cucina con vani a giorno
  • cucina con vani a giorno
  • cucina con vani a giorno
  • cucina con vani a giorno
  • cucina con vani a giorno
  • cucina con vani a giorno
  • cucina con vani a giorno
  • cucina con vani a giorno
  • cucina con vani a giorno
  • cucina con vani a giorno

Ecco, ora conosci il segreto, sai perchè quelle cucine coi vani aperti che vedi sulle riviste e sul web sono così belle e soprattutto ora sai come realizzarla anche a casa tua. Presto scoprirai anche quanto sarà piacevole cucinare in una cucina esteticamente curata.

Ora mettiti all’opera, segui tutti i passaggi appena descritti, prendi ispirazione dalle immagini che vedi qui sopra e realizza la tua cucina dei sogni, quella che hai desiderato tanto. Sempre in tema cucina dai un’occhiata anche a questo articolo: Come realizzare la cucina dei sogni in stile scandinavo e col planner Ikea.

Spero che questo articolo ti sia stato utile e se hai bisogno di chiedermi un consiglio o semplicemente di farmi vedere il risultato del tuo lavoro scrivimi, per me sarà un piacere leggerti e vedere i tuoi traguardi!

Ciao e alla prossima,

Romina

L’articolo Come arredare i vani a giorno della cucina, come quelle che vedi sulle riviste sembra essere il primo su Romina • Home Lover.

21 Luglio 2021 / / M-Design

 Ciao amici! Rieccomi qui tra voi pronta a presentarvi un’altra azienda. Non amo le cose semplici ed infatti anche questo nome sarà simpatico. L’azienda che vi presento si chiama MUSTARD , nata nel 2017 e fondata da due sorelle , che seguono il loro sogno in due posti opposti del pianeta. La loro ispirazione nasce da una passeggiata sull’oceano che ha fatto scattare la scintilla , ovvero quella di produrre oggetti d’arredo in metallo. La loro prima collezione viene lanciata a Sydney , durante una fiera , per poi diventare un marchio globale. 

Vi mostro alcuni esempi :

Fig.1
Nome del prodotto: MM Lilac 140421 169 FINAL
Mustard Made lilac locker family – The Shorty

Fig.2
Nome del prodotto : MM Lilac 140421 FINAL 2 Square
Mustard Made lilac locker family – The Lowdown
La gamma di prodotti , negli anni è stata ampliata e le due dolci sorelle  , non si sono fatte intimidire da quest’onda fantastica che le ha travolte. Quello che vi ho mostrato è solo una parte dei modelli che più mi hanno colpita , ecco a voi altri modelli :
Fig.3 
Nome del prodotto : Mustard Made lockers – The Twinny in Ocean
Price: $699
Twinny è la sorella maggiore di Skinny: più di un semplice guardaroba, contiene tutti i tuoi coloratissimi sogni di archiviazione in uno! La stessa larghezza di The Midi + la stessa altezza di The Skinny, ma un po’ più profonda per avere più spazio per le grucce!
Progettato per tutti, dai vestiti per bambini piccoli a un guardaroba completo per adulti. I due binari consentono ai piccoli di raggiungere i loro abiti preferiti, potrebbero persino aiutarli a vestirsi più velocemente al mattino! I quattro ripiani possono essere spostati dove serve.
Fig.4
Skinny In Lilac Side
 Mustard Made lilac locker family – The Skinny
Fig.5
Ecco un interno del modello Skinny , salvaspazio , utile ma soprattutto fantastico!
L’azienda Mustard non è ferma solo sulla produzione ma anzi acquistare da loro , significherebbe aiutare le persone collaborando con Beam.
Io sono pronta a fare il mio prossimo acquisto da Becca e Jess , tu quale prodotto scegli?

Tranquilli , non ho dimenticato di lasciarvi il link diretto all’azienda :
https://mustardmade.com/
M.

20 Luglio 2021 / / Dettagli Home Decor

isola cucina con albero al centro

Molto più di una cucina ma un’oasi di benessere, sostenibilità, affetti e convivialità, quella progettata da Stefano Boeri Architetti ed ARAN Cucine, che tornerà ad essere protagonista del Supersalone di settembre 2021.

Il tema della sostenibilità non riguarda più solo la salvaguardia della natura; impone piuttosto una riflessione generale sulla qualità della vita, e non solo per le nuove generazioni. Ripristinare un rapporto sano – e soprattutto reciproco – tra uomo e ambiente, infatti, è sì fondamentale per la sopravvivenza del pianeta, ma determina anche dei benefici psicologici che influiscono positivamente sull’esistenza delle persone. Non a caso, il concetto di ‘benessere abitativo’ è uno dei princìpi ispiratori più importanti per il mondo del design, tanto che al centro di numerosi progetti di Stefano Boeri Architetti c’è proprio il legame tra uomo e natura, binomio nel quale l’architettura interviene come fondamentale strumento di connessione. Oasi è dunque simbolo di questo rapporto, quello tra uomo e natura appunto, inserito in un contesto domestico perché la casa, e in particolare la cucina, è uno spazio intimo, primo luogo dove imparare a vivere in armonia con sé e con gli altri.

isola cucina Oasi

Tratto distintivo del modello è un albero, posto al centro di un’isola.

L’essenzialità del design riesce a celare la straordinaria ricerca, dal punto di vista dell’innovazione e della tecnologia, che ha permesso di rendere multifunzione il monoblocco che costituisce la cucina. Seguendo il principio della circolarità, è possibile ruotare intorno alla cellula free-standing ed espletare tutte le fasi di trattamento del cibo, dalla conservazione alla preparazione, fino al consumo e al riciclo. Il top, grazie allo scorrimento di due ‘ali’, si amplia trasformandosi in tavolo da pranzo, così da favorire la convivialità. Sfruttando lo spazio interno di tutto l’impianto, invece, sono stati ricavati vani contenitivi per la dispensa, per gli elettrodomestici, e per un sistema di irrigazione che consente di coltivare l’albero.

lavello isola cucina

Come un cerchio, Oasi abbraccia e raduna intorno a sé numerose riflessioni, azioni, relazioni. La natura, al centro della cucina, offre i suoi frutti all’uomo (non solo in termini di nutrimento, ma anche di materiali: per le ante dell’isola è stato infatti utilizzato un legno di rovere risultato del recupero, per esempio, di originali bricole veneziane); l’uomo, a sua volta, si prende cura della natura: interessanti, in tal senso, sono il compattatore che riduce al minimo l’ingombro dei rifiuti (con un notevole beneficio per l’ambiente), e uno spazio riservato al compost con cui concimare l’albero. Così, Oasi di Aran Cucine si fa espressione di un ‘ciclo vitale’, anche simbolo di valori familiari: un albero intorno al quale radunarsi, confrontarsi, crescere, che crescerà e cambierà esso stesso, come una famiglia, fino a trasformare la cucina seguendo il dinamismo delle relazioni intrecciate al di sotto dei suoi rami.

L’articolo Stefano Boeri Architetti progetta Oasi per ARAN Cucine proviene da Dettagli Home Decor.

20 Luglio 2021 / / Dettagli Home Decor

pavimento in gres effetto maiolica

Per un perfetto stile mediterraneo Terratinta Group presenta due nuove collezioni di pavimenti e rivestimenti: MAR di Sartoria e Biancone di Ceramica Magica

Sartoria, brand di Terratinta Group, lancia per l’estate 2021 la nuova collezione di rivestimenti ceramici Mar, che racchiude proprio nel suo nome l’origine di questo evocativo progetto decorativo. Mar, ovvero Maioliche Antiche di Recupero, è un omaggio alle pavimentazioni in maiolica della tradizione mediterranea, una sorta di “memoria del passato” da integrare nello spazio contemporaneo.

Il passato è uno scrigno di conoscenza e con Mar, la tradizione si evolve, viene reinterpretata a partire dalla sua forma più celebre, la maiolica, diventando un elemento d’arredo a tutti gli effetti. Il tratto grafico dipinto sulle piastrelle 20×20 rievoca luoghi legato al territorio del meridione d’Italia dando vita a un tour virtuale coinvolgente.

pavimento in gres effetto maiolica

Dal Molo Sant’Antonio, uno dei luoghi simbolo di Bari, a Villa Dragonetti, casino di caccia del XVI secolo le cui decorazioni dei soffitti a cassettoni hanno ispirato il motivo. Dalle rinomate “masserie” pugliesi, un tempo semplici costruzioni rurali, oggi restaurate, salvaguardate e conservate come monumenti storici fino al blu acquerello che caratterizza Casino Tarricone. Otto versioni, otto location ma un unico obiettivo: ricreare un’esperienza reale che affonda le radici nel territorio in cui questo tipo di decorazione ha origine, riproducendo il fascino aristocratico di un caleidoscopio di colori che sono il riflesso di una natura travolgente, rigogliosa, abbronzata, sotto un cielo azzurro senza nuvole.

rivestimento cucina gres effetto maiolica

La tavolozza dei colori di Mar si compone di tonalità calde, decori delicati, geometrie semplici ed elaborati ricami. Nel classico formato 20×20 cm con uno spessore di 10 mm, le maioliche sono disponibili in otto diversi motivi decorativi. Gres porcellanato smaltato, per pavimento e rivestimento.

Ceramica Magica, l’originale e versatile brand di Terratinta Group, presenta invece Biancone, una collezione dove la tradizione ceramica dell’Emilia Romagna incontra il materiale principe del territorio pugliese: la pietra. Il risultato di questa combinazione di stili e materiali è sorprendente e conferma la volontà del marchio di lasciarsi cullare dall’essenza stessa del tacco dello stivale italiano. La Puglia con i suoi scorci antichi, i suoi panorami collinari, i suoi castelli e le sue cattedrali è la fonte d’ispirazione per questa novità tutta da scoprire.

pavimento e rivestimento gres effetto pietra

In un’area in cui la presenza umana quasi si confonde con la sua assenza, avvolti nel silenzio, si nota come l’uomo si sia servito nel tempo della pietra per edificare masserie, case coloniche ma anche per costruzioni ed opere d’arte locali come la Cattedrale di Trani. Protagonista assoluto è proprio il Biancone, roccia calcarea caratterizzata dalla colorazione bianca tipica della zona utilizzata sia per opere artigianali come rivestimenti interni, esterni, sculture, scale e piscine, ed anche per realizzazioni industriali come lavorazioni stradali tra cui marciapiedi, piazze, muretti, tanto da divenire un materiale iconico molto pregiato e conosciuto in tutto il mondo.

pavimento gres effetto pietra

Lo sviluppo di un’unica tonalità in diversi formati e spessori offre una proposta completa. Come la pietra originale, Biancone Beige si adatta ad ogni spazio, si fonde con l’ambiente. Perfetto sia per interni nella sua finitura opaca, che per l’esterno con la sua finitura ultra matt, Biancone Beige può attraversare gli spazi domestici ed essere il compagno impeccabile per ogni esigenza.

Ad arricchire la collezione anche un utilizzo “artigianale” della pietra: con la finitura burattata che ne mette in evidenza i bordi grezzi, Le Chianchette propongono una posa multiformato che in un formato 90×90 miscela sapientemente diversi formati, dal 15×15 al 30×45, combinando geometricamente quadrati e rettangoli.

pavimento e rivestimento Mar + Biancone di terratinta Group

L’abbinamento Mar+Biancone è una contaminazione di stili che crea un ambiente in continuo movimento con la Puglia quale protagonista attraverso la sua pietra simbolo: il Biancone. Scultorea e classica, questa collezione diventa complementare rispetto a Mar dando vita a una combinazione estetica di grande fascino in perfetto stile mediterraneo.

L’articolo Pavimenti e rivestimenti in stile mediterraneo proviene da Dettagli Home Decor.

20 Luglio 2021 / / Charme and More