14 Luglio 2021 / / Blogger Ospiti

Stiamo pian piano tornando alla normalità, ad affilare (sempre nei limiti del possibile) i mezzi pubblici e le strade per prendere posto nei nostri uffici che abbiamo lasciato da ormai un anno e mezzo. Eppure molte realtà, delle più disparate categorie, ha scelto di non tornare al metodo tradizionale di lavoro, scegliendo di mantenere la distanza e l’ottimizzazione di numerose risorse (da quelle economiche a quelle temporali).
Per fare ciò, nella maniera più efficiente possibile, è necessario attrezzare i propri ambienti casalinghi e abitativi in un vero e proprio ufficio. Sebbene molte case non possano riservare uno spazio confortevole, è davvero indispensabile ridurre al minimo le distrazioni e incanalare le energie nella giusta direzione. Ciò significa non solo produrre in maniera più flessibile ma potersi prendere cura della propria salute anche se siamo in casa e stiamo lavorando contemporaneamente. In questo articolo andremo ad illustrare le migliori opzioni, combinazioni e installazioni che potrete provare ad inserire all’interno della vostra abitazione e giocare con le differenti alternative più comode per i vostri spazi (e anche per le vostre scelte economiche!).

Come costruire un ufficio in casa

Basta davvero poco, anche una semplice scrivania separata dal resto del mobilio casalingo (infatti non è per nulla consigliato lavorare in un angolo del tavolo della cucina o del soggiorno). Vi è la possibilità di acquistare, anche a prezzi molto vantaggiosi, delle scrivanie minimal con un cassetto. Questa può essere un’ottima soluzione anche per tenere in ordine lo spazio di lavoro, liberandolo di documenti, fogli ed agende una volta terminato l’orario di lavoro. Obiettivo fondamentale: ordine e pulizia.

Quale sedia devo scegliere?

In primis, senza alcun dubbio, è importante concentrarsi verso tutti quei supporti su cui poggiamo il nostro peso per numerose ore al giorno (ed in maniera consecutiva). Ovviamente ci riferiamo alla vostra futura sedia ufficio che, senza alcun compromesso, dovrà essere dotata di tutti i comfort tali da consentirvi il massimo della salute a 360 gradi. Solo per citarne alcuni: dolori muscolari, difetti alla colonna vertebrale, ernie e nervi schiacciati. Una postura scorretta è davvero pericolosa se assunta per molto tempo e in maniera ripetuta!

Quale accessorio è meglio acquistare per concentrarsi?

Tutti gli accessori digitali ed analogici presenti sul mercato devono essere calibrate al 100% sulle vostre necessità ed eventuali mancanze; è pertanto molto importante capire prima i nostri bisogni, deficit e da lì partire alla ricerca di strumenti che possono solamente aiutarci a produrre meglio. Di sicuro se condividiamo la nostra abitazione con altre persone (o la nostra famiglia), un paio di cuffie isolanti e che riducono il rumore possono essere di grande aiuto. Se, per molte e differenti ragioni, non potete dedicare del tempo alla vostra forma fisica, vi consigliamo di investire in strumenti ed attrezzi per fare esercizio in casa: anche questo è collegato allo smart working che non deve, nella maniera più assoluta, essere totalizzante all’interno della vostra giornata.

Prendetevi dei momenti di pausa, definite degli orari di inizio e di fine e pretendete che essi vengano rispettati!

14 Luglio 2021 / / diotti.com

Alcuni lo chiamano guardaroba a vista, altri guardaroba aperto, altri ancora guardaroba senza ante… la verità è che tutte queste definizioni si riferiscono ad un’unica soluzione arredativa: un mobile aperto dove riporre i vestiti a vista. Una sorta di vetrina per abiti e scarpe dove tutto è visibile a colpo d’occhio e a portata di mano.
I vantaggi di avere sotto controllo tutta la schiera di magliette, pantaloni, giacche e accessori sono innegabili ma prima di lanciarti nella progettazione del tuo nuovo guardaroba a vista rifletti su due aspetti: l’ordine e la pulizia. Tutto – ma proprio tutto – è sempre visibile: ordine e soprattutto disordine, pulizia e polvere. L’assenza delle ante fa si che polvere e pulviscoli si possano depositare facilmente all’interno del guardaroba che necessita quindi di operazioni di pulizia più frequenti.

L’armadio / la cabina armadio a vista fa per te? Scoprilo subito.

  • Sei una persona super organizzata, a tratti maniaca dell’ordine? Guardaroba a vista SI.
  • Non hai tempo e voglia di riordinare l’armadio, ti dedichi a fatica due volte all’anno al cambio di stagione? Guardaroba a vista NO.
  • Hai il pallino per la pulizia e passare regolarmente il panno non ti da noia? Guardaroba a vista SI.
  • Hai poco tempo per dedicarti alla pulizia profonda della casa, la mattina hai i minuti contati, la sera rientri spesso tardi? Guardaroba a vista NO. A meno che sei disposto a chiudere un occhio davanti a un po’ di disordine e polvere oppure a scegliere una soluzione con ante.
  • Ti piace l’arredamento minimal e il tuo mantra è “less is more”? Guardaroba a vista SI. Per te meno elementi ci sono (le ante) meglio è.
  • La tua camera da letto è piccola e c’è poco spazio tra letto e armadio? Guardaroba a vista SI, ma senza ante. In questo modo non devi nemmeno considerare l’ingombro delle ante in apertura e chiusura.

Come organizzare un guardaroba a vista?

Vediamo ora come scegliere il guardaroba a vista che fa per te partendo dai modelli di armadio e cabina che permettono di avere tutto sott’occhio e a portata di mano.

1. Armadio / cabina armadio senza ante
2. Cabina armadio aperta completamente
3. Armadio (battente o scorrevole) con ante in vetro
4. Mobili ingresso con appendiabiti a vista
L’idea in più. Appendiabiti servomuto per camera

Armadio o cabina armadio senza ante

Il primo modello di guardaroba aperto che potresti valutare per la tua camera è una cabina armadio sprovvista di ante che appare come un classico armadio con la differenza che è aperto sul davanti e chiuso sul retro. La struttura è formata da colonne autoportanti, ci sono basi d’appoggio, fianchi divisori e fianchi di chiusura, un top superiore di chiusura, ripiani interni e attrezzatura aggiuntiva a scelta. Praticamente un armadio in tutto e per tutto che si fa notare per l’assenza delle ante, appunto.

Armadio senza ante da attrezzare internamente a piacere - Tilt

Cabina armadio autoportante, aperta e senza ante sul davanti, con schienale sul retro - Player

Cabina armadio con fianchi in metallo, schienale in legno, senza ante - Pacific

Cabina armadio aperta

Con una cabina armadio aperta completamente puoi creare due diverse tipologie di guardaroba. La prima è il guardaroba in stile Carrie Bradshaw in Sex and the City: un’intera stanza destinata al vestiario, un unico ambiente (grande o piccolo che sia) da attrezzare con ripiani, mensole, cassettiere per la biancheria, tubi appendiabiti, griglie per le scarpe, vani per scatole e contenitori, chi più ne ha più ne metta. Il guardaroba è aperto e a vista, la stanza degli armadi può essere dotata di porta scorrevole, porta a vetri o porta a soffietto.
La seconda tipologia possibile tutta aperta si ricava invece con mobili cabina armadio disposti su un’unica parete in una composizione lineare. Questo modello è caratterizzato da elementi indipendenti componibili e abbinabili a piacere. Tutti gli accessori sono visibili e accessibili, ad eccezione del contenuto di eventuali cassetti e cassettiere (per lo più biancheria intima).

Grande e spaziosa cabina armadio a giorno attrezzata con tutto a vista - Joyce Pacific

Cabina armadio componibile, completamente aperta, senza fianchi, senza ante - Easy

Cabina armadio componibile a pali, struttura con sviluppo verticale - Byron

Armadio con ante in vetro

A vista ma comunque chiuso. Se ti piace l’idea di lasciare a vista i tuoi abiti e calzature ma preferisci proteggerli dalla polvere allora la soluzione che fa per te è un armadio con ante in vetro. Ante in vetro trasparente per il massimo della visibilità, ante in vetro fumè trasparente o satinato per un effetto elegante e raffinato, vedo-non-vedo. Le ante in vetro possono essere scelte sia per armadi scorrevoli sia per armadi battenti, puoi scegliere il modello che più ti piace senza lasciarti condizionare dai materiali disponibili. Questa soluzione è un ottimo compromesso se vorresti osare con un armadio tutto aperto ma hai delle remore sulla praticità e l’utilizzo.

Armadio a 6 ante in vetro fumè - Virginia Pacific

Armadio a 3 ante battenti in vetro trasparente - Boutique

Armadio a 2 ante scorrevoli in vetro trasparente - Boutique Player

Guardaroba ingresso a vista

Guardaroba in bella vista in camera da letto ma anche all’ingresso, la differenza sta nella quantità di abiti che vengono appesi e dal tempo in cui rimangono effettivamente appesi. Sono frequenti le richieste di prevedere all’ingresso un guardaroba aperto (ganci appendiabiti a parete, pannello con ganci, appendiabiti a piantana, aste porta grucce) perché il numero di giacche, cappotti, sciarpe e cappelli che si appendono all’entrata è ridotto e perché si tratta di abiti utilizzati quotidianamente che si preferisce avere a portata di mano. Le soluzioni per un guardaroba a vista all’ingresso di casa sono davvero numerose, qui sotto abbiamo raccolto tre immagini d’esempio con appendiabiti (gancio o gruccia), mensole e altri elementi contenitore sempre utili.

Mobile sospeso per ingresso con mensola box contenitore in metallo con spazio per appendere le grucce - Rebel 10

Mobile ingresso sospeso con mensola con struttura in metallo perfetta per appendere grucce portabito - Rebel 11

Armadio da ingresso con schienale con ganci appendiabito - Aliant

Appendiabiti servomuto da camera

Un guardaroba mini per pochi vestiti che si vogliono tenere a portata di mano può essere organizzato con un appendiabiti servomuto particolare e di design. Un’asta portagrucce abbinata a una sedia, una struttura con mensoline, una specchiera con mensole e appendiabiti sul retro. Tutte queste soluzioni devono essere considerate come un piccolo guardaroba extra, da utilizzare occasionalmente per riporre un cambio abiti, da abbinare a un armadio o una cabina completi.

Servomuto con sedia con supporti per giacca e pantoloni - Yannik

Servomuto in legno con supporto per giacche, pantaloni e ripiani multiuso - Kigo

Specchiera da ingresso con asta appendiabiti sul retro e mensole - Kigo

Queste sono i mobili più gettonati per organizzare un guardaroba a vista ma se vuoi uscire dall’ordinario e puntare su soluzioni di grande effetto scenografico dovresti valutare anche modelli fai da te. Bastano pochi elementi per dar vita ad una struttura per appendere i vestiti, fissa o a libera installazione. Ad esempio puoi optare per un’asta appesa al soffitto, degli espositori da negozio, strutture a cavalletto che permettono di posizionare le grucce portabito, barre in metallo da appendere sotto le mensole, strutture a pali con mensole e ripiani.

Abbiamo fatto un escursus tra gli armadi guardaroba a vista e presentato i vari modelli possibili e più richiesti. Se hai domande o se vorresti un aiuto per progettare il guardaroba aperto per la tua camera da letto o il tuo ingresso contattaci. I nostri arredatori sono a tua disposizione per un progetto su misura. Scrivi a contact@diotti.com, chiama il numero +39.0362.682.682 o clicca sull’immagine qui sotto.

14 Luglio 2021 / / Things I Like Today

Quadri moderni astratti Mazzola Luce

Quadri moderni astratti e figurativi possono valorizzare gli spazi della casa aggiungendo un tocco di colore e originalità ai vari ambienti, dal soggiorno alla camera da letto e, perchè no, anche in cucina

Capita che dopo tanto tempo che viviamo in una casa, l’arredamento ci appaia scontato e noioso e l’insieme risulti spento. Senza dover cambiare tutti i mobili, basta ricordare che – come nella moda – anche nell’interior design spesso basta l’”accessorio” giusto per cambiare radicalmente l’aspetto di un abito o, in questo caso, di una stanza. Nel mondo della decorazione d’interni, le pareti assumono un aspetto fondamentale, e arredare con i quadri moderni può davvero cambiare l’atmosfera di una stanza e il modo di percepire lo spazio.

Spesso nelle case contemporanee le pareti sono tinteggiate di bianco o con colori neutri e sono come la tela del pittore, pronte per essere decorate secondo il nostro gusto. Per gli appassionati di arte e di quadri moderni, Mazzola Luce è un punto di riferimento dove trovare una vastissima gamma di soggetti, di stili, di colori e dimensioni diversi. Questo è importante perchè, essendo un complemento d’arredo, i quadri devono entrare in relazione con lo spazio preesistente, ma allo stesso tempo devono colpire l’attenzione con la loro personalità e arricchire l’ambiente.

Quadri moderni con mappe e planisfero

Quadri moderni in soggiorno

Come scegliere il quadro giusto?

Esistono fondamentalmente due possibilità: quadri coordinati con l’atmosfera della stanza, che si accordano con lo stile d’arredo, o quadri a contrasto, che spiazzano l’occhio e si pongono come protagonisti visivi dello spazio. Come primo step è necessario scegliere accuratamente il soggetto che potrà essere un ritratto, un paesaggio o semplicemente una macchia di colore. Nel catalogo di Mazzola Luce c’è un’ampia selezione di quadri moderni astratti o figurativi, di paesaggio e floreali, dove ciascuno potrà trovare lo stile ideale per la propria casa. Ma è importane anche tenere conto delle tonalità dell’immagine e delle dimensioni, che saranno determinanti per decidere come disporre i quadri sulle pareti.

Quadri moderni astratti in soggiorno

Quadri moderni astratti in soggiorno

Dove appendere i quadri moderni?

I quadri moderni sono perfetti in qualunque ambiente della casa, la decorazione ideale per ravvivare le pareti del soggiorno, della camera da letto, la cucina o l’ingresso. Ogni ambiente però ha le sue regole dettate principalmente dalle dimensioni della stanza e delle pareti.

  • SOGGIORNO: un soggiorno avrà certamente pareti ampie e luminose e dovremo tener conto di questo nella scelta dei quadri e della loro disposizione. Di solito in soggiorno si sceglie di avere un pezzo unico di grandi dimensioni che esprima una forte personalità per avere un focus visivo. Un quadro grande avrà bisogno di una parete proporzionata, con molto vuoto attorno per risaltare e diventare protagonista dello spazio.

Quadri moderni figurativi coordinati con l'arredamento

  • CAMERA DA LETTO: in camera da letto, spesso i quadri sono posizionati dietro la testata del letto per accentuare la simmetria della stanza. In alternativa si possono disporre sulle pareti laterali dei layout di piccoli quadri coordinati fra loro, magari nei toni di colore che riprendono l’arredamento.

Quadri moderni figurativi per la camera da letto

  • CUCINA: in cucina spesso si opta per una serie di quadri più piccoli e colorati anche per sottolineare il carattere di convivialità e allegria che si respira in cucina. L’importante è che non siano scelti a caso ma siano sempre coordinati fra loro secondo un unico tema decorativo.

Quadri moderni astratti etnici per la cucina

  • INGRESSO: in questa zona della casa si può scegliere sia un quadro grande da appendere per esempio sopra la consolle oppure una serie di quadri più piccoli disposti secondo un layout dinamico. In questo caso l’effetto decorativo sarà dato più dalla composizione che dai singoli pezzi.

Composizione di quadri moderni floreali

Appesi o appoggiati? Come disporre i quadri nella stanza?

Il modo più tradizionale è appendere il quadro al centro della parete, in modo simmetrico rispetto all’arredamento, come per esempio sopra un divano oppure dietro la testata del letto. Questa disposizione è consigliata soprattutto se il quadro è grande in modo che possa diventare il focus visivo della stanza. Ma ci sono molte altre possibilità in funzione delle dimensioni sia della parete sia del quadro scelto.
Per esempio se si scelgono dei quadri moderni una disposizione di grande effetto è quella di appendere due quadri gemelli affiancati fra loro. Oppure è possibile creare una composizione più elaborata utilizzando tre o più quadri di diverse dimensioni da disporre secondo dei layout da studiare a tavolino.

Le tendenze più recenti poi ci hanno abituato a vedere anche quadri non più appesi ma semplicemente appoggiati a terra o su una mensola da utilizzare come decorazioni da parete. Questa scelta è perfetta per un ambiente giovane e contemporaneo perchè dona all’ambiente un’atmosfera informale e sofisticata.

Qualunque sia la nostra scelta l’importante è che i quadri che scegliamo siano coordinati fra loro, nello stile e nei colori, per evitare un effetto di cacofonia visiva.

Coppia di quadri moderni astratti

• LEGGI ANCHE: Mrs. Colorberry si ispira ai geodi per arredare e stupire


L’articolo Cameretta a ponte, perché sceglierla. è stato scritto da Biagio Barraco e si trova su Questioni di Arredamento.

Comoda e funzionale, la cameretta a ponte è una tipologia di arredo salva-spazio utile per arredare le stanze dei bambini. Una soluzione non recentissima che continua a riscuotere grande successo. Qual è il motivo? Semplice, si tratta della soluzione ideale quando non si dispone dello spazio necessario per le molteplici attività di ragazzi e bambini.

Cameretta a ponte – tipologie.

Pratica e accattivante anche esteticamente, la cameretta ponte è un arredo che riesce a mettere d’accordo genitori e figli. I produttori cercano sempre di creare progetti che possono soddisfare entrambi adattandosi a tutte le necessità. 

La personalizzazione e la composizione flessibile, sono la chiave del successo di questa tipologia di camerette. Capaci di adattarsi a varie possibilità di utilizzo, con questo tipo di scelta è facile soddisfare più esigenze allo stesso tempo.

Bambini e ragazzi si sa bene necessitano di un ambiente spazioso multifunzionale, le camerette a ponte hanno il vantaggio di contenere quello che occorre in uno spazio minimo. Con questa soluzione, che integra in una sola parete tutti i mobili necessari per la cameretta, nella stanza rimane spazio libero a sufficienza da sfruttare per le attività ludiche e di studio dei ragazzi.

Le soluzioni sono tantissime tutte adattabili ad ogni ambiente, ma ne possiamo distinguere sostanzialmente due tipi.

Cameretta a ponte lineare.

È questa la soluzione ideale per arredare le stanze strette dove si è costretti a concentrare l’arredamento su una parete.

Se la stanza è destinata ad un solo bambino, è possibile posizionare il letto sotto l’armadio ponte, parallelo ad esso. Se la cameretta è occupata da due figli si possono posizionare i letti affiancandoli e disponendoli perpendicolarmente al «ponte».

Cameretta a ponte

Cameretta a ponte angolare

É un progetto che serve per ottimizzare lo spazio contenuto tra due pareti adiacenti. Le camerette con ponte angolare riescono a sfruttare gli angoli altrimenti inutilizzati. Anche in questo caso si può scegliere la disposizione più compatibile con le proprie esigenze: con due letti disposti a “L” o parallelamente, con letto singolo o divano letto contro il muro, con letto a scomparsa integrato, oppure con cabina armadio completata da ponte.

Cameretta a ponte

Quando è utile una cameretta a ponte?

Nelle moderne abitazioni le stanze destinate ai bambini sono sempre più piccole, sfruttare al meglio lo spazio con una cameretta a ponte rimane la scelta migliore. Con questa soluzione sarà facile arredare una cameretta piccola in modo funzionale e confortevole. Infatti la cameretta a ponte permette in un’unica soluzione di soddisfare contemporaneamente tutte le esigenze che si hanno nell’arredare questo spazio speciale della casa, senza rinunciare a nulla. 

Si tratta di una soluzione adatta anche alle famiglie numerose, dove la mancanza di spazio non è soltanto una questione di metri quadri, ma può dipendere anche dal numero dei componenti del nucleo familiare.

Sicurezza e qualità dei materiali.

Quando si acquista una cameretta, la salute e la sicurezza per i bambini è uno dei parametri più importanti per una scelta attenta e oculata. La qualità dei materiali con cui è fatta la cameretta è in questo senso determinante. Per la tutela della salute dei bambini i materiali è bene preferirli atossici e adatti a sopportare sollecitazioni e carichi, quindi risultare duraturi nel tempo.

Cameretta a ponte

Nel caso specifico di una cameretta a ponte, visto che sono dotate di parti sospese, ancora di più è fondamentale l’uso di sistemi di fissaggio e ferramenta adatti a garantire il montaggio in modo stabile e sicuro.

Quanto costa una cameretta ponte?

Qualità e pregio dei materiali, le dimensioni e la presenza, o meno, di determinati accessori, sono elementi che influiscono sul prezzo finale. In generale il prezzo medio di una cameretta a ponte di media qualità varia dai 2.000 ai 4.000 euro.

Risparmiare sui costi senza rinunciare alla qualità è possibile!

Come qualsiasi altro mobile o elemento d’arredo, la cameretta può essere acquistata, oltre che nei negozi fisici, presso i rivenditori online specializzati. Questa è una scelta che permette notevoli risparmi, ma ricordate ciò che fa la differenza tra un venditore e l’altro sono: la possibilità di scelta ampia e l’assistenza che ricevete prima, durante e soprattutto dopo il vostro acquisto.

Ad esempio, nella categoria dedicata alle camerette a ponte su ArredoShop.it è possibile scegliere diversi modelli di ottima qualità dal prezzo conveniente, ma soprattutto potrete contare su un’assistenza professionale e sul servizio di progettazione su misura. Dopotutto un acquisto diventa un’esperienza gratificante solo se supportato dai consigli di professionisti qualificati!

L’articolo Cameretta a ponte, perché sceglierla. è stato scritto da Biagio Barraco e si trova su Questioni di Arredamento.

13 Luglio 2021 / / Dettagli Home Decor

cucina Irori di Zampieri Cucine

Al prossimo FuoriSalone di settembre, le cucine di Zampieri saranno esposte presso Molino 48, Flagship store milanese dell’azienda. Fra le collezioni anche la nuova Irori disegnata da Stefano Cavazzana.

Osmosi di cucina, living e spazio lavoro, Irori presenta inediti programmi caratterizzati da grande trasversalità e dinamicità di utilizzo che offrono la possibilità di dilatare e unire l’ambiente integrando le diverse funzioni.

Di Irori, il designer Stefano Cavazzana afferma: “L’essenzialità delle linee della collezione si accompagna a spazi interni ampiamente riconfigurabili, in cui i materiali leggeri ben si prestano a riadattamenti a seconda delle diverse attività giornaliere.”

cucina Irori di Zampieri Cucine

Irori si sviluppa attraverso dei blocchi operativi destrutturati dalle innumerevoli possibilità compositive e che favoriscono ulteriore fluidità dei diversi ambienti. L’anta, dall’inedito spessore di 8 mm, si presenta con gola oppure con maniglie personalizzate: le due opzioni possono armoniosamente coesistere rispettando il mood pulito e rigoroso del design. Rilevante la presenza di tavoli su ruote utilizzabili per tante funzioni, facilmente movimentabili per i diversi utilizzi; blocchi tavolo per metà attrezzato con piano cottura e lavello e metà piano snack da pranzo/lavoro; soluzioni di librerie e contenitori per la zona living.

cucina Irori di Zampieri Cucine

cucina Irori di Zampieri Cucine

Casa Zampieri propone una cucina raffinata, organizzata e tecnologica che si apre a un living altamente personalizzabile e di tendenza. Un continuum estetico-funzionale curato nei minimi dettagli, l’introduzione continua di nuovi elementi che soddisfano la necessità di creare mood personali e in linea con lo stile e la filosofia dell’abitare di oggi secondo Zampieri.

Flagship Zampieri  Molino 48 – Via Molino delle Armi 48 Milano

L’articolo Novità cucine: nuove configurazioni di Irori al FuoriSalone 2021 proviene da Dettagli Home Decor.

13 Luglio 2021 / / Dettagli Home Decor

lampada da terra soggiorno moderno

Le migliori lampade da terra portano la luce dove serve, arredano la tua casa e sono bellissime. Inoltre, una lampada da terra ben progettata può migliorare l’aspetto e l’atmosfera di una stanza. A dimostrazione di ciò, abbiamo selezionato alcune delle lampade da terra moderne più eleganti e originali proposte da Luminesy, e-commerce specializzato in illuminazione, punto di riferimento per chi è alla ricerca di lampade belle e di alta qualità, che illuminano bene e durano nel tempo.

Prima di entrare nel dettaglio della nostra selezione, ecco alcuni consigli che vi aiuteranno nella scelta.

Lampade da terra: come scegliere i modelli più adatti

In fase di scelta è importante considerare alcuni aspetti fondamentali quali la dimensione della stanza in cui andrà inserita la lampada da terra e le funzioni svolte in questo ambiente, lo stile dell’arredamento presente, così come i materiali e i colori. Grazie a un’attenta valutazione di questi aspetti sarai in grado di scegliere i modelli più adatti alle tue esigenze. Non dimenticare che le lampade oltre a illuminare contribuiscono a dettare lo stile della casa per questo è importante scegliere i migliori modelli.

Dove posizionare le lampade da terra

La scelta della corretta posizione di una lampada da terra dipende da quale funzione deve svolgere all’interno della stanza. Se vuoi una lampada da terra per il tuo angolo lettura, dovrai posizionarla vicino al divano o alla poltrona con la parte finale del paralume ad altezza occhi. Se invece vuoi creare un’atmosfera accogliente nell’ambiente, posiziona la lampada in un angolo della stanza e regola il paralume per ammorbidire la luce o distribuirla in modo più uniforme. Le migliori lampade da terra sono leggere e hanno un design pratico che ti permette di spostarle facilmente quando serve.

Quali lampade da terra fanno più luce

Sei alla ricerca di una lampada da terra extra luminosa? In questo caso tieni presente che una lampada più grande con un paralume aperto fornirà più luminosità rispetto a un modello più piccolo con un paralume che focalizza la luce verso un solo punto. Cerca lampade da terra con luci a LED luminose e grandi diffusori o con paralumi che permettano alla luce di illuminare uno spazio da più di una direzione. Tieni presente che il vetro opaco può ammorbidire la luce e ridurne la luminosità. Le lampade dimmerabili consentono inoltre di regolare facilmente la luminosità della luce.

10 lampade da terra per spazi abitativi moderni

lampada da terra con ripiani

Alfred di Karman

Con il suo design italiano, Alfred posa sulla parete la sua sagoma antropomorfa permettendo all’utente di focalizzare l’illuminazione in modo diretto o indiretto verso lo spazio circostante proprio come farebbe un vero maggiordomo. I suoi utili ripiani arricchiscono Alfred di un valore funzionale e può essere posizionata ad esempio accanto a un divano o una poltrona,  oppure a un comodino. Se ti piace la trovi qui

lampada da terra con due faretti orientabili

2THIRTY Floor by Trizo21

Il ‘2Thirty Floor’ di Trizo21  è un design che strizza l’occhio agli anni ’70, con la tecnologia del futuro. Una caratteristica unica del ‘2Thirty Floor’: ogni sorgente luminosa ha il suo sistema di dimmerazione autonomo. Se ti piace la trovi qui

lampada da terra paralume in carta pesta

Lampada da terra Tropez della svedese Globen Lighting

La lampada da terra Tropez di Globen ci fa pensare al Mediterraneo e alla Costa Azzurra, in parte per il suo materiale e in parte per la sua forma. Il paralume è in cartapesta, cioè carta e colla. La carta è riciclata e non sbiancata. La lampada funziona bene sul pavimento accanto a un divano o in un punto buio che si desidera illuminare. Il paralume è inclinabile e può essere regolato a seconda delle necessità. Il paralume in carta poggia su un piede in metallo nero e una base in legno laccato nero. La lampada ha un cavo tessile nero ritorto lungo 200 cm con interruttore a pavimento ed europlug. Questa lampada è realizzata a mano in carta, il che significa che può variare nella forma e ogni lampada è unica. Se ti piace la puoi acquistare qui

lampada da terra moderna orienatabile

Balancer by Northern

Balancer è uno spettacolo sia nella funzione che nella forma. Sapientemente realizzata in acciaio verniciato a polvere nero, questa lampada da terra offre una straordinaria combinazione di luce, geometria e stile. Formato da linee architettoniche pulite e forme geometriche classiche, Balancer è unicamente interattiva. Realizzata a forma di cilindro, una base pesante ancora la struttura saldamente al pavimento, mentre il movimento della tenda fa da contrappeso al telaio. Girando una chiave girevole, il paralume si solleva verso l’alto per illuminare l’ambiente circostante, o ruota verso il basso per dirigerlo verso il pavimento. La luminosità di Balancer è sia diffusa che diretta, creando un attento equilibrio tra atmosfera e luce ambientale. Se ti piace la trovi qui

lampade da terra con paralume orientabile

BUDDY by Northern

La lampada da terra Buddy di Northern è più di una luce; è un elemento brillante che rende l’ambiente più vivace. La lampada da terra si affianca alle versioni applique e lampada da tavolo, riflettendo lo stile contemporaneo e le proporzioni eleganti che rendono i prodotti Buddy così cool. Buddy fornisce una fonte di luce ambientale e il suo paralume multidirezionale è in grado di incanalare la luce dove è necessaria. Come la versione a parete, la lampada da terra ha un interruttore dimmer, che facilita la creazione di un’atmosfera soffusa quando cala l’oscurità.  Disponibile in verde scuro, beige caldo, grigio scuro e bianco, la lampada da terra può completare l’interno con toni neutri o contrasto con colori diversi. Con il suo profilo minimalista, la lampada da terra si adatta a un’ampia gamma di interni contemporanei o aggiunge un accento senza pretese agli ambienti tradizionali. Alta e affascinante, la lampada da terra Buddy sembra più un ospite accogliente che un prodotto di illuminazione. Per saperne di più clicca qui

lampada da terra in metallo

KOKESHI di Market Set

Stile eccessivo.‎ Profilo ispirato alle bambole giapponesi con linee grafiche.‎ Maestosa leggerezza.‎ La lampada da terra Kokeshi di Market Set incarna tutto questo. Kokeshi è una lampada da terra rotonda in metallo verniciato con paralume in filo metallico a 3 sfere.‎ Fornita con cavo in tessuto e interruttore a pedale.‎ Se ti piace la tro vi qui

lampada da terra paralume intrecciato

MISSY di Globen

Scopri la lampada da terra Missy dell’azienda svedese Globen con paralume in rattan intrecciato e base in metallo laccato opaco nero o bianco. L’altezza può essere regolata montando parti on/off delle gambe. Scegli tra 4 livelli di altezza. La lampada ha un cavo tessile nero lungo 200 cm con un interruttore. Per acquistarla clicca qui

lampada da terra minimalista

REGAL di BELID Light From Sweden

Regal è caratterizzata da un design elegante e minimalista. L’attributo regolabile in altezza conferisce alla lampada un’espressione dettagliata e caratteristica. La possibilità di scegliere diverse sorgenti luminose ti consente di dargli la tua espressione personale. Se ti piace la trovi qui

lampade da terra con paralume colorato

ASPEN F17 di B.Lux

Spirito degli anni Sessanta: Lampada da terra B.Lux Aspen F17 con doppio paralume sottile, diverse combinazioni di colori. Alluminio laccato opaco, struttura e cavo nero. Per lampade convenzionali, dimmerabile. Il famoso designer di prodotti tedesco Werner Aisslinger è stato ispirato dallo spirito degli anni ’60 negli Stati Uniti e ha chiamato la serie di luci Aspen, prodotta dal brand di design basco B.Lux, come la stazione sciistica di lusso situata in Colorado. Il risultato è una forma cilindrica tonda e accattivanti colori laccati sulla faccia esterna del diffusore. Il paralume superiore aperto in alto è più corto e fornisce luce indiretta. La dimensione del paralume è armoniosamente bilanciata dal paralume principale inferiore leggermente più alto, che proietta luce diretta. Tra i due c’è un piccolo spazio d’ombra a forma di struttura a griglia che diffonde la luce diffusa lateralmente. Un design intelligente dal fascino semplice ma di successo. Se ti piace la trovi qui

lampada da terra regolabile

GEAR Lampada da terra by Northern

Progettata con ingranaggi rotanti che vanno su di giri con stile, questa lampada ad alte prestazioni è stata realizzate per la corsia di sorpasso. Esattamente come si cambia marcia in un’auto, le posizioni delle tendine vengono cambiate manualmente regolando una leva. Gli ingranaggi all’interno della base si bloccano in posizione con ogni regolazione delle tonalità. La lampada da terra si estende drammaticamente in avanti per posizionare il suo paralume sopra la testa, mentre le lampade da tavolo con  paralume singolo o doppio illuminano le superfici circostanti. Tutte e tre le versioni sono realizzate in alluminio e acciaio, conferendo alle lampade contorni nitidi e un aspetto industriale. Colorate in nero opaco, le lampade offrono un forte contrasto con gli sfondi chiari o creano un punto focale avvincente all’interno di qualsiasi interno. Per saperne di più clicca qui

 

L’articolo Le migliori lampade da terra per interni moderni proviene da Dettagli Home Decor.